I migliori notebook economici del 2022

Confronta i migliori notebook economici del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Supermedia
319,00 €
Amazon
181,80 €
Unieuro
349,90 €
Amazon
349,99 €
Amazon
379,00 €
Amazon
329,01 €
Prezzo Forte
347,84 €
Yeppon
349,98 €
TekWorld
356,64 €

Tipologia

Base

Base

Base

Base

Base

Chipset

MediaTek Helio P60T

MediaTek MT8183

Intel

Intel Celeron N4020

MediaTek P60T

Core processore

Octa-core

Octa-core

Dual-core

Dual-core

Octa-core

Frequenza processore

2 GHz

2,5 GHz

1,1 - 2,8 GHz

2,8 GHz

2,0 GHz

Tipo RAM

DDR4-SDRAM

DDR4-SDRAM

LPDDR4X

DDR4-SDRAM

LPDDR4X

RAM

4 GB

4 GB

4 GB

4 GB

4 GB

Scheda grafica

ARM G72 MP3

Arm Mali-G72 MP3

Integrata UHD 600

Intel UHD 600

ARM Mali-G72 MP3 GPU

Memoria video

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Memoria SSD

(eMMC) 64 GB

(eMMC) 64 GB

eMMC da 64 GB

128 GB

128 GB

Lettori

n.d.

n.d.

Schede SD

Schede SD

n.d.

Porte audio/video

n.d.

n.d.

DisplayPort, Jack 3,5 mm, Jack microfono

HDMI, AUX

n.d.

Porte USB

1x3.0

2x3.0

2xC 3.1, 1xA 3.1

1xType-C 3.1 Gen. 1, 2xType-A 3.1 Gen. 1

1x2.0

Standard Wi-Fi

Wi-Fi 5

Wi-Fi 5

Wi-Fi 5

Wi-Fi 5

Wi-Fi 5

Versione Bluetooth

4.2

n.d.

5.0

4.2

4.2

Tipo display

IPS

n.d.

IPS

IPS

IPS

Diagonale display

10,1 ''

11,6 ''

14 ''

14 ''

10,1 ''

Risoluzione schermo

Full HD

HD

Full HD

HD

1.920 x 1.200 px

Refresh rate massimo

n.d.

n.d.

60 Hz

n.d.

60 Hz

Sistema operativo

Chrome OS

Chrome OS

Chrome OS

Windows 10 Home S

Chrome OS

Autonomia max batteria

10 h

10 h

12 h

12 h

10 h

Certificazioni

n.d.

n.d.

Nessuna

n.d.

Nessuna

Dimensioni

24,5 cm x 16,9 x 1,82 cm

29,6 x 20,6 x 1,99 cm

32,57 x 21,85 x 1,79 cm

32,4 x 22,5 x 1,79 cm

24,49 x 16,93 x 1,82 cm

Peso

0,92 kg

1,2 kg

1,46 kg

1,46 kg

450 kg

Punti forti

Molto compatto

Dotato di touchscreen

Audio Hi-Fi Bang & Olufsen

Schermo antiriflesso

Tablet e tastiera separabili

Processore octa-core

Convertibile in tablet

Porta DP 1.2 per monitor 3.840 x 2.160 @ 60 Hz

Fotocamera HD

Prezzo vantaggioso

Leggero

Porte USB da 5 Gbps

Leggero

USB-C

Autonomia batteria

Abbonamento Microsoft Office 1 anno

Punti deboli

Manca HDMI

Potenza limitata

Mancano porte audio-video

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I notebook economici

Un computer è uno strumento ormai indispensabile per la grande maggioranza degli utenti, dagli studenti più giovani che iniziano a familiarizzare con le prime esperienze di apprendimento digitale, ai professionisti che devono mantenere contatti con i propri clienti. Tuttavia, non sempre è possibile investire ampi budget per acquistare un notebook, sia per oggettive ristrettezze economiche, sia per esigenze poco avanzate dell’utente stesso. La prima domanda che ci si deve porre quando si inizia a cercare un nuovo computer portatile da acquistare riguarda proprio l’uso che se ne vuole fare e il periodo di tempo per cui si intenderà utilizzarlo. Come vale per tutti i prodotti elettronici, va sempre ricordato che un prezzo basso significa inevitabilmente non solo prestazioni limitate e restrizioni nel tipo di utilizzo che si farà del prodotto, ma anche una longevità piuttosto scarsa. Notebook economico funzioniSe si investono cifre contenute, è molto probabile che nell’arco di un paio d’anni ci si trovi già alla ricerca di un novo modello, un compromesso inevitabile quando le risorse a disposizione non sono molto significative. Nel prossimo paragrafo approfondiremo quali sono gli utilizzi più comuni per un laptop economico.

A chi può servire un notebook economico?

Come anticipato, un notebook economico non è la scelta ideale per tutti, visto che i limiti dell’hardware fanno sì che il computer non possa svolgere alcune operazioni. Esiste però una larga fascia di utenti che utilizza questo strumento solo per attività piuttosto basilari, per cui non sono necessari modelli di fascia alta. In particolare, un notebook economico è adatto a questi tipi di operazioni:Notebook economico a chi serve

  • Navigazione online: forse l’attività più comune in assoluto, la consultazione di contenuti online di vario tipo, dagli articoli ai negozi virtuali, non richiede particolari prestazioni da parte del computer, per cui anche un modello economico sarà più che sufficiente per fare shopping su Amazon o leggere le notizie del giorno;
  • Controllo e gestione della posta elettronica: ormai gran parte delle comunicazioni, sia lavorative che private, si svolge in forma digitale. Un laptop economico è uno strumento assolutamente adeguato per accedere alla propria casella di posta e gestire tutti i propri messaggi;
  • Gestione dei social media: anche in questo caso, per scorrere la propria bacheca su Facebook o verificare gli ultimi aggiornamenti degli amici su Instagram non serve una macchina particolarmente potente (basta infatti anche solo uno smartphone, che però è un dispositivo molto diverso);
  • Visualizzazione di contenuti: che siano immagini o video, se non si è interessati all’alta risoluzione anche un computer di fascia economica sarà sufficiente per potersi godere contenuti multimediali. Questo vale sia per file proprietari che per lo streaming online;
  • Creazione di documenti di testo: un notebook economico è uno strumento di lavoro adatto se si ha a che fare per lo più con documenti Word o fogli di calcolo. Questi, tuttavia, non dovranno essere troppo complessi, dato che file Excel di grandi dimensioni potrebbero causare forti rallentamenti.

Quanto può costare un notebook economico?

La definizione di una fascia economica non è mai semplice, dato che si tratta di un concetto molto personale, dipendente in larga misura dalla disponibilità di ogni utente. In generale, considerando i prezzi medi attualmente sul mercato, si può considerare economico qualunque computer portatile il cui prezzo non superi i 500 €. Ovviamente si trovano soluzioni che non superano i 300 €, ma più basso è il costo, inferiori saranno le caratteristiche tecniche del prodotto e, di conseguenza, la sua longevità.Notebook economico quanto costa

Le caratteristiche dei notebook economici

In questo paragrafo cerchiamo di capire cosa ci si può aspettare da un notebook economico dal punto di vista tecnico, analizzando i fattori principali da tenere in considerazione prima dell’acquisto. Per comprendere meglio i parametri che abbiamo preso in considerazione, vi invitiamo a consultare la nostra guida all’acquisto dedicata ai notebook. Ricordiamo che qui facciamo riferimento solo a prodotti nuovi, non ai ricondizionati, che spesso hanno specifiche molto migliori, ma ovviamente sono stati già usati e per questo hanno subito una certa perdita di valore.

  • Processore e RAM: se non ci si orienta verso i grandi marchi, è possibile trovare modelli che offrono anche 8 GB di RAM e processori in grado di raggiungere una velocità massima di 2,2 GHz. Va però considerato che in genere, per mantenere bassi i prezzi, i produttori utilizzano un hardware datato per questi modelli, per cui non ci si potrà aspettare di trovare un processore di ultima generazione integrato, per quanto questo possa raggiungere una velocità discreta;
  • Schede: in molti casi i portatili economici non dispongono di una scheda video dedicata in grado di assicurare buone prestazioni grafiche. Alcuni modelli, tuttavia, arrivano anche ad offrire una AMD Radeon R3, ma spesso si tratta di notebook assemblati da marchi non specificati, per cui il loro acquisto potrebbe rappresentare un rischio;
  • Memoria fissa: ormai è più che normale trovare notebook a basso prezzo che possono comunque offrire 1 TB di memoria interna tramite disco rigido. Tuttavia, è bene ricordare che rispetto alle più moderne SSD gli hard disk possono essere danneggiati molto più facilmente tramite piccoli urti, sono più ingombranti e più pesanti, portando limitazioni importanti anche dal punto di vista del design. In alcuni casi si possono anche trovare modelli equipaggiati con SSD, che rimane ovviamente una scelta preferibile rispetto a un disco rigido;
  • Porte e lettori: se si cerca un notebook economico che sia anche leggero e sottile, bisognerà rinunciare a lettori ottici, che possono comunque essere collegati esternamente in caso di necessità. Per quanto riguarda le porte disponibili, ci si possono sempre aspettare due o più USB, una porta HDMI e talvolta anche una Ethernet e un lettore di schede SD;Notebook economico porte
  • Schermo: un notebook economico non ha necessariamente dimensioni ridotte, molti modelli offrono anzi schermi piuttosto ampi, intorno ai 16″. Molto spesso, però, la risoluzione non raggiunge lo standard Full HD, per cui ci si dovrà accontentare di una definizione delle immagini relativamente bassa. Ovviamente, ove possibile, è consigliabile orientarsi verso un modello ad alta definizione, anche se sarà utilizzato solo per un lavoro d’ufficio che non richiede particolari software. Questo aiuterebbe infatti a diminuire l’affaticamento degli occhi e, in generale, a limitare il senso di affaticamento che spesso si prova passando molte ore al computer.

I marchi principali

Dato che in questa pagina trattiamo notebook con sistema operativo Windows, non esistono marchi che si concentrano esclusivamente su prodotti di fascia alta, come nel caso della Apple con il suo Mac OS. Per questo si possono trovare computer portatili di fascia bassa prodotti da molte case diverse, come Acer, HP, ASUS, Lenovo, Samsung e Toshiba. Anche se questi marchi non sono necessariamente sinonimo di qualità (per lo meno per i prodotti economici), è vero che è molto più semplice riuscire a ottenere assistenza da un rivenditore autorizzato, molto più facile da trovare rispetto a un centro che si occupi di case produttrici sconosciute o comunque poco popolari. Notebook economico marchiVa detto però che esistono anche prodotti realizzati da marchi meno noti che riscuotono comunque un certo successo tra gli utenti: tra questi ricordiamo Chuwi, una casa cinese che progetta e realizza non solo notebook, ma anche tablet, mini PC e svariati accessori. I prezzi in questo caso sono estremamente contenuti, spesso sotto i 300 €, pur offrendo discrete prestazioni per assolvere a tutte le operazioni più comuni.

Le domande più frequenti sui notebook economici

I notebook economici sono adatti agli studenti?

In linea di massima sì, a meno che ovviamente non si studino materie tecniche o scientifiche che richiedono l’uso di software complessi. Se il computer servirà esclusivamente per fare ricerche online, collegarsi al portale della propria scuola o università, scaricare risorse e scrivere testi, non sarà necessario investire una cifra particolarmente alta. Tuttavia, se si sceglie un modello di laptop particolarmente economico è bene prendere alcune precauzioni. Se, per esempio, si sta scrivendo un saggio per un esame oppure la propria tesi di laurea, è consigliabile utilizzare un software collegato a uno spazio di archiviazione online, dove tutte le modifiche vengono salvate automaticamente ogni pochi secondi (l’esempio più noto è sicuramente Google Docs, collegato a Google Drive, che insieme a Gmail offre uno spazio gratuito di ben 15 GB, più che sufficiente per raccogliere moltissime email e documenti di testo). In questo modo non si perderanno i documenti più importanti a cui si sta lavorando, un problema che purtroppo è fin troppo comune quando non si può contare su un computer di alta qualità.Notebook economico per studenti

Esistono notebook economici per fotografi?

Quando si parla di utilizzi specifici che comportano l’utilizzo di software complessi, come vale per l’editing fotografico, non è possibile suggerire l’uso di un notebook economico – se non altro non tanto economico da rimanere al di sotto dei 500 €. Se si parla di computer portatili adatti ai fotografi o anche solo agli appassionati di fotografia, si possono trovare modelli considerati di fascia bassa per quello specifico utilizzo, che comunque non scenderanno mai al di sotto dei 600-700 €. Questo non solo perché i programmi di editing fotografico richiedono requisiti minimi abbastanza alti, ma anche perché la qualità del monitor diventa di primaria importanza, e per avere un display con certe caratteristiche è necessaria una spesa medio-alta. Se la fotografia è solo un hobby saltuario, ovviamente, non è necessario investire né in un computer portatile più efficiente, né nei software professionali come Photoshop, che richiedono il pagamento di un ulteriore abbonamento mensile. È bene comunque cercare un modello che offra discrete prestazioni grafiche, verificando le caratteristiche della scheda video e del monitor.Notebook economico per fotografia

Esistono notebook economici per video editing?

Per il video editing valgono le stesse considerazioni fatte per la fotografia, anche se forse in modo ancora più rilevante. Lavorare con file video richiede infatti una potenza ancora maggiore, per cui oltre a una scheda grafica di alto livello e un monitor in alta risoluzione sarà importante avere anche un processore molto veloce e in grado di supportare più attività in contemporanea. In genere, le caratteristiche di base che deve avere un notebook per editing video comprendono minimo 16 GB di RAM, un processore Intel i5 (ma meglio se i9), una scheda grafica con 2 GB dedicati per una risoluzione massima Full HD (4 GB per il 4K) e almeno 256 GB di SSD. Sono insomma dati molto lontani da quelle che sono le specifiche tecniche dei modelli più economici, per cui sarà necessario investire cifre molto più alte per potersi cimentare con software di video editing.

Esistono notebook economici per giocare a Fortnite?

Una delle domande più comuni riguardo i notebook economici viene posta soprattutto da genitori che cercano una soluzione a buon mercato per i figli appassionati di Fortnite. Sfortunatamente, per quanto si tratti di un gioco online dalle grafiche non iper realistiche, rimane comunque un titolo che richiede la potenza di un computer da gaming, per quanto non di fascia particolarmente alta. Notebook economico per FortniteLe specifiche minime richieste sono infatti le seguenti:

  • Intel Core i3 2,4 Ghz
  • 4 GB RAM
  • Intel HD 4000

Mentre quelle consigliate sono queste:

  • Intel Core i5 2,8 Ghz
  • 8 GB RAM
  • Nvidia GTX 660, o AMD Radeon HD 7870 equivalent DX11 GPU, 2 GByte VRAM
  • DirectX 11

Solo per soddisfare i requisiti minimi sarà necessario investire circa 700 €, mentre per avere prestazioni veramente adatte al gioco le cifre richieste saranno molto più alte. Se il gaming è comunque un’attività frequente e non si ha a disposizione un ampio budget, è comunque preferibile orientarsi su una console: Fortnite permette infatti il cross play tra piattaforme diverse, purché si abbia un account sul sito degli sviluppatori, EpicGames, e si aggiungano tutti i propri amici da lì. I contatti già presenti sulla propria console tramite i servizi Sony o Microsoft non sono infatti validi per poter permettere di giocare insieme agli amici che si connetteranno tramite dispositivi diversi.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato