I migliori monopattini elettrici del 2024

Confronta i migliori monopattini elettrici del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

unieuroit
2.999,00 €
amazon
558,43 €
dbayshop
940,00 €
amazon
331,93 €
amazon
411,28 €
norauto
2.999,95 €
euronics
699,00 €
prezzoforte
960,29 €
unieuroit
499,00 €
mondoelettrodomestici
429,99 €
mediaworld
2.999,99 €
qbuy
700,00 €
hidrobrico
960,30 €
euronics
549,00 €
comet
499,00 €
prezzoforte
782,58 €
euronics
999,00 €
mondoelettrodomestici
549,99 €
yeppon
785,99 €
amazon
1.364,49 €
yeppon
603,99 €

Dati tecnici

Velocità massima

70 km/h

25 km/h

25 km/h

25 km/h

25 km/h

Potenza motore

3000W / picco 6000 W

350 W - picco 515 W

980 W

350 W

350 W

Tempo di ricarica

16 h (carica singola) 8h (doppia carica)

n.d.

4 h

5 h

4 h

Autonomia

90 km

50 km

65 km/h

25 KM

25 km

Peso

52 kg

17,5 kg

28 kg

16,5 Kg

14,5 kg

Dimensioni

148,5 x 65,6 x 130 cm

112,4 x 48 x 117,5 cm

119 x 63,4 x 121,4 cm

121 x 45 x 118 cm

105 x 44 x 115 cm

Richiudibile

Luci LED per stato batteria

Freni

A disco

A disco

A disco anteriore, elettronico posteriore

a tamburo anteriore, elettrico posteriore

Anteriori e posteriori

Fanalino freno

Punti forti

Carico max 150 kg

Con frecce direzionali

Pneumatici autoriparanti

App Integrata

Tre modalità di marcia

Sospensioni idrauliche a doppio braccio anteriori e posteriori

Con porta usb per ricaricare smartphone

Batteria molto potente

Sospensioni anteriori e posteriori

Con frecce direzionali

Pendenze fino al 30%

Tecnologia di blocco NFC

Motore molto potente

Display a LED

App dedicata e connessione Bluetooth

Recupero dell'energia cinetica

Batteria potenziata da 468 Wh

Connettività e controllo remoto

Doppio motore a trazione anteriore e posteriore

DIsplay a colori

Pneumatici autoriparanti

5 modalità di guida

Display Oled

SIstema di recupero dell'energia cinetica

Connettività e controllo remoto

Punti deboli

Molto pesante

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il monopattino elettrico

Il monopattino elettrico è un mezzo sempre più diffuso che presenta diversi vantaggi rispetto ad altri mezzi di trasporto, come automobili, hoverboard e biciclette elettriche. La moda è nata negli Stati Uniti e ora si sta espandendo rapidamente in tutta Europa, e anche in Italia sono iniziate le prime sperimentazioni di monopattini elettrici a flusso libero, ovvero l’equivalente del bike sharing. Trovando i monopattini elettrici molto comodi, diversi privati stanno iniziando ad acquistare questo mezzo per andare al lavoro o semplicemente per spostarsi in città.monopattino elettrico Tuttavia, essendo un mezzo relativamente nuovo che si sta affacciando in questo periodo sul mercato, molte persone non ne conoscono le caratteristiche principali e si possono trovare in difficoltà nel momento in cui decidono di acquistarne uno, in particolare se consideriamo il numero sempre maggiore di modelli disponibili sul mercato. Per questa ragione abbiamo deciso di proporvi questa guida all’acquisto, in modo da riassumere in una pagina tutto quello che c’è da sapere sui monopattini elettrici, come caratteristiche specifiche, prezzi e marchi più conosciuti, per aiutarvi a scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze. Per i prezzi dei monopattini elettrici più conosciuti vi rimandiamo a Trovaprezzi.it.

I vantaggi dei monopattini elettrici

I monopattini elettrici hanno diversi vantaggi rispetto ad altri mezzi di trasporto. Ecco i principali:

  • Non inquinano: essendo elettrici, i monopattini non emettono anidride carbonica quando li si utilizza e possono quindi circolare anche quando c’è il blocco del traffico;
  • Non vengono rallentati dal traffico: con un monopattino elettrico è molto semplice saltare code e ingorghi;
  • Ingombro ridotto: i monopattini elettrici sono anche più piccoli delle bici da città e sono quindi un’ottima opzione per gli spostamenti quotidiani;
  • Rifornimenti pratici ed economici: una ricarica completa non richiede molto tempo e può essere eseguita nella comodità di casa, così come in ufficio; inoltre, l’energia elettrica ha un costo nettamente inferiore alla benzina e agli altri carburanti.

Naturalmente oltre ai vantaggi esistono alcuni svantaggi, ecco i principali:

  • Il monopattino elettrico non ripara dalle intemperie;
  • Le ruote di piccole dimensioni rendono difficili gli spostamenti su strade dissestate.

Regole per i monopattini elettrici in sharing

Nella maggior parte delle città italiane è possibile utilizzare monopattini elettrici in sharing: si tratta di monopattini elettrici che l’utente può riservare e attivare tramite un’app per smartphone. Il costo del tragitto varia in base alle compagnie, ma è solitamente intorno ai 15/20 centesimi al minuto.monopattino elettrico servizi sharing Anche con i monopattini in sharing si è obbligati a seguire tutte le regole elencate precedentemente, inoltre troviamo due disposizioni aggiuntive per questi servizi:

  • Obbligo di copertura assicurativa per lo svolgimento del servizio: la flotta di monopattini dei servizi di sharing deve essere assicurata per tutelare l’utente e i terzi eventualmente coinvolti in caso di infortuni;
  • Obbligo di acquisizione della foto al termine del noleggio: per evitare il parcheggio selvaggio, il regolamento introdotto nel 2022 prevede che i gestori dei servizi di sharing richiedano una foto del mezzo parcheggiato per permettere di terminare il noleggio. Questo non può terminare se il monopattino non è parcheggiato correttamente e in luogo idoneo;
  • Obbligo di avere un dispositivo che impedisca il funzionamento in aree extraurbane (novità 2023).

Prima di scoprire quali sono gli aspetti più rilevanti da considerare quando si vuole acquistare un monopattino elettrico, date uno sguardo a tutte le altre novità introdotte nel nuovo codice della strada per regolamentare l’uso di questo mezzo di trasporto.

Potenza

In media i monopattini elettrici hanno una potenza di 300 W, tuttavia per scegliere la potenza adatta è meglio prendere in considerazione altri aspetti, come il peso dell’utilizzatore e il tipo di percorsi su cui lo si vuole guidare. Infatti, se chi lo usa è particolarmente pesante o se si pensa di percorrere strade in pendenza, allora è meglio optare per monopattini elettrici con una potenza maggiore. che si avvicini ai 500 W. Ricordiamo che oltre alla pendenza anche il tipo di terreno su cui si guida ha un’influenza sulla potenza consigliata del motore del monopattino elettrico.monopattino elettrico potenza

Velocità

Come abbiamo detto, per legge i monopattini elettrici devono rispettare dei limiti precisi in base a dove li si usa. La maggior parte dei modelli in commercio raggiunge i 20 km/h e tutti devono avere un limitatore per imporre al conducente di rispettare i limiti di velocità, senza rischio di sbagliarsi.

Struttura

In questo paragrafo abbiamo riassunto ed analizzato tutti gli elementi più importanti del monopattino elettrico dal punto di vista strutturale.

Quanto pesa un monopattino elettrico?

Il peso dei monopattini elettrici dipende molto dalla loro potenza, infatti più il motore è potente, più è pesante il monopattino. I monopattini elettrici più leggeri pesano circa 15 kg: naturalmente stiamo parlando di modelli per adulti, poiché i modelli privi di motore o per bambini pesano molto meno. Quelli più pesanti possono superare i 30 kg, un peso non indifferente da tenere presente se si pensa di trasportare il monopattino a mano anche per brevi tratti. Anche i materiali di costruzione hanno una forte influenza sul peso del monopattino elettrico, e il peso a sua volta influisce sulla velocità e sull’autonomia del mezzo. Inoltre, il materiale gioca un ruolo fondamentale sulla durevolezza del monopattino. Infatti il monopattino elettrico è esposto alla pioggia e agli agenti atmosferici e questo rende fondamentale l’utilizzo di materiali di qualità che rendano il monopattino più resistente.

Quanto è grande un monopattino elettrico?

I monopattini elettrici non sono molto grandi e possono essere trasportati comodamente sulle automobili o sui mezzi pubblici. In effetti le dimensioni ridotte sono uno dei maggiori punti forti di questi mezzi, che in quanto a compattezza battono anche le city bike pieghevoli. I monopattini elettrici misurano in media 108 cm di lunghezza, 43 cm di larghezza e 114 cm di altezza; inoltre, la maggior parte dei modelli sono richiudibili, ovvero il manubrio può essere ripiegato sulla base per diminuire l’ingombro del monopattino.monopattino elettrico ingombro

Batteria

La maggior parte dei monopattini elettrici sono alimentati da una batteria agli ioni di litio, che è attualmente il tipo migliore in quanto a rapporto peso/potenza e a rapporto tempo di ricarica/autonomia. Inoltre, questo tipo di batteria può durare a lungo, anche due anni o più se viene eseguita una corretta manutenzione e viene trattata nel modo adeguato. 

Autonomia

L’autonomia è molto importante, in quanto in base ad essa si può capire se il modello che si ha in mente di comprare possa andare bene per il tragitto che si è abituati a percorrere e per il tipo di utilizzo che si è intenzionati a farne.monopattino elettrico autonomia L’autonomia dei monopattini elettrici viene indicata in km, tuttavia quello dichiarato dal produttore è un valore indicativo. Infatti, l’autonomia della batteria dei monopattini elettrici viene influenzata da altri elementi come il peso dell’utilizzatore, la velocità media mantenuta e la presenza di salite o discese. Ad ogni modo segnaliamo che in media i monopattini elettrici in commercio hanno un’autonomia di circa 25 km.

Tempo di ricarica

La batteria è ricaricabile tramite cavo di alimentazione; alcuni modelli montano una batteria sostituibile in modo da renderne possibile il cambio una volta scarica. Il tempo di ricarica è influenzato certamente dalla capacità della batteria, ma anche dalla sua qualità. In media un monopattino elettrico con un’autonomia di 30 km ha un tempo di ricarica di circa 4 ore.

Sicurezza

Un aspetto molto importante, da non sottovalutare assolutamente, è la sicurezza. Infatti, anche se non ce ne si rende conto, il monopattino elettrico è un mezzo di trasporto a tutti gli effetti e si deve prestare molta attenzione quando lo si guida, specialmente in città o su strade trafficate.monopattino elettrico sicurezza I freni sono l’elemento che di sicuro troverete sul monopattino elettrico e che ne rende più facile e sicuro l’utilizzo. I monopattini classici sono perlopiù dotati di un freno posteriore che consiste in una placca metallica che preme sulla ruota. Ricordiamo che secondo i regolamenti in vigore è obbligatorio per i monopattini elettrici disporre di due freni indipendenti, uno per la ruota anteriore e uno per la ruota posteriore: i modelli prodotti dopo settembre 2022 devono quindi avere obbligatoriamente due freni, mentre per i prodotti messi in commercio negli anni precedenti il limite temporale per l’adeguamento è il primo gennaio 2024. Molti monopattini elettrici sono dotati di freni più performanti come quelli a tamburo o a disco. I monopattini di nuova produzione sono anche dotati di un fanalino rosso, di indicatori luminosi per segnalare la svolta e di luce fissa anteriore bianca o gialla; ricordiamo che, per le norme attualmente in vigore, la presenza di una luce bianca anteriore e di una luce rossa posteriore è obbligatoria. Le case produttrici che vendono in Italia sono in teoria obbligate a proporre modelli dotati di luci, doppio freno e segnalatori luminosi di svolta, ma non sempre queste regole vengono rispettate, non per negligenza delle aziende, ma perché i prodotti sono stati realizzati prima che queste disposizioni entrassero in vigore. I migliori modelli sul mercato hanno infine un eABS che frenando recupera un poco di energia elettrica.

Ruote e sospensioni

I monopattini elettrici più economici sono dotati di ruote di piccole dimensioni pensate per percorrere terreni pianeggianti e ben asfaltati. monopattino elettrico ruoteAltri modelli, invece, montano ruote più grandi sia in diametro, sia in larghezza, le quali possono essere dotate di camera d’aria o meno. All’aumentare delle dimensioni della ruota solitamente aumenta anche la velocità massima del monopattino elettrico e la capacità di resistere a terreni dissestati con buche. Ricordiamo che anche per le ruote è presente una disposizione normativa che obbliga i produttori a realizzare ruote con un diametro minimo di 8″ e con pneumatici con battistrada in grado di mantenere la tenuta su tutti i tipi di percorso. 
I modelli base sono sprovvisti di sospensioni, mentre quelli un poco più avanzati sono dotati di sospensioni anteriori e/o posteriori.

Altre curiosità sul monopattino elettrico

Quanto dura un monopattino elettrico?

La vita di un monopattino elettrico è generalmente compresa tra 2 e 4 anni, anche se può essere più lunga o più breve in base a diversi aspetti, primo tra tutti l’uso che se ne fa.
Bisogna infatti considerare che, con un uso intensivo, la batteria è sottoposta a maggiori stimoli e quindi è più facile che si deteriori, perdendo progressivamente autonomia.
Anche il tipo di percorsi che si svolgono abitualmente gioca un ruolo fondamentale: chi usa il monopattino su strade con ciottoli o sterrati potrebbe incorrere in un’usura più rapida di parti come pneumatici e pedana. Anche percorsi con frequenti salite molto ripide mettono la batteria del monopattino sotto sforzo: ciò non significa che chi percorre percorsi difficili non possa acquistare un monopattino, ma solo che dev’essere orientato verso modelli con batterie di ottima qualità per limitare l’usura.
Ultimo degli aspetti che più impattano sulla vita del monopattino è il peso dell’utilizzatore: rispettare i limiti di peso (e questo significa anche evitare di andare in due) è fondamentale per fare in modo che la batteria mantenga un’autonomia più elevata.
Chiaramente tutti questi aspetti sono correlati alla qualità del monopattino stesso: un prodotto di fascia bassa, che offra già un’autonomia limitata in partenza e che abbia una batteria poco potente, è più soggetto al deterioramento rispetto ad un modello top di gamma; da segnalare che spesso i modelli migliori dispongono di due batterie, proprio per potenziare l’autonomia e le prestazioni. 

Cosa non fare su un monopattino elettrico?

Fermo restando che bisogna sempre seguire le regole del codice della strada quando si guida un monopattino elettrico, sia per evitare le multe, sia per evitare il più possibile incidenti, ecco un breve elenco di cose che, anche quando non esplicitamente vietate, sarebbe meglio non fare con il monopattino elettrico: 

  • Non andare in due: oltre a costituire una contravvenzione, il peso di due passeggeri potrebbe danneggiare il monopattino, inoltre la stabilità è peggiore e si rischiano incidenti anche gravi;
  • Non guidare senza casco: come abbiamo visto, il casco non è obbligatorio, ma è tuttavia un dispositivo di sicurezza importantissimo e quindi fortemente consigliato da indossare. Va bene un normale casco da bici;
  • Non guidare su strade a scorrimento veloce: fortemente sconsigliabile utilizzare il monopattino su strade a molte corsie, che le auto percorrono a velocità sostenuta; il rischio di incidenti è molto elevato;
  • Non guidare in tunnel o gallerie: anche se è presente una pista ciclabile, è fortemente sconsigliato utilizzare il monopattino in strade con visibilità limitata come appunto gallerie e tunnel, anche se per brevi tratti;
  • Non andare sul marciapiede: non bisogna utilizzare i monopattini sui marciapiedi, destinati solo ed esclusivamente al traffico di pedoni. Si potrebbe provocare la caduta dei passanti, rischiando anche conseguenze penali;
  • Non portare pacchi, valigie o borse molto pesanti: portare una borsa o uno zaino va benissimo, ma caricare sul monopattino altri ingombri è pericoloso e riduce la visibilità e la stabilità. Gli oggetti inoltre rischiano di cadere, visto che non c’è un vano apposito.

Quali sono le migliori marche di monopattini elettrici?

I brand produttori di monopattini elettrici che spiccano maggiormente sono Xiaomi, Segway Ninebot e Ducati. Sul mercato sono comunque presenti molti altri piccoli produttori non molto noti, che producono modelli abbastanza efficienti.

Quanto costa un buon monopattino elettrico?

Il costo medio di un monopattino elettrico di buona qualità è compreso tra i 400 e i 600 €.
Ad un prezzo superiore è possibile trovare i modelli più performanti, con qualche optional in più: i migliori monopattini elettrici di fascia alta costano tra i 1.000 e i 2.000 €.
I prodotti con un costo compreso tra i 250 e i 300 € hanno solitamente una minore potenza, che comporta minore autonomia e minore velocità. Si tratta quindi dei modelli meno performanti, adatti principalmente a chi cerca monopattini da usare saltuariamente per brevi tragitti pianeggianti.
Per trovare il monopattino giusto per voi col miglior rapporto qualità/prezzo consigliamo di consultare la nostra tabella comparativa dei monopattini elettrici, nella quale troverete anche diverse offerte per ogni prodotto, così da assicurarvi il miglior prezzo. 


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato