Le migliori lavatrici 9 kg del 2024

Confronta le migliori lavatrici 9 kg del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

newdomus
1.639,00 €
amazon
764,99 €
prezzoforte
420,76 €
prezzodigitale
995,10 €
yeppon
336,99 €
missconvenienza
1.640,00 €
mediaworld
764,99 €
bestdigit
433,61 €
missconvenienza
1.030,00 €
unieuroit
349,00 €
elmihome
1.784,99 €
missconvenienza
780,00 €
epriceit
434,99 €
trony
1.369,00 €
amazon
404,90 €
mediaworld
1.784,99 €
yeppon
863,99 €
unieuroit
434,99 €
comet
1.399,00 €
epriceit
425,60 €
unieuroit
1.785,00 €
freeshop
879,90 €
mediaworld
434,99 €

Dati tecnici

Capacità di carico

9 kg

9 kg

9 kg

9 kg

9 kg

Velocità massima centrifuga

1600 giri/min

1400 giri/min

1400 giri/min

1.351 giri/min

1.200 giri/min

Efficienza di centrifuga

A

B

A

B

B

Classe energetica

A

A

A

A

A

Consumo ciclo lavaggio

49 kWh/100 cicli

40 kWh/100 cicli

49 kWh/100 cicli

39 kWh/100 cicli

49 kWh/100 cicli

Consumo idrico per lavaggio

48 l

50 l

50 l

46 l

46 l

Durata ciclo lavaggio

3:19 h

3:48 h

3:48 h

3:48 h

3:48 h

Programmi tessuto

Cotone, Cotone Eco, Lana, Seta, Delicati, Jeans, Scuri e colorati

Cotone, Cotone Eco, Lana, Delicati, Misti, Sintetici, Jeans

Cotone, Cotone Eco, Lana, Delicati, Misti, Sintetici, Jeans, Scuri e colorati

Cotone, Cotone Eco, Lana, Delicati, Sintetici

Cotone, Cotone Eco, Lana, Delicati, Misti, Sintetici, Scuri e colorati

Programmi capi tecnici

Capi outdoor, Capi sportivi, Impermeabilizzazione

Capi sportivi

Capi outdoor, Capi sportivi

Capi outdoor

Assenti

Programmi igienizzanti

Baby

Antiallergico

Baby, A vapore

A vapore

Antiallergico

Programmi biancheria

Assenti

Assenti

Lenzuola, Asciugamani

Assenti

Lenzuola

Programmi imbottiti

Cuscini, Piumoni

Assenti

Assenti

Assenti

Assenti

Programma rapido

20, 49 min

30 min

15 min

20, 49 min

14, 30, 44, 59 min

Altri programmi

Tende, Automatico, Scarpe, Camicie

Personalizzato, Stiro facile

Autopulizia, A freddo, Camicie, Silenzioso

Refresh vapore

Personalizzato, A freddo

Opzioni lavaggio

Antipiega a vapore, Igienizzazione, Risparmio tempo, Risparmio energia, Mezzo carico, Macchie difficili, Prelavaggio, Risciacquo intensivo, Silenzioso, Ammollo

Risparmio tempo, Mezzo carico, Macchie difficili, Prelavaggio, Intensivo, Risciacquo intensivo, Silenzioso

Macchie difficili, Prelavaggio, Intensivo

Antipiega, Antipiega a vapore, Risparmio tempo, Macchie difficili, Prelavaggio, Risciacquo intensivo, Silenzioso

Igienizzazione, Prelavaggio, Intensivo, Risciacquo intensivo

Rumorosità

68 dB

70 dB

74 dB

72 dB

74 dB

Classe di efficienza acustica

A

A

A

A

B

App

Incernieratura porta

Reversibile

A sinistra

A sinistra

A sinistra

A sinistra

Dimensioni (A x L x P)

85 x 59,6 x 63,6 cm

84,5 x 59,8 x 59 cm

85 x 60 x 55 cm

84,7 x 59,7 x 63,1 cm

85 x 60 x 53 cm

Peso

95 kg

74,8 kg

68 kg

77,5 kg

64 kg

Punti forti

Consumi molto bassi

Classe A -20%

Moltissimi programmi a disposizione

Consumi ridottissimi

Molti programmi rapidi

Tantissimi programmi

Programmi aggiuntivi via HomeConnect

Con programma silenzioso

Con addolcitore per abbattere il calcare

Diverse opzioni per l'igienizzazione

Ricche opzioni di lavaggio

1 anno di garanzia extra registrando il prodotto

Dosatore automatico del detersivo

Programmi e funzioni a vapore

Interessante ventaglio programmi

Dosaggio automatico del detersivo

Motore garantito 10 anni

App Miele@Home

Punti deboli

Prezzo elevato

La centrifuga non arriva a 1.400 rpm

App solo NFC

Molto pesante

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Le lavatrici da 9 kg

Non c’è casa in cui si possa fare a meno della lavatrice. Questo indispensabile elettrodomestico va scelto con molta attenzione per evitare di acquistarne uno inadatto alle proprie necessità in termini di uso e di spazio. Per questo vi raccomandiamo come prima cosa di consultare la nostra guida all’acquisto della lavatrice per un primo orientamento in questo vasto mercato.

Tuttavia, poiché il mercato delle lavatrici è estremamente ricco di proposte, spesso non è facile orientarsi in un’offerta così ampia di marche e modelli.lavatrici da 9 kg bucatoC’è una grande differenza tra l’acquistare una lavatrice a carica dall’alto, una a carica frontale o una macchina lavasciuga. Per non parlare delle ricadute quotidiane in termini di praticità d’uso e di consumi connesse alla scelta di una determinata capacità di carico invece di un’altra. Di conseguenza, per aiutarvi a decidere in maniera ponderata quale sia il prodotto che fa per voi, in questa pagina analizzeremo nel dettaglio le caratteristiche delle lavatrici da 9 kg.

Pro e contro delle lavatrici da 9 kg

Uno dei vantaggi maggiori delle lavatrici da 9 kg è la possibilità di lavare capi di grandi dimensioni in maniera efficace e senza rischiare di rovinarli a causa dello sfregamento con la guarnizione e l’oblò. Questa capacità di carico, in particolare, consente risultati molto più soddisfacenti nel lavaggio dei tappeti, delle tende, delle coperte e dei copriletto rispetto ai modelli da 8 kg o meno. Inoltre, grazie alla maggiore ampiezza del cestello, garantisce una minor formazione di pieghe.lavatrici da 9 kg cestelloTuttavia, uno dei punti deboli principali di questa capacità di carico riguarda il lavaggio di piumoni e trapunte matrimoniali. Per quelli più pesanti (grammatura superiore a 350 g/m²) esiste il rischio di rovinare il tessuto esterno e che il lavaggio e il risciacquo risultino poco accurati. Per la cura specifica di questi capi, quindi, il consiglio è di acquistare modelli dai 10 kg di carico in su. Se la trapunta o il piumone sono a una piazza o una piazza e mezza, invece, 9 kg di capienza sono sufficienti a prescindere dalla pesantezza.
I modelli da 9 kg sono quelli più adatti alle esigenze medie di una famiglia di quattro persone, anche in presenza di bambini. A meno di specifiche necessità, invece, sono eccessivi per single e coppie. Per nuclei familiari più numerosi, d’altra parte, potrebbe essere meglio optare per un modello da 10 kg o più.lavatrici da 9 kg displayUn ulteriore vantaggio delle lavatrici da 9 kg è la possibilità che abbiano una durata maggiore. Ridurre il numero di bucati, infatti, consente di diminuire anche l’usura dell’elettrodomestico data la minor frequenza d’uso dello stesso.
Uno svantaggio è, però, l’impossibilità di trovare sul mercato lavatrici slim o a carica dall’alto che abbiano questa capacità di carico. Chi ha spazi particolarmente limitati, quindi, dovrà necessariamente rinunciare all’acquisto di un modello da 9 kg.

Le dimensioni delle lavatrici da 9 kg

Quanto alle dimensioni, nonostante la maggior ampiezza del cestello, quelle delle lavatrici da 9 kg generalmente non si discostano da quelle standard (circa 85 x 60 x 60 cm). Sul mercato, tuttavia, si possono trovare senza particolare difficoltà modelli con profondità leggermente inferiore (tra i 53 e i 55 cm circa).lavatrici da 9 kg in colonnaSe si opta per una lavatrice un po’ più compatta e si intende incolonnarla all’asciugatrice, tuttavia, occorre valutare bene anche le dimensioni di quest’ultima. Per una sovrapposizione perfettamente stabile, infatti, è essenziale che le dimensioni dei due elettrodomestici siano il più simili possibile. In caso di differenze, è necessario che sia la lavatrice (che va posta come base della colonna), e non l’asciugatrice a essere quello più profondo. Pertanto, scegliendo un modello con profondità inferiore ai 60 cm, potrebbe essere inevitabile dover optare per un’asciugatrice slim, con gli svantaggi pratici che ciò comporta in termini di riduzione della capienza.

Le migliori lavatrici da 9 kg

Le lavatrici da 9 kg sul mercato sono molto numerose e hanno caratteristiche e prezzi che possono variare notevolmente. Per facilitarvi la scelta del modello più indicato per le vostre esigenze, i nostri esperti hanno esaminato le proposte principali comparandole in base a una serie di parametri. In particolare, il team di QualeScegliere.it ha analizzato: classe energetica e consumo idrico per ciclo, tipologia e numero dei programmi di lavaggio, caratteristiche della centrifuga (classe di efficienza, velocità massima e rumorosità), durata massima del ciclo di lavaggio, funzioni speciali (per esempio quella “antipiega”), presenza del sistema antiallagamento (AquaStop e/o antitrabocco).
Secondo la nostra valutazione, questi sono i cinque migliori modelli:

  • Miele W1 WCR 870 PWash 2.0
  • Bosch WGB24400IT
  • AEG LR9H94GBS
  • Samsung WW90T534DAE
  • Candy HE 129TXME/1-S

Scopriamo nel dettaglio le peculiarità, i vantaggi e gli svantaggi di ciascuno di essi.

La migliore: Miele W1 WCR 870 PWash 2.0

Miele W1 WCR 870 PWash 2.0 è un modello di classe A che consuma 49 kWh/100 cicli e 48 l d’acqua per ciclo. La centrifuga raggiunge i 1.600 giri/min (classe di efficienza A) e ha una rumorosità bassa (68 dB). Altri punti di forza sono il dosaggio automatico del detersivo e la connettività Wi-Fi, che permette di controllare la lavatrice tramite l’app Miele@Home. Sono presenti la funzione “antipiega” a vapore e il sistema antiallagamento Miele “Waterproof-System”, che, in caso di malfunzionamento, blocca l’afflusso dell’acqua direttamente dal rubinetto. Un altro plus è l’oblò con apertura reversibile. Il numero di programmi e opzioni di lavaggio è estremamente ampio. Sono presenti, tra gli altri, due programmi rapidi, due per gli imbottiti, un programma impermeabilizzante e uno igienizzante. La durata del ciclo di lavaggio è di 3:19 h. I difetti principali sono, invece, il peso elevato (95 kg) e soprattutto il prezzo, che anche in offerta supera i 1.500 .

A chi è adatta: a chi desidera una lavatrice smart e con bassi consumi. L’alta efficienza della centrifuga la rende ideale per chi vive in zone molto umide.

A chi è sconsigliata: a chi ha un budget ridotto.

Miglior qualità/prezzo: Bosch WGB24400IT

Bosch WGB24400IT è una lavatrice di classe A che consuma soltanto 40 kWh/100 cicli. La centrifuga, invece, raggiunge i 1.400 giri/min (classe di efficienza B) e ha una rumorosità di 70 dB. È dotata di connettività Wi-Fi e sono presenti il sistema antiallagamento, la funzione “antipiega” e quella per l’aggiunta di bucato a ciclo avviato. Uno dei suoi pregi maggiori è la possibilità di lavare carichi molto ridotti risparmiando fino al 40% di energia selezionando l’opzione “Mini”. Tra gli svantaggi di questo modello ci sono il consumo di acqua un po’ più alto della media (50 l/ciclo) e i programmi. La maggior parte di essi, infatti, è disponibile solo tramite app, mentre manualmente se ne possono selezionare appena 10, tra cui mancano quello per imbottiti e quello igienizzante. La durata del ciclo standard di lavaggio, che è di 3:48 h, è nella media.

A chi è adatta: alle famiglie con bambini e/o animali, grazie ai consumi contenuti anche con piccoli carichi, e a chi desideri una lavatrice smart di alta qualità a un prezzo inferiore ai 1.000 €.

A chi è sconsigliata: non è la scelta migliore per chi ha scarsa dimestichezza con la tecnologia.

La più efficiente: AEG LR9H94GBS

AEG LR9H94GBS è una lavatrice di classe A dai consumi estremamente ridotti: appena 39 kWh/100 cicli e 46 l d’acqua/ciclo. Una delle sue peculiarità è la tecnologia SoftWater, che filtra e purifica l’acqua addolcendola per un maggior rispetto di tessuti e colori. Questo modello è dotato di connettività Wi-Fi e ha il sistema antiallagamento e la funzione “antipiega” a vapore. Le opzioni e i programmi e di lavaggio sono abbastanza numerosi, anche se manca un ciclo specifico per imbottiti. La durata del ciclo standard di lavaggio è di 3:48 h. Tra gli svantaggi ci sono la profondità di 63 cm (che è superiore a quella standard) e soprattutto il prezzo elevato (abbondantemente oltre i 1.000 €). Anche la centrifuga non è il massimo per un prodotto top di gamma: la sua classe di efficienza è la B e raggiunge solo i 1.351 giri/min, con una rumorosità di 72 dB.

A chi è adatta: a chi fa un uso intensivo della lavatrice, grazie alla possibilità di ammortizzare il costo elevato dell’apparecchio riducendo i consumi.

A chi è sconsigliata: a chi non effettua più di 1-2 lavaggi a pieno carico a settimana e a chi ha piccoli spazi.

Quella con più programmi: Samsung WW90T534DAE

Samsung WW90T534DAE è una lavatrice con una vasta dotazione di programmi di lavaggio, che includono un ciclo rapido da 15 minuti, uno specifico per la biancheria da letto, uno per gli imbottiti, uno per i jeans e uno per igienizzare il cestello. La durata del ciclo standard è di 3:48 h. La sua classe energetica è la A e consuma 49 kWh/100 cicli e 50 l d’acqua/ciclo. La centrifuga raggiunge i 1.400 giri/min (classe di efficienza B) e ha una rumorosità di 72 dB. Oltre ad avere la connettività Wi-Fi, questo modello è dotato di Bluetooth. Inoltre, ha un sistema di dosaggio automatico del detersivo e dell’ammorbidente. Grazie alla tecnologia Ecolavaggio il detersivo è trasformato in bolle per rendere più efficace la rimozione dello sporco anche a basse temperature. È presente anche la funzione “antipiega” a vapore. Uno svantaggio importante è, però, l’assenza del sistema antiallagamento.

A chi è adatta: a chi passa poco tempo in casa e desidera una lavatrice “autonoma” ed estremamente pratica nell’uso.

A chi è sconsigliata: a chi desidera un prodotto con sistema antiallagamento, che abbia consumi particolarmente ridotti e a chi cerca un modello molto economico.

La più economica: Candy HE 129TXME/1-S

Candy HE 129TXME/1-S è una lavatrice in classe A che consuma 49 kWh/100 cicli e appena 46 l d’acqua/ciclo. Non ha la connettività Wi-Fi, ma è dotata della tecnologia Near Field Communication (NFC), che le consente di comunicare con l’app Candy Simply-Fi se lo smartphone è entro i 4 cm di distanza dall’apposito sensore. I programmi di lavaggio sono 16, di cui tre rapidi (14, 30 e 44 min) e uno igienizzante. Mancano, tuttavia, quello per imbottiti e quello per capi sportivi. La durata del ciclo di lavaggio standard è di 3:48 h. Oltre al prezzo inferiore ai 500 , il principale vantaggio di questa lavatrice è la profondità di soli 53 cm. Tra i punti deboli c’è la centrifuga, che ha una velocità massima di 1.200 giri/min (classe di efficienza B) e un livello di rumorosità medio (74 dB). Altri svantaggi sono l’assenza del sistema antiallagamento e della funzione “antipiega”.

A chi è adatta: a chi cerca una lavatrice compatta e con consumi ridotti a un prezzo accessibile.

A chi è sconsigliata: a chi cerca un elettrodomestico comandabile da remoto e, per via della minor efficienza della centrifuga, a chi vive in aree con un alto tasso di umidità.

Le domande più frequenti sulle lavatrici da 9 kg

Quanto costano le lavatrici da 9 kg?

Le lavatrici da 9 kg hanno un prezzo compreso tra i 250 e i 2.500 .
I modelli di fascia bassa hanno un costo che va dai 250 ai 450 , sono di classe energetica C o D, con centrifuga fino a 1.200 giri/min, un numero contenuto di programmi, sono privi della funzione “antipiega” e della connettività Wi-Fi.
Le lavatrici da 9 kg di fascia media costano tra i 450 e i 700 , sono perlopiù di classe B, con centrifuga da 1.200-1.400 giri/minuto, sistema antiallagamento, un buon numero di programmi di lavaggio e spesso hanno la funzione “antipiega”.
I modelli di fascia alta costano dai 700 € in su, sono di classe A, con centrifuga da 1.400-1.600 giri/minuto, sistema antiallagamento, un elevato numero di programmi, funzione “antipiega” a vapore e in molti casi anche connettività Wi-Fi. Alcuni dei modelli più costosi, inoltre, sono bitermici, cioè possono essere collegati all’acqua calda, consentendo un notevole risparmio di energia elettrica.

Quanto consumano le lavatrici da 9 kg?

A parità di classe di efficienza, il consumo energetico delle lavatrici da 9 kg è leggermente superiore rispetto a quello dei modelli con capacità di carico minore. Anche il consumo idrico per singolo ciclo è più alto se comparato a quello delle lavatrici con capacità di carico inferiore.
Occorre tenere presente, tuttavia, che la maggiore capienza consente di ridurre il numero di bucati. Pertanto, se si effettuano perlopiù lavaggi a pieno carico, un modello da 9 kg tende a garantire un certo risparmio annuo. Se, invece, si usano maggiormente i programmi di lavaggio che prevedono un limite di peso (delicati, capi sportivi, ecc.), il risparmio potrebbe risultare trascurabile.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato