Le migliori lavatrici a carica dall\'alto del 2018

Confronta le migliori lavatrici a carica dall\'alto del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta della lavatrice a carica dall'alto

1. Capacità di carico

Lavatrice a carica dall'altoLa prima cosa da considerare quando si sceglie una lavatrice è la sua capacità di carico, che deve essere commisurata al fabbisogno delle persone che vivono in casa. Facciamo qui un'importante premessa: in questa sede ci occupiamo unicamente di lavatrici a carica dall'alto. Se siete interessati alle lavatrici a carica frontale potete consultare la nostra guida all'acquisto della lavatrice.
Nel caso delle lavatrici a carica dall'alto, le dimensioni dell'elettrodomestico sono standardizzate: l'altezza è di 90 cm, la larghezza è di 40 cm e la profondità è di 60 cm. Per questo la lavatrice a carica dall'alto è la scelta preferita da chi non ha sufficiente spazio per installare una lavatrice a carica frontale, la cui larghezza standard è di 60 cm. Le dimensioni standardizzate non implicano però che tutte le lavatrici a carica dall'alto abbiano la stessa capacità di carico, anzi le differenze sono piuttosto significative. I modelli di questo tipo possono infatti caricare da un minimo di 5 kg di bucato ad un massimo di 8 kg: i modelli meno capaci sono quindi adatti ai nuclei di due persone al massimo, mentre i modelli più capienti possono soddisfare fino a un nucleo di quattro persone. Una lavatrice a carica dall'alto non è quindi la scelta più indicata per le famiglie molto numerose.
Un'altra caratteristica della lavatrice a carica dall'alto di cui tenere conto è che questa macchina, dovendo aprirsi dal lato superiore, non è incassabile nel mobilio: i modelli in commercio sono tutti per installazione libera.

2. Programmi

Lavatrice a carica dall'alto programmiNon trascurate di considerare quali e quanti programmi offra una lavatrice a carica dall'alto, in particolare se sapete già che le vostre esigenze di bucato sono particolari. Ad esempio, se usate molti capi sintetici o sportivi vorrete essere certi che ci sia un programma specifico per queste fibre, così come se indossate molti indumenti delicati, come la seta e i capi in pizzo. Se poi in casa ci sono bambini piccoli o persone allergiche ai pollini o alla polvere, vi potrà interessare una lavatrice con programmi igienizzanti e antiallergici.
L'offerta dei programmi varia naturalmente da modello a modello e da marca a marca, ma possiamo comunque fare un elenco di quelli che sono i più comuni:

  • Programma cotone: il programma "standard" a 60 °C, preso come riferimento anche per calcolare i consumi della macchina, come vedremo più avanti
  • Programma lana: un ciclo di lavaggio delicato e a freddo per lavare i capi in lana senza infeltrirli
  • Programma misti: un programma di lavaggio adatto ai carichi composti da tessuti misti
  • Programma sintetici: questo ciclo è pensato specificamente per lavare delicatamente i tessuti sintetici o sportivi
  • Programma delicato: chiamato anche "a freddo" o "a mano", è idoneo al lavaggio di capi molto delicati, come le sete, i pizzi e i capi con applicazioni e stampe
  • Programma breve: un ciclo di lavaggio adatto a dare una rapida rinfrescata ai capi poco sporchi

Solitamente però le lavatrici a carica dall'alto offrono qualche programma in più rispetto a quelli "di base" che abbiamo appena elencato, e comprendono come minimo almeno i quattro programmi "minori": prelavaggio, ammollo, scarico e centrifuga.
Altri programmi più particolari che potete trovare su alcuni modelli, possono essere, ad esempio, programmi specifici per le camicie, per i capi in jeans, per gli indumenti scuri o colorati oppure, come accennavamo poco sopra, programmi di lavaggio igienizzanti o antiallergici.

3. Funzioni

Lavatrice a carica dall'alto funzioniMeritano la vostra attenzione anche le funzioni che si possono trovare su una lavatrice a carica dall'alto: esse si possono distinguere in funzioni inerenti al lavaggio e funzioni riguardanti la praticità d'uso. Le funzioni di lavaggio possono essere selezionate in combinazione con un programma per modificarne alcune caratteristiche o aggiungere alcune fasi, mentre le funzioni per un maggiore comfort sono pensate per offrire maggiori comodità nell'uso della macchina, prima, dopo e durante il lavaggio. Vediamo allora di quali funzioni si tratta.

Funzioni di lavaggio

Abbiamo detto che le funzioni di lavaggio vanno selezionate in abbinamento a un programma per modificarne alcuni parametri. Vediamo quali sono le funzioni più comuni che potete trovare su una lavatrice a carica dall'alto:

  • Bilanciamento automatico del carico: i modelli più recenti e tecnologici sono dotati di questa funzione che permette alla macchina, grazie ad una sequenza di movimenti preliminari del tamburo, di "assestare" il carico nella maniera ottimale per un lavaggio uniforme dei capi
  • Riconoscimento automatico dello sporco: tra i modelli di ultima generazione è possibile anche trovare questa funzione, che grazie a dei sensori di torbidità dell'acqua riconosce il livello di sporco dei panni e regola di conseguenza l'intensità del lavaggio
  • Regolazione della centrifuga: con questa funzione è possibile aumentare o diminuire la velocità della centrifuga, oppure escluderla del tutto
  • Funzione antipiega: questa opzione di lavaggio permette di stropicciare meno i capi, rendendo così più agevole la stiratura
  • Opzione antimacchia: questa funzione intensifica il programma di lavaggio selezionato in modo da aumentarne l'efficacia contro le macchie difficili

Dobbiamo però spendere qualche parola riguardo la centrifuga e la sua velocità: da modello a modello, infatti, la velocità di centrifuga cambia, e ovviamente c'è differenza da velocità a velocità. Quanti più giri al minuto la lavatrice effettua durante la centrifuga, infatti, tanta più acqua riesce ad estrarre dai capi, e tanto più "asciutti" questi usciranno dalla macchina. Le più vecchie lavatrici a carica dall'alto avevano centrifughe piuttosto lente, da appena 800 giri al minuto, mentre i modelli più avanzati arrivano adesso a velocità di punta di 1500 rpm, quasi il doppio. La tabella sottostante illustra la percentuale di umidità residua nei panni a seconda delle centrifughe a diverse velocità:

rpm
umidità residua
800
70%
1000
60%
1200
53%
1400
50%

Lavatrice a carica dall'alto efficienza centrifugaLa maggior parte delle lavatrici a carica dall'alto oggi in commercio hanno una centrifuga da 1000 o 1200 rpm: i modelli a velocità ancora inferiori sono ormai divenuti obsoleti, e quelli a velocità superiori sono ancora piuttosto rari. Bisogna dire che, rispetto alle lavatrici a carica frontale, quelle a carica dall'alto sono in generale più lente in fase di centrifuga: le lavatrici a carica frontale, infatti, vanno in generale dai 1200 ai 1400 rpm, e i modelli più avanzati sono in grado di raggiungere anche i 1800 rpm.
L'efficienza della centrifuga viene anche indicata sull'etichetta energetica di queste macchine, su una scala che va da A (maggiore efficienza) a G (minore efficienza). La corrispondenza tra giri al minuto e classi di efficienza della centrifuga è indicativamente la seguente:
rpm
classe di efficienza
1000
C
1100
C
1200
B
1300
B
1400
B
1500
A

Comfort

Abbiamo detto che la lavatrice a carica dall'alto può avere alcune funzioni che aiutano l'utilizzatore nell'uso della macchina. Vediamo quali sono le più comuni:

  • Partenza ritardata: questa funzione permette di programmare l'avvio del ciclo di lavaggio, in molti casi decidendo l'orario a cui si desidera che il lavaggio termini: in questo modo è possibile, ad esempio, programmare la lavatrice in modo che il bucato venga pronto all'ora in cui si rientra dal lavoro
  • Funzione memoria: questa funzione memorizza le ultime impostazioni utilizzate o, in alcuni casi, permette di memorizzare un set di impostazioni: in questo modo non c'è bisogno di riprogrammare ogni volta il programma e le opzioni di utilizzo più frequente
  • Blocco di sicurezza: questa funzione permette di bloccare la pulsantiera per evitare l'avvio accidentale della macchina
  • Spegnimento automatico: molti dei modelli più recenti, più attenti ai consumi, si spengono o entrano in modalità stand-by al termine del ciclo di lavaggio
  • Segnale di fine ciclo: in molti casi, la lavatrice segnala con un segnale acustico e/o visivo la sopraggiunta fine del lavaggio
  • Indicatore di progresso: alcune lavatrici sono dotate di un piccolo display informativo, su cui viene indicato il tempo mancante al termine del lavaggio e/o le fasi del lavaggio stesso

4. Consumi e rumorosità

Un fattore molto importante da valutare è poi quello relativo ai consumi, che determinano il costo di utilizzo di una lavatrice a carica dall'alto. Questi elettrodomestici sono soggetti dal 2011 all'obbligo di etichettatura energetica, e i produttori devono attenersi alle indicazioni fornite dalla UE in quanto a consumi massimi. Quando parliamo di consumi in relazione ad una lavatrice intendiamo parlare sia dei consumi energetici, sia dei consumi idrici, quindi di quanta elettricità e quanta acqua una lavatrice consuma.

Consumo energetico

Lavatrice a carica dall'alto consumo annuoIl consumo energetico di una lavatrice a carica dall'alto viene espresso e indicato in etichetta energetica in kWh/anno. Il calcolo viene effettuato prendendo come riferimento il ciclo di lavaggio "standard", solitamente quello per capi in cotone a 60 °C: il consumo si calcola su 220 lavaggi effettuati con questo ciclo, dei quali il 42% a pieno carico, il 29% a mezzo e il restante 29% a mezzo carico e a temperatura inferiore (40 °C). Ne consegue che, ovviamente, il consumo effettivo dipenderà da quanto e come viene usata la lavatrice.
Per questo, oltre all'indicazione del consumo annuo calcolato come abbiamo appena illustrato, l'etichetta energetica reca anche un'indicazione visivamente più intuitiva: quella della classe di efficienza energetica. In accordo alla normativa europea, dal 2010 le classi energetiche delle lavatrici vanno dalla lettera D (indicante la classe più bassa, quindi dai maggiori consumi) alla lettera A+++ (la classe più alta a consumi minori) e, sempre dal 2010, la UE richiede ai produttori di non immettere sul mercato lavatrici a carica dall'alto in fascia energetica inferiore ad A.
Per farvi un'idea di quali consumi si parli in relazione a ciascuna classe energetica, almeno di quelle in commercio dal 2010 in avanti, potete fare riferimento alla tabella che abbiamo compilato prendendo come riferimento i consumi annui in kWh delle lavatrici a carica dall'alto da 6 e 7 kg di portata attualmente in commercio:

 
A+++-20%
A+++
A++
A+
A
6 kg
122-129
136-164
167-175
192-196
N.D.
7 kg
N.D.
174-175
194-197
224
N.D.

Lavatrice a carica dall'alto efficienza energeticaCome è facile intuire, e come mostra la nostra tabella, le macchine dalla portata più elevata consumano anche di più rispetto a quelle capaci di caricare meno bucato. Dalla nostra tabella emerge anche come stiano arrivando sul mercato anche lavatrici a carica dall'alto dai consumi ancora più bassi rispetto alla fascia A+++: abbiamo trovato per ora solo pochissime macchine in fascia A+++-20%, ma la tendenza è evidentemente quella di produrre nuovi modelli che consumino sempre meno energia.

Consumo idrico

Lavatrice a carica dall'alto consumo idricoAnche il consumo idrico di una lavatrice a carica dall'alto viene indicato in etichetta energetica con una stima annua, basata sullo stesso calcolo effettuato per i consumi energetici: la media è quella degli stessi 220 lavaggi con lo stesso programma "standard". In questo caso però non c'è una scala di classi di efficienza, ma possiamo aiutarvi a farvi un'idea di quale sia un consumo idrico più o meno efficiente. Bisogna innanzi tutto tenere presente che, come nel caso del consumo energetico, anche nel caso del consumo idrico questo cresce all'aumentare della capacità di carico di una lavatrice: una macchina da 5 kg consumerà pertanto mediamente meno acqua rispetto a una da 8 kg. In secondo luogo, tenete presente che raramente una lavatrice a carica dall'alto consumerà più di 10.000 l d'acqua l'anno, e che la maggioranza dei modelli attualmente in commercio si mantiene anzi al di sotto dei 9.000 litri. Ci teniamo infine a sottolineare che non esiste una correlazione tra consumi energetici e consumi idrici: non è quindi detto che una lavatrice a carica dall'alto in classe di efficienza energetica A+++ consumi anche meno acqua rispetto a un modello in classe A++.
La seguente tabella, che abbiamo compilato tenendo a riferimento le macchine attualmente sul mercato, illustra le fasce di consumo idrico in base alla capacità di carico delle lavatrici a carica dall'alto:

5 kg
6 kg
7 kg
l/anno
8.454-7.400
8.926-8.500
9.490-8.900

Rumorosità

Lavatrice a carica dall'alto rumorositàPer quanto riguarda il comfort, infine, bisogna parlare brevemente della rumorosità di una lavatrice a carica dall'alto. Questa è importante in particolare per chi sa già di avere l'udito particolarmente sensibile, o per chi desidera utilizzare la lavatrice nelle ore notturne per sfruttare la tariffa energetica ridotta. Le emissioni sonore di una lavatrice vengono infatti indicate in etichetta energetica, con due valori in decibel: uno per le emissioni durante il funzionamento normale, l'altro per le emissioni durante la centrifuga. È necessario precisare, però, che questi valori sono frutto di rilevazioni effettuate in un contesto di laboratorio, in condizioni di fonoassorbenza ideali e sicuramente diverse da quelle di un ambiente domestico. Ad influenzare la reale rumorosità di una lavatrice entrano dunque in gioco fattori ambientali che non dipendono dalla fabbricazione della macchina, ma dal vostro arredo e dalla collocazione della lavatrice in casa vostra. Tra questi rientrano, ad esempio, le dimensioni del locale in cui è collocata, il tipo di arredo, il tipo di pavimentazione ed eventuale piastrellatura delle pareti, la presenza di tappetini o meno e via discorrendo. I valori in etichetta energetica, quindi, sono solo indicativi e come tali devono essere presi.
Ciò premesso, la rumorosità in fase di lavaggio delle lavatrici a carica dall'alto attualmente sul mercato non supera normalmente i 61 dB, con i modelli più silenziosi appena al di sotto dei 51 dB. Più rumorosa, ovviamente, è la centrifuga, che può andare dai 73 dB dei modelli più sommessi fino ai 79 dB di quelli più rumorosi.

5. Manutenzione

Lavatrice a carica dall'alto cestelloDa ultimo, fate qualche considerazione anche per quanto riguarda la manutenzione della vostra lavatrice a carica dall'alto. Esattamente come per le lavatrici a carica frontale, ovviamente, anche i modelli a carica dall'alto richiedono la pulizia periodica del filtro, la cui necessità solo in rari casi viene segnalata dalla macchina stessa. Però, al contrario delle macchine a carica frontale, non troverete né un programma per la pulizia del cestello, né modelli "smart", dotati di un sistema di autodiagnostica collegabile ai vostri dispositivi mobili.
Non mancano invece i dispositivi di sicurezza: praticamente tutti i modelli oggi disponibili sono infatti forniti almeno di un sistema antiallagamento, e in molti casi è presente anche un rilevatore di schiuma che arresta il lavaggio e previene il traboccamento della schiuma stessa. Oltre alla presenza di questi ed eventuali altri dispositivi di sicurezza e manutenzione, vi consigliamo di fare attenzione al tipo di garanzia offerta dal produttore. Le lavatrici a carica dall'alto sono tutte garantite almeno due anni secondo la vigente normativa di legge, ma i migliori modelli possono venire offerti con una estensione di garanzia fino a 5 o più anni o, in alcuni casi, con una garanzia decennale del motore.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta della lavatrice a carica dall'alto

I materiali sono importanti?

Nel caso dei grandi elettrodomestici i materiali costruttivi sono piuttosto standardizzati, e le lavatrici a carica dall'alto non fanno eccezione. Tutti i modelli che troverete in commercio avranno infatti un cestello in acciaio inossidabile, un rivestimento esterno in lamiera sagomata e un pannello di controllo perlopiù in plastica. Le differenze costruttive che vale la pena valutare sono altre: la presenza o meno di un display informativo, ad esempio, oppure il tipo di comandi, a scelta tra pulsanti, manopole o pannello touch. Altro aspetto che può essere preso in considerazione è il design del cestello: per esempio l'adozione di un profilo studiato appositamente per non rovinare i capi delicati, previene che applicazioni e pizzi si impiglino e si strappino.

La marca è importante?

Se tenete in modo particolare ad avere una lavatrice duratura nel tempo, vi consigliamo di orientare la vostra scelta tra i modelli di marche prestigiose. Alcuni produttori sono infatti noti per la solidità dei loro prodotti, e tra questi ricordiamo Miele, Rex e AEG. Con l'acquisto di una lavatrice di questi marchi è molto spesso prevista un'estensione di garanzia fino a 5 anni. Se però il budget di spesa costituisce un limite, ci si può orientare su altri marchi dal prezzo un po' più contenuto e che offrono comunque modelli di buona qualità, come Whirlpool o Bosch, anche se in questi casi l'estensione di garanzia, quando disponibile, è solitamente a pagamento. Indipendentemente dal marchio che sceglierete, ci teniamo a sottolineare che l'efficienza di lavaggio sarà comunque elevata, anche acquistando una lavatrice di fascia bassa: quello che cambierà, oltre alle garanzie offerte, sarà la qualità dei comandi, il numero e le caratteristiche di programmi e le varie funzioni, nonché i consumi energetici ed idrici.

Il prezzo è importante?

Come abbiamo già accennato qui sopra, l'importanza del prezzo di una lavatrice a carica dall'alto è relativa. Posto che qualunque macchina compriate laverà bene i panni, i vantaggi offerti da un apparecchio più costoso rispetto ad uno economico saranno altri. L'estensione di garanzia, come accennavamo, oppure il numero di programmi e funzioni, la qualità delle finiture e la presenza o meno di un display. Dal punto di vista delle prestazioni e dei consumi, possiamo individuare le seguenti fasce di prezzo:

  • Fascia di prezzo bassa: < 300 €, capacità 6 kg, classe energetica A++/A+++, centrifuga 1000/1200 rpm
  • Fascia di prezzo media: 300-500 €, capacità 6-7 kg, classe energetica A+++, centrifuga 1200 rpm
  • Fascia di prezzo alta: > 500 €, capacità 7 kg e oltre, classe energetica A+++/A+++-20%, centrifuga > 1200 rpm

Quali sono le migliori lavatrici a carica dall\'alto del 2018?

La tabella delle migliori lavatrici a carica dall\'alto del 2018 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Whirlpool TDLR 60220 320,00 € Recensione
Whirlpool AWE6010 264,99 € Recensione
Indesit ITW A 5852 W 399,00 € Recensione
Ignis LTE5210 279,00 € Recensione
Candy VITA G372TM/1-S 458,00 € Recensione

Lavatrici a carica dall\'alto: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Lavatrice a carica dall'alto

  1. 3
    Domanda di Gloria Chiappa | 12 maggio 2018 at 15:36

    Buongiorno cerco una lavatrice con carica dell’alto per 3 persone, budget 3/400 euro, che vibri poco e sia piu silenziosa possibile
    Grazie.
    ,

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14 maggio 2018 at 09:32

      Ti consigliamo di dare un’occhiata alle caratteristiche della Whirlpool TDLR 60220

  2. 1
    Domanda di Rossella | 23 ottobre 2017 at 21:35

    Cercando tra le lavatrici con carica dall’alto ho trovato una offerta interessante per la Hotpoint wmtg 723 hrit, 400€ circa. Cosa ne pensate? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 ottobre 2017 at 09:51

      Purtroppo non conosciamo il modello da te indicato.

  3. 1
    Domanda di Nora Calaresu | 9 dicembre 2016 at 11:49

    Budget max 400 euro e un limite max di altezza di 85 cm. Nelle misure date dalle ditte nell’altezza è compreso il frontalino rialzato dei comandi?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 9 dicembre 2016 at 14:43

      La macchina più vicina tue specifiche puoi guardare la Hoover S372TA/1-S, che ha anche ottime specifiche: carica 7 kg, ha una centrifuga d 1200 rpm ed è in classe energetica A+++.

  4. 0
    Domanda di Alessandra | 28 agosto 2018 at 14:53

    Cerco una lavatrice caricamento dall’alto 7Kg A+++. Non vorrei spendere più di 350 euro installazione e spedizione inclusa. Mi potete consigliare?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 4 settembre 2018 at 11:51

      date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Whirlpool AWE6010 che, pur avendo una capacità di carico leggermente inferiore, è un modello appartenete alla fascia di prezzo da te indicata.

  5. 0
    Domanda di anna | 16 agosto 2018 at 17:02

    anziana che vivo da sola…chiedo un consiglio per una lavatrice manuale.. silenziosa…cosa posso acquistare?
    fascia di prezzo tra 300 e 350

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 agosto 2018 at 12:47

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Whirlpool AWE6010

  6. 0
    Domanda di Claudio | 3 agosto 2018 at 13:16

    Salve, sto cercando una lavatrice con carica dall’alto x 3 persone che risulti di basso consumo e soprattutto nn superi una profondità di 50cm. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 6 agosto 2018 at 08:23

      Purtroppo le lavatrici a carica dall’alto hanno quasi tutte una profondità standard di 60 cm.

  7. 0
    Domanda di francesca | 14 maggio 2018 at 21:43

    siamo una fam di 5 persone .ho bisogno di una lavatrice carica dall’alto e possibilmente bitermica. spesa max 400

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15 maggio 2018 at 09:18

      Ti consigliamo di dare un’occhiata alle caratteristiche della Candy VITA G372TM/1-S

  8. 0
    Domanda di Fiorella Macchiavelli | 3 maggio 2018 at 20:18

    Sono una sola persona ed ho necessita’ di comperare una lavatrice carica dall’alto con programmi vari ma non complicati.
    Il mio budget e’sui 300e

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 7 maggio 2018 at 10:48

      date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Whirlpool AWE6010

  9. 0
    Domanda di giuseppe di domenico | 1 maggio 2018 at 13:48

    cerco una lavatrice con impostazione temperatura anche manuale. Economica.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 7 maggio 2018 at 10:48

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Whirlpool AWE6010

  10. 0
    Domanda di Alessandro Fazio | 21 marzo 2018 at 20:15

    Fascia prezzo anche alta cerco la qualita’
    Single carica dall’alto magari non elettronica in cui non credo molto
    Macchina semplice no progr inutili

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 22 marzo 2018 at 11:39

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Whirlpool AWE6010

  11. 0
    Domanda di paolo borro | 8 agosto 2017 at 23:58

    Ho necessità di una lavatrice per 4 persone, carica dall’alto. Meno rumorosa possibile, A+++, protezione antiallagamento. Spesa fino 700-800 e.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 9 agosto 2017 at 09:23

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Candy VITA G372TM/1-S

  12. 0
    Domanda di Francesco Cappon | 27 luglio 2017 at 16:55

    carica dall’alto, budget 500 EUR.
    siamo in 2, in futuro 3..6 kg posson bastare.
    A++ minimo, silenziosi preferibili (uso notturno in condominio).Bosch?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 luglio 2017 at 09:32

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Whirlpool TDLR 60220

  13. 0
    Domanda di Anna | 24 ottobre 2016 at 12:22

    Buongiorno,
    Vorrei acquistare una lavatrice carica dall’alto.
    Ho letto che non sono indicate x famiglie numerose, siamo in 5.
    Marca consigliabile?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 ottobre 2016 at 14:18

      Per 5 persone una lavatrice a carica dall’alto è un po’ piccolina, i cestelli non raggiungono dimensioni sufficientemente ampi. Anche un modello buono e a carico elevato (7 kg) come la AEG L75370TL può non bastare.

  14. -2
    Domanda di Renzo | 7 marzo 2017 at 14:17

    Valida lavatrice duratura con carica dall’alto max 700 €.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 8 marzo 2017 at 09:30

      Possiamo consigliarti la Whirlpool TDLR 60220 che a nostro avviso offre un ottimo compromesso qualità/prezzo.

"Lavatrice a carica dall'alto": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

Whirlpool TDLR 60220

Migliore offerta: 429,59€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Whirlpool AWE6010

Migliore offerta: 277,99€

La più venduta

Indesit ITW A 5852 W

Migliore offerta: 399,00€