I migliori zaini da trekking del 2019

Confronta i migliori zaini da trekking del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Ferrino Chilkoot 75

Il più capiente

Capacità75 L
Dimensioni64 x 40 x 12 cm
Disponibile in altre taglie
Peso2,05 kg
Copertura impermeabile
Tasche esterne7
Accesso inferiore
Porta bastoncini
Accesso esterno per l'idratazione
MaterialeSupertex e Double Tech
Punti forti
  • Molto capiente
  • Ottimo rapporto peso/capienza
Punti deboli
    Nessuno

Ferrino Finisterre 38

Il miglior rapporto qualità prezzo

Capacità38 L
Dimensioni67 x 40 x 32 cm
Disponibile in altre taglie
Peso1,67 kg
Copertura impermeabile
Tasche esterne7
Accesso inferiore
Porta bastoncini
Accesso esterno per l'idratazione
MaterialePoliestere
Punti forti
  • Buona capacità
  • Molte tasche esterne
Punti deboli
    Nessuno

The North Face Terra 50

Il più venduto

Capacità50 L
Dimensioni45 x 24 x 22 cm
Disponibile in altre taglie
Peso1,74 kg
Copertura impermeabile
Tasche esterne7
Accesso inferioreN.D.
Porta bastoncini
Accesso esterno per l'idratazione
Materiale80% poliestere, 20% poliammide
Punti forti
  • Dotato di vano per sacco a pelo
Punti deboli
    Nessuno

AmazonBasics Zaino da escursionismo 5...

Il più economico

Capacità55 L
Dimensioni76,2 x 38,1 x 16,5 cm
Disponibile in altre taglie
Peso1,94 kg
Copertura impermeabile
Tasche esterne6
Accesso inferioreN.D.
Porta bastoncini
Accesso esterno per l'idratazione
MaterialePoliestere
Punti forti
  • Buon rapporto peso/capacità
  • Dotato di vano per sacco a pelo
Punti deboli
  • Informazioni poco chiare

Osprey Skarab 30

Il più leggero

Capacità30 L
Dimensioni55 x 32 x 28 cm
Disponibile in altre taglie
Peso0,78 kg
Copertura impermeabile
Tasche esterne5
Accesso inferioreN.D.
Porta bastoncini
Accesso esterno per l'idratazione
MaterialeNylon
Punti forti
  • Molto leggero
  • Con porta bastoncini
Punti deboli
  • Non disponibile in altre misure
Dario.ramponi
Autore
Dario

I fattori decisivi per la scelta dello zaino da trekking

Lo zaino da trekking è un accessorio molto importante e spesso fondamentale per tutte le persone che fanno campeggio o praticano escursioni. Infatti, per portare attrezzature come bastoncini o piccozze un comune zaino non è adatto, inoltre, come vedremo, gli zaini progettati appositamente per il trekking hanno anche molte altre tasche e funzioni che tornano utili durante vari tipi di attività all'aperto. Ora andiamo a vedere quali sono gli elementi più importanti di cui tenere conto quando si va a scegliere il proprio zaino da trekking.zaino da trekking da dietro

Struttura

In questo paragrafo andremo ad analizzare e descrivere i vari aspetti strutturali dello zaino che sono i primi che si devono prendere in esame quando si ha intenzione di acquistare uno zaino da trekking.

Capacità e dimensioni

Il primo criterio in base al quale selezionare lo zaino da trekking che fa al caso nostro è la capacità, un valore strettamente legato alle dimensioni dello zaino. La capacità non è altro che il volume interno dello zaino e si misura in litri. Questo valore permette di capire appunto quanto è capiente lo zaino e quindi ci può dare un'idea di quante cose è possibile portare con sé. Spesso la capacità dello zaino è già specificata nel nome, anche perché alcuni modelli sono disponibili in diverse taglie e questo è un modo facile ed immediato per differenziarli. La capacità degli zaini da trekking varia davvero molto e va dai 10 litri per gli zaini da corsa fino ai 100 litri degli zaini professionali. In generale possiamo dire che gli zaini da 30 litri sono adatti ad escursioni lunghe ma giornaliere, mentre andando a salire troviamo zaini che possono essere usati anche per viaggi più lunghi. Va di certo tenuto conto del fatto che più lo zaino è capiente e più sarà grande, un fatto da non dimenticare soprattutto se si devono fare spostamenti con qualche mezzo di trasporto.zaino da trekking capienza

Peso

Il peso è un altro valore importante da valutare e che spesso ed erroneamente non viene nemmeno preso in considerazione andando a scegliere uno zaino da trekking. Il peso è un fattore determinante durante qualsiasi uso che si fa dello zaino e lo è ancora di più in caso di escursioni o viaggi particolarmente lunghi. Naturalmente se il peso a vuoto dello zaino è basso, a parità di contenuto lo zaino risulterà più leggero di altri zaini con un peso a vuoto più alto e l'obiettivo è sempre quello di avere un rapporto peso-contenuto ottimale, in modo da poter portare tutto il necessario senza rischiare di rovinarsi la schiena o affaticarsi più del necessario. Il peso ideale dello zaino è soggettivo e varia in base alla forma fisica di chi lo usa e ad altre variabili, ma solitamente si cerca di viaggiare con uno zaino che pesa circa il 15-25% di chi lo porta. Ciò significa che chi pesa 70 kg deve cercare di viaggiare con uno zaino che pesa tra i 10 e i 17 kg. Ripetiamo che questo è un valore indicativo e che il peso dello zaino è un fattore da valutare soggettivamente.

Elementi accessori

In questo paragrafo abbiamo analizzato tutti gli elementi che non fanno parte della struttura principale dello zaino, ma che possono indirizzare la propria scelta verso il modello che più si avvicina alle esigenze di ognuno.

Copertura impermeabile

Gli zaini da trekking sono progettati per escursioni ed attività all'aperto e in quanto tali devono poter essere usati con qualsiasi condizione meteo. Per questo molti zaini da trekking hanno integrata una copertura antipioggia del tutto impermeabile da poter usare per coprire lo zaino e tenere all'asciutto il suo contenuto. Alcuni zaini sono già idrorepellenti di per sé e quindi non necessitano della copertura impermeabile in caso di pioggia leggera. Segnaliamo che inoltre, nel caso la copertura idrorepellente non sia integrata, è possibile acquistarla separatamente.zaino da trekking copertura impermeabile

Tasche esterne

Un altro fattore importante di cui tenere conto durante la scelta dello zaino da trekking è il numero di tasche esterne di cui il modello in esame dispone. Anche questo aspetto deve essere valutato in base alle proprie esigenze, infatti in alcuni casi diverse tasche piccole possono tornare utili per riporre oggetti come gli occhiali da sole, i guanti o degli snack, in altre situazioni invece queste tasche non sono così utili e si preferisce optare per una capacità maggiore dello scompartimento principale. Il numero medio di tasche esterne varia molto e solitamente se ne trovano due laterali, due sugli spallacci, una sulla cinta orizzontale, una sulla parte superiore dello zaino e una vicino alla base. Le tasche sono anche diverse tra di loro, alcune sono più capienti, altre sono traspiranti, alcune sono chiuse da una zip e altre da una fascia elastica. Non esiste una soluzione migliore in questo caso, ma si deve scegliere ciò che può tornare utile per il tipo di utilizzo che si intende fare dello zaino.zaino da trekking tasca laterale

Accesso inferiore

Molto spesso capita che la cosa che ci serve si trovi proprio in fondo allo zaino. In questi casi le opzioni sono due: svuotare lo zaino oppure rinunciare a cercare. Per questa ragione su molti zaini è cucita una zip in fondo allo zaino in modo da poter accedere agli oggetti posizionati sul fondo in modo facile e veloce. Quest'opzione è molto diffusa sugli zaini più grandi. Un'altra opzione che permette di ottenere risultati analoghi è la presenza di un'apertura sul lato lungo dello zaino.

Porta-accessori

Soprattutto per chi fa escursioni lunghe o in montagna può far comodo assicurare allo zaino alcuni accessori come i bastoncini da camminata o le piccozze per non doverli tenere in mano tutto il tempo. A questo scopo molti zaini da trekking sono dotati di lacci e fasce elastiche a cui possono essere agganciati o appesi gli accessori che non si stanno usando in quel momento.zaino da trekking struttura posteriore

Accesso esterno per l'idratazione

Durante le escursioni più lunghe in cui si è sottoposti ad uno sforzo intenso, mantenersi idratati è un aspetto importante, tuttavia doversi fermare per prendere la propria borraccia non è proprio l'opzione più comoda, inoltre in alcune situazioni non è proprio possibile. Per questo molti zaini hanno una tasca in cui può essere inserita una speciale sacca da riempire con acqua o altri liquidi, che può essere bevuta tramite una sorta di cannuccia di gomma morbida che esce dalla tasca tramite un foro e arriva alla parte anteriore dello zaino.zaino da trekking tasca interna

Vano per il sacco a pelo

Per tutte le persone che utilizzano lo zaino per escursioni che durano più di un giorno e per chi addirittura viaggia con zaino in spalla, il sacco a pelo è un accessorio fondamentale che permette di dormire al caldo e all'asciutto anche quando si fa campeggio o si dorme all'aperto. I moderni sacchi a pelo possono essere molto compatti, tuttavia se si è obbligati a trasportarli nel vano principale dello zaino si rischia di occupare troppo spazio. Per questa ragione molti zaini sono dotati di una coppia di cinghie regolabili o addirittura di un vano per portare il sacco a pelo con sé senza portare via spazio ad altri oggetti o accessori.

Materiale

Un altro aspetto importante che riguarda gli zaini da trekking è il materiale di cui sono fatti, che deve avere un buon rapporto peso/resistenza ed è l'elemento principale che li rende resistenti e permette loro di durare nel tempo. La maggior parte degli zaini da trekking sono fatti in poliestere, un materiale molto resistente e leggero di cui abbiamo già parlato nella nostra guida all'acquisto dei borsoni da palestra. Alcuni zaini da trekking invece sono fatti in nylon, che è resistente e leggero al pari del poliestere ed inoltre è più morbido al tatto. Tuttavia il nylon in confronto al poliestere è meno traspirante e questo può favorire il formarsi di cattivi odori all'interno dello zaino soprattutto se ci sono vestiti sporchi o umidi. Inoltre, quale che sia, il materiale di cui è fatto lo zaino può essere trattato per diventare idrorepellente e quindi resistere alla pioggia. Notate comunque che questo non significa che lo zaino è completamente impermeabile, ma che può resistere a piogge leggere senza bisogno di ulteriori coperture.zaino da trekking materiale

Altri fattori da tenere a mente per la scelta dello zaino da trekking

I materiali sono importanti?

Come abbiamo avuto modo di accennare nel paragrafo dedicato, i materiali sono molto importanti quando si tratta di zaini da trekking. Il materiale dei prodotti di questo tipo deve essere leggero, per poter essere portato dall'utente senza eccessivo sforzo, e resistente per durare nel tempo e non rompersi mentre lo si utilizza, il che sarebbe alquanto sconveniente. La maggior parte degli zaini da trekking è fatto in poliestere, materiale leggero e resistente. Per quanto riguarda peso e resistenza il nylon è al pari del poliestere, tuttavia quest'ultimo è un materiale meno traspirante, una caratteristica che lo rende una seconda scelta rispetto al poliestere. In definitiva consigliamo di controllare sempre di che materiale o materiali è fatto lo zaino da trekking a cui siete interessati.

La marca è importante?

Come per ogni prodotto, anche per gli zaini da trekking esistono molte aziende operative sul mercato. Tra queste ne troviamo alcune note come Ferrino e The North Face e altre meno note. Inoltre, alcune aziende producono molti tipi di zaini da trekking diversi, mentre altre mettono a disposizione dell'utente una scelta più ristretta. Ad ogni modo, consigliamo di non utilizzare la marca come unico fattore o fattore determinante per scegliere quale zaino acquistare. Naturalmente un marchio noto può attirare di più la nostra attenzione, ma non è detto che sia quello che fa al caso nostro. Infatti, quello che conta di più sono gli elementi che abbiamo esposto nella guida all'acquisto, per questa ragione quando dovrete scegliere quale modello acquistare vi consigliamo di prendere in considerazione tutti gli elementi e non solamente la marca come fattore per scegliere il modello giusto.

Il prezzo è importante?

Il prezzo degli zaini da trekking varia in base a molti fattori. Oltre alla marca, il prezzo subisce forti variazioni in base alla capienza. Infatti, i modelli meno capienti adatti a brevi escursioni che si svolgono nell'arco di una giornata hanno solitamente un prezzo inferiore rispetto ad altri modelli più grandi e spaziosi che possono essere usati anche per viaggi veri e propri. Come abbiamo accennato la marca fa variare il prezzo, tuttavia una marca nota non è per forza migliore di una sconosciuta. Altri elementi che fanno alzare o abbassare il prezzo sono il materiale e gli accessori presenti sullo zaino da trekking. In media il prezzo di un buono zaino parte da €50, mentre se si cerca qualcosa di più completo il prezzo si alza e arriva anche a superare i €100. Come sempre non vi consigliamo di affidarvi solo al prezzo per scegliere il modello adatto, ma piuttosto analizzate gli elementi di cui abbiamo parlato nella guida all'acquisto in modo da effettuare una scelta consapevole.

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il più capiente

Ferrino Chilkoot 75

Migliore offerta: 104,39€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Ferrino Finisterre 38

Migliore offerta: 95,00€

Il più venduto

The North Face Terra 50

Migliore offerta: 90,53€