Quanto consuma un’asciugatrice?

L'asciugatrice è un grande elettrodomestico sempre più diffuso nelle nostre case. Le motivazioni dietro a  questo boom di acquisti sono diverse: l'assenza di spazio, la mancanza di sole, la carenza di tempo da dedicare alla stesura e alla raccolta del bucato.
Qualsiasi sia il motivo che spinge a dotarsi di questi prodotti, il primo aspetto valutato dalla maggior parte degli utenti riguarda i costi di mantenimento. Nonostante l'asciugatrice non sia uno di quegli elettrodomestici che necessita di essere attaccato alla corrente 24 ore su 24, il suo impatto sulla bolletta dell'elettricità è decisamente cospicuo.
Per calcolare con precisione quanto l'asciugatrice inciderà sul costo annuale dell'energia elettrica è però necessario valutare una serie di elementi. Leggere l'etichetta energetica non basta più: le informazioni che vengono riportate devono essere comprese a fondo e giudicate anche in relazione alle esigenze individuali.
In questo articolo prenderemo in esame proprio questa tematica, vedendo quanto consumano in media le asciugatrici appartenenti alle diverse classi di efficienza energetica e quali elementi tecnici e strutturali incidono in modo più o meno rilevante sulla quantità di energia assorbita.
Se avete bisogno di informazioni più specifiche sulle caratteristiche delle asciugatrici attualmente in commercio vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra guida all'acquisto.

I consumi delle asciugatrici adatte all'uso domestico

Come per altri grandi elettrodomestici, anche nel caso delle asciugatrici l'efficienza energetica dei vari modelli viene suddivisa in classi: la classe più alta, che corrisponde al minor consumo, è A+++, mentre la classe più bassa è D.
Prima di osservare nel dettaglio i valori relativi al consumo delle varie classi energetiche è necessario fare una piccola precisazione sul tipo di dati forniti dalle aziende produttrici in merito ai consumi.
Etichetta energetica asciugatrice
Sulle etichette energetiche troviamo solitamente due tipi di dati: uno relativo al consumo energetico per ciclo ed uno relativo al consumo energetico annuale. Entrambi questi valori sono approssimativi poiché vengono calcolati sulla base di prestazioni standard. Sia per il consumo di un ciclo che per il consumo annuale viene supposto che l'asciugatrice sia a pieno carico e che stia lavorando con il programma per capi in cotone. Per il calcolo del consumo annuale vengono considerati 200 lavaggi, anch'essi effettuati con il programma standard cotone a pieno carico.
Non vengono purtroppo forniti i consumi energetici per tutti i programmi, quindi se volete calcolare il consumo annuale di un modello, adattando il dato al tipo di utilizzo che farete, vi consigliamo di moltiplicare il consumo di un ciclo per il numero di cicli che presumete di effettuare.

Consumi e classe di efficienza energetica

Nella tabella in basso potete vedere i consumi energetici per ciclo e annuali, in base alla classe di efficienza energetica. Per calcolare il costo annuo abbiamo ipotizzato che ogni kWh abbia un prezzo di 0,20 euro, ma questo valore è naturalmente indicativo e può essere sostituito con il costo pattuito dal vostro contatto con la società di fornitura elettrica.

Classe di efficienzaConsumo per cicloConsumo annuoCosto approssimativo
A+++meno di 1,5 kWh260 kWh52 euro
A++1,5 kWh300 kWh60 euro
A2 kWh400 kWh80 euro
B3 kWh600 kWh120 euro
C4 kWh800 kWh160 euro
DDa 5 kWh1000 kWh200 euro

Come ridurre i consumi dell'asciugatrice?

A seguire vi offriamo 5 consigli molto utili per ottimizzare i consumi:

  • Centrifugare con la massima potenza in fase di lavaggio: un buon modo per limitare il tempo di asciugatura dei capi è quello di sfruttare la potente centrifuga della lavatrice. Ciò infatti assicura l'eliminazione di un grosso quantitativo di acqua, consentendo di impostare un ciclo di asciugatura dalla minore durata;
  • Effettuare un'accurata manutenzione ordinaria: pulire il filtro e svuotare periodicamente la vaschetta che raccoglie l'acqua condensata (se presente) sono due operazioni che da un lato allungano la vita dell'elettrodomestico, dall'altro migliorano la sua efficienza dal punto di vista delle prestazioni;
  • Sfruttare tutta la capacità di carico: per risparmiare energia è consigliabile riempire ogni volta il cestello con la maggiore quantità di panni possibile, tenendo sempre presente la capacità di carico massima per i vari programmi. Per seguire questo consiglio una buona soluzione è quella di acquistare un'asciugatrice con la stessa capacità di carico della lavatrice di cui già si dispone;
  • Utilizzare la funzione antipiega il meno possibile: si tratta di una funzione molto dispendiosa, per cui il nostro consiglio è quello di limitarne l'utilizzo;
  • Non usare sempre l'asciugatrice: se disponete di un balcone, durante le stagioni più calde affidatevi all'azione del sole, la quale è gratuita, non inquina e non rovina i capi.

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

Siemens WT48Y7W9II

Miglior prezzo: 948,10€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Smeg DHT73LIT

Miglior prezzo: 510,00€

La più venduta

Electrolux RDH3874GDE

Miglior prezzo: 468,99€