I migliori caricabatterie auto del 2022

Confronta i migliori caricabatterie auto del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
9,99 €
Amazon
8,99 €
Amazon
10,99 €
Amazon
11,99 €
Amazon
12,99 €

Potenza singola porta

5V/2,4A

5V/3,4A

5V/2,4A

5V/2,4A

5V/2,4A

Numero porte

2

2

2

2

2

Standard USB

3.0

3.0

3.0

2.0

2.0

Illuminazione

Quick Charge

Punti forti

Cavo Lightning, Micro USB, USB Type-C incluso

Illuminazione LED

Illuminazione LED

Illuminazione LED

Prezzo competitivo

Display tensione batteria dell'auto

Supporta la ricarica rapida

Standard USB avanzato

Design curato

Illuminazione LED

Supporta la ricarica rapida

Supporta la ricarica rapida

Cavo Lightning incluso

Punti deboli

Manca la ricarica rapida

Manca la ricarica rapida

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I fattori decisivi per la scelta di un caricabatterie auto

Cos’è un caricabatteria auto e a cosa serve?

A tutti sarà capitato di avere avuto bisogno di un caricabatteria auto mentre si era in viaggio. Considerato il grande uso che si fa negli ultimi tempi degli smartphone di nuova generazione, è davvero facile rimanere da un momento all’altro con la batteria del tutto scarica, un problema facilmente risolvibile con un caricatore per auto. Questo vi permetterà di ricaricare in tempi brevi la batteria in qualsiasi momento durante un viaggio in auto e ritornare a essere così connessi in pochi secondi. Questo piccolo oggetto può essere davvero molto funzionale ed efficace in diverse situazioni, come ad esempio durante spostamenti dettati da esigenze di lavoro. Caricabatteria auto a cosa serveE se invece avete in programma di fare un viaggio con gli amici o in famiglia, un modello multiporta potrebbe essere la soluzione ideale per far felice tutti. Pensate poi a quanto sia diventato comune oggi utilizzare Google Maps o altre applicazioni che permettono di sostituire un navigatore GPS, sia per brevi che lunghi tragitti, e a quanta energia questi software consumino. In questa pagina vedremo quali sono le tipologie e le caratteristiche principali dei caricabatterie per auto, e quali sono gli elementi a cui prestare attenzione prima dell’acquisto.

Tipologia

Sul mercato sono presenti tantissime tipologie di caricabatterie auto per dispositivi mobili, che si possono distinguere per dimensione, potenza, numero di porte e modalità di connessione al device. Nello specifico abbiamo modelli di caricabatteria molto compatti che ricaricano i dispositivi attraverso un cavo con presa USB e altri invece con sistema di ricarica wireless. In entrambi i casi, il caricabatterie viene alimentato collegandolo alla presa accendisigari. Scopriamo le principali caratteristiche di ognuno.Caricabatteria auto USB

Caricabatteria auto wireless

Il caricabatterie wireless è solitamente dotato di un supporto che può essere installato su diverse parti del veicolo come il cruscotto, la presa d’aria o anche il parabrezza. Un caricatore wireless, molto spesso, è dotato di un perno snodabile che permette di ruotare il telefono in diverse posizioni per avere una migliore visualizzazione dello schermo. Il cellulare si ricaricherà grazie alla base del supporto su cui è appoggiato, ma bisogna ricordare che il caricabatterie stesso deve essere connesso via cavo alla presa accendisigari, che funge ovviamente da fonte di alimentazione. Alcuni modelli di smartphone sono in grado di ricaricarsi anche se sono protetti da una cover, purché questa non sia troppo spessa.

Caricabatteria auto via cavo USB

I caricabatterie auto per dispositivi mobili più diffusi sono senza dubbio i modelli compatti con porte USB. All’interno di questa tipologia si trovano tantissimi modelli, che si differenziano sostanzialmente per il numero di porte disponibili e per la potenza (che vedremo più in dettaglio nel prossimo paragrafo). È infatti possibile trovare sul mercato modelli più semplici che presentano una sola porta USB, e altre più performanti che invece possono arrivare fino a quattro. Caricabatteria auto porteCon i caricabatterie auto multiporta sarà possibile poter ricaricare più dispositivi contemporaneamente, un fattore importante da considerare se si possiedono molti dispositivi mobili o se si viaggia spesso in famiglia. È in genere possibile trovare due tipi di connettori differenti:

  • Micro USB: anche se datato è sicuramente lo standard più diffuso e viene ancora utilizzato per connettere e alimentare dispositivi come smartphone, tablet o anche fotocamere digitali di fascia media ed economica;
  • USB-C: si tratta di uno standard diventato molto popolare negli ultimi anni, ma che non è ancora stato adottato da moltissimi caricabatterie per auto (basta comunque dotarsi di un cavo da USB a USB-C). Anche questa tipologia ha delle dimensioni ultracompatte e ridotte, ma c’è da dire che le Type-C sono molto più potenti rispetto alla categoria standard a cui eravamo abituati. Inoltre, le prese USB-C sono più pratiche da inserire all’interno delle porte corrispondenti, dato che sono completamente simmetriche e non presentano scanalature (come invece accade nelle prese Micro USB).Caricabatteria auto USB-C

In questa guida ci soffermeremo principalmente sul caricabatteria auto con porte USB, descrivendo tutte le caratteristiche e capacità presenti nei vari modelli disponibili sul mercato.

Potenza

Uno dei fattori fondamentali che probabilmente incideranno in maniera decisiva nella scelta del vostro caricabatteria auto è senza dubbio la potenza (sottolineiamo che qui non usiamo il termine “potenza” secondo la sua definizione specifica in campo elettrotecnico), che determina non solo la velocità con cui si potrà ricaricare un dispositivo, ma anche, come vedremo, la sua compatibilità con diversi apparecchi. Caricabatteria auto potenzaLe prestazioni dipenderanno dal modello scelto: di solito quelli più economici sono meno potenti e richiedono un tempo più lungo per la ricarica, soprattutto se si possiedono dispositivi con batterie molto capienti, come tablet o smartphone di ultima generazione. Va inoltre notato che spesso nelle specifiche tecniche dei caricabatterie per auto è riportato il valore dato dalla somma della potenza di ogni porta USB, per cui è bene prestare attenzione a quale sia la capacità effettiva delle singole prese.

Ricarica veloce

Con le ultime innovazioni tecnologiche è possibile ricaricare molti dispositivi in tempi piuttosto brevi, grazie a sistemi di ricarica veloce implementati da particolari circuiti che devono essere presenti sia all’interno del caricabatterie che del dispositivo da caricare. Queste tecnologie permettono di monitorare alcuni dei parametri e fattori più importanti come il voltaggio, il livello di carica o l’amperaggio, ottimizzando così l’energia che deve essere inoltrata al dispositivo collegato via cavo USB, il tutto nella massima sicurezza. Vediamo alcuni dei sistemi di ricarica veloce più utilizzati:Caricabatteria auto quick charge

  • Quick Charge 3.0: uno dei sistemi di ricarica veloce per caricabatteria auto è il Quick Charge 3.0 creato da Qualcomm. Questa modalità di ultima generazione consente al caricatore di dimezzare i tempi di ricarica aumentando la potenza della corrente fino a 3 A. Di solito con il Quick Charge 3.0 è possibile ricaricare una batteria in tempi brevissimi che sono dalle 4 alle 10 volte più veloci rispetto ai tempi stimati per altri caricatori tradizionali;
  • iSmart 2.0: anche per il sistema di ricarica iSmart 2.0 parliamo di un chip intelligente che, oltre a velocizzare al massimo i tempi di ricarica dello smartphone o del tablet, riesce a riconoscere i dispositivi collegati fornendo così una ricarica ottimale e soprattutto costante. Questo tipo di sistema è stato creato per essere compatibile con più dispositivi di ricarica veloce possibili a differenza del Quick Charge brevettato da Qualcomm.

Design

Sicuramente le dimensioni di un caricabatteria auto con porte USB sono molto ridotte rispetto ai caricatori wireless, dato che questi devono fornire una base d’appoggio per lo smartphone. I modelli cablati, invece, sono generalmente ultracompatti, molto leggeri e maneggevoli, e una volta finito di utilizzarli si potrà facilmente riporli nel vano portaoggetti dell’auto, dove occuperanno pochissimo spazio. D’altra parte va considerato che, a fronte di un ingombro maggiore, i modelli wireless possono anche offrire un comodo supporto per i dispositivi in carica, ideale per chi utilizza spesso sistemi di navigazione GPS.Caricabatteria auto design

Illuminazione

Non tutti i caricabatterie auto sono dotati di illuminazione, una caratteristica presente soltanto in alcuni modelli. L’indicatore LED aiuta l’utente nella ricerca della porta di ricarica anche in condizioni di scarsa luminosità, come di notte ad esempio. Quindi acquistare un caricabatteria auto con illuminazione potrebbe essere una scelta vantaggiosa in caso di viaggi notturni o poca visibilità.Caricabatteria auto LED

Compatibilità e sicurezza

Uno dei dubbi più frequenti che sorgono durante la fase di scelta di un caricatore per auto è sicuramente questo: sarà compatibile con il mio dispositivo? Sono due gli elementi fondamentali da valutare:

  • Potenza: la ricarica di una qualunque batteria al litio è un processo delicato, dato che in caso di sovraccarichi e surriscaldamenti si potrebbero verificare incidenti potenzialmente pericolosi per l’utente. Va dunque verificato che l’output del caricabatterie (sempre stampato sul dispositivo stesso) sia corrispondente all’input supportato dal proprio smartphone, un dato reperibile facilmente sulla scheda tecnica del prodotto. Se il caricabatterie è meno potente dello smartphone, l’unico inconveniente sarà una ricarica molto lenta, ma non ci saranno rischi concreti. Viceversa, se invece la potenza in uscita è più alta di quella supportata dallo smartphone, potrebbero verificarsi danni importanti alla batteria;
  • Accendisigari: si tratta di un connettore standard, per cui di solito non crea alcun problema di compatibilità. I caricabatterie sono normalmente universali e si adattano al bordo della presa, ma c’è da precisare che in alcuni casi le porte accendisigari sono poco profonde e potrebbero non essere perfettamente compatibili.

Sicurezza

Una caratteristica che oggigiorno è comune alla maggioranza dei caricabatterie auto presenti sul mercato sono i sistemi di sicurezza. Come abbiamo visto, è molto importante che un caricatore non danneggi il dispositivo collegato a causa di surriscaldamento, di un sovraccarico di corrente o di corto circuito, rischiando così che la batteria esploda. Un buon sistema di sicurezza e protezione è presente in quasi tutti i modelli disponibili, basterà fare attenzione alle caratteristiche riportate tra le specifiche del prodotto.Caricabatteria auto sicurezza

Altri fattori da tenere a mente per la scelta del caricabatteria auto

La marca è importante?

Un brand affidabile è quasi sempre sinonimo di garanzia, per cui è bene orientarsi su marchi che negli anni hanno dimostrato attenzione alla qualità e alla sicurezza. Tra i più grandi produttori di accessori per smartphone e caricabatterie vanno sicuramente menzionati Aukey e RavPower, che possono contare su moltissimi utenti soddisfatti. Se invece la vostra preferenza si sposta verso marchi meno conosciuti, è sempre meglio raccogliere bene tutte le informazioni riguardanti il sistema di sicurezza e protezione e la potenza, per scegliere così il modello che realmente rispecchi le vostre esigenze e che soprattutto non danneggi i vostri dispositivi.

I materiali sono importanti?

I caricatori in alluminio presentano certamente un vantaggio rispetto a modelli realizzati in altri materiali come la plastica: la lega d’alluminio, difatti, è molto resistente e robusta e in alcuni casi può essere antigraffio. I caricatori realizzati in plastica invece con il passare del tempo possono perdere colore, macchiarsi e rompersi con più facilità dopo una caduta.Caricabatteria auto materiali

Il prezzo è importante?

Un caricabatteria auto USB è un prodotto solitamente abbastanza economico. Sarà facile infatti trovare un buon modello, con tutte le caratteristiche indispensabili per la sicurezza ed efficienza, a un prezzo non superiore ai 16 €, mentre per quelli wireless il prezzo potrebbe oscillare tra i 15 € e i 35 € a seconda delle caratteristiche e capacità incluse.

Le domande più frequenti sul caricabatteria auto

Come funziona un caricabatteria auto?

Sempre tenendo conto delle diverse tipologie di caricabatterie auto elencate precedentemente, scopriamo come funzionano le due categorie in questione. Un caricatore wireless funziona installando la base di appoggio sul cruscotto dell’auto e collegando il cavo alla presa accendisigari. Basterà inserire il vostro smartphone sul supporto e la ricarica avrà inizio. La maggior parte dei caricatori di questo tipo utilizzano l’induzione elettromagnetica, in cui il trasferimento di energia avviene tra l’induttore e il dispositivo. Vediamo adesso come funziona un caricabatteria auto USB per dispositivi elettronici:

  • Il piccolo caricatore si serve dell’elettricità del veicolo generata dall’accumulatore. Per poterlo utilizzare quindi dovrete collegare lo spinotto posteriore del caricabatteria alla presa accendisigari. Come già accennato precedentemente, le prese accendisigari hanno delle misure standard in quasi tutti le auto, quindi non dovrebbero esserci problemi di incastro dello spinotto. Oltre alla presa accendisigari, in alcune auto è possibile trovare un’apposita uscita che solitamente si trova sul cruscotto;
  • Una volta inserito lo spinotto del caricabatteria auto nella presa idonea, potrete collegare il cavo USB al caricatore e poi al dispositivo da ricaricare. Alcuni modelli di caricabatterie auto potrebbero avere in dotazione dei pratici e comodi cavetti USB: in questo caso non avreste più bisogno di staccare ogni volta e portare sempre con voi il cavo del caricatore che avete in casa;
  • A seconda del modello scelto potrete collegare uno o più dispositivi. Qualora la vostra intenzione fosse quella di collegare due tablet contemporaneamente o un tablet e un portatile, sarà conveniente assicurarsi che il caricabatteria auto scelto possa supportare questo tipo di potenza.

C’è da precisare, infine, che i caricabatterie auto potrebbero venire danneggiati da ripetuti sbalzi di tensione, come ad esempio avviene durante l’accensione o lo spegnimento dell’auto. È sempre meglio, quindi, scollegarli in queste circostanze onde evitare problemi o guasti.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
GreatCool Qualcomm Quick Charge 3.0

GreatCool Qualcomm Quick Charge 3.0

Migliore offerta: 9,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Beikell B6500

Beikell B6500

Migliore offerta: 8,99€