Le migliori cappe da cucina Elica del 2021

Confronta le migliori cappe da cucina Elica del 2021 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Novella.dematteis
Autore
Novella

Le cappe da cucina Elica

Una cappa aspirante è un apparecchio che non solo permette l’evacuazione dei vapori e dei fumi rilasciati durante la cottura degli alimenti, ma che ne elimina anche gli odori. L’acquisto di una cappa da cucina non è sempre facile, soprattutto considerata la vastissima gamma di modelli presenti sul mercato che si differenziano per tipologia, dimensioni, modalità di estrazione e capacità aspirante.
Per aiutarvi a trovare il modello che meglio si adatti alle vostre esigenze e alla configurazione della vostra cucina, abbiamo preparato una speciale guida all’acquisto sulle cappe da cucina ad uso domestico. In questa pagina, però, vogliamo occuparci di uno dei marchi più apprezzati e conosciuti di questo settore: l’italiana Elica, i cui modelli si contraddistinguono da decenni per il design innovativo, l’affidabilità e le prestazioni di alto livello offerte.
Cappa Elica

Storia del marchio Elica

Il marchio Elica è stato fondato nel 1970 da Ermanno Casoli a Fabriano, in provincia di Ancona. Dopo la scomparsa prematura del fondatore nel 1978 l’azienda passò prima nelle mani della moglie e poi del figlio Francesco, che è tuttora al timone dell’impresa e ha saputo portarla avanti secondo lo stile imprenditoriale del padre, fautore del coinvolgimento del personale nella gestione dell’azienda e amante dell’arte.
Dal desiderio di coniugare design e know-how tecnologico nella produzione delle cappe ad uso domestico sono nati i modelli più iconici del marchio: nel 1982 è stata lanciata la cappa a incasso Lego, che permetteva di personalizzare il colore del frontalino in base ai propri gusti, mentre alla fine degli anni ’90 la società ha iniziato a collaborare con designer di fama internazionale con l’obiettivo di rendere le proprie cappe un vero e proprio elemento decorativo della cucina.
Cappa Elica designDopo aver aperto due altri stabilimenti nelle Marche negli anni ’90, con il tempo Elica ha ampliato la sua presenza internazionale inaugurando nuovi stabilimenti in Polonia, Messico, Cina e India, e affermandosi come leader mondiale nella produzione di cappe da cucina ad uso domestico.

Tipologie di cappe Elica

Quando parliamo di tipologia di cappa ci riferiamo al meccanismo di funzionamento e alla collocazione di questo elettrodomestico all’interno della cucina. Per quanto riguarda il funzionamento, le cappe si distinguono in filtranti e aspiranti. Le prime, generalmente più economiche, sono caratterizzate dall’assenza di una canna fumaria, ma anche da una minore capacità di filtraggio e aspirazione. Presentano dei filtri ai carboni attivi e dei filtri anti-odore che prelevano i fumi sprigionati durante la preparazione dei cibi, li purificano e li reimmettono nello stesso ambiente anziché verso l’esterno. La gamma di prodotti Elica comprende sia modelli di cappe filtranti che aspiranti.
Cappa Elica aspirantePer quanto riguarda invece il posizionamento della cappa in cucina, il catalogo Elica copre tutte le tipologie attualmente esistenti sul mercato per venire incontro anche agli utenti più esigenti. Vediamo quali sono:

  • Parete: si tratta delle cappe più diffuse e, come suggerisce il nome, sono installate sopra un piano cottura che si trova a diretto contatto con la parete. Possono essere sia aspiranti che filtranti, a seconda che il proprio impianto permetta l’installazione di un tubo per convogliare l’aria all’esterno;
  • Incasso: si tratta di particolari tipi di cappe da parete che possono essere installate all’interno di un pensile posto sopra il piano di cottura, e quindi integrate all’interno del mobilio della propria cucina. Anche in questo caso è possibile trovare modelli aspiranti e filtranti;
  • Isola: queste cappe sono ideali per le cucine più moderne, infatti devono il loro nome al ripiano sopra cui vengono posizionate. Elica realizza sia cappe filtranti che aspiranti per coloro che hanno la possibilità di installare una canna fumaria al centro del soffitto, ed è inoltre stato il primo marchio a lanciare sul mercato le cappe “a lampadario”, un elegante punto luce posizionabile al centro della stanza;
  • Angolo: è uno speciale tipo di cappa da parete pensato apposta per i piani di cottura angolari. Al momento in cui scriviamo Elica produce 4 modelli di cappe ad angolo, due in versione filtrante e due aspirante;
  • Soffitto: simili alle cappe a isola per la possibilità di posizionarli al centro della stanza anziché attaccati alla parete, questi modelli sono però integrati direttamente nel controsoffitto, rendendo la cappa praticamente invisibile. Le cappe Elica a soffitto sono disponibili in 7 modelli (aspiranti o filtranti) e, oltre al ricircolo dell’aria, garantiscono grande luminosità all’ambiente. In questi modelli i comandi possono essere attivati attraverso l’uso di un radiocomando;
  • Scomparsa: le cappe da cucina Elica includono anche due modelli a scomparsa (uno dei quali è dotato di un doppio motore, interno/filtrante ed esterno/aspirante). Si tratta di un innovativo pannello integrato non sopra ma accanto al piano cottura, che compare e scompare all’interno del piano di lavoro con la semplice pressione di un tasto.

Cappa Elica a scomparsaPer finire, anche se non si può parlare di una vera e propria cappa da cucina, vale la pena menzionare la rivoluzionaria linea di piani aspiranti NikolaTesla di Elica, che integrano un sistema di aspirazione direttamente nel piano cottura e sono disponibili sia con fornelli a gas che a induzione.

Caratteristiche delle cappe Elica

Parliamo adesso delle principali caratteristiche tecniche delle cappe da cucina Elica, seguendo le linee guida delineate nella nostra guida all’acquisto.

Dimensioni

Per quanto riguarda la struttura delle cappe da cucina, la dimensione più importante da considerare è la larghezza dell’elettrodomestico, perché questo dovrebbe avere all’incirca la stessa misura del piano cottura. Le cappe Elica più strette sono quelle a isola, in particolare i modelli a lampadario, la cui circonferenza (o larghezza, per i modelli non circolari) va dai 40 ai 70 centimetri. La maggior parte dei modelli ha una larghezza standard di 60 o 90 centimetri, ma è anche possibile trovare, soprattutto tra i modelli a soffitto o a isola, delle cappe che raggiungono una larghezza eccezionale di 120 centimetri.
Cappa Elica angolo

Portata d’aria

Scegliendo la giusta portata d’aria per la propria cucina si elimineranno efficacemente gli odori sgradevoli, si eviterà il surriscaldamento della stanza e ci si assicurerà che i fumi e i vapori siano adeguatamente rimossi. Le cappe Elica appartenenti a una fascia di prezzo media e la maggior parte dei modelli a isola hanno una portata massima compresa tra 450 e 550 m³/h, vale a dire che, per una potenza di estrazione efficiente ed economica, il volume del locale dovrebbe essere compreso tra i 30 e i 45 m³. I modelli di fascia alta, inclusi quelli a soffitto e a scomparsa, arrivano invece a superare i 700 m³/h.
Cappa Elica soffitto

Rumorosità

Per quanto riguarda le emissioni acustiche, le cappe da cucina rientrano tra gli elettrodomestici più rumorosi. Ricordiamo che maggiore è la potenza di aspirazione, maggiore sarà la probabilità che la cappa emetta rumore. Le cappe Elica hanno un livello di rumorosità nella media, pari a circa 45-50 dB per le velocità più basse, e 65-70 dB alla massima velocità con funzione boost attivata. Fanno eccezione alcuni modelli di fascia alta, che presentano livelli di rumorosità molto bassi anche al massimo della potenza (53 dB).

Tecnologie

Come abbiamo già detto, le cappe da cucina Elica si avvalgono di funzioni e tecnologie molto avanzate. In particolare i modelli appartenenti a una fascia di prezzo alta presentano caratteristiche che rivelano l’attenzione che questo brand dedica a facilitare l’esperienza d’uso da parte dell’utente. Esaminiamo le funzioni principali:

  • Long Life Filter: per ottimizzare l’efficienza della cappa il filtro per gli odori andrebbe sostituito ogni 3-6 mesi. Elica ha però sviluppato uno speciale filtro rigenerabile che può durare fino a 3 anni e può essere lavato con acqua calda o in lavastoviglie ogni 2 mesi circa;
  • Revolution Filter: questo filtro di recente introduzione è presente solo su alcuni modelli e promette di raggiungere un livello di filtrazione superiore all’82%, contro una media del 60%;
  • Smart Installation: i modelli a parete e da incasso dotati di questa tecnologia richiedono operazioni di montaggio semplici e intuitive;
  • Comfort Silence: pensata per le cucine a vista sul soggiorno, questa tecnologia garantisce nei modelli che ne sono dotati un livello acustico ridotto, che anche alla massima velocità non disturba la conversazione;
  • Dim Light: una funzione secondaria di tutte le cappe da cucina è quella di illuminare il piano di cottura. Questa funzione permette all’utente di modulare l’intensità della luce a seconda delle proprie preferenze;
  • Tune White: un’altra funzione relativa all’illuminazione, che in questo caso consente di impostare il colore dei LED su bianco freddo, ideale per cucinare, e bianco caldo, ideale per creare un’atmosfera più rilassante;
  • Connectivity: utilizzando l’app di Elica o l’apposito assistente vocale di cui sono dotati alcuni modelli, è possibile gestire tutte le funzioni della cappa da remoto, regolare il livello di aspirazione e l’intensità dei LED, contattare il servizio di supporto e controllare lo stato dei filtri.

Cappa Elica Tune White

Consumi

Per concludere l’analisi delle caratteristiche tecniche delle cappe da cucina Elica andiamo ad esaminare i principali aspetti relativi ai consumi. Sebbene non si tratti di un criterio fondamentale nella scelta di una cappa da cucina, visto che questo elettrodomestico non viene utilizzato per lassi di tempo molto lunghi, può comunque fare la differenza quando si deve scegliere tra modelli apparentemente simili.
La potenza del motore che alimenta le cappe da cucina è un elemento che influisce sulla loro capacità di aspirazione, ma anche sui consumi. I modelli dal potere di assorbimento più basso si trovano tra le isole a lampadario, alcune delle quali hanno una potenza di circa 50-60 W, mentre i più performanti raggiungono un livello tra i 250 e i 300 W.
Altro aspetto che condiziona i consumi di un elettrodomestico è la sua efficienza energetica. Nel caso delle cappe Elica il range dei modelli aspiranti spazia dalla classe B alla A+, ma si abbassa per le cappe filtranti, che generalmente sono in classe energetica D.
Cappa Elica incasso

Altri marchi

Abbiamo già detto che Elica è uno dei marchi più affermati nel settore delle cappe da cucina ad uso domestico, ma sicuramente non è l’unico a produrre modelli di alta qualità e dal design ricercato. Tra questi, le dirette concorrenti di Elica sono due altre aziende marchigiane specializzate nel settore delle cappe da cucina: Faber e Best. Tra i grandi produttori di elettrodomestici i principali competitor sono invece AEG-Electrolux e Smeg, sebbene il catalogo di questi marchi includa perlopiù cappe ad incasso o da parete.

Domande frequenti sulle cappe da cucina Elica

Quanto costano le cappe Elica?

I modelli prodotti da Elica si collocano in diverse fasce di prezzo a seconda delle dimensioni e delle prestazioni. Si parte dai 90-100 € di alcune cappe ad incasso filtranti in classe di efficienza D, per arrivare agli oltre 2000 € del modello Starlight, la cappa a lampadario decorata da prismi in vetro.
Cappa Elica lampadario

Dove si acquistano le cappe Elica?

Elica non si serve delle grandi catene di elettrodomestici per la vendita dei propri prodotti, tuttavia è possibile trovare un assortimento limitato di cappe presso i rivenditori online, ma si dovrà comunque contattare un tecnico per provvedere al montaggio dell’apparecchio. Per visionare i prodotti e richiedere il servizio di installazione è invece consigliabile rivolgersi a uno dei tanti punti vendita sparsi sul territorio, in particolare quelli specializzati nell’arredo della casa o della cucina.

Dove si acquistano i ricambi delle cappe Elica?

I ricambi e gli accessori originali Elica, come ad esempio filtri anti-odore, lampade o detergenti per la pulizia possono essere acquistati direttamente dal negozio online del produttore.

Come si pulisce la cappa Elica?

Per la pulizia delle cappe da cucina Elica raccomandiamo di utilizzare detergenti a pH neutro che non contengano sostanze aggressive come ammoniaca, cloro o acidi, che potrebbero macchiare o far arrugginire i materiali della cappa. Se invece volete sapere come si pulisce il filtro delle cappe Elica, consigliamo di lavarlo a mano con acqua calda e un sapone neutro, oppure in lavastoviglie con un ciclo breve e un detergente neutro, per poi asciugarlo in forno a una temperatura di circa 100 °C.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono le migliori cappe da cucina Elica del 2021?

La tabella delle migliori cappe da cucina Elica del 2021 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Cappe da cucina: gli ultimi prodotti recensiti

"Cappa da cucina Elica": hai dubbi? Facci una domanda!

Ecco i migliori due prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

Elica Thin IX/A/90

Migliore offerta:343,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Klarstein Sabia

Migliore offerta:209,99€