Le migliori asciugatrici Miele del 2020

Confronta le migliori asciugatrici Miele del 2020 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Elena.gallina
Autore
Elena Gallina

Le asciugatrici Miele

L'asciugatura del bucato è un tema che interessa tutti, nessuno escluso: single, coppie, famiglie di tutte le dimensioni e naturalmente anche coinquilini. L'uso dello stendibiancheria può non essere sempre sufficiente, vuoi per la quantità del bucato, vuoi per le condizioni climatiche che, in alcune regioni d'Italia, possono rallentare di molto l'asciugatura "naturale" dei panni. Ecco allora che si spiega come mai, negli ultimi anni, le asciugatrici abbiano visto una crescita in termini di vendite: con questa macchina il bucato viene asciugato in tempi brevi e si può dire addio allo stendino accampato in casa.Asciugatrice MieleSe state valutando l'acquisto di un'asciugatrice vi consigliamo in primo luogo la lettura della guida all'acquisto di questa macchina che abbiamo approntato: vi aiuterà a capire quali caratteristiche siano importanti e come valutarle in relazione ai vostri bisogni (dimensioni del nucleo famigliare, consumi ecc.). Vi ricordiamo che, se avete poco spazio a disposizione, può forse convenirvi orientarvi piuttosto su una lavasciuga, che coniuga le funzionalità di una lavatrice a quelle di un'asciugatrice.
Come passo successivo potreste chiedervi se vi siano marche di asciugatrici che meritino più attenzione di altre, e sicuramente, se avete cominciato a documentarvi, vi sarete già imbattuti nelle asciugatrici Miele: le opinioni su questo marchio sono in generale molto positive, infatti è un brand riconosciuto non solo per la qualità dei prodotti proposti, ma anche per la loro longevità. Mai come in questo caso, però, la qualità si paga.
Cercheremo in questa pagina sia di spiegare che cosa renda le asciugatrici Miele tanto speciali, sia di giustificare i prezzi effettivamente molto alti che i modelli top di gamma possono raggiungere.

Origini del marchio Miele

Per cominciare, vediamo a grandi linee la storia e l'evoluzione di questo marchio ormai quasi leggendario.
L'azienda ha più di 100 anni, fu fondata infatti nel 1899 da Carl Miele e Reinhard Zinkann a Herzebrock, in Germania. I primi elettrodomestici prodotti includevano centrifughe per il latte, zangole elettriche (macchine per fare il burro) e lavatrici. La produzione dei primi aspirapolvere risale al 1927, mentre due anni dopo, nel '29, è proprio Miele a produrre la prima lavastoviglie in Europa.Asciugatrice Miele logoDurante la Seconda Guerra Mondiale, come tante altre aziende tedesche, la produzione di Miele dovette riconvertirsi a supporto dello sforzo bellico: per tutto il periodo della guerra Miele produsse, tra le altre cose, unità di controllo per i siluri della marina tedesca.
La produzione delle asciugatrici cominciò nel 1958, e già dal '66 cominciò l'uso su queste macchine dei sensori di umidità. Il marchio Miele è oggi presente in 47 Paesi con oltre 20.000 dipendenti in organico, ma la produzione è rimasta perlopiù europea: gli stabilimenti produttivi sono infatti situati in Germania, Austria, Italia, Repubblica Ceca e Romania. Solamente una piccola parte della produzione degli aspirapolvere di questo marchio è demandata ad una piccola fabbrica in Cina, che riceve comunque motori di produzione tedesca.
La sede ufficiale è rimasta in Germania, a Gütersloh, e la gestione e la proprietà sono rimaste in famiglia: gli attuali proprietari e manager del marchio sono infatti i discendenti dei fondatori. Miele è a tutt'oggi una delle aziende tedesche di maggior successo, con una gamma prodotti di alta qualità e un impegno dichiarato nei confronti delle ottime prestazioni e della lunga durata dei propri elettrodomestici.

Caratteristiche distintive delle asciugatrici Miele

Come detto, tanta qualità ha ovviamente un prezzo: dunque perché le asciugatrici Miele costano tanto? Come abbiamo visto, Miele ha l'innovazione nel proprio DNA, vale a dire che è uno di quei brand "apripista" che per primi introducono sul mercato nuove tecnologie. Questo comporta naturalmente costi considerevoli in termini di ricerca e sviluppo dei nuovi prodotti, ma sui costi incide anche la scelta di mantenere la produzione entro i confini dell'Unione Europea: la manodopera, è vero, costa di più rispetto ad altri Paesi, ma da un lato i lavoratori sono più tutelati e godono di condizioni di lavoro adeguate, dall'altro è più facile mantenere un elevato standard qualitativo.Asciugatrice Miele caratteristicheParlando specificamente di asciugatrici, quali sono allora le principali tecnologie proprietarie di Miele che rendono queste macchine tanto performanti e durevoli?

Motore ProfiEco

I motori ProfiEco sviluppati da Miele sono motori a magneti permanenti capaci di garantire buone prestazioni nel tempo, coniugate ad un significativo risparmio energetico. La tecnologia brushless di questo tipo di motori va soggetta a pochissima usura, dato che le parti meccaniche a contatto non sono moltissime. Asciugatrice Miele motore ProfiEcoÈ pur vero che questo tipo di motore, al momento, presenti costi di produzione molto maggiori rispetto ad un motore a spazzole, pertanto è uno dei principali "responsabili" dei prezzi elevati delle asciugatrici Miele.

Scambiatore di calore

Questo è un elemento che si trova su tutte le asciugatrici a pompa di calore, come tutte quelle attualmente proposte da Miele. Lo scambiatore di calore serve a regolare il calore all'interno dell'asciugatrice e di per sé non è un componente dotato di parti meccaniche mobili che vadano soggette a usura. Asciugatrice Miele filtro scambiatoreLa sola manutenzione normalmente richiesta è la pulizia periodica dello scambiatore dagli accumuli di polvere, che se non rimossi ne possono alterare l'efficienza: Miele elimina questa necessità equipaggiando i propri scambiatori di uno speciale filtro che non richiede esso stesso alcuna manutenzione.

Tecnologia EcoDry

L'accumulo di polvere e lanugine residue dall'asciugatura è inevitabile e richiede l'adozione di filtri che preservino in primo luogo proprio lo scambiatore di calore dall'accumulo di una spessa patina tanto morbida quanto letale per le prestazioni e per i consumi dell'asciugatrice. La tecnologia EcoDry di Miele coniuga allo speciale filtro specifico per lo scambiatore anche dei filtri in uscita al cestello brevettati.Asciugatrice Miele EcoDryPerché "Eco", allora? Perché mantenendo lo scambiatore sempre pulito e al massimo dell'efficienza i tempi di asciugatura rimangono sempre brevi, il che comporta un risparmio energetico ed economico.

Perfect Dry

Anche questa è una tecnologia brevettata Miele consistente in un sistema di rilevazione della durezza dell'acqua. La componente calcarea tende a "ingannare" i sensori di umidità, che sono quelli che regolano la durata di un ciclo di asciugatura. Se la rilevazione dell'umidità non è corretta, i tempi di asciugatura non saranno sufficienti e i capi non saranno asciugati perfettamente.Asciugatrice Miele Perfect DryLa tecnologia Perfect Dry permette dunque di aggiustare le rilevazioni del sensore di umidità in funzione del calcare presente nell'acqua, così che i tempi di asciugatura siano sempre esatti.

SteamFinish

Questa tecnologia non è presente su tutti i modelli di asciugatrice Miele, anzi fa la sua comparsa solamente in quelli di gamma più alta. Consiste nella nebulizzazione di acqua nel cestello a inizio asciugatura, così che il calore dell'aria durante il ciclo la faccia evaporare, generando vapore. Asciugatrice Miele SteamFinishQuesto ha un effetto ammorbidente sulle pieghe dei vestiti, soprattutto quelli centrifugati ad alte velocità, e facilita di molto la successiva (eventuale) stiratura dei capi.
Un esempio di asciugatrice Miele a vapore è la Miele T1 Eco&Steam TCR 870 WP.

Le asciugatrici Miele e le loro concorrenti

Viste quali sono le peculiarità delle asciugatrici Miele, diventa particolarmente interessante fare un paragone con le altre asciugatrici che si trovano sul mercato. Per questo paragone seguiremo come traccia i cinque fattori che abbiamo stabilito come fondamentali in un'asciugatrice nella nostra guida all'acquisto.

1. Tecnologia

Tutte le asciugatrici Miele sono a pompa di calore e a condensazione, e in questo non differiscono dalla stragrande maggioranza degli altri marchi. Come abbiamo visto, però, Miele è un brand innovativo che fa sfoggio di diverse tecnologie proprietarie. Non è naturalmente l'unica marca a comportarsi in questo modo (pensiamo ad esempio alla tecnologia Eco Hybrid di LG), ma nel panorama più vasto del mercato delle asciugatrici rientra in un gruppo molto ristretto di produttori di alta gamma.Asciugatrice Miele tecnologiaDifficilmente troveremo tecnologie avanzate e innovative su modelli di asciugatrice di fascia media e bassa, nelle quali i produttori preferiscono utilizzare tecnologie "standard" allo scopo di contenere i costi.

2. Consumi

I consumi energetici sono uno dei principali punti di forza del marchio Miele: nel momento in cui scriviamo (febbraio 2020) soltanto una delle asciugatrici proposte da questo marchio è in classe di efficienza energetica A++, mentre tutti gli altri modelli sono come minimo in classe A+++, con i migliori che addirittura scendono del 10% al di sotto dei consumi-soglia per l'attribuzione di questa classe (sono dunque in classe A+++-10%).Asciugatrice Miele consumiSono pochi i marchi che possano vantare livelli di efficienza paragonabili: soprattutto se scendiamo nella fasce medie e basse del marcato, troveremo modelli dai consumi più elevati e dunque dalla minore efficienza energetica (classi A, A+, A++).

3. Funzioni

Le funzioni presenti sulle asciugatrici Miele permettono una buona personalizzazione dei programmi. Ad esempio è sempre possibile selezionare il livello di asciugatura desiderato (ci sono minimo quattro livelli), oppure programmare il funzionamento a tempo, optare per un'asciugatura delicata o solamente "rinfrescante". Si tratta ancora una volta di un'offerta di opzioni in linea con altri brand di fascia alta, che al pari di Miele si avvalgono di sensori di umidità per la calibrazione dei programmi.

4. Programmi

Su un'asciugatrice Miele, a seconda del modello, possiamo trovare un numero di programmi di asciugatura compreso tra 12 e 23. Ad eccezione dei programmi per i capi in cotone (due, uno normale e uno Eco), tutti i programmi sono diversi tra loro e pensati per carichi anche molto particolari, come i cuscini, le lenzuola o le scarpe.Asciugatrice Miele programmiVa detto che vi sono marche di asciugatrici che offrono anch'esse un buon numero di programmi: è il caso ad esempio delle asciugatrici Beko, che ne offrono 15-16. In questi casi però l'abbondanza è solo apparente: 4-5 dei programmi offerti sono infatti dedicati al cotone, con livelli di asciugatura differenti; altri due ai capi sintetici ecc. L'alto numero di programmi supplisce insomma all'assenza di una funzione di personalizzazione dei singoli programmi.

5. Prestazioni

Come abbiamo già accennato, le prestazioni delle asciugatrici Miele sono eccellenti: la classe di condensazione è A per tutti i modelli, mentre i tempi di asciugatura sono decisamente contenuti senza che questo comporti maggiori consumi elettrici. Questo si deve in prima battuta, come abbiamo visto, all'adozione di filtri brevettati a protezione dello scambiatore di calore, che non perde efficienza a causa della polvere accumulata.
Prestazioni simili si trovano anche sui migliori modelli dei marchi direttamente concorrenti di Miele nella fascia alta del mercato, ma sono assolutamente irraggiungibili per la stragrande maggioranza delle asciugatrici di fascia media e bassa.

I marchi concorrenti di Miele

Fino ad ora abbiamo parlato dei concorrenti di Miele in termini astratti, ma quali sono le marche che fanno concorrenza diretta a questo marchio?
Come detto, Miele occupa la fascia di mercato alta, vale a dire che non produce modelli economici, ma solamente asciugatrici a grandi prestazioni dal costo decisamente elevato. Nella stessa fascia possiamo trovare altri grandi brand, sebbene questi tendano ad offrire una gamma più ampia e adatta a tutte le tasche: tra queste non possiamo non ricordare AEG/Electrolux, Bosch, Siemens e in parte anche Smeg.

Domande frequenti

Perché scegliere un'asciugatrice Miele?

Tutto quanto abbiamo fin qui esposto dovrebbe aver già reso evidenti le ragioni per cui un'asciugatrice Miele può costituire veramente un'ottima scelta, ma cerchiamo comunque di riassumere i pregi dei modelli di questo marchio:

  • Prestazioni elevate: le asciugatrici Miele sono tutte in classe di condensazione A e con tempi di asciugatura brevi, perlopiù al di sotto dei 200 minuti
  • Alta efficienza energetica: nessuna asciugatrice di questo brand scende sotto la classe energetica A++, anzi la schiacciante maggioranza è almeno in classe A+++
  • Longevità: le asciugatrici di questo marchio sono espressamente progettate per durare nel tempo e richiedere poca o nulla manutenzione

Certo, tutte queste qualità hanno un prezzo, pertanto, purtroppo, un'asciugatrice Miele non è alla portata di tutti. Vediamo qui di seguito di che ventaglio di prezzi stiamo parlando.

Quanto costa un'asciugatrice Miele?

Abbiamo ribadito più volte come le asciugatrici Miele siano prodotti di alta gamma dal prezzo decisamente elevato: ma allora quanto costa un'asciugatrice Miele?
Il prezzo minimo è di 800 €, con il quale ci si può assicurare un'asciugatrice da 7 kg di carico e un'efficienza energetica in classe A++. All'estremo opposto della scala, sborsando ben 2600 €, si può acquistare una grande asciugatrice da 9 kg di carico, con tecnologia Steam Finish, controllabile in remoto tramite app per smartphone e tablet, in classe energetica A+++-10% e con ben 23 programmi a disposizione (di cui uno completamente automatizzato).

Dove acquistare un'asciugatrice Miele?

Acquistare un'asciugatrice Miele è oggi possibile attraverso due grandi canali: le rivendite sul territorio oppure i negozi virtuali.
Una selezione di asciugatrici Miele si trova in tutti i negozi delle grandi catene di elettrodomestici, ma è anche possibile recarsi in uno dei Miele Experience Center presenti in Italia: si trovano a Roma, Milano, Torino e Bolzano. Qui sono esposti i prodotti dell'intera gamma Miele, tutti collegati alla corrente ed utilizzabili, inoltre esiste un calendario eventi studiato per permettere la conoscenza dei prodotti di questo brand.
Online è possibile acquistare un'asciugatrice Miele sia direttamente dallo shop ufficiale di questo marchio, sia presso svariati altri rivenditori. Presso lo shop ufficiale è possibile acquistare anche le estensioni di garanzia disponibili (a 5 o 10 anni) e richiedere l'Ecobonus per le ristrutturazioni. Va detto però, a onor del vero, che spesso sono gli altri negozi online ad offrire i prezzi all'acquisto più convenienti.


Copyright Reviewlution GmbH – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono le migliori asciugatrici Miele del 2020?

La tabella delle migliori asciugatrici Miele del 2020 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Miele T1 Eco&Steam TCR 870 WP 1.855,00 € Recensione
Miele T1 Eco XL TCH 630 WP 1.224,99 € Recensione
Miele T1 Series 120 TDD 420 WP 890,99 € Recensione
Miele T1 Active TDB 230 WP 692,98 € Recensione
Miele T1 Active TDD 230 WP 799,00 € Recensione

Asciugatrici: tutti i prodotti recensiti

"Asciugatrice Miele": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori due prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

Smeg DHT73LIT

Migliore offerta: 433,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Candy CS4 H7A1DE-S

Migliore offerta: 399,99€