I migliori aspirapolvere Electrolux del 2024

Confronta i migliori aspirapolvere Electrolux del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

pskmegastore
201,64 €
amazon
206,25 €
amazon
169,99 €
amazon
117,99 €
amazon
52,49 €
sferaufficio
209,83 €
epriceit
216,66 €
elettrostar
139,90 €
ecoprice
95,16 €
idaap
230,77 €
amazon
237,12 €

Dati tecnici

Potenza

600 W

650 W

600 W

750 W

600 W

Livelli potenza

4 + auto

4 + auto

4

Sistema di raccolta

Con sacco

Con sacco

Con sacco

Senza sacco, monociclonico

Senza sacco, monociclonico

Capienza sacco/serbatoio

3,5 l

3,5 l

3,5 l

1,8 l

1,1 l

Tipo filtro

EPA 12

EPA 12

HEPA 13

Ad alta efficienza

EPA 10

Spazzole

Pavimenti delicati, Multisuperficie non motorizzata

Pavimenti delicati, Imbottiti motorizzata, Multisuperficie non motorizzata

Pavimenti delicati, Multisuperficie non motorizzata

Imbottiti motorizzata, Multisuperficie non motorizzata

Multisuperficie non motorizzata

Bocchette

Lancia, Imbottiti, Pennello

Lancia, Pennello

Lancia, Imbottiti, Pennello

Lancia, Imbottiti, Pennello

Lancia, Imbottiti, Pennello

Raggio d'azione

12 m

7,5 m

12 m

7 m

7,8 m

Rumorosità

57 dB

80 dB

57 dB

80 dB

78 dB

Dimensioni (A x L x P)

24,6 x 30 x 44,2 cm

23 x 29 x 42 cm

23,8 x 30 x 44,2 cm

31 x 35 x 41,5 cm

26 x 29 x 40 cm

Peso

5 kg

3,7 kg

5 kg

4,5 kg

4,5 kg

Punti forti

55% di plastica riciclata

Sacchetto ad elevata capacità

Consumi molto bassi (21,8 kWh/anno)

Accessori anche per rimuovere i peli

Dimensioni compatte

Modalità "Smart" per la potenza aspirante ideale

Potenza regolabile in continuo

Adattamento automatico della potenza alla superficie

Leggero e maneggevole

Serbatoio senza sacco

Estremamente silenzioso

Buon sistema filtrante

Realizzato con il 75% di plastica riciclata

Buona potenza aspirante

Potenza regolabile in continuo

Leggero in rapporto alla stazza

Con filtro HEPA

Ideale per piccole abitazioni

Punti deboli

Filtro non HEPA

Raggio d'azione un po' limitato

Filtro non HEPA

Il filtro non è HEPA

Bassa potenza aspirante

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Gli aspirapolvere Electrolux

Scegliere un buon aspirapolvere per sé e per la propria casa, oggi, non è impresa così facile, almeno qualora lo si voglia fare con una minima cognizione di causa: ci sono infiniti modelli disponibili, dai prezzi molto diversi e molto variamente accessoriati. Per non parlare della grande dicotomia: aspirapolvere con sacco e senza sacco.
Aspirapolvere ElectroluxVolendo fare un piccolissimo passo indietro, vi invitiamo a riflettere se non sia piuttosto più adatto alle vostre esigenze un altro tipo di apparecchio aspirante, come una scopa elettrica, una scopa elettrica senza fili oppure addirittura un robot aspirapolvere. Leggete le nostre guide all’acquisto: vi aiuteranno a capire quale possa essere effettivamente la macchina aspirante migliore per voi.
Se siete certi di volere proprio un aspirapolvere a traino, una delle prime domande che probabilmente vi farete sarà “di che marca lo prendo?”. Con questa pagina vogliamo dare una risposta almeno parziale a questa domanda esponendo caratteristiche, pregi e difetti degli aspirapolvere Electrolux, un marchio che merita senza dubbio di essere preso in considerazione. Vediamo perché.

Le linee degli aspirapolvere Electrolux

Il marchio svedese Electrolux produce sia aspirapolvere a sacco, sia ciclonici, proponendo modelli molto ricercati in entrambe queste famiglie. Le linee di prodotto sono diverse in entrambi i sottogruppi: vediamole qui di seguito.

Con sacco

Gli aspirapolvere Electrolux con sacco sono accomunati da alcune caratteristiche. Innanzitutto la capacità dei sacchetti utilizzati, che è molto alta: si va da un minimo di 3 l ad un massimo di ben 5. È elevata anche la capacità aspirante, infatti l’efficienza sui tappeti, notoriamente più difficili da aspirare, è molto elevata rispetto alla media di mercato.Aspirapolvere Electrolux con saccoPer quanto riguarda le differenze tra le diverse linee di prodotto, possiamo così riassumerle:

  • Pure D9: sacco da 5 l, consumo annuo compreso tra 9,9 e 21,3 kWh, cavo da 9 m, rumorosità 69 dB;
  • UltraSilencer: sacco da 3,5 l, consumo annuo compreso tra 21,3 e 24,4 kWh, cavo da 9 m, rumorosità 58 dB;
  • SilentPerformer: sacco da 3,5 l, consumo annuo 21,5 kWh, cavo da 9 m, rumorosità 70 dB, controllo potenza e indicatore sacco meccanici;
  • PowerForce: sacco da 3,5 l, consumo annuo 27,5 kWh, cavo da 6 m, rumorosità 76 dB, controllo potenza e indicatore sacco meccanici;
  • EasyGo: sacco da 3 l, consumo annuo 28 kWh, cavo da 5 m, rumorosità 80 dB, controllo potenza e indicatore sacco meccanici.

Senza sacco

I modelli Electrolux senza sacco o ciclonici sono accomunati da consumi compresi tra i 20 e i 28 kWh/anno, senza eccezioni. Per il resto, le linee di prodotto sono quattro:

  • UltraFlex: consumo annuo 21,5 kWh, cavo lungo 9 m, controllo potenza meccanico, rumorosità 74 dB;
  • SilentPerformer Cyclonic: consumo annuo 26,4 kWh, cavo lungo 6 m, controllo potenza meccanico, rumorosità 72 dB;
  • Ease C4: consumo annuo 28 kWh, cavo lungo 5 m, controllo potenza meccanico, rumorosità 80 dB;
  • Pure C9: consumo annuo 24,3 kWh, cavo lungo 9 m, controllo potenza meccanico, rumorosità 72 dB.

Aspirapolvere Electrolux senza saccoVa detto che la gamma degli aspirapolvere senza sacco è più ridotta rispetto a quella con sacco, ha consumi mediamente più alti e anche il livello di rumore prodotto è superiore.

Altre diciture

I nomi degli aspirapolvere Electrolux si compongono tipicamente del nome della linea prodotto unitamente al codice del modello. In taluni casi figurano anche altre diciture che danno un’ulteriore informazione sulle caratteristiche del prodotto. Queste sono:

  • Green: contraddistingue i modelli realizzati in plastiche riciclate;
  • Animal: indica i modelli attrezzati col kit Animal Care, comprendente spazzola e minispazzola motorizzate oltre a sacchetto o filtro antiodore;
  • Allergy: contraddistingue i modelli con un sistema filtrante particolarmente efficace contro gli allergeni (con filtri HEPA o sacchetti equivalenti);
  • Parkett: intuitivamente, indica quei modelli dotati di spazzola delicata per i pavimenti in legno.

Gli aspirapolvere Electrolux e la concorrenza

Dopo aver visto in panoramica le caratteristiche degli aspirapolvere Electrolux, la cosa interessante è rapportarle al resto dell’offerta attuale sul mercato. Per fare questo confronto seguiremo la traccia dei cinque fattori che abbiamo individuato come fondamentali nella scelta di un aspirapolvere: questo ci permetterà di evidenziare punti di forza e punti deboli del marchio Electrolux.

1. Struttura

In generale, la cura nella progettazione è uno degli elementi distintivi degli aspirapolvere Electrolux, sia con sacco che senza. Non è ovviamente solo una questione di design, sebbene anche questo abbia un suo appeal: il marchio investe attivamente nella ricerca di soluzioni orientate alla praticità e all’efficienza.Aspirapolvere Electrolux estrazione sacchettoUn esempio: i sistemi di sganciamento del sacco pieno o di svuotamento del serbatoio ciclonico sono studiati per ridurre al massimo la dispersione di polvere nell’ambiente e il contatto con lo sporco. Questa cura costituisce chiaramente un vantaggio, ad esempio, rispetto a produttori più concentrati su modelli “low cost”, e colloca Electrolux nel novero dei brand di gamma più alta.

2. Spazzole e bocchette

La dotazione “di base” degli aspirapolvere Electrolux è quella “standard”: comprende la spazzola multisuperficie non motorizzata, la bocchetta 3 in 1 o 2 in 1, convertibile in bocchetta per imbottiti, la bocchetta a pennello o a lancia, e in molti casi anche la spazzola delicata per parquet. Le spazzole motorizzate si trovano invece quasi esclusivamente sui modelli “Animal”, pensati appunto per la rimozione dei peli di cani e gatti.Aspirapolvere Electrolux bocchetta 3 in 1L’offerta è dunque abbastanza allineata alla media di mercato, con la nota di spicco appunto per la bocchetta convertibile: chiusa è una bocchetta a lancia, aperta è una bocchetta per imbottiti.

3. Consumi e prestazioni

In quanto a consumi, abbiamo visto che il discorso cambia abbastanza a seconda che si parli di modelli ciclonici o con sacco. Tutti i modelli Electrolux sono saldamente al di sotto della soglia dei 30 kWh/anno, ma mentre gli aspirapolvere senza sacco si aggirano sui 25 kWh/anno, quelli con sacchetto ottengono consumi anche di molto minori, fino ai 9,9 kWh/anno appena di alcuni modelli. Nel caso di questi modelli siamo di fronte ad alcuni dei migliori dati sul mercato: l’attenzione ai consumi è uno dei punti di forza di questo brand.
La qualità rimane alta anche quando andiamo a considerare le prestazioni: una buona potenza di aspirazione si riscontra in tutti i modelli, con un grande numero di macchine che ottengono ottimi risultati anche sui tappeti.

4. Serbatoio

Anche considerando le dimensioni e le caratteristiche dei serbatoi o sacchetti degli aspirapolvere Electrolux possiamo segnare un punto a favore rispetto alla media di mercato.
I modelli a sacco offrono infatti una capacità decisamente sopra la media: anche i modelli meno capienti offrono infatti sacchetti da 3,5 l, mentre i più capaci arrivano a ben 5 l. Va bene anche tra i modelli ciclonici, che per loro natura non possono competere con quelli a sacco: si va da 1,1 l dei modelli compatti a quasi 3 l per quelli più grandi, un dato questo particolarmente buono.Aspirapolvere Electrolux sacchettoÈ molto curato anche l’aspetto tecnologico: nei modelli ciclonici Electrolux si pregia di utilizzare soluzioni proprie per implementare questo tipo di tecnologia, senza insomma ridursi a copiare quanto proposto da altri marchi, mentre in quelli a sacco l’attenzione è rivolta sia a semplificare al massimo l’operazione di sostituzione del sacco pieno, sia ad integrare al massimo il sacchetto stesso nel sistema filtrante, adottando sacchi studiati per funzionare essi stessi come filtro.

5. Filtrazione

Quanto appena detto ci conduce direttamente all’ultimo argomento, ovvero la capacità filtrante. L’uso di filtri HEPA non è in realtà particolarmente diffuso tra i modelli Electrolux, sebbene questo non comporti una perdita in efficienza filtrante. Gli unici modelli attrezzati per la filtrazione anche delle polveri più sottili sono quelli denominati “Allergy”, che montano per l’appunto filtri HEPA oppure sacchetti antiallergici.Aspirapolvere Electrolux filtro HEPALa prestazione filtrante risulta dunque in linea con gli altri produttori di fascia alta, mentre la massima efficienza filtrante è limitata ad alcuni modelli.

I concorrenti di Electrolux

Abbiamo sino ad ora fatto solamente considerazioni generiche sull’offerta del mercato, ma è interessante anche capire quali siano i marchi effettivamente in concorrenza con Electrolux, piazzati cioè nella stessa fascia di mercato (quella medio-alta).
Tra i competitor di alta gamma non possiamo non menzionare prima di tutti Miele, il marchio tedesco riconosciuto per la qualità e durevolezza dei suoi modelli, che come Electrolux è molto impegnato nella produzione di aspirapolvere a sacco di elevata qualità.
Un’altra menzione spetta invece a Rowenta, marchio anche questo tedesco maggiormente impegnato nella fascia media del mercato, sebbene proponga anche alcuni modelli di alta gamma. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un produttore di aspirapolvere di entrambe le tipologie (ciclonici e con sacco) attento alla praticità e alla qualità del prodotto.

Le domande più frequenti sugli aspirapolvere Electrolux

Quanto costano gli aspirapolvere Electrolux?

Come è lecito aspettarsi, avendo più volte ribadito come il marchio Electrolux si collochi nella fascia medio-alta del mercato, i prezzi al dettaglio degli aspirapolvere del brand svedese non sono tra i più economici. Indicativamente questi vanno dagli 80 € circa dei modelli più semplici e compatti, fino ai quasi 400 € dei modelli “ammiragli”. Per fare un paragone con un brand di fascia bassa, in questo caso i prezzi vanno solitamente dai 40 € circa fino ai 120 € o poco più.

Qual è il miglior aspirapolvere Electrolux per parquet?

Tra i tanti modelli disponibili, per il parquet e per i pavimenti delicati in genere è meglio sceglierne uno che abbia in dotazione l’apposita spazzola leggera e delicata che non lascia righe e graffi. Un modello che possiamo suggerire è l’Electrolux ZSPParkett Silent Performer.

Qual è il miglior aspirapolvere Electrolux per i peli di animali?

Per rimuovere efficacemente i peli lasciati dagli animali domestici su tappeti e imbottiti è necessario un aspirapolvere con spazzola motorizzata per i tappeti e con una bocchetta più piccola, sempre motorizzata, per trattare poltrone e divani.

Qual è il miglior aspirapolvere Electrolux per gli allergici?

Chi soffre di riniti allergiche causate dai pollini stagionali, dagli acari della polvere o dal pelo degli animali ha bisogno di un aspirapolvere che rimuova efficacemente dalle superfici anche gli allergeni responsabili di queste reazioni allergiche, oltre alla semplice polvere. Un ottimo modello con filtro HEPA e sacchetto antiallergico è ad esempio l’Electrolux EUS8ALRGY.

Dove posso comprare un aspirapolvere Electrolux?

Per acquistare un aspirapolvere oggi il consumatore ha a disposizione sostanzialmente due canali: la rivendita al dettaglio oppure l’acquisto online. Entrambe le opzioni offrono vantaggi e svantaggi:

  • In negozio: aspirapolvere subito disponibile da portare a casa ed è possibile toccarlo con mano prima dell’acquisto. Di contro, la selezione di modelli è limitata;
  • Online: selezione completa di modelli e prezzi spesso inferiori al negozio. Di contro, non si può toccare il prodotto prima dell’acquisto e bisogna attendere i tempi di consegna.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato