Che cos’è e come funziona una rete mesh Wi-Fi

La tecnologia mesh Wi-Fi è sicuramente uno dei temi più popolari degli ultimi anni per tutti gli appassionati di tecnologia, dato che ha rappresentato una svolta decisiva per il miglioramento della rete domestica, in particolare nelle moderne smart home dove sono costantemente connessi non solo computer e smartphone, ma anche televisori, casse Bluetooth, videocamere di sorveglianza e addirittura frigoriferi e macchine per il caffè intelligenti. Rete mesh Smart homeAnche se ormai molti utenti sanno che una rete mesh è più stabile ed efficiente rispetto al più classico impianto realizzato con un comune modem router ed eventuali ripetitori o powerline, spesso non è chiaro come questa tecnologia possa assicurare performance di maggiore livello. In questo articolo cerchiamo di chiarire in modo semplice e non troppo tecnico quali sono le caratteristiche e il funzionamento di una rete mesh, oltre ai motivi per cui si tratta di una soluzione ormai ampiamente suggerita sia per la casa sia per l’ufficio.

Come funziona una rete mesh?

Una rete mesh differisce dalla classica combinazione di modem router e ripetitore non tanto per gli apparecchi utilizzati (in realtà, infatti, questi non saranno affatto diversi, se non per il fatto che supportano la tecnologia mesh), quanto per il tipo di connessione che sfruttano. In un impianto mesh tutti i dispositivi di rete si trovano sullo stesso piano, creando un network in cui, praticamente, più router vengono connessi tra di loro, mantenendo prestazioni ottimali sia dal punto di vista della stabilità che della velocità di connessione. Smart home connessioneIn un impianto più datato, invece, il ripetitore si limita ad amplificare il segnale proveniente dal router, che risulta dunque indebolito sia in termini di potenza che di velocità. Inoltre, una rete mesh presenta un ulteriore vantaggio importante: proprio perché tutti i suoi componenti non sono subordinati l’uno all’altro, ma si trovano allo stesso identico livello, ogni apparecchio connesso alla rete verrà indirizzato in modo automatico al nodo della rete fisicamente più vicino, oppure a quello che può garantire una maggiore efficienza, a seconda del traffico dati che questo deve supportare in quel particolare momento.

Quali funzioni ha un dispositivo mesh?

Proprio come vale per un qualunque modem router, ripetitore o powerline, le funzioni di un dispositivo dotato di tecnologia mesh possono variare ampiamente a seconda della fascia di prezzo, del produttore e dello scopo principale per cui questo è stato progettato. Per esempio, se un ripetitore è stato pensato per essere utilizzato in spazi aperti, sicuramente sarà dotato non solo di un design impermeabile, ma anche di funzioni che assicurino una maggiore stabilità della connessione, mentre un router destinato soprattutto al gaming si concentrerà soprattutto sulla possibilità di gestire la banda disponibile dando la priorità a PC o console. Al di là di caratteristiche specifiche per un particolare uso, ricordiamo alcuni dei dettagli più importanti da valutare quando si decide di acquistare un dispositivo mesh:Rete mesh connettori Ethernet

  • Sicurezza: anche i prodotti più economici ormai assicurano lo standard di crittografia più sicuro attualmente disponibile per il largo consumo, ovvero il WPA2. È comunque bene essere certi di poter contare su questo livello di protezione prima di iniziare a creare il proprio impianto mesh, tenendo anche a mente che esistono ulteriori funzioni in grado di offrire un grado di sicurezza ancora maggiore;
  • Bande: a meno che non si scelgano prodotti di fascia molto economica, poter sfruttare sia la banda a 2,4 che a 5 GHz è ormai considerato scontato per la grande maggioranza degli utenti. Questa possibilità è ovviamente fondamentale quando molti dispositivi sono connessi nello stesso momento alla rete mesh, in particolare se questa è dotata della funzione Band Steering, grazie alla quale saranno i singoli nodi della rete a scegliere quale banda sia più efficiente per ogni apparecchio connesso;
  • Connettori Ethernet: permettono di collegare via cavo LAN dispositivi che non dispongano di una scheda Wi-Fi, o che semplicemente richiedano una connessione particolarmente veloce e stabile. Se ogni nodo della rete mesh può offrire anche solo un connettore di questo tipo, sicuramente si potrà contare su una rete molto efficiente.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Mai più acquisti sbagliati!
Ricevi ogni settimana i nostri consigli