I migliori materassi gonfiabili del 2024

Confronta i migliori materassi gonfiabili del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
62,55 €
amazon
23,70 €
yeppon
98,99 €
amazon
15,00 €
nencini sport
13,50 €
amoreanimaleshop
78,90 €
bertonistore
27,90 €
produceshop
109,95 €
roccobimbo
24,90 €
amazon
14,47 €
rotex
28,90 €
amazon
110,00 €
eurobrico
29,90 €

Dati tecnici

Tipologia

Per casa

Da campeggio, per casa

Per casa

Da campeggio gonfiabile

Da campeggio, per casa

Altezza

51 cm

25 cm

46 cm

22 cm

22 cm

Camera d'aria

Singola

Singola

Singola

Singola

Singola

Gonfiaggio

Automatico, manuale

Manuale, automatico

Automatico, manuale

Manuale, automatico

Manuale

Pompa in dotazione

Superficie floccata

Fessura per lenzuola

Rialzo per testa

Kit di riparazione

Borsa

Punti forti

Con fessure per coprimaterasso

Valvola compatibile con pompe manuali ed elettriche

Testiera alta 86 cm

Superficie floccata

Versatile, per casa e campeggio

Altezza eccellente

Struttura brevettata fiber-tech leggera e resistente

Pompa elettrica integrata

Sistema di gonfiaggio e sgonfiaggio rapido

24 molle ad aria

Gonfio in soli 2:30 min

Ottimo spessore

Gonfio in soli 5 minuti

Superficie floccata

Regge fino a 272 kg

Punti deboli

Borsa non inclusa

Prezzo elevato

Pompa non inclusa

Gonfiaggio manuale

Borsa non inclusa

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il materasso gonfiabile

L’acquisto di un materasso gonfiabile può non essere così semplice come si potrebbe pensare poiché esistono svariati modelli adatti a soddisfare le esigenze più disparate.Materasso gonfiabileIn linea di massima, i materassi ad aria si possono dividere in due grandi categorie: i materassi da casa e quelli da campeggio, anche se diversi modelli si possono prestare a entrambi gli usi. L’acquisto di questo prodotto si rende infatti necessario principalmente in due occasioni: quando si ha intenzione di partire per un viaggio dove si preveda di dormire in tenda, oppure quando si desidera ospitare per qualche giorno parenti o amici, ma non si ha a disposizione né una vera e propria stanza degli ospiti, né un divano o divano letto adeguato.

Destinazione d’uso

Vediamo allora in primo luogo che cosa distingua i materassi per uso domestico da quelli utilizzabili in campeggio.

Materassi da casa

Per non obbligare amici e parenti in visita a prenotare una stanza d’albergo l’acquisto di un materasso gonfiabile può rivelarsi la soluzione ideale.Materasso gonfiabile da casaIl criterio principale sul quale basare la scelta è la comodità, dunque giocano un ruolo fondamentale caratteristiche quali l’altezza del materasso e la sagomatura, mentre leggerezza e trasportabilità passano in secondo piano. Alcuni modelli sono particolarmente confortevoli e dotati di camere d’aria particolarmente strutturate che forniscono un miglior sostegno al corpo e garantiscono sonni più riposanti. Chiaramente, maggiori sono la complessità ed elaborazione del letto ad aria, maggiore è anche il prezzo finale del prodotto.

Materassi da campeggio

Chi è abituato a viaggiare con lo zaino in spalla e a dormire in campeggio sa bene quanto sia importante viaggiare leggeri. Portare con sé un materasso gonfiabile può essere considerato da taluni un inutile peso in più, mentre per altri è un accessorio indispensabile per riuscire a ristorarsi dalle fatiche del viaggio per riprendere il cammino il giorno successivo con rinnovata energia.Materasso gonfiabile da campeggioIn questo caso, il primissimo fattore a cui fare attenzione sono le dimensioni del materasso, che deve entrare facilmente nella tenda ed essere fissato agevolmente allo zaino, e che il modello scelto non pesi troppo sulle spalle.

Dimensioni

Una volta capita la differenza tra materassi gonfiabili da casa e materassini ad aria da campeggio e valutata quale delle due tipologie sia più adatta alle proprie esigenze, bisogna far parlare i numeri e dare, come prima cosa, un’occhiata alle misure. In particolare, sono due i dati interessanti: l’altezza del materasso e il carico massimo che è in grado di supportare. Meno importanti sono invece le dimensioni in larghezza e lunghezza.Materasso gonfiabile dimensioniIn genere, infatti, ogni modello è disponibile in diversi formati fra cui scegliere (matrimoniale, singolo, queen size, ecc.) e, non dovendo essere appoggiato sulla struttura del letto, si può scegliere liberamente la taglia preferita.

Altezza

Se larghezza e lunghezza non sono dati particolarmente importanti, valutare l’altezza del materasso è invece fondamentale. Come abbiamo infatti accennato, un materassino gonfiabile da campeggio deve avere misure tali da poter essere inserito facilmente in una tenda e non deve essere perciò molto alto: questo può influire sulla comodità, ma è d’altra parte un compromesso necessario. Questi modelli hanno perciò un’altezza compresa fra i 3 e i 20 cm circa.Materasso gonfiabile altezzaPer i materassi gonfiabili da casa si consiglia invece di optare per modelli dall’altezza di almeno 35 cm che garantiscano un miglior sostegno del corpo, specialmente per le persone anziane che, oltretutto, potrebbero avere difficoltà ad alzarsi e a stendersi sul letto se quest’ultimo risultasse troppo basso.

Carico massimo

Non è difficile comprendere l’importanza di non superare mai il carico massimo previsto dal materasso ad aria: un’eccessiva pressione potrebbe infatti causare a lungo andare la lacerazione delle pareti. Questo dato dovrebbe essere sempre indicato sulla scheda tecnica del prodotto e, anche nei modelli matrimoniali, si riferisce al carico massimo complessivo e non a quello per lato, a meno che (come vedremo) il modello non abbia due camere d’aria. In genere, il peso massimo sostenuto da un materasso gonfiabile da casa matrimoniale è di circa 250/270 kg, mentre quelli da campeggio hanno valori leggermente inferiori, di circa 200 kg.

Sistema di gonfiaggio

Lo svantaggio principale dei materassi gonfiabili è quello di non essere subito pronti all’uso e di richiedere dei tempi più o meno lunghi, a seconda del modello, per le operazioni di gonfiaggio e di sgonfiaggio.Materasso gonfiabile con pompa elettricaEsistono almeno tre metodi per gonfiare un materasso ad aria.

A fiato

Questo sistema è sicuramente il più dispendioso in termini di energie ed è altamente sconsigliato in quanto potrebbe comportare mal di testa, capogiri o addirittura svenimenti. Inoltre, gonfiare il materasso a fiato è possibile solamente con modelli molto sottili, come molti di quelli da campeggio. Questi ultimi, tuttavia, sono spesso autogonfianti, ovvero equipaggiati con una valvola che, una volta aperta, aspira l’aria dall’esterno. È possibile aggiustare a fiato la rigidità del materasso qualora il solo gonfiaggio automatico non abbia dato risultati soddisfacenti.

Pompa manuale

Le pompe manuali possono essere a pedale o a mano e richiedono diversi minuti prima che il materasso sia sufficientemente gonfio. Il sistema non è dei più comodi, ma ha il vantaggio di non richiedere alcuna alimentazione elettrica, per cui si trova spesso nei modelli da campeggio. Nella maggior parte dei casi la pompa è un elemento esterno, perlopiù non incluso nella confezione, ma esistono anche modelli con la pompa manuale integrata, come quello qui sotto.

Pompa elettrica

Questi modelli si gonfiano in pochi minuti e non richiedono alcun dispendio di energie fisiche, ma devono essere necessariamente collegati alla corrente. Questo sistema è molto pratico per i modelli da casa perché consente di gonfiare e sgonfiare il materasso in pochi minuti, ma le pompe elettriche tendono ad essere abbastanza rumorose, per cui è preferibile non utilizzarle in una stanza dove stiano già dormendo altre persone. Anche in questo caso esistono modelli con pompa elettrica integrata, come quelli poco sotto, e altri che sono semplicemente compatibili con il gonfiaggio per mezzo di una pompa elettrica esterna (sottolineiamo che è sconsigliato l’uso di un compressore, troppo potente).

Comfort

Difficilmente un materasso gonfiabile è comodo tanto quanto un materasso tradizionale. Alcuni accorgimenti possono però migliorare il comfort offerto da questi prodotti per renderli il più simili possibile a dei letti veri e propri.

Strati

Una delle lamentele più frequenti di chi ha trascorso la notte su un materasso ad aria è quella di aver sentito freddo tutto il tempo. Per ovviare a questo problema esistono alcuni piccoli accorgimenti che consentono di trattenere il calore sotto le coperte.
Innanzitutto, alcuni modelli sono composti da due camere d’aria, separate ma comunicanti, disposte una sull’altra, fra le quali si crea una fessura dove è possibile infilare le lenzuola in modo che non scivolino dal letto durante la notte. Materasso gonfiabile con rivestimento floccatoLo stesso rivestimento floccato, un materiale simile al velluto presente su quasi tutti i modelli, ha la duplice funzione di trattenere le lenzuola e di risultare molto più morbido e piacevole al tatto rispetto al PVC liscio nel caso in cui si volesse utilizzare il materasso senza lenzuolo di copertura.

Sostegno

Un secondo problema piuttosto comune è relativo al sostegno offerto al corpo. Può capitare infatti che durante la notte il materasso ad aria tenda a sgonfiarsi: se è forato la perdita d’aria sarà costante, ma può anche semplicemente capitare che l’aria contenuta all’interno si raffreddi progressivamente diminuendo la pressione sulle pareti e causandone un lieve afflosciamento.
Il problema maggiore si ha però con i materassi matrimoniali, che tendono a creare un avvallamento al centro portando uno dei due occupanti a scivolare verso l’altro. In questi casi potrebbe essere utile valutare l’acquisto di un materasso con camera d’aria struttrata: questi contengono una serie di elementi all’interno della camera d’aria utili proprio a mantenere piana la superficie del materasso.Materasso gonfiabile matrimoniale con due camere d'ariaÈ inoltre importante che i bordi del materasso siano rinforzati, meglio ancora se rialzati su un lato in modo da creare un zona più alta a sostegno della testa.

Accessori

Inclusi in dotazione si possono trovare alcuni accessori utili perlopiù alla manutenzione del materasso. Fra questi, quello certamente di maggior valore è il kit di riparazione, che consente di riparare il materasso in pochi minuti qualora si forasse. Per prevenire questo inconveniente è inoltre consigliabile, specialmente per i materassi gonfiabili da campeggio, optare per modelli accompagnati da un’apposita borsa o custodia da viaggio che ne faciliti il trasporto e che limiti inoltre il rischio che la plastica col tempo perda di elasticità.Materasso gonfiabile pompaNel caso in cui si fosse deciso di optare per un modello a gonfiaggio manuale, ricordiamo di verificare la presenza della pompa all’interno della confezione, in quanto molti materassi, specialmente quelli più economici, ne sono sprovvisti. Se questa non fosse inclusa, è oggi possibile acquistare a una cifra minimale pompe elettriche a batteria (ideali quindi anche per il camping) piccolissime e accessoriate con fiverse bocchette, come quella qui sotto.

Le domande più frequenti sui materassi gonfiabili

Come si ripara un materasso gonfiabile?

Nel caso in cui si utilizzi il materasso ad aria fuori casa, specialmente in campeggio, può capitare che il rivestimento si fori. Molti modelli sono accompagnati da un kit di riparazione, grazie al quale è possibile applicare una toppa al foro. Qualora non lo fosse, consigliamo l’acquisto a parte di un kit di riparazione per gonfiabili in vinile, come quello qui sotto.

A volte la lacerazione è talmente piccola che non è facile individuarla a occhio nudo. Esistono però dei metodi molto semplici e veloci per ovviare a questo problema. Una soluzione ottimale è quella di spruzzare dell’acqua calda e sapone per piatti sull’intera superficie e gonfiare il materasso: nel punto in cui c’è un foro si formeranno delle bolle di sapone. Segnate con un pennarello il punto in cui va applicata la toppa, dopodiché sciacquate il rivestimento in modo da eliminare qualsiasi traccia di sapone prima di procedere all’applicazione.

Dove comprare un materasso gonfiabile?

L’opzione più semplice e che offre maggiore possibilità di scelta è l’acquisto online: ci sono innumerevoli negozi virtuali che vendono questo genere di articoli. L’acquisto in negozio è possibile presso alcuni grandi supermercati e i centri per il fai da te.
Se quello che vi serve è un materassino specifico per il campeggio, invece, potete rivolgervi a un negozio specializzato in articoli per lo sport o, ancor meglio, per le attività outdoor.

Quanto costa un materasso gonfiabile?

Si parte da un minimo di circa 20 € fino ad arrivare a sfiorare i 200 €.
I modelli dal costo maggiore si contraddistinguono per la presenza di elaborate camere d’aria e/o pompe elettriche integrate che rendono il materasso adatto anche a un uso prolungato.
Per un utilizzo saltuario una spesa di circa 70 € è più che sufficiente per acquistare un materasso ad aria matrimoniale da casa di buona fattura, mentre per quanto riguarda i materassi da campeggio si possono acquistare modelli di buona qualità anche a partire da una cifra di circa 20 €.

Quali sono le migliori marche di materassi gonfiabili?

Il settore dei materassi gonfiabili è dominato da due aziende: Intex e Bestway. Queste sono specializzate nella produzione di gonfiabili, come piscine fuori terra, gommoni e giochi, e possono essere ritenute affidabili per la lunga esperienza nel settore.
Per quanto riguarda invece materassi da viaggio e da camping, i nomi principali sono quelli di aziende specializzate in prodotti per il trekking e il campeggio, fra cui primeggia Coleman.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Materasso gonfiabile

  1. Domanda di lore | 23.10.2017 20:27

    ho esigenza che non sia troppo alto (debbo inserirlo sopra un divano letto,) deve essere ad una piazza -gonfiaggi elettrico – quale mi consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 02.11.2017 17:31

      Ti consigliamo il materasso Intex Queen Classic 68759, in quanto è piuttosto sottile, è disponibile ad una piazza e può essere gonfiato con una pompa elettrica.

  2. Domanda di Giovanni | 15.05.2017 20:27

    Buongiorno, vorrei acquistare un materasso gonfiabile, ce ne sono molti, ma non trovo coprimaterassi e lenzuoli… Sapete dirmi dove trovarli? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16.05.2017 17:19

      Dipende dalla misura del materasso gonfiabile che deciderai di acquistare; in ogni caso le misure offerte tendono ad essere più o meno le stesse di quelle dei materassi normali, per cui si possono usare le stesse lenzuola e gli stessi copramaterassi (che puoi acquistare anche dai maggiori store online).

  3. Domanda di Yohannia | 08.05.2017 18:13

    Come scegliere un materasso di casa di viaggio dove si può dormire tutte le sere per due mesi consecutivi

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10.05.2017 18:49

      In genere i materassi gonfiabili vengono suggeriti per un utilizzo più sporadico (per gli ospiti o al massimo per i bambini) e non per dormirci tutte le sere per lunghi periodi di tempo: se sei comunque interassata a comprare un materasso di questo tipo, ti consigliamo di optare per un modello molto buono, come l’Intex Supreme Air-Flow 64464 (tieni comunque conto che i materassi gonfiabili tendono a sgonfiarsi leggermente durante la notte, anche i modelli migliori).

  4. Domanda di Sergio farruggio | 09.04.2017 18:30

    Desidero un consiglio sull’acquisto di 2 materassi da campeggio gonfiabili di ottima fattura che consentono di essere trasportati facilmente in moto

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10.04.2017 10:11

      Possiamo consigliarti il Bestway 67000N, che ha inoltre inclusi un kit di riparazione. Non è però dotato di borsa per il trasporto.