I migliori scaldabiberon portatili del 2024

Confronta i migliori scaldabiberon portatili del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
67,99 €
amazon
131,49 €
amazon
89,99 €
amazon
69,99 €
amazon
56,42 €
pinkorblue
56,42 €
primainfanzia
75,05 €
lachiocciolababy
79,90 €
idealbimbo
79,90 €

Dati tecnici

Compatibilità

Universale

Universale

Biberon Avent e Chicco

Biberon di varie marche

Biberon Philips Avent, Tommee Tippee, MAM

Alimentazione

Batteria ricaricabile 15.000 mAh

Batteria ricaricabile

Batteria ricaricabile 4800 mAh

Batteria ricaricabile

Batteria ricaricabile

Tempo di riscaldamento

5 minuti

5-10 minuti

5-14 minuti

8-20 minuti

10 minuti

Programmi di riscaldamento

Temperatura regolabile da 37 a 50 °C

Temperatura regolabile da 37 a 50 °C

Temperatura regolabile da 37 a 50 °C

Temperatura regolabile da 39 a 45 °C

Temperatura regolabile da 37 a 50 °C

Funzioni extra

Mantenimento del calore

Mantenimento del calore

Mantenimento del calore

Mantenimento del calore

Adattatore per auto

Punti forti

Bottiglia scaldabiberon in acciaio inossidabile

Riscalda fino a 340 ml di latte artificiale o materno

Riscaldamento rapido in meno di 10 minuti

Scaldabiberon portatile a batteria

Scalda lentamente in modo da mantenere inalterate le proprietà del latte

Con batteria ricaricabile

Temperatura regolabile dai 37 °C ai 50 °C

8 utilizzi per ricarica

Con adattatori inclusi

Piccolo e leggero

Riscalda in 5 minuti fino a 50 °C

Beccuccio e tappo anti perdite

Protezione da sovraccarico e contro il surriscaldamento

3 temperature selezionabili

Oltre ai biberon del marchio, può essere usato anche con quelli Philips Avent e MAM

Mantiene la temperatura costante fino a 18 ore

Riscalda 150 ml in 5 minuti

Compatibilità diretta con Avent e Chicco Perfect 5 e Original Touch

Ricarica USB

4 impostazioni di temperatura

Intuitivo display LCD

Ritenzione del calore per 8 ore

Display digitale con temperatura raggiunta

Punti deboli

Un po' ingombrante

La batteria consente di effettuare fino a 3-4 cicli di riscaldamento

Necessario acquistare un adattatore extra per biberon di marche diverse

Riscaldamento non velocissimo

Non adatto per chi cerca uno scaldabiberon particolarmente veloce

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Quando parliamo di bambini e di latte, sia esso in polvere o materno, ogni genitore e ogni bambino ha le sue preferenze. Per quanto riguarda la temperatura a cui somministrarlo, tuttavia, in molti concordano che quella ideale deve essere simile a quella del latte materno, non troppo caldo né troppo freddo. Ecco perché quando lo somministriamo con il biberon, vogliamo che raggiunga una temperatura pari a circa 37 °C, equivalente a quella del corpo della mamma.Scaldabiberon portatile da viaggioNon sempre tuttavia è possibile riscaldare il latte velocemente e alla temperatura perfetta per il nostro bambino. E specialmente nel caso del latte artificiale, conoscere la temperatura esatta è essenziale per una preparazione corretta. Uno strumento utile per aiutare i genitori a rendere queste operazioni più facili, specialmente quando le si effettua in piena notte e con poche ore di sonno alle spalle, è lo scaldabiberon.
Su quali siano gli aspetti da considerare per scegliere uno scaldabiberon efficiente e di qualità ne abbiamo già trattato nella nostra guida principale dedicata agli scaldabiberon tradizionali, dove potete dare un’occhiata anche ai modelli migliori in circolazione.

Ma lo scaldabiberon si rivela un apparecchio risolutivo anche quando si è fuori casa. Possiamo dire che è proprio in questi casi che uno scaldabiberon portatile o da viaggio diventa un ottimo alleato per affrontare serenamente trasferte brevi o lunghe con il proprio bambino.
Non possiamo nascondere tuttavia che in passato gli scaldabiberon da viaggio non sempre hanno goduto di molto successo: forse perché spesso poco pratici e poco efficienti. Molti modelli in commercio si basavano sul riscaldamento a immersione e dunque richiedevano di essere riempiti di acqua; in molti casi scaldavano poco, troppo lentamente e non permettevano di mantenere la temperatura della bevanda molto a lungo. Fortunatamente negli ultimi anni sono arrivati scaldabiberon portatili meno ingombranti, con batterie più durevoli e capaci di riscaldare il latte alla temperatura voluta e in pochi minuti. Molti modelli nuovi, inoltre, non funzionano ad immersione ma semplicemente presentano una base riscaldante per portare il latte alla temperatura voluta.Scaldabiberon portatile tipologieIn questa pagina vi riportiamo gli aspetti da tenere in considerazione per scegliere uno scaldabiberon portatile utile ed efficace, e vi elenchiamo quelli che secondo le nostre analisi sono i modelli al momento migliori presenti sul mercato italiano.

Cosa cercare in uno scaldabiberon da viaggio

Quando siete alla ricerca di uno scaldabiberon di qualità, ci sono alcune caratteristiche che vi invitiamo a considerare per comprendere se si tratta di un modello che valga la pena acquistare.

Tempi di riscaldamento

Se è vero che non c’è niente di più stressante (si fa per dire) di far aspettare un bambino affamato, avere uno scaldabiberon che abbia una potenza tale da scaldare il biberon in tempi relativamente brevi è un buon punto di partenza. Gli scaldabiberon da viaggio permettono di riscaldare 150 ml di latte ad una temperatura vicina ai 37 °C in circa 10 minuti, alcuni modelli anche più velocemente. Tenete in considerazione che maggiore è la quantità di liquido, maggiori sono i tempi. Potete trovare anche scaldabiberon da viaggio più veloci, ma fate particolare attenzione che questi permettano un riscaldamento omogeneo e graduale.

Controllo della temperatura

Una novità interessante nei modelli di ultima generazione è la presenza di sensori in grado di monitorare la temperatura esatta raggiunta dal liquido riscaldato. Questi modelli sono dotati di display digitale che facilita la visualizzazione sia della temperatura, sia delle impostazioni dell’apparecchio.

Alimentazione

Se i vecchi modelli di scaldabiberon da viaggio prevedevano solo uno spinotto per collegare l’apparecchio all’accendisigari dell’auto, i modelli recenti permettono davvero di usare lo scaldabiberon ovunque, anche senza avere a disposizione una fonte di corrente. Sono infatti dotati di batteria ricaricabile che permette di usare lo scaldabiberon più volte con una sola ricarica e di mantenere il latte a temperatura per un certo periodo. Questi modelli sono equipaggiati con cavo USB collegabile a qualsiasi adattatore con entrata USB, inclusi quelli presenti in auto, oppure, ad esempio, ad una powerbank.

Compatibilità

Molti dei modelli portatili di scaldabiberon prevedono che il biberon contenente il latte venga inserito e capovolto all’interno del vano apposito dello scaldabiberon. Chi ha dimestichezza con diversi brand di biberon sa che questi presentano colli di diametro diverso ed è per questo che molti modelli sono compatibili solo con alcuni dei brand più conosciuti o, in alternativa, presentano adattatori adatti alle misure di specifici brand di biberon. Per questo vi consigliamo di verificare sempre con quali marche di biberon lo scaldabiberon possa essere utilizzato, acquistando se necessario l’adattatore compatibile.
Per ovviare a questo inconveniente, gli ultimi modelli in commercio di scaldabiberon portatile non richiedono l’uso del biberon ma sono costituiti da un recipiente ermetico graduato che si riscalda alla base, dove versare il latte e conservarlo caldo fino all’uso.

I migliori scaldabiberon da viaggio

Andiamo qui di seguito ad elencarvi i migliori scaldabiberon portatili presenti sul mercato.

Il più performante: Hoapin Scaldabiberon

Lo scaldabiberon Hoapin è un modello abbastanza recente ma possiede sulla carta tutte le caratteristiche per aggiudicarsi un posto tra i migliori scaldabiberon portatili al momento presenti sul mercato. Si tratta di uno scaldabiberon simile ad un thermos, costituito infatti da una bottiglia in acciaio inossidabile di alta qualità e dotato di una base riscaldante che funziona tramite batteria ricaricabile da 15.000 mAh. Con una potenza di 90 W, riscalda rapidamente il liquido versato all’interno (in circa 5 minuti) e lo mantiene al caldo fino a 18 ore.
Cosa ci piace: lo scaldabiberon di Hoapin è senza dubbio tra i migliori in quanto a funzioni e performance: l’alta capacità della batteria consente di riscaldare 350 ml di liquido a 45 °C per 6-8 volte con una sola ricarica, è possibile mantenere il latte caldo per moltissimo tempo, una caratteristica utile per i genitori sempre in movimento; inoltre è dotato di numerose funzioni, tra cui la possibilità di impostare la temperatura in modo preciso grazie alla presenza di sensori che la monitorano costantemente, il tutto tramite i pulsanti alla base. Raggiunta la temperatura desiderata visibile sul piccolo schermo LCD, lo scaldabiberon emette anche un allarme acustico per avvisare il genitore.
Cosa non ci piace: questa tipologia è più pesante rispetto agli scaldabiberon costituti della sola base riscaldante; tuttavia la preferiamo perché utilizzabile con qualsiasi marca di biberon o bicchiere per bambini.

Il più pratico: Babymoov Moov & Feed

Lo scaldabiberon Babymoov Moov & Feed è senza dubbio una valida e meno ingombrante alternativa al modello precedente. Può contenere fino a 340 ml e riscalda il liquido in tempi molto brevi (dai 3 ai 10 minuti). La batteria ricaricabile permette di riscaldare circa 3-4 biberon con una ricarica completa e va collegata alla presa o all’accendisigari dell’auto tramite cavo USB. Tra le altre caratteristiche, ricordiamo la chiusura ermetica e la possibilità di scegliere tra un range di temperature cha va da 37 °C a 50 °C. Uno schermo LCD a scomparsa, pulsanti soft touch e altri dettagli curati regalano a questo biberon un design moderno e soprattutto funzionale.
Cosa ci piace: è, come il precedente, uno dei modelli di scaldabiberon più versatili in circolazione poiché non richiede alcun adattatore e può essere davvero portato ovunque.
Cosa non ci piace: la batteria si scarica dopo pochi utilizzi.

Il meno ingombrante: MyBambini’s Scaldabiberon Pro

Lo scaldabiberon MyBambini’s Pro è un apparecchio semplice, pronto all’uso e veloce, con cui scaldare latte o acqua per il latte in formula nel giro di 10 minuti. Dotato di batteria da 4800 mAh, può essere utilizzato 8 volte con una sola ricarica e portato in borsa senza ingombro eccessivo.
Cosa ci piace: uno degli aspetti che abbiamo valutato come maggiormente interessanti è la presenza di sensori che consentono di sapere con precisione la temperatura raggiunta, che va impostata attraverso un comodo display LED che permette di scegliere tra 4 opzioni (37° C, 40 °C, 45 °C, 50 °C). Lo scaldabiberon è poi dotato di funzione di mantenimento della temperatura automatico, per circa 8 ore. Abbiamo apprezzato molto anche gli aspetti relativi alla sicurezza: lo scaldabiberon MyBambini’s Pro è realizzato con base riscaldante in acciaio inossidabile, materiali atossici, ed è dotato di funzione di spegnimento automatico, protezione dal riscaldamento a secco, fusibile di protezione dal surriscaldamento e protezione da sovraccarico della batteria.
Cosa non ci piace: il MyBambini’s ha compatibilità diretta solo con i biberon Avent e i Chicco Perfect 5 e Original Touch; per tutti gli altri va acquistato un adattatore a parte.

Il più economico: Carer Scaldabiberon

Simile al modello precedente ma leggermente più economico è lo scaldabiberon Carer. Anche in questo caso si tratta di un apparecchio compatto con base riscaldante e dotato di batteria ricaricabile.
Cosa ci piace: lo scaldabiberon Carer viene venduto con già 4 adattatori inclusi per poter essere utilizzato con biberon di marche diverse. Lo schermo LCD permette poi di scegliere tra tre temperature (39 °C , 42 °C, 45 °C ). Il cavo USB in dotazione può essere collegato ad un adattatore per presa elettrica, ad una powerbank o a qualsiasi altra porta USB, inclusa quella presente in auto.
Cosa non ci piace: a differenza del più performante MyBambini’s, il Carer supporta circa 4 utilizzi con una ricarica e riscalda il latte in tempi leggermente più lunghi.

Il migliore per il latte materno: Tommee Tippee Lets Go

Il Tommee Tippee Lets Go è uno scaldabiberon simile a quelli descritti sopra, costituito da una base dove inserire il biberon contenente il latte da scaldare e che funziona con batteria ricaricabile. Si tratta di un modello particolarmente comodo e di piccole dimensioni, ideale da portare con sé veramente ovunque. 
Ci piace perché: riscalda in modo lento ed omogeneo al fine di mantenere le proprietà nutritive presenti nel latte materno, una funzione molto utile nel caso si desideri riscaldare il latte materno ma meno rilevante invece quando si necessita di scaldare l’acqua per preparare il latte artificiale.
Cosa non ci piace: può essere usato con tutti i biberon Tommee Tippee, e con quelli Philips Avent e MAM attraverso gli adattatori inclusi; non è invece compatibile con altri brand di biberon.

Le domande più frequenti sugli scaldabiberon portatili

Quanto costa uno scaldabiberon portatile?

Gli scaldabiberon portatili hanno un prezzo maggiore rispetto ai modelli casalinghi, soprattutto perché funzionano senza l’ausilio di acqua, sono dotati di batteria ricaricabile e sono studiati per mantenere il latte alla temperatura desiderata il più a lungo possibile. Ci si deve dunque aspettare di spendere una cifra che oscilla tra i 60 € e gli 80 €. Per scegliere uno scaldabiberon portatile che valga effettivamente il suo prezzo, vi invitiamo a controllare in particolare la velocità di riscaldamento, la tenuta della carica, quanto a lungo mantiene il latte caldo e se sia compatibile con i propri biberon.

Che cos’è un raffredda-biberon?

Come abbiamo visto, tutti gli scaldabiberon possono essere usati anche per preparare il latte artificiale: in questi casi, va scaldata la giusta quantità di acqua alla temperatura richiesta per la sterilizzazione; l’acqua va poi mescolata con la polvere per ottenere il latte da dare al piccolo. Tuttavia, chi ha familiarità con il latte in polvere sa che i tempi di attesa si possono allungare un bel po’ anche se si utilizza uno scaldabiberon portatile e questo in quanto è necessario attendere che la temperatura iniziale (molto alta), si abbassi e scenda fino ai 37 °C, prima di poter somministrare il latte al bambino. Per velocizzare questa fase, vi sono in commercio appositi thermos studiati per raffreddare velocemente il latte preparato. Funzionano senza batteria, semplicemente versando il latte caldo al loro interno. Il modello di maggiore successo è il RapidCool di Nuby:

Dove si acquista uno scaldabiberon portatile?

Questo tipo di apparecchi sono spesso in vendita nei negozi di prodotti per neonati e per l’infanzia, dove potrete toccare lo scaldabiberon con mano, valutarne la praticità e le dimensioni. Tuttavia, nelle piattaforme di vendita online la scelta è più ampia e alle marche più note si affiancano anche scaldabiberon portatili di marche meno conosciute ma comunque con ottime caratteristiche.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato