I migliori spazzolini elettrici del 2022

Confronta i migliori spazzolini elettrici del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Sponsorizzato

Sponsorizzato

Farmacia uno
327,90 €
Amazon
168,68 €
Unieuro
59,99 €
Parfumdreams
167,99 €
Mammacia
19,00 €
Farmacia Valletta
327,90 €
mediaworld
175,98 €
Amazon
83,99 €
Amazon
189,00 €
farmalinfa
20,80 €
1000 Farmacie
328,30 €
Unieuro
229,90 €
mediaworld
88,98 €
Notino
189,00 €
Dottor Convenienza
21,20 €
Genial Farma
344,00 €
Currentbody
98,99 €
Pinalli
189,00 €
volafarma
22,39 €
Amazon
349,99 €
Farmacia Pasquino
110,00 €
Currentbody
189,00 €
Amazon
23,59 €

Tipo di batteria

Litio non removibile

Litio

Litio

Litio

Litio

Velocità selezionabili

1

3

1

16

1

Indicatore stato batteria

Movimento testine

Pulsazione, Oscillazione, Rotazione

Tecnologia sonica

Rotazione

Tecnologia sonica

Pulsazione, Rotazione

Programmi

Pulizia quotidiana, Sbiancante, Denti sensibili, Pulizia profonda, Gengive sensibili, Pulizia lingua, Pulizia super delicata

Pulizia quotidiana, Sbiancante, Pulizia profonda, Gengive sensibili

Pulizia quotidiana, Sbiancante, Denti sensibili

Pulizia quotidiana

Pulizia quotidiana

Funzioni

Timer intervalli di pulizia, Timer fine pulizia, Bluetooth, Sensore di pressione, Spegnimento automatico dopo pulizia, App per smartphone, Monitoraggio 3D dei denti

Bluetooth, App per smartphone

Timer intervalli di pulizia, Bluetooth, Sensore di pressione, Spegnimento automatico dopo pulizia, App per smartphone

Timer intervalli di pulizia

Timer fine pulizia

Accessori

Base, Porta testine, Custodia, Cavo ricarica USB

Base, Bicchiere, Custodia

Base, Porta testine, Custodia

Cavo ricarica USB

Base

Sistema di ricarica

Base, USB, Custodia

Base, Bicchiere, Custodia

Base

USB

Base

Numero di testine

1

1

2

1

2

Durata batteria

21 giorni

n.d.

15 giorni

365 giorni

7 giorni

Rivestimento antiscivolo

Indicatore impostazioni

Display

LED

LED

LED

Non presente

Punti forti

Tecnologia magnetica

4 modalità di pulizia

Base di alloggio per 4 testine

Testina ibrida con pulitore guance e lingua

Pulizia profonda e professionale

7 modalità di pulizia

3 possibili basi ricarica

2 testine in dotazione

Realizzato in silicone medico

Pratico da usare grazie al timer integrato

Monitoraggio 3D dei denti

Può essere portato in viaggio

Ideale per coppie

365 usi con una sola ricarica

Timer di spazzolamento

Con app per ottimizzare lo spazzolamento

Funzione smart memory

Doppio display

App dedicata

Sensore di pressione

Punti deboli

Senza timer

Dispone solo di alimentatore USB

Assenza di programmi specifici

Non dotato di programmi di pulizia specifici

Una sola testina inclusa

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere lo spazzolino elettrico

Lo spazzolino elettrico è uno strumento per l’igiene orale alimentato a batteria (che solitamente è ricaricabile, ma alcuni modelli funzionano a pile) composto da tre elementi: una base di ricarica (che può essere più o meno piccola), un manico (dove si trovano i pulsanti di funzionamento) e delle testine intercambiabili.spazzolino elettrico In questa guida all’acquisto andremo a vedere tutti gli elementi da valutare prima dell’acquisto di uno spazzolino elettrico. Ricordiamo che ci siamo occupati anche di altri prodotti per l’igene orale: spazzolini elettrici per bambini, idropulsori, collutori e dentifrici.

1. Modalità di pulizia

Il modo in cui uno spazzolino elettrico pulisce i denti è sicuramente il fattore più importante da considerare per essere certi di scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze di igiene orale. Ognuno di questi apparecchi, infatti, può sfruttare diverse modalità di pulizia e garantire risultati differenti.spazzolino elettrico modalità puliziaLa modalità e qualità della pulizia effettuata da uno spazzolino elettrico è data dall’azione congiunta di tre elementi:

  • Il tipo di movimenti che la testina dello spazzolino compie;
  • I programmi di pulizia;
  • Il materiale delle setole.

Movimenti della testina

Per quanto riguarda il primo aspetto, gli spazzolini possono compiere diversi tipi di movimenti per strofinare bene i denti e raggiungere gli angoli più difficili della bocca. Ecco quali possono essere questi movimenti:

  • Oscillazione: veloci movimenti in due direzioni su uno stesso asse;
  • Rotazione: movimento rotatorio orario e antiorario della testina, utile per la pulizia infradentale;
  • Pulsazione: picchiettare della testina sulla superficie del dente per “frantumare” lo sporco;
  • Tecnologia sonica: micromovimenti oscillatori a frequenza particolarmente elevata. Hanno questa tecnologia gli spazzolini Philips, Foreo e di marche minori;
  • Tecnologia ultrasonica: evoluzione della tecnologia sonica. Le testine di questi spazzolini compiono oltre 190 milioni di oscillazioni al minuto;
  • Tecnologia 2D: brevettata da Oral-B, unisce i due movimenti oscillatorio e rotatorio;
  • Tecnologia 3D: brevettata da Oral-B, unisce oscillazione, rotazione e pulsazione;
  • Tecnologia iO: brevettata da Braun Oral-B, è una tecnologia magnetica. L’azionamento magnetico trasmette l’energia fino alla punta di ogni setola; queste compiono delicati micromovimenti per rimuovere la placca.

La velocità e la tipologia di movimenti delle setole sono le caratteristiche che rendono uno spazzolino elettrico più o meno efficace nella pulizia e incidono sul prezzo finale.

Programmi di pulizia

Come dicevamo, il secondo aspetto da considerare è quello dei diversi programmi di pulizia che questi apparecchi offrono: ognuno di essi prevede una specifica durata, dei particolari movimenti e l’utilizzo di una testina dedicata, tutto allo scopo di ottenere una pulizia mirata del cavo orale. Ricordiamo che non tutti gli spazzolini elettrici hanno dei programmi di pulizia: nei modelli più semplici è presente un’unica modalità che si attiva con l’accensione dello spazzolino.spazzolino elettrico programmi pulizia In generale, possiamo dire che i principali programmi esistenti siano i seguenti:

  • Pulizia quotidiana: spazzolamento standard che dura circa due minuti;
  • Sbiancante: usa movimenti particolari e una testina in materiali idonei a rimuovere le macchie dai denti e renderli più bianchi; la durata di due minuti può essere superata;
  • Denti sensibili: esercita meno pressione durante la pulizia oppure movimenti oscillatori con effetto massaggiante per le gengive e i denti sensibili. Talvolta si può regolare l’intensità del movimento per meglio adattarlo alla propria bocca;
  • Cura delle gengive: prevede movimenti oscillanti per offrire un effetto massaggiante sulle gengive sensibili.

Esistono poi spazzolini che includono altri programmi ancora, come quello lucidante oppure quello dedicato ad una pulizia più intensa, che impiega tempi di spazzolamento oltre lo standard di due minuti.

Materiali delle setole

Anche la forma, i materiali, la durezza e le dimensioni della testina e delle setole influiscono sul tipo di pulizia che è possibile ottenere: alcuni modelli, ad esempio, prevedono degli inserti in gomma, in silicone o in altri materiali che hanno la specifica funzione di lucidare i denti, di rimuovere i residui di cibo dallo spazio interdentale oppure di rendere l’azione di spazzolamento più dolce in modo da non danneggiare denti o gengive particolarmente delicati.

2. Funzioni

Il fattore funzioni si riferisce a tutte quelle caratteristiche che contribuiscono a rendere l’utilizzo dello spazzolino elettrico più agevole ed efficace, aumentando però anche il prezzo del prodotto.
Bisogna premettere che le funzioni di uno spazzolino elettrico aumentano non solo in base al suo costo, ma anche e soprattutto in base al tipo di alimentazione che questo possiede.spazzolino elettrico funzioni Come vedremo più avanti, infatti, i modelli a batteria ricaricabile sono più versatili, mentre quelli a pile usa e getta non includono nessuna funzione oltre all’accensione e allo spegnimento dello spazzolino.
Ecco un elenco di tutte le funzioni che si possono trovare sugli spazzolini elettrici:

  • Timer: lo spazzolino emette una vibrazione o un suono per avvisare ogni 30 secondi di cambiare semiarcata e di smettere una volta raggiunti i due minuti totali, il tempo di pulizia ottimale raccomandato dai dentisti;
  • Sensore di pressione: una luce sul manico dello spazzolino diventa rossa per segnalare se si sta esercitando una pressione eccessiva su denti e gengive, che potrebbe danneggiare il cavo orale;
  • Regolazione intensità: imposta un livello di intensità adeguato alle proprie esigenze, utile soprattutto in caso di denti sensibili o per fare un uso condiviso dello spazzolino, che può così adattarsi a persone diverse;
  • Connessione Bluetooth: collegamento con il proprio smartphone per registrare i propri progressi quotidiani e ricevere indicazioni per la pulizia in tempo reale;
  • Intensità graduale: anche detta Easy start, si trova su alcuni spazzolini Philips. Lo spazzolino aumenta gradualmente l’intensità durante i primi 14 giorni di utilizzo, per familiarizzare con il suo uso;
  • Monitoraggio 3D: presente negli spazzolini elettrici di ultima generazione, monitora l’andamento della pulizia tramite intelligenza artificiale e guida allo spazzolamento di tutte le aree della bocca.

3. Alimentazione

L’alimentazione di uno spazzolino elettrico è sicuramente un fattore che gioca un ruolo molto importante nella differenziazione di un modello dall’altro, e che quindi vi suggeriamo di tenere presente nella scelta del modello più adatto alle vostre esigenze. Infatti, in base al tipo di batteria variano non solo le prestazioni e l’autonomia, ma anche la fascia di prezzo.spazzolino elettrico alimentazioneSono solo due i tipi di batterie che si possono trovare su uno spazzolino elettrico:

  • Usa e getta: solitamente le classiche pile stilo, che devono essere sostituite una volta esaurite;
  • Ricaricabile integrata: si ricarica tramite una base fornita in dotazione.

Alcuni spazzolini a batteria ricaricabile prevedono un doppio o anche triplo sistema di ricarica: si tratta di modelli che, oltre alla base tradizionale per ricaricare la batteria, prevedono anche la ricarica tramite cavo USB, tramite “bicchiere di ricarica” oppure tramite la custodia da viaggio. Nei modelli Oral-B più recenti, inoltre, è presente una base di ricarica magnetica.

Alimentazione, funzioni e prestazioni

In generale, i modelli con base di ricarica vantano numerose funzioni e possono garantire un’autonomia e delle prestazioni più elevate dei modelli a pile che, invece, sono molto essenziali (oltre che molto più economici) e hanno delle prestazioni che dipendono principalmente dal tipo di pila che si utilizza. Bisogna precisare che gli spazzolini elettrici con idropulsore funzionano esclusivamente con base di ricarica: non esistono modelli con pile sostituibili.
Nell’immagine seguente potete vedere tre spazzolini elettrici, di cui i primi due sono modelli con base: quello al centro ha una base “tradizionale”, mentre l’altro si distingue per una base a bicchiere per riporre lo spazzolino dopo l’uso. Il terzo modello, di marca Foreo, non ha nessuna base di ricarica: in questo caso, infatti, il cavo può essere collegato direttamente alla base dello spazzolino.spazzolino elettrico sistemi di ricarica a confronto

Sostituzione della batteria integrata

La batteria integrata non è quasi mai sostituibile e anzi la maggior parte dei produttori scoraggia tale pratica, che può rovinare lo spazzolino in maniera irreversibile. Inoltre, anche se sostituita, la batteria potrebbe non assicurare delle prestazioni sempre ottimali. Gli spazzolini elettrici hanno sistemi di alimentazione ideati per durare diversi anni, motivo per cui, una volta esaurito il ciclo di vita della batteria, bisognerebbe semplicemente sostituirli e ricominciare da zero, con un modello nuovo e capace di ottime performance.

4. Struttura

La struttura di uno spazzolino elettrico è un fattore decisivo nella scelta di un modello perché questa condiziona l’uso pratico del dispositivo per diversi motivi che ora illustreremo.spazzolino elettrico strutturaInnanzitutto, è importante prestare attenzione alla possibilità di alloggiare adeguatamente la base di ricarica e le varie testine, soprattutto laddove si faccia un utilizzo condiviso dello spazzolino.
Prima di selezionare lo spazzolino più adatto alle proprie esigenze è dunque bene controllare alcuni elementi relativi alla sua struttura, che ora vedremo.

Base di ricarica

Questo componente, che è quasi sempre incluso nei modelli ricaricabili, può variare in dimensioni e forma. Possiamo trovare basi piccole e tonde e altre più ampie che, come vedremo a breve, permettono anche di alloggiare un numero testine. Alcuni modelli hanno un “bicchiere di ricarica” che funziona da base per lo spazzolino, mentre altri hanno una base magnetica che non necessita di incastri.

Portatestine

Può essere incorporato nella base di ricarica e può variare in dimensioni, permettendo di ospitare generalmente da una a quattro testine. In alcuni modelli, questo vano ha anche la funzione di sterilizzazione, sfruttando la tecnologia a raggi UV per igienizzare le testine. Negli spazzolini con idropulsore integrato il vano per riporre i ricambi è sempre incluso e può contenere, in base al modello, da due a sei testine.

Display

La presenza di un display è sempre più diffusa tra gli spazzolini elettrici di nuova generazione. Si tratta di un piccolo schermo posizionato nella parte frontale dello spazzolino che può essere usato per monitorare lo status della pulizia, l’usura delle testine o l’intensità di pulizia selezionata.

Maneggevolezza

Bisogna prestare attenzione alla comodità dell’impugnatura dello spazzolino nonché al suo peso, soprattutto qualora si volesse condividere l’apparecchio con bambini o adolescenti. A tal proposito, esistono comunque degli spazzolini elettrici ideati per i più piccoli, con una struttura sia del manico, sia delle testine più consona alle loro caratteristiche.

Altre forme

Da segnalare infine che sul mercato sono disponibili anche spazzolini elettrici dalla struttura decisamente peculiare. Si tratta di prodotti senza manico e testine, ma con un’unica grande testa a U che viene posizionata interamente sull’arcata dentale.Spazzolino elettrico a u Accendendo lo spazzolino si attiva la vibrazione delle setole presenti sulla testa ed è quindi possibile pulire tutta la bocca contemporaneamente. Solitamente questi prodotti sono di fascia bassa e non hanno differenti velocità o programmi specifici per la pulizia, tuttavia è possibile anche trovare modelli più particolari che includono alcune funzioni come lo sbiancamento o il timer.

5. Accessori

Un ultimo fattore da tener presente per scegliere quale spazzolino elettrico acquistare è il numero di accessori di cui l’apparecchio è dotato all’acquisto.
In realtà è necessario fare una piccola precisazione iniziale: anche un modello base, di quelli economici ed essenziali, è assolutamente in grado di fare il suo lavoro con efficacia, in quanto gli accessori per gli spazzolini elettrici sono solo degli “extra” pensati per rendere l’operazione di pulizia più confortevole, semplice e pratica, ma non influenzano in maniera radicale i risultati in termini di igiene. Inoltre, non bisogna dimenticare che più accessori accompagnano lo spazzolino, più questo è costoso. Qui di seguito vi riportiamo una lista completa di tutti gli accessori esistenti.

Testine

In base alla fascia di prezzo, varia il numero di testine di ricambio o alternative incluse nella confezione. La regola, che sembra valere per praticamente tutti i brand, è: più essenziali ed economici sono gli spazzolini elettrici, meno testine sono incluse in dotazione. Il numero varia da una a cinque, ma ogni testina è comunque acquistabile separatamente. In commercio esistono testine di forme e tipi diversi che, come abbiamo avuto modo di vedere parlando dei programmi di pulizia, sono ideate per l’uso con specifici programmi di spazzolamento.spazzolino elettrico testine incluse In commercio sono anche disponibili modelli di spazzolino elettrico con un’unica testina, che è però progettata in modo da adattarsi a tutti i tipi di pulizia.
In ogni caso, sia che possediate già uno spazzolino elettrico, sia che vogliate acquistarne uno per la prima volta, avrete bisogno di chiarirvi le idee sulla giusta testina da usare. Per saperne di più su questo argomento consigliamo la nostra guida alle testine per gli spazzolini elettrici.

Custodia da viaggio

Questo accessorio è un privilegio dei modelli più cari e consiste in una custodia rigida pensata per riporre il proprio spazzolino, generalmente con una o due testine, e portarlo con sé in borsa o in valigia. spazzolino elettrico custodia da viaggioInoltre, alcuni modelli ancor più sofisticati includono anche un astuccio separato per custodire l’alimentatore oppure hanno una custodia da viaggio ricaricabile tramite cavo USB.

Idropulsore

Alcuni spazzolini elettrici sono detti “integrati”, ovvero prevedono anche un idropulsore all’interno della confezione. Questo strumento aggiuntivo permette di completare la propria routine di igiene orale profonda e renderla ancora più efficace e vicina alla pulizia professionale del dentista. L’idropulsore non ha setole, quindi non spazzola, ma si basa sull’azione pulente di un getto d’acqua. Per intenderci meglio, è una sorta di “pistola” che emette dei getti d’acqua ad una potenza (variabile e regolabile) tale da rimuovere i residui di cibo tra gli spazi interdentali, i batteri e altra sporcizia che possa accumularsi nel solco tra le gengive e i denti. L’idropulsore svolge anche un’azione massaggiante benefica per la buona salute delle arcate gengivali.spazzolino elettrico con idropulsoreInoltre, questo strumento, oltre che per la pulizia di denti, lingua e gengive, è particolarmente indicato per coloro che portano apparecchi ortodontici, impianti o protesi.
Per saperne di più sulle caratteristiche di questo strumento potete leggere la nostra guida all’acquisto dell’idropulsore.

Altri extra

Ci sono alcuni spazzolini più avanzati che sono dotati di accessori “extra” o di lusso. Ad esempio, alcuni modelli di Oral-B hanno un display wireless separato dallo spazzolino chiamato SmartGuide che serve a indicare visivamente quanto tempo dedicare ad ogni semiarcata dentale, guidandovi nel processo di pulizia e inviandovi anche dei messaggi di incoraggiamento. Anche se non si tratta di un vero e proprio accessorio, è necessario ricordare che molti degli spazzolini elettrici più innovativi possono essere connessi ad un’app per smartphone dedicata, che permette di monitorare lo stato della pulizia in tempo reale oltre ad altre funzioni aggiuntive come statistiche sulla pulizia quotidiana e suggerimenti sull’utilizzo dello spazzolino.

Le domande più frequenti sugli spazzolini elettrici

Quali sono le migliori marche di spazzolini elettrici?

Bisognerebbe sempre preferire delle marche che siano raggiungibili anche nel post-vendita, qualora aveste bisogno di riparare l’apparecchio, acquistare un pezzo di ricambio oppure contattare il servizio di assistenza clienti per qualsiasi evenienza. Nell’ambito della produzione di spazzolini elettrici il marchio leader indiscusso nel settore è sicuramente Braun, con la sua linea Oral-B diffusissima e di ottima qualità. A seguire troviamo Philips che, sebbene meno popolare della prima, è una marca che offre prodotti efficienti e funzionali. Da qualche anno a questa parte, poi, l’azienda svedese Foreo ha immesso sul mercato il primo spazzolino elettrico realizzato interamente in silicone medico, registrando un certo successo tra i consumatori. La tabella seguente riassume le principali caratteristiche di questi tre marchi:

Caratteristiche Oral-B Philips Sonicare Foreo
Tecnologia 2D, 3D, magnetica Sonica Sonica
Programmi
Anche per bambini
Gamma testine Molto ampia Ampia Media
Sensore pressione No No
Portatestine Su alcuni modelli No No
Ricarica Base classica
magnetica
custodia viaggio
Base classica
custodia viaggio
bicchiere di ricarica
Cavo USB
Custodia da viaggio Con alcuni modelli Con alcuni modelli

Ultimamente, infine, anche Panasonic sta guadagnando sempre più spazio nel mercato degli spazzolini elettrici e degli idropulsori.

Quanto costa uno spazzolino elettrico?

Il prezzo degli spazzolini elettrici può variare in maniera considerevole da un modello all’altro: sul mercato troviamo modelli dal costo di circa 10 € fino a modelli che invece costano 250 €.
Come mai una tale variazione? Quello che è importante sapere è che il prezzo è un valore indicativo di alcune caratteristiche del prodotto in questione, quali le funzioni e i programmi di pulizia che può offrire, oppure gli accessori di cui è dotato.
Se, ad esempio, vi interessa un prodotto che abbia una custodia da viaggio inclusa oppure un modello per tutta la famiglia con vano portatestine, dovete guardare a modelli di fascia di prezzo medio-alta e alta.
Al contrario, se state cercando il vostro primo spazzolino elettrico o magari desiderate un modello basic senza troppe pretese, allora uno spazzolino di fascia di prezzo bassa farà al caso vostro senza deludervi.
O ancora, se siete interessati ad un modello integrato, quindi con spazzolino ed idropulsore insieme, il prezzo sale visto che è come acquistare due prodotti differenti.
Se siete consapevoli delle prestazioni che un prodotto appartenente ad una determinata fascia di prezzo può garantirvi, allora resterete senz’altro soddisfatti del prodotto che sceglierete.

Che differenza c’è tra spazzolino elettrico e manuale?

Questo argomento è molto dibattuto sia dai consumatori, sia dagli esperti del settore. Ognuna delle due tipologie di spazzolino ha in realtà vantaggi e svantaggi che devono essere valutati in base alle esigenze specifiche. Per maggiori informazioni su questa interessante tematica consigliamo la lettura del nostro approfondimento: meglio lo spazzolino elettrico o quello manuale?

Come usare lo spazzolino elettrico?

Oltre a conoscere i tipi di movimento e le diverse modalità di pulizia, è importante sapere come lavare i denti con uno spazzolino elettrico in modo efficace e corretto, soprattutto se siete appena passati da uno manuale ad uno automatico. Per conoscere nel dettaglio tutti i passaggi da seguire vi consigliamo di consultare il nostro approfondimento che illustra come lavare i denti con lo spazzolino elettrico nel modo migliore.

Come tenere i denti sempre puliti?

Una corretta igiene orale è dovuta non solo alla tipologia di spazzolino scelto e come lo utilizziamo, ma anche ad alcune buone abitudini da assumere e dall’utilizzo degli strumenti giusti per avere un sorriso sano e smagliante. Se volete saperne di più su come mantenere i denti sempre puliti consigliamo di consultare il nostro approfondimento sulla corretta igiene orale.

Denti sensibili: lo spazzolino elettrico può fare la differenza?

La sensibilità dentale può essere un problema per molti; lo spazzolino elettrico può aiutare a prevenire fastidi alle gengive e ai denti, ma allo stesso tempo può essere un utile alleato per la pulizia quotidiana grazie a modelli e programmi specifici pensati per chi ha i denti sensibili. Se volete saperne di più sull’argomento trovate un nostro articolo dedicato proprio agli spazzolini elettrici per denti sensibili.

Come sbiancare i denti con lo spazzolino elettrico?

Questo argomento è molto interessante: sono infatti molti i consumatori che scelgono di passare allo spazzolino elettrico per ottenere un effetto sbiancante rapido e per ridurre la possibilità che i denti si macchino. Per maggiori informazioni su questa tematica potete consultare il nostro articolo dedicato a come sbiancare i denti.

Come pulire lo spazzolino elettrico?

Lo spazzolino da denti è uno strumento per l’igiene orale; molti dimenticano però che anche lo spazzolino ha bisogno di essere pulito e mantenuto in condizioni igieniche ottimali affinché possa essere utilizzato al meglio! Se volete saperne di più su come mantenerlo pulito, vi consigliamo di consultare il nostro approfondimento dedicato proprio alla pulizia dello spazzolino elettrico.

Come scegliere lo spazzolino elettrico da viaggio?

Quando vogliamo lavarci i denti fuori casa oppure quando facciamo una lunga vacanza, possiamo ricorrere ad uno spazzolino elettrico da viaggio. I motivi per cui risulta vantaggioso optare per uno spazzolino elettrico da viaggio, in ufficio o dopo la palestra, sono diversi. Per saperne di più su questa tematica vi consigliamo di consultare il nostro approfondimento sugli spazzolini elettrici da viaggio

Quanto dura la testina dello spazzolino elettrico?

Qualsiasi marca scegliate per l’acquisto del vostro spazzolino elettrico, è importante ricordare che le testine tradizionali vanno cambiate con una certa regolarità: solo in questo modo, infatti, lo spazzolino può garantire una pulizia sempre efficace e il massimo dell’igiene. Il periodo ottimale consigliato dai dentisti e dai produttori di spazzolini elettrici è di tre mesi, per cui in un anno andrebbero usate circa quattro testine a persona. Alcuni modelli in commercio segnalano che è arrivato il momento di sostituire la testina tramite speciali setole che scoloriscono via via con il passare del tempo e l’usura, diventando completamente sbiadite quando è il momento di acquistare un ricambio, oppure con un avviso luminoso apposito nei modelli con display.
Il discorso cambia per le testine realizzate in materiali più particolari, per esempio quelle di Foreo: l’azienda svedese, infatti, produce testine realizzate interamente in silicone medico, un materiale non poroso, resistente e naturalmente antibatterico, che permette di utilizzarle per un intero anno senza acquistare ricambi. Le testine ibride dello stesso marchio, realizzate in silicone e polimero PBT, vanno invece sostituite ogni 6 mesi.

Come smaltire lo spazzolino elettrico e le testine?

Per la salvaguardia dell’ambiente è importantissimo smaltire nel modo appropriato lo spazzolino elettrico. Come prima cosa, le varie parti che lo compongono vanno separate per essere smaltite ciascuna nella specifica raccolta rifiuti. Le testine usate, proprio come gli spazzolini manuali, vanno gettate nella raccolta indifferenziata; viceversa, la base e il corpo dello spazzolino elettrico vanno depositati nel cassonetto per le apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) solitamente presenti nelle isole ecologiche. Ricordatevi inoltre di rimuovere prima le batterie, siano esse usa e getta o ricaricabili (possibilmente dopo averle scaricate completamente), che vanno riciclate separatamente nei centri di riciclaggio specifici o negli appositi bidoni che potete trovare, ad esempio, nei centri commerciali.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Spazzolino elettrico

  1. Domanda di pietro serfustini | 17.07.2018 17:42

    x IMPIANTI PROTESI APP. ORTOD. quale migliore spazzolino elettr. € medio alto Mod con batteria al Litio x durata Silicone medico + vano sterilizzaz.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 17.07.2018 18:13

      L’Oral-B Genius 8000N è a nostro parere tra i migliori spazzolini elettrici di fascia medio-alta attualmente in commercio; in alternativa, se cerchi una soluzione adatta a impianti, protesi e apparecchi, potresti optare per uno spazzolino elettrico con idropulsore incluso, per esempio l’Oral-B Professional Care Center 16.

  2. Domanda di Catia | 21.09.2017 14:17

    Salve, ho le gengive sensibili e vorrei uno spazzolino elettrico che costi massimo 40/50 € e, se possibile, con funzione sbiancante. Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25.09.2017 15:19

      Nella fascia di prezzo da te indicata rientrano modelli piuttosto essenziali, che cioè prevedono solo il programma per la pulizia quotidiana: ti consigliamo quindi di acquistare uno spazzolino di fascia economica, come il Philips HX3212/42 CleanCare Sonicare o l’Oral-B Pro 600 CrossAction, e magari abbinare separatamente testine accessorie come questa o questa, pensate per gengive sensibili, o testine sbiancanti come questa o questa.

  3. Domanda di monticelli vincenzo | 01.04.2017 08:56

    Buongiorno che modello di spazzolino elettrico mi consiglia per chi come me ha delle protesi fisse e sanguinamenti alle gengive? Vi ringrazio.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 03.04.2017 10:52

      Ti consigliamo l’Oral-B Pro 4000 CrossAction che prevede sia il programma di pulizia che la testina per denti e gengive sensibili.

  4. Domanda di Marcello | 07.03.2017 17:16

    Salve,
    potreste indicare quali modelli hanno la batteria Ni-Mh e quali hanno quella al Litio? Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 08.03.2017 10:26

      Tra i modelli più validi che abbiamo recensito, ti segnaliamo il Philips HX9332/04 DiamondClean Sonicare con batteria al litio e l’Oral-B Pro 4000 CrossAction con batteria Ni-MH.

  5. Domanda di Matilde | 01.03.2017 11:01

    Buongiorno,
    quale è il modello di spazzolino elettrico per tutta la famiglia? Siamo in 4, i bambini hanno 12 e 10 anni.
    Grazie!
    Mati

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 02.03.2017 12:39

      L’Oral-B Pro 4000 CrossAction ci sembra una buona opzione per un utilizzo condiviso visti suoi programmi e perché permette di alloggiare le varie testine in un’apposita base. Dovrete acquistare separatamente i ricambi per bambini.

  6. Domanda di oliviero zoccoloni | 23.02.2017 09:04

    Vorrei sapere quale sia lo spazzolino e le testine più indicate per paradontosi. Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23.02.2017 13:00

      Esistono spazzolini con programmi ideati per il trattamento di gengive sensibili, come ad esempio il Philips HX9332/04 DiamondClean Sonicare. Ti consigliamo però di verificare con il tuo dentista quale sia il tipo di apparecchio idoneo per la tua patologia prima di effettuare un acquisto.

  7. Domanda di Roberto | 22.02.2017 11:05

    Salve, io ho le gengive che mi sanguinano, devo pulire bene tra un dente e l’altro, si sono formate delle sacche. che spazzolino posso prendere?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23.02.2017 12:53

      Per pulire bene gli spazi interdentali potresti valutare un modello dotato di idropulsore intergrato, come ad esempio l’Oral-B Professional Care Center 16. Ti consigliamo comunque di consultare un dentista per avere un parere più specifico sulla tua situazione.

  8. Domanda di Anna | 18.02.2017 19:10

    Lo spazzolino elettrico oral-b Frozen con 7600 oscillazioni, 20000 pulsazioni al minuto e prezzo di 23,99€ è un buon modello?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21.02.2017 10:03

      Lo spazzolino Oral-B Stage Powers in versione Frozen è un ottimo spazzolino per bambini.

  9. Domanda di Elena | 11.02.2017 19:21

    Ciao io e il mio compagno vorremmo acquistare uno spazzolino elettrico ma non sappiamo quale, abbiamo le gengive un po’ sensibili. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16.02.2017 10:45

      Potreste valutare l’Oral-B Pro 4000 CrossAction che è dotato di programma per gengive/denti sensibili e di una comoda base d’alloggio per le testine, in modo da non doverle lasciare in giro incustodite.

  10. Domanda di Marcela | 08.02.2017 10:00

    Ogni quanto va cambiata la testina??

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 08.02.2017 10:56

      Ti rimandiamo alla nostra rubrica sulle testine degli spazzolini elettrici per questa e tutte le altre informazioni utili da conoscere.

Il migliore
Oral-B iO Series 10

Oral-B iO Series 10

Migliore offerta: 349,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Philips Sonicare DiamondClean 9000 HX9911/94

Philips Sonicare DiamondClean 9000 HX9911/94

Migliore offerta: 168,68€