I migliori dentifrici sbiancanti del 2021

Confronta i migliori dentifrici sbiancanti del 2021 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Il migliore

Amazon
Cossuto
Confezione75 ml
Ingredienti principaliAqua, Hydrated silica, Sorbitol, Hydroxyethylcellulose, Olaflur, Cocamidopropyl betaine, Saccharin
AzioneSbiancante, rinforzante
Senza componenti dannosi
Senza microsfere
Adatto ai bambini
Testato clinicamente
Punti forti
  • Adatto a denti sensibili
  • Senza SLS e PEG
  • Adatto all'uso quotidiano
Punti deboli
  • Contiene saccarina

Il miglior rapporto qualità prezzo

Farmacie del Cuore
GranFarma
Amazon
Clubfarma
Farmae
Confezione75 ml
Ingredienti principaliAqua, Sorbitol, Hydrated Silica, Disodium Pyrophosphate, Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Hydroxide, Sodium Fluoride, Carbomer, Sodium Saccharin, Xanthan Gum, C.I. 77891, Limonene, Mica, Glycerin, C.I. 73360
AzioneSbiancante, antiplacca, antitartaro
Senza componenti dannosi
Senza microsfere
Adatto ai bambini
Testato clinicamente
Punti forti
  • Agisce in meno di 2 settimane
  • Rimuove fino al 80% delle macchie superficiali
  • Previene la formazione di nuove macchie
  • Azione antiplacca e antitartaro
  • Formula sicura sullo smalto
Punti deboli
  • Contiene saccarina, SLS e PEG
Amazon
Maury's
Farmacia Loreto
Caddy's
Confezione75 ml
Ingredienti principaliPEG-12, Tetrapotassium Pyrophosphate, Sodium Lauryl Sulfate, Potassium Hydroxide, Phosphoric Acid, Cocamidopropyl Beatine, Sodium Fluoride, Sodium Saccharin, Xanthan Gum, Mica Charcoal Powder, Aqua, Sorbitol, Hydrated Silica
AzioneSbiancante
Senza componenti dannosi
Senza microsfere
Adatto ai bambini> 7 anni
Testato clinicamente
Punti forti
  • Con microsfere minerali
  • Rimuove le macchie superficiali
Punti deboli
  • Abrasivo
Amazon
Farmae
GranFarma
Farma globo
Saninforma
Confezione75 ml
Ingredienti principaliAqua, Glycerin, Hydrated Silica, Sorbitol Silica, Cellulose Gum, Sodium Lauryl Sulfate, Sodium Monofluorophosphate, Aroma, Xylitol, Cetraria Islandica Extract, Usnea Barbata Extract, Charcoal Powder, Papain, Maltodextrin, Sodium, Saccharin
AzioneSbiancante
Senza componenti dannosi
Senza microsfere
Adatto ai bambini
Testato clinicamente
Punti forti
  • Senza ingredienti abrasivi
  • Con carboni attivi di origine naturale
  • Rimuove le macchie
Punti deboli
  • Contiene saccarina e SLS
Amazon
Caddy's
Cossuto
Confezione75 ml
Ingredienti principaliHydrogenated Starch Hydrolysate, Aqua, Hydrated Silica, Sodium Lauryl Sulfate, PEG-32, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Fluoride, Sodium Saccharin, PVM/MA Copolymer, Calcium Aluminum Borosilicate, Trisodium Phosphate, Glycerin, Sodium Laureth Sulfate
AzioneSbiancante
Senza componenti dannosi
Senza microsfere
Adatto ai bambini
Testato clinicamente
Punti forti
  • Senza ingredienti abrasivi
  • Con pigmenti blu per annullare il giallo dei denti
Punti deboli
  • Contiene saccarina, SLS e PEG
Marialuisa.sabatino
Autore
Marialuisa

Il dentifricio sbiancante

Avere un sorriso smagliante è un desiderio comune a tutti, ma i denti non sempre conservano il loro colore bianco naturale, spesso a causa del consumo di particolari bevande, cibi, tabacco o anche farmaci. Per una corretta igiene orale è indispensabile scegliere il dentifricio più adeguato alle reali necessità di ogni persona.dentifricio sbiancante sorrisoDi dentifrici ne esistono tantissimi tipi, basta recarsi nel supermercato più vicino per rendersene conto. Il più delle volte si tratta di un acquisto a cui non si presta molta attenzione, a meno che non sia destinato ai più piccoli della casa. In realtà ci sono tanti aspetti da valutare prima di compiere la scelta finale che riguardano specialmente il tipo di azione, gli ingredienti contenuti e anche il livello di abrasività.
A chi volesse approfondire questi e altri aspetti consigliamo la lettura della nostra guida all’acquisto dedicata al dentifricio. In questa pagina invece parleremo di una particolare tipologia, molto diffusa e richiesta dai consumatori perché promette denti bianchi e splendenti, ovvero i dentifrici sbiancanti. Osserviamo da vicino tutte le caratteristiche principali di questa tipologia di pasta per i denti per valutarne la reale efficacia e sicurezza.

Caratteristiche di un dentifricio sbiancante

A volte quando si parla di dentifrici sbiancanti c’è sempre un piccolo timore che questi possano essere dannosi per la salute dei denti, come nel caso di quelli con un livello di abrasività elevato contenenti alcuni detergenti sbiancanti che, oltre a togliere le macchie, possono graffiare o danneggiare lo smalto dei denti. Si tratta quindi di acquistare un prodotto con il giusto equilibrio di ingredienti sbiancanti che si adeguino alla struttura e alla sensibilità dei vostri denti. dentifricio sbiancante caratteristicheÈ sempre meglio rivolgersi al proprio dentista per capire quale prodotto sia il più indicato per voi. Tra le caratteristiche principali che dovrebbe avere un dentifricio sbiancante troviamo:

  • Antimicrobici: sono sostanze che contengono fluoruro stannoso e agiscono principalmente contro i batteri per prevenire la carie e ridurre la sensibilità dei denti;
  • Antitartaro: nei dentifrici sbiancanti dovrebbero essere contenute anche sostanze che aiutino a prevenire la formazione del tartaro, come il pirofosfato. In alcuni dentifrici sbiancanti è possibile trovare esametafosfato di sodio, in grado di prevenire, oltre al tartaro, la formazione di macchie;
  • Sostanze sbiancanti: come per esempio i carboni attivi, microgranuli o perossido di idrogeno, molto efficaci ma che devono essere utilizzati con cautela affinché non si rovini lo smalto.

Come funziona e perché utilizzare un dentifricio sbiancante

Lo scopo principale di un dentifricio sbiancante è di ripristinare il colore bianco naturale dei denti, prevenendo o eliminando eventuali macchie formatesi sullo smalto, lo strato superficiale, ovvero quello più esterno del dente. Si tratta quindi di formule in cui vengono combinate sostanze abrasive e altre sostanze chimiche sbiancanti. Come abbiamo visto nel paragrafo precedente, tra gli ingredienti impiegati per svolgere questa funzione troviamo quelli propriamente sbiancanti che, se introdotti in un dentifricio e strofinati sui denti assieme alle sostanze schiumogene, conferiscono un certo sbiancamento; bisogna però prestare attenzione al livello di abrasività, che se troppo alto potrebbe danneggiare il dente stesso. dentifricio sbiancante funzioneUtilizzare un dentifricio sbiancante ovviamente porta dei benefici che però, ci teniamo a dire, sono puramente estetici, poiché per la pulizia è necessario un semplice dentifricio con antimicrobici e antitartaro e uno spazzolino adeguato, sia classico che elettrico. Avere un sorriso con i denti bianchi migliora l’aspetto di ogni persona e certamente aiuta ad avere una maggiore autostima e a sentirsi più a proprio agio in diversi contesti sia sociali che lavorativi. Bisogna precisare che un dentifricio sbiancante, per quanto avanzato e con tecnologie di ultima generazione, non potrà sostituire uno sbiancamento dei denti professionale.

A chi può interessare un dentifricio sbiancante

Solitamente chi ricorre all’uso di un dentifricio sbiancante lo fa per poter conferire ai propri denti il colore bianco naturale perso per dei fattori che possono essere molteplici a seconda dei casi. Quando ci si trova dinanzi a dei denti dal colore giallastro o con macchie è probabile che la causa sia una scorretta o inappropriata igiene orale. Queste condizioni però possono verificarsi anche su persone molto attente alla pulizia del cavo orale. In queste circostanze è opportuno osservare alcune abitudini soprattutto alimentari, per capire quali possano essere le principali cause tra cibi e bevande. dentifricio sbiancante tabaccoAlcuni alimenti come il caffè, il , la liquirizia, il cioccolato e alcune bevande gassose possiedono pigmenti che possono arrivare fino in profondità nella dentina, il secondo strato più superficiale dopo lo smalto, dando origine a fastidiose e antiestetiche macchie giallastre. Stesso discorso anche per fumo e tabacco, motivo per cui i fumatori sono un’altra categoria di consumatori sensibile a questo tipo di problema.

Come scegliere il dentifricio sbiancante

Dopo aver fatto una panoramica di quali siano le funzioni e le caratteristiche di un dentifricio sbiancante è il momento di capire quali siano gli aspetti principali da considerare durante un acquisto. dentifricio sbiancante carbone attivoA molti sarà capitato di leggere tutte le indicazioni riportate sulla confezione del prodotto e di capire ben poco del loro significato. Nei successivi paragrafi vi daremo alcune linee guida affinché possa risultarvi facile arrivare a una scelta finale mirata e consapevole.

Ingredienti

Su ogni confezione di dentifricio sbiancante troverete l’INCI (Nomenclatura internazionale degli ingredienti contenuti nella cosmesi) grazie al quale potrete verificare tutti gli ingredienti contenuti nel prodotto. Solitamente un dentifricio sbiancante è molto simile a un dentifricio normale, ma con l’aggiunta di alcuni agenti sbiancanti, tra cui:

  • Bicarbonato di sodio: una sostanza naturale molto efficace per lo sbiancamento, ma che nel lungo termine può provocare erosione della dentina. In alcuni casi è possibile trovare anche perossidi, anche se in quantità inferiore;
  • Carbonato di calcio o magnesio: altro ingrediente abrasivo in grado di rimuovere i pigmenti sulla superficie del dente con conseguente effetto sbiancante;
  • Carboni attivi: tra gli ingredienti più diffusi in un dentifricio sbiancante troviamo i carboni attivi, il cui potere sbiancante è verificato ma anche altamente abrasivo;
  • Silice idrata: una sostanza molto utilizzata nelle paste dentifricie per il suo alto potere abrasivo e capacità addensanti;
  • Blue covarine: si tratta di un altro ingrediente che potrete trovare nell’INCI di un dentifricio sbiancante. In realtà non rimuove le macchie ma le ricopre con un effetto bianco immediato.

È bene ricordare che in ogni dentifricio, anche in quello sbiancante, è presente il fluoro. Si tratta di una sostanza su cui ancora sono in corso dibattiti per la sua possibile nocività. Per questo motivo secondo il regolamento europeo la quantità di fluoro presente non deve superare le 1500 ppm (parti per milione). Invece tra gli ingredienti da evitare maggiormente abbiamo SLS (Sodium Lauryl Sulfate), un tensioattivo sconsigliato soprattutto per chi soffre di gengive sensibili; Polyethylene Terephthalate (PET), il Polyethylene (PE), Polymethyl Methacrylate (PMMA), Nylon e il Polypropylene (PP), utilizzati nella realizzazione delle microsfere in plastica molto abrasive ed inquinanti; infine ricordiamo Propylene Glycol e i PEG, delle sostanze umettanti in grado di mantenere la consistenza umida del dentifricio.

Abrasività del dentifricio sbiancante

Nei dentifrici sbiancanti l’abrasività è una caratteristica ricorrente e fondamentale, perché è la protagonista principale nella rimozione delle macchie. Ma secondo l’ADA, American Dental Association, è importante che in ogni dentifricio il livello di abrasività sia compreso tra un valore di 50 e 200, affinché il prodotto non sia dannoso per lo smalto dei denti. Non sempre questo valore è riportato sulla confezione: in questi casi consigliamo di rivolgersi direttamente al produttore per verificarlo.

Texture

Così come per ogni dentifricio, anche per quello sbiancante è possibile acquistare diverse tipologie che differiscono per la texture. La più comune è la pasta, dalla composizione piuttosto compatta e cremosa. In alcuni casi la pasta, soprattutto se con carbone attivo, è leggermente più dura rispetto alla media. Altra texture disponibile e riscontrabile nella maggior parte dei dentifrici è quella gel, più fresca e morbida. dentifricio sbiancante texturePer chi invece vuole condurre una vita zero waste è possibile acquistare dentifrici, sbiancanti e non, in formato polvere, solitamente racchiuso in barattoli di vetro, oppure in compresse, che si lasciano sciogliere direttamente in bocca, e infine in formato solido. Quest’ultima opzione solitamente è racchiusa in un supporto di legno e per utilizzarlo basterà strofinare lo spazzolino umido sul dentifricio.

Test clinici

La maggior parte delle paste dentifricie viene sottoposta a test clinici per verificarne l’efficacia e la sicurezza. Nel caso dei dentifrici sbiancanti da un recente studio inglese è emerso che alcune sostanze contenute sono più efficaci di altre, come ad esempio i microgranuli, molto abrasivi, il perossido di idrogeno e il blue covarine di cui abbiamo già parlato. Rispetto a questi tre elementi il carbone attivo ha avuto un riscontro meno significativo.

Confezione

Altro parametro da considerare durante l’acquisto di un dentifricio sbiancante è la confezione, soprattutto per quanto riguarda la quantità di prodotto contenuta. Come per la maggior parte dei dentifrici, il formato standard è da 75 ml, che può salire fino a 100 ml a seconda della marca. dentifricio sbiancante confezioneIn alcuni casi è possibile acquistare confezioni da 200 ml, un comodo formato per la famiglia, o pacchi risparmio contenenti diverse unità a prezzi più convenienti.

Le domande più frequenti sul dentifricio sbiancante

Quanto costa un dentifricio sbiancante?

Trattandosi di un un prodotto con azione specifica, il dentifricio sbiancante può raggiungere costi leggermente più elevati rispetto ad altre tipologie. Il prezzo di partenza resta comunque abbastanza accessibile, con un costo minimo di 1,50 € oscillante fino a 3 € a seconda della marca selezionata. Alcuni brand più specializzati offrono la stessa tipologia di prodotto a un costo maggiore, che in alcuni casi può raggiungere anche i 6 € per confezione. Per chi invece cerca la convenienza consigliamo i pacchi risparmio contenenti più unità.

Quali sono le migliori marche di dentifricio sbiancante?

Gli ingredienti in un dentifricio sbiancante si trovano sempre nella prima posizione tra i criteri di scelta. In alcuni casi la loro qualità è determinata anche dalla marca del prodotto. dentifricio sbiancante marchiTra quelle più note e che da anni offrono prodotti sempre più all’avanguardia nel settore igiene orale troviamo AZ, Oral B, Sensodyne e Colgate. Inoltre, non possiamo non citare alcuni marchi specializzati soprattutto in dentifrici sbiancanti come Blanx, Unnis e Teeth Whitening Co.

Come usare il dentifricio sbiancante?

Non sempre un dentifricio sbiancante può essere usato quotidianamente, poiché i livelli di abrasività e gli agenti sbiancanti possono col tempo rovinare lo smalto o la dentina. Il nostro consiglio è di verificare queste caratteristiche sulla confezione del prodotto in modo da scegliere una tipologia poco aggressiva. dentifricio sbiancante utilizzoTra le specifiche dovrebbe essere anche indicato se il dentifricio in questione è destinato a uso giornaliero o settimanale: in quest’ultimo caso è consigliabile applicarlo per due settimane consecutive e alternarlo con un dentifricio normale per evitare l’erosione dello smalto.

Quali sono gli effetti collaterali del dentifricio sbiancante?

Sul dentifricio sbiancante nel corso degli anni si sono aperti diversi dibattiti, soprattutto imputandogli di essere la causa di una forte erosione dello smalto con conseguente formazione di carie per la proliferazione di batteri. In realtà, l’effetto abrasivo di un dentifricio sbiancante non può essere l’unica causa. Molto spesso, quando si presentano queste condizioni, quasi sempre la persona interessata è soggetta a una maggiore sensibilità dei denti che sono caratterizzati da uno smalto fragile. Ad ogni modo bisogna sottolineare che anche l’abuso di questi prodotti da parte dei consumatori può portare al verificarsi di queste spiacevoli situazioni.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori dentifrici sbiancanti del 2021?

La tabella dei migliori dentifrici sbiancanti del 2021 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Il migliore
Elmex Sensitive sbiancante delicato Elmex Sensitive sbiancante delicato
Miglior prezzo
3,94 €
Miglior qualità/prezzo
AZ 3D White Ultra White AZ 3D White Ultra White
Miglior prezzo
1,20 €
Colgate Max White Carbon Colgate Max White Carbon Miglior prezzo
2,99 €
Blanx Anti-Stain Toothpaste Blanx Anti-Stain Toothpaste Miglior prezzo
2,89 €
Mentadent White now infinite shine Mentadent White now infinite shine Miglior prezzo
2,49 €

Dentifrici: gli ultimi prodotti recensiti