Le migliori macchine da caffè automatiche del 2018

Confronta le migliori macchine da caffè automatiche del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta della macchina da caffè automatica

1. Bevande

Il primo fattore da considerare nella scelta di una macchina da caffè automatica è quello che riguarda la quantità e tipologia di bevande che è possibile preparare, includendo anche la loro qualità nonché la semplicità di preparazione.
Prima di descrivere le bevande che è possibile realizzare con un apparecchio di questo tipo, tuttavia, è necessario fare una piccola premessa sulla macchina da caffè automatica: questo tipo di macchina da caffè è ad oggi considerato quello in grado di produrre il caffè dall’aroma più intenso e simile a quello del bar rispetto alle macchine da caffè a capsule e alle macchine da caffè a cialde/polvere, e il motivo di tale caratteristica è da ricercarsi nel funzionamento stesso della macchina, che descriviamo nel paragrafo a seguire.

La macinazione instantanea del caffè

Macchina da caffè automatica macinazioneLe macchine da caffè automatiche sono macchine che prevedono l’utilizzo di caffè in chicchi, e, come suggerisce il loro nome, si caratterizzano per avere un funzionamento automatico: basta schiacciare il tasto di preparazione e l’apparecchio compie da solo tutte le operazioni necessarie.
Le macchine da caffè di questa tipologia sono dotate di una macina interna che permette di macinare i chicchi di caffè immediatamente prima della preparazione della bevanda, ed ottenere così un ottimo espresso: la macinatura all’istante, infatti, assicura un aroma molto intenso e sempre fresco.
L’investimento iniziale per l’acquisto di questo tipo di macchine è più elevato ma, in una prospettiva a lungo termine, permette di risparmiare sull’acquisto della materia prima, ovvero il caffè in chicchi, che è quello più economico in commercio.
Le macchine da caffè automatiche sono l’ideale per i cultori del caffè che vogliono un apparecchio che non sporchi, che sia pratico e semplice da utilizzare sia a casa che in un ufficio, e che sia in grado di preparare un vero espresso italiano proprio come quello che si beve al bar.
Quasi tutte prevedono anche la possibilità di essere utilizzate con caffè già macinato.

La qualità del caffè

Le macchine da caffè automatiche hanno internamente una piccola pompa che indirizza l’acqua dal serbatoio alla caldaia, dove viene portata alla temperatura ideale per la preparazione del caffè. Da lì l'acqua passa nel filtro e, infine, nella tazza, sotto forma di espresso fumante.
La pressione con cui l’acqua passa attraverso il caffè è importante per ottenere una bevanda che preservi l’aroma dei chicchi e le sostanze che danno al caffè il suo caratteristico gusto intenso e corposo.
Secondo i professionisti del settore, la pressione necessaria per ottenere un buon espresso dovrebbe essere almeno di 12, meglio intorno ai 15 bar: è importante verificare questo valore al momento dell’acquisto della macchina da caffè.

Non solo espresso

Macchina da caffè automatica cappuccinoTutte le macchine da caffè automatiche sono multi-bevande, ovvero in grado di preparare il caffè espresso o lungo, la schiuma per cappuccini, latte macchiato e altre bevande a base di latte, e anche di erogare semplicemente l’acqua calda per preparare tè, tisane e infusi.
Vediamo nel dettaglio quali bevande è possibile preparare con una macchina da caffè automatica:

  • Espresso: il classico caffè espresso può essere corto o lungo, doppio o singolo. Tutte le macchine offrono queste possibilità di scelta ma, come vedremo anche nel paragrafo dedicato al fattore funzioni, in base alla sofisticatezza della macchina da caffè è possibile impostare il grado di lunghezza della bevanda, l’intensità del caffè e il grado di macinatura che si vuole dare ai chicchi inseriti nell’apparecchio. La selezione di tutte queste impostazioni permette di creare quello che potremmo definire “l’espresso su misura” dell’utilizzatore che, in base alle preferenze personali, potrà effettivamente ottenere la qualità e il gusto desiderato per il proprio caffè
  • Cappuccino: ciò che differenzia una macchina da caffè automatica dall’altra è la facilità con cui è possibile preparare la soffice e bianca schiuma di latte che può essere utilizzata per il cappuccino, per il caffè macchiato o per il latte macchiato. Alcuni modelli prevedono infatti il pannarello classico, ovvero un beccuccio che eroga vapore da inserire all’interno di una brocca contenente del latte fino a montare, manualmente, la crema desiderata. Le macchine più sofisticate includono invece un contenitore inglobato alla macchina da cui estraggono automaticamente il latte oppure un tubicino che preleva il latte da una caraffa esterna: in entrambi questi casi la preparazione del cappuccino è totalmente automatica e non richiede alcun intervento da parte dell’utente
  • Acqua calda: esiste una specifica funzione per erogare acqua già riscaldata e pronta immediatamente per essere utilizzata per preparare un infuso, una tisana o magari una camomilla

2. Struttura

Macchina da caffè automatica compattaLa struttura è un fattore importante da considerare in una macchina da caffè automatica perché descrive le misure e l’ingombro dell’apparecchio, a cui si dovrà assicurare un’adeguata collocazione.
Le macchine automatiche hanno di solito una stazza consistente, solo le più moderne vanno verso un’ottimizzazione delle misure in modo da essere più compatte e anche più accattivanti nel design, mentre quelle appartenenti a generazioni precedenti (fino a pochi anni fa in realtà) hanno tendenzialmente una stazza maggiore.
Al di là dell’aspetto legato allo spazio che avete a disposizione, può essere interessante considerare la relazione tra l’ingombro della macchina e la capacità dei suoi contenitori: una struttura particolarmente ingombrante è ad esempio più accettabile se offre il vantaggio di avere un ampio serbatoio dell’acqua, visto che maggiore è la capienza di questo, meno frequentemente dovrete riempirlo. Bisogna anche tener presente la capacità del contenitore dei chicchi, del contenitore che raccoglie i fondi di caffè scartati automaticamente dalla macchina e del vassoio che raccoglie le gocce d’acqua: se questi sono troppo piccoli, renderanno più frequenti gli interventi di manutenzione e pulizia da parte degli utilizzatori anche se, d’altro canto, permetteranno di risparmiare un po’ di spazio perché renderanno la struttura della macchina da caffè più snella e minuta.

3. Funzioni

Macchina da caffè automatica displayLe macchine da caffè automatiche sono sicuramente quelle più tecnologiche in commercio, motivo per cui possono comprendere o meno una serie di funzioni che ne ampliano la versatilità e la praticità d’uso, e che è bene valutare al momento dell’acquisto per assicurarsi una macchina che faccia al caso proprio.
Identifichiamo due grandi tipologie di funzioni delle macchine da caffè: quelle che riguardano la preparazione vera e propria delle bevande e quelle che, invece, riguardano il funzionamento generale della macchina.
Per quanto riguarda la prima categoria, una macchina da caffè automatica può disporre delle seguenti funzioni:

  • Selezione del livello di macinatura: consente di impostare diversi livelli di finezza della macinatura dei chicchi di caffè, per ottenere una grana finissima o più grossolana, in base al tipo di caffè che si vuole preparare e ai propri gusti
  • Selezione di lunghezza e intensità del caffè: molte macchine consentono di scegliere la quantità d’acqua da utilizzare sia per l’espresso che per il caffè lungo. A questa possibilità, poi, si aggiunge la selezione dell’intensità del caffè, sempre su diversi livelli
  • Memoria: consente di memorizzare tutte queste impostazioni in modo da non doverle reinserire ogni volta che si desideri una bevanda
  • Cappuccinatore automatico: alcuni modelli prevedono che la preparazione del cappuccino sia totalmente automatica e dunque l’utente debba solo schiacciare un pulsante e posizionare la tazza e/o il contenitore del latte nell’apposita postazione

In riferimento, invece al funzionamento stesso della macchina da caffè, troviamo:

  • Autospegnimento: consente di interrompere il funzionamento dopo un determinato periodo di inutilizzo per evitare consumi energetici superflui. L’utente può scegliere l’intervallo di tempo dopo il quale la macchina va in standby automatico
  • Riscaldamento veloce: la caldaia si riscalda in pochissimi istanti e la macchina è subito pronta all’uso, anche appena accesa
  • Stop automatico dell’erogazione: la macchina da caffè automatica interrompe sempre in maniera autonoma l’erogazione dell’acqua per la bevanda in preparazione

4. Manutenzione e pulizia

Macchina da caffè automatica manutenzioneIl fattore relativo alla manutenzione e alla pulizia descrive quanto impegno e tempo sarà necessario dedicare alla propria macchina da caffè automatica ed è importante da considerare nella scelta del prodotto da acquistare poiché, essendo questo un apparecchio che si utilizza quotidianamente e spesso anche più volte al giorno, è necessario assicurarsi un modello che risponda alle proprie aspettative di comodità ed uso pratico.
In generale, le macchine automatiche sono quelle che si caratterizzano per richiedere il minor sforzo da parte dell’utente, sia per la pulizia che per le operazioni da effettuare per mantenere la macchina in buono stato, ma ci sono alcuni elementi a cui bisogna prestare attenzione:

  • Componenti estraibili: è molto più comodo acquistare una macchina da caffè che consenta di estrarre tutti i componenti, come ad esempio il serbatoio dell’acqua e il gruppo caffè interno alla macchina, in modo da poterli pulire o sciacquare in maniera adeguata
  • Contenitori lavabili in lavastoviglie: meglio verificare che il contenitore per gli scarti del caffè e il vassoio raccogli goccia e gli altri componenti mobili possano essere lavati in lavastoviglie, per velocizzare le operazioni di pulizia della macchina
  • Cicli automatici di pulizia: alcuni modelli effettuano dei piccoli cicli di risciacquo della macchina ogni volta che questa viene riattivata dopo essere stata in standby, in modo da rimuovere eventuali residui
  • Decalcificazione: quest’operazione deve essere effettuata ogni tre mesi circa ma, in base alla sofisticatezza della macchina, può essere manuale oppure automatica. Alcuni modelli, infatti, avvisano l’utente con dei messaggi sul display o delle spie luminose quando è il momento di avviare il processo di decalcificazione, che poi la macchina effettua da sola

5. Accessori

Gli accessori di cui può essere corredata una macchina da caffè automatica non sono molto vari o numerosi, e sicuramente questi non sono tra i primi o più decisivi elementi da considerare nella scelta di un prodotto. La loro presenza, però, fornisce un valido aiuto soprattutto per le operazioni di manutenzione e pulizia della macchina visto che, per quanto concerne la preparazione vera e propria del caffè, non c’è bisogno di componenti aggiuntivi (come, ad esempio, filtri speciali per macinato o per cialde, come accade nelle macchine da caffè di altro tipo).
A seguire trovate un elenco di tutti gli accessori che è possibile trovare in dotazione ad una macchina da caffè automatica:

  • Lubrificante: consiste in una boccetta o tubetto di liquido o gel lubrificante che serve per la corretta manutenzione della macina, in modo che con il tempo continui ad effettuare i movimenti necessari per macinare i chicchi di caffè senza incepparsi o rovinarsi
  • Filtri: vanno posizionati all’interno del serbatoio dell’acqua e permettono una corretta purificazione e igienizzazione dell’acqua, in modo che sia necessario effettuare meno frequentemente l’operazione di decalcificazione
  • Test di durezza dell’acqua: consiste in un piccolo cartoncino che, immerso nell’acqua che si utilizzerà all’interno della macchina da caffè, serve a verificarne la durezza
  • Regolatore della macina: è un piccolo attrezzo che spesso è inglobato nell’accessorio dosatore e serve per regolare i livelli di macinatura, nei casi in cui la macchina consenta tale opzione
  • Pennellino per pulizia: è una piccola spazzolina che serve a rimuovere eventuali residui di polvere di caffè dalle parti interne della macchina che non possono essere lavate o estratte
  • Dosatore per caffè macinato: consiste in un cucchiaio per dosare il caffè in polvere
  • Liquido per decalcificazione: alcuni modelli possono includere già in dotazione il liquido che è necessario utilizzare per decalcificare la macchina periodicamente

Altri fattori da tenere in mente per la scelta della macchina da caffè automatica

I materiali sono importanti?

La gamma dei materiali impiegati per produrre macchine da caffè automatiche non è ampia: troviamo prevalentemente leghe metalliche oppure plastiche resistenti per l’esterno della macchina che, chiaramente, influenzano la robustezza, il prezzo e la longevità dell’apparecchio. Lo stesso discorso vale per il pannarello per il cappuccino: quelli in plastica necessitano di una manutenzione più attenta e tendono inevitabilmente con il passare degli anni ad opacizzarsi e perfomare peggio di quelli in acciaio inox.

La marca è importante?

Tra i principali produttori di macchine da caffè automatiche che oggi dominano il mercato italiano citiamo la Saeco e la De’Longhi, seguite da Gaggia. Non è importante preferire uno di questi brand nello specifico, ma senz’altro il nostro consiglio è quello di affidarsi sempre ad aziende note, per avere la garanzia dell’acquisto di un elettrodomestico efficiente e sicuro, prodotto con materiali di qualità da personale tecnico di alto livello. Affidarsi ad un’azienda seria e nota renderà anche più semplice reperire assistenza tecnica, qualora servissero pezzi di ricambio o qualsiasi altro tipo di aiuto.

Il prezzo è importante?

Le macchine da caffè automatiche sono le più costose in commercio. Il loro prezzo può variare in maniera abbastanza considerevole, ma non è mai basso: si parte da circa 250-300 € per i modelli più essenziali, dotati di meno impostazioni personalizzabili, e che magari richiedono operazioni di pulizia un po’ più impegnative per l’utente, fino a toccare cifre intorno ai 1000 € per i modelli di fascia alta, più personalizzabili e automatizzate. Bisogna però specificare che, nonostante sia un apparecchio caro, la macchina da caffè automatica è in realtà quella che, in una prospettiva a lungo termine, permette di risparmiare di più sulla materia prima, ovvero il caffè che necessariamente va acquistato per utilizzarla: il caffè in chicchi è infatti quello più economico.

Quali sono le migliori macchine da caffè automatiche del 2018?

La tabella delle migliori macchine da caffè automatiche del 2018 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
9,2 Saeco Picobaristo HD8925/01 574,00 € Recensione
9,1 Philips 3100 Series EP3510/00 319,00 € Recensione
7,3 De’Longhi Magnifica S ECAM21.110 292,99 € Recensione
6,8 De’Longhi Magnifica ESAM 2600 233,10 € Recensione
9,1 Saeco Incanto HD8917/01 490,01 € Recensione

Macchine da caffè automatiche: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Macchina da caffè automatica

  1. 1
    Domanda di Alberto | 23 novembre 2017 at 22:08

    Buongiorno, le de’longhi, di uno stesso modello ha diversi codici (es. ECAM 23.120 e 23.125), non trovo da nessuna parte le differenze. Voi lo sapete?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 novembre 2017 at 09:46

      Molte volte i codici sono riferiti ai colori.

  2. 1
    Domanda di Giulia | 27 febbraio 2017 at 18:39

    Salve, vogliamo comprare una macchina automatica ma spendere 300 euro, le recensioni sono tutte differenti! Avete una macchina da consigliarmi? S

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 1 marzo 2017 at 09:41

      Leggermente sopra il budget possiamo consigliare la De’Longhi Magnifica S ECAM21.110, altrimenti rimanendo sotto i 300 € è molto buona la Saeco XSmall Vapore HD8645/01.

  3. 0
    Domanda di Aleksandra | 14 gennaio 2018 at 18:07

    Salve, ho il budget 300-500€ . Qual’è macchina espresso ( automatica) mi potreste consigliare? Grazie!

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15 gennaio 2018 at 09:55

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Philips 3100 Series EP3510/00

  4. 0
    Domanda di Enore | 8 dicembre 2017 at 10:37

    Desidererei sapere quale macchina da caffe’ automatica eroga due caffè contemporaneamente.
    Spesa da 400 euro in sù.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 11 dicembre 2017 at 09:05

      In tutti i modelli saeco premendo due volte il pulsante dedicato al tipo di caffè preferito si avrà la doppia erogazione.

  5. 0
    Domanda di Antonella Cirillo | 2 giugno 2017 at 10:50

    Buongiorno, ero orientata sulla Saeco Pico Baristo HD8925/01 ma dalle recensioni di utenti controllati si evince che il caffe esce tiepidino

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 6 giugno 2017 at 09:01

      La Saeco PicoBaristo HD8924/01 è secondo noi un ottimo modello e il caffè dovrebbe uscire decisamente caldo.

  6. 0
    Domanda di Antonella Cirillo | 4 maggio 2017 at 21:00

    Vorrei acquistare macchina per caffè automatica Saeco o De Longhi Budget € 300 Il dubbio è sulla temperatura del caffè erogato Vorrei fosse caldissimo

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 8 maggio 2017 at 11:15

      Per il budget da te indicato possiamo consigliarti la De’Longhi Magnifica ESAM 2600, una macchina da caffè molto apprezzata. Tieni conto comunque che la temperatura del caffè delle macchine da caffè automatiche non è mai così alta come quella del caffè del bar.

"Macchina da caffè automatica": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

Saeco Picobaristo HD8925/01

Miglior prezzo: 574,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Philips 3100 Series EP3510/00

Miglior prezzo: 319,00€

La più venduta

De’Longhi Magnifica S ECAM21.110

Miglior prezzo: 292,99€