I migliori fornetti elettrici del 2024

Confronta i migliori fornetti elettrici del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
109,99 €
bytecno
199,00 €
prezzoforte
71,10 €
qvcit
129,00 €
qbuy
52,90 €
unieuroit
109,99 €
unieuroit
199,00 €
euronics
73,90 €
amazon
140,17 €
unieuroit
59,00 €
euronics
119,00 €
supermedia
199,99 €
unieuroit
73,90 €
pskmegastore
147,72 €
galagross
62,27 €
freeshop
121,90 €
freeshop
225,90 €
supermedia
77,53 €
euronics
159,00 €
amazon
63,00 €
comet
122,55 €
amazon
238,19 €
galagross
83,09 €
comet
159,00 €
freeshop
67,90 €

Dati tecnici

Cottura

Statico, Ventilato

Statico, Ventilato

Statico, Ventilato

Statico, Ventilato

Statico

Capacità

33 l

34 l

30 l

14 l

18 l

Modalità di cottura

Grill, Scongelamento, Impasti, Bagnomaria, Cottura ventilata

Grill, Mantenimento in caldo, Cottura statica, Cottura ventilata, Grill ventilato

Grill, Scongelamento, Girarrosto, Bagnomaria, Resistenza inferiore, Cottura statica, Cottura ventilata

Grill, Scongelamento, Mantenimento in caldo, Cottura statica, Cottura ventilata

Grill, Resistenza inferiore, Cottura statica

Funzioni

Timer, Spegnimento automatico, Luce interna

Timer, Spegnimento automatico, Luce interna

Timer, Spegnimento automatico

Timer, Spegnimento automatico, Luce interna

Timer, Spegnimento automatico

Timer

120 min

120 min

120 min

120 min

60 min

Temperatura minima

100 °C

80 °C

n.d.

100 °C

90 °C

Temperatura massima

240 °C

230 °C

230 °C

220 °C

230 °C

Wattaggio

1600 W

2000 W

1600 W

1400 W

1380 W

Accessori

Griglia, Leccarda

Griglia, Leccarda, Vassoio raccoglibriciole

Griglia, Leccarda, Maniglia estrazione, Spiedo

Due griglie, Leccarda, Vassoio raccoglibriciole

Griglia, Leccarda, Maniglia estrazione

Diametro interno

29 cm

35 cm

n.d.

n.d.

25 cm

Dimensioni (A x L x P)

33,4 x 53,6 x 37,7 cm

34 x 52,5 x 46,5 cm

31,5 x 44 x 38 cm

25,5 x 51 x 40 cm

24,5 x 47,5 x 40 cm

Peso

6,85 kg

13,7 kg

8,4 kg

8,2 kg

6,5 kg

Punti forti

Anche cottura ventilata

Anche cottura ventilata

Fino a 4 persone

Ideale per single e coppie

Design vintage molto compatto

Modalità di cottura impasti e bagnomaria

Cottura uniforme e rapida

Utilizzo semplice e intuitivo

Buone prestazioni con consumi ridotti

Ottimo per piccole preparazioni

Doppio vetro per limitare la dispersione di calore

Funzione mantenimento in caldo

Griglia, leccarda con ganci e spiedo in dotazione

Dimensioni compatte

Buon kit accessori

Possibilità di cottura girarrosto

Modalità scongelamento

Punti deboli

No mantenimento in caldo

Prezzo elevato

Assenza di una luce interna

Temperatura massima solo 220 °C

Senza luce interna

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il fornetto elettrico

Il fornetto elettrico è uno strumento molto utile sia per riscaldare, sia per cuocere piccole quantità di alimenti, sostituendosi per molti versi al forno da incasso e al microonde. fornetto elettricoIn questa guida all’acquisto prenderemo in esame i fattori principali da tenere in considerazione al momento dell’acquisto e in base ai quali abbiamo valutato i modelli da noi testati.

1. Struttura

La struttura è un aspetto fondamentale da considerare, infatti da essa dipendono il numero di persone per cui sarà possibile cucinare, il tipo di pietanze che si potranno inserire all’interno e lo spazio in cucina che dovrà essere dedicato al fornetto. fornetto elettrico compattoA nostro avviso, però, la struttura non è un parametro che permetta di stabilire in modo assoluto se un fornetto sia migliore di un altro. In definitiva, saranno le esigenze del nucleo familiare a determinare quale sia il fornetto migliore, ma è comunque possibile affermare che a una capacità maggiore spesso corrispondano funzioni più avanzate e migliori risultati di cottura.

Capacità

Nello specifico, quando si parla di capacità si fa riferimento alla capienza interna del vano di cottura, che viene espressa in litri. In commercio si trovano fornetti elettrici che partono da una capacità molto piccola, di circa 10 l, fino ad un valore che supera addirittura i 50 l, anche se questa dimensione non è molto diffusa poiché i modelli più richiesti attualmente sul mercato sono da circa 35 l. Per comprendere meglio questo valore, basti considerare che un forno tradizionale da cucina (quello da incasso, per intenderci) ha una capienza di circa 65 l, dunque il fornetto elettrico è un elettrodomestico decisamente più contenuto come dimensioni. Spesso, infatti, viene utilizzato per affiancare il forno tradizionale o anche per sostituirlo, visto che i fornetti elettrici hanno dei consumi inferiori. Orientativamente, la relazione tra capacità e numero di persone per cui è possibile cucinare è la seguente:

  • Dai 9 ai 12 l: ideale per circa 2 persone;
  • Dai 13 ai 20 l: ideale per circa 3 persone;
  • Dai 24 ai 30 l: ideale per circa 4 persone;
  • Dai 30 l a salire: ideale per circa 6 persone.

Chiaramente questo è un calcolo approssimativo, poiché il tipo di alimento che si procederà a cuocere può modificare anche di molto questi dati. In generale, comunque, possiamo dire che per un utilizzo familiare oppure per cuocere gli alimenti anziché semplicemente riscaldarli o tostare il pane, è bene orientarsi verso l’acquisto di un fornetto con capacità intorno ai 30 l. Per single oppure per chi fosse interessato a usare il fornetto solo come supporto in cucina, magari per riscaldare o scongelare alimenti e non per realizzare una cottura vera e propria, ci si può orientare anche su fornetti meno capienti.

Dimensioni

La capacità di un fornetto è strettamente correlata alle dimensioni. Un forno poco capiente da 9-12 l, ad esempio, non avrà una camera di cottura sufficientemente ampia per cuocere una pizza surgelata. Un dato molto utile da controllare a questo proposito è il diametro della camera di cottura, che vi darà un’idea della dimensione delle teglie rotonde che il fornetto è in grado di accogliere. Questo dato, tuttavia, non è sempre fornito dalle case produttrici.fornetto elettrico xl dimensioniL’altro aspetto da considerare riguarda le dimensioni esterne del fornetto elettrico e rende necessario tenere in conto lo spazio che si ha a disposizione nella propria cucina e prestare attenzione a misure quali l’altezza, la larghezza e la profondità del piccolo elettrodomestico. Inoltre, anche la lunghezza del cavo può essere importante da valutare: un modello con un cavo corto, ad esempio, potrebbe comportare delle difficoltà nel posizionamento in cucina e necessitare di una prolunga.
Un’ultima nota da fare riguarda i fornetti elettrici dalle dimensioni che potremmo definire “speciali”; è il caso, ad esempio, di quelli molto piccoli e poco potenti, ideati per scaldare un paio di brioches al mattino.
Inoltre, c’è da specificare che non necessariamente i fornetti elettrici di fascia di prezzo più elevata corrispondono anche ai più capienti e, viceversa, quelli più economici hanno una grandezza inferiore: esistono, ad esempio, modelli economici con una capienza di 30 l, questo perché sul prezzo finale incidono anche altri fattori quali la quantità dei tipi di cottura realizzabili, le funzioni disponibili e gli accessori in dotazione.

2. Tipi di cottura

I tipi di cottura che un fornetto elettrico può realizzare sono molto importanti da considerare poiché ognuno di essi permette di ottenere uno specifico risultato. È quindi proprio in base al tipo di preparazioni che siete interessati a realizzare con il vostro apparecchio che dovrete sceglierne uno adeguato ed efficace per raggiungere il vostro scopo culinario.
Di seguito elenchiamo tutti i tipi di cottura che i fornetti elettrici possono effettuare.

Cottura statica

Questo è un tipo di cottura di cui qualsiasi fornetto elettrico è dotato perché è la tipologia standard, in cui gli alimenti vengono cotti grazie al riscaldamento delle resistenze elettriche e alla selezione della temperatura tramite il termostato.

Cottura ventilata

Questa modalità sfrutta la cottura tradizionale a cui però aggiunge il vantaggio di utilizzare una ventola, che genera un flusso d’aria e trasmette il calore ai cibi in fase di cottura in modo più efficace e uniforme.fornetto elettrico cottura ventilata Una delle conseguenze dell’utilizzo della ventola è che il forno raggiunge la temperatura e cuoce in maniera più veloce.

Grill

Questa cottura si utilizza per rendere croccante la superficie esterna delle pietanze, in particolare della carne, sfruttando il riscaldamento alla massima potenza possibile della resistenza posta nella parte superiore del fornetto. I fornetti ventilati permettono di utilizzare le due tipologie di cottura congiunte.

Girarrosto

Questo tipo di cottura è presente solo nei fornetti elettrici equipaggiati con l’accessorio per girarrosto.fornetto elettrico girarrostoGrazie a questo strumento, infatti, è possibile infilzare gli alimenti (solitamente il pollo) che vengono poi cucinati attraverso un movimento rotatorio continuo di questo accessorio, che consente una cottura uniforme e croccante.

Scongelamento

Questa modalità serve non per cuocere, ma per scongelare gli alimenti. Il processo avviene grazie all’attivazione della ventola che permette la circolazione di aria a temperatura ambiente all’interno della cavità di cottura e scongela i cibi senza utilizzare il calore (che è considerata una pratica non ottimale).

Riscaldamento

Se molti fornetti permettono di riscaldare le pietanze semplicemente impostando temperature più basse, in alcuni modelli è presente una specifica modalità che regola appositamente la temperatura.

Tostatura

Questo tipo di cottura è pensato appositamente per grigliare le fette di pane e preparare toast e panini, di fatto sostituendosi al tostapane classico e alle toastiere.

Delicata

Questo tipo di cottura prevede l’attivazione della sola resistenza inferiore, in modo da produrre all’interno del forno una temperatura meno elevata e aggressiva che si adatta bene a una cottura più lunga e delicata, ideale per determinate tipologie di pietanze.

Mantenimento in caldo

Anche questa non è una vera modalità di cottura, ma permette al forno di mantenere una temperatura bassa e costante che tiene le pietanze già cotte al caldo, fino al momento di essere servite. È possibile selezionare attraverso il timer la durata di questa fase.

Cotture speciali

Esistono fornetti elettrici che si caratterizzano per avere un doppio utilizzo: alcuni, ad esempio, oltre a fungere da normale fornetto elettrico, prevedono anche una funzione di “macchina del pane“, che permette di lievitare e cuocere da soli baguette, focacce e altri tipi di pane. Questa è una caratteristica appartenente solo ai fornetti più completi e che, com’è facile immaginare, rientrano in una fascia di prezzo elevata. Un’altra modalità di cottura di recente introduzione è quella di frittura ad aria, che prevede l’uso di poche gocce d’olio e di un cestello forato, generalmente fornito in dotazione.fornetto elettrico frittura ad ariaIn presenza di tutti o quasi tutti i tipi di cottura si ha un fornetto elettrico appartenente, com’è facile immaginare, a una fascia di prezzo più elevata, mentre i fornetti dal costo più basso e dal funzionamento più essenziale comprendono quasi sempre la sola cottura standard. Alcuni modelli, inoltre, si caratterizzano per la presenza di programmi di cottura automatici e preimpostati in cui basta selezionare il tipo di alimento da preparare e il forno provvederà automaticamente a cuocerlo in tempi e temperature adeguati. Per avere un modello valido e abbastanza versatile, comunque, sono già sufficienti tre funzioni, nello specifico quella statica, la ventilata e la grill insieme; ad ogni modo, potrete scegliere il fornetto che fa più al caso vostro in base alle vostre abitudini culinarie.

3. Funzioni

Le funzioni che un fornetto elettrico può avere sono poche, ma quando presenti ne facilitano l’utilizzo e lo impreziosiscono. Anche il numero di funzioni disponibili aumenta con l’aumentare della fascia di prezzo. Inoltre, anche le funzioni sono importanti da considerare soprattutto in base alle proprie abitudini alimentari e alla frequenza d’uso di questo piccolo elettrodomestico.
Ecco un elenco delle funzioni che è possibile ritrovare sui fornetti elettrici attualmente in commercio.

Luce interna

Questa è una caratteristica da non sottovalutare in un fornetto elettrico, visto che molto spesso non è possibile aprire lo sportello durante la cottura poiché, oltre a perdere calore, si rischierebbe di rovinare anche la preparazione delle pietanze. Per tale motivo, risultano molto pratici quei fornetti che siano dotati di una luce interna che permette di monitorare in ogni momento lo stato di cottura degli alimenti. fornetto elettrico luce internaAlcuni modelli, anche se privi di luce, hanno comunque uno sportello abbastanza ampio che permette di visionare l’interno del fornetto, anche se non in maniera efficace come accadrebbe con la luce apposita. Questa funzione è solitamente assente nei fornetti molto economici ed essenziali, mentre è praticamente impossibile non trovarla in quelli di fascia di prezzo medio-alta e alta.

Timer

Il timer è sempre presente nei fornetti elettrici e solitamente consiste in una manopola attraverso cui è possibile regolare la durata della cottura da 1 a 60 minuti. Se siete soliti preparare piatti con cottura più lunga, consigliamo invece i modelli con timer fino a 120 minuti. Solitamente il timer emette un segnale acustico quando il tempo di cottura è stato raggiunto e spegne automaticamente il forno allo scadere dei minuti impostati.

Pulsante on/off

Di fatto, in molti modelli il timer ricopre anche la funzione di comando di accensione e spegnimento del forno, dal momento che spesso manca un interruttore apposito. Se trovate comoda la presenza di questa funzione, assicuratevi che il modello da voi scelto sia dotato di tasto on/off.

Spia raggiungimento temperatura

Questa funzione è probabilmente tra le più utili in un fornetto elettrico e molto spesso viene sottovalutata. Alcuni modelli (pochi, a dire il vero) non prevedono un LED luminoso che si accenda (o spenga) quando la temperatura selezionata è stata raggiunta, ma includono invece una sorta di segnale acustico (che somiglia a un lieve rumore all’interno del forno) che non è facilmente percettibile come il segnale luminoso e sarà dunque necessario prestare più attenzione per notare quando il fornetto ha raggiunto la temperatura adeguata.

Comandi digitali

I modelli di ultima generazione appartenenti a una fascia di prezzo più alta possono avere, in rari casi, comandi digitali attraverso cui impostare il timer e/o la temperatura. Si tratta di una funzione molto preziosa, soprattutto per quanto riguarda la temperatura: ad esempio, per le ricette che richiedono una cottura delicata e a bassa temperatura in cui anche 2 gradi in più o in meno possono fare la differenza, la possibilità di impostare la temperatura con la massima precisione si rivela molto importante. Questo, di conseguenza, fa anche aumentare la versatilità del fornetto.

4. Prestazioni

Il fattore prestazioni si riferisce al wattaggio dell’elettrodomestico e alle temperature che può raggiungere, selezionabili dal termostato.

Potenza

In commercio è possibile trovare fornetti che vanno da circa 600 fino a circa 2.300 W, dato che è in qualche misura correlato anche alla capacità del forno. Oltre a influire sui tempi di riscaldamento del forno, questo dato si riflette anche sulla buona riuscita di molte pietanze. Infatti, se un modello ha una potenza bassa sarà sufficiente a riscaldare gli alimenti, ma potrebbe non essere in grado di cuocere efficacemente alcuni cibi come, ad esempio, la carne. Oppure potrebbe impiegare un tempo (e quindi dei consumi) veramente molto lungo per raggiungere dei risultati comunque molto inferiori a quelli di un fornetto più potente. La potenza è quindi strettamente collegata all’utilizzo che desiderate fare del vostro fornetto elettrico ed è importante da considerare per non restare delusi dalle prestazioni del vostro apparecchio. Se a preoccuparvi sono i consumi, considerate che un fornetto elettrico non ha un consumo di energia elettrica costante, ma ne assorbe parecchia solo inizialmente per scaldarsi e inoltre consuma meno di un forno elettrico tradizionale a incasso.

Temperature

Per quanto riguarda invece le temperature, i fornetti hanno un termostato con un ventaglio comunemente compreso tra i 100 e i 230 °C circa. Queste temperature sono variabili e sul mercato sono infatti presenti dei modelli che partono anche da 60 °C (e consentono la cottura delicata o il mantenimento in caldo delle pietanze) e modelli che arrivano fino a 250 °C (temperatura massima per gli apparecchi ad uso domestico). Ancora una volta, sarà in base alle vostre abitudini culinarie che dovrete prestare attenzione al ventaglio di temperature disponibile sul fornetto che desiderate acquistare (non tutte le pietanze, infatti, necessitano di temperature molto elevate).fornetto elettrico temperaturaL’efficacia della temperatura che un fornetto è in grado di raggiungere e mantenere è strettamente collegata ai materiali di cui questo è composto: i materiali di qualità svolgono un’azione termoisolante che mantiene in maniera ottimale il calore all’interno della cavità di cottura. In questo modo non solo la temperatura indicata dal termostato sarà realistica, ma il forno cuocerà anche in tempi più brevi e, quindi, consumando meno. Ad esempio, un fornetto con sportello in doppio vetro e cavità di cottura rivestita da materiali resistenti si scalderà sicuramente più in fretta e sarà in grado di mantenere il calore al suo interno in maniera efficace, evitando anche che il corpo macchina esterno si surriscaldi in maniera eccessiva e pericolosa.

5. Accessori

Gli accessori rivestono un ruolo abbastanza importante perché rappresentano un comodo extra che viene dato in dotazione e che quindi evita di acquistare dei componenti aggiuntivi oltre al fornetto.
La gamma di accessori esistenti per questo tipo di apparecchio non è molto ampia e prevede leccarde, griglie (ed eventuali maniglie per estrarle) e, in casi più rari, un vassoio raccoglibriciole. Inoltre, nei modelli con cottura girarrosto si può trovare in dotazione uno spiedo, mentre in quelli multifunzione si possono trovare, a seconda della modalità di cottura, lo stampo per far lievitare le pagnotte o il cestello per la frittura ad aria. Per finire, un altro accessorio molto utile, ma presente in pochissimi modelli, è la pietra refrattaria per pizza.fornetto elettrico accessoriIl numero degli accessori che è possibile trovare in dotazione varia in base alla sofisticazione del fornetto e, di conseguenza, al prezzo: un apparecchio mediamente caro, ad esempio, può includere più di una griglia o leccarda, così come uno molto economico può includere solo una griglia. Comunque, questi accessori sono acquistabili anche separatamente (facendo attenzione però che abbiano dimensioni idonee alla cavità interna del proprio fornetto).

Le domande più frequenti sul fornetto elettrico

Quanto costa un fornetto elettrico?

Il costo di questo piccolo elettrodomestico può variare parecchio, infatti in commercio si trovano modelli che partono da un prezzo di circa 35 € fino a superare i 200 €. È quindi importante capire come mai un modello possa costare anche cinque volte più di un altro.
La variazione di prezzo dei fornetti elettrici dipende da diversi fattori, sia strutturali, sia funzionali, e dunque il prezzo è indicativo, ad esempio, dei materiali utilizzati, delle funzioni di cui un fornetto è dotato, della sua capacità e, soprattutto, dei tipi di cottura che è possibile realizzare con esso. Un fornetto elettrico completo di tanti programmi di cottura differenti, ad esempio, difficilmente corrisponderà a un prodotto di tipo economico, così come un modello essenziale che preveda solo la cottura di tipo statico sarà sicuramente un fornetto dal prezzo molto contenuto (il che non significa però necessariamente scadente).

Cosa cucinare nel fornetto elettrico?

Per via della capienza ridotta rispetto al forno convenzionale, si tende a pensare che il fornetto elettrico sia adatto solo a riscaldare le pietanze e preparare i toast. Tuttavia non è detto che, se si utilizza un fornetto elettrico perché non si ha accesso a una cucina ben equipaggiata (come ad esempio in uno studentato, un monolocale o in una case vacanze) si debba rinunciare alla preparazione di pietanze più complesse. Oltre alle preparazioni più semplici, come può essere la cottura di una pizza surgelata, un mini forno permette infatti di cucinare da zero anche dei piatti più impegnativi, come il pollo arrosto, le lasagne e le torte. La lista di ricette realizzabili con il fornetto elettrico è praticamente infinita e, purché la capienza e le funzioni disponibili lo permettano, sarà possibile replicare la maggior parte delle ricette che si possono preparare in un normale forno da incasso.
fornetto elettrico pizzaSe state considerando l’acquisto di un fornetto elettrico principalmente per la cottura della pizza, vi ricordiamo che esistono modelli pensati esclusivamente per questo tipo di preparazione. Consultate la nostra guida all’acquisto dedicata a questo tipo di prodotti per farvi un’idea se sia questo il fornetto più adatto alle vostre esigenze.

Come si pulisce il fornetto elettrico?

Se i residui di grasso o salse rimangono troppo a lungo all’interno del forno possono formarsi incrostazioni e cattivi odori, pertanto si consiglia di effettuare regolarmente le operazioni di pulizia.
Per pulire la camera del fornetto elettrico consigliamo di mescolare mezza tazza di bicarbonato di sodio con circa tre cucchiai d’acqua dopo aver rimosso le griglie o le leccarde. Utilizzate poi un tovagliolo di carta o una spugna per rimuovere eventuali briciole o residui accumulatisi sul fondo o sulle pareti. Quindi utilizzate una spazzola morbida per strofinare le superfici interne con la pasta di bicarbonato di sodio, facendo attenzione a non strofinare l’elemento riscaldante. Lasciate agire la pasta per un paio d’ore, o durante la notte per un forno molto sporco, per poi rimuoverla con un panno imbevuto di aceto. Prima di effettuare la pulizia del fornetto elettrico è necessario attendere che il forno si sia raffreddato.
Il bicarbonato può essere utilizzato anche per pulire le griglie e le teglie del forno, ma raccomandiamo di effettuare le operazioni di pulizia all’esterno del forno, nella vasca da bagno o nel lavandino.

Dove si butta il fornetto elettrico?

A partire dall’agosto 2018, gli apparecchi elettrici sono entrati a far parte della lista di oggetti che si possono riciclare. Il corretto smaltimento dei fornetti elettrici deve avvenire attraverso le isole ecologiche presenti nella maggior parte dei comuni d’Italia oppure portando il proprio apparecchio in un negozio di elettrodomestici. Chi utilizza metodi di smaltimento “alternativi” per i propri elettrodomestici va incontro a sanzioni di minimo 300 € fino a un massimo di 3.000 €.

Meglio fornetto elettrico o forno da incasso?

In questa pagina abbiamo già parlato di come molti usino il fornetto elettrico come sostituto del forno da incasso. Tuttavia, per quanto i fornetti elettrici siano pensati per funzionare come un forno da incasso, i risultati di cottura non sono esattamente gli stessi, dal momento che i modelli poco capienti potrebbero bruciare gli alimenti durante le cotture più lunghe.

L’acquisto del fornetto elettrico è consigliabile principalmente in due circostanze: se non si dispone di un vero forno (ad esempio in una casa vacanze o un piccolo monolocale) e si ha bisogno di un elettrodomestico di piccole dimensioni per cuocere e riscaldare le pietanze; oppure per evitare di accendere il forno (la cui camera di cottura è ben più ampia) per cuocere cibi di piccole dimensioni, risparmiando così su tempi e consumi. Se ne avete la possibilità, vi consigliamo di affiancare il fornetto elettrico al forno da incasso, in modo da usare il primo come supporto piuttosto che come sostituto. Se invece per motivi di spazio o di budget non potete installare un forno da incasso o una cucina a libera installazione, la soluzione migliore è acquistare un fornetto elettrico multifunzione, dotato cioè di cottura statica e ventilata.

Meglio fornetto elettrico o ad aria?

I fornetti ad aria si stanno diffondendo negli ultimi anni come alternativa sia alle friggitrici ad aria, sia ai fornetti elettrici. Questi apparecchi sfruttano la cottura ventilata per rendere gli alimenti più croccanti e poterli “friggere” in maniera salutare, ma nonostante possano essere usati anche per la cottura tradizionale o per riscaldare i cibi, l’uso della ventola è quasi sempre obbligatorio, il che li rende più indicati per la frittura. I fornetti elettrici invece permettono di scegliere tra modalità statica (con resistenza accesa sotto e/o sopra) oppure ventilata, perciò sono più indicati per le cotture di tipo tradizionale.

Meglio fornetto elettrico o microonde?

Con un fornetto elettrico multifunzione è possibile realizzare la maggior parte delle ricette che si possano cucinare in un forno normale, cosa che per i forni a microonde avviene solo con i modelli a convezione, più costosi rispetto agli altri. Se la vostra priorità è la cottura degli alimenti, vi consigliamo quindi il fornetto elettrico multifunzione, mentre se cercate un apparecchio destinato principalmente a riscaldare le pietanze, il forno a microonde si rivela la scelta migliore per via della sua rapidità.

Quali sono le migliori marche di fornetto elettrico?

Il nostro consiglio è quello di privilegiare sempre dei brand che siano affidabili e conosciuti poiché questa scelta rappresenta una maggiore garanzia di qualità e tutela per se stessi. In questo modo, infatti, potrete assicurarvi di acquistare un fornetto che sia stato assemblato secondo criteri di sicurezza elevati e che possa offrirvi anche delle prestazioni all’altezza delle vostre aspettative. Orientarsi su un marchio noto, inoltre, offre anche il vantaggio di avere un punto di riferimento a cui rivolgersi in caso di problemi che si verifichino nella fase post-vendita. Per quanto riguarda il mercato dei fornetti elettrici, De’Longhi primeggia con una gamma versatile e ampia di fornetti, seguita da Moulinex, Ariete e Severin, per citarne alcune delle più conosciute e diffuse.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Fornetto elettrico

  1. Domanda di Antonio | 08.04.2020 09:00

    Mi servirebbe un forno di almeno 30l con luce e spia raggiunta temperatura impostata non eccessivamente costoso.
    Sapreste consigliarmi?
    Grazie. Antoni

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 08.04.2020 11:29

      Per avere un modello di qualità suggeriamo il De’Longhi EO32852 Sfornatutto Maxi.

  2. Domanda di Daniela | 11.11.2019 16:36

    Vorrei sapere se posso collocare il fornetto su una mensola di legno impiallacciato, lasciando 5-10 cm per ogni lato.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18.11.2019 11:09

      Si, se c’è lo spazio da ogni lato può essere collocato senza problemi sulla mensola.

  3. Domanda di Giuliana | 19.05.2019 11:04

    Buongiorno cerco un fornetto elettrico di circa 30lt Macon pareti interne in inox.. potreste consigliarmi ?grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20.05.2019 09:11

      ti consigliamo di dare uno sguardo alla nostra recensione del De’Longhi EO32852 Sfornatutto Maxi

  4. Domanda di ALFREDO | 12.04.2019 16:13

    Cerco un forno con termostato preciso ( 52°temperatura di lavoro). Mi servirebbe per preriscaldare fiorentine prima di metterle sulla brace. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.04.2019 10:08

      Attualmente non abbiamo recensito modelli che raggiungono le temperature minime da te indicate.

  5. Domanda di Francesco | 11.04.2019 15:36

    Consiglio su un Fornetto elettrico Max 20 lt ma veloce e potente nella cottura , alcuni prodotti risultano lenti e inefficaci nella cottura

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.04.2019 10:07

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto del De’Longhi EO14902 Sfornatutto

  6. Domanda di Danilo | 03.01.2019 10:10

    Pyramidea FOV6025 è unabuona marca italiana? 1800W vanno bene per un 60L?
    60L
    Ventilazione indipendent
    6 fnz cott.
    1800W
    acces. 1 teglia e 1 griglia

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 07.01.2019 10:08

      Non conosciamo il brand da te indicato, le caratteristiche che indichi sembrano essere soddisfacenti.

  7. Domanda di Daniela | 07.11.2018 17:35

    Ho un fornetto marca INCONTRO. S
    I vetri della porta sono molto sporchi all’interno e non so come fare per pulirli. Potere aiutarmi? Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 09.11.2018 12:01

      Potresti provare con una soluzione a base di acqua e aceto, dovrebbe aiutare a rimuovere lo sporco incrostato in modo naturale. In alternativa puoi acquistare un prodotto appositamente pensato per la pulizia dei forni.

  8. Domanda di romeo cotardo | 03.11.2018 13:13

    desidero un fornetto con le pareti autopulenti meglio con effetto pietra grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 05.11.2018 09:01

      La funzione di autopulizia è solitamente presente nei forni da incasso tradizionali.

  9. Domanda di Teresa | 24.09.2018 22:15

    Salve, i consigliate un fornetto elettrico di buona qualita’, capacità interna di 40/45 litri e misura massima di larghezza 50 cm. Grazie mille

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25.09.2018 09:38

      il fornetto elettrico più capiente che abbiamo recensito finora è il De’Longhi EO32852 Sfornatutto Maxi con una capacità interna di 32 litri.

  10. Domanda di Fabiana | 26.12.2017 16:02

    Salve vorrei un consiglio poiché faccio il pane quale fornetto sarebbe più adatto per la sua cottura ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 08.01.2018 10:40

      Date le tue esigenze consigliamo l’acquisto del De’Longhi EOB2071 Pangourmet