I migliori lavapavimenti a vapore del 2023

Confronta i migliori lavapavimenti a vapore del 2023 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Indors
559,00 €
Unieuro
136,00 €
Tooselling
479,20 €
Amazon
99,60 €
Supermedia
86,99 €
Amazon
585,23 €
Monclick
148,99 €
Sfera Ufficio
493,32 €
Sfera Ufficio
119,64 €
Elettro casa
86,99 €
Prezzo Forte
595,15 €
Euronics
150,90 €
Amazon
520,98 €
Digital Bay Shop
129,49 €
Unieuro
89,00 €
freeshop
604,90 €
Supermedia
157,90 €
Agrieuro
520,98 €
Euronics
133,90 €
Amazon
90,00 €
Yeppon
651,69 €
Amazon
186,32 €
freeshop
591,90 €
Agrieuro
135,94 €
Prezzo Forte
91,92 €

Dati tecnici

Aspirazione

Assorbimento

2.200 W

1.500 W

2.200 W

1.900 W

1.500 W

Pressione vapore

6 bar

4 bar

4 bar

3,5 bar

5 bar

Pronto vapore

5 min

2 min

5 min

30 sec

7 min

Regolazione vapore

3 programmi

Continua

5 scatti

3 scatti

Continua

Capacità serbatoio/caldaia

0,8 l

2 l

0,5 l

1 l

1,6 l

Spazzola pavimenti

Multisuperficie, Parquet

Pavimenti duri, soletta tappeti

Pavimenti duri, inserti tappeti

Pavimenti duri

Pavimenti duri

Bocchette

Lancia/pennello, tergivetri/imbottiti, imbottiti motorizzata

Tergivetri/imbottiti

2 tergivetri, 1 imbottiti

Superfici dure/imbottiti

Tergivetri/imbottiti

Ugelli

1 concentratore, 3 spazzole tonde

1 concentratore, 2 spazzole tonde, 1 spazzola fughe

2 concentratori, 4 spazzole tonde

1 concentratore, 1 spazzola tonda

3 concentratori, 2 spazzole tonde

Peso

10 kg

5 kg

9,4 kg

3,1 kg

5,4 kg

Punti forti

Anche aspirapolvere

Autonomia illimitata grazie al serbatoio a riempimento continuo

Autonomia illimitata

Autonomia illimitata

Buon numero di accessori

Veloce a scaldarsi

Ampio numero di accessori in dotazione

Veloce a scaldarsi

Pulisce fino a 75 m² con 1 litro

1 ora di autonomia con un pieno

Si può rabboccare senza attesa

Peso piuttosto contenuto

Molti accessori in dotazione

Buona dotazione di accessori

Buona pressione

Ideale per soggetti allergici

Compatto e maneggevole

Facile da utilizzare grazie al manuale dettagliato

Con filtro anticalcare

Molto versatile grazie ai tanti accessori

Vapore pronto in 30 secondi

Adatto a superfici delicate e imbottiti

Asciuga i pavimenti dopo l'igienizzazione

Punti deboli

Prezzo alto

Il vano accessori non contiene tutti gli elementi

Prezzo alto

No rabbocco continuo

Pesante rispetto agli altri lavapavimenti a vapore

Peso del prodotto elevato

Non estremamente preciso negli angoli

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il lavapavimenti a vapore

Molti consumatori prediligono l’uso del vapore per la pulizia dei pavimenti e di altre superfici della casa: questa popolarità è dovuta interamente alle proprietà igienizzanti del vapore, che non solo permette di sciogliere le macchie più ostinate senza l’uso di detersivi, ma contribuisce anche ad eliminare i batteri grazie all’elevata temperatura di emissione.Lavapavimenti a vaporeGli strumenti per la pulizia a vapore sono diversi: in questa guida all’acquisto ci occupiamo del lavapavimenti a vapore, ma vi consigliamo anche la lettura delle nostre pagine dedicate alla scopa a vapore e al pulitore a vapore per avere una panoramica completa e scegliere il prodotto più indicato per voi.
Fatta questa premessa, vediamo a quali aspetti fare attenzione per scegliere quale lavapavimenti a vapore comprare.

1. Prestazioni

Se da un lato i lavapavimenti a vapore hanno la fama di essere prodotti particolarmente ecologici, dall’altro è vero anche che i consumi di questi apparecchi, che devono scaldare e vaporizzare l’acqua, sono piuttosto elevati: per questo motivo, prima di procedere all’acquisto, è sempre bene controllare le specifiche tecniche del modello scelto e verificare che le prestazioni offerte siano commisurate alle proprie necessità. Vediamo quindi come valutare tutti i parametri relativi alle prestazioni di un lavapavimenti a vapore.

Potenza

Il primo dato da controllare è proprio la potenza, ovvero la quantità di energia elettrica assorbita per il funzionamento. I lavapavimenti a vapore hanno generalmente consumi molto elevati, con un assorbimento superiore ai 1.000 W: i modelli più potenti arrivano a 2.000 W, anche se più comunemente la potenza si aggira intorno ai 1.500 W.Lavapavimenti a vapore potenzaQuesto se abbiamo a che vedere con dei lavapavimenti a vapore “puri”: se invece si tratta di un modello multifunzione, ovvero con funzione aspirapolvere, i consumi complessivi possono anche superare i 2.300 W.
Al di là dell’impatto sulla bolletta, la potenza è importante da considerare perché è in relazione diretta con le tempistiche di preparazione del vapore e con la potenza aspirante nei modelli 2 in 1: maggiore il wattaggio, infatti, più rapidamente la macchina è pronta all’uso e più forte è l’aspirazione.

Pressione del vapore

Importante da considerare è anche la pressione del vapore erogato, in quanto, insieme alla temperatura, è ciò che determina l’efficacia del lavapavimenti contro lo sporco. Maggiore è infatti la pressione, più fine e abbondante è il vapore emesso e più facilmente si riescono a sciogliere le macchie anche con poche passate.Lavapavimenti a vapore pressioneI modelli di lavapavimenti a vapore per uso domestico hanno generalmente una pressione compresa tra 3,5 e 6 bar: considerate dunque nella scelta che tipo di sporco tratterete con il lavapavimenti a vapore. Per pulizie “normali”, che non comprendano macchie o incrostazioni particolarmente sedimentate, un vaporetto da 4 bar è più che sufficiente. Se invece vi serve una macchina per pulire di tutto, dai sanitari incrostati di calcare a forni e fornelli unti e sporcati da un uso molto intenso, allora meglio orientarsi su una macchina da almeno 5 bar.

Tempi di riscaldamento

I tempi necessari per cominciare a produrre vapore si aggirano in genere intorno ai 6 minuti nei modelli a caldaia e a non più di 2 minuti nei modelli con generatore di vapore.

Regolazione del vapore

Non tutti i pavimenti sono adatti ad essere trattati col vapore, seppur molto fine: specialmente chi abbia intenzione di pulire superfici delicate come il parquet o i pavimenti in laminato dovrebbe optare per un modello con regolazione del vapore emesso, onde evitare che il legno o altri materiali delicati assorbano troppa umidità e si deformino. Lavapavimenti a vapore regolazione vaporeUn sistema di regolazione del vapore può essere chiaramente utile anche in senso opposto, per esempio per intensificare l’emissione in caso di sporco ostinato e particolarmente difficile da rimuovere.Lavapavimenti a vapore programmiNei modelli più sofisticati la regolazione può essere facilitata da dei veri e propri programmi di pulizia: è possibile cioè selezionare sul pannello comandi la superficie da pulire e la macchina provvede in automatico ad erogare la quantità di vapore necessaria. 

Aspirazione

Come abbiamo detto, alcuni lavapavimenti a vapore sono multifunzione e possono fungere anche da aspirapolvere. Questo consente di velocizzare ancor di più le pulizie domestiche e di coniugare due funzioni in un unico apparecchio. Lavapavimenti a vapore multifunzioneEssendo strumenti votati all’igienizzazione profonda, non è raro che questo tipo di lavapavimenti a vapore sia equipaggiato con un sistema filtrante di elevata qualità, che coniuga filtri HEPA (ad alta efficienza contro il microparticolato e gli allergeni) con la filtrazione ad acqua, facile da scaricare direttamente nel WC senza dispersione di polvere.

2. Gestione dell’acqua

L’unico “detersivo” necessario al funzionamento del lavapavimenti a vapore è l’acqua: vediamo allora quali sono gli aspetti relativi alla gestione dell’acqua che suggeriamo di valutare prima dell’acquisto di un lavapavimenti a vapore.

Autonomia

Abbiamo detto che esistono due tipi di lavapavimenti a vapore: quelli con caldaia e quelli con generatore di vapore.
Nel primo caso l’acqua deve essere versata direttamente nella caldaia, all’interno della quale si trova una resistenza: questa porta a ebollizione l’acqua trasformandola in vapore e aumentando così notevolmente la pressione all’interno della caldaia.Lavapavimenti a vapore caldaiaCon un lavapavimenti a vapore di questo tipo è impossibile rabboccare l’acqua all’interno della caldaia, perché una volta che l’acqua si sia esaurita è necessario aspettare che la caldaia si sia completamente raffreddata prima di poter caricare altra acqua.
In questi casi verificare la capacità del serbatoio è importante, perché questa determina l’autonomia del prodotto. La capacità della caldaia in questi modelli si aggira in media intorno a 1,5 l.Lavapavimenti a vapore serbatoio estraibileNei modelli con generatore di vapore l’acqua viene invece versata in un normale serbatoio di plastica, spesso estraibile: solo una piccola quantità alla volta viene inviata al generatore di vapore e da questo evaporata molto velocemente. È possibile in questi casi rabboccare in qualunque momento il serbatoio rendendo l’autonomia del lavapavimenti a vapore di fatto illimitata.

Sistemi anticalcare

Trattandosi di apparecchi che funzionano ad acqua, se non sottoposti ad una pulizia regolare i lavapavimenti a vapore possono essere soggetti a formazioni di calcare che incidono sull’efficienza dello strumento. Normalmente questi strumenti non sono equipaggiati con filtri che aiutino ad eliminare i minerali dall’acqua, pertanto, se il vostro acquedotto fornisce acqua molto “dura”, potreste considerare di usare col vostro lavapavimenti a vapore anche o esclusivamente acqua demineralizzata.
Le indicazioni per la pulizia della caldaia e degli ugelli sono solitamente riportate sul libretto di istruzioni e vanno seguite con precisione, sia per quanto riguarda il procedimento in sé, sia per quanto riguarda gli intervalli tra una pulizia e l’altra.
In generale, per mantenere questo tipo di prodotti liberi dal calcare è sufficiente un trattamento periodico con un apposito additivo anticalcare: molti produttori includono nella confezione o comunque commercializzano soluzioni anticalcare compatibili con i propri lavapavimenti a vapore. Sono comunque facilmente reperibili anche nei supermercati o sui principali e-commerce.

3. Spazzole e bocchette

Proprio come per un comune aspirapolvere, anche del lavapavimenti a vapore vanno considerati il numero e il tipo delle spazzole e bocchette incluse, poiché quanto più è vario l’assortimento, tanto maggiore è il numero delle superfici che possono essere trattate.Lavapavimenti a vapore accessoriSe dotato degli ugelli necessari, con un lavapavimenti a vapore è infatti possibile sciogliere lo sporco anche in tutte quelle zone della casa non facilmente trattabili con un semplice panno umido, come ad esempio fughe delle piastrelle, fornelli, finestre, specchi, interstizi e tappeti.
Vediamo quindi quali sono gli accessori più comuni da trovare in dotazione e a che cosa servano:

  • Tubo di prolunga: un accessorio fondamentale per raggiungere qualsiasi angolo della casa senza arrampicarsi su una scala;
  • Spazzola per pavimenti: classica spazzola rettangolare per pulire velocemente i pavimenti. Talvolta è affiancata da una spazzola più piccola per raggiungere gli angoli o per passare più facilmente sotto mobili e divani;
  • Spazzolino rotondo: grazie alle setole di questo accessorio è possibile grattare via le incrostazioni. Spesso si trova in dotazione anche uno spazzolino più piccolo da utilizzare per i sanitari o sulle fughe delle piastrelle;
  • Pistola con ugello per le fessure: utile ovunque ci sia bisogno di un getto di vapore concentrato (angoli o fessure);
  • Panni: ogni modello ha in dotazione diversi panni da agganciare alle spazzole per raccogliere lo sporco sciolto dal vapore. Ci sono panni per i pavimenti e cuffie per vetri, finestre, imbottiti e materassi.

È sempre possibile acquistare separatamente altri accessori opzionali, come il tergivetri o lo scolla tappezzeria, che rendono il lavapavimenti a vapore ancor più versatile.

4. Praticità d’uso

Un fattore da non trascurare è la comodità di utilizzo del lavapavimenti a vapore.
Il primo aspetto da valutare è il peso del lavapavimenti: ricordiamo che ad esso va aggiunto il peso del pieno d’acqua, per cui, se la capacità del serbatoio è di 1,5 l, bisogna aggiungere 1,5 kg al peso del solo traino.
Nello specifico, se in casa sono presenti scale è sconsigliabile scegliere un modello che pesi più di 3 kg a vuoto. Chi invece volesse optare per un modello particolarmente potente dovrà tenere in conto che il peso potrà anche superare i 6 kg.Lavapavimenti a vapore tubo prolungaAnche le lunghezze del tubo flessibile e di quello rigido sono importanti, perché quanto più questi sono lunghi, tanto più facilmente permettono di raggiungere superfici in alto o nascoste senza bisogno di sollevare il traino con l’altra mano. Questi dati non sono normalmente riportati singolarmente tra i dettagli tecnici del prodotto: troverete al massimo l’indicazione del raggio d’azione e/o la lunghezza del cavo di alimentazione. Per questo motivo sarebbe consigliabile recarsi in un negozio ed esaminare di persona il modello scelto prima di procedere all’acquisto.

Le domande più frequenti sul lavapavimenti a vapore

Quali sono le migliori marche di lavapavimenti a vapore?

Il nome Vaporetto, termine spesso utilizzato per indicare i lavapavimenti a vapore, è in realtà il nome del primo modello di lavapavimenti a vapore della Polti, storico marchio italiano divenuto famoso grazie alla commercializzazione del primo ferro da stiro a caldaia (la celebre Vaporella) e passato poi alla produzione di pulitori a vapore. Ad oggi Polti è leader nel settore assieme a Kärcher, azienda tedesca fino a qualche anno fa poco conosciuta sul mercato italiano, ma che negli ultimi anni ha conquistato una fetta di mercato sempre maggiore.
Dovendo consigliare su quale marca orientarsi suggeriremmo una di queste due senza esitazione, ma esistono anche modelli prodotti da altri brand che possono essere altrettanto efficaci. Citiamo ad esempio Ariete e Ribitech, entrambe sempre Made in Italy, oppure H.Koening e Clatronic tra i brand esteri.

Quanto costa un lavapavimenti a vapore?

Il prezzo di un lavapavimenti a vapore può variare da circa 70 a oltre 600 €, per quanto la maggior parte dei modelli si attesti nella fascia di prezzo intermedia con un costo compreso tra i 100 e i 300 €. In termini di prestazioni offerte, un lavapavimenti economico difficilmente è in grado di competere con uno di fascia di prezzo alta, anche perché questi ultimi sono spesso multifunzione e fungono anche da aspirapolvere.
Per chi soffrisse di allergie, abbia bambini piccoli che gattonino sul pavimento o desideri in generale una casa pulita a fondo e igienizzata può essere sensato un investimento più cospicuo per acquistare un lavapavimenti a vapore particolarmente versatile e ricco di accessori, mentre chi volesse servirsene per pulire principalmente pavimenti piastrellati, ceramica e acciaio può optare anche per un modello di fascia di prezzo più bassa.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Lavapavimenti a vapore

  1. Domanda di carla tropia | 31.08.2019 23:49

    Ho due stanze con moquette. Quale lavapavimenti a vapore mi consigliate? Fascia prezzo 200-300 euro

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 05.09.2019 09:01

      Ti possiamo consigliare il Polti Vaporetto Pro 80.

  2. Domanda di Luisa | 30.05.2019 21:25

    Buongiorno, vorrei sapere qual’e’ il modello migliore per la pulizia dei vetri. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 31.05.2019 08:52

      Per pavimenti e vetri ti consigliamo la scopa a vapore Polti Vaporetto SV 440 Double.

  3. Domanda di maria Cristina | 29.04.2019 20:51

    Buongiorno io cerco un buon prodotto di fascia medio o alta che aspira bene la polvere e lavi i pavimenti a vapore tipo i bagni.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 30.04.2019 09:10

      Volendo restare in una fascia di prezzo media ti consigliamo il Polti Vaporetto Smart 100_T.

  4. Domanda di Sara | 20.11.2018 17:11

    Salve. Per un appartamento di 100 mq con pavimenti in parquet e gres porcellanato, quale aspirapolvere che lavi anche i pavimenti consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21.11.2018 11:31

      Tutti i modelli che trovi nella tabella soprastante sono adatti al tipo di pavimento che intendi pulire. Ti consigliamo di scegliere in base al tuo budget e al numero di accessori di cui ritieni di aver bisogno.

  5. Domanda di Alessandra Foschi | 08.10.2018 16:43

    Per 90mq su un unico piano: quale pulitore a vapore con aspirapolvere integrato pratico e maneggevole? Miglior rapporto qualità prezzo. Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 09.10.2018 09:26

      Se hai bisogno di un modello con funzione di aspirazione, ti consigliamo il Polti Vaporetto Lecoaspira FAV70 Intelligence.

  6. Domanda di Michele | 27.08.2018 23:40

    appartamento di 69Mq con parquet in rovere decapato bianco non trattato.Le venature bianche si sono annerite.Quale lavapavimenti consigliate 230/330?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10.09.2018 14:36

      In quella fascia di prezzo ti consigliamo la Kärcher SC 5.

  7. Domanda di Andrea | 27.08.2018 17:42

    Un’opinione sulla Leifheit Cleantenso?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10.09.2018 11:28

      Purtroppo non abbiamo ancora avuto modo di provare questo prodotto, ma si tratta di un modello di fascia media che presenta delle buone caratteristiche tecniche.

  8. Domanda di Massimo D’Epifanio | 20.04.2018 07:53

    Salve, ho pavimento in cotto che necessita di una profonda pulizia. Meglio lavapavimenti a vapore o un prodotto tipo Karcher FC 5/Hoover floormate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20.04.2018 13:15

      Dipende dal livello di pulizia che vuoi ottenere. Se hai animali in casa o bambini piccoli, forse è preferibile un lavapavimenti a vapore, che garantisce una maggiore protezione contro i batteri.

  9. Domanda di Sonia | 11.11.2017 01:07

    Ho un pavimento in parquet di bamboo. Posso utilizzare il lavapavimenti a vapore? Quale mi consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 13.11.2017 09:52

      Il parquet di bamboo è particolarmente delicato, perciò ti sconsigliamo di effettuare una pulizia a vapore. Tuttavia potresti utilizzare un lavasciuga pavimenti di fascia medio-alta.

  10. Domanda di Mina | 07.03.2017 09:52

    Ho pavimenti in marmo pregiato levigato a piombo. Mi è stato detto di lavarli con sola acqua e nessun detersivo. Il vapore può essere controindicato?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 07.03.2017 17:21

      Non possiamo darti certezze in merito, il vapore è acqua, che viene emessa sotto forma appunto di vapore a massimo 120°, dovresti chiedere direttamente al venditore del tuo pavimento.

Il migliore
Polti Unico MCV85 Total Clean & Turbo

Polti Unico MCV85 Total Clean & Turbo

Migliore offerta: 585,23€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Polti Vaporetto Smart 100_T

Polti Vaporetto Smart 100_T

Migliore offerta: 186,32€