Le migliori cantinette vino del 2022

Confronta le migliori cantinette vino del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Tam TamPrice
285,00 €
Amazon
244,99 €
Amazon
349,00 €
Amazon
339,99 €
Amazon
310,00 €
Monclick
298,99 €
Manomano
259,99 €
Euronics
398,00 €
Unieuro
299,00 €
Non solo tv
398,42 €
Amazon
299,84 €
El4u
419,14 €
TekWorld
302,64 €
Tam TamPrice
449,00 €

Tipologia

Libera installazione

Libera installazione

Libera installazione

Libera installazione

A libera installazione

Capienza

110 litri, 30 bottiglie

42 litri, 16 bottiglie

30 bottiglie

70 litri, 19 bottiglie

66 litri, 24 bottiglie

Ripiani

4

4

5

4

5

Funzionamento

A compressore

A compressore

A compressore

A compressore

A compressore

Temperatura

n.d.

5-18°C

n.d.

4-22 °C

5-18 ºC

Rumorosità

39 dB

42 dB

39 dB

39 dB

40 dB

Nuova classe energetica

G

G

G

G

G

Funzioni

Display LED, luce LED interna

Display LED, luce LED interna, pulsanti touch

Display LED, luce LED interna

Display LED, luce LED interna

Display LED, luce LED interna, filtro anti UV

Punti forti

Bassa rumorosità e vibrazioni

Tre ripiani rimovibili

Filtro anti-UV per non alterare il colore e il gusto del vino

Gradevole colorazione rossa e design rétro

Controllo elettronico della temperatura tra 5 e 18 °C

Controllo livello di umidità

Regolazione precisa della temperatura tra 5 e 18 °C

Bassa rumorosità e sistema anti-vibrazioni

Tre ripiani rimovibili

Con filtro UV per proteggere il vino dalla luce

Ripiani estraibili in legno

Eleganti ripiani in legno

Ampio range di temperature

Controllo elettronico della temperatura tra 5 e 20 °C

Punti deboli

Non dispone di zone termiche separate

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I fattori decisivi per la scelta della cantinetta vino

A che cosa serve la cantinetta vino?

La cantinetta vino è un accessorio davvero fondamentale sia per gli esperti che per gli appassionati, perché è un elettrodomestico che consente di conservare le bottiglie alla temperatura ideale, di invecchiarle o semplicemente refrigerarle. Esistono molti brand e tipologie di cantinetta vino tra le quali scegliere: i modelli più economici sono delle scaffalature in legno non refrigerate che consentono solo di riporre le bottiglie in modo ordinato. Non ci occuperemo di questa tipologia di prodotto poiché le sue caratteristiche sono molto semplici e facilmente valutabili; in questa guida all’acquisto prenderemo invece in considerazione le cantinette vino alimentate ad energia elettrica. Questi prodotti sono infatti molto più complessi, quindi per trovare il modello più adatto alle singole esigenze è necessario osservare attentamente alcuni aspetti molto importanti, così da trovare con facilità il prodotto che più risponde alle vostre necessità.
Vediamo nel dettaglio quali sono gli aspetti decisivi che abbiamo identificato e che vi consigliamo di valutare prima dell’acquisto.cantinetta vino

Struttura

Il primo elemento da considerare quando si cerca una cantinetta vino riguarda le caratteristiche strutturali: osservare questi aspetti è infatti il primo passo per compiere una scrematura tra i vari modelli presenti sul mercato.
Oltre alle cantinette vino in legno, che si presentano come scaffalature atte ad accogliere le bottiglie in posizione orizzontale, possiamo distinguere altre due macrotipologie di prodotti: le cantinette vino a libera installazione e quelle da incasso.

Che differenze tra le cantinette vino a libera installazione e quelle da incasso?

Le differenze tra queste due tipologie non sono legate al meccanismo di funzionamento, ma principalmente alle dimensioni.cantinetta vino libera installazione
Le cantinette vino a libera installazione possono avere grandezza variabile e misure diverse; inoltre è importante ricordare che è possibile coniugare due diversi prodotti, creando autonomamente una cantinetta con doppia temperatura.
Le cantinette vino da incasso, invece, hanno solitamente misure standard: circa 60 cm di larghezza per 60 cm di profondità e 80 cm di altezza. Questi valori sono giustificati dal fatto che si tratta di prodotti che devono essere installati in cucine tradizionali: quantunque anche questi modelli possano essere dotati di tutti gli optional e di numerose funzioni integrate, la loro capienza risulterà sicuramente limitata rispetto alle cantinette vino a libera installazione. Sul mercato è tuttavia possibile trovare cantinette vino da incasso molto capienti, che presentano le dimensioni di un classico frigorifero. cantinetta vino da incasso

Quanto è capiente una cantinetta vino?

La quantità di bottiglie che è possibile inserire in una cantinetta vino varia in base ai modelli: i prodotti appartenenti ad una fascia di prezzo alta risultano in media più ampi rispetto ai modelli più economici. Se prima la capienza riportata sull’etichetta energetica veniva indicata in litri, per dare al consumatore un’idea più precisa dal 2021 viene fornito il quantitativo massimo di bottiglie inseribili all’interno della cantinetta.
La capienza minima è di circa 20/30 litri, un valore molto ridotto che si traduce nella possibilità di conservare circa 10 bottiglie. Non esiste invece un valore di capienza massima, poiché è possibile trovare in commercio modelli professionali davvero molto capienti (i più costosi fino a un massimo di 800 litri), che tuttavia non si adattano ad un utilizzo domestico.

Scaffali

La quantità di litri di vino che è possibile conservare in una cantinetta non coincide con la sua capienza complessiva: ciò è dovuto al fatto che lo spazio interno di questi prodotti è suddiviso in ripiani appositamente pensati per riporre le bottiglie in orizzontale. L’inclinazione della bottiglia è fondamentale sia per conservare il vino in maniera adeguata che per il delicato processo di invecchiamento. Gli esperti sostengono infatti che la bottiglia debba essere posizionata in modo tale da permettere al tappo in sughero di inumidirsi di vino, così da mantenere intatti gli aromi e le proprietà organolettiche della bevanda.cantinetta vino scaffali

Il numero di scaffali che è possibile trovare in una cantinetta vino è variabile ed è strettamente legato alla sua capienza complessiva: i modelli più spaziosi permetteranno di conservare oltre 100 bottiglie, mentre i prodotti più compatti saranno dotati di 2 o 3 scaffali da 4 bottiglie l’uno.

Come funziona la cantinetta vino?

Il funzionamento delle cantinette vino è un altro importante elemento da tenere in considerazione prima di acquistare un prodotto, poiché è strettamente collegato all’utilizzo che vorrete farne. Anche rispetto a questo fattore possiamo identificare tre macrocategorie di prodotti: le cantinette temperate, quelle climatizzate e quelle ibride. Prima di osservare le loro principali caratteristiche è necessario specificare che, come per i classici frigoriferi, l’azione rinfrescante può essere legata ad un motore a compressore o a celle di Peltier.

Cantinetta vino climatizzata

Questa tipologia di cantinetta viene acquistata da chi vuole invecchiare le bottiglie e non soltanto conservarle per un breve periodo di tempo. La particolarità di queste cantinette è quella di possedere un sistema di areazione interno che consente di mantenere la temperatura costante nel tempo, anche sul lungo periodo. Osserveremo più avanti il fattore legato alla temperatura, in questo paragrafo è solo necessario ricordare che ogni vino necessita di una temperatura specifica per l’invecchiamento.

Cantinetta vino temperata

Questa tipologia di cantinetta risulta invece ideale per la conservazione del vino e non per l’invecchiamento. La caratteristica principale di questi modelli è il fatto di avere zone a temperatura diversa, così da portare i vari vini alla temperatura ideale di degustazione.

Cantinetta vino ibrida

Come si intuisce dal nome, questa tipologia permette sia la possibilità di invecchiare il vino che la possibilità di conservarlo alla temperatura ideale di degustazione. Questi modelli sono solitamente dotati di due vani separati, nei quali è possibile impostare gradi e livello di umidità. L’acquisto di questi prodotti è quindi consigliato a chi cerca qualcosa di molto versatile.

Quanto consuma una cantinetta vino?

Il consumo di energia elettrica dev’essere attentamente preso in considerazione prima di effettuare l’acquisto: bisogna infatti considerare questi prodotti come grandi elettrodomestici che resteranno attaccati alla presa di corrente senza soste, per lunghi o lunghissimi lassi temporali. È fondamentale quindi leggere attentamente l’etichetta energetica del prodotto per assicurarsi che il modello prescelto permetta di ottimizzare al meglio i consumi.
A questo proposito è importante ricordare che nel 2021 l’Unione Europea ha modificato le etichette energetiche degli apparecchi destinati alla refrigerazione. Il cambiamento più importante ha riguardato le classi di efficienza energetica. In precedenza questo valore era misurato su una scala da D ad A+++, e le cantinette vino si collocavano quasi esclusivamente tra B e A++. Con la nuova etichettatura, invece, la scala va dalla G alla A e tutti i prodotti in commercio sono stati declassati per incoraggiare le case produttrici a sviluppare prodotti sempre più efficienti.cantinetta vino nuova etichetta energetica
Alla luce di questi cambiamenti, modelli che prima si trovavano in classe A++ possono ora trovarsi persino in classe E o F, ma ciò non vuol dire che i consumi siano maggiori. L’altro elemento da considerare attentamente quando si legge l’etichetta energetica è infatti ilconsumo medio annuo, che in genere rappresenta una stima approssimativa: per calcolare il costo basterà moltiplicare il prezzo di 1 kW di energia (che dipende dal contratto stipulato con la compagnia di fornitura energetica) per il consumo medio annuo in kW. Per fare un’esempio, una cantinetta di dimensioni medie che contiene 26 bottiglie consuma circa 151 kWh all’anno: presupponendo che il costo di un kW sia di 0,40 euro, la spesa energetica complessiva sarà di circa 60 euro all’anno.

Quanto rumore produce la cantinetta vino?

Anche il livello di rumorosità deve essere valutato attentamente, specialmente se si vuole installare il prodotto in cucina o in sala da pranzo. Trattandosi di un grande elettrodomestico che necessita un’alimentazione elettrica continua, sull’etichetta energetica viene indicato anche il livello di rumorosità (espresso sia in decibel sia con una scala da A a D). In media le cantinette producono circa 50 dB di rumore, un valore mediamente basso ed equiparabile a quello prodotto da un normale frigorifero.

Temperatura e umidità

La possibilità di selezionare temperatura e umidità è fondamentale nelle cantinette vino; rispetto ad un normale frigorifero, infatti, in questi prodotti il livello di umidità e la temperatura di raffreddamento devono essere selezionati considerando sia il tipo di vino sia il processo che si vuole attuare (conservazione o invecchiamento).
I modelli più avanzati sono dotati di diverse zone termiche con la presenza di diversi termostati, ciascuno riservato ad un settore della cantinetta.cantinetta vino temperatura

Con questi apparecchi sarà quindi possibile conservare diverse tipologie di vino: ricordiamo infatti che in base all’annata e al tipo di uva, la bottiglia avrà bisogno di temperature di conservazione diverse.

Quali sono le temperature ideali di conservazione dei vini?

Tipo di vinoTemperatura idealeUmidità ideale
Rosso invecchiatoTra i 10 °C e i 18 °CTra il 65% e il 75%
Rosso giovaneTra i 10 °C e i 12 °CTra il 70% e l'80%
RosatoTra i 6 °C e gli 8 °CTra il 70% e l'80%
BiancoTra i 6 °C e i 12 °CTra il 70% e l'80%
Champagne, prosecco, spumanteTra i 4 °C e gli 8 °CTra il 65% e l'80%

Questa tabella mostra le temperature ideali per la conservazione delle varie tipologie di vino, fermo restando che che ogni bottiglia presenta comunque delle caratteristiche particolari, legate agli aromi specifici ed al tipo di uva. Prima di procedere con la conservazione o l’invecchiamento consigliamo quindi di leggere attentamente le informazioni riportate sull’etichetta, così da essere certi della temperatura corretta da impostare.

Optional

Sono davvero molti gli optional di cui le cantinette vino possono disporre: queste funzioni particolari consentono non soltanto di ottimizzare le prestazioni dell’apparecchio, ma incidono anche sul design e sulla praticità di utilizzo.
Quali optional si possono trovare nelle cantinette vino e a che cosa servono? Eccoli in un breve elenco:

  • Display LED: il display LED è l’optional più diffuso, presente anche nei modelli appartenenti ad una fascia di prezzo più bassa. La sua presenza consente una migliore interfaccia tra l’utente e il prodotto: grazie ad esso sarà infatti possibile impostare temperatura e umidità in modo semplice e rapido. cantinetta vino display ledAl display sono solitamente associati dei pulsanti dedicati alle varie impostazioni;
  • Sistema antivibrazione: per una corretta conservazione del vino è necessario che le bottiglie non subiscano vibrazioni. Questa funzione permette di limitare i movimenti all’interno della cantinetta così da assicurare il mantenimento delle bottiglie in posizione ottimale;
  • Filtro a carboni attivi: si tratta di un filtro integrato al sistema di areazione che consente di purificare l’aria all’interno della cantinetta;
  • Sbrinamento automatico: questo programma permette di eliminare automaticamente gli accumuli di acqua, così da evitare che si creino zone con temperature inferiori a quelle impostate;
  • Funzione party: questa funzione è legata alla possibilità di avere zone con temperatura diversa. Le cantinette dotate di questa funzione avranno uno scompartimento indipendente dagli altri nel quale sarà possibile riporre bottiglie da utilizzare in un’occasione speciale. Queste bottiglie potranno essere conservate ad una temperatura diversa; l’apertura dello scomparto in cui sono conservate, inoltre, non comprometterà la temperatura delle altre zone della cantinetta;
  • Serratura: questo optional è molto importante per chi vuole conservare o invecchiare bottiglie di un certo valore: chiudendo a chiave la cantinetta potrete evitare spiacevoli sorprese;
  • Allarme: oltre alla serratura, nei modelli più avanzati è possibile impostare un allarme sonoro che segnalerà l’apertura degli sportelli. Questa funzione risulta utile non solo contro i furti, ma anche contro le eventuali dimenticanze (non sarà infatti possibile lasciare gli sportelli aperti).

Materiali

L’ultimo aspetto che secondo noi deve essere osservato attentamente prima di scegliere la cantinetta vino più adatta alle vostre esigenze riguarda i materiali con cui il prodotto è realizzato.
Questo elemento ha un’importanza particolare: la corretta conservazione del vino e l’invecchiamento delle bottiglie sono infatti collegati, oltre che agli aspetti tecnici della cantinetta, anche ad alcune delle sue caratteristiche strutturali.

cantinetta vino materiali
Una buona cantinetta vino deve avere gli sportelli in doppio o triplo vetro temperato, un materiale perfetto per l’isolamento delle zone termiche all’interno dell’apparecchio. Allo stesso tempo il vetro temperato impedisce il filtraggio della luce nella cantinetta, e questo aspetto è davvero importante per mantenere inalterate le proprietà organolettiche della bevanda.
Gli sbalzi di temperatura e la luce eccessiva, infatti, incidono moltissimo sulla corretta conservazione del vino: proprio per questo gli esperti consigliano di posizionare la cantinetta in una zona della casa che non sia direttamente esposta ai raggi solari e a correnti d’aria improvvise.
Il resto della cantinetta vino è solitamente realizzato con materiali isolanti, resistenti al deterioramento e adatti alle basse temperature, quindi acciaio inox o alluminio temperato.
I ripiani, invece, possono essere realizzati sia in legno che in acciaio. Ricordate che è possibile trovare sia cantinette con ripiani orizzontali che modelli dotati di ripiani leggermente inclinati: entrambe le tipologie di ripiano sono adatte sia alla conservazione che all’invecchiamento, poiché consentono di mantenere le bottiglie nella posizione ideale, con il tappo in sughero bagnato dal liquido.
Ricordiamo che molte cantinette presentano un’illuminazione interna con luci led, che trasformano il prodotto in un vero e proprio elemento di design.Cantinetta vino led


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Cantinetta vino

  1. Domanda di Paola Balbarini | 17.10.2019 18:10

    Buonasera
    Devo acquistare cantinetta libera installazione h 85 largh 50 di classe energetica min.A per refrigerare prosecco a 4 gradi consigli?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 22.10.2019 09:27

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Candy DiVino CWC 021 EM

  2. Domanda di Emanuela | 05.09.2019 13:38

    Salve mi serverebbe cantina per vini misti almeno 12 bottiglie a basso consumo e poca rumorosità più larga che alta. Grazie quale modello potrei avere

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 06.09.2019 15:44

      purtroppo in commercio non è usuale trovare cantinette che si sviluppano in larghezza; in generale per rumorosità, capienza e consumi possiamo consigliarti la Klarstein Vinamora

  3. Domanda di Emanuele Riccardi | 13.05.2019 16:43

    Mi conferma che la Duett è adatta all’invecchiamento di grandi vini rossi? Come si garantisce il livello di umiditò giusto? Assorbe le vibrazioni?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16.05.2019 12:49

      Si è adatta all’invecchiamento dei rossi e assorbe le vibrazioni.

  4. Domanda di Pasquale Costa | 11.04.2019 15:23

    Salve vorrei comprare una cantina doppia temperatura una per invecchiamento di Rossi e altra per bianchi e bollicine consumo b aspetto notizie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.04.2019 10:03

      In base alle tue esigenze possiamo consigliarti l’acquisto della Klarstein Reserva Duett

  5. Domanda di Mauro | 09.04.2019 17:56

    Salve, quale cantinetta mi consigliate tra queste?
    Klarstein Reserva Duett
    Vinovilla Smart
    Vinovilla Duo17
    Datron 17 bottiglie 2 temperature
    Grazie!

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.04.2019 10:00

      Dipende dalle tue esigenze: tra i modelli da te indicati attualmente abbiamo avuto l’occasione di valutare solo la Klarstein Reserva Duett che è un ottimo modello.

  6. Domanda di manuel cominelli | 02.04.2019 11:03

    vorrei acquistare una cantinetta per bottiglie solo bianco bollicine
    misure ottimali 60 larghezza 50 profondita’ 75 altezza
    grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 09.04.2019 09:18

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Klarstein Vinamora

  7. Domanda di Iacopo | 21.01.2019 14:02

    salve,
    vorrei acquistare una cantinetta da incasso larga 30 cm con doppia temperatura..massimo 500 euro , quale mi consigliate ?
    Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21.01.2019 17:03

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Klarstein Reserva Duett

  8. Domanda di Francesca | 11.12.2018 22:05

    Salve, pareri sul modello H.Koenig AGE12WV? Vorrei una cantinetta uso domestico 12-20 bottiglie con 2temperature. Max 230€. Poco consumo. Consigli?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12.12.2018 08:31

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Tristar WR-7512

  9. Domanda di Angelo | 11.11.2018 16:53

    Salve, vorrei acquistare una cantinetta per 20 bott. (rossi e bianchi) non da invecchiamento e che non sia troppo rumorosa (prezzo Max 400). Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12.11.2018 09:05

      Date le tue esigenze ti consigliamo l’acquisto della Klarstein Reserva Duett

  10. Domanda di alessio | 09.09.2018 12:47

    Salve, sono interessato all’acquisto di una cantinetta vino per uso domestico. Vale la pena prenderne una a doppia temepratura?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10.09.2018 09:01

      Le cantinette a doppia temperatura sono ideali se si vogliono conservare diverse tipologie di vino che necessitano di temperature specifiche.

La migliore
Hisense RW30D4AJ0

Hisense RW30D4AJ0

Migliore offerta: 299,84€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Klarstein Shiraz

Klarstein Shiraz

Migliore offerta: 244,99€