I migliori cameraphone del 2024

Confronta i migliori cameraphone del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

jollyshop
1.188,00 €
tecnosellcom3
569,00 €
jollyshop
894,00 €
tecnosellcom3
1.105,00 €
amazon
829,90 €
bass8it2
1.204,00 €
tecnosellcom3
915,00 €
zerophone
1.129,00 €
tecnosellcom3
842,00 €
phoneclickit2
1.205,00 €
bass8it2
1.130,00 €
bestdigit
1.205,36 €
amazon
1.219,00 €
amazon
1.299,00 €
zcstech
1.331,92 €

Dati tecnici

Data di uscita

settembre 2023

ottobre 2022

ottobre 2023

gennaio 2024

aprile 2023

Sistema operativo

IOS

Android

Android

Android

Android

Versione OS

17

13

14

14 + One UI 6.1

13 + MagicOS 7.1

Chipset

Apple A17 Pro

Google Tensor G2

Tensor G3

Snapdragon 8 Gen 3

Snapdragon 8 Gen 2

Frequenza processore

n.d.

1,80 - 2,85 GHz

2,15-3,0 GHz

2,3-3,3 GHz

2,0 - 3,19 GHz

RAM

8 GB

12 GB

12 GB

12 GB

12 GB

Memoria

256 GB

128 GB

256 GB

256 GB

512 GB

Memoria espandibile

Non supportata

Non supportata

Non supportata

Non supportata

Non supportata

Tecnologia schermo

Super Retina XDR

OLED

AMOLED LTPO

Super AMOLED

OLED

Dimensioni schermo

6,7 ''

6,7 ''

6,7 ''

6,8 ''

6,81 ''

Risoluzione schermo

2K

QHD+

QHD+

1.440 x 3.088 px

2K

Refresh rate massimo

120 Hz

120 Hz

120 Hz

120 Hz

120 Hz

Amperaggio batteria

4.852 mAh

5.000 mAh

4.950 mAh

5.000 mAh

5.000 mAh

Ricarica

Da 1 a 50% in 30 min ca.

Da 1 a 50% in 40 min ca.

Da 1 a 50% in 30 min ca.

Ricarica wireless, Ricarica wireless inversa, Da 1 a 50% in 20 min ca.

Ricarica wireless, Ricarica inversa, Ricarica wireless inversa, Da 1 a 50% in 20 min ca.

Connettore USB

USB-C

USB-C 3.2 (10 Gbps)

USB-C 3.2 (10 Gbps)

USB-C 3.2 (20 Gbps)

USB-C 3.0 (5 Gbps)

Connettore audio

Versione Bluetooth

5.3

5.2

5.3

5.3

5.2

Dual-SIM

Reti

5G

5G

5G

5G

5G

Risoluzione fotocamere posteriori

48 +12 + 12 MP

50 + 12 + 48 MP

50 + 48 + 48 MP

200 + 50 + 10 + 12 MP

50 + 50 MP

Risoluzione fotocamera anteriore

12 MP

10,8 MP

10,5 MP

12 MP

50 MP

Risoluzione max video

4K

4K

4K

8K

8K

Fps max

720

240

240

960

960

Punti forti

5 anni di aggiornamenti del SO

Aggiornamenti per 5 anni

Aggiornamenti per 7 anni

Aggiornamenti per 7 anni

Aggiornamenti sicurezza fino al 2028

Design alleggerito grazie al titanio

Ottimi foto e video

Ottimi foto (zoom ottico 5x) e video

Audio by AKG

Ottimo comparto fotocamere

Cameraphone con teleobiettivo 5x

Ottima connettività

Ottima connettività

Wi-Fi 7 Tri-band

Ottimo design

Foto e video straordinari

Certificazione IP68

Certificazione IP68

Fotocamera eccellente

Ottimo schermo

Hardware certificato IP68

Zoom ottico 5x

Bluetooth con codec aptX HD

Porta USB veloce

Ottima batteria e ricarica rapida

USB-C

Punti deboli

Manca l'adattatore nella confezione

Autonomia batteria

Chip non all'altezza di Apple e Snapdragon

Non c'è Bluetooth 5.4

Memoria non espandibile

Surriscaldamento occasionale

Ricarica incredibilmente lenta

Ci sono smartphone migliori per gaming

Durata max dei video 4K solo 15 min

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I cameraphone

Appassionati di foto, content creator e fotografi professionisti oggi contano sul proprio cameraphone, cioè uno smartphone con fotocamera migliore della media, che possa essere utilizzato in sostituzione o in affiancamento ad apparecchi più sofisticati, pensati appositamente per fare belle foto e video. In questa pagina cercheremo di capire come scegliere lo smartphone con la miglior fotocamera, per ottimizzare la spesa.Smartphone cameraphone

Un disclaimer: nella nostra tabella troverete smartphone che hanno lo stesso voto o addirittura un voto più alto, seppure in posizione inferiore. Il voto esposto in tabella è quello globale dello smartphone, valutato anche per altre caratteristiche (schermo, hardware, software, eccetera), oltre che per le semplici fotocamere. 

Gli smartphone con le migliori fotocamere

Chiariamo subito che gli smartphone che seguono sono tutti eccellenti dal punto di vista fotografico: solo un occhio attento e professionale potrebbe rilevare diverse delle pecche indicate per l’uno e per l’altro. Ognuno ha la miglior fotocamera su un fronte o sull’altro, come metteremo in evidenza nelle nostre mini-recensioni.
Le novità su questo fronte sono attese all’appuntamento del 26 – 29 febbraio del 2024, quando avverrà il Mobile World Congress (MWM) di Barcellona. In quell’occasione, i vari produttori si sfideranno a vicenda con i loro nuovissimi cameraphone.

Migliore per video e selfie: Apple iPhone 15 Pro Max

Il nuovo iPhone 15 Pro Max irrompe in classifica e ruba il posto al precedente Apple iPhone 14 Pro Max, che dovrebbe in ogni caso restare la seconda migliore scelta, non solo se vi piace Apple. Come nell’anno precedente, tutte le riprese sono stabilizzate digitalmente su tutte le fotocamere, quella anteriore per i selfie inclusa, ed è disponibile la stabilizzazione ottica “cinematografica” (nome marketing) su tutte tranne l’ultragrandangolo.

Ecco i dettagli dei tre moduli di Apple iPhone 15 Pro Max:

  Primo Secondo Terzo
Tipologia Grandangolo Ultra grandangolo Teleobiettivo
Sensore Sony  Sony n.d.
Risoluzione 48 MP 12 MP 12 MP
Apertura ƒ/1.8 ƒ/2.2 ƒ/2.8
Estensione 1/1,28″ 1/2,55″ 1/1,35″
Dimensione pixel 1,22 μm
(2,44 µm con binning)
1,4 µm 1,12 µm
FOV n.d. 120° 20,6°
Autofocus (PDAF)
Zoom ottico No No 5x
Stabilizzatore No

I video sono di qualità eccellente, stabilizzati, dettagliati, senza rumore, con colori e contrasto vividi e naturali. Rispetto al modello vecchio, iPhone 15 Pro Max ha la porta USB-C, un teleobiettivo che raggiunge i 5x e il design smette di essere massiccio, anche se il prezzo resta proibitivo per la maggior parte delle persone. Volendo risparmiare (e perdendo un po’), potete valutare anche iPhone 14 Pro, premiato come miglior smartphone 2023 al Mobile Congress di Barcellona. 

Capacità video: 4K a 24/25/30/60 fps registrabili su memoria esterna, 1080p a 25/30/60/120/240 fps, ProRes, Cinematic mode (4K a 24/30fps), audio stereo.
Altro: .RAW da 12 MP, 10-bit HDR, Dolby Vision HDR (fino ai 60 fps).

Miglior qualità/prezzo Android: Google Pixel 7 Pro

Il Google Pixel 7 Pro è uno degli smartphone di più grande successo di vendite del suo anno, dalla nostra recensione emerge perché questo successo sia meritato. La fotocamera migliore del Google Pixel 7 Pro, rispetto alla concorrenza, è tra le caratteristiche che più contribuiscono alla sua popolarità. Il prezzo non tocca le vette di Samsung e iPhone perché ci sono alcune pecche che non rendono il Pixel 7 Pro propriamente in grado di competere con l’eccellenza dei flagship che si sfidano ad essere i numeri uno su tutti i fronti. Ad ogni modo, i moduli fotocamera di Google Pixel 7 Pro hanno il sensore di messa a fuoco automatica laser (LDAF), sensore spettrale e flicker, stabilizzatore dell’immagine foto-video ottico ed elettronico. Ecco i dettagli dei moduli:

  Primo Secondo Terzo
Tipologia Grandangolo Ultra grandangolo Teleobiettivo
Sensore Sony Quad Bayer
Octa PD
n.d. Quad Bayer PD
Risoluzione 50 MP 12 MP 48 MP
Apertura ƒ/1.85 ƒ/2.2 ƒ/3.5
Estensione 1/1,31″ n.d. n.d.
Dimensione pixel 1,2 μm 1,25 μm 0,7 μm
FOV 82° 125,8° 20,6°
Autofocus (PDAF) n.d. n.d.
Zoom ottico No No 5x
Stabilizzatore

Capacità video: Full HD o 4K a 30/60 fps e video time lapse 4K a 240 fps.
Altro: il microfono è dotato di filtro rumore vento, come tutte le action cam di successo.

Miglior Android: Google Pixel 8 Pro

Lo scorso ottobre è uscito il Google Pixel 8 Pro, eccezionalmente garantito lato software per ben 7 anni. Avvertiamo che non l’abbiamo ancora confrontato con il Samsung Galaxy S24 Ultra uscito il 17 gennaio del 2024, quindi il titolo “Miglior Android” potrebbe non durare al lungo.
Fa ottime foto e video (inclusi quelli HDR), la resa è naturale, la fotocamera si comporta bene anche in condizioni di scarsa illuminazione, a differenza del Samsung Galaxy S23 Ultra. I risultati restano di alto livello anche quando si usa lo zoom o si scatta in macro, la messa a fuoco è rapida. A questo si aggiungono un’ottima fotocamera da selfie e un ottimo comparto per l’acquisizione audio, che marca la differenza con la generazione 7 da noi portata all’attenzione di chi legge per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.
Ecco i dettagli dei moduli del Google Pixel 8 Pro:

  Primo Secondo Terzo
Tipologia Grandangolo Teleobiettivo Ultra grandangolo
Sensore Sony Quad Bayer
Octa PD
n.d. Quad Bayer PD
Risoluzione 50 MP 48 MP 48 MP
Apertura ƒ/1.7 ƒ/2.8 ƒ/2.0
Estensione 1/1,31″ 1/2,55″ n.d.
Dimensione pixel 1,2 μm 0,7 μm 0,7 μm
FOV n.d. n.d. 126°
Autofocus (PDAF)
Zoom ottico No 5x 5x
Stabilizzatore n.d.

Oltre ad essere un telefono che fa ottime foto, Google Pixel 8 Pro ha anche un bellissimo schermo. Per contro, in mancanza di illuminazione è la resa dei video a non essere ottima, mentre l’effetto bokeh non è proprio il migliore su piazza.

Capacità video: 4K a 30/60 fps, Full HD a 120/240 fps, HDR a 10 bit.
Altro: il microfono è dotato di filtro rumore vento, come tutte le action cam di successo.

Da valutare Android: Samsung Galaxy S24 Ultra

Da un confronto hardware con il precedente S23 Ultra, sul Samsung Galaxy S24 Ultra, si nota l’introduzione di una nuova lente teleobiettivo e il miglioramento dell’ultra-grandangolo per catturare maggiore luce. La situazione è infatti migliorata per quel che riguarda l’esposizione in caso di mancanza di luminosità ambientale, anche grazie alla nuova modalità Nightography. Tuttavia, in queste condizioni di scatto, rispetto alla concorrenza, resta un po’ di rumore nei video e nelle zone non illuminate delle foto. Gli scatti bene illuminati sono dettagliati e brillanti, senza la sensazione di artefatto. Pur essendo globalmente migliore rispetto all’S23 Ultra, la profondità di campo risulta ridotta nella messa a fuoco, un peccato se vi interessa la nitidezza degli oggetti (o dei soggetti) di sfondo negli scatti a lungo raggio. Secondo il portale specializzato Dxomark, Samsung non riesce a riconquistare la leadership Android ormai “scippata” da Google, che con i suoi Pixel 7 Pro, 8 e 8 Pro supera questo smartphone nel ranking per le migliori fotocamere, soprattutto nel caso dei video. Convince meno dei modelli Apple, Huawei, Vivo e Honor qui esaminati. Se scegliete Samsung Galaxy S24 Ultra, probabilmente sarà “anche” per le sue ottime fotocamere, ma non “solo” per quelle.
Ecco le caratteristiche hardware:

  Primo Secondo Terzo Quarto
Tipologia Grandangolo Ultra grandangolo Teleobiettivo Teleobiettivo a periscopio
Sensore Samsung ISOCELL HP2 Sony IMX564 Sony IMX754 Sony IMX854
Risoluzione 200 MP 12 MP 10 MP 50 MP
Apertura f/1.7 f/2.2 f/2.4 f/3.4
Estensione 1/1,3″ 1/2,55″ 1/3,52″ 1/2,6″
Dimensione pixel 0,6 μm 1,4 μm 1,12 μm 1,12 μm
FOV 85° 120° 36° 22°
Autofocus (PDAF)
Zoom ottico No No 3x 5x
Stabilizzatore No

Il precedente Samsung Galaxy S23 Ultra

Il Samsung Galaxy S23 Ultra è un ottimo smartphone nel complesso, come emerge nella nostra recensione a tutto tondo, spicca (anche) per l’eccellente fotocamera quad dotata di stabilizzazione ottica ed elettronica. Nel 2024 è uscito il nuovo Samsung Galaxy S24 Ultra, scelta migliore ma più costosa.

Migliore per social media: Honor Magic5 Pro

Honor Magic5 Pro è un ottimo smartphone nel complesso per le prestazioni in ambito foto e video, fotocamera da selfie inclusa. Il dramma è che registrando video in 4K non si può andare oltre il quarto d’ora, per cui lo consigliamo solo a chi fosse interessato a creare ottime foto e brevi video. Eccellente lo stabilizzatore per le foto, rapido nello scatto, nella messa a fuoco e nella gestione del rumore. Offre prestazioni egregie in condizioni di scarsa illuminazione, ma viene battuto da altri smartphone quando bisogna scattare in profondità di campo e nella gestione dei ritratti con effetto bokeh. Inoltre, l’elaborazione dello scatto da parte dell’intelligenza artificiale non piace a tutti, dato che alcuni preferiscono risultati meno artefatti. Ecco i dettagli dei moduli:

  Primo Secondo Terzo
Tipologia Grandangolo Ultra grandangolo Teleobiettivo periscopico
Sensore Zeiss Zeiss Sony IMX858
Risoluzione 50 MP 50 MP 50 MP
Apertura f/1.6 f/2.0 f/3.0
Dimensione 1/1,12″ 1/2,5″ n.d.
Dimensione pixel 1,4 µm n.d. n.d.
FOV n.d. 122° n.d.
Autofocus (PDAF) n.d. n.d.
Zoom ottico No No 3.5x
Stabilizzatore n.d.

Capacità video: 4 e 8K a 60 fps e video slow motion.

Migliore per versatilità: Xiaomi 13 Ultra

A lungo lo Xiaomi 13 Ultra è stato venduto solo in Cina, oggi è possibile comprarlo in Italia dall’e-store ufficiale per un prezzo superiore ai 1.000 €, soltanto per questo non lo abbiamo messo nella nostra tabella con la comparazione dei prezzi. Oltre ad avere fotocamere eccellenti, in perfetto stile Xiaomi eccelle per schermo e ha ottime prestazioni di batteria e ricarica rapida. Sceglietelo se vi piacciono gli scatti al naturale, di giorno e di notte, ma anche se amate girare video. Non è la scelta migliore esclusivamente se vi interessano per lo più i selfie oppure i video in notturna.

  Primo Secondo Terzo Quarto
Tipologia Grandangolo Ultra-grandangolo Teleobiettivo 1 Teleobiettivo 2
Sensore Leica Leica Leica Leica
Risoluzione 50 MP 50 MP 50 MP 50 MP
Apertura f/1.9 f/1.8 f/1.8 f/3.0
Dimensione 1″ 1/2.51″ 1/2.51″ 1/2.51″
Dimensione pixel 1,6 µm n.d. n.d. n.d.
FOV n.d. n.d. n.d. n.d.
Autofocus (PDAF)
Zoom ottico No No 5x 3.2x
Stabilizzatore No

Capacità video: 8K a 24 fps, 4K a 60 fps, registrazione 4K 10 bit in HDR10 e Dolby Vision.
Altro: Eccezionale nello zoom, flash LED dual tone.

Migliori fotocamere a 360°: Huawei P60 Pro

Sarebbe il migliore in assoluto, se non fossimo reticenti a mettere uno smartphone Huawei sul podio. Ad oggi optare per questo ecosistema software emergente è considerabile come una penalizzazione per chi non avesse già diversi device del brand. Eppure, ogni anno la serie P regala un equipaggiamento foto/video davvero impressionante, confezionato in casa con marchio XMAGE da quando Leica ha abbandonato la partnership per legarsi a Xiaomi. Davvero, per diversi fotografi lo Huawei P60 Pro ha le migliori fotocamere in assoluto sulla piazza dell’anno appena concluso, rappresenta un’eccellenza fotografica a tutto tondo.

La fotocamera da selfie spesso trascurata negli altri cameraphone (qui non ci riferiamo a Google Pixel 8 Pro, Apple iPhone 14 Pro, 14 Pro Max e 15 Pro Max, che hanno ottime fotocamere da selfie) è notevole, quella posteriore è dotata di apertura variabile e l’obiettivo macro è il migliore sul mercato. Purtroppo, oltre a non avere l’ecosistema Google, non ha nemmeno tutte le caratteristiche che rendono premium un telefono (prima fra tutti la connettività 5G, qui assente), per cui scelte di prodotti marchiati Samsung, Xiaomi e Honor possono diventare allettanti.

Ecco nel dettaglio le caratteristiche dei tre moduli: 

  Primo Secondo Terzo
Tipologia Grandangolo Ultra-grandangolo Teleobiettivo
Sensore XMAGE XMAGE XMAGE
Risoluzione 48 MP 13 MP 48 MP
Apertura f/1.45~f/4.0 f/2.2 f/2.1
Dimensione n.d. n.d. n.d.
Dimensione pixel n.d. n.d. n.d.
FOV n.d. n.d. 108°
Autofocus (PDAF)
Zoom ottico No No 3,5x
Stabilizzatore

Capacità video: 3.840 × 2.160 px.
Altro: zoom digitale 100x.

Anche lo Huawei P50 Pro è un’ottima scelta se state cercando uno smartphone con ottima fotocamera anteriore, oltre a ottime fotocamere posteriori.

Miglior pieghevole: OPPO OnePlus Open

Chi ha letto la nostra guida agli smartphone pieghevoli sa che il comparto fotocamere è un tasto dolente per questi telefoni eleganti e all’avanguardia. Una ventata di novità è rappresentata da questo modello dell’anno scorso di OPPO, che abbiamo largamente commentato nella guida linkata qui sopra.

Miglior cameraphone intorno ai 500 €: Xiaomi 13T Pro e Nothing

Xiaomi 13T Pro sorprende nella sua fascia di prezzo per l’eccellente fotocamera posteriore elaborata in collaborazione con Leica, mentre quella da selfie è piuttosto ordinaria. Si distacca dalla concorrenza perché è in grado di scattare in diverse condizioni di luce foto molto dettagliate e ha un buon controllo del rumore. La registrazione video FullHD è stabilizzata e l’autofocus veloce, quindi è consigliabile anche per foto-video on the road.
Ecco i dettagli dei moduli della fotocamera posteriore:

  Primo Secondo Terzo
Tipologia Grandangolo Teleobiettivo Ultra grandangolo
Sensore  Sony IMX 707 OmniVision OV50D OmniVision OV13B
Risoluzione 50 MP 50 MP 12 MP
Apertura ƒ/1.9 ƒ/1.9 ƒ/2.2
Estensione 1/1,28″ 1/2,88″ n.d.
Dimensione pixel 1,22 μm 1,61 μm 1,306 μm
FOV n.d. n.d. n.d.
Autofocus (PDAF) n.d. n.d.
Zoom ottico No 2x No
Stabilizzatore No No

Capacità video: Full HD o 4K HDR10+ a 30 fps e video time lapse Full HD a 240 fps. Registra anche in 8K a 24 fps e in 4K fino a 60 fps. 

Fotocamere migliori, le trovate su Google Pixel 7 e 7a. In quest’area di budget vale la pena pure monitorare l’arrivo del Pixel 8a e il prezzo discendente del Samsung Galaxy S23. In casa Apple, iPhone 14 e 15 hanno fotocamere migliori, ma il prezzo è più elevato. In tutti questi casi, seppure le fotocamere offrono risultati migliori, trattandosi di smartphone più vecchi è opportuno confrontare con lo Xiaomi la longevità degli aggiornamenti software per la sicurezza: Xiaomi 13T Pro promette aggiornamenti di sicurezza fino al 2028, come iPhone 15, ma l’aggiornamento del Pixel 7 (ad esempio) è garantito fino al 2027.

Alternativa Android allo Xiaomi 13T Pro sulla stessa fascia di prezzo, ma con fotocamere peggiori, è invece il Nothing Phone (2).

Nothing Phone (2)

Continua l’interessante percorso di questi smartphone- L’anno scorso è uscito il nuovo Nothing Phone (2), il cui prezzo dovrebbe scendere nei mesi a venire e rendere l’acquisto conveniente. Sul fronte foto, offre esperienza e risultati migliorati rispetto al già ottimo (e più economico) Nothing Phone (1). Monta sensori Sony e Samsung con stabilizzazione elettronica e ottica sul modulo principale, registra video in 4K a 60 fps e se la cava bene sia di giorno che di notte.

Migliori cameraphone intorno ai 300 €

Tante persone cercano lo smartphone con miglior telecamera a circa 300 €, cioè nella fascia media del mercato. Prima di darvi alcune opzioni, segnaliamo che per la qualità/prezzo del comparto fotografico spiccano il Google Pixel 7a (soprattutto perché nel 2024 è in arrivo il Google Pixel 8a), il Nothing Phone (1) e il (vecchio) Honor 70. Interessante il caso del Realme 11 Pro+, capace di ottenere risultati sbalorditivi con uno dei suoi 3 sensori posteriori, nello specifico il grandangolo da 200 MP, che è persino migliore di quello del Samsung S23 Ultra, anche se nei paesaggi non è altrettanto strabiliante.

Google Pixel 7a

Google Pixel 7a è uno smartphone con garanzia di aggiornamento software fino al 2030. Nella sua fascia di prezzo eccelle nelle foto ritratto e di paesaggistica, anche in condizioni di scarsa illuminazione (fotocamera da selfie esclusa). La resa dei colori è naturale, gli algoritmi di AI e il software per le impostazioni sono quelli eccellenti di Google. Nella registrazione video segnaliamo che la resa della registrazione audio non è eccezionale, per il resto è globalmente un ottimo smartphone.

Detto ciò, ecco qui una selezione degli smartphone con migliore fotocamera intorno ai 300 €.

Altre eccellenze

Concludiamo segnalando altri smartphone che si distinguono per le fotocamere migliori rispetto alla concorrenza, magari per un aspetto specifico, ma che abbiamo deciso di non inserire nella nostra top 5.

Miglior batteria/ricarica: Xiaomi 13 Pro

Lo Xiaomi 13 Pro è stato fino all’uscita dello Xiaomi 13 Ultra lo smartphone con migliore fotocamera firmato da Xiaomi, azienda da sempre attenta a questo aspetto nei suoi telefoni (altri smartphone con fotocamera ottima sono lo Xiaomi 12 Lite e lo Xiaomi Mi 11 Ultra). Oltre alla fotocamera eccellente presenta un’ottima autonomia (oltre 100 ore di uso intenso), una ricarica piuttosto veloce (con il cavo da 120 W eccezionalmente incluso in confezione si ricarica dell’80% in 15 minuti), schermo e altoparlanti di alto livello. Quest’anno, tuttavia, sono molti i concorrenti che piacciono di più per scatti e video, incluso il connazionale vivo X90 Pro, che offre risultati meno artificiosi. Ad ogni modo, rispetto al vivo lo Xiaomi ha un teleobiettivo più prestante e la possibilità di scegliere lo scatto telemacro. Scatta meglio dell’iPhone Pro Max, anche se viene battuto sul fronte video, mentre se si confronta con il Galaxy S23 e 24 Ultra, preferiti da chi non disdegna una forte azione di elaborazione software sull’immagine originale, perde sulla fotocamera da selfie, che nello Xiaomi è un po’ povera in generale. Rispetto al modello Huawei mantiene l’ecosistema Android, ma non riesce a offrire la stessa naturalezza nei risultati foto-video. Se scegliete lo Xiaomi 13 Pro, devono essere i suoi punti di forza a tutto tondo a convincervi, non solo le fotocamere.

Capacità video: 8K a 24 fps, 4K a 24/30/60 fps, 1080p a 30/120/240/960/1920 fps.
Altro: a 4K offre HDR10+, Dolby Vision HDR a 10 bit, LOG a 10 bit.

Migliore per fotografi “on the road”: Sony Xperia 1 V

Il nuovo Sony Xperia 1 V (2023) non poteva mancare. Iniziamo dicendo che Sony è fornitrice delle ottiche di tanti dei telefoni presenti in questa pagina, ma gli smartphone Sony hanno delle peculiarità specifiche che li posizionano un po’ fuori dal mercato di massa. Ad ogni modo, sarebbe strano non inserire tra le nostre recensioni un telefono di questo produttore, che, lo ricordiamo, ha anche una carriera gloriosa nella produzione delle action cam.
Proprio sullo scatto on the road eccelle il Sony Xperia 1 V, un telefono consigliabile a chi fosse un amante della fotografia di livello professionale, con scatti eseguibili con una mano sola dalla resa naturale (si contrappone a Samsung e Xiaomi, in questo senso). Interessanti anche le app Cinema Pro e Video Pro, che consentono di elaborare il girato per ottenere dei risultati al di là del buon prodotto finale destinabile ai social media.

Capacità video: HDR 4K a 24/25/30/60/120 fps, 1080p a 30/60/120 fps.
Altro: Dual Pixel PDAF, EIS, OIS, ottiche Zeiss, zoom ottico continuo 3,5-5,2x, tracciamento oculare video.

Ottimo teleobiettivo: Huawei Mate 50 Pro

Mettiamo questo modello vecchio di qualche anno, perché Huawei Mate 60 Pro non è arrivato in Italia. Lo Huawei Mate 50 Pro era stato a lungo atteso dagli italiani appassionati di fotografia, dopo la presentazione alla fiera mondiale del mobile di Barcellona 2022. Purtroppo, al prezzo di vendita aveva fatto il suo ingresso in un mercato affollato che gli rende difficile competere, data la mancanza dell’integrazione dei Google Mobile Service e della connettività 5G. Huawei sta ancora oggi cercando di creare la terza alternativa ad Apple e Android, ma la strada è difficile da tracciare in Occidente. Se non si guarda a questi dettagli, le fotocamere sono le migliori su piazza nel suo anno: il teleobiettivo è imbattibile, con 64 MP, apertura f/3.5, 95 mm, PDAF, OIS e zoom ottico 3,5x. Gli scatti e i video catturati con il Mate 50 Pro sono eccellenti sia in diurna, sia in notturna. Inoltre, il design è di livello premium (anche se il retro in pelle non piacerà ai vegani), lo schermo e gli altoparlanti sono molto buoni, l’autonomia e la rapidità di ricarica in linea con la fascia di prezzo. Il “cugino” P50 Pro offre a un prezzo inferiore la stessa fotocamera da selfie, ma anche le stesse principale, ultra grandangolare e teleobiettivo.

Capacità video: 4K a 30/60 fps, 1080p a 30/60/120/240/480 fps, 720p a 960/3.840 fps.
Altro: Eccellente fotocamera frontale.

 

Honor Magic 5 Pro

OPPO Find X6 Pro

Il flagship dell’anno scorso di OPPO, con fotocamera firmata dalla svedese Hasselblad, ha fatto parlare di sé in tutte le testate internazionali dedicate alla fotografia o agli smartphone con migliore fotocamera. Spesso è stato incoronato come numero uno in assoluto, ma purtroppo sembra che non verrà mai venduto in Europa. Questa decisione sembra essere stata già presa dall’azienda, alla luce del fatto che gli smartphone che costano oltre i 1.000 € firmati OPPO sono difficili da commercializzare in Occidente, poiché i consumatori tendono a preferire Apple e Samsung. Nel 2024 è attesa l’uscita della nuova serie OPPO Find X7, chissà cosa ci riserva il futuro su questo fronte.

Le domande più frequenti sui cameraphone

Cosa guardare nella fotocamera di uno smartphone?

Oltre all’analisi suggerita nella sezione specifica che trovate nella nostra guida, ci sono alcuni fattori che consentono di aiutare a capire se la fotocamera di un telefono sia buona. Gli smartphone con le migliori fotocamere sul mercato presentano le seguenti caratteristiche:

  • Azione software invadente quanto voluto per aggiustare le impostazioni di scatto in base alla luce disponibile, al movimento, al rumore, interpolazione dei fotogrammi, ecc.;
  • Presenza di zoom ottico capace sul teleobiettivo;
  • Presenza di zoom digitale sugli altri moduli e capacità di estensione;
  • Stabilizzazione OIS ed EIS, cioè ottica ed elettronica, su ciascun modulo posteriore;
  • Capacità di scattare in formato .RAW, importante per chi usa Photoshop e la suite Adobe;
  • Per alcuni, può essere importante fotografare di notte, fino ad arrivare alla luna e alle stelle, condizioni tecnologicamente difficili da gestire per uno smartphone;
  • In generale, lunghezze di fuoco molto corte o molto lunghe, per scattare foto macro o immortalare oggetti distanti. Nel caso macro, la tecnologia si trova a dover garantire la migliore fotocamera, che normalmente si allunga fisicamente molto verso il soggetto. Questa soluzione non è facile per uno smartphone ultrasottile che debba anche essere resistente ad acqua e polvere.

Smartphone Xiaomi megapixel

Meglio uno smartphone o una reflex?

Lo smartphone non può essere equivalente né alle reflex né alle fotocamere digitali di tipo mirrorless. La tecnologia fotografica trova in questi prodotti la sua massima espressione, mentre gli smartphone di fatto la inseguono, contando sui progressi della nanotecnologia per far sì che i risultati siano i migliori possibili. Se quello che vi interessa è fare belle foto e bei video con il cellulare, la risposta è un cameraphone.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato