I migliori scaldabiberon del 2022

Confronta i migliori scaldabiberon del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Chicco Digit

Il migliore

Amazon
Farmacia for you
Miglior farma
Zfarmacia
1000 Farmacie
CompatibilitàVasetti e biberon
AlimentazioneCorrente elettrica
Tempo di riscaldamento4 minuti
Programmi di riscaldamento12 programmi di riscaldamento, selezione quantità, selezione temperatura, scongelamento
Funzioni extraTimer
Adattatore per auto
Punti forti
  • Segnali acustici e visivi
  • Elemento antiscottature
  • Mantiene la pappa in caldo
Punti deboli
  • Non è dotato di adattatore per auto
Chicco Casa Viaggio 00007389100000

Chicco Casa Viaggio 00007389100000

Il miglior rapporto qualità prezzo

Amazon
Farmacia Loreto
Maisondubebe
Farmacosmo
Doc Peter
CompatibilitàVasetti e biberon
AlimentazioneCorrente elettrica
Tempo di riscaldamento4 minuti
Programmi di riscaldamentoRiscaldamento pappe, latte materno e biberon, scongelamento
Funzioni extraSpegnimento automatico, mantenimento della temperatura, timer
Adattatore per auto
Punti forti
  • Consente di scaldare il latte materno gradualmente per preservarne i nutrienti
  • Mantiene i liquidi e le pappe alla temperatura ideale
  • Cestello antiscottature
  • Timer per programmare il riscaldamento
  • Ideale per il viaggio
Philips Avent SCF358/00

Philips Avent SCF358/00

Amazon
Pinkorblue
CompatibilitàVasetti e biberon
AlimentazioneCorrente elettrica
Tempo di riscaldamento3-7 minuti
Programmi di riscaldamentoRiscaldamento pappe e biberon, scongelamento, selezione quantità
Funzioni extraRegolazione automatica della temperatura, mantenimento della temperatura per 60 minuti
Adattatore per auto
Punti forti
  • Mantiene il latte alla temperatura ideale per 60 minuti
  • Sensore Smart Temperature Control per evitare il surriscaldamento del latte
Punti deboli
  • Non è dotato di adattatore per auto
Nuk Thermoexpress Plus

Nuk Thermoexpress Plus

Amazon
Yestoys
CompatibilitàVasetti e biberon
AlimentazioneCorrente elettrica
Tempo di riscaldamento90 secondi
Programmi di riscaldamentoProgramma di riscaldamento unico
Funzioni extraSpia di controllo, spegnimento automatico
Adattatore per auto
Punti forti
  • Ideale per il viaggio
  • Occupa poco spazio
  • Molto veloce e semplice da usare
Punti deboli
  • Non prevede programmi di riscaldamento
Testato da QualeScegliere.itPhilips Avent SCF355/00
Amazon
Farmacia Loreto
Ideafarma
Maisondubebe
1000 Farmacie
CompatibilitàVasetti e biberon
AlimentazioneCorrente elettrica
Tempo di riscaldamento3 minuti
Programmi di riscaldamentoRiscaldamento pappe e biberon, scongelamento, selezione quantità
Funzioni extra
Adattatore per auto
Punti forti
  • Funziona anche con prodotti congelati
  • Funzionamento intuitivo grazie alle icone
Punti deboli
  • Non si autospegne
  • Non mantiene la pappa in caldo
  • Non molto capiente
Francesca.maculan
Autore
Francesca

Come scegliere lo scaldabiberon

Lo scaldabiberon può sembrare uno di quei prodotti per l’infanzia non veramente indispensabili, soprattutto se si possiede un forno a microonde o se si preferiscono metodi più tradizionali come il riscaldamento del latte a bagnomaria. Prima di affrontare i primi mesi di vita del proprio bambino non si sa tuttavia che può capitare di dover fare questa operazione più volte, spesso a notte fonda e con poche ore di sonno alle spalle. Ecco perché lo scaldabiberon può rivelarsi uno strumento utile per effettuare questa operazione in modo più pratico e senza il rischio di surriscaldare il latte o addirittura bruciare pentolini e biberon. ScaldabiberonIn commercio si possono trovare oggi scaldabiberon dotati di funzioni aggiuntive che portano il latte alla temperatura corretta e lo mantengono caldo nel caso il bimbo si dovesse riaddormentare. Queste sono solo alcune delle caratteristiche che andremo ad analizzare in questa pagina dedicata agli scaldabiberon, per aiutarvi nella scelta del modello che più si addice alle vostre esigenze di neogenitori.

Compatibilità

La compatibilità si riferisce alla gamma di contenitori che è possibile scaldare con il proprio scaldabiberon, sia in termini di dimensioni che di tipologia, ed è il primo criterio con cui scegliere il proprio prodotto in quanto pregiudica ciò che si potrà effettivamente riscaldare con l’apparecchio.
Spieghiamoci meglio: alcuni scaldabiberon possono riscaldare non solo i biberon, ma anche i vasetti di omogeneizzati e, in base alla forma del modello scelto, si potranno inserire solo contenitori di determinati formati. La prima valutazione da fare è dunque se preferire un modello che possa scaldare solo il biberon o se invece si vogliono riscaldare anche pappe oppure omogeneizzati.Scaldabiberon compatibilitàDopo aver effettuato questa prima scelta, bisognerà poi passare a verificare le dimensioni dei biberon che possono essere utilizzati all’interno dell’apparecchio: alcuni modelli, infatti, sono compatibili solo con biberon o contenitori per la pappa della stessa marca, mentre altri sono invece universali e possono quindi ospitare non solo bottiglie e contenitori di qualsiasi marca, ma anche di diverse dimensioni, forma e capacità.

Alimentazione

Anche la modalità di funzionamento dello scaldabiberon è decisiva nella scelta del modello più adatto alle proprie esigenze e questa è determinata in primo luogo dal tipo di alimentazione: in base al modo in cui un prodotto si alimenta variano infatti gli usi possibili.
Possiamo individuare tre diverse modalità di alimentazione degli scaldabiberon, che vi elenchiamo ed illustriamo nei paragrafi a seguire.

Scaldabiberon senza corrente elettrica

Questo tipo di scaldabiberon è ideale per l’uso fuori casa, perché non richiede la prossimità di una presa della corrente elettrica per essere utilizzato.
Il suo funzionamento si basa sul principio della cottura a bagnomaria: si fa bollire dell’acqua, che viene poi conservata in un contenitore termico in grado di mantenere la temperatura costante per un certo tempo (il massimo è di circa 6 ore).Scaldabiberon senza corrente elettricaQuando è il momento di scaldare il biberon, basta riempire il secondo recipiente con l’acqua bollente travasandola dal contenitore termico, inserire il biberon e chiudere il coperchio protettivo, aspettando il tempo necessario affinché il latte o l’omogenizzato sia abbastanza caldo per essere servito al vostro bambino.

Scaldabiberon a corrente elettrica

Questo tipo di scaldabiberon è un piccolo elettrodomestico a tutti gli effetti: richiede infatti lo sfruttamento dell’energia elettrica per funzionare e può di conseguenza essere utilizzato solo in casa, a meno che non preveda un doppio sistema di alimentazione anche da viaggio (di questa parleremo però meglio nel prossimo paragrafo).
Anche questa tipologia di scaldabiberon ha un funzionamento semplicissimo: si inserisce dell’acqua all’interno dell’apparecchio, che provvede poi in modo autonomo a raggiungere la temperatura adatta per scaldare il biberon e/o il vasetto/contenitore per la pappa inserito all’interno del prodotto. Una volta terminato il lavoro, se è presente la funzionalità di segnalazione acustica, lo scaldabiberon avvisa dell’avvenuto riscaldamento e, nel caso dei modelli più avanzati, si spegne anche da solo (anche di queste funzioni parleremo meglio in seguito).

Scaldabiberon da viaggio

Lo scaldabiberon da viaggio è molto simile a quello da casa, in quanto condivide con esso lo stesso principio di funzionamento a corrente elettrica, con la differenza che si può collegare all’accendisigari della vostra automobile e quindi potete scaldare il biberon o il vasetto dell’omogenizzato anche mentre effettuate qualsiasi spostamento in macchina. Come anticipato nel paragrafo precedente, può capitare di trovare in commercio dei modelli che prevedano il doppio sistema di alimentazione, per cui è possibile sostituire la spina dell’accendisigari con quella della presa elettrica di casa ed utilizzare lo scaldabiberon sia a casa che fuori. Tra i modelli più recenti possiamo trovare anche scaldabiberon dotati di cavo con presa USB da poter utilizzare collegandoli ad una power bank, un laptop o un adattatore di ricarica.Scaldabiberon da viaggio

Tempi e modalità di riscaldamento

Quando parliamo di scaldabiberon è molto importante verificare quali siano i tempi di riscaldamento. Questo perché uno scaldabiberon elettrico, che scalda una quantità di liquido pari ad un biberon o un contenitore di pappa standard, dovrebbe quanto meno impiegare lo stesso tempo di altri metodi tradizionali di riscaldamento e scongelamento per poter valere l’acquisto. Al contempo il riscaldamento non deve essere eccessivamente veloce al fine di mantenere le proprietà nutritive dell’alimento riscaldato. In media i tempi di riscaldamento di un biberon di latte vanno dunque dai 3-4 minuti ai 90 secondi nei modelli più veloci.
Oltre ai tempi di riscaldamento vi sono altre funzioni utili di cui uno scaldabiberon può essere fornito e che potremmo definire anche come le “funzioni di cottura”. Nonostante quelle che è possibile trovare non siano numerosissime, sono in realtà importanti da considerare in base all’uso che si desidera fare del proprio apparecchio.
Infatti forse non tutti sanno che questo piccolo elettrodomestico, nelle sue versioni più evolute, può svolgere anche altre funzioni oltre a quella del semplice riscaldamento di biberon e vasetti di omogeneizzati.Scaldabiberon tempi e modalità di riscaldamentoGuardiamo nello specifico nell’elenco che segue quali sono i principali programmi di riscaldamento che uno scaldabiberon può offrirvi:

  • Impostazione della temperatura: alcuni modelli offrono diverse impostazioni per scaldare il latte a temperature variabili, in base alle preferenze dei bambini nonché alla temperatura di partenza del latte;
  • Scongelamento: alcuni scaldabiberon permettono di usufruire di un’impostazione di scongelamento delicato, una modalità più sicura rispetto al microonde e più pratica rispetto all’utilizzo dell’acqua che permette di preparare in pochi minuti il latte preso direttamente dal freezer;
  • Selezione delle quantità: esistono dei modelli che permettono di ottimizzare i tempi di riscaldamento in base alla capacità del contenitore che si vuole scaldare.

Funzioni aggiuntive

Oltre alle funzioni viste sopra, lo scaldabiberon può offrire possibilità extra che lo impreziosiscono e che vanno necessariamente tenute presenti visto che, oltre a far lievitare il prezzo finale di un modello, ne rendono il funzionamento più semplice e all’avanguardia.
Alcune caratteristiche, inoltre, sono molto importanti per coloro che abbiano delle particolari esigenze d’uso e vanno valutate caso per caso.
Vediamo nel dettaglio quali sono le funzioni di cui un apparecchio del genere può essere dotato:

  • Timer: alcuni modelli permettono di scegliere quando avere pronto il latte o la pappa grazie alla presenza di un timer programmabile, solitamente da 15 a 60 minuti;
  • Autospegnimento: questa caratteristica è molto utile per evitare inutili consumi ed anche danni allo scaldabiberon nel caso si dimenticasse di spegnerlo dopo l’uso;
  • Mantenimento in caldo: alcuni modelli prevedono una funzione di mantenimento in caldo che può avere delle tempistiche variabili, fino ad un massimo di circa un’ora, e permette di mantenere il latte o la pappa ad una temperatura adeguata qualora si volesse servire il biberon o l’omogenizzato non immediatamente;
  • Segnale acustico o spia luminosa: attraverso un segnale sonoro o visivo alcuni scaldabiberon avvisano l’utente dell’avvenuto riscaldamento, sia che essi provvedano poi a spegnersi da soli, sia che non dispongano di questa funzione;
  • Display digitale: alcuni modelli prevedono un piccolo display luminoso che indica la temperatura raggiunta, lo stato del riscaldamento o altre informazioni utili alla preparazione;
  • Volume regolabile: presente solo negli scaldabiberon dotati di segnali acustici, questa funzione extra potrebbe rivelarsi molto utile per scongiurare risvegli improvvisi del proprio bambino;
  • Sterilizzatore: alcuni modelli sono dotati anche della funzione di sterilizzazione; questo risulta vantaggioso in termini di praticità e riduzione dell’ingombro poiché con un solo apparecchio è possibile effettuare due delle operazioni più frequenti nei primi mesi di vita del bambino.

Scaldabiberon funzioni aggiuntive

Sistemi di preparazione per latte formulato

Stanno diventando sempre più numerosi i brand che oltre agli scaldabiberon offrono dispositivi per la preparazione di latte formulato che richiede passaggi diversi rispetto al riscaldamento del latte materno o del latte vaccino. Questi sistemi sono dotati di funzioni specifiche che consentono di preparare il latte in formula in modo veloce e sicuro. Per i genitori che alimentano il proprio bambino solo con latte “artificiale” gli scaldabiberon classici risultano essere davvero poco utili proprio perché la bevanda quando già miscelata non dovrebbe essere mai riscaldata; ecco perché in queste circostanze, questi sistemi si rivelano essere gli unici davvero utili se si cerca un dispositivo in grado di velocizzare il procedimento. Vediamo brevemente qui di seguito le funzioni di cui sono dotati per aiutare gli utenti a distinguere gli scaldabiberon classici dai sistemi di riscaldamento pensati per il latte formulato:

  • Sistema per la filtrazione dell’acqua: questa funzione permette di aggiungere acqua del rubinetto che viene filtrata con un filtro antibatterico garantendo così la massima sterilità del preparato, importante nei primi mesi di vita del bambino;
  • Erogazione dell’acqua calda: l’acqua filtrata viene erogata dopo pochi secondi, alla temperatura adeguata per sterilizzare la formula e nella giusta quantità per far sciogliere e miscelare la polvere per la preparazione della bevanda;
  • Erogazione acqua fredda: per temperare il latte formulato così da essere pronto per essere somministrato.

Praticità d’uso

Oltre che essere funzionale, lo scaldabiberon deve essere anche pratico da usare. La praticità d’uso descrive tutte quelle caratteristiche strutturali di uno scaldabiberon che ne facilitano l’uso quotidiano, un elemento importante in un apparecchio che viene usato ogni giorno e, anzi, con una certa frequenza anche all’interno della stessa giornata.
Di seguito vi elenchiamo tutti quegli elementi che andrebbero considerati per assicurarsi l’acquisto di un prodotto che si riveli confortevole e pratico nell’uso:

  • Ingombro ridotto: vista la quantità di prodotti ed oggetti che si acquistano per l’arrivo di un bambino, potrebbe essere necessario scegliere uno scaldabiberon che non occupi uno spazio eccessivo in cucina; a maggior ragione se si tratta di uno scaldabiberon da usare anche in viaggio, meglio optare per qualcosa di semplice; consigliamo di prestare attenzione però alle funzioni incluse: ad un ingombro minore può corrispondere spesso uno scaldabiberon molto basico;

Scaldabiberon ingombro

  • Luce notturna: ideale per poter utilizzare lo scaldabiberon anche di notte senza dover illuminare l’intera cucina, una funzione extra che rende l’uso dell’elettrodomestico più immediato anche quando si è particolarmente stanchi;
  • Supporto: potremmo dire che lo scaldabiberon ideale dovrebbe possedere un piccolo ma comodo supporto che ha il ruolo di facilitare la presa del biberon oppure del vasetto, in modo da ridurre il rischio di scottature;
  • Piedini: alcuni modelli sono dotati di piedini a ventosa, che sono situati sotto il corpo macchina dello scaldabiberon e che servono ad ancorare l’apparecchio in maniera salda e stabile alla superficie di lavoro. I piedini rendono sicuramente l’utilizzo dello scaldabiberon più sicuro e sono ovviamente una prerogativa dei modelli da casa;
  • Avvolgicavo: se ci tenete a mantenere in ordine la vostra cucina, ma anche se trasportate lo scaldabiberon oppure se lo prendete e riponete ad ogni utilizzo, vi tornerà utile la presenza di un vano ideato per raccogliere il filo d’alimentazione dello scaldabiberon in ordine, senza che si ingarbugli o che si incastri;
  • Istruzioni: con questo elemento non ci riferiamo al manuale d’uso (che è ovviamente incluso in qualsiasi prodotto acquistiate) ma a delle piccole guide, che sono spesso in carta adesiva e attaccate sul corpo macchina, e forniscono delle brevi indicazioni per il riscaldamento o lo scongelamento di un biberon o vasetto di omogenizzato, spiegando, ad esempio, quanta acqua inserire all’interno dell’apparecchio in base alla sua capacità;
  • Facilità di pulizia: bisogna verificare, ad esempio, quanto facilmente è possibile montare e smontare i vari componenti, e se questi possano essere lavati in lavastoviglie o meno. Naturalmente la pulizia in lavastoviglie semplifica e velocizza di molto queste operazioni, che nel caso di un prodotto da usare molto frequentemente come questo devono essere effettuate abbastanza spesso.

Le domande più frequenti sullo scaldabiberon

Perché e quando acquistare uno scaldabiberon?

I motivi principali per acquistare uno scaldabiberon sono praticità, velocità e sicurezza maggiori nelle operazioni di riscaldamento. Lo scaldabiberon torna quindi utile quando queste operazioni sono davvero frequenti. Con lo scaldabiberon si può inoltre programmare il riscaldamento del latte e far sì che questo sia pronto al momento giusto e alla giusta temperatura, evitando sia che il bambino si scotti, sia che il latte riscaldato eccessivamente perda le sue proprietà nutritive. Infine lo scaldabiberon portatile e da viaggio diventa un accessorio davvero importante se si effettuano spesso viaggi in auto poiché consente di avere pappa e latte pronti e a portata di mano. Consigliamo di acquistare lo scaldabiberon dopo la nascita del bambino, per capire i suoi ritmi e se questo piccolo elettrodomestico sia veramente necessario.

Quali sono le principali marche di scaldabiberon?

Il mondo dei prodotti per l’infanzia è costellato da numerose marche. Il nostro consiglio è quello di preferire delle aziende che siano note e diffuse, con appositi centri assistenza e negozi specializzati sul territorio.
Il motivo di tale indicazione è che scegliere un marchio conosciuto è innanzitutto una garanzia di qualità e non tossicità dei materiali utilizzati per produrre lo scaldabiberon, soprattutto visto che parliamo di un oggetto da utilizzare per prendersi cura dei propri bambini. Tra i nomi più diffusi e richiesti attualmente in Italia troviamo: Chicco, Philips, Beurer, Nuk e Tommee Tippee.

Quanto costa uno scaldabiberon?

La variazione di prezzo tra gli scaldabiberon in commercio si è ampliata negli ultimi anni: abbiamo prodotti che partono da un minimo di circa 20 € fino ad arrivare ad un massimo di circa 60 €.
Nella prima categoria rientrano i modelli più semplici (siano essi funzionanti a corrente o senza), mentre nella seconda troviamo gli scaldabiberon digitali e multifunzione.
Come è quindi facile dedurre, nel caso di questa tipologia di apparecchi la fascia di prezzo è indicativa più che altro della presenza di caratteristiche extra, come la funzione di scongelamento, di un display luminoso oppure di uno o più biberon già inclusi in dotazione.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori scaldabiberon del 2022?

La tabella dei migliori scaldabiberon del 2022 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Il migliore
Chicco Digit Chicco Digit
Miglior prezzo
50,53 €
Miglior qualità/prezzo
Chicco Casa Viaggio 00007389100000 Chicco Casa Viaggio 00007389100000
Miglior prezzo
24,25 €
Philips Avent SCF358/00 Philips Avent SCF358/00 Miglior prezzo
36,99 €
Nuk Thermoexpress Plus Nuk Thermoexpress Plus Miglior prezzo
39,89 €
Philips Avent SCF355/00 Philips Avent SCF355/00 Miglior prezzo
29,20 €

Scaldabiberon: gli ultimi prodotti recensiti

Il migliore
Chicco Digit

Chicco Digit

Migliore offerta: 50,53€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Chicco Casa Viaggio 00007389100000

Chicco Casa Viaggio 00007389100000

Migliore offerta: 40,99€