Le migliori macchine da caffè Gaggia del 2024

Confronta le migliori macchine da caffè Gaggia del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

freeshop
328,90 €
amazon
139,00 €
yeppon
228,99 €
freeshop
178,90 €
pskmegastore
86,59 €
amazon
333,90 €
galagross
268,81 €
amazon
179,00 €
amazon
101,02 €
yeppon
339,99 €
amazon
283,89 €
erresseshop
389,95 €
freeshop
319,90 €

Dati tecnici

Capienza serbatoio acqua

1,5 l

1 l

1,2 l

1,4 l

1 l

Pressione

15 bar

15 bar

15 bar

15 bar

15 bar

Polvere

Grani

Cialde

Capsule

Tipo di capsule

Nessuno

Nessuno

Nessuno

Nessuno

Nessuno

Cappuccinatore

Manuale

Manuale

Manuale

Manuale

Manuale

Bevande a base di caffè

Espresso, Espresso doppio, Caffè lungo

Espresso, Espresso doppio

Espresso, Caffè lungo

Espresso

Espresso

Bevande a base di latte

Solo schiuma

Solo schiuma

Solo schiuma

Solo schiuma

Solo schiuma

Capienza contenitore scarti

10

non applicabile

8

n.d.

non applicabile

Regolazioni

Lunghezza caffè, Livello macinatura, Intensità aroma

Lunghezza caffè

Lunghezza caffè, Livello macinatura, Intensità aroma

Intensità aroma

n.d.

Funzioni

Autospegnimento

Autospegnimento

Autospegnimento, Allarme decalcificazione, Decalcificazione automatica, Riscaldamento veloce

Autospegnimento, Allarme decalcificazione, Risciacquo automatico

Autospegnimento

Accessori

Lubrificante

Filtro cialde E.S.E. 44, Filtro polvere 1-2 tazze, Misurino

Misurino, Lubrificante

Filtro cialde E.S.E. 44, Filtro polvere 1-2 tazze

Filtro cialde E.S.E. 44, Filtro polvere 1-2 tazze, Misurino

Dimensioni (A x L x P)

34 x 25,6 x 44 cm

29,7 x 20 x 26,5 cm

31,5 x 25,6 x 44,7 cm

28 x 21 x 30 cm

29,7 x 20 x 26,5 cm

Punti forti

Schiuma vellutata grazie al cappuccinatore con camera ciclonica

Erogazione di caffè singola o doppia

Macina in ceramica

Design elegante

Erogazione di caffè singola o doppia

Pannello intuitivo

Prepara tè e tisane

Buon rapporto qualità-prezzo

Vassoio scaldatazze in acciaio

Prepara anche cappuccini, tè e tisane

Buon livello di personalizzazione del caffè

Design compatto e moderno

Design moderno ed elegante

Per macinato e cialde

Design compatto e moderno

Macine in ceramica

Funzionamento con cialde E.S.E.

Funzionamento con cialde E.S.E.

Vassoio per scaldare tazze

Punti deboli

Solo per caffè in grani

Beccuccio non regolabile in altezza

Beccuccio non regolabile in altezza

Griglia non inclusa

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Le macchine da caffè Gaggia

Se siete alla ricerca di una nuova macchina da caffè automatica oppure semi-automatica, l’unica vera alternativa a De’Longhi è rappresentata da Gaggia. Con l’uscita dal mercato delle semi-automatiche di Saeco, il marchio lombardo è infatti l’unico oltre a De’Longhi che continua a produrre macchine di entrambe le tipologie.macchine da caffè gaggiaIn questa pagina andremo a scoprire le 5 migliori macchine da caffè Gaggia presenti attualmente sul mercato e le loro caratteristiche salienti. Per approfondire gli aspetti più importanti da considerare nella scelta di una macchina da caffè, vi invitiamo inoltre a consultare le nostre guide all’acquisto delle macchine automatiche e da caffè macinato (o semi-automatiche).

Storia del marchio Gaggia

Gaggia ha fatto la storia del caffè italiano e mondiale. Al suo fondatore, Giovanni Achille Gaggia, si deve infatti l’invenzione della prima macchina in grado di realizzare il caffè con la cremina. Questo apparecchio, il cui brevetto fu depositato nel 1938, sfruttava la pressione dell’acqua (e non più il vapore) per erogare un caffè con la schiuma e dal gusto intenso. Il funzionamento fu ulteriormente perfezionato con l’aggiunta di una leva e di pistoni (per cui Gaggia presentò un nuovo brevetto 10 anni dopo) che permettevano di ottenere un caffè ancora più aromatico. È quindi a Gaggia, che prima di diventare un imprenditore era lui stesso un barista, che si deve l’invenzione della macchina per espresso da bar.
Fino agli anni ’70 l’azienda ha prodotto solo macchine per uso professionale, per poi ampliare la produzione con le macchine per uso domestico con il lancio nel 1977 della Baby Gaggia. Si trattava in assoluto del primo modello di macchina per espresso casalinga. Nel 1999 Gaggia è stata rilevata dal gruppo Saeco, che a sua volta è entrato a far parte del gruppo Philips nel 2009 e dal 2015 del Gruppo Evoca, che ha rinnovato completamente la gamma di prodotti e avviato la produzione di macchine da caffè completamente automatiche.macchine da caffè gaggia baby gaggiaOltre ad aver inventato e ottimizzato il metodo di estrazione del caffè che sarebbe poi stato copiato da tutti gli altri produttori, Gaggia ha fatto da trend setter per quanto riguarda la produzione di macchine di design sia per il bar, sia per la casa, nate dalla collaborazione con professionisti del settore e artisti famosi e ispirate ai motivi e alle linee più in voga in ciascun decennio.
Le macchine prodotte attualmente da Gaggia combinano linee moderne con dettagli rétro e rappresentano un’ottima opzione per gli amanti del design o per chi cerca un prodotto da inserire in una cucina sia classica, sia moderna. Tuttavia, oltre a considerare l’estetica di questi prodotti, è fondamentale guardare a quelle che sono le loro caratteristiche tecniche. Diamo un’occhiata ai 5 modelli di macchine Gaggia consigliati dalla nostra redazione.

Le migliori macchine da caffè Gaggia

Gaggia Carezza Deluxe

La Carezza Deluxe è una macchina da caffè macinato (o manuale, stando alla nomenclatura Gaggia) che appartiene a una fascia di prezzo decisamente alta per questa categoria, come del resto avviene per tutte le macchine di design (si pensi alla De’Longhi Dedica o alla Smeg ECF01).
I filtri in dotazione sono quelli classici delle macchine semi-automatiche: quello da caffè macinato per una o due tazze e quello per le cialde di caffè. Accanto al beccuccio erogatore del caffè si trova la classica lancia per montare il latte oppure erogare acqua calda per tè e tisane.
La capacità del serbatoio è di 1,4 l e colloca la Carezza Deluxe tra le macchine più capienti di questa tipologia. La pressione del caffè è ottimale e si attesta su 15 bar, livello ritenuto ideale per ottenere un caffè saporito e cremoso, purché si eseguano correttamente le operazioni di riempimento del filtro e inserimento della leva.
Trattandosi di una macchina non automatica, non si hanno a disposizione molte possibilità per personalizzare le proprie bevande, se non quella di regolare l’intensità dell’aroma su tre livelli. Tra le caratteristiche più interessanti citiamo il sistema di pre-infusione, che serve a inumidire la polvere di caffè prima dell’erogazione per sprigionarne appieno gli aromi. Sono poi presenti l’allarme decalcificazione e il ciclo di risciacquo automatico dopo l’accensione e prima dello spegnimento.
Il design è impreziosito da un termometro sul pannello frontale, che segnala il livello di temperatura dell’acqua all’interno della caldaia; apprezziamo inoltre lo scaldatazze in acciaio inox su cui mantenere le tazze in caldo grazie al calore prodotto dalla macchina.

Gaggia Brera

Con questo modello entriamo nel campo delle macchine automatiche, di cui la Brera rappresenta una delle interpretazioni più belle. Le macchine automatiche tendono infatti ad avere linee molto moderne con schermi touch, o semplicemente non sono particolarmente gradevoli alla vista. La Brera fa eccezione con le sue eleganti finiture in acciaio inox, le linee decise e un’interfaccia minimalistica e intuitiva.
Ha un serbatoio da 1,2 l, un valore un po’ basso per questo tipo di macchine, ma più che sufficiente per i nuclei familiari di medie dimensioni e che si traduce in un ingombro ridotto. La pressione della pompa è anche in questo caso di 15 bar, in linea con le macchine automatiche nella stessa fascia di prezzo. Il serbatoio può essere rimosso frontalmente, caratteristica che troviamo molto utile per facilitare le operazioni di riempimento.
Attraverso il display con icone LED si può scegliere di preparare l’espresso (macinato sul momento o in polvere), il caffè lungo o di erogare acqua calda, e si ritrova anche qui il pannarello per schiumare il latte. Dal pannello di controllo si può poi scegliere l’intensità del caffè grazie alla funzione Optiaroma. Sempre a proposito di funzioni, è presente quella di memorizzazione delle impostazioni per servire il caffè sempre alla lunghezza desiderata.
Il caffè in grani viene macinato da macine in ceramica, il materiale migliore per questi elementi perché ne evita il surriscaldamento, e la macchina permette di scegliere uno tra 5 gradi di macinatura (più il caffè è fine, più è forte il suo gusto).

Gaggia Gran Gaggia Style

La Gran Gaggia Style è tra i modelli semi-automatici più venduti di Gaggia e in assoluto più popolari, in virtù di un prezzo di listino inferiore ai 100 €. Fortunatamente, le prestazioni si rivelano all’altezza della sua fama.
Le sue caratteristiche principali sono piuttosto standard: un serbatoio dell’acqua da 1 l, un livello di pressione di 15 bar e il solito sistema multibevande con pannarello, filtro per macinato e filtro per cialde. È una macchina molto essenziale, infatti sono presenti solo due tasti per la selezione delle bevande e non è inclusa una griglia poggiatazze in acciaio, ma fa sicuramente il suo dovere. La trovate in quattro colorazioni: bianca, nera, grigia e rossa.

Gaggia Naviglio Deluxe

La Naviglio Deluxe può piacere o non piacere per il suo design particolare, però è sicuramente una buona macchina da caffè automatica. Rispetto alla Brera, che abbiamo visto in precedenza, presenta infatti caratteristiche un po’ più avanzate.
Partiamo dalle informazioni di base: la pressione della pompa resta 15 bar, mentre il serbatoio dell’acqua ha una capienza di 1,5 l. Questo elemento, così come il cassetto degli scarti, può essere comodamente inserito e rimosso frontalmente. Il pannello di controllo si avvale del sistema one-touch, il che vuol dire che basta premere un tasto per ottenere la bevanda desiderata: espresso, caffè lungo, schiuma di latte o acqua calda. Il cappuccinatore è stato migliorato rispetto alla Brera ed è dotato di una camera ciclonica che preleva il latte direttamente dal contenitore, lo emulsiona e lo eroga direttamente in tazza, riducendo quindi le operazioni manuali da effettuare.
La fase di riscaldamento è più rapida grazie ai materiali di cui è composta la caldaia e alla potenza di 1.850 W. Si ritrova come nella Brera il sistema di regolazione della macinatura, i tre livelli di intensità dell’aroma e le macine in ceramica che, oltre a migliorare i risultati di estrazione, riducono la rumorosità della macchina.
L’unica pecca che riscontriamo nella Naviglio Deluxe è il fatto che non sia possibile usare il caffè già macinato: detto questo, il caffè in grani è più economico e la macinatura sul momento permette di preservare l’aroma del caffè, quindi si tratta di un dettaglio piuttosto trascurabile.

Gaggia Viva Style

L’ultimo modello di cui vi parliamo è una macchina da caffè macinato che per molti versi è simile alla Gran Gaggia Style, anche nell’aspetto. Cambiano alcuni dei colori in cui è disponibile, ma le dimensioni sono le stesse, così come la capacità del serbatoio (1 l) e la pressione di 15 bar.
L’unica vera differenza è il pannello di controllo, che, anziché avere due tasti, presenta una manopola da ruotare verso l’icona corrispondente al caffè o all’acqua calda. A nostro avviso questo non è un difetto e sicuramente non giustifica la differenza di prezzo tra le due macchine, perciò, se siete alla ricerca di una semi-automatica senza troppi fronzoli, la Gaggia Viva Style può davvero fare al caso vostro.

Le domande più frequenti sulle macchine Gaggia

Meglio le macchine Gaggia o De'Longhi?

Sia Gaggia, sia De’Longhi propongono una vasta selezione di macchine automatiche e da caffè macinato che coprono un ampio ventaglio di prezzi. In entrambi i cataloghi troverete infatti modelli economici (anche se le De’Longhi difficilmente costano meno di 100 €) e modelli più all’avanguardia, le cui prestazioni sono in linea con la fascia di prezzo a cui appartengono.
De’Longhi è però da preferire nel caso siate alla ricerca di una macchina semi-automatica in stile vintage, ma soprattutto di un’automatica con cappuccinatore integrato che sia in grado di preparare non solo cappuccini e caffellatte, ma anche bevande a base di latte più elaborate, come il flat white o il latte macchiato freddo.

Quanto costano le macchine Gaggia?

Il prezzo delle macchine da caffè Gaggia dipende dalla tipologia. Le macchine più semplici, cioè quelle per caffè macinato, hanno un prezzo di partenza di circa 70 € (la più economica è la Gaggia Viva Style) e raggiungono i 180 € con la Carezza Deluxe.
Le automatiche partono da un prezzo più alto: circa 270 € (Naviglio Black e Besana) per arrivare ai circa 1.000 € della Accademia.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato