Le migliori autoradio del 2021

Confronta le migliori autoradio del 2021 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Sony DSX-A410BT

La migliore

Amazon
Tipologia1 DIN
Potenza x455 W
RadioAM, FM
Funzioni radioRDS
GPS
Formati audioMp3, WMA, FLAC
Formati videoNessuno
Bluetooth
Dispositivi BT collegabilin.d.
Microfono vivavoce
Controllo vocale
Uscita subwoofer
Ingresso telecamera
Telecamera inclusa
Frontalino rimovibile
Custodia frontalino
Regolazione del suonoAlti e bassi, Equalizzatore
Codice blocco
Stazioni memorizzabili6
IngressiAUX-in, USB
SchermoMonocromatico
Impostazioni e controlliDisplay digitale, Tasti, Manopola
Telecomando
Punti forti
  • Bluetooth collegabile fino a 2 smartphone
  • Radio RDS ed EON
  • Diverse funzioni per la modulazione del suono
  • Compatibile con FLAC
  • Compatibile sia con Android che iOS
Punti deboli
  • Non dispone di un lettore CD né di uno slot SD
Kenwood KMM-205

Il miglior rapporto qualità prezzo

Guarda prodotti simili su Amazon
Tipologia1 DIN
Potenza x450 W
RadioAM, FM, MW
Funzioni radioRDS
GPS
Formati audioMp3, WMA, WAV, AAC, FLAC
Formati videoNessuno
Bluetooth
Dispositivi BT collegabilin.d.
Microfono vivavoce
Controllo vocale
Uscita subwoofer
Ingresso telecamera
Telecamera inclusa
Frontalino rimovibile
Custodia frontalino
Regolazione del suonoAlti e bassi, Equalizzatore
Codice blocco
Stazioni memorizzabili24
IngressiAUX-in, USB
SchermoMonocromatico
Impostazioni e controlliDisplay digitale, Tasti, Manopola
Telecomando
Punti forti
  • 24 stazioni memorizzabili
  • Con RDS
  • Con uscita subwoofer
Punti deboli
  • Senza comandi al volante
  • Senza Bluetooth
  • Senza lettore CD
Lifelf 7860
Amazon
Tipologia1 DIN
Potenza x465 W
RadioFM
Funzioni radion.d.
GPS
Formati audioMp3, WMA, WAV, FLAC
Formati videoNessuno
Bluetooth
Dispositivi BT collegabilin.d.
Microfono vivavoce
Controllo vocale
Uscita subwoofer
Ingresso telecamera
Telecamera inclusa
Frontalino rimovibile
Custodia frontalino
Regolazione del suonoEqualizzatore
Codice blocco
Stazioni memorizzabili12
IngressiAUX-in, USB, Slot SD
SchermoMonocromatico
Impostazioni e controlliDisplay digitale, Tasti, Manopola
Telecomando
Punti forti
  • Legge schede SD
  • Bluetooth per chiamate vocali
  • Comandi al volante
  • Memorizzazione fino a 12 stazioni
Punti deboli
  • Non ha RDS
  • Senza lettore CD
JVC KD-X451DBT
Amazon
Tipologian.d.
Potenza x4n.d.
Radion.d.
Funzioni radion.d.
GPSn.d.
Formati audion.d.
Formati videon.d.
Bluetoothn.d.
Dispositivi BT collegabilin.d.
Microfono vivavocen.d.
Controllo vocalen.d.
Uscita subwoofern.d.
Ingresso telecameran.d.
Telecamera inclusan.d.
Frontalino rimovibilen.d.
Custodia frontalinon.d.
Regolazione del suonon.d.
Codice bloccon.d.
Stazioni memorizzabilin.d.
Ingressin.d.
Schermon.d.
Impostazioni e controllin.d.
Telecomandon.d.
Punti forti
  • Comandi vocali da telefono
  • Pairing automatico con bluetooth
  • Controllo livello dei bassi, DAB tuner
Punti deboli
  • Schermo LCD a segmenti
  • Mancanza del frontalino removibile
Majestic DAB-442 BT
Amazon
Norauto
onlinestore
Media World
Euronics
Tipologia1 DIN
Potenza x445 W
RadioFM
Funzioni radioRDS, DAB+
GPS
Formati audioMp3, WMA
Formati videoNessuno
Bluetooth
Dispositivi BT collegabilin.d.
Microfono vivavoce
Controllo vocale
Uscita subwoofer
Ingresso telecamera
Telecamera inclusa
Frontalino rimovibile
Custodia frontalino
Regolazione del suonoAlti e bassi, Equalizzatore
Codice blocco
Stazioni memorizzabilin.d.
IngressiAUX-in, USB, Slot SD
SchermoMonocromatico
Impostazioni e controlliDisplay digitale, Tasti, Manopola
Telecomando
Punti forti
  • Ricevitore FM, RDS e DAB+
  • Con slot microSD
  • Doppia porta USB
Punti deboli
  • Frontalino fisso
Andrea.gelardi
Autore
Andrea

4 Fattori decisivi per la scelta dell’autoradio

1. Ingressi

Un impianto audio all’interno della propria automobile è un accessorio essenziale per molti automobilisti. Infatti, durante lunghi viaggi o per chi passa molto tempo in macchina, poter ascoltare musica è un piacevole diversivo a cui difficilmente si vuol rinunciare. Per poter godere a pieno della musica o ascoltare i programmi radiofonici preferiti c’è bisogno non solamente di un buon impianto stereo ma anche di un’autoradio di qualità e che risponda bene alle proprie necessità.
Scegliere l’autoradio è diventato un problema piuttosto complesso, dal momento che questo tipo di prodotti sono oggi molto più che tecnologie utilizzate per la semplice sintonizzazione e per l’ascolto della radio. Questi dispositivi, che abbiamo già detto essere indispensabili per l’impianto audio della propria autovettura, presentano delle specifiche tecniche molto particolari la cui interpretazione non è per nulla scontata, e che vanno perciò lette con grande attenzione per poter trovare il prodotto che fa al caso proprio.

1 DIN o 2 DIN?

Una prima fondamentale distinzione va fatta sui formati disponibili di questo tipo di prodotto: una precisazione molto importante, sebbene non troppo nota. L’acronimo DIN indica la misura standard internazionale per il vano radio delle automobili ed è stato istituita dall’istituto tedesco Deutsches Institut für Normung. Con questa sigla si fa riferimento alle dimensioni dell’autoradio, di cui esistono principalmente due formati a seconda delle dimensioni del vano predisposto alla sua installazione sul veicolo in nostro possesso. Questi sono:

  • 1 DIN: altrimenti detto DIN 75490 o ISO 7736 (dal International Organization for Standardization). Questo è il formato più comune nelle autovetture moderne e le misure sono di 180 mm x 50 mm
  • 2 DIN: formato con dimensioni maggiori rispetto al precedente corrispondenti a 180 mm x 100 mm, dunque con un’altezza doppia rispetto al 1 DIN

Autoradio - Modello 2 DIN

Si tenga presente che questa guida fa riferimento soltanto al primo dei due formati (1 DIN), per avere maggiori informazioni sull’altro tipo consultate la nostra guida all’acquisto sull’Autoradio 2 DIN.

Oltre la radio? Gli ingressi dell’autoradio

Come si diceva poc’anzi, le autoradio sono oggetti molto sofisticati che permettono all’utente di fruire del comparto audio attraverso diverse modalità, riuscendo a interfacciarsi con vari dispositivi. In questo caso, vengono valutati i vari canali a disposizione di un’autoradio, i quali ci permettono di ascoltare la nostra musica come meglio preferiamo.
Qui di seguito è possibile osservare un breve elenco analitico di questi canali:

  • Sintonizzatore Radio
  • Lettore CD
  • Ingresso AUX-in
  • Ingresso USB e Slot SD

Andiamo ora a considerare questi elementi uno alla volta, così da capire quali sono le specifiche maggiormente rilevanti e che davvero importano in questo tipo di prodotto.

Sintonizzatore Radio

La primissima dotazione di un dispositivo autoradio deve essere, naturalmente, il sintonizzatore radio, il quale permette di sintonizzarsi sulle frequenze radio FM (Frequency Modulation) e su quelle AM (Amplitude Modulation) e di ascoltare le nostre trasmissioni radiofoniche preferite.
L’ascolto delle frequenze radio può essere a sua volta accompagnato da alcune funzioni particolari che non sono sempre presenti. La prima di queste è certamente la possibilità di visualizzare i dati RDS (Radio Data System), ovvero quella particolare funzione che permette di ricevere i segnali digitali forniti dalla maggior parte delle stazioni radio insieme al segnale FM e che consente di rimanere sintonizzati sullo stesso canale radio al variare della frequenza (ricordiamo qui che, spostandosi di regione in regione, la frequenza di un canale FM cambia). Una caratteristica molto utile per chi si muove attraverso varie province e che facilita notevolmente l’ascolto delle trasmissioni radiofoniche.
Autoradio - Sintonizzatore RadioUn altro elemento che merita di essere considerato è la presenza della tecnologia DAB (Digital Audio Broadcasting) che consente di poter ricevere correttamente i segnali digitali, anche nota come DAB+.
Il DAB è per l’appunto un segnale radio digitale, originariamente sviluppato da un’emittente radio norvegese negli anni Novanta, con una qualità audio superiore rispetto alle frequenze FM e AM e che permette di inviare un maggior numero d’informazioni in formato testo, audio e immagini, ed in grado di offrire all’ascoltatore più programmi radiofonici tramite un unico segnale. In Italia, al momento, l’unica emittente che trasmette in DAB è la RAI, ma questo formato è in netta ascesa ed è sempre più impiegato: molta attenzione, dunque, a questa dotazione che potrebbe diventare indispensabile a breve termine.

Lettore CD

Sebbene il consumo e l’utilizzo dei CD stia diminuendo drasticamente tra gli ascoltatori di musica, sempre più interessati alle possibilità offerte da altri formati digitali (servizi di streaming musicale, contenuti on-line, etc.), è bene verificare che la propria autoradio sia fornita di un lettore CD.
In questo modo sarà sempre possibile ascoltare la musica nei nostri vecchi Compact Disc o fruire dei nuovi acquisti, per non parlare poi delle raccolte che possiamo creare noi stessi: in questo caso sarà necessario un lettore abilitato alla lettura di file mp3, ma questo è un punto che vedremo successivamente.
Sempre a proposito del lettore CD, bisogna considerare anche la presenza di un dispositivo anti-shock, il cosiddetto Electronic skip protection, che previene eventuali interruzioni nell’esecuzione dei CD musicali provocati da eventuali sobbalzi o da frenate brusche e improvvise che capitano di frequente mentre si è alla guida.

Ingresso AUX-in

Un ingresso Aux-in è un altro elemento da considerare nell’acquisto di un’autoradio per la propria autovettura, proprio per il motivo di cui si diceva sopra: la sempre maggiore presenza di dispositivi mobili per la riproduzione di contenuti musicali (smartphone, tablet, lettori mp3 o mp4, etc.) rende necessaria almeno la presenza di un ingresso AUX-in a cui collegare un cavo jack audio, il quale trasmetterà il segnale dal nostro dispositivo all’autoradio: questa fungerà da amplificatore e ci permetterà di ascoltare i brani musicali riprodotti.

Ingresso USB e Slot SD

Un prodotto che viene spesso venduto insieme all’autoradio è la memoria di massa portatile, meglio nota come chiavetta o penna USB. Questo non è assolutamente un caso, dal momento che la maggior parte delle autoradio moderne incorpora un ingresso USB dove poter introdurre la propria chiavetta su cui è possibile salvare i brani musicali preferiti e ascoltarli tranquillamente durante i viaggi in macchina. Questo sistema consente di risparmiare molto spazio in macchina, lasciando l’automobilista libero di ascoltare diversi Gb di musica senza dover riempire l’abitacolo di CD. Sempre a questo proposito, si tenga in considerazione l’eventuale presenza di un vano per schede di memoria SD (Secure Digital), un altro sistema che permette di portare con sé un buon numero di brani in una piccola scheda.
Autoradio - Connettivita USBFinora abbiamo osservato la possibilità di dialogo della nostra autoradio con altri dispositivi per l’ascolto di musica e di contenuti audio in generale. Andiamo ora a considerare un altro parametro altrettanto importante, ossia la compatibilità con i vari file audio presenti.

2. Formati supportati

Considerare la possibilità di inserire un CD, una chiave USB o di poterla collegare ad un dispositivo mobile non è sufficiente a valutare la capacità della nostra autoradio di riprodurre brani musicali. Un’altra considerazione va fatta, infatti, a proposito della compatibilità dell’autoradio con i vari formati digitali audio che possiamo trovare sui nostri CD o sui diversi dispositivi precedentemente considerati.

Mp3

La possibilità di riprodurre file con formato mp3 è molto importante, dal momento che questo tipo di file sono tra i più utilizzati per l’ascolto della musica. Se, ad esempio, si desidera creare una playlist d’ascolto per poi inserirla su un Compact Disk o all’interno di una penna USB, i file mp3 sono quelli con dimensione e peso (in termini di byte) minore. Infatti, pur avendo un qualità audio inferiore rispetto ad altri formati disponibili, il file tipo mp3 è molto utilizzato proprio per le sue dimensioni ridotte e difficilmente vengono notate le differenze di riproduzione con file di qualità migliore. Dunque, bisognerà verificare che la propria autoradio possa riprodurre correttamente i file mp3 o non avremo modo di fruire di uno dei formati digitali maggiormente diffusi.

WMA,WAV, AAC e FLAC

Sebbene siano utilizzati più raramente, esistono altre tipologie di file audio che un’autoradio potrebbe essere in grado di leggere. Questi sono principalmente i formati WMA,WAV, AAC e FLAC e le differenze tra loro riguardano principalmente la rispettiva qualità audio e la dimensione dei file. Andiamo ora vedere, rapidamente, le loro specificità e se può essere utile disporre di questo tipo di compatibilità.

WMA

Il formato WMA, acronimo di Windows Media Audio, e con terminazione .wma, è stato sviluppato da Microsoft per competere con il più popolare mp3. Esistono diverse varietà di questo tipo di codec (Windows Media AudioWindows Media Audio ProfessionalWindows Media Audio Lossless e Windows Media Audio Voice) che variano in base alla qualità e alle dimensioni specifiche. Questo tipo di file è certamente meno comune del precedente, ma può servire per avere una resa qualitativa superiore e può essere trovato sia su penna USB sia su Compact Disc.

WAV

Il formato WAV, anche detto WAVE, è una tipologia di codec audio sviluppato da IBM e Microsoft ed è compatibile anche su sistemi operativi Macintosh. Sono pensati per offrire una qualità audio maggiore rispetto ad altri e sono utilizzati per la registrazione di musica: poiché evitano la compressione dei dati, questo tipo di file ha dimensioni molto maggiori rispetto ai file mp3, ma possono essere anch’essi trovati su CD o su chiavi USB.
Autoradio - Formati audio

AAC

Il formato AAC (Advanced Audio Coding) è uno standard per file audio sviluppato per sostituire il formato mp3 e offrire una qualità audio superiore con un bit-rate simile. Il formato è molto utilizzato nei sistemi DAB+ di cui sopra, in vari dispositivi mobili (smartphone Apple in particolare) e anche da Youtube.

FLAC

I file FLAC (Free Lossless Audio Codec) è un formato audio sviluppato per evitare la perdita di dati e offrire una qualità audio elevata. La compressione è assai inferiore rispetto a file formato mp3 e rispetto a questi ultimi hanno dimensioni assai superiori, tuttavia sono molto utilizzati e si possono trovare sia all’interno di penne USB sia di CD.

3. Feature

Dopo aver visto il profilo delle compatibilità veniamo ora a considerare uno degli aspetti più interessanti delle autoradio e cioè le varie feature che ci può offrire questo tipo di dispositivo. In questo mercato estremamente competitivo, le autoradio vengono dotate di caratteristiche particolari che le rendono uniche e ancor più appetibili al consumatore. Ma quali aspettarsi e quali possono essere veramente utili?

Connessione bluetooth

Disporre di una connessione bluetooth può essere utile per moltissimi motivi e influenzerà in modo decisivo il rapporto con l’autoradio. Con questo tipo di connessione sarà possibile accedere a diverse funzioni specifiche che possono aiutare l’automobilista in molti modi diversi e che non riguardano solamente l’ascolto della musica. Se abbiamo in nostro possesso un dispositivo dotato di connessione bluetooth potremo innanzitutto collegarlo alla nostra autoradio e riprodurre brani musicali senza dover utilizzare alcun tipo di cavo: un ingombro in meno e una soluzione pratica considerati gli spazi ristretti di una vettura. Ciò che rende molto conveniente disporre di un’autoradio con sistema di connessione bluetooth è la possibilità di collegamento al nostro smartphone, così da poter ricevere e fare telefonate in sicurezza mentre si è alla guida. Questo è un supporto utilissimo per molti automobilisti che, per varie ragioni, devono poter utilizzare il proprio smartphone per rispondere a delle telefonate urgenti senza abbandonare il volante.

Frontalino scollegabile e codici di sicurezza

Sfortunatamente, i furti di autoradio sono piuttosto frequenti. Per poter prevenire questo tipo di incidenti, alcuni sistemi autoradio permettono di scollegare il frontalino dal corpo fisso e di portarlo con sé quando si posteggia la macchina. Utile in tal proposito è la presenza di una custodia per potere conservare e riporre il frontalino quando lo si estrae. Sempre dal punto di vista della sicurezza, alcune autoradio sono dotate di un codice di accensione che dovrebbe disincentivarne il furto: la presenza di un codice può tuttavia non essere del tutto efficace, poiché l’eventuale ladro potrebbe non notarne sul momento la presenza, e potrebbe addirittura risultare fastidiosa, dal momento che ogni volta che vorremo utilizzare la nostra autoradio ne verrà richiesto l’inserimento.

Comando remoto

In alcuni casi è possibile controllare l’autoradio con un comando remoto, ovvero un telecomando apposito che permette di cambiare stazione, aumentare o diminuire il volume e molto altro ancora senza dover utilizzare direttamente l’interfaccia dell’autoradio. Se, ad esempio, siamo in viaggio e con noi ci sono dei passeggeri seduti sui sedili posteriori, questi potranno utilizzare il comando remoto per regolare l’autoradio a loro piacimento, senza dover disturbare il guidatore.
Autoradio - Feature

Altre feature

Nelle autoradio possono essere presenti altre funzioni utili ad esempio a regolare la riproduzione della musica. Tra queste il regolamento dei bassi è un elemento che può interessare a chi vuole ottimizzare i bassi dei brani riprodotti e sfruttare al massimo l’impianto stero presente nella propria automobile. Sempre da questo punto di vista, è apprezzabile la presenza di un equalizzatore che consenta di regolare i vari volumi come meglio si preferisce, sfruttando il numero di bande offerte che varia da prodotto a prodotto. Le bande sono delle stringhe che permettono di modulare lo spettro di frequenze di cui è composto un segnale audio, ma si tenga tuttavia presente che la qualità della riproduzione è strettamente legata all’impianto stereo e all’eventuale subwoofer presente nella nostra autovettura.
Per poter sintonizzarsi velocemente sulle stazioni radio preferite è talvolta possibile salvarne le rispettive frequenze affinché siano facilmente accessibili e non sia necessario cercarle ogni qualvolta si scelga di ascoltarle. Questo tipo di selezione è possibile, solitamente, tramite un tastiera numerica che troviamo direttamente sull’interfaccia dell’autoradio: ad ogni numero corrisponderà uno specifico segnale. Si noti che ogni autoradio può salvare solamente un determinato numero di frequenze in memoria e questa quantità varia da modello a modello.

4. Display

Il display dell’interfaccia è l’ultimo fattore che andiamo a considerare e che ha un impatto notevole sulle modalità di utilizzo. Nei modelli con formato 1 DIN i tipi di display disponibili sono principalmente due:

  • Display LCD
  • Display estraibile o removibile

Andiamo a vedere le differenze e le specificità di questi due diversi modelli.

Display LCD

Il primo tipo è sicuramente quello più comune e ha la funzione di mostrare le informazioni base come le didascalie dei brani, mostrare il nome delle stazioni radio o le funzioni di riproduzione scelte. Questo tipo di schermo deve avere un buon livello di luminosità e un buon angolo di visione, risultando facilmente leggibile e semplice da utilizzare in qualsiasi situazione. Un altro elemento utile a questo proposito è dato dalla retroilluminazione dei tasti presenti sull’interfaccia, che permette di trovarli rapidamente anche al buio o in condizioni di scarsa visibilità.

Display touchpad estraibile

La presenza di un display estraibile o removibile fa salire notevolmente il prezzo ma offre delle funzioni che possono risultare particolarmente utili a chi, per esempio, deve affrontare lunghi viaggi e ha bisogno di un supporto ulteriore durante la guida . Questo tipo di schermo è normalmente tenuto in posizione discreta all’interno dell’autoradio e può essere estratto quando se ne ha bisogno.
Autoradio - GPS Normalmente si tratta di uno schermo touchpad che permette di interagire con i comandi semplicemente con il tocco delle dita. La presenza di questo tipo di schermo si unisce solitamente a funzioni più particolari, come la possibilità di inserire e visualizzare DVD, di impostare le frequenze audio con equalizzatori più sofisticati o di visualizzare mappe cartografiche tramite i sistemi GPS incorporati.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta dell’autoradio

I materiali sono importanti?

Abbiamo finora visto le componenti principali di un’autoradio senza però considerare un aspetto molto importante, ovvero i materiali utilizzati per la sua realizzazione. In questo senso bisogna considerare che l’autoradio ha un impatto estetico sulla nostra autovettura ed i materiali utilizzati dovrebbero essere in linea con il resto degli interni. La scelta dei materiali, inoltre, influenza fortemente la resistenza nel lungo termine di questo dispositivo così come la sua qualità generale. Normalmente, infatti, i primi problemi che si possono riscontrare con un’autoradio riguardano proprio l’interfaccia, dunque i vari pulsanti e lo schermo, che se sono realizzati con materiali scadenti possono staccarsi o addirittura smettere di funzionare.

La marca è importante?

In questo ambito d’acquisto, il brand è simbolo di affidabilità non soltanto per la qualità dei materiali, del design e delle performance di un’autoradio ma, soprattutto, per quanto riguarda l’assistenza al cliente e la garanzia. Un’azienda nota e rinomata è certamente un dettaglio che va considerato quando si sceglie di acquistare un’autoradio e che ci da una prima idea del prodotto. Per citare alcuni nomi del settore, si pensi ad esempio a Sony, Alpine, JVC  o ancora Pioneer. Essendo un settore particolarmente competitivo, in cui ci sono moltissimi prodotti diversi per qualità e per prezzo, può capitare di trovare modelli molto accessoriati e con prezzi estremamente bassi ma la cui azienda produttrice non è per nulla nota. In questi casi è bene chiedere il parere di chi il marchio già lo conosce per potere avere un riscontro diretto sul prodotto e su quel brand.

Il prezzo è importante?

La valutazione sul prezzo è probabilmente la prima considerazione da fare per poter scegliere la propria autoradio. I prezzi sono estremamente variabili ma è possibile individuare alcune fasce di prezzo che possono già dare una prima idea della qualità del prodotto. Queste sono essenzialmente tre:

  • Fascia bassa: spendendo una cifra compresa tra i 20 e i 60 euro è possibile acquistare un modello con schermo LCD, un buon numero d’ingressi e un buon livello di compatibilità
  • Fascia media: i prodotti con un prezzo che si aggira tra i 120 e i 350 euro sono quelli con schermo estraibile o removibile e normalmente si tratta di prodotti più sofisticati sotto diversi punti di vista
  • Fascia alta: oltre i 500 si trovano le autoradio destinate specificatamente ad un modello preciso di autovettura, della quale riprendono le linee e il design degli interni.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono le migliori autoradio del 2021?

La tabella delle migliori autoradio del 2021 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Il migliore
Sony DSX-A410BT Sony DSX-A410BT
Miglior prezzo
74,41 €
Miglior qualità/prezzo
Kenwood KMM-205 Kenwood KMM-205
Nessuna offerta al momento
Lifelf 7860 Lifelf 7860 Miglior prezzo
26,89 €
JVC KD-X451DBT JVC KD-X451DBT Miglior prezzo
188,00 €
Majestic DAB-442 BT Majestic DAB-442 BT Miglior prezzo
54,85 €

Autoradio: gli ultimi prodotti recensiti

Domande e risposte su Autoradio

  1. Domanda di Bruno | 14.06.2019 16:11

    Sono alla ricerca di autoradio 1 Din (MB CLK del 2000). Con Bluetooth (iPhone) x viva voce e musica, DAB+, lettore SD o USB. Budget 200€. 2-3 idee?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21.06.2019 14:00

      Non sono molti i prodotti con quelle caratteristiche sotto i €200, ma la Pioneer DEH-X9600BT.

  2. Domanda di Michele | 18.02.2019 12:51

    Salve,
    devo sostituire l’autoradio con una din2, con mappe e bluetooth vivavoce con microfono esterno. Intorno alle 200€. Cosa mi consigliate? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14.03.2019 10:10

      Tra quelli che abbiamo valutato l’unico modello dotato di tutte le caratteristiche che cerchi è la Pioneer SPH-DA120 è te la consigliamo caldamente anche se è un po’ oltre il tuo budget.

  3. Domanda di Pierluigi | 28.12.2018 22:00

    Salve. Esiste 1 din con schermo integrato e fisso(non estraibile) e funzione retrocamera? Ne vedo solo cinesi. Vorrei uno di qualità. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 03.01.2019 08:20

      Solitamente le autoradio con funzione retrocamera sono le 2 DIN, per le tue esigenze ti consigliamo la Sony XAV-V630BT, che ti consente di usare una telecamera posteriore e non è estraibile.

  4. Domanda di remo | 29.10.2018 12:32

    avrei bisogno di un autoradio 1 din con bluetooth e porta usb in lingua italiana fascia di prezzo fino 130 euro

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 01.11.2018 09:54

      Per le caratteristiche che cerchi ti consigliamo l’Alpine UTE-72BT.

  5. Domanda di Alessio | 24.05.2018 19:48

    Salve,sto cercando un autoradio che abbia un ottima ricezione emittenti radio,da stare sui 130/150 euro,vi chiedo un consiglio
    grazie saluti

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 01.06.2018 14:49

      La Alpine UTE-92BT potrebbe soddisfare le tue esigenze, rientrando nel budget.

  6. Domanda di Marco | 27.02.2018 13:20

    Miglior autoradio o miglior rapporto qualità prezzo con sistema dab+ din1

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 09.03.2018 16:00

      La JVC KD-X441DBT potrebbe rispondere alle tue esigenze.

  7. Domanda di Massimo | 24.11.2017 23:07

    buona sera, sto acquistando una puegot 3008 del novembre 2009, vorrei però sostituire l’autoradio esistente con un autoradio 2dim, qual’e’ il migliore

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 27.11.2017 09:09

      Suggeriamo il Sony MEX-XB100BT, ma consigliamo di verificarne la compatibilità con il tuo elettrauto di fiducia.

  8. Domanda di attilio | 01.09.2017 08:55

    Salve vorrei comprare un autoradio che abbia la compatibilità totale con Samsung s7 o comunque telefoni android cioè faccia da vivavoce in auto e legga i messaggi.
    Ho letto che il sony mex-xb100-bt ha la funzione siri che collega i telefoni iphone ma a me serve collegare il Samsung.
    Grazie.
    Saluti

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 08.09.2017 09:48

      La Sony MEX-XB100BT è compatibile anche con Andoid. Basta scaricare sul proprio dispositivo l’app gratuita SongPal.

  9. Domanda di Gianluca | 05.08.2017 21:06

    quale stereo è il migliore con la connessione Bluetooth con spotify-iphone Vorrei che le cartelle e le tracce uscissero sul lcd dello stereo max200€

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 08.08.2017 10:00

      In base alle tue esigenze e al tuo budget possiamo consigliarti il Sony MEX-XB100BT, un modello dotato delle tecnologie Bluetooth e NFC (Near Field Communication). Quest’ultima permette di collegare lo smartphone all’autoradio semplicemente mettendoli in contatto.

  10. Domanda di Stefano | 29.07.2017 23:51

    Salve la qualità audio dell’Alpine UTE-72BT è al livello della mia Pioneer mvh-x370bt? La cambio perché non mi funziona più il microfono x telefonare.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 31.07.2017 09:46

      Purtroppo non abbiamo recensito il modello Pioneer a cui fai riferimento, dunque non possiamo dare una valutazione su quello. Però possiamo dirti che abbiamo scelto l’Alpine UTE-72BT come miglior prodotto per rapporto qualità/prezzo e che questo modello ha il microfono integrato.

La migliore
Sony DSX-A410BT

Sony DSX-A410BT

Migliore offerta:74,41€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Kenwood KMM-205

Kenwood KMM-205