Le migliori console del 2019

Confronta le migliori console del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Elena.gallina
Autore
Elena Gallina

5 Fattori decisivi per la scelta della console

1. Memoria

Una prima considerazione che dovrete fare nell'acquisto di una nuova console riguarda la memoria di cui essa è equipaggiata: in particolare se siete dei giocatori molto accaniti, o state regalando una console a un giocatore appassionato, dovrete fare due conti circa le dimensioni del disco rigido montato sulla console. Dovete infatti sapere che i videogiochi devono venire installati sull'hard disk per poter essere giocati, non basta inserire il disco nel lettore ottico.
ConsoleLe dimensioni del disco rigido sono dunque importanti perché, ovviamente, più questo è capiente maggiore è il numero di giochi che possiamo installarvi. Per evitare di dover cancellare i propri titoli preferiti non appena questi vengono completati è necessario ormai disporre di molto spazio, considerando anche che per i veri completionist, ovvero i gamer che amano concludere al 100% i propri giochi conquistandone tutti i trofei, possono servire svariate settimane o mesi prima di poterli effettivamente disinstallare.
Console disco rigidoTra le console attualmente in commercio le dimensioni dell'hard disk vanno da 500 GB fino a 2 TB, e spesso sono disponibili versioni diverse dello stesso modello che differiscono proprio per le dimensioni del disco rigido montato. Tenete presente che i singoli giochi possono occupare molto spazio, indicativamente tra i 20 e i 100 GB (un nuovo record raggiunto nel 2018): questo vi dovrebbe aiutare a scegliere un modello con un HDD delle dimensioni giuste. Ricordiamo inoltre che alcune console richiedono uno spazio aggiuntivo anche di 50 GB per poter gestire il processo di installazione, soprattutto quando si acquista la versione digitale del gioco, per cui sarà necessario avere molta più memoria libera rispetto a quella richiesta da gioco in sé. Da questo punto di vista comprare una versione fisica supportata da un disco può rappresentare un vantaggio.
Per lo stesso motivo è importante verificare se sia possibile o meno sostituire il disco rigido con uno più capiente acquistato a parte: le console montano infatti esattamente gli stessi tipi di dischi che si trovano nei computer, per questo chi ha una minima competenza informatica potrà, se desidera, montare un disco ben più grande. Attualmente ne vengono prodotti fino a 6 TB, ovviamente a un prezzo non indifferente. Un'alternativa offerta da alcuni modelli è quella di collegare alla console un hard disk esterno, un'opzione che permette con una spesa relativamente contenuta di aumentare in modo esponenziale la capacità di archiviazione della propria console.

2. Porte

In secondo luogo è importante considerare di quali e quante porte e collegamenti sia fornita una console. In base al tipo di televisore, di modem/router e di cuffie o stereo che useremo per giocare ci faranno infatti comodo alcuni tipi di uscite piuttosto che altre.


I migliori due prodotti della categoria

8 persone su 10 approfittano di queste offerte

Connettori

Partiamo dai connettori, le prese cioè che servono per collegare il televisore, le cuffie (o lo stereo), i controller ed eventualmente altri dispositivi alla console. L'evoluzione tecnologica, ovviamente, tende sempre più verso l'alta definizione, sia delle immagini sia del suono, per questo sulle console moderne troveremo sempre più uscite di tipo digitale mentre vanno a sparire le vecchie prese analogiche. Ecco allora che uscite possiamo trovare su una console:Console porte

  • HDMI out: almeno una di queste uscite è sempre presente, e si usa per collegare la console al televisore, al proiettore o al monitor che useremo per giocare
  • HDMI in: questa uscita, ove presente, permette di collegare alla console l'antenna satellitare
  • Uscita audio: di tipo coassiale o, sui modelli più recenti, ottico. Serve per collegare la console a un impianto stereo surround, a un paio di casse o di cuffie
  • Porte USB: le console più moderne presentano porte USB di tipo 3.0 o 3.1. Servono nella maggior parte dei casi per collegare i controller alla console, per ricaricarli e in qualche caso per collegare chiavette USB o hard disk esterni

Alcuni modelli offrono anche la possibilità di collegare dispositivi via Bluetooth, in primo luogo i controller, che così diventano anche compatibili con un PC qualora vogliate giocare ad altri titoli su questa piattaforma.

Rete

Nonostante non sia strettamente necessario collegare la console a internet per giocare, la connessione è comunque raccomandabile per gli aggiornamenti del firmware e per accedere ai contenuti online di cui parleremo meglio più avanti. La velocità della connessione al router è particolarmente importante qualora si voglia giocare online: le console moderne permettono infatti di giocare in modalità multiplayer a distanza così come di sfidare altri giocatori ovunque nel mondo essi si trovino.Console Dual Band
Possiamo naturalmente collegare la console al modem/router in due modi: fisicamente via cavo oppure wireless. Per la connessione via cavo abbiamo a disposizione una porta di rete, che sarà quasi sempre del tipo Gigabit Ethernet proprio per poter fruire di una connessione ad alta velocità. Per quanto riguarda invece la connessione senza fili, è raccomandabile scegliere una console Dual Band, il cui ricetrasmettitore funzioni cioè sia sulla banda dei 2,4 GHz sia su quella dei 5 GHz. Quest'ultima, più veloce, è più adatta a sostenere il traffico dati molto "pesante" generato dal gioco. Ricordatevi comunque che per avere una connessione wireless veloce è necessario che anche il modem/router sia a sua volta Dual Band.


I migliori due prodotti della categoria

8 persone su 10 approfittano di queste offerte

3. Grafica

La grafica, ma anche la qualità audio, è uno degli aspetti più tangibili dell'innovazione per quanto riguarda le console di gioco. Questa va migliorando di generazione in generazione e va a braccetto con gli avanzamenti che stiamo vedendo nei pannelli TV e dei monitor. Non troverete infatti in commercio alcuna console la cui risoluzione video non sia Full HD (1920 x 1080 p), compatibile quindi con i televisori ad alta risoluzione ormai divenuti comuni, con i monitor per PC attualmente in commercio e con un grande numero di proiettori per l'home video.Console FHD o UHD
La tecnologia per gli schermi TV ha però già mosso un passo in avanti, e si vanno diffondendo i televisori cosiddetti 4K, chiamati anche UHD o Ultra HD. La risoluzione di questi pannelli è quattro volte più nitida rispetto ai televisori non Full HD (a 720p) ed offrono una qualità e fluidità dell'immagine davvero stupefacente. Console 4KLe console di gioco, che sulla qualità della grafica puntano moltissimo, si adeguano naturalmente a questo sviluppo, per cui i modelli più recenti sono dotati di tecnologie di upscaling. Queste adattano la risoluzione dei giochi attuali, a 1080p, a quella superiore dei più moderni televisori: il risultato è un'immagine sensibilmente più nitida, ma comunque non paragonabile alla definizione raggiunta da contenuti nativi 4K.
Console HDRA questo proposito sono appunto in arrivo console di nuova generazione, e conseguentemente giochi di nuova generazione, in Ultra HD. Queste, oltre all'altissima definizione, offriranno anche la tecnologia HDR (High Dynamic Range), un'innovazione volta a migliorare la gamma colori, il contrasto e la definizione dei dettagli nelle zone molto scure o molto luminose dell'immagine. Questa è riproducibile solo su schermi 4K, dunque queste nuovissime console sono di interesse principalmente per chi ha già o conta di acquistare un televisore Ultra HD.

4. Intrattenimento

Le console attuali, però, sono dispositivi per l'intrattenimento che non si limitano ai videogiochi, ma sono in grado di riprodurre anche film e musica in streaming e non.

Lettore Blu-ray

Una console moderna è una eccellente alternativa ad un lettore Blu-ray puro, ed è pertanto una scelta eccellente per chi, oltre ad essere un gamer, è anche un cinefilo. Con una console si possono riprodurre tutti i tipi di dischi fino al Blu-ray e, in alcuni casi ancora relativamente rari, anche i nuovissimi Blu-ray 4K. Le console possono anche riprodurre l'audio sfruttando un sistema surround, sia quando si gioca, sia quando si guarda un film: una console può quindi tranquillamente costituire il cuore pulsante di un home theatre, permettendo di passare velocemente dal gioco alla visione di film o programmi televisivi.Console comparazione Blu-ray e 4K


I migliori due prodotti della categoria

8 persone su 10 approfittano di queste offerte

Retrocompatibilità

Una delle questioni più discusse tra i gamer riguarda la possibilità o meno di riprodurre i propri vecchi giochi anche nelle console di ultima generazione. Non tutti i marchi assicurano questa opzione, anche quando le versioni precedenti delle stesse console erano dotate di una funzione simile. Uno degli esempi più celebri è la PlayStation 4, che a differenza della PlayStation 3 non è in grado di installare titoli destinati alle sue versioni più datate. Tuttavia, ricordiamo che sia Sony che Microsoft hanno lanciato recentemente dei servizi aggiuntivi, per cui va sottoscritto un abbonamento mensile, che permettono di giocare in streaming titoli classici per le rispettive console, spaziando dai grandi successi ad indie meno noti, ma considerati piccoli gioielli dalla critica.

Streaming

Grazie all'accesso a internet le console acquisiscono anche la possibilità di accedere a contenuti online, e in molti casi possono di fatto sostituire uno smart TV box. Solitamente su ciascuna console è presente una selezione di canali, di servizi (quali Netflix), di film e di serie TV che è possibile guardare in streaming, spesso dietro pagamento di un abbonamento mensile. Alcune console di più recente introduzione possono riprodurre anche i contenuti in 4K, che si stanno diffondendo sempre più a partire da Netflix e YouTube.

Download

I produttori delle console, oltre a mettere a disposizione i servizi streaming di cui sopra, offrono quasi sempre anche l'accesso a un proprio network entro cui gli utenti possono avere accesso ad una serie di contenuti da scaricare. Ad esempio, alcune demo dei giochi di prossima uscita possono venire scaricate e giocate gratis, e non manca un negozio virtuale in cui è possibile acquistare un ampio ventaglio di giochi.Console PS StoreAnziché comprare il disco di installazione, come abbiamo sottolineato sopra, si può acquistare una copia virtuale, che viene scaricata e installata direttamente sul disco rigido e rimane per sempre legata al nostro account, anche se tutti gli utenti che dividono la stessa console avranno accesso ai titoli scaricati tramite ciascuno dei profili. Chi è abbonato a servizi aggiuntivi, inoltre, potrà godere di diversi vantaggi, come un download gratuito ogni mese, la possibilità di partecipare a sessioni in multiplayer online e di ricevere sconti aggiuntivi all'interno dello Store rispetto agli altri utenti, a fronte ovviamente di una quota da pagare mensilmente o in soluzioni uniche ogni tre o dodici mesi. Ricordiamo che alcuni giochi richiedono esplicitamente un abbonamento a questi servizi per poter essere utilizzati, un dettaglio che va sempre controllato prima dell'acquisto.


I migliori due prodotti della categoria

8 persone su 10 approfittano di queste offerte

5. Dotazione

Infine, consigliamo di valutare anche quali accessori vengono venduti insieme alla console, e quali sia possibile acquistare a parte.
Molto spesso infatti le console vengono vendute in "bundle", ovvero insieme a uno o più giochi, generalmente al massimo tre, tra i più popolari del momento. In alcuni casi, inoltre, vengono aggiunti anche accessori necessari proprio per godersi al meglio questi titoli: una console venduta in bundle con un gioco di guida, ad esempio, può contenere nella confezione anche un volante apposito per giocare.Console bundle
È comunque sempre possibile acquistare anche la versione "base" di una console, ad un costo generalmente inferiore a quello di un bundle, ma di solito meno conveniente se si considera il costo dei vari elementi acquistati separatamente. La fornitura-tipo comprende:

  • La console
  • Un controller

Gli accessori più classici che è possibile acquistare a parte, utili a seconda del gioco, sono:

  • Controller aggiuntivi
  • Occhiali VR, cioè per realtà virtuale e giochi completamente immersivi
  • Controller con rilevatori di movimento e relativo sensore da TV. Con questi si possono giocare alcuni giochi compiendo gesti con le mani e con tutto il corpo anziché solamente muovendo le dita sul controller

Altri fattori da tenere in mente per la scelta della console

I materiali sono importanti?

I materiali costruttivi in sé non sono di particolare importanza per una console di gioco, dato che questi sono abbastanza standardizzati. Per la scocca esterna, sia della console sia del controller, c'è una schiacciante prevalenza di plastica rigida, con qualche inserto in gomma antiscivolo e antisudore là dove le mani possono stare serrate anche diverse ore di fila. Quello che cambia da console a console è ovviamente il design, che può essere più o meno ingombrate, e la presenza o meno di un trasformatore esterno. Anche i colori sono sempre molto simili, con una prevalenza di modelli interamente neri o interamente bianchi.

La marca è importante?

Parliamoci chiaro: non ci sono moltissimi produttori di console. Sul mercato si sfidano unicamente Sony (con PlayStation) e Microsoft (con Xbox), mentre Nintendo (con le Wii) si pone in una posizione da outsider, cercando di differenziarsi dagli altri due colossi offrendo giochi di tipo diverso. Infatti, mentre Sony e Microsoft puntano sulle grafiche mozzafiato e realistiche, su titoli appartenenti a moltissimi generi diversi, Nintendo si differenzia offrendo molte esclusive che da sempre sono unicamente riservate a questa casa. Una delle discriminanti più importanti da considerare nel momento in cui si sceglie una console riguarda proprio il numero e il tipo di titoli prodotti esclusivamente per quella piattaforma. PlayStation è al momento la console che offre probabilmente la scelta più interessante in assoluto, escludendo sempre i titoli storici della Nintendo, come Zelda, Super Mario, Xenoblade Chronicles e ovviamente i Pokémon.

Il prezzo è importante?

Data la concorrenza ristretta a soli tre giocatori, i prezzi delle console sono piuttosto allineati per tutti e tre i brand produttori. Una console nuova può costare dai 260 ai 360 €, a seconda delle specifiche tecniche (le dimensioni del disco rigido) e degli eventuali giochi venduti in bundle. Tipicamente i nuovi modelli di console, al momento dell'uscita, hanno un costo ancora più elevato, oltre i 400 €, che va poi scendendo lentamente col passare del tempo. Il nostro consiglio, se avete la pazienza necessaria, è quello di aspettare prima di acquistare l'ultimo modello di console appena uscito: spesso, infatti, tutte le nuove uscite richiedono un periodo di assestamento per sistemare i piccoli difetti di programmazione che emergono con l'immissione di massa sul mercato. Aspettate qualche mese e non solo comprerete la stessa console a un prezzo un po' più basso rispetto all'uscita, ma vi risparmierete le frustrazioni che accompagnano tipicamente i prodotti nuovi.


Copyright Reviewlution GmbH – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono le migliori console del 2019?

La tabella delle migliori console del 2019 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Migliore
offerta
PlayStation 4 Pro 344,99 €
Xbox One S 500 GB 229,00 €
PlayStation 4 Slim 500 GB 225,99 €
Nintendo Classic Mini 50,00 €
Nintendo Switch 250,79 €

Console: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Console

  1. 0
    Domanda di Sara | 10 novembre 2017 at 13:08

    Non ho trovato nessun accenno al Nintendo Switch: probab è stato scritto prima di marzo 17. Caratteristiche? Per bimbi 9 e 5 anni consigliate? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10 novembre 2017 at 14:58

      Abbiamo in programma di recensire il Nintendo Switch in futuro, per il momento possiamo dire che l’idea è sicuramente interessante (dato che combina le funzioni di console portatile e fissa, oltre a permettere di giocare in due senza l’acquisto di altri controller), ma i giochi disponibili sono ancora molto pochi rispetto ad altre piattaforme. PlayStation e Xbox hanno invece molti più titoli che possono essere adatti anche ai più piccoli, ma consigliamo particolare attenzione nella selezione dei giochi per un bambino di soli 5 anni.

"Console": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

PlayStation 4 Pro

Migliore offerta: 369,98€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Xbox One S 500 GB

Migliore offerta: 229,00€

La più venduta

PlayStation 4 Slim 500 GB

Migliore offerta: 269,00€