I migliori avviatori auto del 2022

Confronta i migliori avviatori auto del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Yaber YR800

Yaber YR800

Il migliore

Amazon
TipologiaCompatto
PotenzaPer motori fino a 12 V
Corrente di picco2500 A
Capacità batteria23800 mAh
Numero di porte USB2
Indicatore livello caricaDisplay
Torcia
Tempo di ricaricaDato non disponibile
Cavi in dotazione
Punti forti
  • Una porta USB type-C
  • Martello e bussola incorporati
  • Ricarica dispositivi anche wireless
  • Lunghissima autonomia
Noco Genius Boost Plus GB40

Noco Genius Boost Plus GB40

Il miglior rapporto qualità prezzo

Amazon
TipologiaCompatto
PotenzaPer motori fino a 12 V
Corrente di picco1000 A
Capacità batteriaN.D.
Numero di porte USB1
Indicatore livello caricaSpia
Torcia
Tempo di ricaricaN.D.
Cavi in dotazione
Punti forti
  • Fino a 20 riavii con una ricarica
Punti deboli
  • Solo una porta USB
Intec SG2200

Intec SG2200

Amazon
TuttoBatterie
TipologiaA valigetta
PotenzaPer motori fino a 12 V
Corrente di picco2200 A
Capacità batteria500 mAh
Numero di porte USB1
Indicatore livello caricaSpia
Torcia
Tempo di ricaricaDato non disponibile
Cavi in dotazione
Punti forti
  • Elevata corrente di picco
  • Porta USB per ricaricare dispositivi elettronici
  • Pratica maniglia di trasporto
Punti deboli
  • Bassa capacità della batteria
FlyLinkTech CEP101

FlyLinkTech CEP101

Amazon
TipologiaCompatto
PotenzaPer motori fino a 12 V
Corrente di picco800 A
Capacità batteria12000 mAh
Numero di porte USB1
Indicatore livello caricaSpia
Torcia
Tempo di ricaricaDato non disponibile
Cavi in dotazione
Punti forti
  • Porta USB per ricaricare dispositivi elettronici
  • Fino a 30 riavvii con una ricarica
  • Protezione IP67
Suaoki G7 Plus

Suaoki G7 Plus

Amazon
TipologiaCompatto
PotenzaPer motori fino a 12V
Corrente di picco600 A
Capacità batteria18000 mAh
Numero di porte USB2
Indicatore livello caricaDisplay
Torcia
Tempo di ricaricaDato non disponibile
Cavi in dotazione
Punti forti
  • Eccellente kit di accessori
  • Adatto a motori fino a 12V
  • Dotato di valigetta per il trasporto
  • Dotato di mini compressore
Roberto.sassi
Autore
Roberto

I nostri fattori decisivi per la scelta dell’avviatore auto

Cos’è un avviatore auto?

Immaginate di trovarvi in aperta campagna con la vostra automobile. Siete andati a fare una gita fuori porta e l’avete parcheggiata per godervi una lunga passeggiata nella natura. Al vostro ritorno avete però una spiacevole sorpresa: quando provate ad accenderla il motorino di avviamento produce il tipico suono smorzato dovuto alla batteria scarica. Pur avendo nel bagagliaio i cavi per l’avviamento d’emergenza, vi accorgete che nel raggio di alcuni chilometri non ci sono altre autovetture a cui collegarli e dunque non potete farla ripartire con il classico metodo. Dopo aver valutato tutte le possibilità, vi rendete conto di non avere scelta: dovete telefonare a qualcuno per chiedere soccorso.
Avviatore auto cavi
Per evitare di ritrovarsi in situazioni di questo genere sarebbe l’ideale avere a disposizione uno strumento in grado di avviare l’automobile senza dover ricorrere all’aiuto di nessuno. A questo scopo si possono trovare in commercio degli specifici apparecchi capaci di rimettere in sesto la batteria in pochi secondi: gli avviatori auto (definiti anche booster). Si tratta di apparecchi che riescono a trasmettere la potenza elettrica necessaria per consentire al motore di avviarsi e in questo modo permettere al veicolo di tornare a circolare senza problemi. Questi prodotti si possono riporre comodamente all’interno dell’autovettura per essere utilizzati in qualsiasi momento. Gli avviatori auto non sono ovviamente tutti uguali, ne esistono diverse tipologie che presentano dati tecnici specifici e sono compatibili con differenti modelli di automobili. Prima di procedere all’acquisto bisogna dunque verificare che il prodotto a cui si è interessati sia adatto alle proprie esigenze e funzioni regolarmente con il proprio veicolo. Vedremo in seguito tutte le caratteristiche tecniche relative ai prodotti che si possono trovare sul mercato.
Avviatore auto collegamento a valigetta

Come funziona un avviatore auto?

Un avviatore d’emergenza è un apparecchio in grado di avviare un veicolo diverse volte, quando la batteria di quest’ultimo è scarica. Gli avviatori auto sono generalmente dotati di una batteria ricaricabile, ma come vedremo ne esistono altri, come per esempio quelli a condensatori, non dotati di batteria. Gli avviatori a condensatori hanno il grande vantaggio di poter funzionare sempre, mentre quelli a batteria per poter entrare in funzione devono essere carichi. Ecco come funzionano i vari tipi di avviatore auto:

A batteria

Questi sono i modelli tradizionali e probabilmente anche quelli più diffusi. Il principio di funzionamento è molto semplice: possiamo infatti dire che fungono da batteria di riserva per l’auto. Quando la batteria della macchina è scarica ci si può collegare l’avviatore d’emergenza per dare al motorino d’avviamento la potenza necessaria per far partire l’auto.

A condensatori/supercondensatori

Questa tecnologia è relativamente nuova ed è stata sviluppata per essere utilizzata sulle auto di Formula 1. Per capire come funzionano gli avviatori a condensatori partiamo da un esempio. Immaginatevi davanti a un sacco da boxe, per spostarlo avete due opzioni: spingerlo con la mano o colpirlo con un pugno. La quantità di energia impiegata è la stessa in entrambi i casi, quello che cambia è il lasso di tempo in cui questa energia viene liberata, ovvero la potenza. Quando la batteria dell’auto è scarica, in realtà mantiene un certo livello di carica, ma non ha potenza a sufficienza per accendere l’auto. L’avviatore a condensatori non fa altro che prendere questa energia e immetterla nuovamente nella batteria dell’auto in un lasso di tempo molto piccolo e questo permette di accendere l’auto. I supercondensatori, com’è facile immaginare, sono condensatori dalle prestazioni particolarmente alte.
Della differenza tra batterie e condensatori parleremo più avanti.

Altre tipologie di avviatore

C’è spesso un po’ di confusione attorno al termine avviatore, infatti esistono almeno altri due tipi di avviatore, che però non possono aiutarvi nel caso rimaneste con la batteria dell’auto scarica:

  • Avviatore a strappo: questo avviatore è composto da una cordicella che se tirata con uno strappo avvia il motore a cui è collegata. Questi avviatori sono piuttosto diffusi e si possono trovare su molti macchinari da giardino, come motoseghe, motozappe, decespugliatori e tagliaerba;
  • Avviatore a pedale: questo tipo di avviatore è comunemente chiamato pedivella e funziona in modo analogo a quello precedente solo che lo strappo è dato da una barra metallica. Sono molto utilizzati su moto e motorini.

Differenza tra batterie e condensatori

Per spiegare la differenza tra batterie e condensatori possiamo usare una metafora: una batteria è una tanica da cui puoi attingere acqua al bisogno, un condensatore è un rubinetto che fa uscire l’acqua solo quando la pressione è sufficientemente alta. La pressione alta dell’acqua dà luogo a un getto più potente, così come un condensatore emette la stessa energia di una batteria ma in un lasso di tempo inferiore. Per gli amanti di elettrotecnica ecco nello specifico le principali differenze:

  • Potenziale elettrico: un condensatore lo immagazzina in un campo elettrico, una batteria lo immagazzina in forma chimica;
  • Densità energetica: la modalità di immagazzinamento dei condensatori ha una densità energetica inferiore a quella delle batterie;
  • Scaricamento del potenziale: un condensatore libera il proprio potenziale elettrico più velocemente di una batteria.

Come usare un avviatore auto?

Per quanto riguarda l’utilizzo vero e proprio, cioè il modo in cui si deve adoperare un dispositivo di questo tipo, è bene sottolineare ancora una volta il vantaggio principale che esso offre a coloro che decidono di acquistarlo: per avviare un’auto la cui batteria non ha abbastanza potenza non occorre un’altra automobile a cui collegarla con i cavi. Vediamo insieme i principali passaggi per un corretto utilizzo di un avviatore auto. Per prima cosa bisogna aprire il cofano del veicolo premendo l’apposita leva (a volte è invece un pulsante), che solitamente si trova nella parte sinistra della plancia, sul lato del guidatore.

Avviatore auto apertura cofano

Dopo aver fissato il cofano con la classica asticella collocata nel vano motore, è il momento di collegare i cavi dell’avviatore auto alla batteria del veicolo. Questa operazione è delicata, perciò vi consigliamo di fare molta attenzione durante la procedura di collegamento, al fine di evitare di associare i cavi in modo erroneo ai poli della batteria. Ricordiamo che la pinza rossa deve essere agganciata al polo positivo, mentre quella nera deve essere posizionata su quello negativo. Una volta provveduto al collegamento dei cavi alla batteria, sarà necessario soltanto rientrare nell’automobile e girare la chiave per avviarla. Se tutte le operazioni sono state effettuate correttamente, basterà un solo tentativo per rimetterla in moto. Per completare il processo, infine, bisogna scollegare i cavi dell’avviatore dalla batteria e riporre l’apparecchio nel portabagagli o dove risulterà più comodo. A quel punto si potrà ripartire comodamente verso la propria destinazione.
Avviatore auto batteria carica

Tipologie di avviatori portatili

Gli avviatori auto possono essere chiamati con molti nomi, come per esempio booster, jump starter o anche avviatore di emergenza. Come abbiamo spiegato in precedenza, sul mercato si possono trovare diverse tipologie di avviatori auto. Restando nell’ambito degli apparecchi che stiamo prendendo in considerazione, ovvero gli avviatori portatili, possiamo dire che essi sono essenzialmente di due tipi:

  • Compatti o portatili: hanno una dimensione ridotta che permette di trasportarli in modo pratico, persino nel vano portaoggetti dell’automobile, e hanno una forma che ricorda vagamente quella di un hard disk esterno per PC. Pur essendo estremamente compatti, questi prodotti garantiscono una potenza notevole e un’autonomia abbastanza elevata per effettuare numerosi avviamenti d’emergenza;
  • A valigetta: presentano delle dimensioni maggiori e di solito consentono una comoda presa grazie a una maniglia di trasporto, come potete osservare nella foto sottostante. Talvolta questi ultimi offrono un livello di prestazioni superiore rispetto agli avviatori auto compatti.
    Avviatore auto a valigetta

È doveroso far notare che esistono apparecchi compatti dalle prestazioni pari o addirittura migliori di alcuni modelli a valigetta. Per comprendere le reali capacità di un avviatore auto occorre quindi esaminare attentamente i suoi dati tecnici e in particolare quelli relativi alla potenza e all’autonomia. Nella scelta d’acquisto possono tuttavia essere significative alcune caratteristiche quali le dimensioni del prodotto. Coloro che hanno poco spazio a disposizione, magari perché l’automobile è un’utilitaria, opteranno più verosimilmente per un modello compatto. Essendo questi prodotti indicati anche per la ricarica di dispositivi come smartphone, tablet e laptop; anche chi è alla ricerca di un apparecchio da portare comodamente in viaggio e non solo in auto dovrà indirizzarsi verso un modello compatto, possibilmente con funzionalità specifiche. Chi ha particolari esigenze di potenza e non ha problemi di spazio sceglierà invece un avviatore auto a valigetta con livelli di prestazione elevati.

Avviatore auto compatto primo piano

Compatibilità e potenza

Per scegliere l’avviatore auto più adatto alle proprie esigenze è certamente essenziale verificare che il modello a cui si è interessati sia compatibile con il proprio veicolo e per farlo si deve tenere conto dei seguenti aspetti:

Voltaggio

La maggior parte dei prodotti che si trovano sul mercato sono dotati di una potenza di 12 volt, la quale garantisce un perfetto funzionamento con la maggioranza delle automobili in commercio. Alcuni apparecchi hanno invece una potenza superiore e sono indicati per veicoli di cilindrata più alta, quali camper, autobus, trattori, camion e barche. È il tipo di voltaggio della batteria a cui collegare l’avviatore che determina la compatibilità di un modello a uno specifico veicolo, ma questo dipende a sua volta dalla tipologia del veicolo (a gas, diesel o benzina). Prima di procedere con l’acquisto è quindi bene informarsi riguardo questi dettagli tecnici, giacché essi determinano la possibilità di utilizzare un certo avviatore auto piuttosto che un altro.

Corrente di picco

Un ulteriore dato che distingue questi apparecchi è la cosiddetta corrente di picco, ovvero il valore massimo raggiungibile in termini di potenza elettrica. Generalmente tale valore può variare tra i 200 e i 1000 ampere, ma può risultare superiore per quelli di fascia di prezzo alta e per i modelli specifici per veicoli di grossa cilindrata e mezzi speciali. Inoltre, poiché molti avviatori auto possono svolgere anche la funzione di caricabatteria per smartphone e altri dispositivi elettronici, è utile guardare anche il dato relativo ai milliamperora (mAh), l’unità di misura della carica di batterie di bassa potenza. Non è raro trovare modelli con entrate e uscite di diverso voltaggio per il collegamento di dispositivi dotati di diversa potenza elettrica (ad es. fotocamere, tablet o laptop).
Avviatore auto compatto

Funzionalità e dimensioni

Il terzo fattore decisivo per la scelta di un avviatore auto è quello inerente alle funzionalità e alle dimensioni del prodotto. Queste caratteristiche sono importanti perché influiscono in modo notevole sulla praticità d’uso e sulla versatilità dell’apparecchio che si desidera acquistare. Perciò è molto importante analizzare nel dettaglio i dati tecnici e le diverse funzioni che possono essere svolte da un avviatore auto. Avviatore auto collegamento dispositiviEcco le principali funzionalità che è possibile trovare sugli avviatori per auto in commercio:

  • Caricabatterie: alcuni modelli consentono di ricaricare batterie come quelle degli smartphone;
  • Display o spie luminose: per indicare il livello della carica disponibile, uno strumento utile per evitare di restare a secco in situazioni d’emergenza. Talvolta è possibile trovare anche una specifica spia che indica se il collegamento dei cavi alla batteria dell’automobile è stato effettuato in modo corretto oppure no;
  • Porta USB: alcuni modelli sono dotati di una o due porte USB per connettere altri apparecchi, sia per ricaricarli (USB OUT) che per acquisire energia (USB IN);
  • Ricarica multipla: vi sono avviatori auto che possono supportare la ricarica di più dispositivi contemporaneamente;
  • Torcia: che può rivelarsi estremamente utile in condizioni di scarsa luminosità per illuminare il motore ed effettuare l’operazione di collegamento dei cavi senza alcun problema. Si possono trovare torce in grado di fare diversi tipi di illuminazione, tra cui anche il segnale di SOS in caso di necessità;
  • Bussola integrata: per orientarsi qualora non si disponga di altri strumenti.

Avviatore auto funzioni

Tempi di ricarica e autonomia

Un ulteriore fattore decisivo per la scelta di un avviatore auto che abbiamo selezionato è quello relativo al tempo necessario per ricaricarlo e alla sua autonomia in base ai differenti utilizzi che si intende farne. Per quanto riguarda la ricarica, a seconda dei modelli essa richiede un tempo tra le 2 e le 8 ore. Si tratta di un dato relativamente importante per chi ha particolari esigenze, specialmente in riferimento alle funzioni di ricarica batteria per apparecchi come smartphone, tablet e laptop. Non dovrebbe invece essere un aspetto particolarmente significativo se si intende utilizzare l’avviatore auto soltanto come strumento per avviare la propria automobile in caso d’emergenza: è sufficiente averlo sempre carico e a portata di mano. Anche dal punto di vista dell’autonomia gli avviatori auto variano molto di modello in modello. Di solito le aziende produttrici specificano le caratteristiche del prodotto, segnalando il numero di avviamenti del motore che è possibile effettuare, nonché il numero di ricariche della batteria di un determinato smartphone o di altri dispositivi elettronici che si possono collegare.
Avviatore auto frontale

Accessori

L’ultimo fattore importante per la scelta di un avviatore auto è quello relativo agli accessori forniti in dotazione dall’azienda produttrice. Si tratta di un aspetto importante perché, a seconda della varietà e funzionalità dei componenti, il prodotto può diventare più versatile oppure più pratico da utilizzare in diverse situazioni. In linea generale si può dire che gli avviatori compatti sono maggiormente accessoriati di quelli a valigetta per via della loro maggiore duttilità.
Ecco gli accessori che è possibile trovare nella confezione:

  • Due cavi con i morsetti: per il collegamento alla batteria dell’automobile. Questi sono indispensabili per avviare il motore e perciò sono generalmente forniti insieme alla batteria che costituisce il nucleo dell’apparecchio;
  • Alimentatore: (e spesso anche un adattatore per la presa accendisigari dell’auto) serve per collegare l’apparecchio alla corrente elettrica poiché, come si è detto in precedenza, non è raro che gli avviatori auto svolgano altre funzioni, come quelle di ricarica per dispositivi elettronici;
  • Cavi USB: per ricaricare altri dispositivi;
  • Adattatori per notebook: che servono per collegare il proprio computer portatile all’avviatore auto e ricaricarlo senza problemi ovunque ci si trovi;
  • Custodia: in cui riporre l’avviatore (nel caso di modelli compatti). Solitamente questa è di un materiale morbido ma resistente, per proteggere il prodotto da eventuali urti o cadute accidentali.

    Avviatore auto accessori


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori avviatori auto del 2022?

La tabella dei migliori avviatori auto del 2022 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Il migliore
Yaber YR800 Yaber YR800
Miglior prezzo
95,99 €
Miglior qualità/prezzo
Noco Genius Boost Plus GB40 Noco Genius Boost Plus GB40
Miglior prezzo
129,95 €
Intec SG2200 Intec SG2200 Miglior prezzo
159,00 €
FlyLinkTech CEP101 FlyLinkTech CEP101 Miglior prezzo
59,99 €
Suaoki G7 Plus Suaoki G7 Plus Miglior prezzo
54,95 €

Avviatori auto: gli ultimi prodotti recensiti

Domande e risposte su Avviatore auto

  1. Domanda di Antonino | 25.01.2020 22:39

    Per un Suzuki Gran Vitara del 2003 con cilindrata 2000 turbo diesel quale mi consigliate? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 31.01.2020 14:03

      Per domande così specifiche consigliamo di rivolgersi ad un esperto.

  2. Domanda di Paolo Rinaldi | 23.01.2020 19:20

    Ho una Mokka 2017, 140 cv a GPL, benzina turbo… Quale Booster mi consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 31.01.2020 14:04

      Per domande così specifiche consigliamo di rivolgersi ad un esperto del campo.

  3. Domanda di Vincenzo | 24.04.2019 18:13

    Salve, su quale aviatore orientarmi per un Camper Hymer con motore Ducato 2300cc. con 130cv. Non so quanti V. ha la batteria. Grazie mille

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25.04.2019 11:30

      Purtroppo senza sapere quanti Volt ha la batteria è difficile capire qual è il modello di avviatore più adatto, ti consigliamo di controllare quanti volt ha la batteria o rivolgerti direttamente a un elettrauto.

  4. Domanda di salvio | 19.04.2019 14:26

    ho una auto storica a 6 volts ed un’altra a 12 volts: esistono booster con i due voltaggi?
    Grazie mille.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23.04.2019 14:49

      La tua è una situazione particolare, per questo ti consigliamo di rivolgerti ad un elettrauto o un meccanico esperto di auto storiche.

  5. Domanda di Mario Bottini | 18.04.2019 17:34

    Vorrei acquistare un avviatore per auto adatto a dacia Duster benzina anno 2011

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23.04.2019 14:48

      Per la compatibilità dell’avviatore con un modello specifico ti consigliamo di rivolgerti all’azienda produttrice o un elettrauto.

  6. Domanda di Giuseppe Di Tullio | 18.02.2019 08:47

    Ho una Ford b max 1.5 TDCi 95 CV quale booster è adatto?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14.03.2019 10:12

      Per essere sicuro di non danneggiare l’auto devi controllare il libretto dell’auto o contattare il produttore.

  7. Domanda di Mario | 16.02.2019 21:19

    Salve possiedo una c3 piu una fiat 600 entrambe motore 1100 mi consigliate quale avviatore posso usare sicuro senza che mi danneggiano la centralina.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14.03.2019 10:12

      Per essere sicuro di non danneggiare l’auto devi controllare il libretto dell’auto o contattare il produttore.

  8. Domanda di Giuseppe | 07.02.2019 10:55

    Ho un’alfa 147 jtd 85kw e una moto Suzuki burgman 400, quale avviatore mi consigliate x tutti e due i veicoli.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.02.2019 14:43

      Per le tue esigenze ti consigliamo l’Intec SG2200.

  9. Domanda di Armando Leone | 26.01.2019 14:07

    Io ho un auto Peugeot 308 HDI Diesel quale avviatore devo comprare.Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.02.2019 14:46

      Un ottimo avviatore è l’Intec SG2200.

  10. Domanda di giuseppe | 23.11.2018 12:18

    salve una domanda, quanto mha deve avere un avviatore x poter fare partire una macchina di 3000 cc diesel grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 26.11.2018 10:05

      Dipende dal voltaggio del tuo motore. I prodotti che trovi in tabella sono adatti a motori da 12 V.

Il migliore
Yaber YR800

Yaber YR800

Migliore offerta:95,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Noco Genius Boost Plus GB40

Noco Genius Boost Plus GB40

Migliore offerta:129,95€