I migliori smartphone economici del 2022

Confronta i migliori smartphone economici del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Pskmegastore
221,27 €
Amazon
199,00 €
Pskmegastore
171,29 €
Amazon
182,06 €
Pskmegastore
185,41 €
Amazon
239,00 €
Tecnosell
180,00 €
Gomibo
220,00 €
Unieuro
189,90 €
Phoneclick
245,00 €
Amazon
199,00 €
Unieuro
239,00 €
Amazon
189,99 €
TeknoZone
255,00 €
Euronics
246,90 €
Elettromatica
189,99 €
onlinestore
283,89 €
onlinestore
254,89 €
MondoTop
190,49 €

Data di uscita

febbraio 2022

novembre 2020

marzo 2021

aprile 2021

giugno 2021

Sistema operativo

Android

Android

Android

Android

Android

Versione OS

12 + realme UI 3.0

11

11 + MIUI 12.5

11 + ColorOS 11

11 + One Ui 3.1.1

Chipset

Qualcomm Snapdragon 695 SM6375

Mediatek Dimensity 700

Mediatek Helio G95

Qualcomm Snapdragon 662

Dimensity 700 MediaTek MT6833

Frequenza max processore

2,2 GHz

2,2 GHz

2,05 GHz

2 GHz

2,2 GHz

RAM

6 + 5 GB

4 GB

6 GB

6 GB

4 GB

Memoria

128 GB

64 GB

64 GB

128 GB

64 GB

Memoria espandibile

Non supportata

512 GB

Non supportata

1 TB

Tecnologia schermo

LED

LCD IPS

AMOLED

AMOLED

LED TFT

Dimensioni schermo

6,6 ''

6,5 ''

6,43 ''

6,43 ''

6,6 ''

Risoluzione schermo

2.400 x 1.080 px

Full HD+

Full HD

Full HD+

Full HD+

Refresh rate massimo

120 Hz

90 Hz

60 Hz

60 Hz

90 Hz

Amperaggio batteria

5.000 mAh

5.000 mAh

5.000 mAh

5000 mAh

5.000 mAh

Connettore USB

USB-C

USB-C

USB-C

USB-C

USB-C

Connettore audio

Versione Bluetooth

5.1

5.1

5.1

5.0

5.0

Dual-SIM

Reti

5G

5G

4G

4G

5G

Risoluzione fotocamere posteriori

64 + 8 + 2 MP

48 + 2 + 2 MP

64 + 8 + 2 + 2 MP

48 + 2 + 2 MP

48 + 5 + 2 MP

Risoluzione fotocamera anteriore

16 MP

8 MP

13 MP

16 MP

8 MP

Risoluzione max video

1080 p

4K

4K

1080 p

QWXGA

Fps max

960

120

960

120

120

Punti forti

Espansione Dinamica della RAM (DRE)

Sistema operativo di ultima generazione

Memoria espandibile fino a 512 GB

Sensori biometrici

3 slot SIM 1 + SIM 2 + MicroSD

Ricarica del 50% in circa 25 min

Funziona anche su reti 5G

Software aggiornato

Ricarica del 50% in 30 minuti

NFC

Ricarica veloce 18W

Buona connettività

Buono schermo

Ricarica rapida da 15 W

Ottimo prezzo

Buono standard Bluetooth

Punti deboli

Processore e memoria di base limitati

RAM penalizzante per la longevità

Manca 5G

Processore e memoria limitati

Manca certificazione di resistenza hardware

Selfie camera di media qualità

Potenza limitata

USB 2.0

Manca 5G

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Gli smartphone economici

Nella tabella di comparazione qui sopra trovate i migliori cellulari a buon mercato, inclusi i modelli più recenti di smartphone economici 5G. Se cercate uno smartphone senza troppe pretese che costi meno di 250 €, ma non volete prendere cantonate, affidatevi ai consigli contenuti in questa pagina. Smartphone economici

Quali sono le marche di smartphone economiche?

Il mercato abbonda di prodotti adatti a tutte le esigenze, tra cui moltissimi modelli disponibili a cifre tra i 100 e i 250 €, perché praticamente tutti i brand si stanno orientando verso la creazione di linee dedicate di prodotti particolarmente convenienti, dalle prestazioni base e dalla longevità discreta, basti pensare agli smartphone economici cinesi che sono entrati prepotentemente nel mercato, come realme, ma non solo. Ecco la lista delle linee economiche dei produttori che dominano il mercato:

  • Samsung, con le sue serie dagli schermi migliori Galaxy A ed M;
  • Xiaomi, con la sua linea POCO;
  • Huawei Vivo, con le loro (casualmente omonime) Serie Y;
  • Redmi, ex linea di fascia medio-bassa creata dal colosso Xiaomi, dal 2019 marchio indipendente;
  • Honor, ex linea di fascia medio-bassa di Huawei, diventata anch’essa marchio a sé;
  • OPPO, con la sua Serie A;
  • Motorola, acquisita da Lenovo, che produce oggi anche smartphone di fascia economica con buone caratteristiche tecniche;
  • Wiko, azienda francese che punta molto su un mercato giovane, offrendo modelli dal design colorato e accattivante a prezzi veramente ridotti. Si tratta di prodotti interessanti per alcune fasce di utenti, ma generalmente hanno una vita piuttosto breve;
  • Nokia, che opera in alcune nicchie specifiche, come i rugged phone e i feature phone.

Feature phone

I cosiddetti feature phone sono cellulari ultra-economici poco “smart” e molto “phone”, per la produzione dei quali spicca per popolarità Nokia, tornata sul mercato sotto l’ala della finlandese HMD Global con la sua serie Nokia features dai prezzi davvero imbattibili. Se siete dei fan di Apple iPhone l’amara notizia è che sia la loro linea economica, iPhone SE, sia gli iPhone più datati, ma non troppo (3 anni) vi costringono a una spesa minima di circa 500 €.

Smartphone economici cinesi

Oppo, RealMe, Vivo e OnePlus sono brand cinesi appartenenti tutti allo stesso produttore, BBK Electronics, recentemente entrati a stravolgere il mercato italiano con prodotti sia economici, sia più costosi. Citiamo anche DOOGEE, Oukitel, Cubot, Blackview e Ulephone, i cui prodotti sono spesso soggetti a scarsa reperibilità, ma potrebbero imporsi nei prossimi anni, visti i prezzi convenienti e le performance accettabili.Smartphone economici aziende

Brand minori

Altri attori del mercato sono la coreana LG e l’italiana Alcatel, quest’ultima con prodotti molto di base e con prezzi al di sotto dei 100 €.

A chi può interessare uno smartphone economico?

Se state cercando uno smartphone economico per anziani, vi dirottiamo verso la nostra guida ai cellulari per anziani, dedicata ai prodotti che offrono caratteristiche specifiche per il tipo di utenza, come i tasti grandi e la compatibilità con gli apparecchi acustici. Detto ciò, se si escludono alcune categorie professionali che utilizzano lo smartphone come un vero e proprio computer portatile, la grande maggioranza dei consumatori sfrutta quotidianamente solo un numero minimo di funzioni, che possono andare dalla navigazione online alla gestione della posta elettronica, dall’aggiornamento dei propri profili sui social network alla messaggistica istantanea.Smartphone economici grigio Gli smartphone al di sotto dei 250 € sono ideali come primo smartphone per ragazzi, ma anche per chi non è un accanito fan del prodotto e magari non vuole usare con il telefono un grande numero di applicazioni. Alcuni smartphone sui 200 €, ad ogni modo, offrono alcune interessanti funzioni smart. 

Cosa si può fare con uno smartphone economico?

Gli avanzamenti tecnologici degli smartphone economici sono più lenti e meno spettacolari dei prodotti flagship, perché per spendere meno non avrete in mano un prodotto particolarmente innovativo. Tuttavia, nonostante il cellulare economico presenti alcune limitazioni rispetto alle operazioni che è possibile svolgere, alcune funzioni fondamentali saranno disponibili, come quelle che vedremo qui di seguito.

Gestione della telefonia

Effettuare e ricevere chiamate, così come l’invio di SMS, sono le funzioni primarie di qualunque cellulare. Anche nei dispositivi più economici ci si può ormai aspettare una buona qualità della ricezione, anche se è più probabile riscontrare problemi in zone con un segnale debole. Alcuni prodotti particolarmente recenti supportano anche la rete 5G.

Gestione della messaggistica istantanea

Le applicazioni di IM (instant messaging) sono diventate lo strumento di comunicazione primaria praticamente per tutti. Generalmente WhatsApp, Telegram e Facebook Messenger sono compatibili anche con i modelli di smartphone più economici, dato che i requisiti minimi di sistema per questo tipo di applicazioni sono veramente basilari. Unica cosa a cui fare attenzione: solitamente la memoria di archiviazione si riempie in fretta, perciò dovrete stare attenti a cancellare periodicamente foto e video ricevuti.

Navigazione Internet 

In qualunque smartphone è preinstallato almeno un browser (generalmente Chrome, considerata applicazione di sistema in tutti i dispositivi Android) che permette di consultare qualunque sito Internet. Ormai tutti gli smartphone economici sono in grado di collegarsi a reti 4G LTE, anche se la stabilità della connessione può variare sensibilmente a seconda del modello prescelto. Non aspettatevi la velocità di una scheggia, ma con un po’ di pazienza riuscirete a navigare.

Gestione dei social network

Anche le applicazioni proprietarie di molti social network sono spesso preinstallate sugli smartphone di fascia economica. Queste permettono di controllare i propri profili e le proprie pagine su tutti i principali social, anche se spesso richiedono uno spazio di archiviazione abbastanza ampio. È comunque sempre possibile accedere a Facebook, Instagram, YouTube o qualunque altro social tramite il proprio browser.

Scattare foto e registrare video

Molti smartphone economici non possono assicurare una qualità di foto e video particolarmente alta, ma qualunque modello è ormai dotato di almeno due fotocamere, una posteriore con un sensore più avanzato e una frontale pensata per i selfie. Come vedremo nei prossimi paragrafi, è anche possibile trovare dispositivi economici in grado di offrire prestazioni soddisfacenti in ambito fotografico.

Utilizzo di app di base

In questa categoria possono rientrare moltissimi programmi diversi, che spesso fanno parte della vita quotidiana. Dalle previsioni meteo alla prenotazione di biglietti del treno, dal blocco per gli appunti al podcast preferito, perlopiù si tratta di applicazioni sempre compatibili anche con smartphone molto economici. Ad ogni modo, la quantità di app installabili e il rallentamento del telefono dipenderanno dalla dotazione di memoria e dalla potenza del chip.

Le fasce di prezzo degli smartphone economici

All’interno della categoria degli smartphone economici possiamo distinguere tre diverse fasce di prezzo, che possono aiutare a distinguere i modelli più datati da quelli più recenti.

Prezzo al di sotto dei 100 €

La grande maggioranza degli smartphone venduti a cifre così basse è costituita dai feature phone oppure è prodotta da marche sconosciute. Nel primo caso abbiamo già citato Nokia, che ha rilanciato il suo storico Nokia 3310 dotandolo di schermo LED TFT, Snake, batteria che dura 720 ore, ma (purtroppo per i fan del brand) con menù solo in lingua inglese, francese e tedesca. I feature phone possono essere la scelta ideale per genitori che vogliano tutelare i minorenni dall’abuso dello smartphone, anche se consiglieremmo di valutare attentamente l’impatto di questa scelta sulla vita sociale (e dunque il benessere psicologico) dei giovani.
Nel caso di marche sconosciute, gli smartphone non offrono una versione aggiornata del sistema operativo e sono pensati unicamente per permettere la gestione della telefonia e della messaggistica istantanea, dato che anche alcune delle applicazioni più semplici potrebbero non essere supportate.Smartphone economici baseSolitamente sono prodotti poco longevi e talvolta poco affidabili, e non rappresentano una scelta ideale praticamente per nessuno che non voglia buttare il telefono nel giro di qualche mese. La maggior parte dei prodotti al di sotto dei 100 € è inoltre, solitamente, la rimanenza degli anni passati, con prodotti di due o tre generazioni precedenti. Sebbene funzionanti, questi dispositivi avranno enormi problemi di aggiornamento, il che significherebbe anche non riuscire ad utilizzare le app più comuni in sicurezza. Molti utenti infatti non sanno che un telefonino troppo vecchio o non aggiornato rappresenta un rischio di infiltrazioni digitali da parte di hacker e malintenzionati, una situazione che vorrete evitare a tutti i costi.

Prezzo dai 100 ai 200 €

In questa fascia è possibile trovare modelli molto più performanti, che comprendono sia prodotti meno recenti, che originariamente appartenevano a una fascia di prezzo media, sia smartphone di ultima generazione dal costo contenuto, pensati per soddisfare l’utente con poche pretese. Anche se le caratteristiche tecniche possono variare sensibilmente a seconda dello smartphone prescelto, in generale ci si può aspettare una buona qualità dei materiali e una discreta longevità del prodotto, oltre che un buon servizio clienti, considerando che molti modelli sono prodotti da marchi noti come Samsung e Huawei. Sono dunque modelli perfetti per chiunque non abbia esigenze particolari, sia dal punto di vista lavorativo che per l’intrattenimento. In linea di massima scegliere un prodotto vicino ai 200 € è una garanzia di qualità, perché si tratta di prodotti ancora fabbricati nell’anno corrente. Al di sotto dei 160 € potreste trovare apparecchi della generazione precedente, e un prodotto medio-basso con già due anni alle spalle potrebbe essere non sempre particolarmente performante.Smartphone economici scocca Esistono dei brand, come la francese Wiko, che realizzano prodotti ad hoc anche a un prezzo basso, e che sono più affidabili rispetto a prodotti rimasti invenduti negli anni passati. Vi consigliamo, in qualunque caso, di controllare il sistema operativo presente e valutarne la possibilità di aggiornamento. Inoltre, generalmente i prodotti in questa fascia di prezzo hanno una scocca in plastica zigrinata, seppure trattata e bella da vedere.

Prezzo tra i 200 e i 300 €

In questa fascia, che non definiremmo propriamente “economica”, ci sentiamo di dare alcune indicazioni all’acquisto considerando i prodotti attuali, così accessoriati da raggiungere fasce di prezzo decisamente più alte rispetto a quelle precedentemente descritte. Ci sembra d’obbligo quindi precisare che con una spesa di poco superiore ai 200 €, anche usufruendo delle tantissime offerte sulla telefonia disponibili online e nei negozi, vi troverete tra le mani un prodotto assolutamente completo, longevo e soprattutto fresco di fabbrica.Smartphone economici prezzoSe quindi avete intenzione di comprare un nuovo smartphone o il vostro primo smartphone, considerate anche che poche decine di Euro in più potrebbero rendere il vostro dispositivo perfettamente utilizzabile e veloce per qualche anno in più. I brand più economici, proprio per spingere al massimo i loro prodotti top di gamma, offrono anche scocche in metallo, anche se non particolarmente robuste e presenti più come fattore decorativo.

Caratteristiche tecniche di uno smartphone economico

Attualmente, con l’enorme numero di prodotti sul mercato degli smartphone, può risultare difficile orientarsi tra le diverse specifiche tecniche. Cerchiamo di individuare le caratteristiche più importanti degli smartphone di fascia economica.

Chipset

Orientativamente, molti degli smartphone economici sul mercato presentano dei processori MediaTek, che è il tipo di componentistica più comune e versatile su questo tipo di dispostivi. Solitamente la velocità media dei processori in questa fascia di prezzo è tra 1,8 e 2,3 GHz, contro i 2,5-3 GHz degli smartphone “normali”. Le versioni che iniziano ad avere prezzi di poco oltre i 200 € possono montare un Qualcomm Snapdragon, tra i microprocessori più veloci e utilizzati sul mercato, con buone performance e un ottimo rapporto qualità/prezzo. Smartphone economici chipSenza scendere troppo nei dettagli, considerando anche che questi microchip esistono in diverse versioni, è bene sapere che il rendimento effettivo di un dispositivo e di un microchip deriva anche da molti altri fattori, per cui su questo fronte sarebbe difficile giudicare se le prestazioni possano essere adeguate, perciò passiamo al prossimo parametro.

Memoria RAM

Ciò che potrete valutare con relativa facilità è la RAM, ovvero la memoria di elaborazione dati, da non confondere con la memoria su cui vengono salvati i file, chiamata memoria di archiviazione o memoria flash. La RAM di un prodotto economico è oggi di 4 GB, che consente di compiere operazioni di base e di gestire app senza troppi problemi. Con una spesa appena maggiore vedrete nei cataloghi comparire RAM da 6 GB, che ci sentiamo di consigliare per favorire la longevità dello smartphone economico.
Per quanto riguarda i modelli più datati, specialmente quelli di vecchia generazione ancora in vendita o prodotti sui 100 €, potrete anche trovare RAM da 2 GB, che a questo punto della storia digitale non ci sentiamo di consigliarvi perché vi farebbe girare in modo non particolarmente performante molte app di base. 

Memoria flash

La memoria flash, ovvero quella su cui vengono salvati i dati, come ad esempio video o fotografie, non è necessariamente un fattore importante per un telefonino economico, specialmente se poi di fatto verranno utilizzate poche app. Lo spazio di archiviazione interno ormai difficilmente scende sotto i 32 GB, e nei modelli economici è solitamente intorno ai 64 GB. È comunque spesso possibile espanderla tramite una scheda Micro SD, molte volte senza dover sacrificare la possibilità di uso in modalità Dual SIM, per aumentare la capienza generalmente fino a 512 MB o addirittura 1 TB. Ricordate anche in questo caso che un dispositivo generalmente lento con troppo materiale salvato potrebbe avere difficoltà nel caricamento dei file, quindi se avete bisogno di più spazio o vi piace fare molte foto che poi non scaricate spesso sul vostro notebook, vi conviene orientarvi su un prodotto di fascia media.

Sistema operativo e aggiornamenti

Bisogna tenere in mente che un telefono molto economico non vi garantirà l’accesso agli aggiornamenti per tanti anni quanti quelli di un cellulare normale: siate consapevoli che dovrete acquistarne uno nuovo dopo circa 3 anni.
Detto ciò, in questa pagina trattiamo per lo più smartphone basati sul sistema operativo Android, dato che abbiamo escluso i costosi iPhone di Apple, che sfruttano iOS. Solitamente i produttori inseriscono anche la loro interfaccia per personalizzare la grafica e le funzionalità del cellulare, per cui una potrebbe piacervi più di altre. Dato che sarebbe infinito esplorare le singole interfacce potete leggere le nostre pagine dedicate ai singoli brand per farvi un’idea.

Android
Grazie al grande numero di produttori di smartphone Android è possibile trovare una discreta varietà di modelli dalle caratteristiche interessanti. Android è attualmente arrivato alla versione 12, decisamente accessoriata e piena di novità e ottimizzazioni per l’uso, nonché una User Interface amata da moltissimi utenti.Smartphone economici sistema operativo Per i telefoni più economici si scende progressivamente ad Android 11 per le versioni più comuni e di fascia medio-alta, e Android 10 per i modelli più vecchi, ultra-economici.

Android Go Edition 
Seguendo le tendenze di mercato, nel 2021 Google ha lanciato Android Go Edition, un sistema operativo senza troppi fronzoli pensato esclusivamente per gli smartphone economici, con meno di 4 GB di RAM. 

Huawei HarmonyOS
I cellulari economici Huawei conservano il sistema operativo Android e l’interfaccia proprietaria EMUI, ma sono privi del Play Store Google, di Google Maps e di YouTube, oltre a non avere Facebook, WhatsApp e Instagram. Dal 2021 Huawei ha iniziato a lavorare sul suo sistema operativo proprietario HarmonyOS, ma è un software ancora troppo acerbo per potervi fornire delle indicazioni.

Schermo

Le dimensioni del display degli smartphone economici non differiscono in modo significativo rispetto a quelli più costosi. Quasi tutti i prodotti sul mercato sono al di sopra dei 6″, assicurano un’ottima visibilità e sono perfetti per guardare video e visionare contenuti online. Per quanto riguarda la risoluzione, quasi tutti i modelli sono HD o Full HD, mentre per un livello di definizione maggiore è necessario investire una cifra più alta.
La tecnologia con cui viene costruito il pannello può variare, ma sicuramente nei cellulari che costano meno troverete un LCD TFT e salendo di prezzo l’LCD IPS, che offre il migliore compromesso tra costi di produzione e prestazioni. I modelli leggermente più costosi iniziano ad avare schermi OLED o AMOLED, che garantiscono brillantezza, luminosità, punto di nero e contrasto migliori, oltre a una maggiore quantità di pixel per le immagini. A questo proposito è bene specificare che gli schermi non particolarmente di qualità, presenti orientativamente sui modelli di prezzo inferiore ai 200 €, hanno lo schermo in plastica. Uno schermo in plastica sicuramente è pratico perché resistente alle cadute, ma soffre molto in definizione, luminosità e specialmente responsività. Questo fattore deve essere tenuto a mente, specialmente se usate molto lo smartphone per la messaggistica.

Fotocamere

Anche per quanto riguarda le fotocamere esistono differenze molto grandi tra i diversi modelli. In particolare, se si intende acquistare uno smartphone da meno di 150 € non è possibile aspettarsi sensori di alta qualità. Va detto che, se si considera unicamente la risoluzione in MP (megapixel), si possono trovare senza difficoltà molti prodotti interessanti, con fotocamere posteriori da più di 12 MP (talvolta anche doppie) e frontali da 8 MP. Tuttavia, questo non è l’unico dato rilevante nel determinare le prestazioni effettive della fotocamera. Un importante elemento decisivo, per esempio, è il software che gestisce la fotocamera stessa, che talvolta può risultare lento oppure peggiorare sensibilmente la qualità dell’immagine tramite le opzioni di ritocco. Lo stesso vale per i video, che ormai possono essere quasi sempre girati in Full HD ad almeno 30 fps, ma che spesso presentano problemi nell’autofocus, nel bilanciamento dei colori, del contrasto e della luminosità.Smartphone economici fotocamera Il trend attuale inoltre inserisce fotocamere da 48 MP e diverse fotocamere aggiuntive, di cui solitamente una grandangolare, anche per modelli al di sotto dei 200 €, una scelta molto comune che si può trovare su tutti i grandi marchi cinesi low cost, come Huawei, Oppo e Xiaomi. Non sempre però il risultato finale delle fotografie salvate sarà all’altezza della promessa. Infatti la fotografia digitale, particolare non da tutti sempre colto, si basa sia su dei microprocessori che possono salvare immagini in una determinata risoluzione (nel nostro caso, 48 MP), ma si appoggia sempre alle ottiche, ovvero alle care, vecchie lenti. Il fattore puramente fisico e di materiali ovviamente fa la differenza, e delle ottiche non particolarmente di qualità, anche se in coordinamento con un grandangolo, non sempre vi regaleranno delle fotografie di altissimo livello. Scordatevi, inoltre, lo zoom ottico, perché avrete nel vostro smartphone economico solo uno zoom digitale, e scordatevi i divertenti video in slow motion, opzione spesso assente. Siate quindi consapevoli di queste naturali limitazioni, e se cercate un telefonino specificamente per realizzare belle foto, dovrete investire un po’ di più. 

Batteria

Generalmente le batterie installate sugli smartphone economici hanno una capacità che parte dai 4.000 mAh, e solo recentemente è divenuto possibile trovare prodotti da 5-6.000 mAh e più. L’autonomia effettiva è dettata da molti fattori, tra cui l’utilizzo di alcune applicazioni o tecnologie che richiedono un grande consumo energetico.Smartphone economici batteria Essendo uno smartphone economico spesso usato per operazioni semplici, come guardare video, rispondere alle chiamate e scrivere messaggi, queste non sono considerate operazioni esose dal punto di vista energetico. La maggior parte degli smartphone economici assicura una maggiore autonomia rispetto ai top di gamma dai prezzi molto più elevati e, se supportati da batterie standard, diventano dei dispositivi che assicurano il funzionamento per molte ore nel corso della giornata.

Connettività

Per quanto riguarda le connessioni disponibili, gli smartphone economici non presentano gravi carenze: supportano solitamente il 4G, spesso anche LTE, e i modelli più recenti già iniziano a connettersi alla rete 5G. Vogliamo sottolineare come la mancanza della connessione 5G non sia da considerarsi grave, dato che la rete 4G sarà disponibile per molti anni a venire senza interruzione alcuna di servizio o riduzione delle frequenze.
Non mancano la connettività GPS e ovviamente il Wi-Fi, per potersi connettere a Internet da casa o su supporto di una rete fissa. Presenza fissa è ovviamente la possibilità di connessione Bluetooth, la cui versione varia mediamente dalla 4.0 alla 5.0. La connettività Bluetooth è assolutamente necessaria per connettere elementi e accessori esterni al telefonino, come ad esempio cuffie Bluetooth e casse senza fili per poter sentire la musica in alta definizione ovunque siate. Alcuni modelli integrano anche la tecnologia NFC, anche se questa è abbastanza rara nei prodotti di fascia più bassa. A differenza degli smartphone più costosi, le connessioni fisiche non vengono abbandonate nei modelli economici, che mantengono solitamente un mini jack per le cuffie.

Le domande più frequenti sugli smartphone economici

Qual è il miglior smartphone economico per giocare?

Molti dei giochi che vanno di moda sono gratuiti, scaricabili in poche mosse da Google Play Store, e appassionano moltissimo i giocatori di ogni età. Se vi interessano i giochi tridimensionali è assolutamente necessario che la RAM sia di almeno 4 GB, se non 6 GB, salendo quindi leggermente di prezzo. I giochi esclusivamente per mobile invece vengono gestiti con facilità da qualsiasi tipo di dispositivo, badate solo che non ci siano troppe scene d’azione in 3D, che affaticherebbero troppo la memoria dello smartphone, surriscaldandolo. Dato che avrete bisogno di potenza di calcolo, orientatevi verso un microprocessore a GHz più alti. Considerate i brand che più spingono in termini di potenza rispetto al prezzo, a partire dai Redmi fino ai nuovi Oppo, OnePlus, Vivo e realme. Le serie Galaxy di Samsung dal prezzo oltre i 250 € sono tutte idonee al gaming.

Quali sono i migliori smartphone economici per anziani?

Come anticipato, esistono sul mercato dispositivi molto semplici ottimizzati per gli anziani, con interfaccia modificata, tasti virtuali ingranditi e app ridotte all’osso, ad esempio quelli distribuiti da Brondi in Italia. Prima dell’acquisto considerate l’esperienza della persona anziana con un dispositivo del genere, dato che certi smartphone, anche se semplificati, risultano troppo difficili all’uso e sarebbe quindi più adeguato un feature phone o un tablet economico, ad esempio per effettuare videochiamate da uno schermo più grande. Se invece la persona anziana è già capace di usare uno smartphone, vi consigliamo qualsiasi prodotto di fascia economica. I prodotti Motorola, Wiko e Poco, sebbene girino sempre su Android, possono essere considerati leggermente più semplici da utilizzare.

Quali sono gli smartphone economici per bambini?

Consegnare uno smartphone nelle mani di un bambino è sempre più frequente, visto che molti genitori si sentono più sicuri nel poter rintracciare i propri figli in qualsiasi momento. In base all’età di vostro figlio potrete comunque orientarvi su due tipologie di prodotto differenti. Per i bambini ai primi anni delle elementari, infatti, un dispositivo sotto i 100 € potrebbe essere più che adeguato: pensiamo ai Galaxy M, ai Motorola più semplici, ai Wiko e agli Alcatel. Dagli 8-9 anni in su potreste pensare a dei prodotti più raffinati, anche perché sicuramente i vostri figli vorranno utilizzare i videogiochi del Google Play Store. A tal proposito considerate le restrizioni dell’uso della carta di credito nelle impostazioni dei dispositivi, visto che molti giochi sono gratuiti solo all’apparenza. Ricordiamo inoltre ai genitori che ci leggono quanto sia importante settare il parental control sui dispositivi, ovvero una password che proteggerà i vostri figli dall’andare su siti non adatti alla loro età.

Quali sono gli smartphone economici con fotocamera migliore?

Rispondere a questa domanda in modo compiuto è difficile, perché ogni brand cerca di offrire prodotti più o meno performanti in base alla linea e alla fascia di prezzo.Smartphone economici obiettivo Se un tempo per valutare una fotocamera digitale si usava il numero dei megapixel, come abbiamo visto oggi non è sempre così. Molti smartphone hanno infatti più fotocamere che lavorano contemporaneamente per scattare grandangoli e dettagli in profondità, e questi fattori si intrecciano anche alla qualità delle lenti montate sul dispositivo e al software di intelligenza artificiale in dotazione. Sicuramente non potrete acquistare un cosiddetto “camera phone” con poche centinaia di Euro: il mercato ha alzato così tanto l’asticella della qualità che raggiungere i prodotti flagship è molto difficile per i competitor da uno zero in meno. Vi consigliamo quindi di controllare se il dispositivo ha degli stabilizzatori per evitare foto mosse, grandangoli aggiuntivi, un numero considerevole di MP (evitate quindi numeri a una cifra), risoluzione almeno in 2K e sistemi per consentire buone foto in condizioni di poca luce. Non indirizzatevi verso dispositivi particolarmente economici, neanche se di marche blasonate, e considerate di investire qualche decina di Euro in più. Marchi consigliati: Samsung, Xiaomi, Huawei.

Quali sono gli smartphone economici con il 5G?

Se abitate in zone coperte dalla rete cellulare 5G, avere uno smartphone che supporti lo standard potrebbe facilitare la connessione alla rete Internet.Smartphone economici 5G Se i brand più famosi ancora tardano ad inserire il 5G di listino nei loro dispositivi, probabilmente per lasciare più spazio ai prodotti di fascia più alta, al contrario troverete molti modelli 5G, anche a prezzi decisamente accessibili, tra le varie marche low cost presenti sul mercato. Oppo, realme, RedMi e altri brand hanno già in catalogo dispositivi che si appoggiano alla rete 5G e hanno un prezzo inferiore ai 200 euro.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato