Le migliori lavastoviglie Bosch del 2024

Confronta le migliori lavastoviglie Bosch del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

yeppon
729,99 €
elettrodomesticifabiano
596,00 €
fcwebstorecom
841,02 €
supermedia
718,58 €
bbmshop
868,00 €
missconvenienza
735,00 €
amazon
699,99 €
prezzodigitale
879,78 €
amazon
776,07 €
opportunitycommercecom
905,00 €
elettrovillage
739,93 €
unieuroit
879,99 €
missconvenienza
780,00 €
elstica
1.030,00 €
prezzoforte
764,09 €
supermedia
909,00 €
tekworldit
789,99 €
pskmegastore
1.132,82 €
amazon
764,11 €
missconvenienza
909,00 €
tamtamprice
796,00 €

Dati tecnici

Installazione

Incasso

Incasso

Incasso

Libera

Incasso

Fattore forma

Standard

Standard

Standard

Standard

Standard

Coperti

14

13

14

14

14

Cestelli

3

3

3

3

3

Classe energetica

A

C

A

A

A

Consumo ciclo lavaggio

54 kWh/100 cicli

74 kWh/100 cicli

54 kWh/100 cicli

54 kWh/100 cicli

54 kWh/100 cicli

Consumo idrico per lavaggio

9,5 l

9,5 l

9,5 l

9,5 l

9,5 l

Allaccio acqua calda

Durata ciclo lavaggio

4:55 h

4:55 h

4:55 h

4:55 h

4:55 h

Sistema di asciugatura

Con zeolite

Espulsione

Con zeolite

Con zeolite

Con zeolite

App

Programma completo

Programma quotidiano

Programma intensivo

Programma cristalli

Programma Rapido

Programma Eco

Programmi speciali

Silenzioso, Automatico, Memorizzato

Silenzioso, Automatico, Manutenzione, Memorizzato

Silenzioso, Automatico, Manutenzione, Memorizzato

Silenzioso, Automatico, Manutenzione, Memorizzato

Silenzioso, Automatico, Manutenzione

Opzioni di lavaggio

Mezzo carico, Risparmio tempo, Extra asciutto, Apertura porta, Curalavastoviglie

Mezzo carico, Risparmio tempo, Apertura porta, Curalavastoviglie, Avvio da remoto

Mezzo carico, Risparmio tempo, Extra asciutto

Mezzo carico, Risparmio tempo, Extra asciutto

Mezzo carico, Risparmio tempo, Extra asciutto

Rumorosità

44 dB

44 dB

44 dB

44 dB

44 dB

Classe di efficienza acustica

B

B

B

B

B

Dimensioni (L x A x P)

59,8 x 81,5 x 55 cm

59,8 x 81,5 x 55 cm

59,8 x 81,5 x 57,3 cm

60 x 84,5 x 60 cm

59,8 x 81,5 x 55 cm

Peso

42,7 kg

35,4 kg

42,2 kg

51,3 kg

42,7 kg

Punti forti

Con filtro autopulente

A scomparsa totale

Consumi molto bassi

Consumi molto bassi

Consumi molto bassi

Con assistente dosaggio

Compatibile con app HomeConnect

Filtro autopulente

Filtro autopulente

Controllo remoto via app

Con ciclo automatizzato

Funzione mezzo carico

Asciugatura con zeolite

Asciugatura con zeolite

Uno slot per programma preferito

Controllo remoto via app

Un anno di garanzia extra registrando il prodotto

Un anno di garanzia extra registrando il prodotto

A scomparsa totale

1 anno di garanzia extra registrando il prodotto

Punti deboli

Ciclo Eco molto lungo

Ciclo Eco lunghissimo

Ciclo Eco lunghissimo

Programma "eco" molto lungo

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Le lavastoviglie Bosch

La lavastoviglie è uno di quegli elettrodomestici cui gli italiani sempre meno scelgono di rinunciare: la comodità di caricare i piatti sporchi e lasciare che sia una macchina a lavarli regala infatti tanto più tempo libero quanto più grande è il nucleo famigliare, e una volta provati i vantaggi della lavastoviglie è difficile tornare indietro.
Se siete alla ricerca di una lavastoviglie, in particolare se si tratta della prima volta che acquistate un elettrodomestico di questo tipo, vi consigliamo la lettura della nostra guida all’acquisto della lavastoviglie. A seconda delle caratteristiche della vostra cucina dovrete innanzitutto decidere se quella che vi serve è una lavastoviglie a libera installazione o una da incasso, ma al di là di questa grande distinzione le macchine in sé e per sé sono analoghe.Lavastoviglie BoschSe avete già deciso di acquistare una lavastoviglie, una domanda che probabilmente vi starete facendo è se vi convenga scegliere un modello di una determinata marca o un’altra: proviamo in questa pagina ad aiutarvi illustrando nel dettaglio le caratteristiche delle lavastoviglie di uno dei marchi più apprezzati in questo settore, ovvero la tedesca Bosch.

Tecnologie proprietarie di Bosch

Bosch è uno tra i brand più attivi nell’innovazione e attraverso gli anni ha sempre offerto ai consumatori tecnologie brevettate ed esclusive. Sulle attuali lavastoviglie Bosch (anche quelle più economiche) potete trovare:

  • Motore EcoSilence Drive: motore inverter, robusto e silenzioso, rigorosamente testato da Bosch per garantire una lunga durata;
  • Estensione di garanzia: registrando il prodotto entro due mesi dall’acquisto si estende gratuitamente a tre anni la garanzia obbligatoria di due anni;
  • HomeConnect: l’app attraverso cui scaricare ulteriori programmi, monitorare i consumi, controllare la macchina da remoto e ottenere assistenza tecnica. Assente sulle mini-lavastoviglie;
  • Valvola AquaStop: blocca l’afflusso d’acqua in vasca qualora ci siano problemi di scarico, così da prevenirne la fuoriuscita;
  • Opzione Extra Asciutto: per ottenere stoviglie sempre perfettamente asciutte a fine ciclo.

Vi sono poi altre opzioni, programmi e sensori avanzati disponibili solo sulle macchine di fascia più alta (Serie 6 e 8), come i sensori di torbidità, quelli per il riconoscimento del detersivo, oppure i programmi silenziosi, automatici e l’opzione di lavaggio igienizzante. Vi consigliamo di badare a questi extra nel momento in cui scegliete quale lavastoviglie Bosch comprare.

Le serie delle lavastoviglie Bosch

L’azienda tedesca offre sia lavastoviglie a libera installazione, sia modelli da incasso. In entrambe le varianti si trovano inoltre modelli di dimensioni standard (larghezza 60 cm), modelli “slim” (larghezza 45 cm) e, da alcuni anni a questa parte, anche alcuni modelli ultracompatti. Facciamo una breve carrellata sulle serie delle lavastoviglie Bosch, sulle rispettive caratteristiche e sui migliori modelli per ciascuna serie.

Serie 2

Le lavastoviglie della Serie 2 di Bosch sono i modelli più semplici ed essenziali proposti da questo marchio, di conseguenza sono anche i più economici tra tutti quelli del brand tedesco.Lavastoviglie Bosch Serie 2Il numero dei programmi è limitato: sono solo cinque, espandibili via HomeConnect. Sono limitate anche le opzioni ad essi applicabili (mezzo carico e asciugatura extra). I cestelli non presentano particolarità, come alzatine regolabili o simili, ma in molti casi c’è il terzo cassetto per le posate anziché il classico cestello. Anche sul fronte dei consumi energetici le prestazioni non sono particolarmente elevate: la classe di efficienza energetica è la E per quasi tutti i modelli (eccettuati due da incasso da 60 cm, in classe D e F), con un consumo idrico per lavaggio tra i 9,5 e i 10,5 l per i modelli standard e pari a 8,5 l per i modelli slim.

Consigliamo questo modello perché è uno tra quelli dai minori consumi nella Serie 2 (classe D) e offre funzioni di alta qualità, quali il programma automatico e quello personalizzato, il controllo da remoto via HomeConnect e i tre cestelli per un carico più intelligente delle posate.

Serie 4

I modelli appartenenti alla Serie 4 possono essere considerati di fascia medio-bassa e rispetto alla Serie 2 offrono maggiori funzionalità, minori consumi e, di conseguenza, anche un prezzo un po’ più elevato.Lavastoviglie Bosch Serie 4I programmi disponibili sono solitamente sei, di cui uno personalizzato, da accoppiare con alcune interessanti opzioni, quali l’asciugatura extra, il mezzo carico, il lavaggio rapido e la zona intensiva. Quasi tutti i modelli della Serie 4 hanno il terzo cestello dedicato alle posate e la possibilità di regolare in altezza il cestello mediano.
Dal punto di vista energetico, i modelli standard sono in classe di efficienza energetica C, D o E (nel caso di alcuni modelli da incasso), mentre le slim sono in classe D o E. Il consumo d’acqua per ciclo di lavaggio è di 9,5 l in tutti i modelli standard, mentre nelle slim può scendere fino a 8,5 l. Una curiosità: appartiene alle Serie 4 anche l’unico modello di mini-lavastoviglie da tavolo realizzato da Bosch.

Consigliamo questo modello per il buon numero di programmi (ben 7), tra cui sono compresi il programma automatico, quello personalizzato e quello per i cristalli, oltre che per l’efficace sistema di asciugatura con condensatore. Non sono invece tra i più bassi i consumi energetici (classe E).

Serie 6

La Serie 6 rappresenta la fascia medio-alta delle lavastoviglie Bosch. In questo caso i programmi a disposizione sono mediamente otto, tra cui un programma personalizzato e uno completamente automatizzato. Le opzioni di lavaggio sono le stesse già menzionate per la Serie 4, ma su queste macchine, al contrario di quelle delle Serie 2 e 4, si trova in più il sistema di asciugatura a zeolite.Lavastoviglie Bosch Serie 6Tutti i modelli hanno tre cestelli, la regolazione in altezza del cestello intermedio e griglie regolabili su ciascun cestello. La classe di efficienza energetica può arrivare alla A per i modelli da 60 cm, mentre i modelli slim sono in classe B, C o D. I consumi idrici per lavaggio anche in questo caso sono fissi a 9,5 l per i modelli standard, mentre alcune slim possono scendere fino a 8,5 l per ciclo. Appartengono alla Serie 6 anche le uniche due mini-lavastoviglie da incasso realizzate da Bosch.

Consigliamo questo modello perché è uno dei più efficienti della Serie 6 dal punto di vista dei consumi. Oltre a essere in classe A, ha l’asciugatura con zeolite e condensatore, ma si può scegliere anche quella con apertura del portello, che non consuma niente. Ha 7 programmi per tutte le necessità (incluso il programma silenzioso), tra i quali non mancano quello automatico e quello personalizzato.

Serie 8

La Serie 8 riunisce i modelli top di gamma, e dunque più costosi, proposti da Bosch. Si tratta unicamente di modelli di dimensioni standard (larghezza 60 cm), quindi niente slim in questa serie. I programmi e le opzioni di lavaggio sono anche in questo caso 8, incluso quello completamente automatizzato. Alle opzioni di lavaggio già offerte dalla Serie 6 si somma quella igienizzante, interessante soprattutto per lavare i biberon.Lavastoviglie Bosch Serie 8Il sistema di asciugatura, oltre ad avvalersi della zeolite, può contare anche sull’effetto velocizzante offerto dallo scambiatore di calore. Anche qui si ritrovano naturalmente i tre cestelli con tutte le regolazioni ideate da Bosch. La classe di efficienza energetica è in questo caso B o C, mentre dal punto di vista dei consumi idrici non si scende sotto i 9,5 l d’acqua per lavaggio.

I modelli della Serie 8 sono molto pochi e questo che vi consigliamo è tra quelli con la migliore classe di efficienza energetica (B). Il prezzo è elevato, ma non esagerato se paragonato alla Serie 6. A disposizione ci sono sempre 9 programmi, oltre all’asciugatura con zeolite e scambiatore di calore. Interessante l’opzione igienizzante, che vi potrà interessare se avete bambini piccoli.

Le domande più frequenti sulle lavastoviglie Bosch

Meglio una lavastoviglie Bosch o Miele?

Miele è un altro grande brand tedesco molto apprezzato per la qualità e soprattutto la longevità dei suoi prodotti, sebbene rientri mediamente in una fascia di prezzo superiore rispetto a Bosch (i prezzi per una lavastoviglie Miele partono da 750 € e possono arrivare a superare i 4.000).
Miele non utilizza sistemi di asciugatura con zeolite, ma un sensore di asciutto che prolunga la fase di asciugatura per tutto il tempo necessario. Ha implementato inoltre tecnologie di chiusura e apertura automatiche e intuitive dello sportello nelle lavastoviglie da incasso. Molti modelli possono essere allacciati direttamente all’acqua calda per ottenere un maggiore risparmio energetico. Negli ultimi anni, Miele ha introdotto anche un sistema di dosaggio automatico del detersivo per contenere gli sprechi.
Dal punto di vista tecnologico, Miele offre effettivamente qualcosa in più rispetto a Bosch, ma il prezzo può costituire una significativa barriera all’acquisto. Vi consigliamo le lavastoviglie Miele solo se il budget non è per voi un problema; altrimenti, le lavastoviglie Bosch costituiscono un’ottima alternativa a prezzi più accessibili.

Meglio una lavastoviglie Bosch o Whirlpool?

Quando si parla di lavastoviglie longeve, i tre nomi più comunemente menzionati sono Miele, Bosch e Whirlpool. Anche affidandovi al brand americano potrete quindi stare certi di portarvi a casa una macchina che duri a lungo.
Una differenza significativa risiede nei prezzi: le lavastoviglie Whirlpool sono mediamente più economiche delle Bosch, partendo da poco più di 400 € per restare quasi sempre entro i 900. Il prezzo da pagare per il costo ridotto è però la rinuncia a qualunque funzione smart (non esiste un’applicazione Whirlpool per la smart home) e consumi mediamente più alti: nessuna lavastoviglie Whirlpool è in classe A e alcuni modelli sono addirittura in classe F. Rimane buono l’equipaggiamento di sensori per l’ottimizzazione dei cicli.
Vi consigliamo le lavastoviglie Whirlpool se non vi interessa un elevato livello di sofisticazione tecnologica, ma volete una macchina che funzioni bene e duri a lungo. Se però ci tenete a contenere i consumi potrebbe essere meglio orientarsi su una lavastoviglie Bosch di fascia energetica alta.

Meglio una lavastoviglie Bosch o Beko?

Beko è un marchio dal grande successo commerciale grazie ai suoi prodotti molto economici, ma di discreta qualità. Per le lavastoviglie Beko i prezzi partono infatti da appena 250 € per alcuni modelli free standing e toccano i 900 per i top di gamma da incasso. Mentre i modelli più economici sono ovviamente molto semplici (molto più “basic” rispetto alla fascia bassa di Bosch), tra quelli di fascia media e alta si possono trovare caratteristiche interessanti: ad esempio, Beko ha lanciato di recente i suoi primi modelli di lavastoviglie con sistema di dosaggio automatico del detergente.
Mancano però le stesse garanzie di longevità e sicurezza offerte da Bosch: la valvola AquaStop non è presente su tutte le macchine Beko, al contrario delle Bosch, e la garanzia è limitata ai due anni di legge.
Se avete un budget contenuto non ci sono dubbi: le lavastoviglie Beko possono fare decisamente al caso vostro. Se però potete spendere qualcosa in più, meglio optare per una Bosch Serie 2 o 4.

Quanto costa una lavastoviglie Bosch?

Bosch copre tutte le fasce di prezzo, da quelle più basse a quelle più alte. Ecco una panoramica di quanto possano costare le lavastoviglie Bosch in base alla serie:

  • Serie 2: incasso 350 – 500 €, libera installazione 415 – 500 €;
  • Serie 4: incasso 490 – 640 €, libera installazione 550 – 970 €;
  • Serie 6: incasso 690 – 850 €, libera installazione 730 – 830 €;
  • Serie 8: a partire da 1.000 €.

Quanti anni dura una lavastoviglie Bosch?

Le lavastoviglie Bosch sono piuttosto durature. La longevità attesa è di 10 anni, a patto di usare la macchina correttamente e di effettuare regolarmente le operazioni di pulizia e manutenzione. Sulla longevità della lavastoviglie dovrebbe rassicurarvi l’estensione di garanzia gratuita da due a tre anni offerta da Bosch.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato