I migliori tapis roulant del 2019

Confronta i migliori tapis roulant del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Qualescegliere.it
Autore
Redazione

5 Fattori decisivi per la scelta del tapis roulant

1. Tipologia

Il fattore tipologia è il più decisivo nell’acquisto di un tapis roulant perché influenza non solo la struttura ma anche le prestazioni realizzabili con esso e, soprattutto, il suo prezzo finale.
Il tapis roulant, comunemente chiamato anche solo “tappeto”, è un attrezzo che permette di realizzare alcuni allenamenti compresi nella tipologia di attività definite “cardio”, come la camminata e la corsa.
Tapis roulant uso domestico
Questo strumento può essere utilizzato da principianti e da persone già allenate, per poter fare due passi o correre ad alta velocità nella comodità di casa propria. In commercio esistono due tipologie di tapis roulant, quello elettrico e quello magnetico: come accennato in precedenza, questi si differenziano per diversi aspetti che sono molto importanti da conoscere e da considerare e che nei paragrafi a seguire analizzeremo nel dettaglio.

Tapis roulant elettrico

Questo tipo di tappeto è sicuramente quello che può consentire un allenamento più completo, il più efficace e pratico da utilizzare, motivo per cui è il classico tapis roulant utilizzato anche nelle palestre. Il suo funzionamento si basa sulla presenza di un motore interno che permette al nastro su cui si effettua la camminata o la corsa di muoversi secondo velocità ed inclinazioni che è possibile selezionare ed attivare, permettendo così di realizzare in maniera semplice un allenamento completo e versatile. Il tapis roulant elettrico ha un costo maggiore di quello meccanico ma assicura una maggiore longevità e prestazioni migliori, essendo in grado di sostenere anche gli utenti più pesanti, e di poter effettuare sessioni d’allenamento frequenti ed intense. Il tapis elettrico include a sua volta due sottocategorie, ci sono infatti gli attrezzi con regolazione dell’inclinazione manuale e quelli nei quali questa impostazione è regolata in maniera elettronica.
Regolazione elettronica velocità e pendenza
Questa tipologia di tappeto prevede spesso diversi programmi d’allenamento preimpostati, la possibilità di effettuare allenamenti in base ad un obiettivo (ad esempio, calorie da bruciare o durata della corsa) e di effettuare dei test per valutare lo stato di forma fisica dell’utilizzatore. Per tutti questi motivi, il tapis roulant elettrico è l’ideale per chi voglia acquistare un attrezzo molto simile a quello delle palestre, affidabile, duraturo ed efficace.

Tapis roulant magnetico

tapis roulant magnetico

Un tappeto magnetico

Il tapis roulant magnetico è profondamente diverso da quello elettrico principalmente perché non è dotato di un motore interno, motivo per cui il nastro si muove grazie alla sola forza delle gambe dell’utilizzatore. Le prestazioni di questo modello sono decisamente meno intense di un tappeto di tipo elettrico, motivo per cui questo modello è più adatto a chi cerchi un “camminatore” o comunque non voglia dedicarsi a sessioni di corsa intense. La pendenza di questo genere di strumenti è sempre impostabile in maniera manuale e dunque l’untente selezionerà tra diversi livelli di pendenza quello che preferisce per il proprio allenamento. Il prezzo di questa tipologia di tapis roulant è chiaramente molto inferiore a quello del tappeto elettrico ed è quindi spesso la scelta di chi abbia un budget limitato per l’acquisto del proprio attrezzo da fitness domestico. Anche il peso e le dimensioni di questo tappeto sono inferiori rispetto all’altra tipologia, ed è quindi da preferire un tappeto magnetico se non avete abbastanza spazio in casa per questo strumento.

2. Struttura e prestazioni

Il fattore struttura e prestazioni si riferisce alle capacità vere e proprie di un tapis roulant, vale a dire al tipo di allenamenti e, di conseguenza, di risultati che si possono ottenere utilizzandolo.
Superficie di corsa tapis roulant
Questo fattore è composto da diversi elementi che, se sommati e considerati nell’insieme, rendono un tappeto più o meno potente, veloce o robusto, e riguardano prevalententemente i tapis roulant di tipo elettrico, visto che buona parte della performance di questo strumento dipende dalle specifiche tecniche riguardanti il motore dell’attrezzo (che, ripetiamo, nel caso dei tapis roulant di tipo magnetico è assente). Vediamo queste caratteristiche qui di seguito nel dettaglio:

    • Tipo di motore (se presente): i tapis roulant di tipo elettrico includono un motore interno che può essere di tipo DC o AC, ovvero a corrente continua o a corrente alternata, dove i primi sono più diffusi nei prodotti d’uso domestico e di fascia medio-bassa e i secondi nei prodotti ad uso più intenso o professionale. La potenza del motore viene espressa in cavalli: tenendzialmente questo valore varia da 1,5 a 3,5 Hp nei prodotti più semplici e d’uso esclusivamente domestico, mentre si arriva fino a 6 Hp nei tapis roulant di tipo professionale
    • Ammortizzatori: è importante che questi dispositivi siano di qualità per evitare che l’urto della falcata in camminata o in corsa vada a sovraccaricare le articolazioni del ginocchio o la schiena. Più il tapis roulant è robusto e si avvicina alla tipologia professionale, più i sistemi di ammortizzamento saranno precisi. Anche lo spessore del nastro contribuisce all’effetto ammortizzante e di solito varia da 1,2 mm a circa 4 mm nei prodotti professionali e anche in quelli studiati appositamente per la riabilitazione muscolare o articolare; più il nastro è spesso, migliore sarà l’ammortizzazione per l’utilizzatore. Anche la tavola stessa che ospita il nastro e dei componenti chiamati elastometri (che sono degli ammortizzatori di gomma) contribuiscono ad una migliore ammortizzazione del tapis roulantSuperficie di corsa ammortizzata
    • Peso massimo sostenibile: ovvero il peso massimo dell’utilizzatore del tapis roulant che può variare da poco meno di 100 kg fino a superare i 150 kg. Chiaramente, ad una maggiore capacità di peso da sostenere corrisponde una struttura più robusta e affidabile ed inoltre un’alta tolleranza di chili è anche sinonimo di un motore più potente e di ammortizzatori più performanti

 

3. Allenamento

Questo fattore descrive quelle caratteristiche tecniche del tapis roulant che condizionano la tipologia e l’efficacia dell’allenamento realizzabile: per tale motivo è importante valutare attentamente questo fattore prima di procedere all’acquisto, in modo da scegliere un attrezzo adeguato alle proprie esigenze atletiche e fisiche.
Impostazioni allenamento tapis roulant
L’intensità e l’efficacia dell’allenamento sono influenzate anche e soprattutto dalla tipologia stessa di tapis roulant che si decide di utilizzare: i modelli magnetici, ad esempio, sono meno indicati per chi voglia effettuare delle sessioni di corsa vera e propria, attestandosi come prodotti adeguati a chi voglia camminare, anche in maniera sostenuta, ma non effettuare una pratica sportiva troppo intensa o a velocità elevata. L’allenamento realizzabile con un tapis roulant dipende anche dai seguenti parametri tecnici:

  • Programmi pre-impostati: ovvero degli allenamenti già calibrati in base a dei parametri che può scegliere l’utente come, ad esempio, le calorie che si desidera bruciare durante l’attività sportiva o quanto a lungo si vuole correre. Una volta scelto un tipo di programma di allenamento, il tapis roulant imposterà automaticamente la velocità, la pendenza e la durata che bisognerà mantenere durante la sessione e includerà anche una fase di riscaldamento e di defaticamento. I tappeti più sofisticati, inoltre, consentono di indossare una fascia toracica per rilevare l’attività cardiaca che può “comunicare” direttamente con la consolle del tapis roulant e visualizzare sul display i battiti sotto sforzo
  • Livelli di velocità: possono variare e arrivano solitamente ad un massimo di 10 nei tapis roulant di tipo professionale. Bisogna prestare attenzione al fatto che la velocità non è impostabile nei tappeti di tipo magnetico (motivo per cui non si prestano all’attività della corsa) che non funzionano con un movimento autonomo del nastro ma solo grazie alla “spinta” data dalle gambe e dai piedi dell’utente
  • Livelli di inclinazione: la pendenza del nastro è una caratteristica che serve a rendere l’allenamento più realistico e/o intenso, simulando un movimento in salita durante la camminata o la corsa. Il valore di pendenza può variare dal 10% fino al 40%. Quasi tutti i tapis roulant sono dotati di questa possibilità (che, tra l’altro, rende l’allenamento più intenso e implica un maggior consumo calorico) ma, come visto in precedenza, nei modelli magnetici l’inclinazione è sempre manuale (l’utente regola l’altezza dei piediini del tappeto) mentre nei modelli elettrici può essere anche automatica (un piccolo motorino elettrico azionato dalla consolle alza ed abbassa la pedana anche durante la pratica)Impostazione pendenza tapis roulant
  • Livelli di resistenza: nei tapis roulant di tipo magnetico (dove non si selezionano i livelli di velocità perché questa dipende dall’utente) è possibile scegliere tra diversi gradi di “difficoltà” di movimento del nastro che consistono nella resistenza che questo pone al movimento, rendendolo di conseguenza più impegnativo. Un livello di resistenza minimo permetterà quindi al nastro di scorrere in maniera più fluida mentre, con l’aumentare della resistenza, l’utilizzatore dovrà compiere uno sforzo più intenso

4. Dimensioni

Il fattore dimensioni gioca un ruolo estremamente importante nella scelta del proprio tapis roulant, sia esso di tipo magnetico o elettrico perché da esso dipendono due importanti elementi: la praticità d’uso (ovvero quanto spazio sarà necessario in casa e quanto sarà facile riporlo dopo l'uso) e le prestazioni sportive. Analizziamo nel dettaglio questi due punti per comprendere tutte le caratteristiche a cui bisogna prestare attenzione nella scelta d’acquisto.

Misure e ingombro

Per misure ed ingombro si intendono le dimensioni vere e proprie del tapis roulant che devono essere considerate prima dell’acquisto per essere certi di poter ospitare il tappeto in maniera adeguata. Qualora desiderate spostare il tapis roulant da un ambiente ad un altro della vostra abitazione, questo sarà possibile se il tappeto prevede delle rotelle.
Rotelle per lo spostamento del tapis roulant
Per quanto riguarda l’ingombro, bisogna sapere che la maggior parte dei tappeti in commercio per un utilizzo domestico permette di richiudere la parte che ospita il nastro da corsa, ripiegandolo in verticale, in modo da occupare meno spazio. Alcuni tappeti e, di solito quelli di tipo magnetico, permettono di essere ripiegati completamente, in modo da poter essere riposti ad esempio sotto un letto e ridurre al massimo l’ingombro (anche se questi modelli si caratterizzano per delle strutture meno rouste e prestanti dei modelli non richiudibili).
Tapis roulant richiuso

Superficie di corsa

Ovvero la dimensione del nastro su cui si corre, un elemento da non sottovalutare perchè può condizionare enormemente la performance sportiva, soprattutto se si utilizza il tapis roulant per correre.
Più si cammina e corre veloce, pià la falcata delle nostre gambe sarà lunga, ciò significa che si necessita di una superficie ampia abbastanza da accogliere in maniera adeguata l’utente che decide di correre o camminare ad elevate velocità. Secondo gli esperti, per una camminata sostenuta, andrà bene un tappeto che della lunghezza di 1 metro e largo circa 40 cm (che è la misura più comune e diffusa attualmente sul mercato dei tappeti ad uso donestico), mentre se si desidera correre in maniera intensa (ad esempio velocità che superano gli 8 km/h) allora si dovrà necessariamente acquistare un tapis roulant con superficie di almeno 130 cm di lunghezza per circa 50 cm di larghezza.
Considerate, inoltre, che esiste una correlazione tra la capacità del motore e l’ampiezza della superficie di corsa: più potente è il motore, più grosso dovrà essere il nastro, in modo da consentire lo spazio necessario per correre a velocità elevate che è capace di offrire un motore potente.

5. Comfort

Il fattore comfort è abbastanza decisivo nell’acquisto di un tapis roulant, non solo per quegli utenti che lo utilizzeranno con una certa frequenza, perché un tappeto confortevole rende l’allenamento più pratico e piacevole a tutti. Ci sono diversi elementi che possono rendere un tappeto da camminata o da corsa più o meno comodo, guardiamoli nel dettaglio:

  • Console: tutte le console forniscono impostazioni quali la velocità, le calorie bruciate, la distanza percorsa, la pendenza e il tempo trascorso. A seconda di quanto sofisticato (e caro) è il tappeto acquistato si potrà avere una console con display retroilluminato e dalle dimensioni più grandi, quindi più chiaro e comodo da leggere anche se ci si muove con una certa velocità.Console tapis roulant Inoltre alcuni modelli comprendono una fascia cardiaca o sensori palmari per la rilevazione del battito cardiaco, che può essere visualizzato sul displayFascia cardiaca in dotazione
  • Vani porta-acessori: rendono indubbiamente l’utilizzo del tapis roulant più comodo visto che consentono di avere a portata di mano quei piccoli strumenti necessari durante l’allenamento quali, ad esempio, la borraccia dell’acqua oppure un asciugamano che può essere adagiato sull’apposito gancioSuperficie porta oggetti del tapis roulant
  • Altri extra: alcuni modelli prevedono l’ingresso per il lettore MP3 o per una chiavetta USB per ascoltare la propria musica preferita durante l’allenamento, altri hanno un ventilatore incorporato per rinfrescarsi durante la corsa ed altri ancora includono addirittura dei piccoli schermi LCD per intrattenersi mentre ci si allena, magari guardando un telegiornale o un piccolo video

Altri fattori da tenere in mente per la scelta del tapis roulant

I materiali sono importanti?

La gamma di materiali utilizzati per produrre i tapis roulant non è ampissima ma incide sicuramente sulla stabilità dell’attrezzo, sulla sua comodità e sulle performance. I tappeti di buona qualità si distinguono per alcuni comfort quali ad esempio un rivestimento esterno dei manici fatto di materiali antisudore, e lo stesso può dirsi della fattura del nastro che, se di scarsa qualità, potrebbe rovinarsi o danneggiarsi a furia di essere utilizzato, oppure offrire uno scorretto o scomodo contenimento della falcata del piede in corsa o camminata. Anche i materiali con cui è prodotto lo schermo, i pulsanti di funzionamento e il corpo esterno del tappeto non sono da sottovalutare: gli attrezzi pieghevoli, piccoli e leggeri corrono sempre un rischio maggiore di usura, oltre ad offrire un supporto di peso inferiore.

La marca è importante?

Molti marchi si occupano della produzione di tapis roulant sia di tipo elettrico che magnetico, destinati ad un utilizzo domestico o alle palestre e collocati in fasce di prezzo differenti. Il nostro consiglio è quello di scegliere un marchio affidabile e magari anche già conosciuto, in modo da avere la certezza di acquistare un attrezzo sportivo che sia adeguato e anche sicuro, grazie alla qualità dei materiali impiegati per produrlo e alla mano attenta di personale tecnico esperto. Inoltre, riflettete sul fatto che affidarsi ad un’azienda diffusa e conosciuta è un vantaggio anche per il servizio di post-vendita, sia per reperire pezzi di ricambio che per contattare il servizio di assistenza clienti, qualora si rendesse necessario. La scelta ottimale sarebbe, quindi, quella di riferirsi a marchi rinomati, alcuni dei quali si distinguono per la produzione di tapis roulant e altri attrezzi sportivi di qualità: tra i più diffusi (sia per prodotti di uso domestico che per palestre) citiamo Diadora Fitness, Technogym , We R Sports, Kettler, JK Fitness, Fassi e Tx-Fitness.

Il prezzo è importante?

Il prezzo dei tapis roulant attualmente in commercio varia in maniera davvero considerevole, a partire già dalla tipologia di tappeto in sé: quelli elettrici, ad esempio, sono sempre modelli molto più costosi di quelli magnetici e, in base alla modalità di selezione della pendenza (se manuale o elettrica) si possono trovare prezzi molto diversi anche all’interno della tipologia di tapis roulant elettrico. Anche i materiali utilizzati per produrre l’attrezzo, le funzioni di cui è dotato, il motore (se ne è provvisto) e il tipo di comfort offerto incidono sul prezzo finale di un prodotto. È quindi importante considerare il prezzo come fattore indicativo e quindi “essere preparati” ad un attrezzo dalle prestazioni mediocri e assolutamente non adatto a sessioni d’allenamento agonistico o intense, se si decide, ad esempio, di acquistare un tapis roulant magnetico invece di uno elettronico.

Quali sono i migliori tapis roulant del 2019?

La tabella dei migliori tapis roulant del 2019 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Diadora Exess 5.6 499,00 € Recensione
Diadora Trim 2.0 379,00 € Recensione
Fitfiu HSM-T08E 198,90 € Recensione
Diadora Forty 129,00 € Recensione
Klarfit Pacemaker X1 190,99 € Recensione

Tapis roulant: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Fitfiu HSM-T08E

  1. 0
    Domanda di Carla | 16 gennaio 2019 at 15:57

    AAA tapis roulant elettrico per casa, utilizzo corsa a velocità max 10 km per 1 h al giorno. Mie misure 80 kg 175 cm. Deve essere pieghevole max €400

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25 gennaio 2019 at 10:29

      Tra i modelli pieghevoli ti consigliamo il Diadora Trim 2.0, un ottimo modello anche adatto alle tue misure.

  2. 0
    Domanda di GIOVANNI | 14 settembre 2018 at 12:18

    vorrei sapere se il fitfiu HSM – TM 20 , 2000W è un prodotto di qualità e se il costo di 299.00 euro è adeguato? grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 17 settembre 2018 at 09:31

      Non abbiamo ancora esaminato il Fitfiu HSM–TM 20, ma per quel budget ti consigliamo il Diadora Edge 2.6.

  3. 0
    Domanda di Elisabetta | 27 agosto 2018 at 16:32

    Buongiorno come misura la distanza percorsa ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 4 settembre 2018 at 10:43

      Le distanze sono misurate in chilometri.

  4. 0
    Domanda di valentina | 27 luglio 2017 at 21:48

    e’ possibile impostare un allenamneto di una durata superiore a 30min? Ho letto che dopo i 30 min si ferma.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 luglio 2017 at 15:47

      Risulta anche a noi che il timer ha una durata di 30 minuti e poi bisogna farlo ripartire.

  5. -1
    Domanda di elisa | 10 febbraio 2018 at 19:20

    Il tappeto scorrevole è sufficientemente ammortizzato? Grazie mille

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12 febbraio 2018 at 10:51

      Dipende dalle tue esigenze. Si tratta di un prodotto di fascia bassa, dunque non è certamente possibile avere lo stesso livello di prestazioni di un modello di fascia superiore.

"Fitfiu HSM-T08E": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Diadora Exess 5.6

Migliore offerta: 499,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Diadora Trim 2.0

Migliore offerta: 379,00€

Il più venduto

Fitfiu HSM-T08E

Migliore offerta: 198,90€