I migliori piumoni del 2018

Confronta i migliori piumoni del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Zenoni & Colombi B01KO7L9AS

Il migliore

Imbottitura90% piumino, 10% piuma
RivestimentoCotone
Filling power290 g/mq
Grado di calore5
Punti forti
  • Ottima composizione interna
  • Materiali anallergici e antiacaro
  • Ideale per i mesi invernali
Punti deboli
    Nessuno
Vai all'offerta!

Gabel Nottetempo

Il miglior rapporto qualità/prezzo

Imbottitura30% piumino, 70% piuma
RivestimentoCotone
Filling power235 g/mq
Grado di calore4
Punti forti
  • Dispone di ganci per fissarlo al copripiumone
  • Certificazione Oeko-Tex®
  • Materiali traspiranti e anallergici
  • Produttore è membro dell'EDFA
Punti deboli
    Nessuno
Vai all'offerta!

Italian Bed Linen Datex

Il più venduto

Imbottitura100% Poliestere
RivestimentoPoliestere microfibra
Filling power300 g/mq
Grado di caloreN.d.
Punti forti
  • Materiali anallergici e antiacaro
  • Lavabile in lavatrice a 30 °C
Punti deboli
    Nessuno
Vai all'offerta!

Abeil 15000000536

Il più economico

Imbottitura100% Poliestere
RivestimentoPoliestere microfibra
Filling power200 gr/mq
Grado di caloreN.d.
Punti forti
  • Certificazione Oeko-Tex® Standard 100
  • Design trapuntatura originale
  • Imbottitura realizzata con bottiglie di acqua riciclate
Punti deboli
    Nessuno
Vai all'offerta!

Tediber

Da scoprire

Guarda prodotti simili su
Imbottitura50% piumino e piuma, 50% microfibra dacron
RivestimentoPercalle di cotone
Filling power200 gr/mq
Grado di caloreN.d.
Punti forti
  • Piume sterilizzate e trattate con olio di Neem
  • Materiali anallergici, antiacaro
  • Cucito a mano
  • Lavabile in lavatrice a 40 °C
  • Basso impatto ambientale
Punti deboli
    Nessuno
Roberta.gagliardi
Autore
Roberta

I fattori decisivi per la scelta del piumone

Ora che la stagione invernale è alle porte, è il momento migliore per premunirsi contro il freddo. Uno dei primi accorgimenti da prendere, ad esempio, è procurarsi una buona coperta per tenersi al caldo durante le ore del riposo.
Il piumone, detto anche piumino, è la soluzione ideale per l'inverno, data la sua morbidezza e capacità di mantenere costante la temperatura corporea. Nonostante le sue proprietà isolanti, tuttavia, il piumone d'oca è al tempo stesso molto traspirante e dunque, per questo motivo, può essere utilizzato tranquillamente anche nei mesi più caldi.
PiumoneIn commercio esistono molti modelli di piumone, che differiscono fra loro in base al tipo di imbottitura, alla fodera e ovviamente alle dimensioni. In questa guida all'acquisto vi illustreremo le caratteristiche principali di questo prodotto, soffermandoci in particolare sulla composizione interna e dandovi anche dei consigli utili circa la sua manutenzione. Per quanto riguarda le dimensioni, in commercio si possono trovare numerose misure, da cui dipende chiaramente il prezzo finale. Le dimensioni più comuni per i letti matrimoniali sono 140 x 200 cm, 200 x 200 cm e 250 x 200 cm. Queste ultime, nello specifico, sono le dimensioni di tutti i modelli di piumone che abbiamo selezionato e inserito nella tabella in alto.

L'imbottitura

L'elemento più importante da prendere in considerazione per valutare un piumone è senza dubbio la sua composizione interna. Chiaramente, la migliore imbottitura è costituita da quella naturale proveniente da oche e anatre. Per capire la qualità di un piumone va innanzitutto compresa la distinzione fra piumino e piumetta:

  • Piumino: detto anche fiocco, è la parte più pregiata delle piume di oche grazie alla sua leggerezza e proprietà di isolamento termico. I fiocchi dal sotto petto dell'animale, infatti, sono così leggeri e soffici che creano un cuscinetto d'aria che isola il corpo dall'ambiente esterno, trattenendo il calore di chi riposa;
  • Piuma: detta anche piumetta, è composta da uno stelo, detto rachide, a cui sono attaccati i filamenti. Proprio a causa del rachide, la piuma non ha la stessa sofficità ed efficienza del piumino. A volte, inoltre, la piuma viene triturata e mescolata, per poi essere venduta come piumino.

Data la differenza di qualità fra i due tipi di imbottitura, è consigliabile sempre prestare attenzione all'etichetta e accertarsi che la composizione sia di almeno 80% piumino. Ovviamente, l'ideale sarebbe scegliere un piumone con il 100% di piumino.
Piumone imbottituraSull'etichetta dovrebbe essere inoltre riportato che la piuma è "vergine", ovvero che questa è nuova ed è stata lavata e sterilizzata prima di essere stata inserita nel piumone.
Un'altra dicitura sull'etichetta a cui prestare attenzione è il marchio Nomite, il quale attesta che l'imbottitura è anallergica e antiacaro e che la trama del rivestimento è talmente fitta da risultare impenetrabile agli acari della polvere.  Le piume, al contrario di quanto molti credano, non favoriscono affatto la formazione di acari. La certificazione Nomite è quindi molto importante per chi è gravemente allergico alla polvere, ma di certo non aiuta chi è invece allergico proprio alle piume d'oca. In quest'ultimo caso, vi consigliamo di dare un'occhiata ai piumoni sintetici, i quali, pur non raggiungendo la stessa qualità delle piume naturali, hanno se non altro il vantaggio di essere molto più economici.

La provenienza delle piume

Oltre al tipo di composizione interna del piumone, è bene anche capire da dove provengono le piume. Le oche che si trovano in paesi molto freddi sono chiaramente quelle con il piumaggio più folto, soffice e isolante. Sono quindi da privilegiare luoghi di origine come Canada, Groenlandia, Siberia e Europa del nord. Nello specifico, le piume più pregiate sono quelle di Ededrone, un tipo di anatra selvatica tipica dell'Islanda, in grado di resistere ai venti artici.
Per essere sicuri che gli animali da cui vengono prese le piume non siano stati maltrattati durante il processo, potete controllare che l'azienda produttrice del piumone aderisca all'EFDA (European Down & Feather Association).
Secondo l'EFDA, l'ottenimento delle piume di anatra deve avvenire esclusivamente dopo il macello, per cui sempre quando l'animale è già morto. Nel caso delle oche, tuttavia, è possibile ottenere le piume dall'animale vivo, a patto che avvenga durante la fase di cambiamento della muta, ovvero quando l'oca cambia naturalmente le piume. Lo spiumamento delle oche in altri periodi dell'anno è illegale e l'EFDA controlla proprio che le aziende produttrici rispettino questa regolamentazione.
Piumone piume oche

Il filling power e i punti di calore

Il filling power è una delle caratteristiche più importanti da valutare prima di acquistare un piumone. Si tratta del rapporto fra volume e peso ed è un chiaro indice della qualità del modello. Più alto è il filling power migliore sarà la qualità della piuma, poiché si traduce in un'elevata sofficità del materiale. Il piumone risulterà così molto leggero, ma allo stesso tempo molto isolante. Tale valore può partire da 80 grammi, fino ad arrivare a 400 grammi per metro quadrato.
Un'altra caratteristica da controllare prima dell'acquisto è il coefficiente di calore, per cui i piumoni vengono classificati in un livello da 1 a 5, laddove il numero più basso corrisponde alla versione molto leggera per l'estate e il numero più alto a quella molto calda per l'inverno. Per i più freddolosi consigliamo quei modelli costituiti da due piumini insieme uniti fra loro da appositi bottoni, che riescono così ad offrire il massimo calore con un coefficiente di 3+2 punti di calore.

Il rivestimento

Il rivestimento esterno è un fattore da non sottovalutare nella scelta del piumone da acquistare in quanto ne influenza il comfort, la freschezza e l’utilizzo pratico. Esistono vari tipi di materiali che possono essere utilizzati per rivestire un piumone, dei quali i più costosi sono quelli naturali come il cotone e la lana perché più traspiranti, mentre quelli sintetici come viscosa e poliestere saranno di conseguenza più economici. I tessuti più pregiati sono sicuramente la seta e il cashmere, mentre un materiale molto comune ed economico per questo tipo di prodotti è la microfibra, che pur essendo sintetica risulta particolarmente morbida e confortevole al tatto.
Per assicurarvi che il tessuto utilizzato per il rivestimento sia di qualità, potete controllare che sia presente la certificazione Oeko-Tex®. La dicitura Oeko-Tex® Standard 100 è una garanzia in più dell'atossicità dei tessuti, in quanto implica che i tessuti possono essere utilizzati anche con i neonati. Ovviamente è un requisito fondamentale che il rivestimento sia lavabile in lavatrice, preferibilmente ad alte temperature.
Piumone trapuntatura a quadriAnche il confezionamento, o trapuntatura, potrebbe essere un aspetto che vale la pena valutare. Ne esistono attualmente di due tipi, a quadri fissi e a cassettoni. La prima prevede cuciture che uniscono i due lati formando dei quadri completamente chiusi. In questo modo le piume sono distribuite in modo omogeneo e viene garantito il giusto livello di traspirabilità. Nella trapuntatura a cassettoni, invece, vengono impiegate delle fettucce di tessuto all'interno del piumino , in modo che non ci siano zone più fredde e che il corpo sia perfettamente isolato. Quest'ultima tipologia è dunque da preferire, anche se a volte causa il muoversi delle piume da un quadro all'altro. Dovesse presentarsi questa situazione, basterà però semplicemente scuotere il piumino prima di coricarsi.
Se entrambe le trapuntatura sono valide, una caratteristica essenziale è che il rivestimento sia a trama fitta e serrata, così che le piume non possano fuoriuscire

Altri fattori da tenere a mente per la scelta del piumone

Il prezzo è importante?

In confronto ad altri tipi di coperte, il piumone non è di sicuro fra le più economiche in commercio. Il prezzo a cui è venduto un piumone può variare molto da modello a modello, in base a molti fattori fra cui ovviamente le dimensioni, il tessuto usato per il rivestimento e la traspirabilità. Tuttavia la caratteristica che più influenza il prezzo finale è il tipo di imbottitura presente. Più è alta la percentuale di piumino all'interno più alto sarà il prezzo.
I modelli più economici partono da 35 euro e presentano solitamente un'imbottitura sintetica. Si tratta di piumoni non molto soffici e non adatti alle notti più fredde.
Nella fascia media troviamo invece piumoni fino a circa 100 euro. In questo caso vengono usate piume d'oca per l'imbottitura, ma la composizione potrebbe non essere l'ideale, con una percentuale bassa di piumino e una più alta di piuma.
Da 100 euro fino anche a 300 euro si collocano i modelli di fascia alta, che presentano un'ottima qualità dell'imbottitura e del rivestimento e il massimo dei punti di calore. In questi prodotti la percentuale di piumino è solitamente molto alta.

La marca è importante?

Le aziende che si occupano di produrre piumoni sono numerose. Siccome si tratta di un prodotto che potrebbe potenzialmente essere utilizzato quasi tutti i giorni e per tutta la vita, vi consigliamo di preferire un marchio conosciuto e affidabile, che possa garantire un'alta qualità dei materiali.
I migliori brand sono sicuramente quelli con una lunga esperienza nella produzione di imbottiti e materassi, in modo da assicurarvi che il prodotto acquistato sia confortevole, traspirante e anallergico. Come garanzia della qualità delle piume, vi consigliamo di affidarvi ad aziende che abbiano ottenuto certificati come Oeko-Tex® per l'atossicità dei materiali, Nomite per l'assenza di agenti allergeni e EFDA per la garanzia che non siano stati maltratti animali.
Fra i vari tanti marchi che operano sul mercato, citiamo Tediber, Bassetti, Pennelli, e Zenoni & Colombi.

"Piumone": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Zenoni & Colombi B01KO7L9AS

Migliore offerta: 189,00€

Il miglior rapporto qualità/prezzo

Gabel Nottetempo

Migliore offerta: 99,99€

Il più venduto

Italian Bed Linen Datex

Migliore offerta: 45,48€