Le migliori adsl del 2018

Confronta le migliori adsl del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Voto: 9,2

Fastweb + Sky

Velocità download1 Gbit/s
Velocità upload200 Mbit/s
InfrastrutturaUltrafibra, Fibra FTTS e ADSL
Attivazione49 € per parabola
Canone20,90 €/mese per 12 mesi
Canone modemGratis
Telefonia fissa
SIM inclusa
Chiavetta internet
Pay TV
Punti forti
  • Decoder, Sky TV, Sky On Demand, MySky WiFi inclusi
  • Sky Box Sets incluso

Voto: 8,7

Fastweb Internet

Velocità download1 Gbit/s
Velocità upload200 Mbit/s
InfrastrutturaADSL2+/Fibra ottica
AttivazioneGratis
Canone24,95 €/mese per 12 mesi
Canone modemGratis
Telefonia fissa
SIM inclusa
Chiavetta internet
Pay TV
Punti forti
  • Internet illimitato fino a 1 Gigabit/s
  • Chiamate illimitate verso fissi e mobili
  • Xbox Live, Playstation Plus o Dropbox gratis per 12 mesi

Voto: 7,8

Infostrada Windhome

Velocità download1 Gbit/s
Velocità upload1 Mbps
InfrastrutturaADSL2+
AttivazioneGratuita
Canone24,90 €/mese per 12 mesi
Canone modem2 €/mese
Telefonia fissa
SIM inclusa
Chiavetta internet
Pay TV
Punti forti
  • Attivazione gratuita
  • 100 GB ogni mese da aggiungere alle SIM Wind della famiglia

Voto: 7,4

TIM Connect

Velocità download1 Gigabyte/s
Velocità upload30 Mbps
InfrastrutturaADSL2+
Attivazione35,18 €
Canone16,90 €/mese per 12 mesi
Canone modemGratuito
Telefonia fissa
SIM inclusa
Chiavetta internet
Pay TV
Punti forti
  • Attivazione gratuita per nuove utenze
  • Sconto di 100 € per i nuovi clienti

Voto: 6,8

TIM Connect Mobile

Velocità download7 Mbps
Velocità upload384 Kbps
InfrastrutturaADSL
Attivazione15 €
Canone10 €/mese
Canone modemGratuito
Telefonia fissa
SIM inclusa
Chiavetta internet
Pay TV
Punti forti
  • 16 ore di chiamate gratis verso tutti al mese
  • 5 Giga anche per lo smartphone

Come scegliere l'ADSL: i fattori decisivi nella scelta

Dovete decidere quale ADSL farvi attivare a casa? Con tutte le offerte che ci sono è difficile orientarsi.
Per capire quale dei tanti abbonamenti può fare al caso vostro è necessario informarsi e soprattutto capire esattamente di che linea avete bisogno. Bisogna però fare una piccola premessa fondamentale sull'infrastruttura sulla quale il funzionamento degli abbonamenti ADSL si basa, poiché da questa dipenderà in buona parte l'ampiezza dell'offerta a voi accessibile.
Determinato questo, potete passare a considerare le varie offerte presenti sul mercato e le specifiche di ogni contratto: quali velocità promette, se e quale modem vi offre in comodato, quali servizi siano previsti in aggiunta alla linea ADSL e soprattutto quali siano i costi mensili. Vediamo dunque uno per uno ciascuno di questi elementi.

1. Infrastruttura

L'infrastruttura attualmente disponibile in Italia comprende sia le tradizionali linee telefoniche, sia la più moderna fibra ottica. Le condizioni e la copertura di queste due infrastrutture non sono omogenee sul territorio nazionale: nelle grandi città è possibile trovare sia linee telefoniche aggiornate di recente sia la fibra ottica, mentre fatalmente nei centri rurali e in quelli più isolati geograficamente ci si può affidare unicamente alle linee telefoniche, e in alcuni casi queste non vengono ammodernate da molti anni.ADSL cavo in fibra ottica
Ne consegue che, a seconda di dove vi troviate nel Belpaese, avrete accesso a un ventaglio variabile di offerte, basate sulle infrastrutture presenti nella vostra zona. Questa è una premessa particolarmente importante perché dalle infrastrutture dipendono anche le velocità di trasferimento dati che queste supportano: come è risaputo la fibra ottica è tra tutte la tecnologia ad oggi più veloce, mentre sulle linee telefoniche più obsolete sono disponibili abbonamenti ADSL a velocità decisamente ridotte.

La verifica della copertura

Fortunatamente è possibile verificare quale tipo di infrastruttura raggiunga la vostra abitazione. Ogni operatore infatti vi permette di verificare se un particolare abbonamento è disponibile nella vostra zona, inserendo semplicemente il vostro numero di rete fissa o il vostro indirizzo in un'apposita casella.
Una volta effettuata la verifica si aprono diversi scenari possibili:

  • Se siete raggiunti dall'ADSL, per abbonarvi non avrete bisogno di installare nulla in casa, solo un modem e un filtro da attaccare alla presa telefonica
  • Se vi abbonate alla fibra ottica dovrà però venire un tecnico ad installarvi una centralina
Normale ADSL

Una normale connessione ADSL sfrutta infatti, come abbiamo detto, i cavi telefonici già installati in ogni abitazione: il modem apposito serve a decodificarne il segnale, mentre il filtro serve ad evitare che la trasmissione dati interferisca con le normali chiamate fatte dal telefono di casa.ADSL architetture di rete

Fibra ottica

La fibra ottica invece è un'infrastruttura a parte, che deve venire portata manualmente in ogni casa: se la vostra abitazione è raggiunta dal servizio dovrà comunque intervenire un tecnico per portare il cavo ottico fin dentro casa vostra, e qui installare la centralina che vi permetterà di usufruire della connessione.
Attualmente in Italia la fibra fin dentro casa è disponibile solo nelle città di Milano, Torino e Bologna.

Soluzioni "ibride"

Due soluzioni "ibride" tra queste due sono poi le ADSL2 2 e ADSL2+: in questo caso esiste un'infrastruttura in fibra ottica che arriva ad una distanza di 500 m circa dalla vostra abitazione. L'ultimo tratto che separa l'armadio ripartilinea da voi viene coperto o di nuovo dal normale cavo telefonico, o nei casi migliori sempre in fibra ottica, che però non arriva fino alla vostra presa telefonica. Anche queste sono tecnologie ad alta velocità, sempre superiore a quella di una normale ADSL: le velocità di trasferimento sono infatti molto influenzate dall'effettiva distanza tra casa vostra e il DSLAM, ovvero il commutatore fibra/cavo.

Dove tutto il resto non arriva

In alcune aree particolarmente remote, non cablate telefonicamente o comunque non raggiunte nemmeno da un servizio ADSL di base, ci si può affidare a un diverso tipo di connessioni internet, basate su tecnologia satellitare o sulla trasmissione radio. Si tratta in generale di tecnologie mediamente più costose rispetto a quelle per via terrestre, ma in alcune aree costituiscono appunto la migliore se non unica possibilità.

  • Le connessioni WiMAX sfruttano le onde radio per ricevere e inviare dati da e verso un'antenna gestita dal provider. Le velocità sono vicine a quelle delle normali ADSL e i costi quasi allineati. È comunque necessario verificare la copertura del servizio
  • Le connessioni satellitari sono notevolmente più care di tutte le altre ma hanno il grande vantaggio di essere disponibili ovunque. La velocità è paragonabile a quella delle migliori ADSL a banda larga e per usufruirne è necessario installare un ricevitore e un modem simile ai decoder per le TV satellitari

ADSL ricevitore satellitareFatta questa importante premessa, potete passare a considerare i dettagli di maggior rilievo in un contratto ADSL: questo è importante per scegliere non solo un servizio commisurato ai vostri bisogni, ma anche per accertarvi che le condizioni di recesso o di rinnovo siano favorevoli.

2. Velocità

Quando si parla di connessioni ADSL la velocità di trasferimento dati è il principale parametro di valutazione.
Da questa dipende infatti il tempo che impiegherete per effettuare qualunque operazione online, dal semplice caricamento di una pagina web all'upload di foto sui vostri account social, al download di un film da guardare in streaming.
Più "attivi" siete online, più sentirete il bisogno di una connessione veloce: se ad esempio siete quattro in casa e uno vuole ascoltare musica su Spotify, uno guardare un film su Netflix, uno giocare con la PlayStation online e uno caricare le foto delle ultime vacanze su Flickr, una connessione ADSL delle più lente non vi potrà soddisfare. Una connessione lenta è frustrante per tutti, per cui scegliete bene in modo da fare contenta tutta la famiglia.
Quando leggete i dettagli di un contratto ADSL troverete indicate le velocità di download e di upload, tipicamente con le prime molto più alte delle seconde. Le velocità sono espresse in Mbps, Megabit per secondo, e abbiamo accennato che dipendono dal tipo di infrastruttura su cui si basa la connessione.

Download
Upload
ADSL
2-7 Mbps
256 Kbps - 1 Mbps
ADSL2/2+
10-30 Mbps
1 Mbps
Fibra ottica
100-300 Mbps
da 10 Mbps in su
WiMAX
6-7 Mbps
1 Mbps
Satellitare
10-22 Mbps
2-6 Mbps

La velocità di download indica la rapidità con cui potrete ricevere i dati da internet, mentre quella di upload è indicativa della rapidità con cui potrete caricare i vostri file online.

Velocità effettive

Fin qui abbiamo parlato delle velocità pubblicizzate e promesse dagli operatori, ma dovete sempre tenere presente che le velocità effettive sono sempre più basse, salvo rari casi. Questo perché ci sono diversi fattori che influenzano la velocità effettiva di una connessione a internet, e quella promossa dai provider è solamente teorica.
Ecco che cosa contribuisce a rallentare una connessione ADSL:

  • Distanza dalla centralina: le velocità decrescono all'aumentare della distanza che il segnale deve coprire, a parte nel caso delle connessioni in fibra ottica
  • Congestione del server: più utenti fruiscono contemporaneamente del servizio, più ridotte sono le velocità per ciascuno di essi

Entrambi sono fattori su cui non potrete intervenire, a meno di traslocare più vicino a una centralina e di navigare solo di notte, quando le utenze connesse alla stessa centrale sono molte meno.
Proprio perché la velocità effettiva potrà essere anche molto più bassa di quella contrattuale, vi consigliamo di prestare attenzione ai dettagli del contratto: cercate sempre la dicitura "banda minima garantita", che indica la soglia al di sotto della quale la vostra connessione non dovrà mai scendere.
Potete verificare la velocità della vostra ADSL servendovi di uno dei tanti servizi di test online: se però volete servirvi dei risultati del test per contestare un disservizio all'operatore, sappiate che l'unico al momento avente valore legale è il software Ne.Me.Sys sviluppato da AGCOM. ADSL speed test
Se la vostra connessione, in assenza di guasti, rimanesse costantemente al di sotto della banda minima garantita, avreste titolo a richiedere un adeguamento al fornitore, un rimborso o la cancellazione del contratto.

3. Modem

In un contratto ADSL si ha sempre la possibilità di scegliere se includere nella fornitura del servizio anche la consegna di un modem o modem/router in comodato d'uso. Vedremo meglio più avanti quanto incide sull'abbonamento il noleggio dell'apparecchio, ma in generale vale la regola che il comodato è gratuito per i primi 12 o 24 mesi. In alcuni casi viene anche offerta la scelta tra diversi tipi di apparecchio: solo modem, modem/router o diversi modelli di modem/router, con costi diversi una volta trascorso il periodo di comodato gratuito.ADSL modem
La scelta del modem in comodato d'uso è particolarmente indicata per gli utenti che non sono molto pratici di informatica e di reti domestiche, poiché gli apparecchi vengono forniti preimpostati e/o con un software di installazione guidata che aiuta i meno esperti ad impostare tutto correttamente.
Chi ne capisce di più e ha esigenze particolari potrebbe però preferire l'acquisto di un modem/router a parte, o l'utilizzo di un apparecchio fidato già in suo possesso.
Per chi sottoscrive un abbonamento ADSL o ADSL2/2+ abbiamo approntato una guida all'acquisto del modem/router WiFi, mentre per chi ha già un modem di qualunque tipo e ha bisogno unicamente di un router WiFi abbiamo redatto una guida all'acquisto del router WiFi.
Ricordiamo comunque che i modem/router forniti dai provider non sono ovviamente prodotti da questi ultimi, ma vengono forniti in partnership con marchi già specializzati nella produzione di questi apparecchi: è dunque sempre possibile scoprire quale modello viene fornito in comodato e quali siano le sue specifiche tecniche.
In particolare con le connessioni più veloci viene infatti offerto solitamente un modem/router piuttosto valido, per cui non è detto che chi vuole un prodotto performante e sofisticato debba sempre acquistarlo a parte.

4. Servizi

Una parte rilevante di un contratto ADSL sono poi i servizi che esso include, al di là della sola connessione e dell'eventuale modem/router in comodato. Il ventaglio dei servizi accessori è davvero ampio ed è diventato negli ultimi anni sempre più complesso, grazie alla diffusione almeno nei centri urbani di connessioni ad alta velocità. Vediamo allora a grandi linee quali sono i pacchetti oggi più comuni.

Solo ADSL

Questo pacchetto comprende solo l'attivazione della linea ADSL e l'eventuale modem/router in comodato d'uso. È ovviamente il più economico dei pacchetti nonché il più interessante per chi non è assolutamente interessato né ad avere anche una linea telefonica fissa, né un secondo numero di cellulare, né altri servizi. ADSL senza telefonoDisponibile su tutte le infrastrutture, non è assolutamente sinonimo di connessione lenta, anzi: chi è raggiunto dal servizio può anche optare per una connessione in fibra ottica senza servizi aggiuntivi.

ADSL e telefono fisso

Questo è il più comune dei pacchetti nonché quello storico: quando le connessioni ADSL hanno cominciato a diffondersi in Italia tutti gli abbonamenti erano un accessorio dell'utenza telefonica, mentre oggi è vero il contrario. ADSL più telefono fissoUn contratto di questo tipo include la linea ADSL illimitata, le telefonate ai numeri fissi nazionali e in alcuni casi quelle verso i cellulari di un determinato operatore, mentre verso gli altri operatori sussiste una normale tariffa a scatti. Quasi sempre però è previsto l'addebito dello scatto alla risposta.

ADSL e cellulare

Alcuni operatori di telefonia fissa e mobile offrono contratti ADSL inclusivi anche di un numero di cellulare, in aggiunta o in alternativa all'utenza telefonica fissa. È il caso ad esempio di TIM e Vodafone, che con la loro presenza sia sul mercato delle utenze domestiche sia su quello mobile possono combinare i due servizi in una sola offerta. ADSL più cellulareL'abbonamento tipicamente include l'ADSL illimitata, dai 2 GB al mese in su di traffico internet da cellulare e chiamate verso tutti i numeri di rete fissa nazionale e dei cellulari dello stesso operatore.

ADSL e chiavetta internet

Un altro possibile pacchetto è quello che combina all'ADSL di casa anche una chiavetta internet: questa consiste in un piccolo stick USB contenente una SIM card che può essere attaccato al notebook per navigare ovunque ci si trovi sfruttando una connessione 4G o LTE. ADSL più chiavettaPuò essere una soluzione interessante per i liberi professionisti o per gli studenti che hanno necessità di usare il computer anche quando sono in viaggio: le chiavette fornite con questi abbonamenti comprendono tra i 2 e i 4 GB di traffico al mese. Il costo di questo tipo di contratto è chiaramente più alto dei precedenti, anche fino al doppio di un semplice abbonamento ADSL e telefono fisso.

ADSL e pay TV

L'ultima arrivata tra le opzioni disponibili è quella della pay TV, offerta con gli abbonamenti dai 20 Mbps circa in su. ADSL più pay TVQuesto pacchetto combina l'ADSL illimitata alla fruizione di programmi TV e film a pagamento: Sky, storico operatore delle TV a pagamento in Italia, e Infinity offrono l'abbonamento ai propri canali in collaborazione con TIM, Tiscali e Fastweb, e TIM stessa offre il servizio TimVision gratuito ai propri utenti. I contenuti a pagamento sono fruibili su computer, dispositivi mobili e anche sulle moderne smart TV.

5. Costi

Naturalmente a tutti interessa avere il servizio desiderato al minor costo possibile, ed è per questo che i servizi di comparazione prezzi sono sempre più in voga. La consultazione di uno di questi servizi non è però sostitutivo di una approfondita lettura dei termini contrattuali, che vi raccomandiamo di non tralasciare mai.
I costi complessivi di un abbonamento ADSL sono sempre costituiti da diverse voci, e non a caso gli abbonamenti vengono pubblicizzati con i prezzi "a partire da": il canone mensile della sola ADSL si accompagna sempre a una serie di altri costi. Proviamo a vedere le voci di prezzo più comuni.

Costo di attivazione

Quando sottoscrivete un contratto ADSL l'operatore prevede sempre un costo di attivazione dell'offerta. In moltissimi casi questo viene completamente abbuonato dall'offerta che avete sottoscritto, ma non sempre è questo il caso.
A volte il costo di attivazione vi viene richiesto come pagamento una tantum, che non ricorrerà cioè nelle bollette successive, oppure più raramente vi può venire rateizzato in 12 o più rate.
I costi di attivazione variano da operatore a operatore, e possono andare da soli 30 € fino a oltre 200 € nei casi delle connessioni a fibra ottica più veloci.
Ci sono dunque ottime ragioni per scegliere un'offerta ADSL che azzeri i costi di attivazione, anche se spesso l'azzeramento di questo costo è vincolato al mantenimento del contratto per almeno due anni.

Canone mensile

Questo è l'abbonamento vero e proprio alla linea ADSL. A seconda del contratto che sottoscrivete questo può essere gratuito per il primo mese, oppure ridotto per i primi tre mesi, oppure fisso per i primi due anni di contratto e alzato poi al rinnovo.
Fate attenzione alle condizioni offerte dall'operatore: in molti casi il costo al rinnovo del contratto è significativamente più alto di quello originariamente sottoscritto, per cui leggete sempre bene i termini per la cessazione. I prezzi variano a seconda dell'infrastruttura e della velocità della connessione:

Solo ADSL
ADSL + fisso
ADSL + SIM
ADSL + chiavetta
ADSL + pay TV
ADSL
circa 20 €
20-25 €
22-40 €
25-36 €
24-31 €
ADSL2/2+
circa 22 €
20-25 €
22-40 €
25-36 €
24-31 €
Fibra ottica
circa 25 €
20-30 €
45 €
-
-
WiMAX
20-22 €
circa 25 €
-
-
-
Satellitare
circa 30 €
circa 30 € (VoIP)
-
-
-

Nel canone mensile sono normalmente inclusi tutti i servizi previsti dal contratto: ADSL, telefonia da fisso, telefonia mobile, chiavetta internet e pay TV, a seconda di che cosa avete scelto.

Noleggio modem/router

Abbiamo detto più sopra che con un contratto ADSL avete la possibilità di farvi mandare un modem/router in comodato d'uso dal provider: è vero che in moltissimi casi l'uso del modem viene offerto senza costi aggiuntivi per i primi 12-24 mesi di contratto, ma successivamente, se vorrete continuare a usare il modem, dovrete pagare un canone mensile. Il prezzo non è di solito esorbitante e dipende dal tipo di apparecchio fornito: si può andare dai 3 ai 5 € al mese.

Questi sono i costi fissi di qualunque contratto ADSL. Quando si sottoscrive un contratto, in particolare se si approfitta di un'offerta particolarmente vantaggiosa, è sempre bene verificare quali siano i vincoli contrattuali.
Quasi sempre infatti i vantaggi di un'offerta sono vincolati ad una durata minima contrattuale, tipicamente di due anni: se per qualunque motivo vorrete cambiare contratto, disdirlo o cambiare operatore prima del termine di questi due anni potreste incorrere in spese di disattivazione. A seconda del contratto, questa spesa può andare all'incirca dai 25 ai 130 €.
Bisogna poi ricordare che i contratti si rinnovano automaticamente, e che al rinnovo le condizioni iniziali solitamente cambiano. Abbiamo già detto ad esempio che scaduto il periodo in offerta si comincia a pagare il canone mensile per il comodato del modem, ma anche lo stesso canone ADSL subisce di solito un aumento di prezzo. Le condizioni al rinnovo sono sempre indicate sui contratti, per cui prendetevi il tempo di controllarle: in alcuni casi il canone mensile può aumentare anche di 15 €.
Se non volete che il contratto si rinnovi automaticamente, con tutte le variazioni di prezzo conseguenti, vi dovrete ricordare di dare la disdetta in tempo utile: il periodo di preavviso è anch'esso indicato sul contratto e può essere da 12 a 3 mesi.

Domande e risposte su ADSL

  1. 0
    Domanda di Leda | 22 novembre 2017 at 20:53

    Perché nelle diverse offerte la velocità di download a volte è espressa in Gb e a volte in Mbps?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 novembre 2017 at 11:32

      Nella nostra guida d’acquisto abbiao usato solo Mbps per rendere i confronti più comprensibili. Se sui siti officiali trovi differenti misure, tieni a mente che 1 G equivale a 1000 Mb.

"ADSL": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!