I migliori aspiracenere del 2023

Confronta i migliori aspiracenere del 2023 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
109,90 €
Unieuro
116,00 €
Ferramenta Vanoli
92,36 €
Amazon
31,90 €
Amazon
49,90 €
Agrieuro
109,90 €
Amazon
116,99 €
Amazon
112,99 €
Agrieuro
31,90 €
Euronics
64,80 €
Eurobrico
109,90 €
Monclick
118,99 €
Tam TamPrice
70,00 €
freeshop
113,90 €
Agrieuro
126,67 €
Ferramenta Moderna Siena
119,90 €
Vanzo centro fer
127,00 €

Dati tecnici

Altre funzioni

Aspirazione liquidi, soffiatore

Soffiatore

Potenza

1200 W

600 W

1000 W

500 W

800 W

Portata

30 l/s

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Depressione

180 mbar

n.d.

165 mbar

170 mbar

150 mbar

Capacità serbatoio

14 l

17 l

20 l

4 l

12 l

Filtro

Doppio, tessuto, metallo

Doppio, tessuto, metallo

Doppio, tessuto, metallo, HEPA

Singolo, tessuto, HEPA

Singolo, tessuto

Scuotifiltro

Accessori

Tubo telescopico, spazzola aspirapolvere, bocchetta a lancia

Tubo telescopico, spazzola aspirapolvere

Dimensioni

37 x 37 x 71 cm

39,3 x 38 x 57,6 cm

65 x 15 x 26 cm

29,5 x 20,5, 22,5 cm

28 x 28,5 x 27 cm

Peso

8 kg

5,3 kg

7 kg

1,75 kg

2,8 kg

Punti forti

Elevata potenza aspirante

Maneggevole grazie a rotelle e maniglia

Molto potente

Ideale per stufe a pellet

Buona potenza aspirante

Aspira cenere, detriti e liquidi

Sistema ignifugo

Filtro ignifugo

Sacchetto filtro ignifugo e antistatico

Compatto e leggero

Con funzione soffiatore

Vano raccolta facile da pulire

Interamente resistente al fuoco

Buona potenza aspirante

Funzione soffiatore

Motore silenziato

Filtrazione eccellente

Dimensioni ultracompatte

Made in Italy

Punti deboli

Pesante

Serbatoio molto piccolo

Filtro molto semplice

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere l’aspiracenere

Con i primi freddi dell’autunno e poi con le temperature più rigide dell’inverno, chi ha la fortuna di avere in casa un caminetto o una stufa può godersi la sensazione calda e avvolgente data dalla fiamma viva. Chiunque abbia questo privilegio conosce però anche molto bene il rovescio della medaglia, ovvero la necessità di pulire regolarmente il focolare dalla cenere per mantenere sempre ottimale la resa della legna nuova.AspiracenereTradizionalmente, per eliminare la cenere si può usare una paletta, uno strumento spesso incluso nei set di attrezzi per il fuoco, comprendenti anche attizzatoio e pinze. Chi usa però il camino o la stufa come fonte primaria di riscaldamento predilige normalmente l’uso di un più rapido e pratico aspiracenere: un bidone aspirante dedicato primariamente alla pulizia di stufe e camini che permette di rimuovere la cenere in tempi brevissimi e senza sporcare.
In questa guida all’acquisto vi aiuteremo a decidere quale aspiracenere comprare illustrandovi gli aspetti di questo elettrodomestico più importanti da considerare per effettuare un acquisto mirato.

Funzioni aggiuntive

Anche senza essere degli esperti del settore, una delle cose che saltano all’occhio esaminando i modelli di aspiracenere in commercio è la loro somiglianza ai bidoni aspiratutto. Vogliamo sottolineare con forza che è bene non farsi ingannare dalle apparenze: un aspiracenere che non sia esplicitamente un modello multifunzione non può fare le veci anche dell’aspirapolvere o del bidone aspiratutto.
È pur vero che i modelli multifunzione esistano: se preferite procurarvi una sola macchina per pulire anche il garage o il terrazzo, oltre al camino, scegliete senza esitare uno di questi modelli. Vediamo quali ulterori funzionalità possano offrire gli aspiracenere multifunzione.

Aspiratutto

Questi modelli sono spesso commercializzati come modelli “3 in 1”: oltre alla cenere, infatti, sono in grado di aspirare anche altri detriti secchi e umidi, esattamente come un bidone aspiratutto. Aspiracenere multifunzioneSi tratta perlopiù di modelli piuttosto ingombranti, ma anche dall’elevata potenza.

Aspirapolvere

Questo genere di aspiracenere è più raro da incontrare: in questo caso è possibile sì aspirare anche altri detriti secchi, ma la possibilità di aspirare l’umido è esclusa. Meno versatili dunque rispetto ai modelli 3 in 1, sono solitamente anche leggermente meno potenti.

Soffiatore

Questa funzionalità si trova in alcuni modelli top di gamma “4 in 1”: si tratta di aspiracenere che assolvono anche alle funzioni di un bidone aspiratutto (aspirazione di secco e umido) e in più possono anche soffiare aria per meglio accumulare i detriti prima di aspirarli. Aspiracenere soffiatoreSottolineiamo che, per quanto comoda, questa funzione non può sostituire in toto l’uso di un soffiatore vero e proprio per raccogliere le foglie cadute in giardino.

Potenza

La potenza di aspirazione di un aspiracenere dipende in buona parte da quella del suo motore, pertanto vi raccomandiamo di prendere in considerazione questo aspetto e di metterlo in relazione con l’intensità dell’uso che intendete fare del vostro nuovo aspiracenere.
Se accendete il camino o la stufa solo saltuariamente, ad esempio, non ha probabilmente molto senso investire in un aspiracenere molto potente: un bidoncino da massimo 600 W o, come vedremo, un modello a batteria, possono in questo caso essere più che sufficienti.Aspiracenere a batteriaSe però, al contrario, il camino o la stufa sono la vostra principale fonte di riscaldamento, dovrete pulirli con una frequenza molto maggiore. In questo caso è allora consigliabile non sono scegliere un aspiracenere più potente (si arriva al massimo a 1.500 W), ma anche più capiente (vedremo più avanti quest’altro importante aspetto). Con questa scelta potrete infatti sia ridurre al minimo il tempo necessario per aspirare la cenere dal focolare, grazie alla velocità di aspirazione maggiore, sia scaricare il vostro bidone aspiracenere con minore frequenza.

Aspiracenere a batteria

Anche se gli aspiracenere a batteria non sono ancora moltissimi, optare per un modello di questo tipo può essere interessante in determinate situazioni.
In generale, gli aspiracenere a batteria sono di dimensioni compatte e montano batterie da 18 V: la potenza aspirante non è quindi tra le più elevate e sono escluse anche funzionalità extra rispetto all’aspirazione della cenere. L’autonomia operativa, inoltre, è limitata a 20-30 minuti.
Come abbiamo accennato, possono essere una buona soluzione per chi accenda la stufa o il camino solo sporadicamente: le dimensioni compatte e la massima portabilità ne rendono molto semplice l’utilizzo, in particolare a chi dovesse avere problemi di mobilità.

Capienza del serbatoio

Le dimensioni di un aspiracenere sono determinate principalmente dal volume del bidone. Scegliere un modello più o meno ingombrante non deve essere dettato unicamente da esigenze di spazio (anche se queste vanno ovviamente prese in considerazione), ma soprattutto dall’intensità e dalla frequenza dell’uso che si intende fare dell’aspiracenere.Aspiracenere bidoneLa grande distinzione è sempre tra uso sporadico e uso intensivo: nel primo caso un modello compatto, con un bidone da 14 l o anche meno, è nella maggior parte dei casi più che sufficiente. Si tratta di modelli che ingombrano poco, sono leggeri, ma anche solitamente poco potenti e privi di funzionalità aggiuntive.
All’opposto, l’uso intensivo di camino o stufa richiedono necessariamente un aspiracenere di dimensioni maggiori: in questi casi consigliamo di scegliere un modello da 20 o 30 l, potente e spesso multifunzione.

Filtrazione

Come per tutti gli apparecchi destinati ad aspirare lo sporco, anche per gli aspiracenere la filtrazione è un aspetto molto importante. Inalare la cenere è infatti tutt’altro che salutare, dunque sarebbe sempre meglio scegliere un aspiracenere equipaggiato con filtri ad alta efficienza (HEPA).
Nella maggior parte dei casi, la camera aspirante di un aspiracenere (cioè il percorso effettuato dall’aria al suo interno, dalla bocchetta della lancia fino all’espulsione) è più semplice rispetto a quella di un aspirapolvere. Dovendo necessariamente essere costruito con materiali ignifughi (perlopiù acciaio), il percorso dalla bocchetta al deposito nel bidone è piuttosto lineare e non prevede l’intermissione di filtri.Aspiracenere filtroIl sistema filtrante entra in gioco solo nel percorso di uscita dell’aria: spesso negli aspiracenere si trova infatti soltanto un voluminoso filtro pre-motore a protezione di quest’ultimo. Nei migliori modelli può trattarsi di un filtro ad alta efficienza, capace cioè di bloccare il microparticolato ed evitare così di reimmettere nell’aria polveri potenzialmente irritanti o insalubri.

Pulizia del filtro

In molti casi, il filtro dell’aspiracenere è lavabile e permanente o semipermanente, vale a dire che può essere riutilizzato a tempo indeterminato o sostituito con una periodicità piuttosto lunga. L’unica cosa a cui fare attenzione è lasciare asciugare bene il filtro dopo averlo lavato: rimontarlo quando fosse ancora umido potrebbe dare luogo alla formazione di muffa.

Scuotifiltro e altri sistemi salvafiltro

Gli aspiracenere di buona qualità possono avere un sistema di pulizia automatica del filtro, spesso chiamato “scuotifiltro“: questo permette di scuotere via la polvere accumulatasi su di esso semplicemente premendo un tasto. L’uso frequente di questa funzione aiuta sia a mantenere sempre a piena efficienza la potenza aspirante, sia a diradare le operazioni di lavaggio vero e proprio del filtro.Aspiracenere scuotifiltroAltri modelli di fascia più economica possono adottare un altro sistema per mantenere pulito più a lungo il filtro: il rivestimento dello stesso con un sacchettino antistatico, che blocca la maggior parte della polvere senza che questa si accumuli sulla sua superficie.

Nota sulla sicurezza

Se non specificato diversamente, l’aspiracenere è in generale idoneo solo all’aspirazione di ceneri fredde (dalla temperatura massima di 40 °C). Ciononostante, al fine di rendere il prodotto relativamente sicuro anche in caso di uso improprio (aspirazione di ceneri ancora arroventate), queste macchine vengono sempre realizzate in materiali ignifughi. Il bidone ove la cenere si deposita, il tubo di aspirazione e la lancia devono quindi essere in acciaio, normalmente rivestito in toto o in parte di materiali plastici. Meglio sarebbe inoltre se anche il filtro fosse trattato con impregnanti antifiamma.

Le domande più frequenti sull’aspiracenere

Quanto costa un aspiracenere?

A seconda della sofisticatezza, un aspiracenere può costare da poco meno di 30 € fino a un massimo di poco più di 200 €.
Possiamo riconoscere le seguenti fasce di prezzo e relative caratteristiche:

  • 25-45 €: potenza massimo 1.000 W, capienza massimo 18 l, solo aspiracenere;
  • 45-60 €: potenza massimo 1.200 W, capienza massimo 20 l, solo aspiracenere, alcuni modelli a batteria;
  • 60-80 €: potenza massimo 1.250 W, capienza massimo 20 l, anche modelli 3 in 1, alcuni modelli a batteria;
  • 80-120 €: potenza massimo 1.500 W, capienza massimo 30 l, diversi modelli 3 in 1, diversi modelli a batteria;
  • 120-200 €: potenza massimo 1.200 W, capienza massimo 17 l, solo modelli 3 in 1 o 4 in 1.

Quali sono le migliori marche di aspiracenere?

Una brave ricerca online è sufficiente a rivelare come le marche disponibili siano davvero tante, molte sconosciute e altre meno.
Due marche affidabili e affermate nel campo della pulizia “pesante” sono Lavor e Kärcher, che propongono aspiracenere di fascia medio-alta e perlopiù multifunzionali. Un altro brand conosciuto perlopiù per i suoi attrezzi per il fa-da-te a costo contenuto è invece Einhell, che anche nel mercato degli aspiracenere propone modelli dalle buone prestazioni a prezzi medio-bassi.
Una menzione speciale merita anche la franco-italiana Ribimex, che nel mercato nostrano si è affermata proprio grazie alla proposta di una nutrita gamma di aspiracenere made in Italy che copre tutte le possibili esigenze.

Dove comprare l’aspiracenere?

Un aspiracenere si può acquistare sia nei negozi di elettrodomestici ed elettronica, in particolare quelli appartenenti alle grandi catene dedicate, sia nei negozi specializzati in articoli per il bricolage.
Esiste ovviamente anche la possibilità di acquistare online: in questo caso si ha accesso ad una scelta molto più ampia e naturalmente alla consegna a domicilio.

Meglio l’aspiracenere o l’aspirapolvere?

Anche se superficialmente le similitudini tra le due macchine possono far pensare che l’uso dell’una o dell’altra sia indifferente, in realtà così non è. Dobbiamo anzi caldamente sconsigliare di usare l’aspirapolvere per aspirare la cenere: non solo queste macchine non rispondono ai necessari requisiti di sicurezza (non hanno cioè una camera d’aspirazione completamente ignififuga), ma i filtri non sono studiati per trattare la cenere. Usare l’aspirapolvere per pulire il camino significa in breve tempo andare incontro ad un guasto anche grave: potreste danneggiare irrimediabilmente il motore.
Di contro, spesso non è proprio possibile utilizzare l’aspiracenere come aspirapolvere: la spazzola per la pulizia dei pavimenti e talvolta quella per gli imbottiti sono incluse soltanto con i modelli multifunzione. Se intendete acquistare questo tipo di aspiracenere, allora non avrete problemi a pulire anche i pavimenti e i sedili dell’auto.

Quale aspiracenere usare per la cenere di pellet?

Un dubbio di molti proprietari di stufe a pellet sembra riguardare proprio la cenere di pellet. Possiamo rassicurarvi: qualunque aspiracenere è in grado di aspirare sia la cenere di legna “al naturale”, sia quella di pellet. Sentitevi dunque liberi di scegliere qualunque modello meglio risponda alle vostre esigenze.

Perché l’aspiracenere non aspira?

Nella stragrande maggioranza dei casi, la perdita totale o parziale di potenza aspirante è dovuta all’intasamento del filtro o all’eccessivo riempimento del serbatoio.
Per questo motivo, come ricordavamo più sopra, è essenziale ricordarsi di pulire regolarmente il filtro e di svuotare con frequenza la tanica, a maggior ragione se si usa l’aspiracenere molto spesso. Usare l’aspiracenere con il filtro intasato o con il serbatoio traboccante comporta un notevole stress per il motore, che può andare incontro al surriscaldamento.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Aspiracenere

  1. Domanda di Valerio | 19.10.2019 20:48

    ho un termocamino e gli aspiracenere che ho usato il filtro si intasa subito x la mole di cenere da aspirare c’è un mod. specifico che non da probl.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21.10.2019 08:41

      Un modello di ottima qualità è la Kärcher AD 3 Premium Fireplace.

  2. Domanda di Letizia | 05.02.2017 08:18

    Salve, per pulire la stufa a pellet, con polvere molto fine, quale è la filtrazione migliore?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 06.02.2017 10:02

      La soluzione migliore è prendere un prodotto con filtro HEPA, cosa ben spiegata nella guida. Ti consigliamo anche la lettura della recensione Kärcher AD 3 Premium Fireplace.

  3. Domanda di domenico martino federico | 21.01.2017 14:18

    salve vorrei sapere se esiste in commercio un aspiracenere silenzioso ,vivendo in condominio la mattina fa molto rumore nella pulizia della stufa
    graz

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23.01.2017 14:43

      Aspiracenere silenziosi non ne conosciamo, al momento possiamo indicarti solo aspirapolvere con una basso numero di decibel.

  4. Domanda di Matt | 10.01.2017 12:01

    Buongiorno sto cercando un aspiracenere per ceneri calde (termocamino a legna). Vi chiedo un parere sul modello Ribitech CeneHot Pro. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 13.01.2017 12:34

      Non conosciamo direttamente il modello Ribitech CeneHot Pro, ma sembra avere tutte le carte in tavola per soddisfare la tua esigenza.

  5. Domanda di Riccardo | 04.01.2017 16:38

    il mio aspiracenere mi si è “accartocciato” mentre aspiravo, la marca è VINCO, e ne vorrei prendere uno da spendere sui 50€, Ho una stufa a pellet

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 05.01.2017 09:39

      Puoi vedere il modello Lavor Vac 20 s in offerta, che consideriamo uno dei migliori sotto le 50 euro, i suoi punti forti sono i seguenti:

      Buona potenza
      Ampia capacità del serbatoio
      Facile trasporto grazie a ruote e maniglia

  6. Domanda di Lorenzo SCALAS | 24.11.2016 17:40

    Ho acquistato diversi aspiracenere,della fascia bassa ,media ed ho riscontrato che mi rimanda la cenere nell’ambiente,anche cambiando spesso i filtri

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25.11.2016 09:01

      Se i modelli di fascia inferiore non ti hanno soddisfatto potresti pensare a prodotti di qualità superiore, come il Kärcher AD 3 Premium Fireplace, che sta avendo un enorme successo di feedback, come tu stesso potrai verificare.

  7. Domanda di Eugenio | 16.11.2016 18:44

    Chiedo se avete testato il seguente prodotto Aspiracenere V160 il Migliore 1200W cenere calda NOVITA’ 2016/17
    prodotto Italiano, così viene recensito

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18.11.2016 14:55

      Ancora non abbiamo avuto modo di valutare il modello V160 , che sembra essere l’evoluzione del Lavor Vac 20 s, un marchio che sta avendo un ottimo successo di vendite e feedback da parte dei vari acquirenti.

  8. Domanda di Nino | 15.11.2016 08:44

    Buongiorno ho dubbi nella scelta dell aspiracenere con filtro a cartuccia o ad acqua per non avere la dispersione della cenere qual’e’ meglio?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.11.2016 17:08

      Non abbiamo preferenze in merito, qualcuno indica che il filtro ad acqua trattiene meglio le polveri, ma non abbiamo certezze in merito dal punto di vista scientifico. Tra l’altro non ci sono molti modelli con tale tecnologia, e a dire il vero non ne conosciamo neanche uno affidabile. Noi ti consigliamo il Kärcher AD 3 Premium Fireplace, per noi tra i migliori in assoluto e con doppio filtro (nella recensione vedi la spiegazione approfondita).

Il migliore
Lavor Ashley Combo 4 in 1

Lavor Ashley Combo 4 in 1

Migliore offerta: 109,90€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Kärcher AD 4 Premium

Kärcher AD 4 Premium

Migliore offerta: 116,99€