I migliori arricciacapelli automatici del 2022

Confronta i migliori arricciacapelli automatici del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
160,99 €
Amazon
98,89 €
Amazon
72,89 €
Amazon
34,66 €
onlinestore
98,89 €
Parfumdreams
128,38 €
Bellissima
49,99 €
freeshop
54,90 €
onlinestore
59,89 €
Euronics
64,89 €

Tipologia

Automatico

Automatico

Automatico

Automatico

Automatico, A cilindro

Temperatura massima

210 °C

230 °C

230 °C

230 °C

220 °C

Temperatura minima

170 °C

190 °C

190 °C

190 °C

190 °C

Materiale rivestimento

Ceramica, Cheratina

Ceramica

Ceramica

Ceramica

Ceramica

Pinza

Diametro massimo

n.d.

n.d.

35 mm

n.d.

25 mm

Diametro minimo

n.d.

n.d.

25 mm

n.d.

25 mm

Livelli di temperatura

3

3

3

3

2

Sistema selezione temperatura

Tasti

Ghiera, LED

Ghiera

Ghiera

Ghiera, LED

Tempo di riscaldamento

30 sec

30 sec

30 sec

8 sec

n.d.

Funzioni

Blocco temperatura, Spegnimento automatico, Indicatori acustici, Ionizzatore

Spegnimento automatico, Indicatori acustici, Vapore

Spegnimento automatico, Indicatori acustici, Ionizzatore

Spegnimento automatico, Indicatori acustici, Ionizzatore

Spegnimento automatico, Indicatori acustici

Lunghezza ferro

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Estremità termoisolate

Staffa di appoggio

n.d.

Lunghezza cavo

n.d.

2,70 m

2,50 m

2,5 m

2 m

Cavo girevole

Accessori

n.d.

n.d.

Scovolino

n.d.

n.d.

Punti forti

Adatto anche a capelli molto lunghi o spessi

Acconciature semplici e veloci

Delicato sui capelli grazie al rivestimento in ceramica

Completamente automatico e con motore digitale

Automatico, facilissimo da usare e veloce

Ideale per capelli crespi o sfibrati

Per ricci definiti, morbidi o larghi

Contrasta l'effetto crespo

Delicato sui capelli grazie al rivestimento in ceramica e allo ionizzatore

Rivestimento in ceramica delicato sui capelli

Permette di creare diversi tipi di onde e ricci

Adatto a tutte le lunghezze

Crea due tipi di riccio grazie ai due cilindri intercambiabili

Dotato di modalità stand by dopo 20 minuti

Ideale per creare ricci morbidi

Funzionamento con vapore per una chioma più idratata

Facile da utilizzare

Adatto anche ai capelli corti

Pronto all'uso in pochi secondi

Multivoltaggio per uso anche all'estero

Punta anti scottature per uso in sicurezza

Punti deboli

Non adatto a capelli corti

Nessuna custodia inclusa in dotazione

Non ideale per capelli delicati a causa delle temperature elevate

Livelli di temperatura abbastanza elevati

Non crea boccoli stretti

Non adatto a capelli corti

Solo due temperature selezionabili

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

L’arricciacapelli automatico

Avere un’acconciatura ordinata senza dover per forza recarsi dal parrucchiere non è sempre cosa semplice. Per eseguire una messa in piega perfetta ci vogliono tempo, pazienza e tanta manualità. Ma non solo: avere a disposizione uno strumento adatto a modellare i capelli con facilità è senza ombra di dubbio un ottimo punto di partenza nella realizzazione di stirature, onde o ricci perfetti. A questo scopo, esistono in commercio numerosi styler: uno di questi è l’arricciacapelli che, assieme alla piastra, è uno degli apparecchi più amati da coloro che vogliono avere una chioma sempre in ordine.Arricciacapelli automaticoAbbiamo analizzato diversi tipi di arricciacapelli nella nostra guida all’acquisto che include tutte le tipologie di styler adatte a creare capelli mossi, ondulati o ricci. In questa pagina, invece, vogliamo focalizzarci sull’arricciacapelli automatico, l’apparecchio perfetto per chi ha poco tempo, poca manualità ma desidera realizzare una messa in piega professionale.

Cos’è e come funziona l’arricciacapelli automatico

L’arricciacapelli automatico è un apparecchio formato da una normale impugnatura e da una parte finale che può essere conica oppure “a scatola”. In entrambe le tipologie, l’arricciacapelli automatico, come dice la parola stessa, consente di creare ricci o onde più o meno morbide e lo fa, appunto, in modo automatico; semplicemente inserendo ciascuna ciocca all’interno dell’apposito vano situato all’estremità, il dispositivo fa tutto da sé attraverso un meccanismo di presa della ciocca, rotazione e riscaldamento, il tutto all’interno della camera per l’arricciatura. Ciò significa che, a differenza di un ferro arricciacapelli tradizionale, non vi è la necessità di arrotolare ciascuna ciocca manualmente. La scelta di un arricciacapelli dotato di vano a scatola oppure a forma conica è molto soggettiva: ciò che cambia è come verrà impugnato l’apparecchio; si dovrà mantenere l’apparecchio in posizione verticale nel caso dei modelli a cono, orizzontale in quelli dotati di “scatola” che spesso, però, sono anche più ingombranti.Arricciacapelli automatico camera arricciatura a cono

Perché scegliere un arricciacapelli automatico?

L’arricciacapelli automatico rappresenta la soluzione ideale per tutti coloro che hanno difficoltà nel manovrare un ferro tradizionale. Oltre a limitare dolorose scottature, con un arricciacapelli automatico i tempi per realizzare una messa in piega si accorciano: mentre quello manuale richiede una certa praticità per realizzare ciascun riccio in modo veloce, quello automatico lavora ogni ciocca autonomamente e, contemporaneamente, permette di creare ricci tutti uguali e ordinati con il minimo sforzo, a prescindere da quanto l’utente ci sappia fare con ciocche e ciuffi ribelli. Una messa in piega veloce significa anche stancare meno il braccio, soprattutto se si ha una chioma molto folta.

A quali tipologie di capelli è adatto l’arricciacapelli automatico

Come per tutti gli styler, è opportuno acquistare uno strumento che si adatti al meglio alla propria lunghezza dei capelli. In generale, l’arricciacapelli automatico si addice maggiormente a capelli di media lunghezza o molto lunghi ed è addirittura da preferire in quest’ultimo caso: sono numerosi infatti gli apparecchi di questo tipo pensati specificatamente per contenere e modellare anche ciocche molto lunghe. Se si hanno capelli corti, invece, la scelta diviene più limitata: i tradizionali ferri manuali a cono o cilindrici molto stretti sono spesso l’unica opzione se si porta, ad esempio, un caschetto corto. Per quanto riguarda il tipo di capello, gli arricciacapelli automatici si possono adattare molto bene sia a chi possiede capelli sottili, sia a chi ha una chioma molto folta e capelli spessi: in questo caso ciò che fa la differenza è il range di temperature selezionabili, un fattore che andremo ad analizzare nei paragrafi successivi.Arricciacapelli automatico ricci capelli lunghi

Le funzioni principali di un arricciacapelli automatico

Proprio per il suo meccanismo di lavorazione automatica della ciocca, le funzioni tipiche di un arricciacapelli automatico sono in parte diverse da quelle presenti in un ferro tradizionale. Qui sotto presentiamo quelle a cui l’utente deve prestare attenzione quando desidera acquistarne uno.

Selezione della direzione di rotazione

Un arricciacapelli automatico completo deve consentire all’utente di arricciare i capelli sia in senso orario che antiorario, in modo tale che i ricci siano uniformi da entrambi i lati, ovvero siano rivolti verso l’interno (o l’esterno) in entrambi in lati del viso, specialmente se si vuole una messa in piega elegante e ordinata. Alcuni modelli offrono la possibilità di alternare il verso del riccio in modo automatico, così da realizzare una messa in piega più naturale. Queste opzioni sono consentite negli arricciacapelli con doppio senso di rotazione, una funzione di cui la maggior parte degli arricciacapelli sono dotati; non tutti però consentono di impostare la rotazione alternata in modo automatico senza dover modificare ogni volta il verso manualmente.Arricciacapelli automatico selezione verso temperatura e tipologia di ricci

Selezione della temperatura

Un buon arricciacapelli automatico permette all’utente di scegliere tra almeno tre diverse temperature in modo da adeguare il calore dell’apparecchio al tipo di capelli ma anche al tipo di riccio che si desidera creare: per ricci più definiti è necessaria una temperatura elevata, mentre per onde morbide e naturali è sufficiente una temperatura intermedia. Il range varia da un minimo di 70 ad un massimo di 230 °C.
In alcuni modelli più avanzati il livello di automatizzazione è ancora più elevato: la temperatura si regola e adatta automaticamente a seconda del tipo di riccio da realizzare ed è proporzionata al tempo di posa che il dispositivo indica in automatico. In questo modo ad una temperatura elevata non viene abbinato un tempo di posa troppo lungo, che andrebbe a rovinare il capello.

Indicatori sonori e luminosi

Gli indicatori sonori o luminosi sono fondamentali perché segnalano per quanto tempo lasciare la ciocca all’interno del vano dell’arricciacapelli. Quando il riccio è pronto, l’apparecchio emette un bip (o un segnale luminoso) che indica che il tempo di posa è terminato. Questo permette di non rovinare le ciocche e di realizzare lo stesso tipo di riccio su tutta la capigliatura.

Selezione del tipo di riccio

Il livello di automatizzazione dell’arricciatura può essere ancora maggiore: mentre in molti modelli in commercio è necessario selezionare temperature e tempi di posa per realizzare ricci più o meno definiti, in altri modelli è invece sufficiente optare per una modalità predefinita in termini di tempo e temperatura. Ad esempio, selezionando la modalità “riccio definito” l’apparecchio imposta automaticamente tempo e calore necessario.

Sensore di sicurezza

Anche in questo caso parliamo di una funzione che appartiene esclusivamente agli arricciacapelli automatici; può infatti accadere spesso che la ciocca rimanga incastrata all’interno della camera per l’arricciatura, in particolar modo quando si inserisce una porzione di capelli troppo spessa: in quel caso gli arricciacapelli dotati di sensore di sicurezza si bloccano in automatico, consentendo all’utente di sfilare la ciocca senza arrecare danni ai capelli.Arricciacapelli automatico sensore di sicurezza

Praticità d’uso dell’arricciacapelli automatico

In questa sezione presentiamo alcune caratteristiche abbastanza rilevanti nella scelta dell’arricciacapelli più adatto alle proprie esigenze. Sono fattori che in realtà caratterizzano anche altri tipi di styler, ma che in ogni caso ne rendono l’uso ancora più semplice ed immediato.

Riscaldamento veloce

Il riscaldamento veloce è una caratteristica che accompagna tutti gli styler che utilizzano il calore per modellare la chioma: dalle piastre liscianti ai ferri, questa funzione è presente anche in alcuni modelli di arricciacapelli automatici. La possibilità di riscaldare l’apparecchio in tempi brevi è finalizzata infatti a velocizzare ulteriormente il procedimento di arricciatura, senza inutili perdite di tempo. 

Arricciacapelli senza fili

Gli apparecchi per arricciare i capelli in modo automatico si sono di recente arricchiti di un’ulteriore funzione che li rende ancora più semplici da usare e maneggevoli. Si tratta degli arricciacapelli automatici senza fili che funzionano a batteria ricaricabile, di solito una batteria incorporata da 5000 mAh con una durata di carica di circa 60 minuti. Inferiori, in via generale, in quanto a prestazioni e longevità, sono perfetti da portare con sé in viaggio o in palestra anche perché non solo non necessitano di essere collegati alla presa di corrente, ma sono anche decisamente meno ingombranti rispetto ai tradizionali arricciacapelli automatici.Arricciacapelli automatico senza filiAltri elementi, come il guanto, le estremità anti scottatura o la pinza ferma ciocca caratterizzano i normali ferri arricciacapelli, ma non sono invece necessari in un arricciacapelli automatico.

Benessere dei capelli

Anche nel caso delle caratteristiche pensate per proteggere i capelli, gli elementi presenti a questo scopo negli arricciacapelli automatici sono gli stessi che possiamo trovare in piastre o ferri riscaldati. Per questo motivo ne offriamo qui una descrizione concisa.

Materiali

Anche negli arricciacapelli automatici la parte dell’apparecchio che si trova a diretto contatto con il capello, ovvero la camera per l’arricciatura dove viene inserita la ciocca, può essere rivestita di materiali che limitano i danni causati dal calore sulla superficie del capello e l’effetto crespo; il materiale più utilizzato è la ceramica che consente una distribuzione del calore uniforme e limita così i danni da stress termico, agevolando al contempo lo scorrimento della ciocca. Un altro materiale usato, spesso in combinazione con la ceramica, è la tormalina, in grado di rendere i capelli più lucidi.

Vapore

Senza dubbio una funzione più particolare è quella del vapore: in alcuni modelli è presente infatti un’erogatore di vapore interno alla camera per l’arricciatura che dà alla ciocca una maggiore idratazione e rende la chioma visibilmente più sana. Questi modelli sono dotati di un piccolo serbatoio dove è necessario inserire l’acqua che verrà poi trasformata in vapore dall’apparecchio.Arricciacapelli automatico serbatoio vapore

Ionizzatore

Altra funzione presente in molti altri styler è lo ionizzatore: grazie all’emissione di ioni negativi i capelli sono più lisci e non soggetti alla carica elettrostatica.

Accessori utili

Gli arricciacapelli automatici non sempre sono accompagnati da accessori. Questi costituiscono infatti elementi extra ma che comunque possono tornare utili per la messa in piega o per la cura dell’apparecchio. Ne forniamo qui sotto un elenco:

  • Pinze e ferma capelli, per fermare e tenere separate le ciocche da arricciare;
  • Pettinino o accessorio per la divisione della chioma in sezioni;
  • Accessorio per la pulizia dell’apparecchio;
  • Custodia o astuccio da viaggio (soprattutto negli arricciacapelli automatici senza fili);
  • Testine di ricambio, presenti nei modelli che consentono di sostituire parte della camera per l’arricciatura con diverse testine in modo da ottenere ricci di vario diametro. Possiamo vedere nella foto sotto un esempio.

Arricciacapelli automatico testina sostitutiva

Le domande più frequenti sugli arricciacapelli automatici

Come usare l’arricciacapelli automatico?

Il motivo fondamentale per cui scegliere un arricciacapelli automatico è proprio il fatto che molti dei passaggi necessari per arricciare i capelli li compie l’apparecchio. In generale è comunque importante seguire i vari step specificati nelle istruzioni di ogni modello, in modo da ottenere l’effetto desiderato e soprattutto non rischiare che i capelli rimangano impigliati e si rovinino. Ciò premesso, in generale i passaggi principali da seguire quando si utilizza un arricciacapelli automatico sono i seguenti.

Prima di iniziare

È importante utilizzare l’arricciacapelli automatico sui capelli asciutti e puliti. È possibile applicare uno spray termo protettore, soprattutto se i capelli sono fragili o si spezzano facilmente. Il primo vero e proprio passaggio iniziale è la divisione della chioma in sezioni orizzontali: le sezioni della parte superiore della testa vanno fermate in alto con una pinza per capelli, in modo da lasciare libera la sezione di capelli della nuca; mano a mano che si arricciano le ciocche inferiori si procederà poi con quelle superiori.Arricciacapelli automatico sezionare chioma

Arricciatura

Dopo aver impostato temperatura, tempo di posa (o semplicemente il tipo di riccio che si vuole realizzare negli apparecchi che lo consentono) e il verso di arricciatura, si deve attendere che l’arricciacapelli sia pronto. La parte che richiede maggiore attenzione è l’inserimento della ciocca, che non deve essere troppo spessa, deve essere pettinata e senza nodi, proprio per evitare che i capelli rimangano impigliati all’interno della camera; i vari modelli lavorano la ciocca in modo diverso, ma nella maggior parte questa viene presa, risucchiata e arrotolata all’interno della scatola o del vano arricciacapelli dove, grazie al calore, viene modellata nella forma di riccio desiderata. Una volta inserita la ciocca, è sufficiente attendere il segnale luminoso o sonoro che indica che il riccio è pronto e può quindi essere rilasciato. Dopo aver modellato tutte le ciocche dalla nuca fino alla cima del capo, prestando attenzione alle ciocche che contornano il viso che vanno modellate preferibilmente verso l’esterno rispetto al volto, possiamo sciogliere delicatamente i ricci per renderli più naturali passando le dita tra la chioma e, per finire, applicare un fissatore che mantenga la piega più a lungo.

Quanto costa l’arricciacapelli automatico?

Il costo di un arricciacapelli automatico, a parità di qualità, è più elevato rispetto a quello di un arricciacapelli tradizionale conico o cilindrico, che parte da un prezzo medio di 20 €. La ragione è abbastanza ovvia, poiché gli arricciacapelli automatici sono caratterizzati da una modalità di funzionamento e da una struttura più complesse. I prezzi partono da un minimo di 40 per superare i 100 € per i modelli appartenenti ai marchi più conosciuti, come Babyliss (specializzata proprio negli arricciacapelli automatici), Remington e Philips.

Dove acquistare un’arricciacapelli automatico?

L’arricciacapelli è acquistabile sulle piattaforme di vendita online, nei negozi specializzati come anche nei supermercati più forniti, dove spesso sono presenti modelli a costi più contenuti.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato