Le migliori android TV del 2024

Confronta le migliori android TV del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
1.289,00 €
oraizen
415,99 €
dilellashop
1.116,00 €
comet
398,88 €
pskmegastore
150,79 €
bestdigit
425,49 €
missconvenienza
1.199,00 €
missconvenienza
499,00 €
dilellashop
156,00 €
yeppon
427,99 €
amazon
1.234,00 €
amazon
724,45 €
unieuroit
159,90 €
unieuroit
449,00 €
unieuroit
1.234,00 €
comet
159,90 €
missconvenienza
449,00 €
comet
1.234,00 €
amazon
188,00 €

Dati tecnici

Data di uscita

2022

2024

2022

2022

2023

Tecnologia schermo

OLED

QLED

OLED

LCD

Mini LED

Dimensioni schermo

55 ''

55 ''

42 ''

42,5 ''

32 ''

Risoluzione schermo

4K UHD

4K UHD

4K UHD

UHD

Full HD

Refresh rate massimo

120 Hz

120 Hz

120 Hz

60 Hz

60 Hz

HDR

HDR, HDR10+, HLG

HDR10, HDR10+, HLG

HDR10+

HDR, HDR10

HDR, HDR10

Decoder

DVB-T2/S2/C

DVB-T2/S2/C

DVB-T2/S2

DVB-T2/S2/C

DVB-T2/S2

Sistema operativo

Android

Google TV

Android

Android

Android

Standard Wi-Fi

Wi-Fi 5

n.d.

Wi-Fi 5

Wi-Fi 5

Wi-Fi 4

Versione Bluetooth

5.0

n.d.

4.2

5.1

5.0

Assistenti vocali

Alexa, Google Assistant

Alexa, Google Assistant

Alexa, Google Assistant

Google Assistant

Google Assistant

Porte HDMI

2x2.1, 2x2.0

3x2.1

4x2.1

4x2.0

2x1.4

Altri ingressi video

n.d.

n.d.

Composito

n.d.

n.d.

Uscite audio

Jack 3,5 mm, Ottica, Coassiale

Ottica

Jack 3,5 mm

Jack 3,5 mm, Ottica

Jack 3,5 mm, Ottica

Porte USB 2.0

3

1

2

2

1

Porte USB 3.0

0

0

0

0

0

Porta Ethernet

Altri ingressi

n.d.

n.d.

Antenna

n.d.

n.d.

Configurazione VESA

300 x 200

300 x 300

200 x 200

200 x 200

100 x 100

Dimensioni

106,85 x 61,54 x 5,8 cm

122,5 x 71,2 x 8,3 cm

93,3 x 54,6 x 5,7 cm

97 x 20,9 x 61,7 cm

73 x 44 x 7,5 cm

Peso

13,8 kg

11 kg

13,3 kg

8,9 kg

3,3 kg

Classe energetica

G

F

G

G

F

Punti forti

ALLM e FreeSync Premium

Refresh rate 120 Hz

Compatibilità Apple AirPlay

Modalità risparmio energia

Rapporto qualità/prezzo

Dolby Atmos e DTS-HD

Dolby Vision

Tante funzionalità gioco

Audio Dolby

Risoluzione Full HD

Dolby Vision

Dolby Atmos, DTS e DTS:X

Dolby Atmos e DTS

Audio hi-fi 20 W

Micro dimming

Tempo di risposta 15 ms

Dolby Vision

Dolby Digital+

Wi-Fi standard b/g/n

Punti deboli

Ambilight solo su 3 lati

Bluetooth standard obsoleto

Manca DTS

Manca Wi-Fi 5

Manca certificazione IMAX

Poche porte

Audio poco potente

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Le migliori Android TV

Le Android TV rappresentano circa il 10% dei televisori smart presenti sul mercato e negli ultimi anni hanno fatto un balzo avanti nella conquista delle case degli italiani. Infatti, quando si parla di smart TV, “LED oppure OLED?” non dovrebbe essere l’unica domanda da farsi: il software che anima questi veri e propri computer marca la differenza tra le varie funzionalità offerte all’utenza.Android TVQuindi, un’Android TV presenta specifici pro e contro, che ogni anno sono destinati ad aumentare o a diminuire, a seconda dei progressi fatti da Google sul fronte sviluppo software. Ad esempio, nel maggio 2024 è stata presentata la versione definitiva di Android TV 14, a rinnovare la versione 13. Se quest’ultima aveva introdotto il supporto al VRR (refresh rate variabile) tanto caro ai gamer, quella più nuova porta l’importante aggiornamento della richiesta password per l’accesso alla Gmail da TV, a tutela della privacy.

L’arrivo di Google TV

Dall’inizio dell’anno scorso Google TV, sempre basata su Android, ha definitivamente soppiantato Android TV a bordo delle nuove linee di televisori, dopo tre anni dalla sua prima comparsa sul mercato. Infatti, anche Philips, unico produttore a lanciare nuove Android TV sul mercato ben fino al 2022. Attenzione, prima di abbandonare l’idea di comprare un’Android TV bisogna considerare che gli ultimi lanci di prodotto sono avvenuti nel in quell’anno e che ci sono stati aggiornamenti software per implementare nuove funzionalità anche nel l’anno dopo, il che va oltre le semplici patch di sicurezza. La conclusione è che per qualche anno sia le Android TV che le Google TV si faranno concorrenza sul mercato, e noi seguiremo la loro evoluzione su questa guida. 

Android TV LG e Samsung

Brutte notizie per gli estimatori di Google amanti dei migliori schermi del mondo, ovvero LG e Samsung. I due produttori coreani hanno da tempo deciso di intraprendere un percorso indipendente di sviluppo di sistemi operativi proprietari, rispettivamente webOS e Tizen, perciò se siete fan di Android in generale dovrete orientarvi su brand diversi. Tra l’altro, webOS e Tizen sono i dominatori del mercato software smart TV, con una quota di circa il 20%, per cui al momento LG e Samsung non hanno nessun interesse a produrre delle Android/Google TV.

Le migliori Android TV

Migliore Android TV 4K: Philips OLED 707

Il Philips OLED 707 è la nostra scelta come miglior TV Android OLED per il gaming, ma non solo. Come i top di gamma Philips, è dotato di Ambilight, cioè di tre fasci di luci a led che vengono emessi dai lati per dare l’illusione che lo schermo sia più grande. Inoltre, è dotato di Dolby Vision e Dolby Atmos e 2 porte HDMI 2.1 (una delle due è eARC), ma non si presta per essere montato a parete. L’unico piccolo svantaggio è che Philips non è l’opzione migliore in questo elenco per i giocatori: lo sconsigliamo se avete più di una console, per la scarsità di porte 2.1.

Migliore Android TV 4K per PS5: Sony A90K

Sony A90K 42″ è una TV Android 4K interessante da valutare se siete amanti del cinema e avete una PS5. La qualità video è nitida, dettagliata e non artefatta dagli algoritmi di miglioramento, non ha niente da invidiare agli OLED di LG. L’input lag si alza in modo poco tollerabile quando la modalità Dolby Vision è attiva, perciò lo sconsigliamo ai giocatori hardcore di Xbox.

Migliore qualità/prezzo: TCL C655 55 pollici

La TV TCL C655 è una Google TV QLED di ben 55 pollici che supporta la risoluzione 4K UHD con fluidità massima 120 Hz, oppure quella Full HD a 120 Hz. La connettività è ottima, con  3 porte HDMI standard 2.1, inoltre supporta HDR10 e HDR10 Plus, HLG Dolby Vision, audio Dolby Atmos, DTS-HD e DTS:X. La qualità dei contenuti HDR non è eccezionale, ma per questo prezzo l’offerta è ottima, a meno che non vogliate accettare dei compromessi diversi.

Miglior prezzo Google TV by Sony: Sony BRAVIA X72K

In generale, le migliori Google TV 4K a livello di qualità video sono nel catalogo Sony. Chi sceglie un’Android TV Sony difficilmente viene attirato dall’ottimo prezzo, più che altro i punti di forza del brand su questo tipo di prodotti sono le funzioni e l’uso versatile, cioè le ottime prestazioni per uso di tipo film, streaming, gaming, PS5 e utilizzabilità come schermo PC. Tutte le TV Sony integrano in modo eccellente Google Chromecast, per il collegamento di telefono o tablet Android.

Segnaliamo Sony A80L 55″ del 2023 come una delle più convenienti smart TV del momento sul mercato, con pannello LG e sistema operativo Google.

Il Sony BRAVIA X72K è uno degli ultimi ottimi modelli di fascia media Sony con Android TV ancora in circolazione. In questa TV da 43″ la risoluzione del pannello LCD è 4K UHD ed è dotata di audio Dolby e ingressi HDMI 2.0.
Se cercate altre proposte interessanti dall’ottimo rapporto qualità/prezzo vi consigliamo di controllare le migliori smart TV TCL.

Se il prezzo del Sony A94K vi sembra fuori portata, valutate il Sony BRAVIA KD 43″ X81K, ottima scelta per gamer, audiofili dotati di impianto (sul fronte ascolto wireless non è il migliore) e appassionati di cinema. Il prezzo è conveniente rispetto ad altre TV perché il contrasto non è elevatissimo e se lo posizionate in una stanza luminosa la visione non sarà ottima. A parte questi piccoli difetti, c’è il supporto ai contenuti HDR, l’angolo di visione è ampio, la qualità video è omogenea e ben gestita, anche nella visione di match sportivi e nel gioco.

Miglior prezzo: TCL 

La smart TV TCL S5400AF 32″ del 2023 ha un ottimo rapporto qualità/prezzo, come praticamente tutte quelle del marchio. Ha una risoluzione Full HD e Micro dimming per sopperire ai difetti tipici del pannello LED. I contro? Il Wi-Fi non è di standard troppo adeguato per lo streaming ad alta risoluzione, le porte non sono moltissime (poca versatilità) e l’audio ha bisogno di essere amplificato.

La TCL P639 offre una diagonale di ben 75 pollici, a un prezzo davvero ottimo. Il maxi schermo è allettante per chi cercasse uno schermo da rendere centro d’intrattenimento, perché presenta alcune caratteristiche positive sia per il cinema a casa che per chi gioca, grazie alle porte HDMI 2.1ALLM (Auto Low Latency Mode), supporto ai formati HDR 10 e Dolby Audio e software Game Master di TCL. 

Le migliori economiche

Le smart TV di Xiaomi e quelle TCL offrono televisori entry-level molto competitivi, perché per il prezzo davvero conveniente possono raggiungere anche la risoluzione 4K UHD con HDMI 2.1 e supporto ad HDR su modelli di 55 pollici. Naturalmente la tecnologia è sempre su base LED.

Lo Xiaomi F2 43″ è un altro televisore interessante, con il sistema operativo di Amazon Fire TV, che è basato su Android. Non avrete problemi, perché è lo stesso sistema operativo delle celebri smart TV box per anni vendute da Amazon. 
Chiudiamo con un carosello delle migliori Android e Google TV di TCL, con fasce di prezzo diverse ma tutte incredibilmente convenienti. 

Android TV VS Google TV

Come accennato, Google TV è l’erede di Android TV e negli anni dovrebbe sostituire in toto il software. Si propone di continuare la trasformazione della nostra smart TV sempre di più in un home assistant a tutti gli effetti, al cui comando vocale “Okay Google” potremo chiedere consigli su cosa guardare stasera, o di mostrarci cosa stanno inquadrando le videocamere di sorveglianza puntate sull’ingresso dietro casa. Questa trasformazione segue il trend capitanato soprattutto da LG, le cui TV sono collegate anche agli elettrodomestici connessi alla rete Wi-Fi di casa.Google TV Proprio questa è la differenza più grande: Google terrà per sé il potere di decidere cosa consigliare agli utenti, cioè gli spazi pubblicitari, che già dall’anno scorso ha iniziato a occupare (sezione “Per te”) in base ai risultati della profilazione analitica eseguita tramite l’osservazione delle attività svolte con l’account Google dall’utente sulla smart TV. Per questo, se per noi cambia solo che Google ottiene un ulteriore terreno di studio delle nostre abitudini, il Google TV rappresenta invece un passo indietro per i singoli produttori di smart TV, che perdono uno spazio di brandizzazione del software e potere sulla pubblicità in generale. Una delle novità sempre dell’anno scorso è che si è cominciato a vedere annunci pubblicitari legati ad attività commerciali presenti sul territorio locale, oltre a ricevere consigli di visione, ad esempio, di film.
TCL, uno dei maggiori partner commerciali di Google TV insieme a Sony, ha iniziato a chiedere alla sua utenza di creare un account TCL, per quanto meno condividere con Google la possibilità di profilare le abitudini del pubblico. 
Per le ragioni illustrate, probabilmente il futuro immediato riserva il potenziamento dei sistemi operativi proprietari concorrenti da parte di aziende come Hisense (con il suo SO VIDAA) e Panasonic (myHome Screen), anche se in questo momento rappresentano una nicchia che nutre il mercato (fortunatamente per il consumatore) ancora tutto sommato concorrenziale.

Vantaggi delle smart TV Android

  • Maggiori possibilità di personalizzazione da parte dei produttori;
  • Possibilità di disabilitare la pubblicità;
  • Prezzo spesso minore rispetto a Google TV con lo stesso equipaggiamento fisico, in quanto tecnologia che il mercato vuole abbandonare;
  • Accesso all’universo app Google Play Store, con conseguente più ampia selezione delle app disponibili;
  • Dove presente, il modulo Chromecast, per trasmettere su maxischermo i contenuti da smartphone o tablet;
  • Google Assistant già integrato per il controllo vocale. Gli utenti fedeli ad Alexa dovranno verificare di volta in volta se anche lei è integrata, oppure se va fatto qualcosa di specifico per poterla attivare.

Svantaggi delle smart TV Android

  • Non esistono ancora dichiarazioni da parte di Google su come verrà gestita l’estinzione software degli Android TV, di cui il mercato è ancora pieno;
  • Se non avete un account Google non potete utilizzarle al meglio;
  • La fluidità del menù dipende anche dal produttore e dal modello specifico. In questo senso, i menu delle TV Android economiche potrebbero essere poco reattivi;
  • In alcuni casi, per mantenere basso il prezzo d’acquisto della TV Android vengono stretti degli accordi per “contenuti suggeriti”, cioè pubblicità;
  • Un profilo bambini, creato sotto il controllo dei genitori. Per usarlo, anche i figli devono disporre di un loro account Google o di un profilo gestito con l’app di parental control Family Link;
  • Anche i bambini riceveranno pubblicità, ma non annunci personalizzati, perché non verranno profilati;
  • Molte Android TV supportano l’app Disney+, ma non la visione con Dolby Atmos.

Domande frequenti sulle Android TV

Quali sono i migliori brand di TV Android?

Attori sul mercato diversi da LG e Samsung comprano dai citati leader coreani i pannelli, mentre stringono accordi con Google per il sistema operativo. Quando ci chiediamo quale TV Android comprare stiamo confrontando le migliori TV di:

  • Sony, dal catalogo più interessante in assoluto dal punto di vista qualità audio, video (in certi casi migliore di LG e Samsung) e accoppiata con PS5, ma dal 2021 raramente include televisori che non siano Google TV;
  • TCL, dal catalogo più vasto e accattivante dal punto di vista rapporto qualità/prezzo;
  • Philips, che nel 2022 ha garantito ai possessori di Android TV Philips vecchie fino a 3 anni la possibilità di avanzare il sistema operativo alla versione 11, dalla 9. Questo per dire che l’azienda non abbandona l’utenza dal punto di vista software dopo l’acquisto;
  • Panasonic, che nonostante non spicchi per l’eccellenza tecnologica, offre Android TV dotate di tecnologia premium, come Dolby Vision e HDR10+;
  • Xiaomi, dai prodotti piuttosto economici, ma dal design curato;
  • Hisense, ha abbandonato Android TV per Google TV in tutti i televisori presentati al mercato a partire da 2 anni fa. In ogni caso, i suoi prodotti hanno un buon rapporto qualità-prezzo, anche se questo è migliore quando decidiamo di abbandonare Android TV per VIDAA;
  • Altri minori, come Sharp.

Nel caso di Android TV e Google TV OLED questi televisori sono spesso più costosi rispetto a modelli di fascia media LG e Samsung, perché tutte queste aziende comprano proprio da loro il pannello, mentre il software viene acquistato da Google e, dove possibile, personalizzato. Ad ogni modo, esistono specifici modelli di TV Android molto competitivi sul mercato.

Si può usare Android TV senza account Google?

Se non si usa un account Google per accedere all’Android TV o alla Google TV, le funzioni disponibili saranno molto limitate, principalmente perché non si avrà l’accesso al Play Store per installare le app. Inoltre, l’account Google tiene in memoria tutti i preferiti e la cronologia.
Le funzioni disponibili senza il login con Google dipenderanno dal singolo brand, ad esempio con le Android TV Sony, che come abbiamo spiegato nella nostra guida sono le migliori TV Android, potrete accedere alle funzioni di ricerca vocale Google, Google Cast, navigazione Internet via browser e YouTube. Altri brand, invece, per sbloccare certe funzioni richiedono la creazione di un account con la loro azienda.

Esiste l'Android TV per Apple?

Alcune Android TV e Google TV sono compatibili anche con Apple, ma il livello di compatibilità varia da modello a modello. Tra le migliori Android TV da noi selezionate nella nostra guida, è più probabile che siano quelle dal prezzo più elevato ad aver curato queste esigenze.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato