Come tagliarsi i capelli da soli

Tagliarsi i capelli senza andare dal barbiere in 6 passaggi

Tagliarsi i capelli in casa offre chiari vantaggi: nessuna perdita di tempo dal barbiere e nessuna spesa extra. Il discorso relativo al costo è proprio quello più interessante, perché per acquistare un tagliacapelli base è sufficiente la stessa spesa che affrontereste per due sedute dal barbiere! Ovviamente per un lavoro molto accurato e tagli particolari, la mano esperta di un professionista fa senz'altro la differenza. Non tutti i tagli, però, richiedono necessariamente un tocco esperto, quindi è possibile risparmiare denaro prezioso. Come? La risposta è molto semplice, se non scontata: bisogna avere a disposizione gli strumenti che utilizza il barbiere e seguire la sua stessa metodologia di lavoro.

Per tagliarsi i capelli da soli possono bastare anche solo forbici e pettine, ma per facilitare e migliorare l'operazione è consigliabile acquistare un tagliacapelli. Tuttavia si possono impiegare anche altri strumenti in base al tipo di taglio che volete effettuare, e in tal caso possono essere utili anche prodotti che magari avete già in casa.
A seguire, quindi, elenchiamo gli strumenti base necessari per tagliarsi i capelli senza andare dal barbiere:

Che cosa è necessario per tagliarsi i capelli?

Allo strumento primario, cioè quello che permette il taglio vero e proprio, possono essere affiancati anche altri accessori, che migliorano e facilitano l'operazione. Parliamo in pratica degli stessi strumenti presenti in un qualunque salone di bellezza maschile, e che senz'altro tutti avete a portata di mano:

I 6 passaggi per tagliarsi i capelli da soli

1) Organizzare il lavoro

Come tagliarsi i capelli da soli attrezzi utili

Il primo passo è quello di cercare un luogo, solitamente il bagno, in cui ci sia uno specchio e che consenta una buona visibilità. Le modalità di lavoro, inoltre, possono leggermente variare in base al punto di partenza e a quello di arrivo. Spieghiamoci meglio: se avete capelli lunghi e li volete molto corti è molto importante seguire attentamente questo primo step, quello della preparazione, ma se i capelli sono molto corti e volete radervi completamente potete anche saltare alcuni passaggi (non servirà, ad esempio, lavare ad asciugare i capelli). Consigliamo comunque di tenere tutti gli accessori sopra menzionati a portata di mano e di indossare una mantellina, proprio come in un salone di bellezza.

2) La preparazione dei capelli

Come tagliarsi i capelli da soli la preparazione

La preparazione al taglio prevede innanzitutto il lavaggio dei capelli, meglio se con shampoo e balsamo. Dopo di che, è consigliabile asciugare la capigliatura con un phone se è troppo lunga, o semplicemente frizionare con l'asciugamano se la chioma è di pochi centimetri. Pettinate quindi i capelli e, nel caso siano molto lunghi, accorciateli con le forbici ad una misura di poco superiore a quella che volete ottenere. A questo punto siete pronti ad utilizzare il tagliacapelli, oppure gli altri accessori descritti, in base alle vostre esigenze.

3) Il taglio dei capelli: la scelta dello strumento e la preparazione

Come tagliarsi i capelli da soli la scelta dello strumento

Il taglio dei capelli varia in base all'obiettivo. Se la lunghezza desiderata supera i 20 mm è necessario utilizzare un tagliacapelli (lunghezza massima 45 mm circa), se si opta per un range tra i 0,5 e i 20 mm può andar bene anche un regolabarba, ma per tagliarli a zero sarà necessario utilizzare una lametta o un rasoio elettrico.

Molti regolabarba e tagliacapelli devono essere lubrificati prima di essere utilizzati, quindi accertatevi che le lame siano ben pulite ed oliate. Se la lunghezza scelta prevede l'uso del rialzo, anche definito pettine regolatore, applicate questo accessorio alle lame e assicuratevi di averlo fissato bene.

4) La tecnica di taglio: i movimenti da eseguire

Come tagliarsi i capelli da soli i movimenti da eseguire

Per questo passaggio non esistono delle regole imprescindibili, ma per tagliare in modo fluido ed omogeneo possiamo dispensare diversi consigli. Passate il tagliacapelli contropelo e senza imprimere troppa forza, soprattutto se tagliate a lunghezze maggiori. Con ogni passata sui capelli coprite una piccola superficie, circa 1-2 cm per volta, quindi eliminate i residui accumulatisi sui capelli man mano che andate a tagliare. Per fare ciò non serve spegnere il tagliacapelli: vi basterà roteare il polso e sospingere i residui nel lavandino. Tuttavia, non è da escludere che dopo diverse passate si accumulino troppi residui sulle lame e che il lavoro rallenti; in questo caso è dunque doveroso spegnere il prodotto ed eliminare i capelli dalle lame e dal pettine, usando l'apposita spazzolina che tutti i tagliacapelli e i regolabarba hanno in dotazione per tale impiego.

5) La rifinitura

Come tagliarsi i capelli da soli la rifinitura

Quando avrete concluso il passaggio 4, non vi resterà altro da fare che definire il taglio. Per tagliare i capelli dietro alle orecchie potete utilizzare le forbici o il regolabarba, le cui dimensioni consentono di operare agevolmente in quella zona, poco agevole per un classico tagliacapelli. Per definire il contorno delle basette ed eliminare i peli sulla nuca, invece, potete impostare il taglio minimo del regolabarba che è di 0,4 o 0,5 mm, quindi più vicino al taglio a zero rispetto ai 0,7-0,8 mm di un tagliacapelli.

Trimmer-regolabarba per rifinire i dettagli di barba e capelli

Altrimenti, nel caso vogliate radere completamente la zona, vi consigliamo di utilizzare un rasoio elettrico o una lametta, due accessori fondamentali anche per chi taglia i capelli a zero. Usate uno specchietto per controllare i dettagli sulla nuca, e se alcuni punti sono irregolari passare di nuovo lo strumento per il taglio scelto.

6) La pulizia finale

Come tagliarsi i capelli da soli la pulizia finale

Dopo aver utilizzato il tagliacapelli ed altri strumenti, è necessario pulire il tutto. La mantellina sarà piena di residui, quindi se avete un aspirabriciole sotto mano è consigliabile usarlo per aspirare i capelli, altrimenti gettate eventuali ciocche direttamente nel sacco della spazzatura. Pulite bene anche i rialzi e le lame del tagliacapelli (in alcuni casi lavabili anche sotto il getto del rubinetto) ed eventualmente oliate le lame per la prossima seduta di taglio. A questo punto lavate di nuovo i capelli prima di pulire anche il lavandino: con una bella doccia eliminerete anche tutti i residui che possono essersi insinuati sotto la t-shirt o la camicia.

Tagliacapelli: prodotti recensiti

Multigroom: prodotti recensiti

Regolabarba: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!