I 5 migliori gin da scoprire per un gusto liscio o cocktail

Il gin è spesso considerato, a torto, un superalcolico da consumare solamente per cocktail (Gin lemon, Gin tonic, Martini gin e tanti altri), e spesso messo in ombra da altri distillati di largo consumo come il rum o il whisky.
La storia del gin parte verso la metà del seicento, quando a Francisco della Boe venne l'idea di distillare cereali con varie spezie e ovviamente il ginepro, che dà appunto il nome a questa bevanda. Il gin ebbe largo consenso tra i britannici, che ancora oggi ne sono i maggiori produttori e consumatori. Non è un caso quindi che proprio una rivista britannica, la Drinks International, ha selezionato quelli che sono i migliori gin al mondo.
Qui sotto vi proponiamo quelli che sono i 5 migliori gin selezionati dagli esperti, offrendo anche una rapida descrizione di ognuno di essi.

1. Tanqueray: cocktail e non solo

Il marchio Tanqueray è uno dei più famosi in commercio, con prodotti in diverse fasce di prezzo, anche quelle più economiche, come il Tanqueray London Dry Gin, che è molto apprezzato per i cocktail.
Noi, però, vi proponiamo anche una versione di qualità maggiore come il Tanqueray Bloomsbury.
La storia del Tanqueray nasce grazie a Charles Tanqueray che, nel distretto Bloomsbury, iniziò a studiare le erbe e intorno alla metà dell'ottocento decise di aprire una distilleria. Il Tanqueray è molto apprezzato anche come bevanda liscia, o per la preparazione di cocktail, soprattutto nelle varianti più economiche.

Tanqueray

2. Beefeater: i guardiani della torre di Londra

Un altro gin storico è quello della casata Beefeater, dove troviamo anche in questo caso bottiglie molto economiche, ma anche pezzi più pregiati e dal costo più consistente come la Beefeater 24. La storia della Beefeater parte per volere di James Burrough, un farmacista inglese che nella seconda metà dell'ottocento rileva la ditta di liquori Taylor & Son, concentrando le forze nella produzione di gin.
Una curiosità è che il nome Beefeater richiama direttamente i guardiani della torre di Londra, che vedete proprio come logo sulle bottiglie di questo famoso marchio. Anche questo gin viene molto utilizzato sia per cocktail che come bevanda assoluta.

Beefeater

3. Bombay Sapphire: lo zaffiro d'oriente

Il Bombay Sapphire è un gin molto famoso e facile da riconoscere per via del colore azzurro acceso. Come nei precedenti casi, abbiamo versioni commerciali e produzioni di maggiore qualità come il Bombay Sapphire Star of Bombay. Si tratta di un prodotto recente rispetto a tanti altri marchi, e appartiene alla multinazionale Bacardi.
Il nome fa leva sul grande successo che il gin ebbe in India durante la dominazione britannica, e in particolar modo ad uno zaffiro da 182 carati trovato in Sri Lanka, poiché il colore del Bombay Sapphire è simile a quello di quella pietra. La particolarità di questo gin è quella di essere prodotto utilizzando degli alambicchi innovativi rispetto agli standard, che permettono di ottenere una bevanda dal gusto più delicato.

Bombay Sapphire

4. Gordon’s: il più antico dei gin

Forse è uno dei gin più famosi, anche perché il Gordon’s Gin è davvero accessibile a tutte le tasche, pur distinguendosi rispetto ad altri prodotti economici per un gusto apprezzato dagli intenditori.
Il Gordon’s è tra i più vecchi marchi conosciuti: nasce a Londra nel lontano 1769. In quell'anno è Alexander Gordon ad iniziare la produzione del famoso distillato, ottenendo sin da subito un largo consenso.
Ancora oggi le bottiglie di Gordon's sono sempre presenti in locali da cocktail o bar di tutto il mondo. Una curiosità è che sia in cinema che in letteratura il Gordon’s Gin è spesso presente: è stato infatti più volte citato da personaggi cinematografici come James Bond e scrittori come Ernest Hemingway.

Gordon's

5. Hendrick’s: il gin di tendenza

Un altro prodotto molto famoso, anche se meno rispetto agli altri perché più costoso e di più recente produzione, è senza dubbio il gin Hendrick’s. Questo nasce per volere del gruppo scozzese William Grant & Sons, che da pochi decenni ha voluto scommettere sulle nuove tecnologie e sistemi di distillazione (gli stessi sistemi del Bombay Sapphire). Il risultato è un gin delicato e molto apprezzato, da bere senza aggiunta di altre bevande, oppure solamente con acqua tonica senza ghiaccio per diluire l'alcol.

Hendrick's

Come avrete capito, questa classifica, redatta dalla Drinks International, non fa riferimento alla qualità del gin prodotto bensì all'importanza del marchio. La lista è stata infatti stilata intervistando i bartender dei bar più famosi al mondo, che hanno appunto fornito la loro classifica in base a quanto il gin è richiesto e utilizzato, e non alla sua qualità nelle singole varianti. La classifica completa è la seguente:

1. Tanqueray
2. Beefeater
3. Bombay Sapphire
4. Gordon’s
5. Hendrick’s
6. Fords
7. Monkey 47
8. Broker’s
9. No. 3
10. Blue Ribbon

Una curiosità è che sempre la stessa rivista ha redatto una classifica dei gin di "tendenza", dove al primo posto si è collocato il gin Hendrick’s.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!