Le migliori caraffe filtranti Brita del 2021

Confronta le migliori caraffe filtranti Brita del 2021 e leggi la nostra guida all'acquisto.

La migliore

Amazon
Tipologia di filtroCarboni attivi e resine a scambio ionico
Capacità totale8,2 litri
Capacità acqua filtrata5,2 litri
Ricariche incluse1 filtro
Lavabilen.d.
Durata filtro1 mese
Punti forti
  • Estremamente capiente
  • Contiene una quantità d'acqua pari a quella di 5 bottiglie
  • Rubinetto per versare l'acqua direttamente dal frigo
  • Display intelligente ricorda di sostituire il filtro in base all'uso
  • Previene la formazione di calcare nell'acqua
  • Facile da pulire

Il miglior rapporto qualità prezzo

Amazon
AssPeRR
Supermedia
Euronics
Monclick
Tipologia di filtroCarboni attivi e resine a scambio ionico
Capacità totale2,4 litri
Capacità acqua filtrata1,4 litri
Ricariche incluse3 filtri
LavabileSolo con acqua
Durata filtro1 mese
Punti forti
  • Sistema di filtraggio molto efficiente
  • Display che segnala usura del filtro
Punti deboli
  • Capienza limitata
Amazon
Media World
Supermedia
Euronics
Yeppon
Tipologia di filtroCarboni attivi e resine a scambio ionico
Capacità totale2,4 litri
Capacità acqua filtrata1,4 litri
Ricariche incluse1 filtro
LavabileAnche in lavastoviglie tranne la spia luminosa
Durata filtro1 mese
Punti forti
  • Progettata per essere inserita nella porta del frigorifero
  • Display intelligente ricorda di sostituire il filtro in base all'uso
  • Sportellino apribile solo con un dito per riempimento facile
  • Lavabile in lavastoviglie
Amazon
Unieuro
Supermedia
Sanitino
MondoTop
Tipologia di filtroCarboni attivi e resine a scambio ionico
Capacità totale2,4 litri
Capacità acqua filtrata1,4 litri
Ricariche incluse1 filtro
LavabileAnche in lavastoviglie
Durata filtro1 mese
Punti forti
  • Si adatta alla porta del frigorifero
  • Il timer avvisa quando sostituire il filtro
  • Prezzo molto accessibile
Punti deboli
  • Bisogna rimuovere il coperchio per riempirla
Sanitino
onlinestore
Tipologia di filtroCarboni attivi e resine a scambio ionico
Capacità totale3,5 litri
Capacità acqua filtrata2 litri
Ricariche incluse
LavabileAnche in lavastoviglie fino a 50°
Durata filtro1 mese
Punti forti
  • Molto capiente
  • Display che segnala usura del filtro
  • Sistema di filtraggio molto efficiente
Punti deboli
  • Ricariche non incluse
Novella.dematteis
Autore
Novella

Le caraffe filtranti Brita

L’Italia detiene ancora il triste primato mondiale per l’acquisto di acqua in bottiglia, tuttavia sempre più persone scelgono di consumare acqua del rubinetto per motivi legati da una parte ai costi dell’acqua minerale e dall’altra alla crescente sensibilità verso i temi ambientali.
Per molti di questi utenti, la caraffa filtrante rappresenta la scelta più economica per avere acqua potabile priva di tutte quelle sostanze, prima tra tutte il calcare, che ne alterano le proprietà organolettiche. Se prima questo strumento era poco diffuso sul territorio italiano, adesso sul mercato sono presenti numerose marche di caraffe con filtri. Tra tutte queste, la tedesca Brita è sicuramente la più conosciuta, ma anche quella i cui prodotti, compresi i filtri, sono più facili da reperire. Questo perché Brita offre ai consumatori un catalogo molto ampio, che può complicare notevolmente la scelta di chi cerca una nuova caraffa filtrante. In questa pagina scoprirete con noi quali sono le caratteristiche dei prodotti Brita per capire quale sia quella più adatta alle vostre esigenze.caraffa filtrante brita

Storia del marchio Brita

La società nasce nel 1966 in una cittadina dell’Assia, nell’allora Germania Ovest, e prende il nome dalla figlia del fondatore Heinz Hankammer. Il primo prodotto, brevettato con il nome “AquaDeMat”, serviva a desalinizzare l’acqua per utilizzarla nelle batterie delle auto e veniva venduto nelle stazioni di servizio. Pochi anni dopo Hankammer depositò il brevetto di un filtro per il trattamento dell’acqua ad uso domestico in grado di ridurne la durezza, ponendo così le basi per l’espansione dell’azienda. I primi filtri Brita per acqua potabile vennero commercializzati in Germania nel 1979, diffondendosi in pochi anni anche nel resto dell’Europa e successivamente sul mercato americano, seppure con nomi diversi. Pur restando sempre nelle mani della famiglia Hankammer, la società ha continuato ad espandersi conquistando anche il mercato asiatico e stringendo collaborazioni con marche di macchine da caffè con filtro incorporato. Contemporaneamente la gamma di prodotti si è evoluta nel tempo, includendo dal 1992 le cartucce riciclabili e poi nuovi sistemi per la filtrazione dell’acqua e il monitoraggio del filtro.
Avendo brevettato i primi filtri per il trattamento dell’acqua potabile, il marchio Brita è il leader di questo settore e i suoi modelli hanno “ispirato” altri produttori (primo fra tutti Laica) a mettere in commercio la propria versione delle caraffe filtranti. Andiamo perciò a scoprire cosa renda le caraffe Brita dei prodotti così innovativi.

I filtri Brita

Le Brita utilizzano un sistema semplice ma allo stesso tempo sofisticato: l’acqua viene versata dal rubinetto nello scomparto superiore della caraffa (solitamente a forma di imbuto) e filtrata lentamente all’interno del serbatoio sottostante, da cui poi potrà essere versata nel bicchiere. Il processo di filtrazione dura dai 5 ai 10 minuti a seconda della capienza della caraffa.caraffa filtrante brita funzionamento

Come funzionano i filtri Brita

La tecnologia ideata da Hankammer è ciò che ha reso i suoi prodotti così efficaci: i filtri Brita utilizzano infatti una resina a scambio ionico e carbone attivo in grado di rimuovere dall’acqua le sostanze che ne influenzano il gusto e l’odore, ma anche la consistenza e in alcuni casi l’aspetto. L’acqua dei nostri rubinetti può infatti contenere calcare, cloro, sodio o ferro, tutti elementi che ne possono alterare il sapore e l’odore e renderla anche poco adatta alla preparazione di bevande come il e il caffè. Allo stesso tempo, le nostre tubature possono contenere una serie di metalli, in particolare piombo e rame, che sono potenzialmente pericolosi per la salute. Le resine a scambio ionico hanno il compito di trattenere le particelle di calcare, rame e piombo dall’acqua, mentre il carbone attivo garantisce la rimozione di sostanze non nocive che alterano il gusto dell’acqua come il cloro, utilizzato nei nostri acquedotti come disinfettante.caraffa filtrante brita durezza acquaL’efficacia dei filtri Brita (e di quelli appartenenti a tutti gli altri marchi) per quanto riguarda la riduzione dei metalli pesanti come piombo o rame è limitata, ma d’altronde questo strumento nasce con lo scopo di ridurre la durezza dell’acqua e quindi di migliorarne il sapore e l’odore, piuttosto che trattenere le sostanze potenzialmente nocive.

Tipi di filtri Brita

Attualmente tutte le caraffe Brita utilizzano il filtro Maxtra+, evoluzione del precedente filtro Maxtra ormai fuori commercio. La miscela di scambiatori di ioni e carboni attivi contenuta all’interno è stata modificata per migliorare le prestazioni di filtrazione del modello precedente e prolungarne l’efficacia. I filtri Maxtra+ dovrebbero essere sostituiti ogni 4 settimane (che equivalgono a circa 100 litri di acqua filtrata), a meno che l’acqua del proprio rubinetto non sia particolarmente dura, aspetto che riduce la durata del filtro. Consigliamo di verificare questo dato con un test della qualità dell’acqua, che si può richiedere gratuitamente attraverso il sito internet di Brita.
Come vedremo successivamente, il catalogo Brita non include solo caraffe, ma anche borracce e bottiglie filtranti. Questi prodotti hanno in dotazione un filtro diverso, chiamato MicroDisc per via della forma circolare. Questo filtro utilizza solo carboni attivi a grana fine ed è in grado di trattenere una serie di sostanze indesiderate, in particolare il cloro, per restituire un’acqua fresca e piacevole da bere. Anche i MicroDisc hanno una durata massima di circa 4 settimane.caraffa filtrante brita microdisc

Le caraffe Brita

L’offerta Brita include sia prodotti ad uso domestico sia soluzioni professionali per il settore gastronomico e alberghiero. In questa pagina ci occupiamo della prima categoria per aiutare i nostri utenti a orientarsi verso il prodotto più adatto alle loro esigenze. Al momento Brita produce per il mercato italiano 4 modelli di caraffa filtrante, una borraccia e una bottiglia, tuttavia nei negozi online è ancora possibile trovare modelli precedenti che però utilizzano i filtri attualmente in commercio e che, se acquistati, non rischiano di diventare obsoleti.
Vediamo quali sono i modelli disponibili:

  • Brita Style: l’ultima arrivata di casa Brita si distingue per le linee arrotondate e la presenza della Smart Light, una luce LED che cambia colore quando è il momento di sostituire il filtro. La caraffa Style è disponibile in formato standard da 2,4 litri (1,4 filtrati) o XL da 3,6 litri (2,3 filtrati). Segnaliamo anche che sul coperchio è presente uno sportellino che può essere comodamente aperto con il pollice per riempire il serbatoio;
  • Brita Marella: anche questo modello è disponibile in due formati con capacità totale di 2,4 e 3,5 litri rispettivamente. Al posto del LED si trova il classico mini display Brita Memo che indica lo stato del filtro. Anche il coperchio della Marella può essere aperto solo con un dito;
  • Brita Aluna: questa brocca ha un design più angolare e, a differenza dei modelli precedenti, non presenta uno sportellino sul coperchio, che quindi dovrà essere rimosso per riempire la caraffa. Esiste solo un modello con capienza da 2,4 litri e con il comodo indicatore Brita Memo;
  • Brita Elemaris: questa caraffa è disponibile solo in versione extra large (3,5 litri totali e 2,2 di acqua filtrata) e si distingue per il design con impugnatura morbida e base antiscivolo. È presente l’indicatore Brita Meter che misura il tempo, la quantità di acqua e la durezza dell’acqua per calcolare quando si deve sostituire il filtro;
  • Brita Flow: sebbene non più in commercio, Brita Flow ha riscosso un ottimo successo di pubblico perché combina le qualità di una caraffa con le dimensioni di un piccolo dispenser di acqua. Con una capacità totale di 8,2 litri e un rubinetto da cui erogare l’acqua, Flow garantisce una lunga scorta di acqua filtrata e può essere posizionato direttamente in frigorifero;caraffa filtrante brita flow
  • Borraccia filtrante Brita: è pensata per gli sportivi e i lavoratori che non vogliono rinunciare al piacere dell’acqua filtrata anche quando sono in movimento. Ha una capacità di 0,6 litri ma non presenta un indicatore dello stato del filtro;
  • Bottiglia filtrante Brita: per quanto molto utile, la caraffa filtrante non è molto pratica da utilizzare per via delle sue dimensioni. Per questo Brita offre anche delle bottiglie filtranti da 1,3 litri che possono essere conservate in frigorifero e maneggiate agevolmente. Anche queste sono dotate di display Brita Memo.

Altre caratteristiche

Quando si acquista una caraffa filtrante esistono altri elementi da tenere in considerazione che possono aiutare a scegliere un modello piuttosto che un altro. Tra questi abbiamo la forma, che è importante se si è alla ricerca di una caraffa da tenere in frigorifero per avere sempre acqua fresca a disposizione. Per venire incontro a quest’esigenza, Brita ha progettato tutte le sue caraffe da 2,4 litri in modo da adattarsi alla porta del frigorifero. Le caraffe più grandi non sono invece adatte a questa sistemazione.
Un altro aspetto molto importante è rappresentato dai materiali, dal momento che si tratta di oggetti fatti interamente di plastica e che questa può contenere BPA, una sostanza ritenuta nociva per il nostro sistema ormonale. Le caraffe Brita non contengono BPA e sono quindi atossiche, così come le borracce e le bottiglie filtranti.
Per finire parliamo dei colori, un aspetto sicuramente secondario rispetto a quelli visti finora, ma che vale comunque la pena di considerare quando si acquista un oggetto che verrà spesso esposto nella propria cucina o sulla propria tavola. Ad eccezione di Elemaris, disponibile solo in una colorazione, gli altri modelli di caraffa possono avere due o tre colori (bianco, blu e/o grigio scuro). Nel caso della Brita Style sarà solo lo sportello sul coperchio ad avere un colore diverso, mentre nelle altre varia sia il coperchio sia il corpo della caraffa.
La bottiglia filtrante è disponibile con il tappo bianco o nero, mentre il tappo delle borracce può avere tre vivaci colorazioni: lime, fucsia e azzurro.caraffa filtrante brita bottiglia

Le domande più frequenti sulle caraffe filtranti Brita

Quanto costa una Brita?

I modelli più economici di caraffa Brita sono la Aluna e poi la Marella da 2,4 litri. Entrambe possono essere acquistate a partire da circa 12 € in confezioni che includono solo una cartuccia (il prezzo aumenta per le confezioni multipack). Elemaris, essendo più capiente, ha un prezzo superiore ai 30 €, mentre la Style è disponibile a partire da 20 €. Per quanto riguarda borracce e bottiglie filtranti, anche queste includono almeno un filtro e hanno un prezzo che parte rispettivamente da 16 e 28 €.

Dove si comprano le cartucce Brita?

Se avete esaurito le cartucce in dotazione con la vostra caraffa, potrete acquistarle presso un rivenditore autorizzato inserendo il vostro codice postale nell’apposita sezione del sito Brita. In alternativa, avrete la possibilità di acquistarle online e comparare offerte diverse.caraffa filtrante brita filtro

Come si smaltiscono i filtri della Brita?

Le cartucce delle caraffe filtranti non sono oggetti facili da smaltire, perché all’interno dell’involucro di plastica sono presenti le resine a scambio ionico e i carboni attivi che non sono riciclabili. Anche rimuovere la parte in plastica per poterla smaltire appositamente è problematico, perché si dovrebbe rompere il filtro rischiando di farsi male. Per tutti questi motivi Brita ha istituito da diversi anni un programma di riciclaggio dei filtri esausti, grazie al quale le cartucce vengono raccolte e inviate al centro di riciclaggio Brita in Germania. Per partecipare basta contattare l’apposito numero verde per sapere quale sia il contenitore Brita più vicino a noi.

Si possono usare filtri compatibili con la Brita?

Online è possibile trovare diverse cartucce compatibili con le caraffe Brita e disponibili a un prezzo leggermente inferiore. Ricordiamo tuttavia che il filtro Maxtra+ è stato di recente migliorato per aumentarne le prestazioni e che Brita è un’azienda all’avanguardia per quanto riguarda il trattamento dell’acqua potabile, perciò un filtro diverso, sebbene valido, potrebbe non garantire le stesse prestazioni del Maxtra+. Inoltre, come abbiamo appena visto, i filtri di altre marche non possono essere inviati al centro di riciclaggio Brita per essere smaltiti.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono le migliori caraffe filtranti Brita del 2021?

La tabella delle migliori caraffe filtranti Brita del 2021 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Il migliore
Brita Flow Brita Flow
Miglior prezzo
44,99 €
Miglior qualità/prezzo
Brita Marella Brita Marella
Miglior prezzo
19,90 €
Brita Style Brita Style Miglior prezzo
23,98 €
Brita Aluna Brita Aluna Miglior prezzo
9,99 €
Brita Marella XL Brita Marella XL Miglior prezzo
21,14 €

Caraffe filtranti: gli ultimi prodotti recensiti