I migliori robot da cucina multifunzione del 2018

Confronta i migliori robot da cucina multifunzione del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Qualescegliere.it
Autore
Redazione

5 Fattori decisivi per la scelta del robot da cucina multifunzione

1. Funzioni

Quante e quali preparazioni volete realizzare con il vostro robot da cucina multifunzione? In questa sezione ci occupiamo di fornire risposte a questa domanda. Consideriamo il fattore funzioni come il primo e più decisivo elemento da valutare nella scelta del modello che più si adatta alle vostre esigenze culinarie.
Robot da cucina multifunzione
In base, infatti, alle funzioni di cottura previste da un robot, nonché alla presenza di alcuni accessori, sarà possibile, ad esempio, cuocere al vapore, impastare pane e pizze, sminuzzare le verdure oppure preparare un risotto semplicemente inserendo gli ingredienti all’interno della ciotola, grazie all’ausilio di un programma di cottura preimpostato.
Nei due paragrafi successivi illustriamo quali sono le funzioni di cottura che un robot da cucina può possedere e quali invece le funzioni di preparazione dei cibi, come la realizzazione di impasti o il taglio delle verdure.

Funzioni relative alla cottura

Tutti i robot da cucina multifunzione sono in grado di cuocere i cibi, ma possono farlo in maniera più o meno rapida (in base alla potenza del motore, di cui ci occuperemo nel paragrafo dedicato a tale fattore) e in differenti modalità, a seconda delle temperature che possono raggiungere, degli accessori di cui sono dotati e dei programmi automatici che posseggono.
Accessori per cottura robot da cucina multifunzione
Qui di seguito abbiamo stilato un elenco di tutti gli aspetti che contribuiscono a determinare le possibilità di cottura di un robot multifunzione:

    • Selezione della temperatura: il range di temperature che un robot può coprire influenza la cottura degli alimenti, in quanto alcuni cibi necessitano di elevate temperature per essere cotti, mentre altri, al contrario, devono essere cotti più lentamente e a basse temperature. I modelli più completi coprono un ampio intervallo di temperature che va dai 20 °C ai 150 °C, offrendo all’utente una maggiore versatilità in termini di pietanze da lavorare, mentre gli altri, più semplici, partono da circa 60 °C e non superano i 100 °C, un range che resta comunque adeguato a preparare la maggior parte delle più comuni ricette. Una temperatura più bassa, inoltre, permette al robot da cucina multifunzione anche di riscaldare gli alimenti invece di cuocerli

Display selezione temperatura e timer

    • Cuocere al vapore: questa possibilità è offerta solo dai modelli che includono un apposito cestello che va collocato all’interno del recipiente di preparazione dei cibi dove dev’essere inserita dell’acqua e che va chiuso con un coperchio. La cottura a vapore è particolarmente indicata per verdure, pesce e riso ed è considerata molto sana perché trattiene più sostanze nutritive, dal momento che queste non vengono disperse nell'acqua di cottura, e i cibi cotti al vapore sono considerati più digeribili e leggeri rispetto a quelli cotti in modi tradizionali
    • Timer: la sua funzione è quella di programmare i tempi di lavorazione e di cottura degli alimenti, e può avere una durata variabile in base alla sofisticatezza del robot. I modelli più avanzati, infatti, permettono di programmare fino a tre ore di lavoro della macchina, mentre i più semplici arrivano ad un massimo di 60 minuti
    • Programmi preimpostati: alcuni robot da cucina offrono dei programmi automatici e settati per delle specifiche preparazioni, quali risotti, vellutate o pasta. In questi programmi la temperatura e la durata della cottura è già impostata dalla macchina che, infatti, fa tutto da sola e richiede all’utente solo l’impegno di inserire gli ingredienti all’inizio e a volte durante la preparazione, al termine della quale l’apparecchio provvede a spegnersi da solo

Programma preimpostato robot da cucina multifunzione

Impasti e food processor

Oltre alla cottura, i robot da cucina multifunzione, come suggerisce il loro stesso nome, possono avere numerose altre funzioni in base agli accessori che sono inclusi in dotazione al momento dell’acquisto oppure che si possono aggiungere separatamente.
I modelli più semplici ed incentrati prevalentemente sulla funzione di cottura offrono solitamente la lama impastatrice a S, la lama rotante per sminuzzare e i vari dischi in acciaio per il taglio alla julienne, a rondelle oppure per grattugiare. Altri prodotti invece dispongono di un vero e proprio food processor integrato, come ad esempio il Kenwood kCook Multi Smart.
Lame per tagliare e sminuzzare
I robot multifunzione più avanzati possono invece avere una struttura con braccio motore, grazie alla quale possono fungere da impastatrice planetaria, e possono anche assolvere altre funzioni: frullatore, centrifuga, accessorio tirapasta, possono avere in dotazione un attrezzo per i sorbetti e i gelati, il tritacarne e tanto altro ancora. Questi prodotti sono in realtà dei veri e propri ibridi, poiché consentono di realizzare al meglio sia le preparazioni che sfruttano le funzioni di cottura che le lavorazioni a freddo. Un esempio di questa tipologia di prodotti è la planetaria Kenwood Cooking Chef KCC9060S.

2. Struttura

Quando si analizza il fattore struttura di un robot da cucina multifunzione, ci si riferisce all’osservazione di tutte le caratteristiche fisiche del prodotto, dalla forma che lo distingue, al suo ingombro e alla capacità dei suoi contenitori per la preparazione e per la cottura dei cibi.
Questi due elementi sono molto importanti da considerare in base allo spazio che si ha a disposizione nella propria cucina e al numero di persone che compongono il nucleo familiare per cui il robot verrà utilizzato.
Nei due paragrafi successivi analizziamo questi aspetti nel dettaglio.

Design e ingombro

Il robot da cucina multifunzione può caratterizzarsi per due tipologie di struttura, che si sviluppano in dimensioni diverse e comportano quindi diversi tipi di ingombro:

  • Design orizzontale: questo tipo di robot da cucina si sviluppa prevalentemente in larghezza, e prevede un braccio meccanico che permette al robot di fungere anche da impastatrice planetaria. Questi modelli sono particolarmente indicati per tutti coloro che non sono interessati esclusivamente alla possibilità di cuocere le pietanze, ma che si dedicano anche con una certa frequenza alla realizzazione di impasti di diverso tipo. Dato il suo ingrombro abbastanza consistente, questa tipologia di robot multifunzione è particolarmente indicata a chi abbia un bel po’ di spazio a disposizione nella propria cucina
  • Design verticale: di gran lunga più compatto e meno ingombrante, il robot da cucina multifunzione che si sviluppa in verticale è un ottimo alleato per cuocere in maniera tradizionale oppure a vapore, nonché per sminuzzare, affettare ed emulsionare. Per quanto riguarda gli impasti, invece, non ci si possono aspettare perfomance troppo avanzate. Questi modelli, infatti, si concentrano prevalentemente sulla funzione di cottura, motivo per cui sono spesso dotati anche di programmi preimpostati e sono indicati a chi voglia cuocere velocemente e magari quotidianamente risotti, pasta, zuppe e tanto altro ancora

Robot da cucina multifunzione struttura verticale

Capienza

La capacità del recipiente di preparazione dei cibi è tra i primi elementi da considerare quando si sceglie un robot da cucina multifunzione poiché da essa dipende la quantità di cibo che sarà possibile preparare con tale modello e, di conseguenza, il numero di persone per cui esso è adeguato.
Robot da cucina indicazione della capienza della ciotola
Ecco una piccola guida alla capienza da scegliere, in base alle dimensioni del proprio nucleo familiare e alle quantità di cibo che si desidera preparare (le indicazioni sono ovviamente orientative e soggette a variazioni in base agli alimenti trattati):

  • Capienza fino a 1,5 l: questa capacità è tipica dei robot da cucina più compatti ed è adatta a prepare porzioni per 3 o massimo 4 persone
  • Capienza dai 4 ai 5 l: in questa fascia si collocano sia dei modelli di robot da cucina multifunzione dalla struttura sviluppata verticalmente che modelli sviluppati in orizzontale, e si tratta di modelli in grado di realizzare tra le 5 e le 6 porzioni
  • Capienza dai 6 ai 7 l: se siete una famiglia numerosa oppure volete prepare pietanze per almeno 6 persone, i robot dotati di ciotola con tale capacità (e di una struttura orizzontale piuttosto ingombrante) sono la scelta perfetta

3. Potenza

Il terzo fattore decisivo nell’acquisto di un robot da cucina multifunzione è la sua potenza, caratterizzata e descritta dal wattaggio e dalle velocità del motore. Da questi elementi dipendono le modalità e le tipologie di cottura che è possibile realizzare con il proprio apparecchio. Li vedremo ora separatamente.

Wattaggio

L’espressione in Watt della potenza del motore di un robot da cucina è un valore indicativo sia della velocità con cui l’apparecchio sarà in grado di raggiungere elevate temperature e cuocere i cibi, che della tipologia di alimenti che si potranno lavorare in modalità impastatrice o food processor, dal momento che un wattaggio alto permette un lavoro anche su impasti relativamente duri.
I prodotti più economici e semplici, che impiegano più tempo, ad esempio, per portare l’acqua ad ebollizione, si caratterizzano per motori dai 500 ai 600 Watt, in posizione intermedia, invece, troviamo i modelli con una potenza di circa 800-900 W e, infine, i più prestanti robot da cucina multifunzione offrono dai 1100 Watt in su.
Qualora sceglieste un modello che funga anche da impastatrice planetaria, dovrete valutare anche la potenza disponibile per effettuare le preparazioni “a freddo”, che viene sempre indicata dai produttori e che può essere più elevata di quella sfruttata dal robot multifunzione in fase di cottura. Per questa funzione, i modelli più performanti hanno a disposizione almeno 1000 W, mentre i più semplici ne hanno circa 500.
Indicazione wattaggio robot multifunzione

Velocità

Il range di velocità selezionabili è un elemento molto importante da valutare, dal momento che influenza tutte le funzioni che l’apparecchio può svolgere.
In modalità impastatrice e/o food processor, infatti, la selezione della velocità permette al robot multifunzione di adattarsi agli ingredienti da lavorare e alla durezza dell’impasto da realizzare.
Nella modalità di cottura, invece, è importante poter scegliere la velocità con cui mescolare la pietanza durante la sua preparazione, magari anche avvalendosi di una comoda funzione ad intermittenza per rigirare e smuovere gli ingredienti (con una pala apposita come quella in foto).
Pala per impastare del robot da cucina multifunzione
È chiaro che più ampio è il range di selezione, più versatile sarà il robot nell'adattarsi in modo accurato alle ricette da preparare. Attualmente in commercio troviamo modelli più semplici con un numero compreso tra le 2 e le massimo 5 velocità con la funzione pulse, mentre i robot da cucina multifunzione più costosi e versatili vanno dalle 8 alle 10 velocità differenti, unitamente alla modalità pulse.

4. Praticità d’uso

La praticità d’uso è il fattore che più di tutti condiziona la semplicità e la comodità con cui il robot da cucina multifunzione viene adoperato, e rappresenta per tale motivo un importante elemento da valutare con attenzione, soprattutto se si desidera utilizzare con cadenza quotidiana il proprio apparecchio.
Alcune caratteristiche strutturali e funzionali contribuiscono ad aumentare la praticità d’uso di un robot da cucina multifunzione, eccone un elenco completo:

    • Facilità di pulizia: poter smontare i vari componenti che caratterizzano un robot da cucina e lavarli in maniera agevole e rapida, magari in lavastoviglie, è senza dubbio una caratteristica davvero importante da verificare per avere la certezza di acquistare un apparecchio che possa essere pulito in maniera pratica ma adeguata, soprattutto considerando la grande varietà di alimenti, dal pesce ai dolci, che si preparano all’interno, ad esempio, della stessa ciotola di miscelazione o cottura dei cibi

Robot da cucina multifunzione ciotola smontata

    • Facilità di montaggio: essendo questo piccolo elettrodomestico caratterizzato dalla presenza di differenti accessori da montare ogni volta in base al tipo di preparazione da realizzare, è molto importante verificare che l’applicazione/rimozione di tali componenti sia intuitiva, veloce e sicura (soprattutto per quanto riguarda accessori quali le lame o i dischi rotanti per affettare)

Tasto per rimozione ciotola robot multifunzione

    • Piedini antiscivolo: soprattutto quando impegnato ad impastare o a sminuzzare gli alimenti attraverso l’uso di lame e dischi rotanti, il robot da cucina multifunzione è un dispositivo soggetto a movimenti energici che portano la struttura a muoversi e vibrare, soprattutto se non adeguatamente sostenuta. Per tale motivo, è importante verificare che siano presenti dei piedini antiscivolo in gomma oppure a ventosa che servono a mantenere l’apparecchio ben saldo sul piano di lavoro durante l’utilizzo
    • Vano raccoglicavo: utile per riavvolgere e “nascondere” il cavo, in modo da tenere il proprio robot da cucina multifunzione in ordine, soprattutto considerando che molto spesso questo apparecchio viene collocato e lasciato sempre in bella vista nella propria cucina. Alcuni modelli, invece di un vano, possono offrire la possibilità di rimuovere il cavo (vedi foto qui sotto)

Robot da cucina multifunzione rimozione cavo

  • Porta accessori: quando il robot è corredato di tre o più dischi per affettare e delle lame per sminuzzare, risulta molto comodo poter disporre di un contenitore ideato appositamente per contenere questi accessori che non possono essere riposti in un cassetto con altri utensili, ma necessitano di essere conservati con cura e anche in maniera sicura, perché sono taglienti e molto affilati

5. Accessori

Infine, ci occupiamo del fattore sicuramente meno decisivo ma comunque utile da tenere in considerazione nella scelta del proprio robot da cucina multifunzione, vale a dire gli accessori che il prodotto include in dotazione e che aiutano a rendere l’uso del robot più comodo e semplice.
Molto spesso, quando si parla di robot da cucina e dei relativi accessori, ci si riferisce a tutti quegli strumenti che servono per la preparazione o cottura degli alimenti, come ad esempio il frullatore, l’accessorio tirapasta, lo spremiagrumi e tanto altro ancora. Per tale motivo, vogliamo subito sottolineare che in questa sede non ci riferiamo ad essi ma, piuttosto, a quei componenti che potremmo definire “collaterali” e che aiutano l’utente ad utilizzare in maniera più pratica la macchina stessa, come ad esempio i ricettari cartacei oppure online.
Ecco un elenco degli accessori che è possibile trovare nella dotazione di un robot da cucina multifunzione:

    • Ricettari: l’inclusione di un manuale di ricette è sicuramente molto utile per coloro che si avvicinano per la prima volta all'uso del robot da cucina multifunzione, che possono così avere delle utili e pratiche linee guida da seguire per realizzare primi piatti, torte, pietanze a base di carne e pesce e tanto altro ancora. Il ricettario è uno strumento utile anche a chi abbia già una certa dimestichezza e passione per la cucina, visto che rappresenta una fonte di ispirazione e di nuove idee culinarie da poter sperimentare per piatti sia dolci che salati. Alcuni robot da cucina multifunzione includono dei ricettari non solo in formato fisico, ma anche espandibili via via con il tempo attraverso l’integrazione delle sempre nuove ricette che vengono caricate online sul sito del produttore di quel modello

Ricettario robot da cucina multifunzione

    • Dosatori: ai fini dell’uso pratico del proprio robot e della corretta esecuzione delle ricette, si rende utile, se non necessaria, la presenza di brocchette o bicchieri graduati che servono come misurini per essere certi di introdurre all’interno dell’apparecchio le dosi corrette degli ingredienti da utilizzare
    • Utensili: per facilitare le operazioni di cottura oppure di impasto che è possibile effettuare con il proprio robot, alcuni modelli includono in dotazione una spatola oppure altri utensili che servono, ad esempio, a mescolare le preparazioni in corso oppure a vuotare la pentola a cottura conclusa

Spatola e misurino dosatore robot da cucina multifunzione

  • Spazzolina per la pulizia: alcuni modelli includono questo accessorio per facilitare la rimozione di residui di cibo dal cestello per la cottura al vapore o da altri contenitori e attrezzi utilizzati

Ad eccezione dei robot da cucina multifunzione più economici che spesso ne sono sprovvisti, gli altri prodotti in commercio includono quasi sempre tutti gli accessori sovraelencati, ciò che fa la differenza in questi casi è la qualità che li caratterizza, vale a dire i materiali degli utensili e dei dosatori e l’accuratezza e facilità di consultazione dei ricettari.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta del robot da cucina multifunzione

I materiali sono importanti?

I materiali con cui un robot da cucina multifunzione è prodotto giocano un ruolo di primaria importanza, in quanto questo piccolo elettrodomestico sfrutta elevate temperature per cuocere i cibi a vapore o tradizionalmente e svolge diverse azioni meccaniche, anche di lunga durata, per impastare, tagliuzzare, emulsionare ed altro ancora.
L’acciaio inox è sicuramente il materiale più affidabile sia per la struttura esterna che per la pentola di cottura, ma bisognerà prestare attenzione anche alla qualità degli accessori inclusi in dotazione e delle pulsantiere e di eventuali manopole di selezione, che dovrebbero essere preferibilmente gommate, per permettere un comodo utilizzo anche qualora si toccassero con mani bagnate o umide.

La marca è importante?

Il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad aziende conosciute ed affidabili, soprattutto alla luce del fatto che il robot da cucina multifunzione è un apparecchio che più spesso di altri richiede la presenza di attivi ed utili servizi di assistenza alla clientela per reperire pezzi di ricambio, accessori extra e per risolvere qualsiasi altro problema relativo alla macchina acquistata.
Nel panorama odierno della produzione di robot da cucina multifunzione il leader del mercato sono la Vorwerk, con il suo famosissimo Bimby, e la Kenwood che offre invece una più ampia scelta di modelli in grado di venire incontro a diverse esigenze di budget. A seguire troviamo anche Moulinex e Imetec.

Il prezzo è importante?

L’acquisto di un robot da cucina multifunzione implica un certo investimento finanziario visto che questo piccolo elettrodomestico, in quanto complesso e ricco di funzionalità, si caratterizza inevitabilmente per un costo alto. Si parte infatti da cifre tra i 250 € e i 300 € nei modelli ideati per la preparazione di piccole quantità di pietanze (massimo 3-4 porzioni) e per lo svolgimento di poche funzioni oltre la cottura. In una fascia di prezzo media, invece, troviamo i robot da cucina dai 400 € ai 700 €, adatti a nuclei familiari più estesi, e si tratta di modelli provvisti di più sofisticate e numerose funzioni di cottura (spesso preimpostate), oltre a prevedere un buon numero di preparazioni al di là di quelle di cottura. Infine, i prodotti più costosi si avvicinano o superano di parecchio i 1000 € e rappresentano il più completo “aiutante da cucina” su cui fare affidamento per adempiere i compiti più disparati, quali la lavorazione di impasti di qualsiasi genere, le attività di food processor e la realizzazione di diverse tipologie di cottura.

Quali sono i migliori robot da cucina multifunzione del 2018?

La tabella dei migliori robot da cucina multifunzione del 2018 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Kenwood kCook Multi Smart 849,00 € Recensione
Kenwood kCook Multi CCL401WH 499,90 € Recensione
Imetec Cukò 250,00 € Recensione
Kenwood kCook CCC200WH 239,90 € Recensione
Moulinex I-Companion 629,79 € Recensione

Robot da cucina multifunzione: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Robot da cucina multifunzione

  1. 0
    Domanda di sara | 6 dicembre 2018 at 12:20

    buongiorno, mi servirebbe un robot da cucina specifico per lavorazioni di pasticceria, ciambelloni, pane e pasta.
    grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10 dicembre 2018 at 09:55

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto del Kenwood kcook multi smart

  2. 0
    Domanda di Marilens | 13 agosto 2018 at 16:48

    Salve, vorrei acquistare un robot da cucina, sarebbe il primo per me, escludo il Bimby in quanto troppo caro. Cosa mi consigliate? Marilena

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 13 agosto 2018 at 17:12

      Date le tue esigenze ti consigliamo di dare uno sguardo alla nostra recensione del Kenwood kCook Multi CCL401WH un prodotto non troppo costoso ma molto efficiente.

  3. 0
    Domanda di Anna | 5 novembre 2017 at 21:43

    Vorrei un robot da cucina con funzione planetaria ma anche food processor la funzione macina caffè/pesto deve essere inclusa. Cosa consigliate? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 6 novembre 2017 at 09:59

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto del Kenwood Cooking Chef KM096

"Robot da cucina multifunzione": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Kenwood kCook Multi Smart

Migliore offerta: 849,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Kenwood kCook Multi CCL401WH

Migliore offerta: 521,99€

Il più venduto

Imetec Cukò

Migliore offerta: 299,00€