I migliori forni a vapore del 2024

Confronta i migliori forni a vapore del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

elettrodomit
1.219,00 €
yeppon
373,99 €
comet
722,87 €
bestdigit
349,98 €
prezzoforte
268,94 €
pskmegastore
1.251,74 €
murripatrizia
396,99 €
unieuroit
803,19 €
epriceit
386,97 €
unieuroit
269,00 €
epriceit
1.261,75 €
tekworldit
405,33 €
euronics
869,00 €
murripatrizia
412,99 €
comet
269,00 €
prezzodigitale
1.320,20 €
amazon
436,00 €
el4u
908,60 €
missconvenienza
420,00 €
amazon
286,15 €
amazon
1.380,90 €
computermilano
444,78 €
amazon
963,60 €
amazon
433,00 €
euronics
299,00 €

Dati tecnici

Tipologia

Termoventilato

Termoventilato

Ventilato

Ventilato

Termoventilato

Cottura a vapore

Programmi di cottura

Grill, Scongelamento, Lievitazione, Pizza, Mantenimento in caldo, Cottura a bassa temperatura

Grill, Pizza

Grill, Scongelamento, Dolci, Mantenimento in caldo, Frittura ad aria, Sous vide

Grill, Scongelamento

Grill, Lievitazione

Capacità

71 l

77 l

76 l

72 l

71 l

Temperatura massima

250 °C

300 °C

250 °C

275 °C

250 °C

Funzioni

Avvio ritardato, Spegnimento automatico, Preriscaldamento rapido

Preriscaldamento rapido

Avvio ritardato, Spegnimento automatico, Gestione da app, Programmi automatici

Avvio ritardato, Spegnimento automatico

Avvio ritardato, Spegnimento automatico

Sistema autopulente

Catalitico, Idrolitico

Idrolitico

Catalitico, Pirolitico

n.d.

n.d.

Classe energetica

A+

A

A+

A

A

Ciclo statico / ventilato

0,87 / 0,69 kWh

0,97 / 0,82 kWh

1,05 / 0,71 kWh

0,93 / 0,81 kWh

0,99 / 0,81 kWh

Altezza

59,5 cm

59,5 cm

59,6 cm

58,9 cm

59,5 cm

Larghezza

59,4 cm

59,5 cm

59,5 cm

59,6 cm

59,5 cm

Accessori

Due leccarde, Griglia, Vassoi vapore

Leccarda, Due griglie

Leccarda, Due griglie, Teglia frittura ad aria, Vassoio vapore

Due leccarde, Griglia

Due leccarde, Griglia

Punti forti

Diverse funzioni vapore, tra cui vapore 100%

Cavità extra large

Cottura con vapore regolabile

Temperatura fino a 275 °C

Tre modalità di cottura al vapore

Consumi bassi

Generatore di vapore integrato

Frittura ad aria

Possibilità di programmare inizio e fine cottura

Temperatura sempre costante con controllo elettronico

Autopulizia eco senza detergenti

Funzione cottura pizza a 300 °C

Due zone cottura separabili

Cottura a vapore per pasticceria e lievitati

Sistema di ventilazione all'avanguardia

Apertura e chiusura ammortizzate

Il vapore aiuta a sciogliere le incrostazioni

Ottima efficienza energetica

Funzione AquaClean per pulizia rapida

Guide telescopiche

Cottura a bassa temperatura

Cottura uniforme su più livelli

50 programmi automatici

Cottura uniforme su tre livelli

Cottura termoventilata multilivello

Teglia InfiSpace 25% più grande

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Il forno a vapore

L’acquisto di un forno da incasso è una decisione importante perché il modello che andrete a scegliere rimarrà con voi per tantissimi anni. Se siete alla ricerca di un nuovo forno, vi consigliamo di investire sui modelli con funzione vapore: si tratta di una tecnologia di recente introduzione che trova già tantissimi consensi tra gli chef professionisti (forse li avrete notati nelle cucine di Masterchef) e gli amanti della cucina salutare e della panificazione. forno a vaporeIn questa pagina scopriremo le caratteristiche del forno da incasso a vapore e vi consiglieremo i migliori modelli in circolazione.

Come funziona il forno a vapore

La maggior parte dei forni a vapore ha un serbatoio interno che deve essere riempito d’acqua prima di iniziare a cucinare con la funzione vapore. A seconda del modello, questa operazione viene eseguita manualmente o, più raramente, attraverso l’impianto idrico della cucina.forno a vapore serbatoioQuando la temperatura del forno aumenta, l’acqua si riscalda e crea vapore. La ventola del forno distribuisce uniformemente il vapore generato all’interno della camera di cottura e, di conseguenza, non si rende necessario utilizzare grassi per cuocere i cibi né impostare temperature molto elevate.

Caratteristiche dei forni a vapore

Prima di andare a vedere quali sono i modelli che consigliamo è necessario precisare che non tutti i forni a vapore sono uguali. Ne esistono infatti due tipologie principali.

Forni a vapore combinati

Sono i modelli più versatili perché permettono di combinare il vapore con il calore statico o ventilato e di sfruttare i vantaggi di ciascuna modalità di cottura. I forni a vapore combinati più avanzati e costosi sono inoltre dotati di funzione full steam: grazie a essa, la cottura può avvenire esclusivamente con il vapore, proprio come avviene con la vaporiera.

Forni con impulsi di vapore

Questi sono i modelli più economici perché, a differenza dei precedenti, non permettono la cottura combinata né quella interamente a vapore, ma sono in grado di erogare delle raffiche di vapore durante la cottura. Sono comunque dei validi strumenti durante la cottura di arrosti e lievitati.forno a vapore arrostiIn questa pagina non ci occuperemo invece dei forni dotati solo di cottura a vapore: si tratta di strumenti di tipo professionale che, per quanto garantiscano risultati eccezionali, non hanno le modalità di cottura tradizionali e perciò risultano troppo poco versatili per l’uso casalingo.

I migliori forni a vapore

La nostra selezione di forni a vapore include sia modelli con impulsi di vapore, sia modelli combinati.

Electrolux SteamBake Serie 600 EOD5H40X

I forni a vapore di Electrolux si sono fatti conoscere grazie a Masterchef Italia e da qualche anno sono tra i più venduti in questa nicchia, in particolare i modelli della serie 600, che offrono i vantaggi della cottura al vapore a un prezzo piuttosto accessibile. Come abbiamo spiegato in precedenza, il prezzo contenuto è dovuto al fatto che non si tratta di un vero e proprio forno a vapore combinato, ma di un forno tradizionale con impulsi di vapore. Detto questo, è un modello dalle ottime caratteristiche.
È innanzitutto molto capiente, con un vano cottura InfiSpace da 72 l ottimizzato per aumentare lo spazio interno del 25% rispetto a un forno tradizionale: è un aspetto importante da considerare quando si valuta un prodotto destinato a cuocere arrosti di grandi dimensioni o alimenti posizionati su più livelli.
Le diverse modalità di cottura includono quella di scongelamento, il grill rapido e il doppio grill ventilato, oltre alla già citata modalità di erogazione vapore PlusSteam: questa introduce un getto di vapore all’inizio della cottura, dopo che si è aggiunta dell’acqua sul fondo del forno. È la soluzione ideale per cuocere torte con lievito nell’impasto, pane e pizza (da cui il nome SteamBake).
Altre caratteristiche interessanti sono la temperatura massima di 275 °C, la pulizia Aqua Cleaning (dove il getto di vapore aiuta a sciogliere i grassi) e la possibilità di programmare l’avvio e lo spegnimento del forno.

Se volete funzioni vapore ancora più avanzate e flessibili, vi consigliami le serie 700, 800 e 900 di Electrolux.

Hotpoint FA4S 544 IX HA

Altro marchio di riferimento nel settore dei forni da incasso è Hotpoint. Anche questo modello rientra tra i forni con impulsi di vapore e ha un prezzo decisamente conveniente. È un classico forno multifunzione, dotato cioè di cottura al grill, statica, ventilata o un mix di queste, ma accanto ai programmi classici ne troviamo tre dedicati alla funzione Steam: uno per i lievitati, uno per la carne e uno per il pesce. Ognuno richiede una temperatura e una quantità d’acqua diverse per ottenere risultati di cottura ottimali.
Per il resto è un forno piuttosto essenziale con alcune funzioni interessanti, come la circolazione intermittente dell’aria per non seccare eccessivamente gli alimenti e allo stesso tempo risparmiare sui consumi. Sono inoltre presenti delle comode guide telescopiche, la funzione di avvio programmato e il controllo elettronico della temperatura per far sì che questa resti costante durante tutto il ciclo di cottura.
La camera di cottura è spaziosa e raggiunge i 71 l di volume, mentre la temperatura massima consentita è nella norma: 250 °C.

Hisense Steam Assist BSA66226AX

Questo modello di Hisense è molto popolare, come del resto si può dire di tanti elettrodomestici prodotti dal brand cinese, il cui punto di forza è il buon rapporto qualità/prezzo.
Come suggerisce il nome “Steam Assist”, si tratta di un modello a impulsi di vapore. Ricordiamo ancora una volta che questa modalità di cottura è comunque molto valida e innovativa se si desidera mantenere l’umidità interna dei cibi e aumentarne la croccantezza.
Nonostante il prezzo basso, questo forno da incasso presenta caratteristiche sopra la media: la cavità interna ha un volume di ben 77 l, perfetta per la cottura multilivello e tra le più grandi in circolazione; la temperatura massima raggiungibile è inoltre di 300 °C, valore raramente riscontrato nei forni casalinghi e che farà felici gli amanti della pizza fatta in casa.
Troviamo la funzione di preriscaldamento rapido, che fa raggiungere i 200 °C in poco più di 5 minuti, e la pulizia Acqua Clean, che con un ciclo di 30 minuti usa l’azione del vapore per rimuovere lo sporco più ostinato.
In definitiva, troviamo che l’Hisense Steam Assist BSA66226AX rappresenti il forno a vapore più completo per chi abbia un budget di partenza inferiore ai 400 €.

Samsung Dual Cook Flex Steam NV7B5760WBK

Con questo modello entriamo nella fascia di forni a vapore di alta gamma. Il Samsung Dual Cook Flex Steam è infatti un forno a vapore full steam (quindi in grado di cuocere all’occorrenza solo con il vapore), che allo stesso tempo presenta il grande vantaggio di avere due camere di cottura. Del pratico sistema Dual Cook abbiamo parlato in questa recensione e lo consigliamo perché la camera di cottura è organizzata in modo da poter essere anche divisa in due, ottimizzando i consumi e ampliandone le possibilità di utilizzo. Ciascuna metà ha una ventola sulla parte posteriore e la doppia camera di cottura permette di usare temperature e modalità di cotture diverse, ad esempio impostando la cottura ventilata sopra e quella 100% vapore sotto.
Per quanto riguarda il vapore, le opzioni sono tre: troviamo l’erogazione a impulsi, la cottura combinata ventola+vapore e quella solo vapore, per cui viene fornito in dotazione uno speciale vassoio con coperchio.
La capienza è davvero extra large: con 76 l di volume complessivo si ha abbastanza spazio per sfruttare ciascuna metà senza troppi problemi. Ma le caratteristiche speciali del Samsung Dual Cook Flex Steam NV7B5760WBK non finiscono qui: si può effettuare la frittura ad aria (grazie all’apposito vassoio forato), sono presenti 50 programmi di cottura automatici, è collegato a un’app di ricette e cottura guidata e ha un’ottima efficienza energetica.

Bosch HSG636BB1

Concludiamo la nostra rassegna con un altro forno a vapore di fascia alta, nonché il più moderno tra quelli visti finora, con il suo pannello interamente touch, il display a cristalli liquidi e il controllo tramite anello rotante.
Partiamo col dire che questo modello può mantenere una temperatura minima di soli 30 °C, caratteristica che permette di effettuare la cottura a bassa temperatura (per cui esiste un apposito programma), di scongelare delicatamente gli alimenti e di mantenere in caldo le pietanze o le stoviglie.
La funzione vapore viene utilizzata in diversi modi, a ognuno dei quali corrisponde uno specifico programma: la cottura solo vapore (tra 30 e 100 °C), il riscaldamento senza seccare gli alimenti, la lievitazione di impasti o fermentazione dello yogurt e lo scongelamento delicato. Per sfruttare al meglio la funzione vapore Bosch fornisce tre diversi contenitori: un vassoio forato piccolo e uno XL, più un vassoio non forato piccolo.
Il vapore può essere inoltre usato in modalità combinata a supporto del riscaldamento statico, con grill o termoventilato, quest’ultimo necessario per realizzare quella che Bosch chiama la cottura “4D” (ovvero il riscaldamento uniforme su più livelli).

Le domande più frequenti sui forni a vapore

Quanto costa un forno a vapore?

Mediamente, un forno a vapore costa di più rispetto ai modelli tradizionali privi della funzione vapore. Si parte da un minimo di 300 € per quelli più essenziali a impulsi di vapore, mentre si raggiungono e si superano i 1.000 € per i modelli combinati, cioè che uniscono cottura ventilata e vapore, e/o full steam, che cuociono solo mediante vapore.

Quali sono i vantaggi del forno a vapore?

I vantaggi dei forni da incasso a vapore sono numerosi:

  • Richiedono meno olio o burro per cucinare verdure e arrosti;
  • Sono ideali per la cottura di pane, pizza o torte perché l’umidità favorisce la lievitazione, mantenendo l’interno umido e l’esterno croccante;
  • Sono perfetti per gli arrosti di carne perché anche in questo caso lasciano l’interno succoso e l’esterno croccante;
  • Le verdure mantengono le loro proprietà nutritive;
  • Permettono di scongelare o riscaldare delicatamente gli alimenti senza alterarne la consistenza;
  • Alcuni modelli permettono persino la cottura sous vide a basse temperature;
  • Sono più facili da pulire perché hanno la funzione di pulizia idrolitica.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato