Le migliori macchine del pane del 2019

Confronta le migliori macchine del pane del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Qualescegliere.it
Autore
Redazione

5 Fattori decisivi per la scelta della macchina del pane

1. Programmi

Le macchine del pane si differenziano fra loro per il numero e la tipologia dei programmi. Maggiore è il numero di programmi e maggiore è la versatilità della macchina risultando adatta a diversi tipi di esigenze. Ciò che essenzialmente cambia di programma in programma sono i tempi di lavorazione a seconda della fase e della temperatura che viene prodotta dalla macchina.

Struttura macchina del pane
La maggior parte delle macchine del pane ha fra i programmi quelli per lavorare il pane bianco, francese, integrale, il pane dolce e il programma rapido. Quest’ultimo risulta utile nel caso abbiate poco tempo a disposizione.
Elenco programmi macchina del pane
Esistono poi i programmi più specifici adatti per la sola cottura, il solo impasto, per la pasta fresca, programmi con lievitazione più lunga per chi utilizza la pasta madre (o vuole che i tempi di lievitazione siano più lunghi), programmi per il poolish (impasto con poco lievito), la marmellata, lo yogurt, per dolci (con o senza lievitazione).

Istruzioni dei programmi
Va menzionato anche il programma per le farine senza glutine, che di per se sono più difficili da lavorare e richiedono tempi differenti rispetto ai classici programmi standard, e i programmi le per diverse tipologie di farine (kamut, farro, segale).
Macchina del pane versatile

2. Potenza

La potenza di una macchina del pane è quel valore, espresso in watt (W), che ci indica quanta energia serve per lavorare e cuocere un impasto. Ciò significa che una maggiore potenza andrà ad influenzare la capacità della pala (o delle pale) di lavorare l’impasto; maggiore è il numero di pale maggiore è il contatto tra il lavoro prodotto dal motore e l’impasto.

Macchina del pane con una pala
Non solo, determina anche la produzione di calore influenzando la velocità di riscaldamento delle resistenze al suo interno.
La potenza è anche sinonimo d’integrità nel tempo: un motore con molta potenza difficilmente verrà messo in difficoltà dal carico di lavoro a cui è sottoposto.

Macchina del pane cestello
Quindi è importante valutare per scegliere una macchina del pane quanto impasto (e di che tipo) questa dovrà lavorare, il numero di pale (e il loro movimento visto che ci sono modelli con pale a ribalta) che il motore farà muovere in relazione alla potenza generata.
In generale se avete intenzione di panificare molte volte a settimana è consigliabile che la macchina abbia una buona potenza e due pale impastatrici (possibilmente le più soprattutto nel caso in cui siete celiaci e/o avete intenzione di utilizzare farine difficili da lavorare).

3. Funzioni

Il terzo fattore da tenere in considerazione nella scelta della macchina del pane è la presenza di funzioni aggiuntive, che ne rendono l'uso più comodo e pratico. La maggior parte delle macchine del pane ne integra alcune, in quantità variabile a seconda della qualità e sofisticatezza della macchina.
Le macchine del pane permettono solitamente di gestire l'attivazione e l'impostazione delle funzioni attraverso un pannello di controllo e un display LCD, come quello che potete vedere in foto qui sotto:

Macchina del pane con display

Elenchiamo di seguito le funzioni più comuni facendo un piccolo focus su ognuna di esse, in modo da vedere meglio di che cosa si tratta:

Macchina del pane tasti di selezione

  • Selezione formato: alcune macchine del pane prevedono la creazione di pane di diversi formati, e questa funzione permette alla macchina di impostare automaticamente i settaggi adatti per la forma desiderata. Solitamente le macchine che offrono questa possibilità prevedono in dotazione anche gli appositi stampi (di cui parleremo trattando gli accessori)
  • Avvio ritardato: detta anche partenza ritardata o timer, questa funzione permette di posticipare l’avvio della macchina del pane facendo sì che si possa averlo pronto all’ora desiderata. La posticipazione solitamente si aggira intorno alle 13 ore circa; ottimo se passate molto tempo fuori casa e non si ha molto tempo a disposizione. Va ricordato in ogni caso che questa funzione non può esser utilizzata con tutti i programmi e bisogna evitare di utilizzare ingredienti che possano diventare poco salubri con il passare del tempo (ad esempio uova e latte)
  • Impostazione livello di doratura: alcune macchine permettono di scegliere tra due o tre livelli di doratura del pane, a seconda che lo si preferisca più o meno croccanteMacchina del pane selezione livello di doratura
  • Mantenimento in caldo: come dice il nome stesso è una funzione utile per mantenere caldo il pane. È una funzione che parte automaticamente alla fine del ciclo di cottura del pane ed è utile per mangiare pane caldo. Solitamente però questa funzione può “seccare” un po’ il pane
  • Aggiunta ingredienti: la macchina del pane solitamente ha diversi (almeno un paio) cicli di impasto. L’aggiunta di ingredienti come uvetta, pinoli, noci, olive, cioccolata è però consigliabile prima dell’ultima fase di impasto ed alcune macchine del pane segnalano (attraverso dei segnali acustici solitamente) per l’appunto quando è necessario aggiungere questi ingredienti. Con questa funzione ci sono anche modelli che integrano dei dispenser per il rilascio automatico
  • Memoria tampone: questa è una funzione un po’ più specifica, infatti è integrata in molte macchine del pane per salvare il lavoro fatto (e il programma impostato) ed evitare, in caso di cali di tensione, o black out, di dover buttare l’impasto e ricominciare da capo per panificare. Solitamente la batteria tampone ha una durata che si aggira intorno ai 5 minuti. Ci sono però modelli, con un costo più elevato che aumentano questo tempo (dai 7/8 minuti fino anche a modelli, più rari, fino a 60 minuti)

4. Capacità

Molte macchine del pane offrono la possibilità di lavorare il pane di diverse dimensioni; solitamente la maggior parte lavorano dai 500 g totali di impasto (riferito al peso di tutti gli ingredienti) ai 750 g fino a 1 kg. Ad esempio sopra il display della macchina che vedete qui sotto potete notare due icone che segnalano quale tra le due pezzature di pane disponibili è stata impostata.
Macchina del pane dettaglio display
Ci sono poi macchine che lavorano minori quantità ovvero 350 g e maggiori quantità 1,2 kg, 1,5 kg, 1,8 kg. Per quest’ultime sarebbe ideale la presenza di una pala accessoria aggiuntiva. Meglio se due quindi, anche se questo discorso vale un po’ per tutte le capacità, ma, a maggior ragione, per l’utilizzo con capacità elevate per evitare troppo sforzo al motore.
In poche parole una cosa è impastare un kg e mezzo con una pala e una cosa con due. Proprio per favorire che gli ingredienti vengano mescolati con più facilità sarebbe meglio che il cestello sviluppasse in orizzontale invece che in verticale.
Macchina del pane pezzature realizzabili
Sempre a proposito della capacità, segnaliamo anche che alcune macchine del pane permettono di preparare non solo la classica pagnotta, ma anche pane di diversi formati e dimensioni.
Questo è possibile grazie alla presenza in dotazione di stampi appositi, dei quali ci occuperemo nella prossima sezione, e anche ai programmi appositi, a cui abbiamo già accennato, che regolano la temperatura e i tempi di cottura in base al formato desiderato.

5. Accessori

Altro fattore decisivo da valutare sono gli accessori che vengono forniti con la macchina del pane, e possiamo distinguerli in due categorie, che vedremo ora separatamente nel dettaglio.

Stampi

La presenza in dotazione di stampi rende più versatile la macchina del pane: infatti sono proprio loro a permettere la creazione di pane di diversi formati. Il classico cestello infatti permetterebbe di creare solo il pane con la classica forma a cassetta, come quello in foto qui sotto:
Pane a cassetta fatto con una macchina del panePer avere la possibilità di creare anche altre tipologie di pane sono dunque necessari gli stampi. Per venire incontro a questa esigenza, esistono in commercio modelli che vengono forniti con diversi stampi: baguettes, panini, ciabatte, bagel (ciambelle da cuocere al vapore). Qui sotto potete vedere, ad esempio, gli stampi per panini:
Macchina del pane stampi per panini
L’impasto prodotto dalla macchina del pane nel contenitore principale, una volta terminata la lavorazione, andrà trasferito negli stampi dove avverrà la cottura, una volta inseriti a loro volta nella macchina al posto del contenitore. Gli stampi sono solitamente forniti con la struttura di supporto che vedete nella foto sopra, in modo che quando vengono inseriti nella macchina del pane non vengono a diretto contatto con le pareti interne.
Macchina del pane inserimento stampi

Altri accessori

Oltre agli stampi, troviamo poi altri accessori in dotazione utili per semplificare il lavoro: il più comune e presente in tutti i modelli è il gancio per estrarre la pala impastatrice dal pane dopo la cottura, che potete vedere all'opera qui sotto:
Macchina del pane gancio per estrazione pale
Macchina del pane estrazione pale con gancio
Altri accessori che si possono trovare sono poi i vari dosatori, le lame per incidere l’impasto (solitamente in dotazione con gli stampi e il supporto per le baguettes) e, nel caso di macchine che prevedano anche la funzione per lo yogurt, i vasetti accessori (ma al momento sono una rarità).
Dosatore ingredienti macchina del pane
Spendiamo infine una parola per il ricettario: la sua presenza in dotazione può rivelarsi molto utile soprattutto per chi è alle prime esperienze con questo tipo di elettrodomestico.
Macchina del pane ricettario
In particolare all'inizio infatti si raccomanda di seguire alla lettera le istruzioni, finché non si abbia un'esperienza tale da poter personalizzare le ricette o addirittura azzardare qualche esperimento.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta della macchina del pane

Il materiale è importante?

Sul mercato possiamo trovare diversi modelli di macchine per il pane. Ciò che realmente le differenzia a parte piccoli dettagli sulla loro struttura, come l’oblò per controllare la cottura, i piedini antiscivolo, la luce interna e le dimensioni, è la natura dei materiali di produzione. Questi si dividono in due grandi categorie: metallo e plastica. La plastica è sinonimo di qualità minore? Mettiamola così, dipende dall’utilizzo che avete intenzione di farne. Sicuramente se avete intenzione di panificare tutti i giorni l’ideale sarebbe utilizzare un modello che sia più resistente ai continui solleciti meccanici e sbalzi di temperatura. Mentre nessun problema se avete intenzione di utilizzare la macchina una tantum: ad oggi i rivestimenti in plastica delle macchine del pane sono perlopiù ottimi e con un buon potere isolante. Controversi invece sono spesso i materiali che compongono pale e cestelli. Ci sono pochissime case produttrici che utilizzano materiali privi di teflon per i rivestimenti antiaderenti di pale e cestelli; ultimamente si parla molto del Quantanium un materiale a base di titanio. Non tutte le case produttrici riportano in scheda tecnica la natura dei materiali; ciò non è il massimo se siete alla ricerca di un prodotto PFOA free.

La marca è importante?

Sì. Vi spieghiamo il perché. E’ importante tenere presente che ogni marca ha un proprio servizio di assistenza. Cercare marchi più conosciuti, e di cui si conosce l’affidabilità, vi permette di avere maggior sicurezza; questo sia perché magari ha fama di produrre prodotti validi sia perché, nel caso in cui doveste avere problemi con la macchina del pane, sapete di rivolgervi a chi vi risolverà il problema e in tempi relativamente brevi. Inoltre un buon marchio mette a disposizione molte informazioni per l’utenza comprese istruzioni visionabili online direttamente sui loro siti e prime ricette a cui poter attingere. Soprattutto per chi compra online, è importante il supporto e la rapidità di risposta alle vostre richieste. Dovete poi tenere presente che alcune parti della macchina si usureranno inevitabilmente con il tempo; questo significa che è utile capire se lo stesso marchio ha a disposizione ricambi e se questi sono facilmente reperibili.

Il prezzo è importante?

I prezzi delle macchine del pane variano dalla cinquantina di euro finanche a prezzi che vanno intorno alle duecento euro. L’aumento di prezzo spesso è giustificato dalla presenza di:

  • una buona potenza che permette di far lavorare motore e resistenza
  • materiali costruttivi più solidi e resistenti
  • maggior numero di programmi
  • possibilità di panificare con accessori per forme di pane differenti
  • presenza di una batteria tampone (di lunga durata)

Se puntate a una macchina di qualità (e che svolga il suo lavoro nel tempo), il prezzo di vendita sarà decisamente maggiore.

Quali sono le migliori macchine del pane del 2019?

La tabella delle migliori macchine del pane del 2019 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Imetec Zero Glu 139,00 € Recensione
Kenwood BM350 118,99 € Recensione
Moulinex OW6101 126,99 € Recensione
Princess 152006 66,43 € Recensione
Panasonic SD-ZB2512 139,30 € Recensione

Macchine del pane: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Moulinex OW6101

  1. 2
    Domanda di Ivano | 24 luglio 2017 at 01:37

    Per la pizza posso dimezzare la quantità che è riportata sul ricettario?
    E posso usare il lievito FRESCO?
    E che tipo di farina per la pizza uso
    La

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 luglio 2017 at 09:46

      Le quantità si possono modificare, tenendo sempre presente i valori massimi e minimi di ingredienti indicati nel libretto d’istruzioni dell’apparecchio. Si può utilizzare anche lievito fresco.

  2. 2
    Domanda di giancarlo | 26 giugno 2017 at 21:55

    si riesce a togliere facilmente la pagnotta di pane dopo la cottura, visto che ci sono due pale impastatrici che rimangono bloccate nell’impasto?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 giugno 2017 at 09:48

      In dotazione viene fornito un apposito gancio che permette di rimuovere agevolmente le pale impastatrici.

  3. 0
    Domanda di Rosanna | 11 marzo 2019 at 17:56

    Si può usare il lievito madre?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15 marzo 2019 at 17:15

      SI è possibile utilizzare il lievito madre.

  4. 0
    Domanda di Rita | 10 dicembre 2018 at 18:53

    SI possono fare impasti senza lievito e senza cottura tipo biscotti e crostate? o senza lievito ma con cottura es. seitan?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12 dicembre 2018 at 08:34

      No questa macchina non è particolarmente adatta per questo tipo di impasti.

  5. 0
    Domanda di Annamaria Falletti | 30 novembre 2018 at 14:24

    Con la vecchia Moulinex facevo pane buonissimo ogni tipo seguendo alla lettera il ricettario. Con questa nn ci riesco, il pane mi si affloscia . Help

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 3 dicembre 2018 at 10:42

      Potrebbe esserci un problema con la lievitazione, forse il coperchio non si chiude bene: controlla le guarnizioni ed eventualmente contatta il servizio clienti.

  6. 0
    Domanda di Michele Turiel | 27 ottobre 2018 at 19:20

    Come mai la macchina pesa solo1kg? Le altre marche pesano tutte molto di più.
    1650 kw non faranno saltare L’elettricità di casa?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 29 ottobre 2018 at 08:49

      il wattaggio dovrebbe essere compatibile alla rete elettrica della propria cucina.

  7. 0
    Domanda di Stefania | 26 ottobre 2018 at 19:32

    Mi piacerebbe cuocere il pane dopo una lievitazione più lunga ma non saprei quanti minuti impostare per una pagnotta da 750 gr.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 29 ottobre 2018 at 08:48

      il tempo di lievitazione dipende dalla quantità di lievito: se vuoi modificare le tempistiche indicate dalla macchina ti consigliamo di diminuire la quantità di lievito in modo proporzionale al tempo. Per esempio se usi mezza bustina di lievito di birra in polvere per una pagnotta da 750 g potrai fare lievitare la pagnotta per un tempo di circa 3/4 ore.

  8. 0
    Domanda di Diego | 24 settembre 2018 at 15:16

    Vorrei sapere se è possibile aumentare il volume del suono

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25 settembre 2018 at 09:42

      Non ci risulta che sia possibile intervenire su queste impostazioni.

  9. 0
    Domanda di Aldo | 12 settembre 2018 at 23:02

    Volevo sapere se il display si illumina sulla ow 6101

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 17 settembre 2018 at 09:38

      No il display non è retroilluminato.

  10. 0
    Domanda di fabio | 12 febbraio 2018 at 16:36

    vorrei sapere di più dei materiali con cui è fabbricata la macchina, ossia se in metallo, acciaio inox etc… o materiali plastici ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14 febbraio 2018 at 10:07

      L’esterno è in plastica, mentre la pala impastatrice ed il cestello sono in materiale antiaderente.

  11. 0
    Domanda di alessio zecchini | 22 settembre 2017 at 08:49

    cortesemente volevo sapere per aggiungere gli ingredienti supplementari tipo uvetta,noci ecct,come ci si comporta mancando il segnale acustico?
    grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 22 settembre 2017 at 11:01

      Nel ricettario vengono fornite le indicazioni per realizzare i diversi pani farciti: in linea di massima è possibile affermare che gli ingredienti aggiuntivi vanno inseriti quando l’impasto è già formato.

  12. 0
    Domanda di Marica | 5 settembre 2017 at 22:16

    Si può fare il pane con la cipolla oppure il pane con l’uvetta?
    Se si ti segnale quando aggiungere gli ingredienti?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 6 settembre 2017 at 09:40

      Si possono preparare pani aromatizzati, importante solo seguire le istruzioni riportate sul libretto della macchina.

  13. 0
    Domanda di Ele | 15 agosto 2017 at 18:34

    Se voglio aggiungere dei “semini” sopra la pagnotta prima della cottura è possibile farlo?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16 agosto 2017 at 09:39

      si puoi aggiungerli sia all’impasto che sulla superficie.

"Moulinex OW6101": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

Imetec Zero Glu

Migliore offerta: 139,30€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Kenwood BM350

Migliore offerta: 122,90€

La più venduta

Moulinex OW6101

Migliore offerta: 128,00€