Le migliori creme anticellulite del 2024

Confronta le migliori creme anticellulite del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

farmacievigorito
20,98 €
farmacialoreto
9,23 €
farmaweb
23,15 €
farmacievigorito
20,47 €
notino
20,20 €
infinityfarma
20,99 €
redcare
14,77 €
amazon
23,16 €
meafarma
20,48 €
amazon
57,99 €
alpifarma
21,68 €
parfimo
15,31 €
farmacialoreto
23,16 €
farmajoy
20,50 €
meafarma
21,69 €
farmaciaguacci
15,88 €
farmaciapagopococom
23,17 €
farmaciatradizionale
21,00 €
amazon
23,26 €
amazon
18,18 €
fefarma
23,17 €
amazon
27,99 €

Dati tecnici

Capacità

400 ml

100 ml

250 ml

100 ml

75 ml

Formato

Crema

Olio

Crema

Siero

Crema

Funzione

Liporiducente, drenante

Tonificante, elasticizzante

Drenante, liporiducente

Tonificante, snellente

Rassodante

Ingredienti principali

Caffeina, carnitina

Foglie di betulla, rusco, rosmarino

Sale integrale, argilla bianca, estratto di argilla rossa

Estratti di pepe rosa, alga rossa corallina, Rusco, caffeina, ananas, anguria

Guaranà, olio di cocco, burro di cupuaçu

Altri ingredienti

Mentolo, peperoncino, zenzero, curcuma

Olio di Jojoba

Burro di Karité

n.d.

Tipologia

Dispositivo medico

Cosmetico

Cosmetico

Cosmetico

Cosmetico

Notte/giorno

Notte

Giorno

Punti forti

Dispositivo medico con effetto stimolante della circolazione

Attiva il metabolismo cutaneo

Trattamento con azione intensiva

Primi risultati dopo 14 giorni di utilizzo

Leviga e rassoda la pelle dei glutei con effetto immediato

Consistenza fluida e leggera

Sicuro anche in gravidanza

Agisce su fianchi e cosce

95% di ingredienti di origine vegetale

Profumazione piacevole al pistacchio e caramello

Numerosissimi ingredienti di derivazione vegetale

Tonifica e rende la pelle elastica

Leviga la pelle

Tonifica e lascia la pelle elastica e più compatta

Dona alla pelle elasticità e luminosità

Formula organica certificata

Rende il fisico più asciutto

Perfetta per migliorare l'aspetto della pelle immediatamente

Punti deboli

Da massaggiare molto per una migliore efficacia

Effetto rassodante e lisciante solo temporaneo

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Le creme anticellulite

Tra le creme corpo disponibili sul mercato possiamo trovare sia creme pensate per la normale idratazione quotidiana, sia creme più specifiche e formulate per esigenze particolari. Se cercate maggiori informazioni su quali possano essere le loro caratteristiche e le diverse azioni, potete consultare la nostra guida all’acquista dedicata alle creme corpo. Se invece siete alla ricerca di un prodotto specifico per ridurre gli inestetismi tipici di una pelle poco elastica e irregolare, in questa pagina troverete tutte le informazioni più importanti che riguardano le creme anticellulite, ovvero creme che mirano a ridurre gli effetti della ritenzione idrica e del conseguente accumulo di cellule adipose in specifiche zone del corpo. Ma andiamo a vedere qui di seguito nel dettaglio cos’è la cellulite e quali sono le sue cause.

Cellulite: cos’è e perché si forma

Cellulite è il termine comunemente utilizzato per indicare la panniculopatia-edemato-fibro-sclerotica, un inestetismo della pelle che, in alcune zone come glutei e cosce, presenta delle irregolarità che somigliano a delle fossette.
Questa condizione è causata da un’alterazione dell’ipoderma, che è lo strato più profondo della pelle ed è costituito prevalentemente da cellule adipose, ovvero da grasso. La cellulite altro non è che l’ingrandimento di queste cellule adipose che, aumentando di volume, vanno a comprimere i vasi sanguigni, ostacolando la corretta micro-circolazione e provocando un accumulo di liquido negli spazi intercellulari.Primo piano della pelle con celluliteLa ritenzione idrica che si crea a livello profondo del tessuto si manifesta poi sul derma, che è invece lo strato più esterno della pelle, sotto forma di questi “buchetti”, noti anche come pelle a buccia d’arancia. Nell’immagine seguente sulla sinistra trovate un esempio di come si compone internamente e come si manifesta superficialmente la pelle affetta da cellulite. Questa appare irregolare e non liscia, al contrario dell’esempio sulla destra che rappresenta la pelle in condizioni di normalità.Rappresentazione grafica di due tipi di epidermide: la prima con cellule adipose ingrossate da cui derivano i cuscinetti tipici della cellulite visibili nello strato superficiale; la seconda con cellule adipose di grandezza normale e strato superficiale non affetto da celluliteL’insorgere della cellulite non è dovuto ad una singola causa, ma dipende molto spesso da vari elementi che si sommano tra loro. Tra questi c’è una componente di predisposizione genetica o ereditaria su cui incidono i seguenti altri fattori:

  • Stile di vita sedentario;
  • Alimentazione molto grassa e poca idratazione;
  • Fumo e alcolici;
  • Obesità o sovrappeso;
  • L’uso frequente di tacchi alti e vestiti stretti;
  • Difetti posturali;
  • Predisposizione genetica;
  • Età.

La cellulite è un problema prevalente nella popolazione caucasica ed in particolare nelle donne, sia per via degli estrogeni che provocano una predisposizione alla ritenzione idrica, sia per colpa della maggior percentuale di tessuto adiposo che posseggono rispetto agli uomini. Le zone più soggette alla cellulite sono quelle dove l’ipoderma è presente in percentuale maggiore, vale a dire soprattutto glutei, cosce (soprattutto la parte esterna) e addome, ma in misura minore anche braccia e ginocchia.Crema anticellulite glutei

Le creme anticellulite funzionano?

La risposta a questa domanda è no, le creme anticellulite non funzionano miracolosamente e, soprattutto, non funzionano da sole.
Anche applicando una crema anticellulite regolarmente, questa non ha la capacità di alterare le cellule adipose che si trovano al di sotto dell’epidermide e per questo motivo, in poco tempo e solo applicando una crema, non è possibile risolvere completamente il problema e far sparire la cellulite; piuttosto, bisogna comprendere che questi cosmetici rappresentano un aiuto e non una soluzione istantanea e definitiva. Per combattere la cellulite bisogna infatti limitare l’immagazzinamento dei grassi, migliorare la microcircolazione soprattutto nella zona delle gambe ed evitare la ritenzione idrica.
Questo non deve tuttavia scoraggiare: creme e prodotti specifici contro la cellulite non eliminano la cellulite ma ne migliorano, comunque, l’aspetto. Con pazienza e costanza, si potrà dunque notare un miglioramento dell’aspetto esteriore della pelle in maniera notevole a patto di utilizzare una buona crema anticellulite quotidianamente e associando ad essa uno stile di vita sano ed attivo in cui si mangi bene, ci si idrati a sufficienza e si svolgano attività fisiche, quali la pedalata e la ginnastica in acqua.
Una buona crema anticellulite, per essere definita tale, deve però contenere degli ingredienti utili ed efficaci, di cui ci occupiamo nel dettaglio nei paragrafi a venire.

Ingredienti delle creme anticellulite

Un elemento molto importante quando si sceglie una crema anticellulite è la lista degli ingredienti utilizzati per produrla, detta INCI, riportata per legge sulla confezione di ogni prodotto ed ordinata in maniera decrescente, dalla sostanza contenuta in percentuale maggiore a diminuire.
Gli ingredienti impiegati sono numerosi, possono essere contenuti in quantità e combinazioni variabili e sono prevalentemente di tre tipi: sostanze liporiducenti (ovvero che agiscono sugli accumuli di grasso), sostanze drenanti e vasoprotettrici (che migliorano lo stato di vene e capillari e che agiscono sulla ritenzione idrica) e, infine, sostanze leviganti/idratanti (per ammorbidire e appianare la parte superficiale della pelle). Vediamo più da vicino quali sono queste sostanze e che azione svolgono per contrastare la cellulite.Ragazza seduta su un tavolo circondata da cibo e bevande salutari

Sostanze liporiducenti

In questa categoria rientrano tutte quelle sostanze che agiscono sull’adiposità localizzata, vale a dire che hanno la funzione di favorire lo scioglimento dei grassi accumulati in zone particolari come natiche e cosce, perché agiscono sul metabolismo, accelerandolo. La principale sostanza appartenente a questo gruppo è la caffeina, sostituita o affiancata da estratti vegetali che la contengono come guaranà, cacao e teina. Per l’attività lipolitica vengono utilizzati anche gli estratti di alcune alghe poiché contengono lo iodio, un elemento che stimola il funzionamento della tiroide e, di conseguenza, il metabolismo basale che è il responsabile dello smaltimento dei grassi in eccesso da parte dell’organismo. L’alta concentrazione di alghe contenute nei fanghi anticellulite include anche minerali, che arricchiscono la pelle, e argilla, molto utile per il suo effetto riscaldante che favorisce la microcircolazione. Alcuni cosmetici anticellulite possono contenere anche carnitina, un acido carbossilico che ha sull’organismo una funzione brucia-grassi e vasoprotettrice, soprattutto se associata alle altre sostanze di cui ci occupiamo nei prossimi paragrafi.Confezione di crema anticellulite alla caffeina

Sostanze vasoprotettrici e drenanti

Quest’ampia categoria include tutte le sostanze che svolgono l’importante compito di agire sulla microcircolazione e sul drenaggio dei liquidi. Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, sono proprio la scorretta circolazione e il conseguente ristagno di liquidi a rappresentare la principale causa della cellulite, motivo per cui questi ingredienti sono quasi sempre aggiunti alle creme con caffeina e altre sostanze liporiducenti.Bottiglietta ambrata contenente olio anticellulite a base di ederaNello specifico, le più diffuse sostanze vasoprotettrici sono: escina, edera, centella, rusco, mirtillo e vite rossa.
Le sostanze drenanti più utilizzate, invece, sono: betulla, tarassaco, glaucina e sambuco.

Sostanze leviganti e idratanti

Quest’ultimo gruppo include quelle sostanze che agiscono sul derma, lo strato più esterno della pelle, allo scopo di esfoliarlo, idratarlo, favorirne la rigenerazione cellulare e renderlo più compatto. In una crema anticellulite, quindi, possiamo trovare ingredienti come l’acido malico, l’acido ialuronico, il retinolo e in generale i derivati della vitamina A che hanno lo scopo di stimolare la produzione di elastina e collagene (in modo che la pelle appaia più elastica), ma anche oli essenziali e altre sostanze idratanti che aiutano a rendere la pelle più morbida e liscia al tatto. Alcune formulazioni contengono anche niacinamide, che migliora la struttura della pelle, e squalano, per offrire idratazione.

Altri ingredienti

Nelle creme anticellulite si possono poi trovare degli ingredienti aggiuntivi che non hanno un’azione specifica per la cellulite, ma che arricchiscono il cosmetico con azioni ulteriori che favoriscono l’efficacia degli ingredienti attivi presenti nella crema. È ad esempio il caso di menta o mentolo, presente in quelle creme definite “ad azione fredda” oppure “ad effetto freddo”. Queste lasciano una piacevole sensazione di freschezza, a differenza della maggior parte delle creme anticellulite in commercio che, al contrario, generano sulle zone interessate una sensazione di accaloramento che è normale, ma che in alcuni periodi dell’anno più caldi, o per alcune persone più sensibili o con capillari fragili, può risultare fastidiosa.
Viceversa, altre formulazioni anticellulite possono contenere specifici ingredienti studiati per generare calore e offrire così un effetto riscaldante. Tra questi menzioniamo, ad esempio, la tormalina, un minerale capace di assorbire il calore e trasmetterlo nuovamente al corpo sottoforma di raggi infrarossi che hanno l a promuovono la circolazione e ossigenano i tessuti.

Crema cosmetica vs. farmacologica

Bisogna aprire una piccola parentesi sulla differenza tra le creme anticellulite considerate cosmetiche e quelle che, invece, sono considerate “farmacologiche”, anche se, in realtà, questo termine non è completamente esatto. Un cosmetico è infatti una preparazione con funzioni estetiche e non farmacologiche o terapeutiche, al contrario di un farmaco che, invece, ha lo scopo di prevenire o curare una patologia. Negli ultimi tempi si è discusso molto se si debba considerare o meno la cellulite come una vera e propria malattia e, di conseguenza, su come le creme per attenuarla debbano essere formulate.
La maggioranza delle creme anticellulite è di tipo cosmetico e contiene le sostanze descritte sopra; tuttavia in commercio esistono anche dei prodotti, come ad esempio la nota crema Somatoline, la cui formulazione contiene principi attivi di origine sintetica che vanno ad agire sul metabolismo, comportandosi come gli ormoni prodotti dal nostro corpo e, a tutti gli effetti, come un farmaco. Ne è un esempio la L-tiroxina, una sostanza utilizzata per patologie quali l’ipotiroidismo, che viene impiegata anche in alcuni prodotti per combattere la cellulite grazie alla sua funzione di attivazione dei processi di lipolisi.

Prodotti naturali e biologici

Le creme anticellulite possono essere infine composte da ingredienti di derivazione chimica oppure da sostanze di esclusiva derivazione naturale e/o biologica. In particolare, i cosmetici naturali si caratterizzano per un INCI in cui compaiono solo ingredienti di derivazione vegetale che, nelle creme anticellulite biologiche, provengono da coltivazioni che non utilizzano prodotti chimici oppure OGM.Confezione olio Weleda anticellulite biologico

Formula delle creme anticellulite

Un anticellulite può assumere diverse formule, ovvero può presentarsi in formati diversi. Vediamo quali sono.

Crema

In linea generale, la crema ha una consistenza abbastanza grassa, motivo per cui è importante massaggiarla bene, a lungo e lasciare che la pelle l’assorba completamente. In commercio esistono tipi di creme dalla texture più o meno densa ma, in generale, tutte necessitano di un massaggio di diversi minuti che, in realtà, è anche fondamentale per rendere il cosmetico davvero efficace e per contribuire a riattivare la circolazione. Molti produttori di creme anticellulite consigliano di applicarla, idealmente, dopo la doccia e prima di dormire. Le creme sono disponibili non solo in barattoli e flaconi ma anche in comode bustine monodose.
Le creme possono essere utilizzate anche assieme ad un massaggiatore anti cellulite che ne favorisce l’assorbimento e stimola la microcircolazione.
Mano di ragazza che preme l'erogatore di un flacone di crema Biopoint anticellulite

Crema ad assorbimento rapido

Si tratta di una crema dalla consistenza più leggera della crema tradizionale e che, di conseguenza, necessita di meno tempo per essere assorbita dalla pelle. Questa tipologia è ottima se, ad esempio, avete l’abitudine di applicare la crema dopo la doccia in palestra perché vi consente di rivestirvi senza dover aspettare a lungo.

Gel

È una tipologia meno diffusa ed è indicata in particolare per chi abbia pelle grassa o mista visto che la sua formulazione tende a seccare un po’ la pelle. La modalità di assorbimento è abbastanza rapida, motivo per cui non è necessario applicare il gel necessariamente prima di coricarsi.

Olio

Si tratta di una formula particolarmente indicata per chi voglia anche sfruttare l’azione illuminante, profumante ed emolliente dell’olio. Questa tipologia di cosmetico ha bisogno di un massaggio più lungo ed intenso e di diverse ore per essere assorbita completamente, motivo per cui è particolarmente indicata per chi voglia applicare l’anticellulite prima di dormire. Spesso gli oli anticellulite contengono in realtà una miscela di vari oli ed oli essenziali, quali limone, ginepro e pompelmo.

Siero

Le formulazioni anticellulite in siero sono più recenti. Si tratta di un formato più liquido, di facile assorbimento e contenente un concentrato degli ingredienti attivi solitamente presenti nelle creme. Il siero anticellulite può essere utilizzato in concomitanza di una crema o un fango anticelluite per ampliarne gli effetti e ottenere un effetto booster.

Fanghi

Si tratta di formule composte solitamente da fango e argilla a cui vengono aggiunti altri componenti quali caffeina, alghe e sali minerali. Hanno una consistenza che è, appunto, fangosa e devono essere applicati su tutte le zone interessate, lasciandoli agire per una ventina di minuti circa dopo aver protetto le aree coperte dal trattamento con appositi pantaloni in plastica protettivi o con pellicola. I trattamenti a base di fango sono molto efficaci ma spesso si rivelano essere meno pratici rispetto alle creme, sia per i tempi di posa più lunghi, sia perché la loro applicazione richiede un numero maggiore di passaggi.

I fanghi di uso domestico sono a freddo, mentre quelli solitamente applicati in centri estetici o termali possono essere anche a caldo, sfruttando le proprietà del calore per dilatare i pori e far assorbire maggiormente le sostanze contenuti nei fanghi.barattolo semiaperto di fango d'alghe anticellulite Collistar

Bende anticellulite

Oltre alle creme anticellulite, sul mercato esistono anche prodotti che si discostano maggiormente da questi formati più comuni. Parliamo ad esempio dei bendaggi anticellulite, una modalità di trattamento solitamente svolta nei centri estetici ma recentemente disponibile anche per un uso casalingo: grazie ad un processo per osmosi, le bende con cui avvolgere cosce e glutei rilasciano il gel di cui sono imbevute che viene assorbito per agevolare l’eliminazione dell’acqua in eccesso presente sotto l’epidermide, con un effetto linfodrenante immediato.

Controindicazioni delle creme anticellulite

Vi sono specifici ingredienti e sostanze, spesso presenti nelle formulazioni anticellulite, che possono risultare pericolose in determinate situazioni, ovvero in gravidanza e allattamento, in caso si soffra di patologie legate alla tiroide. In tutti questi casi viene sconsigliato l’uso di creme anticellulite che contengono ormoni tiroidei come la levotiroxina, utilizzati nei farmaci anticellulite perché in grado di disgregare i grassi localmente; il timore è che questi vadano ad influire sulla normale produzione di ormoni svolta dalla tiroide. Il dibattito sul tema è tuttavia ancora acceso anche se, secondo studi recenti, sembrerebbe che l’uso localizzato di prodotti ad uso topico contenenti tali sostanze non comporti interazioni con il funzionamento della tiroide. In tutte le circostanze appena elencate, dunque, consigliamo di evitarne l’uso o rivolgersi ad uno specialista in grado di suggerire un trattamento che sia sicuro anche in questi casi.Due confezioni di farmaco anticellulite Somatoline con levotiroxina

Creme anticellulite in gravidanza e allattamento

Durante la gravidanza e l’allattamento, consigliamo di optare esclusivamente per oli e creme anticellulite assolutamente sicuri, come quelli a base di estratti di piante e oli vegetali, come edera, ippocastano, tè verde, centella asiatica, ananas. Sono da evitare anche le creme a base di caffeina e quelle contenenti iodio, entrambi considerati rischiosi per la salute del bambino. Indispensabile è, in ogni caso, controllare gli ingredienti, verificare che il prodotto in questione sia esplicitamente indicato come sicuro in gravidanza e allattamento o, in alternativa, consultare il medico o il ginecologo di fiducia.

Le domande più frequenti sulle creme anticellulite

Come applicare la crema anticellulite?

Affinché la crema anticellulite offra la massima efficacia, è importante non solo applicarla con costanza, ma anche nel modo corretto. Per applicare in modo efficace la crema anticellulite è molto importante effettuare un massaggio alle zone interessate in modo che la crema venga assorbita dalla pelle in profondità. Il movimento corretto che aiuta a stimolare la circolazione dev’essere effettuato dal basso verso l’alto e per almeno 10 minuti. Ricordiamo inoltre che per fruttare al meglio le proprietà delle creme anticellulite è possibile utilizzare anche un massaggiatore appositamente pensato allo scopo; per conoscere anche questo tipo di dispositivo anticellulite potete dare un’occhiata alla nostra guida all’acquisto dedicata ai massaggiatori anticellulite.

Come ottenere il massimo dalle creme anticellulite?

La crema anticellulite, soprattutto da sola, non vi aiuterà a risolvere completamente il problema, motivo per cui è bene realizzare una vera e propria “terapia d’urto” più efficace e, tra l’altro, utile anche per mantenersi in forma in generale. Ecco un elenco di alcune buone abitudini che, sommate ad un utilizzo costante della crema, aiutano a ridurre o evitare l’insorgere della cellulite.

Essere costanti

Per ottenere e, soprattutto, mantenere i risultati, bisogna applicare in maniera regolare la crema senza dimenticarsene e seguendo il calendario delle applicazioni che spesso viene fornito assieme al prodotto.

Foto di un massaggio professionale effettuato sulle gambe

Alimentazione equilibrata

Seguire una dieta sana e leggera aiuta a prevenire la cellulite e apporta un livello di benessere generale. Non c’è bisogno di fare enormi rinunce, piuttosto evitare alimenti grassi, fritture, troppi zuccheri e alcolici. Inoltre è molto importante idratarsi adeguatamente, magari bevendo anche del tè verde e delle tisane depurative oltre all’acqua.

Fare attività fisica

Avere uno stile di vita attivo e praticare sport aiuta ad avere un tono muscolare migliore, mantenere il normopeso e aiutare la circolazione. In particolare, sono indicate attività quali la pedalata, il nuoto e l’acquagym.

Quali sono le creme anticellulite più efficaci?

L’efficacia delle creme anticellulite non si può, purtroppo, misurare ponendosi come obiettivo l’eliminazione della cellulite, un risultato difficilmente raggiungibile. Tuttavia, molte creme in commercio sono efficaci nel migliorare esteticamente l’aspetto della pelle interessata dalla cellulite.
Le creme più efficaci in questo senso sono quelle che contengono sostanze liporiducenti, come la caffeina, o l’escina naturale che stimola la circolazione.
Per esempio, le famose creme cosmetiche Somatoline contenenti questi ingredienti si sono dimostrate molto efficaci se applicate con costanza. In alternativa, anche i trattamenti a base di fango, come quello di alghe marine proposto da Guam (Guam Fanghi d’Alga Formula Tradizionale), possono dare risultati visibili già dopo le prime applicazioni.

Quanto costa la crema anticellulite?

Il prezzo delle creme anticellulite è molto variabile: parte da un minimo di poco meno di 10 € fino ad arrivare a oltre 50-60 €.
Non bisogna credere che spendendo di più ci si aggiudicherà necessariamente il prodotto più efficace o migliore, anzi spesso molte creme hanno un costo molto alto più che altro perché i produttori investono molto nella pubblicità e sono molto noti.
Sicuramente gli elementi che incidono maggiormente sul prezzo di una crema anticellulite sono comunque gli ingredienti che la compongono (più è elevata la quantità di ingredienti benefici per la circolazione, come ad esempio la caffeina, maggiore sarà il prezzo di vendita), la loro derivazione naturale o biologica e, chiaramente, la quantità contenuta nella confezione.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Crema anticellulite

  1. Domanda di mario | 29.04.2020 11:08

    bionike defenc bodi anticellulite può utilizarla anche x gli uomini,nei fianchi sotto le braccia grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 02.06.2020 16:04

      Sì, non ci sono controindicazioni.

  2. Domanda di Raffaella | 21.08.2018 07:55

    Ciao, sempre più stanno comparendo i segni “buccia d’arancia” interno ed esterno coscia quale crema potreste consigliarmi? Grazie mille

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21.08.2018 14:25

      Ti consigliamo di provare la Bionike Defence Body Anticellulite, una delle creme anticellulite che più abbiamo apprezzato tra quelle attualmente in commercio. Ricordati di applicare il prodotto con regolarità, effettuando un massaggio dal basso verso l’alto.

  3. Domanda di giovanna | 24.07.2018 09:55

    Se cellulite e pelle poco tonica sono conseguenza ANCHE di una cattiva circolazione venosa e linfatica cosa usare? Somatoline non funziona

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24.07.2018 12:24

      Puoi provare la Bionike Defence Body Anticellulite, a nostro parere una buona crema anticellulite. Per contrastare i problemi di circolazione, ti consigliamo di applicare il prodotto regolarmente, effettuando un massaggio dal basso verso l’alto; per un massaggio più energico, inoltre, puoi utilizzare un massaggiatore anticellulite: qui puoi dare un’occhiata ai modelli che abbiamo recensito.

  4. Domanda di emanuela | 15.06.2018 07:05

    Ho comprato il fango della iodase che ne pensate ?…avete di meglio da propormi?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.06.2018 09:48

      Purtroppo non abbiamo ancora avuto occasione di recensire il prodotto da te indicato; se vuoi provare altri fanghi anticellulite, comunque, puoi valutare i Guam Fanghi D’alga.

  5. Domanda di Annamaria | 14.06.2018 18:10

    Buonasera mi potresti consigliare una crema per la cellulite quale è la migliore? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.06.2018 09:53

      Puoi provare la Bionike Defence Body Anticellulite, a nostro parere un ottimo prodotto, o in alternativa la Guam Crema Gel Formula Freddo, secondo noi una delle migliori creme anticellulite con effetto rinfrescante.

  6. Domanda di Alessandra | 05.06.2018 16:41

    Buongiorno, un consiglio, soffro di ritenzione idrica alle gambe, braccia con accumulo di cellulite e adiposità, vorrei una crema valida e completa. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 06.06.2018 09:50

      Puoi provare la Bionike Defence Body Anticellulite, secondo noi una crema di buona qualità. Per massimizzare la sua efficacia, ti consigliamo di applicare il prodotto con regolarità, effettuando un massaggio dal basso verso l’alto; eventualmente, puoi rendere il massaggio più energico utilizzando un massaggiatore anticellulite: qui ne abbiamo recensiti alcuni.

  7. Domanda di Micaela | 19.04.2018 19:06

    Quale crema anticellulite posso utilizzare con problemi tiroide..

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23.04.2018 11:03

      Se soffri di patologie legate alla tiroide, dovresti evitare creme anticellulite che contengono ingredienti come sali marini, iodio, fucus, alghe, triiodotironina e tiroxina. Ti consigliamo comunque di consultare il tuo medico curante, che saprà certamente indicarti quali sono i prodotti che puoi utilizzare in tutta sicurezza.

  8. Domanda di Claudia | 06.03.2018 21:37

    Chi prende eutirox può usare creme anti cellulite?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 07.03.2018 10:08

      Effettivamente molte creme di questo tipo contengono derivati dello iodio e altre sostanze sconsigliate a chi soffre di patologie legate alla tiroide: ti consigliamo dunque di rivolgerti a un medico per capire quali prodotti anticellulite puoi utilizzare in tutta sicurezza.

  9. Domanda di Francesca | 21.02.2018 08:03

    Che tipo di crema posso usare per non massaggiare molto dato che ho fragilità capillare e il mio medico dice che il calore alle gambe non va bene?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 26.02.2018 11:27

      Viste le tue esigenze, puoi provare una crema a effetto freddo come la Guam Crema Gel Formula Freddo.

  10. Domanda di cristina | 09.10.2017 21:37

    Biolife è un’azienda valida?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10.10.2017 09:52

      Purtroppo non abbiamo avuto ancora occasione di recensire prodotti del marchio da te indicato.