I migliori compressori portatili del 2024

Confronta i migliori compressori portatili del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amoreanimaleshop
57,65 €
amazon
76,99 €
agrieuro
93,90 €
amazon
109,90 €
amazon
50,99 €
amazon
57,83 €
pixmartit
86,93 €
amazon
99,99 €
agrieuro
109,90 €
agrieuro
50,99 €
agrieuro
57,83 €
orait
89,00 €
yeppon
99,99 €
ferramentavanoli
110,00 €
amoreanimaleshop
57,65 €
yeppon
63,99 €
ferramentacarozzi
105,00 €
promoclimait
105,00 €
eurobrico
119,90 €
poltek
59,95 €
agrieuro
107,19 €
amoreanimaleshop
108,60 €

Dati tecnici

Tipologia

Portatile

Portatile

Portatile

Con serbatoio

Portatile

Pressione massima

11 bar

8,3 bar

8,27 bar

8 bar

8,27 bar

Portata aria

n.d.

12 l/min

n.d.

180 l/min

n.d.

Potenza

n.d.

n.d.

n.d.

1100 W

n.d.

Tensione

12 - 230 V

18 V

230 V

230 V

12 V

Capacità serbatoio

n.d.

n.d.

n.d.

6 l

n.d.

Alimentazione

Corrente elettrica, Accendisigari

Batteria ricaricabile

Corrente elettrica, Accendisigari

Corrente elettrica

Corrente elettrica, Accendisigari

Accessori

Ugello per gomme bici, Ugello per pneumatici, Tubo, Ugello attrezzi sportivi

Manometro, Ugello per materassini, Ugello per gomme bici, Ugello per pneumatici, Ugello per palloni, Tubo

Pistola per gonfiaggio, Ugello per materassini, Ugello per gomme bici, Tubo

n.d.

n.d.

Ruote trasporto

Maniglia trasporto

Dimensioni

30,5 x 17,2 x 21 cm

26,6 x 8 x 17,4 cm

19,5 x 21,5 x 21,5 cm

38 x 38 x 35 cm

n.d.

Peso

1 kg

1,5 kg

2,12 kg

9 kg

1,80 kg

Punti forti

Facile e precisa regolazione grazie l'autospegnimento

Manometro digitale con retroilluminazione per una migliore visibilità

Display integrato

Compatto

Modalità di gonfiaggio

Ordinato grazie al vano dove riporre cavo e tubo

Si ferma automaticamente quando raggiunge la pressione impostata

Vano porta accessori

Con piedini

Con display digitale

Quadrante illuminato ideale per l'emergenza stradale notturna

Il termostato protegge la macchina dal surriscaldamento

Con cavo per rete elettrica

Buona pressione

Facilmente trasportabile

Numerose applicazioni di gonfiaggio grazie alle 11 Bar

Ugello per auto, bici, palloni e materassini

Design ergonomico dell'impugnatura per un maggiore comfort

Punti deboli

Adatto solo per le operazioni di gonfiaggio

Batteria non inclusa

Pressione massima limitata

No accessori inclusi

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I compressori portatili

I compressori portatili sono utilizzati principalmente per svolgere lavori di fai da te o per gonfiare gli pneumatici dell’auto o della moto. Si tratta infatti di prodotti più semplici da utilizzare, più compatti e meno rumorosi dei compressori standard.
compressore portatileSe siete interessati ai compressori classici, con serbatoio integrato e flusso costante di aria compressa, date uno sguardo alla nostra guida all’acquisto dedicata:

Tipologie di compressori portatili

Esistono principalmente due tipologie di compressori portatili: con serbatoio e a valigietta. La scelta è subordinata quasi del tutto al tipo di mansione che dovrete svolgerci: più è piccolo il compressore, più difficile è lavorarci senza problemi.

Compressori portatili con serbatoio

Si tratta di compressori standard di piccole dimensioni, con un serbatoio e quasi tutte le funzioni presenti nei modelli più grandi. Sono più complessi da utilizzare perché hanno uno o due manometri tradizionali che indicano la pressione all’interno del serbatoio e la pressione di erogazione. compressore portatile serbatoioNecessitano inoltre di una certa manutenzione, ad esempio la rimozione di liquidi e condensa attraverso un’apposita uscita di scarico per scongiurare che il serbatoio si arrugginisca. Questi macchinari sono effettivamente portatili, ma hanno comunque un peso che va dai 7 ai 10 kg e oltre. Quasi tutti sono ad aria e non a olio, fluido soggetto a perdite e ulteriore manutenzione. Essendo quasi sempre elettrici e con serbatoio ad aria sono relativamente rumorosi, anche se meno di un compressore con motore a scoppio. Sono indicati per chi già sa utilizzare un compressore standard e possono essere usati per diverse mansioni, tra cui:

  • Verniciatura con pistola;
  • Avvitamento di bulloni con svitatore;
  • Inserimento di chiodi con sparachiodi;
  • Pulizia di parti meccaniche;
  • Pulizia e rimozione di sporco e vernici solubili;
  • Gonfiaggio di pneumatici anche di medie dimensioni;
  • Gonfiaggio di gommoni;
  • Gonfiaggio di gomme di bicicletta.

Questi dispositivi necessitano quindi di una certa competenza, specialmente nell’uso dei manometri perché troppe atmosfere possono rovinare superfici o materiali su cui si sta lavorando. Per quanto l’aspetto sia più professionale, questi dispositivi portatili sono comunque da intendersi principalmente per il fai da te e non per l’uso in cantiere.

Compressori portatili a valigetta

Si tratta di modelli decisamente più compatti, che vedono il serbatoio, se presente, incassato in una scocca di plastica antiurto decisamente resistente. Sono disponibili anche senza fili ma in alcuni casi sono  meno potenti dei compressori portatili con serbatoio. La facilità d’utilizzo è molto più alta e non necessitano di grandi conoscenze tecniche per poter essere utilizzati.
compressore portatile gonfiabileSpesso infatti non sono neanche presenti dei manometri e tutto il lavoro avviene meccanicamente, grazie a un motore dalle dimensioni contenute, meno rumoroso rispetto ai modelli più potenti. Non di rado sono presenti anche gli attacchi per le cinghie, che consentono di trasportare il macchinario comodamente a tracolla, visto il peso intorno ai 2 kg.
compressore portatile funzioniEsistono sul mercato anche modelli più raffinati, ad esempio con manometro incassato elettronico e uscite per l’aria. La comodità di questi dispositivi a valigetta è la facilità di utilizzo, che consente di selezionare una potenza media, forte o debole e lavorare senza problemi. Quasi sempre gli attacchi per gonfiare gomme e gonfiabili sono presenti, incassati nel corpo macchina per comodità. Considerando il livello di potenza inferiore i compressori portatili cordless sono particolarmente indicati per il fai da te, nello specifico per:

  • Verniciatura con pistola;
  • Pulizia di parti meccaniche;
  • Pulizia e rimozione di sporco e vernici solubili;
  • Gonfiaggio di pneumatici, anche di SUV;
  • Gonfiaggio di gomme di bicicletta e gonfiabili.

I migliori compressori portatili

Con l’aiuto dei nostri esperti abbiamo selezionato i cinque migliori compressori portatili disponibili sul mercato.

Il migliore: Black+Decker ASI300

Black+Decker ASI300 è un compressore digitale con struttura compatta da 1 kg e dimensioni minute pari a 30,5 x 17,2 x 21 cm. Il compressore è dotato di speciali ugelli adatti per gonfiare pneumatici, piccole piscine, gomme di bici e palloni da calcio. L’alimentazione avviene tramite l’accendisigari dell’automobile, con una tensione di 12 V, oppure utilizzando la corrente elettrica con un cavo da 230 V. Per essere un elettroutensile portatile il dato sulla pressione è molto competitivo, 11 bar, e permette di svolgere in maniera veloce diverse operazioni di gonfiaggio. Il compressore inoltre si spegne in maniera automatica dopo aver raggiunto la pressione desiderata.

A chi è adatto: a chi ha bisogno di un compressore di dimensioni esigue da tenere in auto o a bordo piscina.

A chi è sconsigliato: a chi necessita di uno strumento più potente da utilizzare non solo per il gonfiaggio degli pneumatici.

Miglior qualità/prezzo: Makita DMP180Z

Makita DMP180Z fa parte della famiglia dei compressori portatili alimentati a batteria, con una tensione di 18 V. Quando la batteria è prossima all’esaurimento l’elettroutensile si spegne in maniera automatica per non danneggiarla. La pressione massima è di 8,3 bar, mentre la portata d’aria è pari a 12 l/min. Il manometro digitale con retroilluminazione è il vero punto di forza. Anche questo dispositivo è progettato per non superare la pressione desiderata, che è possibile impostare comodamente tramite pulsante. Il compressore è munito di diversi ugelli per gonfiare palloni, gomme delle bici e pneumatici di moto e auto. Per facilitare il trasporto le dimensioni sono ridotte, con un peso di 1,5 kg e una struttura che misura 26,6 x 8 x 17,4 cm.

A chi è adatto: a chi vuole un compressore senza fili da utilizzare comodamente anche in trasferta.

A chi è sconsigliato: a chi si accontenta di un compressore portatile da caricare tramite l’accendisigari e senza manometro digitale.

Il più versatile: Black+Decker BDCINF18N-QS

Questo secondo modello Black+Decker è il più versatile perché può essere alimentato sia tramite corrente elettrica con cavo da 230 V, sia con l’accendisigari, sia con la batteria integrata da 18 V. Quest’ultima, grazie al sistema Power Connect, è interscambiabile con tutti gli altri elettroutensili della stessa marca. Sono disponibili inoltre due tipologie di gonfiaggio: alto e basso volume. In questo modo è possibile velocizzare le operazioni di pompaggio di materassini e pneumatici. La pressione massima è pari a 8,27 bar e vengono forniti i soliti accessori, come pistola per il gonfiaggio e ugelli per gomme e palloni. Le dimensioni sono pari a 19,5 x 21,5 x 21,5 cm, con un peso di 2,12 kg e una comoda maniglia per il trasporto. Anche qui è disponibile un display digitale illuminato di facile consultazione.

A chi è adatto: a chi ha bisogno di un dispositivo da utilizzare sia in casa, sia in campeggio o durante i viaggi in automobile.

A chi è sconsigliato: a chi ha bisogno di uno strumento più potente da utilizzare anche in officina.

Con serbatoio: Stanley D 200

Il compressore portatile Stanley D 200 è molto più strutturato rispetto ai modelli analizzati fin qui, come si intuisce dalle dimensioni, pari a 38 x 38 x 35 cm, e dal peso di 9 kg. Questo modello infatti è dotato di un serbatoio da 6 l con una pressione massima di 8 bar e una portata d’aria di 180 l/min. La potenza è di 1.100 W con una tensione di 230 V. Questo compressore è utilizzato soprattutto per gonfiare gli pneumatici o per piccoli lavori di fai da te. Il dispositivo è dotato di una comoda maniglia per facilitarne il trasporto e di un gancio per appendere la pistola. Per aumentare la stabilità durante le operazioni di pompaggio lo strumento viene fissato al terreno tramite apposite ventose.

A chi è adatto: a chi necessita di un compressore portatile di medie dimensioni da utilizzare anche come verniciatore.

A chi è sconsigliato: a chi è alla ricerca di uno strumento più piccolo da riporre comodamente nel portabagagli di un auto.

Il più venduto: Black+Decker ASI400-XJ

Questo ultimo modello possiede tutte le caratteristiche che un compressore portatile dovrebbe avere: dimensioni minime e peso contenuto. Inoltre le caratteristiche tecniche sono molto competitive, come dimostra il dato sulla pressione massima pari a 8,27 bar. L’alimentazione avviene con spina da 12 V, ma è possibile utilizzare la tradizionale corrente elettrica ricorrendo a un adattatore. Anche qui sono disponibili due modalità di pompaggio da utilizzare in base alle diverse destinazioni d’uso. Tutti gli accessori, come valvole e ugelli, sono posizionati accanto al display digitale e sempre pronti all’uso. Quando viene raggiunta la pressione desiderata il dispositivo non emette più aria per evitare possibili danneggiamenti.

A chi è adatto: a chi desidera un compressore portatile da utilizzare per le emergenze e per operazioni rapide di gonfiaggio e sgonfiaggio.

A chi è sconsigliato: a chi vuole un compressore portatile con serbatoio da utilizzare per lavori casalinghi e hobby.

Le domande più frequenti sui compressori portatili

Esistono compressori portatili senza fili?

I modelli a valigetta e quelli USB sono quasi sempre senza fili e si alimentano attraverso una batteria ricaricabile. I compressori compatti USB sono pensati per essere lasciati nel bagagliaio dell’auto e ricaricati quando ce n’è bisogno, mentre i modelli a valigetta sono più pensati per essere riposti accanto alla cassetta degli attrezzi. Va detto che i modelli a valigetta di buona marca offrono buone prestazioni e sono probabilmente la tipologia più versatile.

Quali sono le migliori marche di compressori portatili?

I migliori brand di compressori portatili sono i soliti specializzati nella produzione di elettroutensili: Black+Decker, Stanley, Makita, Bosch, Einhell. Prima di scegliere una di queste marche è consigliabile verificare la presenza di un centro assistenza sul territorio.

Quanto costa un compressore portatile?

Il prezzo di un compressore portatile varia in base al modello, alla potenza, al tipo di alimentazione e alla presenza o meno di un serbatoio. Il costo parte da un minimo di 18 € per i modelli più compatti per arrivare a superare 400 € per i modelli di fascia alta.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato