Come limitare l’accesso a Internet per bambini e ospiti

Ilaria.fioravanti
Autore
Ilaria

Oggi avere un accesso costante alla rete è considerata una vera e propria necessità, non solo per chi ha bisogno di Internet per lavorare, ma anche e soprattutto per gli utenti più giovani. Anche se il web offre possibilità praticamente illimitate, va tenuto presente che può nascondere molti rischi più o meno visibili, e proprio per questo esistono moltissimi strumenti diversi che permettono di aumentare il livello di sicurezza durante la navigazione online. Tra questi vanno sicuramente ricordati software che possono essere installati direttamente sul proprio computer o smartphone, e le estensioni da aggiungere al browser preferito (Chrome e Firefox sono probabilmente quelli meglio attrezzati).
Se queste sono ottime soluzioni per utilizzare Internet in sicurezza finché ci si trova in viaggio o ci si deve appoggiare a reti esterne, per proteggere la navigazione quando si usa la rete domestica è possibile sfruttare anche diverse impostazioni del proprio router. In questo articolo cerchiamo di analizzare le opzioni più comuni per proteggere la propria connessione, in particolare se si hanno bambini oppure se si ospitano spesso persone esterne alla famiglia.

Limitazioni per i bambini

Le opzioni per il controllo parentale sono presenti nella grandissima maggioranza dei modelli, anche di fascia economica. Anche se esistono ormai da molti anni, spesso ci si dimentica che sono disponibili oppure si utilizzano unicamente quelle messe a disposizione dai vari sistemi operativi di computer e console. Tuttavia, il router può essere uno strumento di primaria importanza nella protezione degli utenti più piccoli, offrendo grandissima flessibilità nella gestione della rete:Limitazioni a internet bambini

  • Profili: per ogni utente si può creare un profilo separato con particolari privilegi, a cui vanno connessi tutti i suoi dispositivi. In questo modo questi non dovranno essere configurati singolarmente e le impostazioni del profilo verranno applicate a smartphone, computer, console e qualunque altro apparecchio presente nella lista;
  • Privilegi e tempo massimo: è possibile fare in modo che alcuni dispositivi non abbiano alcun accesso a Internet, oppure che subiscano alcune particolari limitazioni sul tipo di siti o attività disponibili. Inoltre si può anche impostare un tempo massimo da passare online ogni giorno per il singolo utente, in modo da personalizzare al massimo ogni profilo;
  • Impostazione password: anche se difficilmente un bambino piccolo penserà di modificare le impostazioni di un router, è probabile che un adolescente abbia già sufficiente interesse nei propri dispositivi elettronici per sapere che è possibile modificare le restrizioni date dai genitori, purché si abbia la giusta password. Per questo è consigliabile impostare una password separata per gli utenti che devono avere alcune limitazioni nell’uso della rete, così da non rischiare modifiche indesiderate.

Limitazioni per gli ospiti

Anche in questo caso si parla di un’impostazione molto comune e messa a disposizione anche dai prodotti meno costosi. È un’opzione importante da sfruttare non solo se molti amici frequentano la propria casa, ma anche se si dispone di un buon numero di dispositivi intelligenti, facilmente soggetti ad attacchi esterni. Limitazioni a Internet ospitiIn sostanza, permette di creare una rete separata, con una password diversa da quella della rete principale ed esclusa dall’accesso ai documenti condivisi. Questo significa che se lo smartphone di un amico dovesse subire un attacco esterno, la nostra rete non verrebbe comunque coinvolta, preservando i nostri dati e la nostra privacy. Vediamo alcune delle opzioni più comuni legate a questa impostazione:

  • Notifiche: alcuni router permettono anche di ricevere notifiche push sul proprio smartphone ogni volta che qualcuno si connette o disconnette tramite un accesso ospite, permettendo di monitorare le attività svolte all’interno della propria rete;
  • Larghezza di banda: si tratta di un’impostazione avanzata che permette al proprietario della rete di limitare la larghezza di banda disponibile per gli ospiti, lasciando la priorità ai dispositivi che appartengono, per esempio, ai membri della famiglia. Si tratta di un sistema molto pratico per chi deve gestire un ampio numero di connessioni contemporaneamente;
  • Fasce orarie: come per il parental control, alcuni modelli di router permettono di limitare l’accesso a Internet ad alcune particolari fasce orarie. Va detto che alcune opzioni per il risparmio energetico possono essere ancora più efficaci, dato che permettono di disattivare completamente la rete Wi-Fi quando si è certi di non usarla.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore

AVM Fritz!Box 7590

Migliore offerta:203,27€

Il miglior rapporto qualità prezzo

TP-Link Archer VR1210v

Migliore offerta:84,98€