Le migliori gelatiere del 2018

Confronta le migliori gelatiere del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta della gelatiera

1. Tecnologia

Il gelato è un alimento amato da adulti e bambini specie nei periodi estivi quando fa molto caldo. La scelta di acquistare una gelatiera per avere a disposizione il gelato fatto in casa ogni volta che lo si desideri può rivelarsi vincente, per un motivo sia pratico che economico.gelatiera
Prima di buttarsi però nell'acquisto, è importante avere un'idea del tipo di macchine per gelato che è possibile trovare sul mercato e, innanzitutto, saper distinguere tra le diverse tipologie: fra quelle a manovella, quelle ad accumulo e quelle con compressore.
Ognuno di questi tipi di gelatiera ha infatti le proprie caratteristiche, e presenta peculiari vantaggi e svantaggi. Il primo fattore decisivo nella scelta della gelatiera è a nostro avviso proprio quello relativo alla tecnologia impiegata, dal momento che da questa dipendono in buona parte i risultati ottenibili.
Vediamo più da vicino queste tre tecnologie.

Come funziona la gelatiera a manovella?

È la tipologia più antiquata, in quanto la pala mantecatrice va azionata a mano attraverso una manovella, appunto, per un tempo di almeno 15 minuti. Inoltre il cestello dev'essere refrigerato precedentemente in freezer, altrimenti non potrà a sua volta raffreddare gli ingredienti. Per tutti questi motivi, le gelatiere di questo tipo stanno scomparendo dal mercato, nonostante siano in assoluto i modelli più economici ed ecologici.

Come funziona la gelatiera ad accumulo?

Sono gelatiere elettriche, dunque alimentate a corrente, e questo è sicuramente un vantaggio perché durante la preparazione del gelato la pala gira autonomamente e noi avremo le mani libere per dedicarci ad altro.
La particolarità sta però nel metodo di raffreddamento: il cestello presenta infatti una doppia parete all'interno della quale si trova un liquido refrigerante che accumula il freddo per rilasciarlo durante la preparazione, raffreddando gli ingredienti che vengono versati all'interno del contenitore.
Per raggiungere la temperatura adeguata però, il cestello dev'essere raffreddato nel congelatore per un discreto numero di ore (almeno 8) prima di poter essere utilizzato, oppure dev'essere direttamente conservato in freezer.
Questo inconveniente fa sì che la preparazione del gelato debba essere accuratamente pianificata, a meno di non riservare nel congelatore uno spazio apposito per il cestello (sempre che il nostro congelatore sia sufficientemente spazioso), portando via spazio che potrebbe essere utilizzato per altri alimenti.

Come funziona la gelatiera a compressore?

Il vantaggio di queste gelatiere rispetto alle due precedenti è che queste macchine sono autorefrigeranti, per cui non solo non necessitano di un pre-raffreddamento nel congelatore, ma hanno anche il vantaggio di lavorare il gelato a temperatura costante, rendendolo dunque più omogeneo.gelatiera a compressore Per contro, sono più costose, consumano più elettricità e sono più pesanti e ingombranti. Tuttavia hanno spesso più funzioni aggiuntive rispetto a quelle ad accumulo, ed è possibile preparare più gusti di gelato in un intervallo di tempo limitato.

2. Prestazioni

Il secondo fattore che riteniamo decisivo nella scelta della gelatiera è quello relativo alle sue prestazioni. Escludendo le gelatiere a manovella, per le quali i risultati ottenibili dipendono esclusivamente dalle capacità personali, le prestazioni cambiano molto a seconda della tecnologia sfruttata dalla gelatiera. Non essendo dunque possibile fare un discorso generale sulle prestazioni delle gelatiere, abbiamo preferito suddividere l'argomento in due parti, in modo da dedicare una trattazione specifica a ciascuna tipologia. In questa maniera sarà più facile valutare se la gelatiera in questione abbia prestazioni più o meno buone per la categoria alla quale appartiene.

Prestazioni della gelatiera ad accumulo

Come abbiamo già visto, lo svantaggio principale di una gelatiera ad accumulo sta nella necessità di dover raffreddare il cestello prima di poterla utilizzare. Per contro questo significa avere anche consumi decisamente inferiori rispetto ad una macchina a compressore. I principali aspetti da tenere in considerazione saranno dunque la potenza del motore e il tempo che impiega il cestello a raggiungere la temperatura adeguata. Vediamoli nel dettaglio.

Potenza del motore
Nelle gelatiere ad accumulo la potenza del motore è veramente molto bassa. Questo perché, non avendo necessità di raffreddare il cestello, l'unica operazione che il motore dovrà compiere sarà quella di far girare la pala mantecatrice, peraltro lentamente dato che gli ingredienti non devono essere frullati ma amalgamati. D'altro canto è anche vero che minore è la potenza, maggiore sarà lo sforzo compiuto dal motore, dunque più facilmente sarà soggetto a surriscaldamento.
Immaginiamo infatti di percorrere una salita in bicicletta a fianco di un ciclista professionista: la "potenza" delle nostre gambe sarà decisamente inferiore, per cui compiremo uno sforzo maggiore e suderemo di più. Lo stesso vale per un qualunque motore, per cui, nel caso delle gelatiere ad accumulo, anche una potenza troppo bassa può compromettere la qualità del gelato, in quanto la macchina potrebbe scaldarsi troppo velocemente alterando la temperatura del cestello.
Inoltre, minore sarà la potenza, minore sarà anche la quantità di gelato che potremo produrre in una singola lavorazione.
Per tutti questi motivi, le gelatiere ad accumulo hanno generalmente una potenza che si aggira attorno ai 10 W. Sotto ai 7 W infatti il motore rischia di surriscaldarsi veramente molto in fretta, mentre una potenza al di sopra dei 12 W è addirittura superflua.

Tempo di congelamento e temperatura
Questi due aspetti sono estremamente connessi tra loro e molto dipende anche dalle prestazioni del nostro freezer e dalla grandezza del cestello.
Per poter fare il gelato infatti è necessario che quest'ultimo raggiunga la temperatura di -18 °C: se il nostro congelatore non è in grado di raggiungere tale temperatura, allora dovremo rinunciare all'acquisto della gelatiera.
Se invece la temperatura del congelatore arriva a toccare anche i -30 °C, allora il tempo di raffreddamento può ridursi di qualche ora.
Il tempo di congelamento indicato sulle schede tecniche delle gelatiere è calcolato tenendo come riferimento una temperatura del freezer di -18 °C e va da un minimo di 6 fino anche a superare le 24 ore. In media un cestello ha un tempo di congelamento stimato fra le 12 e le 15 ore. Se supera tale lasso di tempo, allora bisognerà pazientare fino al giorno successivo per far funzionare di nuovo la gelatiera.

Tempo di preparazione
Una volta raffreddato il cestello, si può procedere con la preparazione, versando per prima cosa gli ingredienti. Il tempo che la macchina ci metterà ad amalgamarli dipende molto dalla potenza del motore e dalla capacità del cestello, e può essere veloce, quando compreso fra i 15 ed i 20 min oppure molto lento se va dai 30 minuti a salire.

Prestazioni della gelatiera a compressore

In questo caso, oltre alla potenza del motore e al tempo di preparazione, bisognerà tener conto anche delle funzioni aggiuntive. Spieghiamo tutto nei prossimi paragrafi.

Potenza del motore
Come abbiamo visto, la potenza del motore di una gelatiera a compressore sarà decisamente maggiore di quelle ad accumulo, perché, oltre ad amalgamare il gelato, la macchina dovrà anche raggiungere la temperatura adeguata.gelatiera potenza Per il resto valgono tutte le considerazioni fatte in precedenza, ovvero maggiore sarà la potenza, minore sarà il rischio di surriscaldamento e maggiore la quantità di gelato producibile. In questo caso parliamo di potenza bassa quando il motore non raggiunge i 150 W, di potenza media quando è compresa fra i 150 ed i 170 W, e di potenza alta quando supera i 170 W arrivando fino a 200 W ed oltre.

Tempo di preparazione
In questo caso i tempi di preparazione non si distinguono di molto da quelli delle gelatiere ad accumulo, per quanto sia più difficile trovare gelatiere che scendano sotto i 20 minuti. Quello che fa veramente la differenza è però la possibilità di impostare il tempo desiderato grazie a degli appositi comandi e dunque di poter regolare la consistenza del gelato a nostro piacimento.
Alcune macchine prevedono inoltre la possibilità di scegliere fra una funzione manuale ed una automatica (anche chiamata stop automatico): la prima ci permette di regolare il tempo a seconda degli ingredienti e dei nostri gusti ed esigenze, con la seconda invece la rotazione della pala si arresta una volta che il gelato ha raggiunto una certa consistenza.

Funzioni di mantenimento del freddo
Oltre a quella per regolare il tempo, molte macchine includono anche una funzione di mantenimento del freddo, che consente di mantenere a lungo il gelato fuori dal frigo.gelatiera funzioni Chiaramente anche le macchine ad accumulo possono mantenere senza che si sciolga il gelato fuori dal frigo per un certo lasso di tempo, ma questo può essere molto variabile a seconda della temperatura esterna. La funzione di mantenimento del freddo ha invece un periodo di tempo definito, e può durare anche per un periodo massimo di 2 ore.

3. Struttura

Anche per quanto riguarda la struttura esiste una grossa differenza fra gelatiere ad accumulo e gelatiere a compressore: nelle prime infatti la struttura è costituita fondamentalmente dal solo cestello sul quale, al momento della preparazione, viene agganciato il coperchio dotato di vano di inserimento degli ingredienti, pala mantecatrice e motore, nelle seconde invece il grosso della macchina è composto dalla struttura che racchiude il motore ed il compressore, mentre le dimensioni del cestello in proporzione sono minime. Ciò fa sì che sia le dimensioni della gelatiera, sia il cestello abbiano caratteristiche e parametri differenti.

Cestello

Per entrambe le tipologie di gelatiere, il cestello è il componente strutturale a cui bisogna prestare più attenzione, non solo perché ci dà informazioni su quanto gelato sarà possibile produrre per volta, ma anche perché ci dice se dovremo accontentarci di un solo gusto, oppure se sarà possibile in breve tempo realizzare una o più combinazioni.gelatiera cestello
La prima caratteristica a cui prestare attenzione è dunque la capacità: sia che parliamo di gelatiere ad accumulo che a compressore, la capacità media del cestello è di 1,5 l, sufficiente a produrre 800 g di gelato. Questa è una dose sufficiente per circa 6 persone, anche se per quanto riguarda il gelato è sempre difficile stabilire in precedenza per quante persone basterà, in quanto le dosi per ciascuno sono molto variabili.
Per l'uso singolo o per una famiglia di piccole dimensioni potrebbe invece essere sufficiente un cestello con una capacità di 1 l, con cui si può arrivare a produrre all'incirca 500 g di gelato.gelatiera gelato ottenuto
Tuttavia, tenendo conto del fatto che si tratta di un alimento consumato spesso in occasioni conviviali, è sempre consigliabile acquistare un modello con cestello più grande e poi proporzionare la quantità degli ingredienti in base alle persone, piuttosto che avere un cestello di piccole dimensioni e magari, come nel caso delle gelatiere ad accumulo, dover aspettare addirittura ore per produrre una dose sufficiente per più persone.
Per i più golosi o per chi ha necessità di coprire una richiesta maggiore di gelato, sul mercato esistono anche gelatiere domestiche che, con la loro capacità di 2 l, sono in grado di produrre più di 1 kg di gelato.
Un'altra caratteristica da tenere in considerazione è poi se la gelatiera offra la possibilità di preparare due gusti nel giro di poco tempo. Molte macchine sono infatti dotate di un doppio cestello, uno fisso e l'altro removibile: in questo modo sarà possibile creare un primo gusto in quello removibile, e successivamente utilizzare quello fisso per prepararne un secondo.gelatiera doppio cestello
Se prima questo era possibile solo con le gelatiere a compressore, recentemente sono comparse sul mercato anche gelatiere ad accumulo con doppio cestello che sono in grado di preparare due gusti contemporaneamente.

Peso e dimensioni

Dal punto di vista del peso e delle dimensioni, le gelatiere ad accumulo battono nettamente quelle a compressore: queste infatti hanno un peso decisamente inferiore (le più leggere pesano poco più di 1 kg, mentre le più pesanti arrivano a sfiorare i 4 kg) e anche le dimensioni complessive sono ridotte.gelatiera ingombro
L'unico problema sta nel trovare un cestello che entri con facilità nel nostro freezer, ma ciò dipende anche dalle caratteristiche del congelatore.
Con le gelatiere a compressore il problema delle dimensioni del freezer non si pone, ma nel caso di una cucina piccola potrebbe essere più difficile trovare lo spazio da riservare a questa macchina. Inoltre queste gelatiere sono molto più pesanti, con un peso medio che si aggira intorno agli 11 kg, per cui sono anche molto più difficili da spostare.

4. Praticità d'uso

Trattandosi di un elettrodomestico per la preparazione di cibi, gli aspetti che riguardano l'igiene e la pulizia sono importanti da tenere in considerazione.
Una volta conclusa la preparazione è sempre importante dunque lavare bene il cestello, la pala mantecatrice e tutte le parti che possano essere venute a contatto con gli ingredienti durante la preparazione. Un grande aiuto in questo senso può essere la possibilità di lavare alcuni componenti in lavastoviglie, ad esempio la pala.gelatiera pala È anche bene verificare se il cestello è lavabile con acqua e detersivo oppure solo con un panno umido.
Un altro accorgimento interessante che aiuta a monitorare la preparazione è la possibilità di vedere cosa accade nel cestello grazie ad un coperchio trasparente, che nelle macchine ad accumulo si trova a chiusura del vano di inserimento, mentre in quelle a compressore si trova generalmente a chiusura del cestello. Il coperchio trasparente si rivela particolarmente utile nel caso in cui la gelatiera sia dotata della funzione di stop immediato: in questo caso infatti sarà possibile fermare la mantecatura una volta raggiunta la consistenza desiderata.gelatiera coperchio trasparente
Contribuisce a rendere pratico l'uso della gelatiera la presenza di piedini antiscivolo in gomma, così come quella di un vano avvolgicavo: i primi aiuteranno a mantenere la macchina stabile sul piano quando è in funzione, il secondo invece è un accorgimento pratico che consente di ritirare comodamente il cavo a fine utilizzo.
Nelle macchine a compressore è inoltre possibile trovare uno schermo a LED. Questo risulta particolarmente utile perché consente di controllare quanto tempo manca alla fine della preparazione e di poterci dedicare così ad altro senza dover continuamente controllare la gelatiera. Inoltre lo schermo a LED permette di verificare quali funzioni sono impostate, oltre a rendere particolarmente intuitiva la selezione stessa delle funzioni.

5. Accessori

Il fattore accessori sarà sicuramente quello che avrà la minor influenza nella scelta di una gelatiera, ma potrebbe servire come discriminante nel caso fossimo indecisi di fronte a due modelli pressoché identici, sia che si tratti di due gelatiere ad accumulo, sia che siano con compressore. Specifichiamo che si tratta di accessori facilmente acquistabili anche separatamente, per cui, ribadiamo, l'assenza di componenti extra in dotazione non è automaticamente indice di scarsa qualità.
Fra gli accessori in dotazione quello più comune è il cucchiaio per gelato. Non è sicuramente un attrezzo fondamentale, ma dà al gelato la caratteristica forma a pallina, una sottigliezza che lo renderà ancora più simile a quello del gelataio anche nell'estetica.
Insieme al cucchiaio, nelle gelatiere in cui il cestello è removibile, viene anche spesso fornito un coperchio in plastica per chiudere il contenitore e conservare il gelato in freezer.gelatiera accessori
Un altro accessorio fornito frequentemente è il misurino, che aiuta a calibrare la giusta dose degli ingredienti per dare al gelato il giusto sapore e per seguire precisamente le indicazioni del ricettario. Anche quest'ultimo è un accessorio piuttosto comune: i ricettari possono limitarsi ad essere una breve raccolta delle ricette più comuni alla fine del libretto di istruzioni, oppure essere scaricabili tramite scansione del QR-Code posto sulla confezione.
I migliori sono però certamente i ricettari cartacei con immagini inclusi nella confezione, perché sono immediatamente a portata di mano e spesso forniscono idee per preparare gusti nuovi.gelatiera ricettario
Inoltre sarà possibile annotare a mano le nostre osservazioni e le immagini presenti ci daranno l'idea di come impiattare il gelato al meglio per fare bella figura anche davanti agli ospiti più esigenti.
L'importante è che sia sempre scritto anche in italiano o tutt'al più in inglese, in modo da essere facilmente consultabile per tutti.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta della gelatiera

I materiali sono importanti?

Dal momento che diverse parti della gelatiera vengono a contatto con alimenti, i materiali con cui queste sono prodotte sono ovviamente importanti. Inoltre i materiali hanno una certa importanza anche dal punto di vista delle loro proprietà di conduzione termica. Anche dal punto di vista dei materiali, poi, i diversi tipi di gelatiera hanno caratteristiche differenti. Spieghiamo brevemente a cosa è necessario fare attenzione.
Per quanto riguarda le gelatiere ad accumulo, il principale materiale utilizzato è la plastica. Questo è particolarmente importante nel caso della parete esterna del cestello, perché tale componente, dovendo essere conservato per molte ore a temperature sotto lo zero, nel caso fosse fatto in acciaio causerebbe bruciature a freddo nel momento di tirarlo fuori da congelatore. La parete interna invece dovrà essere fatta di acciaio inox, poiché è un materiale che mantiene maggiormente il freddo ed è inossidabile, quindi non soggetto a particolare usura nel tempo. La plastica è utilizzata spesso anche per gli altri componenti della gelatiera perché ha il vantaggio di assorbire le vibrazioni create dalla rotazione della pala mantecatrice e di essere leggera e resistente agli urti.
Diverso è invece il caso delle gelatiere a compressore: in questo caso il materiale del corpo macchina che contiene il compressore ed il motore può essere sia in plastica che in acciaio (con chiaramente una differenza in termini di peso), mentre il cestello, che sia fisso o removibile, dev'essere in acciaio inox per i motivi sopra elencati. Nel caso il cestello sia removibile, il problema delle bruciature a freddo sarà facilmente risolvibile attraverso una maniglietta di alluminio.

La marca è importante?

La gelatiera è uno strumento che negli ultimi anni ha avuto sempre maggior successo, per questo motivo molti produttori di elettrodomestici hanno scelto di includerla nel loro catalogo. Fra questi troviamo ad esempio la De'Longhi, la Ariete e la Duronic, mentre tra i marchi specializzati uno dei leader del settore è l'italiana Nemox. Va detto però che se per una gelatiera ad accumulo non è necessario rivolgersi ad un produttore in particolare, dal momento che si possono trovare buone gelatiere anche prodotte da marchi non di prima fascia, diverso è il caso di quelle a compressore: per acquistare prodotti di questo tipo infatti è sempre consigliabile affidarsi a marchi specializzati, che hanno una lunga esperienza nel campo, e che garantiscono qualità dei materiali e dei componenti elettrici, durevolezza ed eventualmente un buon servizio di assistenza clienti.

Il prezzo è importante?

A una tale differenza di caratteristiche corrisponde necessariamente anche una grossa differenza di prezzo. Se infatti le gelatiere ad accumulo rientrano in una fascia di prezzo bassa e possono già considerarsi particolarmente costose se il prezzo è superiore ai 50 €, per le macchine a compressore, più professionali e performanti, il prezzo sale anche di molto. In questo secondo caso, il prezzo medio si aggira intorno ai 200 €, ma è possibile trovare anche modelli di fascia di prezzo molto alta, con un costo che può variare dai 400 € a salire, superando talvolta anche la soglia del migliaio.

Quali sono le migliori gelatiere del 2018?

La tabella delle migliori gelatiere del 2018 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Magimix Gelato Expert 531,00 € Recensione
H. Koenig HF250 149,99 € Recensione
H.Koenig HF180 134,99 € Recensione
De’Longhi IC8500 44,99 € Recensione
De’Longhi Il Gelataio ICK5000 181,41 € Recensione

Gelatiere: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Gelatiera

  1. 1
    Domanda di Giovanni Simonini | 13 maggio 2017 at 15:00

    Quale marca per gelatiera famliare a compressore ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16 maggio 2017 at 09:56

      Come marche possiamo consigliarti la Nemox, la H. Koenig o la Gaggia: ti consigliamo di dare un’occhiata anche alle nostre recensioni per scoprire quale prodotto risponde di più alle tue esigenze.

  2. 1
    Domanda di massimo mearelli | 14 luglio 2016 at 10:48

    Sono indeciso su Gaggia 10003080 e Ferrari G20035 Quale mi consigliate? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14 luglio 2016 at 13:49

      Entrambe sono ottime gelatiere, la Ferrari ha però una capacità leggermente maggiore rispetto alla Gaggia. Inoltre quest’ultima, che era davvero molto apprezzata e di ottima qualità, è stata assorbita dalla Philips che l’ha messa in fuori produzione e ne vengono vendute solo le utlime rimanenze fino ad esaurimento scorte, per cui qualora si presentassero dei problemi, trovare pezzi di ricambio potrebbe risultare difficoltoso. Ti consigliamo quindi di orientarti sulla Ferrari G20035 che è comunque un’ottima gelatiera, anch’essa molto apprezzata.

  3. 0
    Domanda di Francesca Candi | 11 agosto 2018 at 14:51

    Sto cercando di decidere tra la gelatiera de longhi ICK5000 e la klarstein Vanilla sky family (potenza 250 W), voi potete aiutarmi? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 13 agosto 2018 at 17:03

      Ti consigliamo di dare uno sguardo alla nostra recensione della gelatiera De’Longhi Il Gelataio ICK5000

  4. 0
    Domanda di Mery | 13 giugno 2018 at 18:42

    Buona sera devo acquistare una gelatiera che mi dite della Unold 48806 ice cream maker? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14 giugno 2018 at 09:09

      purtroppo non conosciamo il prodotto da te indicato.

  5. 0
    Domanda di Antonella | 10 giugno 2018 at 10:38

    Mi può consigliare una ottima marca di frontiera ad accumulo tra i 50-100 € ? Ho usato fino ad ora la De Longhi , ma non mi sono trovata bene.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 11 giugno 2018 at 09:20

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della H.Koenig HF180 si tratta di una gelatiera a compressore che rientra nella fascia di prezzo da te indicata.

  6. 0
    Domanda di franco | 10 maggio 2018 at 22:29

    buonasera.150 watt. sono sufficienti o Siamo al limite? ??

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14 maggio 2018 at 09:27

      150 watt sono un valore medio che risulta adeguato.

  7. 0
    Domanda di Daniela | 1 maggio 2018 at 14:51

    Quali sono le gelatiere ad accumulo con doppio cestello?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 7 maggio 2018 at 10:44

      non conosciamo modelli ad accumulo con doppio cestello: possiamo consigliarti la gelatiera Magimix Gelato Expert che dispone di doppio cestello e funziona tramite compressore.

  8. 0
    Domanda di Manuela | 30 giugno 2017 at 18:37

    posso chiedere una vostra opinione su Gelatiera De Longhi ick 5000? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 3 luglio 2017 at 08:48

      Purtroppo non conosciamo il modello da te indicato, per farti un’ idea dei prodotti De Longhi ti consigliamo di leggere la nostra recensione del modello De’Longhi IC8500

  9. -1
    Domanda di Donatella | 11 settembre 2016 at 11:04

    Buongiorno, sono molto indecisa tra una Klarstein Vanilla Sky, una Nemo Gelatissimo e una Gaggia. Vorrei un vostro consiglio, grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12 settembre 2016 at 10:11

      Fra le tre consigliamo sicuramente la Nemox Gelatissimo Exclusive, perchè è l’unica che consente di preparare due gusti di gelato senza dover lavare il cestello.

"Gelatiera": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

Magimix Gelato Expert

Migliore offerta: 535,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

H. Koenig HF250

Migliore offerta: 149,99€

La più venduta

H.Koenig HF180

Migliore offerta: 154,99€