Le migliori creme antirughe del 2019

Confronta le migliori creme antirughe del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Poppy Austin Retinol Cream

La più venduta

Contenuto100 ml
FormulaCrema
Ingredienti principaliVitamina A (retinolo)
Altri ingredientiAloe vera, estratto di tè verde
AzioneAntiossidante, idratante
Punti forti
  • Crema giorno e notte
  • Adatta anche a pelli grasse o miste
Punti deboli
  • Non ideale per pelli mature

Rilastil Micrò Crema Nutriente

Il miglior rapporto qualità-prezzo

Contenuto50 ml
FormulaCrema
Ingredienti principaliAcido ialuronico
Altri ingredientiVitamina E, olio di jojoba e avocado
AzioneIdratante, antiossidante
Punti forti
  • Crema giorno e notte
  • Adatta a pelli normali, secche o miste
Punti deboli
  • Texture ricca non ideale per pelli grasse

Olaz Firm & Lift Crema Giorno

La più economica

Contenuto50 ml
FormulaCrema
Ingredienti principaliVitamine B ed E
Altri ingredientiEstratto di tè verde
AzioneIdratante, rigenerante, antiossidante
Punti forti
  • Con protezione solare SPF 15
  • Formula non grassa adatta a tutti i tipi di pelle
  • Ideale per fascia d'età 40+
Punti deboli
  • Non ideale come crema notte

Clarins Double Serum

Il miglior siero

Contenuto30 ml
FormulaSiero
Ingredienti principaliAcido ialuronico
Altri ingredientiOlio di macadamia, estratto di tè verde
AzioneIdratante, rigenerante, antiossidante
Punti forti
  • Concentrato di oltre 20 estratti vegetali per un'azione intensiva
  • Utilizzabile su tutto il viso
Punti deboli
  • Non ideale per pelli giovani

ArtNaturals Pro Youth Eye Gel

Da scoprire

Contenuto50 ml
FormulaGel
Ingredienti principaliAloe vera
Altri ingredientiAcido ialuronico, olio di jojoba
AzioneIdratante, antiossidante
Punti forti
  • Formula leggera ad assorbimento rapido
  • Ingredienti naturali
Punti deboli
  • Utilizzabile solo per il contorno occhi
Chiara.zannoni
Autore
Chiara

I fattori decisivi per la scelta della crema antirughe

Perché si formano le rughe?

Con il termine "rughe" si fa comunemente riferimento a solchi più o meno profondi che si formano sulla pelle, in particolar modo nella zona del viso. I primi cambiamenti nell'aspetto della cute si manifestano tra i 25 e i 30 anni, generalmente sotto forma di linee che compaiono attorno agli occhi, sulla fronte, ai lati del naso e della bocca; si tratta in questo caso delle cosiddette "rughe di espressione", causate dalla ripetizione frequente di una serie di espressioni facciali, che sottopongono il rivestimento cutaneo del viso a sollecitazioni continue e vanno dunque a creare queste pieghe dermiche.
Dai 30 anni in poi, i segni che si formano sul viso sono di un altro tipo: esse sono dovute al naturale processo di invecchiamento dell'organismo e sono per questo chiamati "rughe di senescenza". Con il passare del tempo, infatti, si riduce l'attività delle cellule che si occupano di mantenere la pelle compatta e tonica, non solo a livello dell'epidermide (lo strato cutaneo più superficiale) ma anche negli strati più interni.

Formazione rughe

Invecchiando, le cellule che compongono il derma (lo strato cutaneo intermedio) riducono la produzione di collagene ed elastina, due proteine che rendono la pelle elastica e resistente, mantenendola tesa e liscia; allo stesso modo l'acido ialuronico, che tonifica e idrata la pelle in profondità, viene prodotto in quantità progressivamente minori con il trascorrere degli anni.
Anche a livello superficiale, ovvero dell'epidermide, le cellule diventano con il passare del tempo sempre meno attive; di conseguenza, il ricambio cellulare rallenta e la pelle accumula un maggior numero di cellule morte e tossine. Infine, quando invecchiamo, le ghiandole sebacee e sudoripare, preposte alla lubrificazione dell'epidermide, si deteriorano gradualmente fino a cessare di funzionare.

A causa di tutti questi cambiamenti fisiologici, dunque, la cute perde la propria naturale elasticità e compattezza, diventando visibilmente più disidratata, secca e sensibile: questo favorisce la comparsa di pieghe e solchi, che vanno a modificare l'aspetto e i contorni del viso.
La formazione di rughe, tuttavia, non dipende esclusivamente da fattori interni al nostro organismo, ma anche da fattori esterni, primo fra tutti l'esposizione alla luce solare: anche durante l'inverno o quando il cielo è nuvoloso, infatti, i raggi ultravioletti (UV) riescono a colpire la pelle e danneggiare il collagene e l'elastina presenti nel derma, causando un'ulteriore perdita di tonicità; per questo motivo, è importante usare creme o cosmetici dotati di filtri solari quando si ha intenzione di trascorrere molto tempo all'aperto.
Infine, anche lo stile di vita e l'alimentazione giocano un ruolo decisivo per la salute e la bellezza della nostra pelle: una dieta povera di nutrienti naturali e non equilibrata, infatti, può accelerare il processo di invecchiamento cutaneo, soprattutto se unita a consumi eccessivi di alcolici o al fumo.

Crema antirughe

Creme antirughe: come funzionano

Le creme antirughe sono prodotti pensati appositamente per essere applicati sul viso in modo da prevenire, ritardare o attenuare il più efficacemente possibile la comparsa e l'aumento di solchi e pieghe della cute. Ovviamente, non dobbiamo aspettarci risultati miracolosi; un utilizzo regolare di una buona crema antietà, però, può contribuire a rendere la nostra pelle tonica e sana più a lungo, specialmente quando associato ad una buona alimentazione e ad uno stile di vita sano.

Come vedremo nei prossimi paragrafi, l'effetto di una crema antirughe dipende dagli ingredienti contenuti e dalla sua formula. In generale, comunque, la maggior parte delle creme antirughe reperibili sul mercato svolge una o più delle seguenti funzioni:

  • Idratare la pelle, dal momento che la minore produzione di acido ialuronico e l'invecchiamento delle cellule riducono la sua capacità di trattenere l'acqua;
  • Rassodare l'epidermide, che invecchiando perde gradualmente tono ed elasticità;
  • Rinforzare le barriere protettive della cute che, con il passare del tempo, si assottiglia ed è più sensibile alla penetrazione delle tossine;
  • Stimolare il ricambio cellulare, visto che a lungo andare il ciclo di rinnovamento della pelle rallenta progressivamente;
  • Levigare la cute e renderla più liscia e uniforme;
  • Proteggere dai raggi ultravioletti (UV), che accelerano il deterioramento della pelle;
  • Uniformare il colorito della pelle, stimolando la circolazione e schiarendo macchie solari o altre alterazioni della cute.

Crema antirughe protezione solare

Ingredienti contenuti

Un elemento fondamentale da valutare quando si acquista una crema antirughe è senza dubbio la lista degli ingredienti utilizzati per produrla.

Le sostanze utilizzate nella formulazione di questi prodotti sono svariate: possiamo ad esempio trovare creme contenenti esclusivamente principi attivi al 100% naturali oppure prodotti formulati con composti chimici messi a punto appositamente in laboratorio; si tratta in ogni caso di ingredienti pensati per contrastare tutti quei fattori che provocano o favoriscono la comparsa delle rughe.

In generale, gli ingredienti che possiamo trovare nelle antirughe possono essere raggruppati in cinque grandi tipologie:

  • Sostanze idratanti, ridensificanti e nutrienti: fanno parte di questa categoria acido ialuronico, collagene, elastina, glicerina, paraffina oppure ingredienti vegetali come olio di jojoba, di mandorla, di argan, di oliva, burro di karité e gel di aloe vera;
  • Sostanze antiossidanti: sono ingredienti che rafforzano le barriere di difesa della pelle, come vitamina A (retinolo), C ed E, estratto di tè verde o il coenzima Q10;
  • Sostanze decontratturanti: questi ingredienti decontraggono i muscoli del volto per ridurre le rughe d'espressione. Ultimamente, sono state lanciate sul mercato creme antirughe a base di veleno d'ape o di vipera, che hanno proprio questo effetto;
  • Sostanze esfolianti: sono ingredienti che rimuovono le cellule morte e favoriscono la rigenerazione della pelle, come acido lattico o acido glicolico;
  • Sostanze schiarenti: svolgono questa funzione contro macchie solari e/o senili ingredienti come la vitamina C, l'acido azelaico o l'estratto vegetale di liquirizia.

Crema antirughe ingredienti

Quale crema antirughe scegliere?

Non sempre, però, la ricchezza di ingredienti e varietà di funzioni devono essere interpretate come una garanzia di efficacia del prodotto. Come possiamo dunque orientarci tra le tante offerte oggi disponibili in commercio, e quali criteri dobbiamo seguire per scegliere la crema antirughe più adatta alle nostre esigenze?

La prima cosa che consigliamo di prendere in considerazione quando si sceglie una crema antirughe è il vostro tipo di pelle: questo fattore è infatti determinante per quanto riguarda gli ingredienti contenuti nella crema e la sua formulazione. In generale, possiamo distinguere tra quattro tipologie di pelle:

  • Pelle normale: questa tipologia non ha bisogno di particolari accorgimenti, per cui basta fare affidamento ad una buona crema antirughe idratante e rassodante;
  • Pelle secca: questa tipologia necessita di una combinazione di ingredienti che assicurino un'idratazione intensiva e a lunga durata e che nutrano la pelle in profondità per contrastare la sua tendenza ad assottigliarsi e disidratarsi;
  • Pelle grassa: questa tipologia richiede una crema dalla texture leggera, non troppo ricca o untuosa, che idrati l'epidermide ma allo stesso tempo la opacizzi, contrastando l'effetto lucido che essa tende a manifestare;
  • Pelle mista: si tratta della tipologia più complessa, dal momento che, a seconda delle zone del viso, può presentare caratteristiche della pelle grassa o della pelle secca. In questo caso, una crema idratante che aiuti a normalizzare la produzione di sebo è la scelta più adatta.

Crema antirughe pelli grasseUn altro criterio importante a cui fare attenzione durante l'acquisto di una crema antirughe è la propria età: come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, infatti, è soprattutto da questo fattore che dipendono le caratteristiche della nostra pelle. Per questo motivo, molti prodotti antirughe diffusi in commercio sono formulati appositamente per una determinata fascia di età, per la quale la loro efficacia risulta ottimale.

In generale, si può iniziare ad utilizzare una crema antirughe già a partire dai 25 anni, quando cominciano a comparire le prime rughe d'espressione; le creme formulate per questa fascia d'età, comunque, sono prodotti dall'azione nutriente e idratante, magari arricchiti da vitamine e da filtri solari, la cui funzione è più che altro quella di prevenire la comparsa di pieghe e mantenere la pelle elastica e luminosa.
Le creme antirughe vere e proprie sono indicate dai 35 anni circa in poi, quando iniziano a manifestarsi i primi segni dell'età. Con l'avanzare di quest'ultima, aumenta sempre più anche la ricchezza delle creme: dopo i 35 anni, ad esempio, sono indicate creme con funzione tonificante e antiossidante, che stimolino il ricambio cellulare; in questa fascia d'età si consiglia anche di cominciare ad utilizzare antirughe specifici per il contorno occhi, una zona delicata e sottile e dunque più esposta alle rughe precoci.
Tra i 40 e i 50 anni, invece, ci si può orientare su prodotti contenenti acido ialuronico e collagene, che ricompattino e idratino la pelle in profondità. Infine, dopo i 60 anni, si possono acquistare creme arricchite da sostanze schiarenti oppure da ingredienti decontratturanti per i muscoli del viso.

Acquistare una crema pensata per un fascia d'età superiore alla propria con l'idea che questo la renda più potente ed efficace, quindi, non è l'approccio vincente: al contrario, così facendo si rischia di scegliere un prodotto inadatto al proprio tipo di pelle, che si rivelerà quasi sicuramente inutile.

Formula

Un antirughe può presentarsi in svariate formule: consigliamo dunque a chi sceglie una crema di questo tipo di fare attenzione anche alla sua consistenza, dal momento che i prodotti più adatti alla nostra pelle sono quelli che penetrano facilmente nell'epidermide, senza creare irritazioni o una sensazione di fastidio.

Le formule più comuni sono tre:

  • Crema: si tratta della consistenza più densa e ricca, che va massaggiata a lungo e con attenzione perché la pelle possa assorbirla completamente. Questo tipo di formula è adatto a pelli normali e a pelli secche;
  • Gel: è una formulazione più leggera e fluida, caratterizzata da un assorbimento più rapido. Questa tipologia è adatta soprattutto a pelli grasse, dal momento che tende a seccare e ad opacizzare la cute;
  • Siero: gli antirughe di questo tipo sono liquidi e privi di componenti grasse, consistenza che permette alla pelle di assorbirli velocemente. Perché siano efficaci basta applicarne poche gocce, dato che si tratta di prodotti molto concentrati e ricchi di principi attivi. Per questo motivo, il loro utilizzo è sconsigliato in giovane età ed è raccomandato particolarmente per le pelli mature. Sottolineiamo che i sieri antirughe non dovrebbero essere utilizzati come sostituti delle creme, bensì come un trattamento aggiuntivo, volto a migliorarne l'efficacia.

Trattamento antirughe siero

La formula di molti prodotti, inoltre, è studiata appositamente per renderli più efficaci se utilizzati come crema da giorno oppure come crema da notte.

Le creme da giorno, oltre ad essere idratanti e tonificanti, sono pensate per proteggere la pelle da agenti esterni irritanti come vento, freddo, smog o la luce solare: per tale motivo, questi prodotti sono generalmente ricchi di vitamine volte a creare una barriera difensiva e di filtri schermanti contro i raggi UV.
Le creme da notte, invece, sono solitamente più dense e corpose, perché formulate per nutrire e idratare la pelle in profondità; durante la notte, infatti, le cellule sono più attive e questi prodotti sfruttano la loro ricettività per massimizzare il potere rigenerante.

Crema antirughe da notte

Come ottenere il massimo da una crema antirughe

Come già sottolineato, l'effetto antietà delle creme antirughe non sarà certamente immediato. Non dobbiamo nemmeno aspettarci una scomparsa completa e definitiva dei solchi e delle pieghe del viso: per questo motivo, dunque, occorre diffidare di quei prodotti che promettono risultati miracolosi.
Una volta individuata la crema antirughe più adatta alle nostre esigenze, possiamo però fare affidamento su una serie di semplici accorgimenti da mettere in pratica durante l'applicazione. Essi ci assicurano non solo un perfetto assorbimento del prodotto, ma anche che tutti gli ingredienti contenuti nella formula possano esercitare al meglio la loro funzione sulla pelle.
Per prima cosa, dobbiamo ricordarci di essere il più possibile costanti: applicando la crema antirughe solo una volta ogni tanto, infatti, non otterremo alcun effetto benefico e visibile. Questo tipo di prodotti va applicato ogni mattina, se si tratta di una crema da giorno, o ogni sera, nel caso della crema notte.
Durante l'applicazione sul viso, poi, è utile anche eseguire un massaggio circolare, procedendo sempre dal basso verso l'alto e nel senso opposto rispetto a quello in cui si formano le rughe. In questo modo, non solo favoriremo il completo assorbimento della crema, ma andremo anche a stimolare la circolazione sanguigna e tonificare la pelle.

"Olaz Firm & Lift Crema Giorno": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La più venduta

Poppy Austin Retinol Cream

Migliore offerta: 25,49€

Il miglior rapporto qualità-prezzo

Rilastil Micrò Crema Nutriente

Migliore offerta: 26,64€

La più economica

Olaz Firm & Lift Crema Giorno

Migliore offerta: 6,50€