I migliori aspirapolvere potenti del 2020

Confronta i migliori aspirapolvere potenti del 2020 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Elena.gallina
Autore
Elena

Aspirapolvere potenti e come individuarli

Le ragioni per cui una persona vuole essere certa di acquistare un aspirapolvere potente per la propria casa sono diverse e tutte validissime. Attenzione però: quando parliamo di aspirapolvere intendiamo parlare specificamente di aspirapolvere a traino; le scope elettriche, le scope elettriche a batteria e i robot aspirapolvere sono categorie di prodotto a parte e in generale, per loro natura, meno potenti di un aspirapolvere.

Perché scegliere un aspirapolvere potente?

Le ragioni sono le più disparate. Possiamo volere un aspirapolvere potente perché abbiamo pavimenti in moquette o molti tappeti e sappiamo che per aspirare efficacemente su queste superfici è necessaria una grande potenza. Aspirapolvere potentePossiamo poi volere un aspirapolvere potente perché abbiamo cani o gatti in casa e sappiamo bene che il loro pelo è tutto sporco in più da aspirare, e soprattutto capiamo bene come si attacchi ostinatamente a imbottiti e tappeti. Possiamo volere un aspirapolvere potente perché noi o i nostri cari soffriamo di allergie “ambientali”, agli acari della polvere o ai pollini, e vogliamo essere certi di raccogliere quanti più allergeni possibile (e ci interesserà in questo caso anche l’efficienza di filtrazione di un aspirapolvere). Possiamo volere un aspirapolvere potente perché abbiamo i capelli lunghi e sappiamo non solo che matasse questi tendano a formare in terra, ma anche come s’impiglino dappertutto resistendo all’aspirazione.
Ma come si fa a capire prima dell’acquisto se un aspirapolvere è potente o meno? Cerchiamo di scoprirlo insieme.

Misurazione della potenza aspirante

In teoria, un’unità di misura della potenza aspirante esiste: si chiama AirWatt ed è abbreviata con la sigla AW. Questa unità presenta però diversi aspetti problematici:

  1. Non è normata: non esiste uno standard internazionale per il calcolo dell’AirWatt e le formule matematiche per il suo calcolo hanno diverse versioni;
  2. Cambia in base alla bocchetta: l’AirWatt mette in relazione la suzione generata dal motore con l’apertura della spazzola o bocchetta, per cui cambiando la bocchetta cambia anche la potenza aspirante così espressa;
  3. Non tiene conto delle spazzole: la presenza o meno di una spazzola motorizzata gioca un ruolo nella capacità di rimozione dello sporco di un aspirapolvere, ma questa variabile non è calcolata in nessuna formula di calcolo dell’AirWatt;
  4. Non è quasi mai dichiarata dai produttori: salvo rare eccezioni, pochi produttori dichiarano gli AirWatt dei loro modelli.

Diciamo comunque, almeno per dare un riferimento per quei casi in cui gli AW sono dichiarati, che un aspirapolvere a traino deve avere almeno 220 AW per offrire una prestazione soddisfacente, e può considerarsi potente se tocca o supera i 400 AW.
Se vogliamo avere un’idea della potenza aspirante di un aspirapolvere dobbiamo dunque affidarci perlopiù ad altri indicatori.

Potenza del motore

Nella percezione popolare è facilissimo associare direttamente il wattaggio del motore di un aspirapolvere alla sua potenza aspirante, secondo una proporzione diretta: più watt, più potenza. La potenza del motore è però solamente uno dei tanti fattori in gioco nel determinare la potenza aspirante: ha sì un ruolo, ma non è e non deve essere considerato il fattore determinante.Aspirapolvere potente motoreAl di là della potenza assorbita, infatti, sarebbe necessario conoscere il numero di giri al minuto per avere un’idea più chiara della suzione creata. Nell’immagine qui sopra notate la parte terminale che ricorda un’elica: è questa la parte mobile del motore che, girando, genera il risucchio d’aria. Tanto più questa elica gira veloce, quanto più potente è il risucchio creato.

Isolamento

La camera aspirante, ovvero tutto il percorso dell’aria dall’apertura della bocchetta o spazzola fino al filtro di scarico, dovrebbe idealmente essere ermeticamente sigillata e non presentare spifferi o perdite d’aria: è inutile montare un motore potente se poi la camera d’aspirazione, concedeteci il gioco di parole, fa aria da tutte le parti.Aspirapolvere potente camera di aspirazionePer questo dobbiamo valutare le varie parti che compongono l’aspirapolvere: il sistema di apertura del serbatoio, l’attacco del tubo flessibile al corpo motore, l’aggancio del tubo flessibile a quello rigido, fino all’aggancio di spazzole e bocchette. È qui che torna utile fare un giro in un negozio di elettrodomestici a valutare un po’ di modelli prima di acquistare quello scelto, che sia online o nel negozio stesso. Quanto più questi agganci sono saldi, ovvero quanto meno gioco le parti hanno una volta agganciate, tanto più sigillata sarà la camera di aspirazione.

Ciclonico, multiciclonico, a sacco

La tecnologia adottata per il serbatoio di un aspirapolvere è un altro elemento che concorre a determinare la potenza aspirante. A parità di tutto il resto (isolamento, wattaggio e giri del motore) possiamo infatti affermare che gli aspirapolvere multiciclonici siano quelli che producono la migliore aspirazione, seguiti da quelli monociclonici, mentre i modelli con sacco si trovano in coda a questa piccola classifica.Aspirapolvere potente flusso d'ariaIl perché è abbastanza semplice da comprendere: nei modelli ciclonici la suzione creata dal motore è aumentata dal vortice che il flusso d’aria crea nel serbatoio. È facile dunque intuire che un maggior numero di cicloni generi maggiore aspirazione e che invece la presenza di un sacco, senza cicloni di sorta, risulti in un’aspirazione minore, anche per la barriera fisica che il sacco costituisce per il flusso d’aria.

Spazzole

Lo abbiamo già accennato: le caratteristiche delle spazzole in dotazione giocano anch’esse un ruolo nel determinare l’efficacia di un aspirapolvere.
In particolare, una spazzola motorizzata, a parità di tutto il resto, sarà sempre più efficace rispetto a una non motorizzata. La ragione è semplice: le spazzole rotanti smuovono e sollevano la polvere, in particolare da tappeti e moquette, e ne favoriscono l’aspirazione convogliandola verso l’apertura del tubo.Aspirapolvere potente spazzola motorizzataAd essere motorizzata può essere la spazzola principale oppure una spazzola più piccola, pensata appositamente per la pulizia degli imbottiti, o ancora si possono trovare in dotazione entrambe le spazzole, in particolare in quei modelli indirizzati a chi ha cani o gatti in casa. L’uso di una spazzola motorizzata è sconsigliato solo sui pavimenti delicati (come il parquet), che rischiano di venirne graffiati.

Etichetta energetica

In assenza di altre misurazioni più precise, può aiutarci l’etichetta energetica a capire quanto è efficiente un aspirapolvere. Tutti gli aspirapolvere ne sono muniti, in accordo alla direttiva europea 2010/30/EU, e vi troviamo indicate informazioni utili a comprendere l’efficienza dell’aspirapolvere, sia energetica sia aspirante. La metà inferiore dell’etichetta reca infatti una classificazione dell’efficienza aspirante sulle varie superfici, insieme al livello di rumorosità massima e all’efficienza di filtrazione.Aspirapolvere potente etichetta energeticaL’efficienza aspirante è indicata sia per le superfici dure sia per i tappeti: praticamente tutti gli aspirapolvere in commercio raggiungono la fascia A di efficienza sul duro, ma è sui tappeti che possiamo fare le considerazioni più interessanti. La maggior parte degli aspirapolvere raggiunge infatti solamente la classe C, ma i più potenti ed efficienti riescono a salire in fascia B. Rari, per il momento, i modelli che ottengano la fascia A anche sul morbido.

La prova

Non è sempre possibile provare un aspirapolvere prima di acquistarlo, ma se ne avete modo vi invitiamo caldamente a farlo: basta anche solo accenderlo per sentire quanto la spazzola rimanga “appiccicata” al pavimento. È la dimostrazione più empirica della potenza aspirante di un aspirapolvere: più suzione la macchina crea, più forte la spazzola aderisce al pavimento, al punto che l’aspirazione può sembrarvi addirittura eccessiva.

I produttori di aspirapolvere potenti

Quelle che abbiamo fin qui esposto sono considerazioni generali che servono ad orientare la scelta tra i vari modelli che il mercato ci mette oggi a disposizione.
Non possiamo però ignorare il fattore marca, dato che non tutti i produttori sul mercato investono le stesse risorse nella progettazione e produzione dei propri modelli. Non è allora possibile ignorare il fatto che nella fascia alta del mercato, dove si trovano davvero i modelli di aspirapolvere più potenti, i nomi che si incontrano sono un numero ristretto.Aspirapolvere potente DysonNon si può non menzionare Dyson, ad esempio, che in questa fascia di mercato è da considerarsi il nome da battere e che, non casualmente, è anche l’unico brand a dichiarare gli AirWatt dei propri aspirapolvere. Ma non si può tacere neanche sui marchi tedeschi Bosch e Miele, sinonimo di qualità e durevolezza, o Electrolux e Rowenta, che si stanno cimentando con buoni risultati nella fascia più alta del mercato.Aspirapolvere potente RowentaAd eccezione di Dyson, tutti questi marchi offrono una gamma completa che va dalla fascia alta più performante a quella più economica ma comunque soddisfacente.

Prezzo degli aspirapolvere potenti

Da quanto abbiamo fin qui detto è facile arrivare alla conclusione che un aspirapolvere potente debba necessariamente costare molto. In generale la sensazione non è sbagliata: è ovvio che un motore potente, una progettazione attenta, l’uso di tecnologie di ultima generazione e un buon parco accessori si traducano in un prezzo elevato. L’importante è non fare assolutamente mai l’associazione inversa, ovvero che un aspirapolvere costoso sia automaticamente un modello potente. Non è assolutamente questo il caso! Vi basterà esaminare diversi modelli secondo i criteri che vi abbiamo illustrato per rendervi conto sia che ci sono aspirapolvere molto costosi che non sono performanti, e altri dal prezzo abbordabile ma dalle prestazioni eccellenti.
Indicativamente, possiamo trovare modelli performanti già a partire dai 200 €, ma i top di gamma, quelli per intenderci con la migliore efficienza aspirante secondo etichetta energetica, arrivano a superare i 500 €.

Caratteristiche degli aspirapolvere potenti

Volendo riassumere schematicamente quali sono le caratteristiche che distinguono un aspirapolvere potente, possiamo sintetizzarle in un elenco:

  • Potenza: intorno agli 800 W;
  • Tecnologia: multiciclonica;
  • Spazzole: motorizzate;
  • Efficienza pavimenti duri: A;
  • Efficienza tappeti: almeno B;
  • Marca: Dyson, Miele, Bosch, Electrolux, Rowenta.

È chiaro che si tratta, lo ribadiamo, di indicazioni generali: non è necessario che un aspirapolvere abbia tutte queste caratteristiche per essere potente, infatti esistono molte felici eccezioni. Ad esempio esistono modelli con sacco molto performanti, per cui non c’è bisogno di essere dogmatici sulla tecnologia multiciclonica. Stesso discorso per la potenza del motore: anche con un wattaggio inferiore agli 800 W si possono raggiungere eccellenti risultati di aspirazione.Aspirapolvere potente con saccoGli aspetti più rilevanti su cui non transigere sono ovviamente l’efficienza aspirante dichiarata in etichetta energetica, che non deve essere al di sotto delle classi che abbiamo indicato, e la presenza di spazzole motorizzate (a meno che non abbiate né animali né tappeti e vi serva l’aspirapolvere solo per pavimenti duri).

Dove acquistare un aspirapolvere potente

Se vogliamo scegliere un aspirapolvere di qualità non dovremmo prescindere da un esame “dal vivo” dei modelli di nostro interesse: chi volesse fare una scelta ponderata avrebbe bisogno di individuare una selezione di modelli “papabili”, andare in un grande negozio di elettrodomestici a farne un esame di persona, e procedere poi all’acquisto di quello più convincente.
Sul dove acquistare l’aspirapolvere, se direttamente in negozio o online, lasciamo naturalmente a voi la scelta: il nostro unico consiglio è quello di controllare le offerte online per il modello che avete infine scelto. Non è raro, infatti, che si possano trovare prezzi più bassi nei negozi virtuali rispetto a quelli dei negozi “fisici”.
Speriamo di avervi dato consigli utili per la scelta del vostro prossimo aspirapolvere: ricordatevi di controllare le caratteristiche di ogni macchina e non affidatevi solamente al marchio e al prezzo!


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori aspirapolvere potenti del 2020?

La tabella dei migliori aspirapolvere potenti del 2020 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Aspirapolvere: tutti i prodotti recensiti

"Aspirapolvere potenti": hai dubbi? Facci una domanda!

Ecco i migliori due prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Miele Complete C3 Silence EcoLine SGSK3

Migliore offerta: 288,90€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Rowenta RO3753EA Compact Power Cyclonic

Migliore offerta: 99,00€