I migliori cuociriso del 2019

Confronta i migliori cuociriso del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Qualescegliere.it
Autore
Redazione

4 Fattori decisivi per la scelta del cuociriso

1. Tipologia

Il cuociriso è un piccolo elettrodomestico da cucina che permette di cucinare il riso e altre pietanze assieme in modo molto pratico e veloce.
Cuociriso ad induzione
I primi cuociriso elettrici sono nati in Giappone, il primo modello è stato ideato nel 1953 ed è diventato uno strumento indispensabile per la cucina giapponese soprattutto a partire dagli anni '60, quando la crescita economica ha imposto nuovi ritmi di lavoro, cambiando drasticamente le abitudini famigliari ed alimentari giapponesi.Cuociriso

La necessità di poter mantenere il cibo in caldo ha portato ad un ulteriore sviluppo del cuociriso, e sempre agli anni '60 risale la creazione di nuovi modelli con funzionamento a gas.Oggigiorno i cuociriso funzionano soprattutto ad induzione: si tratta di un'ideazione americana risalente al 1971.

Cuociriso che funziona a gas
Il cuociriso è diffuso soprattutto nei paesi del'estremo oriente, dove il riso fa le veci del pane. Questo strumento da cucina ha larga diffusione anche in paesi occidentali, come Stati Uniti e Regno Unito, e da qualche anno ha iniziato a fare capolino sul mercato italiano.
Negli ultimi anni anche diverse aziende cinesi hanno iniziato a produrre cuociriso di ottima qualità che non hanno nulla da invidiare ai modelli giapponesi o sudcoreani, insomma, la diffusione di questo elettrodomestico è in continua espansione.
Anche se il cuociriso è nato appositamente per la preparazione del riso, sottolineiamo che vi sono numerose altre applicazioni del cuociriso che permettono di realizzare disparate ricette: se siete appassionati di cucina asiatica, la vostra cucina non potrà esserne sprovvista!

Due tipi di cuociriso

Procediamo con ordine. Per prima cosa ci preme evidenziare una prima grande distinzione: vi sono cuociriso di semplice fattura che appaiono molto simili ad una pentola elettrica o una slow cooker, e altri più avanzati che invece presentano una struttura ovoidale chiusa, che funzionano spesso a pressione e che hanno particolari tecnologie, display e molteplici funzioni che li rendono adatti ad un uso intensivo e quotidiano.
Come sempre la scelta tra questi due tipi di cuociriso dipende dall'uso che volete farne.
Tenete presente che i modelli più avanzati di origine estremo-orientale possono raggiungere costi veramente molto elevati, fino anche a superare i 1000 Euro. Se pensate di usare il cuociriso veramente tutti i giorni, vi consigliamo di indirizzare la scelta sui modelli più avanzati, mentre se avete intenzione di usare questo elettrodomestico da cucina una volta ogni tanto, potete tranquillamente scegliere uno dei modelli più semplici: ve ne sono molti in commercio di ottima qualità e hanno dei prezzi accessibili.
A seguito di uno studio focalizzato sul mercato italiano, abbiamo riscontrato che gli acquirenti italiani optano attualmente per i cuociriso più semplici, per cui abbiamo scelto di prediligere nella nostra indagine i prodotti di questo tipo, che sono davvero alla portata di tutti.
In un contesto culturale giapponese il nostro studio porterebbe molto probabilmente a considerazioni e risultati diversi. In ogni caso non escludiamo uno sguardo anche ai modelli più complessi e quindi più costosi, di maggiore diffusione nelle cucine giapponesi e sudcoreane.
In sintesi le caratteristiche principali delle due sottocategorie sono le seguenti.

Cuociriso semplice

Cuociriso semplice

Come potete osservare dalla foto qui sopra, il cuociriso semplice è caratterizzato da una struttura che ricorda una pentola elettrica, con coperchio spesso in vetro trasparente.
A volte, oltre alla funzione cottura prevede anche la funzione mantenimento in caldo, come il modello che vedete nella foto seguente (lo si capisce chiaramente dalla spia che indica l'attivazione di tale funzionalità).Cuociriso con funzioni di cottura e mantenimento in caldo

In molti modelli è presente un cestello superiore per la cottura in contemporanea di più cibi. Le dimensioni solitamente non sono eccessivamente importanti.
Come vedremo, questi modelli presentano solitamente una potenza contenuta, indicativamente tra i 250 e i 600 Watt. Anche il costo è contenuto, può raggiungere al massimo un centinaio di Euro.

Cuociriso avanzato

Il cuociriso della tipologia più avanzata ha struttura ovoidale chiusa, con molteplici funzioni e applicazioni tecnologiche, display e timer. Potete osservare una foto qui sotto.

Cuociriso di tipo avanzato

Di medio-grandi dimensioni, adatte per l'uso quotidiano, il cuociriso di tipo avanzato è adatto la preparazione di riso anche per più persone.
Le marche migliori propongono modelli che raggiungono costi anche molto elevati, fino anche a superare i 1000 Euro. Questa tipologia, nelle versioni più avanzate, prevede un funzionamento a pressione, simile a quello di una pentola a pressione, per cui le caratteristiche strutturali di questa tipologia prevedono ovviamente una chiusura pressurizzata.
In molti casi la pressione può essere regolata su più livelli, e tale aspetto verrà approfondito sotto il paragrafo dedicato alle funzioni. Per ora è sufficiente notare che questa tipologia di cuociriso garantisce prestazioni migliori: il riso risulta essere più fragrante e rimane morbido più a lungo.

Potenza e consumi

Infine anche gli aspetti relativi alla potenza assorbita e ai relativi consumi, che sono direttamente dipendenti dalla tipologia del cuociriso scelto, meritano qualche considerazione. Un buon cuociriso dovrebbe essere in grado di cucinare raggiungendo velocemente la temperatura di cottura e mantenendola costante.
I modelli più elementari presentano una potenza che può essere di 250 Watt, mentre quelli più sofisticati possono raggiungere anche i 1000 Watt e oltre. Come per altri elettrodomestici da cucina, a una maggiore potenza assorbita corrisponderà un maggiore consumo energetico. Questi due valori che abbiamo indicato rappresentano un minimo e un massimo indicativi, entro cui si collocano le potenze di tanti modelli, a seconda della tipologia del cuociriso, ma anche della sua capienza interna (a cui la potenza dovrebbe essere idealmente proporzionata).
Considerate infine che i tempi di cottura possono subire variazioni in base all’umidità ambientale e all’altitudine, oltre che, come detto, al wattaggio del cuociriso.

2. Struttura

Il secondo fattore da considerare riguarda la struttura del cuociriso. In commercio vi sono diversi modelli tra i quali potete scegliere. Quando parliamo di struttura ci riferiamo principalmente alle dimensioni, in particolare alla capacità interna, e quindi alla possibilità di cucinare per un numero maggiore o minore di persone, all'ingombro in cucina e al peso.
Innanzitutto facciamo considerazioni generali: i cuociriso sono dotati di contenitore interno removibile, per cui le operazioni di pulizia non dovrebbero comportare particolari problemi. Lo stesso dicasi per l'eventuale cestello per la cottura di altri alimenti, oltre che, naturalmente, per il coperchio. Ci occuperemo nel paragrafo dedicato alla praticità d'uso degli aspetti legati alla pulizia.
Cuociriso con cestello cottura al vapore
Può essere interessante osservare se il cuociriso abbia maniglie termoisolanti, anche se raccomandiamo di non spostare il cuociriso quando è in funzione.

Cuociriso cestello removibile e coperchio in vetro
Ci sono poi alcuni aspetti legati alla struttura che è bene considerare, soprattutto in relazione all'uso che intendete fare del cuociriso: capacità, ingombro e peso.

Capacità

Prima di scegliere il vostro nuovo cuociriso dovete pensare per quante persone intendete usarlo e allo spazio che avete in cucina.
Se pensate di usarlo per un massimo di di 2-3 persone, allora vi converrà scegliere un modello di piccole dimensioni, con una capacità interna di ca. 6 litri.
Scala graduata nel contenitore interno del cuociriso
Al contrario se pensate di usare il cuociriso per una famiglia di medio-grandi dimensioni e per le cene con gli amici, potete scegliere modelli più ingombranti che arrivano fino a una capacità interna di 12 litri.

Ingombro

Tenete presente che a maggiore capacità interna corrisponderà inevitabilmente anche un maggiore ingombro esterno, quindi sarà bene fare attenzione che la struttura sia compatta, soprattutto se non avete molto spazio.

Peso

Per quanto riguarda il peso di questo oggetto, esso dipende sia dai materiali impiegati per la sua produzione che dalle sue dimensioni. Riteniamo che un cuociriso di medie dimensioni costruito in materiali pregiati come l'acciaio inox non dovrebbe superare il peso di 3 kg.

3. Funzioni

Le funzioni del cuociriso sono molto importanti da considerare, perché determinano la versatilità dell'oggetto, ciò significa che influiscono notevolmente sulla possibilità di realizzare un numero più o meno vario di piatti.
Come abbiamo anticipato, vi sono cuociriso di diversi tipi che presentano un numero variabile di funzioni.
Le varie funzioni sono regolabili grazie ai comandi presenti sulla parte anteriore del cuociriso. Nel caso dei cuociriso avanzati i programmi sono leggibili grazie alla presenza di un display o di un sistema di icone che chiariscono con un colpo d'occhio le funzioni attivabili con i vari pulsanti.Cuociriso avanzato display
Possiamo dividere le funzioni in due gruppi, quelle presenti in praticamente tutti i cuociriso, compresi quelli di fascia bassa, e quelle peculiari ai modelli più avanzati e complessi. Vediamole separatamente:

Le funzioni comuni

Le più comuni funzioni che potete trovare sono:

  • Accensione e spegnimento: si tratta della classica funzione di accensione e spegnimento, attivabile tramite un pulsante On/Off
  • Mantenimento in caldo: molti modelli, anche tra quelli più economici, prevedono una funzione utile a mantenere in caldo il riso e le pietanze per diverse ore. Tale funzione può essere impostata manualmente oppure si attiva automaticamente nel momento in cui il riso è cotto
  • Spie luminose: segnalano il funzionamento e l'attivazione delle funzioni presenti

Pulsantiera e spie di un cuociriso con funzioni di base

Le funzioni dei modelli avanzati

In aggiunta alle funzioni viste sopra, che caratterizzano i modelli più semplici, potete trovarne altre, tipiche dei cuociriso avanzati dotati di sistemi di cottura altamente tecnologici.

Cuociriso funzioni avanzateLe elenchiamo qui di seguito:

  • Timer: prevede l'impostazione dei tempi di cottura
  • Estensione del mantenimento in caldo: tale funzione può permettere di mantenere le pietanze in caldo anche fino a 24 ore
  • Regolazione della pressione: consiste nella possibilità di regolare la pressione su più livelli, in base alle pietanze che state preparando. Ad esempio potrete trovare la pressione adatta per il riso da sushi, riso bianco e riso nero. La pressione può quindi variare, a seconda del grado di "durezza" del riso. Naturalmente i cuociriso che adoperano questa tecnologia devono essere dotati di accorgimenti tecnici che ne garantiscano la sicurezza, come ad esempio la valvola fischiante
  • Programmi preimpostati: selezionabili a seconda del tipo di pietanza che si può realizzare con quel determinato modello di cuociriso. Esistono programmi preimpostati specifici per un ampio numero di preparazioni a base di riso e non solo
  • Impostazioni specifiche in base al  tipo di riso: vi sono poi modelli che prevedono la presenza di impostazioni specifiche per la cottura del tipo di riso impiegato. Non dimentichiamo infatti che vi sono moltissimi tipi di riso e che ciascuna tipologia ha caratteristiche organolettiche differenti
  • Tecnologia intelligente: permette di rilevare le condizioni ambientali e pertanto regola la cottura a seconda della temperatura atmosferica, che può influire sul risultato finale. Tale funzione permette alla macchina di garantire prestazioni costanti sia in inverno che in estate. Tale particolarità sarà interessante per chi vive in luoghi caratterizzati da un'escursione termica molto elevata

4. Praticità d'uso

Per praticità d'uso intendiamo tutti gli aspetti e le caratteristiche che tendono a migliorare l'impiego del cuociriso. Le principali riguardano le istruzioni d'uso e un eventuale ricettario annesso, la possibile sincronizzazione con dispositivi mobili, la sicurezza, le modalità di pulizia ed eventuali accessori inclusi in dotazione. Vediamo separatamente tutti questi aspetti.

Istruzioni e ricettario

Iniziamo subito considerando il manuale e la presenza di un ricettario. A questo proposito, facciamo notare che i cuociriso più semplici hanno poche impostazioni basilari, quindi l'utilizzo di questi risulta veramente semplice e non riteniamo che sia indispensabile la presenza di istruzioni particolarmente dettagliate.
Invece, per quanto riguarda i cuociriso più avanzati, riteniamo che sia importante poter leggere istruzioni dettagliate, se non in italiano almeno in inglese con delle rappresentazioni grafiche che illustrino le varie funzionalità.
Notiamo che le migliori macchine sono dotate di icone accanto ai vari pulsanti, per cui difficilmente sorgeranno dubbi sul funzionamento.
Sarà invece vantaggioso poter beneficiare di un ricettario che possa ampliare gli orizzonti delle vostre conoscenze culinarie. Abbiamo notato che di solito sono le aziende più rinomate che includono istruzioni in varie lingue e ricettari internazionali con menu completi, dai primi ai dessert.

Cuociriso "smart"

Segnaliamo che vi sono cuociriso "smart" di ultimissima generazione che prevedono il funzionamento anche via smartphone o altri dispositivi mobili, e quindi consentono l'accensione a distanza, mente magari siete ancora fuori e state tornando a casa. Tale funzione è ideale per chi voglia trovare a casa un pasto caldo dopo una lunga giornata di lavoro.
Funzionamento cuociriso smart

La sicurezza

Per quanto concerne invece la sicurezza, secondo le normative europee i materiali usati dovranno essere necessariamente adatti all'impiego in cucina e al contatto con gli alimenti.
Le parti esterne dovranno essere termoisolanti, come il pomello del coperchio e gli eventuali manici dei modelli più semplici. Per quando riguarda invece i modelli più sofisticati che funzionano a pressione le migliori aziende produttrici predispongono i vari modelli con sistemi di sicurezza, a partire, ad esempio, dalla valvola, che, come avviene nel caso della pentola a pressione, emette un segnale sonoro.

Modalità di pulizia

Infine le modalità di pulizia: abbiamo già visto che il contenitore interno e l'eventuale vassoio per cottura al vapore sono di solito estraibili, ora aggiungiamo che saranno preferibili i modelli che prevedono parti removibili in materiali robusti che si possono tranquillamente lavare in lavastoviglie. Lo stesso dicasi per gli eventuali accessori presenti in dotazione nella confezione, che vedremo nel prossimo paragrafo.

Gli accessori

Non sono molti gli accessori che possono essere forniti in dotazione con un cuociriso, solitamente nei modelli base troviamo un cucchiaio (nella maggior parte dei casi in materiale antiaderente) e un misurino per dosare il riso.
Accessori tipici del cuociriso

Altri fattori da tenere in mente per la scelta del cuociriso

I materiali sono importanti?

Come sempre avviene per gli elettrodomestici da cucina che entrano in contatto con i cibi, anche in questo caso i materiali impiegati sono importanti. Si presuppone che coerentemente con le norme vigenti dell'Unione Europea i materiali impiegati siano sempre idonei per tale impiego, tuttavia è abbastanza normale avere qualche dubbio, soprattutto nel caso di prodotti di marche meno conosciute e più economiche: sempre meglio verificare.
La maggiore o minore esposizione di informazioni come "BPA free" dipende non solo dalla reale idoneità dei materiali, ma anche dalle strategie di marketing delle aziende produttrici. Si riscontra sempre una maggiore attenzione agli aspetti legati alla tutela dell'ambiente e della salute, e di solito sono le aziende più rinomate ad evidenziare questi aspetti con certificazioni e loghi segnalati anche sulle confezioni del prodotti: questo non significa però che i marchi meno noti non producano cuociriso attenti alla salute dei consumatori e all'ambiente.
Come avviene per altri elettrodomestici affini, il materiale migliore impiegato è l'acciaio inox, perché garantisce lunga durata, resistenza e sicurezza per la salute.

La marca è importante?

In questo caso e a seguito delle prime considerazioni esposte nelle prime righe della presente guida, possiamo tranquillamente affermare che le migliori marche produttrici sono di origine asiatica, come la Zojirushi, Tiger e Panasonic. Questo è dovuto alla lunga esperienza maturata sul campo. Tuttavia notiamo che le marche giapponesi e coreane più rinomate hanno un bacino d'utenza spesso circoscritto al territorio nazionale o comunque all'area estremo-orientale.
Per il mercato occidentale invece possiamo sicuramente nominare marche come Russell HobbsPhilips e Klarstein, che stanno ampliando la loro gamma di prodotti da cucina anche in questo settore.
Molti utenti spesso ci chiedono la provenienza dei prodotti: è giusto chiarire che anche le migliori aziende a livello internazionale hanno delocalizzato la produzione e hanno siti produttivi in Cina, quindi riteniamo importante affermare che "Made in China" non è necessariamente sinonimo di scarsa qualità, mentre per quanto riguarda l'osservanza di norme etiche del lavoro dobbiamo purtroppo affermare che gli standard sono nettamente inferiori a quelli europei.

Il prezzo è importante?

Il costo è importante, come abbiamo visto, dal momento che è indice della complessità della macchina. Nel caso dei modelli basilari, provvisti semplicemente di funzione cottura e mantenimento in caldo, il prezzo non dovrebbe superare i 100 Euro, fatta eccezione per alcuni modelli realizzati in materiali pregiati come l'acciaio inossidabile e particolarmente ben rifiniti. Discorso diverso invece per i modelli più avanzati, che come abbiamo spiegato in principio possono raggiungere il costo di un vero e proprio grande elettrodomestico da cucina, da 150 Euro anche fino a 1000 Euro. Tale differenza di prezzo è da imputare alla complessità tecnologica di ciascun modello.

Quali sono i migliori cuociriso del 2019?

La tabella dei migliori cuociriso del 2019 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Zojirushi NS-LLH05-XA 242,00 € Recensione
Klarstein 10029668 Osaka 29,74 € Recensione
Russell Hobbs 19750-56 29,99 € Recensione
Tristar RK-6117 21,07 € Recensione
Cuisinart CRC800E 83,23 € Recensione

Cuociriso: tutti i prodotti recensiti

"Russell Hobbs 19750-56": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Zojirushi NS-LLH05-XA

Migliore offerta: 242,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Klarstein 10029668 Osaka

Migliore offerta: 29,99€

Il più venduto

Russell Hobbs 19750-56

Migliore offerta: 29,99€