I migliori sacchi a pelo del 2022

Confronta i migliori sacchi a pelo del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Max sport store
112,90 €
Sport Okay
235,44 €
Addnature
86,98 €
Amazon
29,99 €
Amazon
25,99 €
Oliunid
116,00 €
Bikester
94,98 €
Amazon
134,48 €
Nencini Sport
138,00 €
Maxi Sport
138,30 €

Tipologia (isolamento)

Invernale

Tre stagioni

Leggero

Estivo

Leggero

Tipologia (forma)

A mummia

A mummia

A mummia

Rettangolare

Mummia

Temperatura comfort

1 °C

2 °C

18 °C

15°C

18 °C

Temperatura limite

-5 °C

n.d.

12 °C

10°C

10 °C

Temperatura estrema

-22 °C

n.d.

7 °C

-3°C

5 °C

Materiale imbottitura

Sintetico

Piuma d'oca

Piuma d'oca

Sintetico

Sintetico

Rivestimento impermeabile

Fodera

n.d.

n.d.

Taffetà

n.d.

n.d.

Deflettori

Orizzontali e verticali

Orizzontali e verticali

Orizzontali

Orizzontali

Orizzontali

Accessori

Sacca per il trasporto

Sacca per il trasporto

Sacca per il trasporto

Sacca per il trasporto

Sacca per il trasporto

Punti forti

Doppia zip

Elastici di fissaggio per materassino

Sacca con compressione longitudinale

Peso molto ridotto

Molto leggero

Fondo apribile

Tasche per le mani nella parte superiore

Ideale per l'estate

Compatto

Sistema antinceppamento

Sistema anti inceppamento

Con materiali riciclati

Imbottitura in piuma ultraleggera

Buona versatilità

Molto leggero

Traspirante

Fondo apribile

Dispersione del calore minima

Ottimo isolamento termico

Punti deboli

Materiale fodera non specificato

Temperature estreme e limite non riportate

Non adatto a tutte le stagioni

Non adatto all'inverno

Materiale fodera non specificato

Materiale fodera non specificato

Poco versatile

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il sacco a pelo

Il sacco a pelo è un accessorio indispensabile per tutti gli amanti delle attività outdoor: non solo per chi ama andare in campeggio o fare trekking, ma anche per gli appassionati di festival, per chi prevede pernottamenti in luoghi poco attrezzati come baite o rifugi di montagna o per chi vuole praticare l’osservazione astronomica notturna, si tratta di un accessorio fondamentale per godersi al meglio l’esperienza.sacco a peloIl sacco a pelo giusto dovrebbe essere in grado di fornire un bozzolo di calore e comfort, consentendo al corpo di riprendersi al meglio e di essere pronto e riposato per affrontare la giornata successiva, quale che sia l’attività prevista. Scegliere quale sacco a pelo comprare però può essere piuttosto complesso: chi ha bisogno di un sacco a pelo per una spedizione in montagna potrebbe essere indeciso tra uno di piuma e uno sintetico; chi vuole andare in campeggio con la famiglia potrebbe essere orientato su un sacco a pelo doppio, e così via. In questa nostra guida all’acquisto del sacco a pelo osserveremo tutti gli elementi più importanti da valutare per trovare il modello più adatto alle proprie necessità: ricordiamo che ci siamo occupati in modo approfondito anche di altri accessori da campeggio come tende, fornelletti e tavoli da campeggio, ma anche di accessori per il trekking come scarpe, zaini, borracce e bastoncini. Se volete saperne di più consultate le nostre guide all’acquisto dedicate!

Che cos’è e come funziona un sacco a pelo?

Prima di entrare nel dettaglio della classificazione dei sacchi a pelo in base al grado di isolamento, è importante una piccola premessa a proposito del suo funzionamento. Il sacco a pelo, come dice la parola stessa, è una sorta di sacco termico o “bozzolo”: funziona esattamente come i vestiti che indossiamo, ovvero è in grado di mantenere il calore del nostro corpo, “imprigionandolo” grazie ad un particolare tessuto che permette di evitare che l’aria calda in prossimità del corpo si disperda nell’ambiente.sacco a pelo come funziona Anche se può sembrare banale, è importante ricordare che il sacco a pelo non produce calore, ma funge da dispositivo isolante: è proprio il grado di isolamento termico la caratteristica che, secondo un apposito regolamento europeo (EN 13537), deve essere indicata sull’etichetta.

Come leggere l’etichetta di un sacco a pelo

Sull’etichetta di ogni sacco a pelo, in base al regolamento sopraccitato, troviamo 3 o 4 indicazioni di temperatura: si tratta dei valori di riferimento che il sacco a pelo raggiunge in determinate condizioni climatiche.sacco a pelo etichetta Segnaliamo che queste indicazioni non corrispondono alla classificazione in base all’isolamento, che vedremo nei prossimi paragrafi, ma sono informazioni che indicano a quali temperature sia adatto il sacco a pelo. Vediamole in un breve elenco:

  • Temperatura massima: corrisponde alla temperatura esterna più elevata, ovvero la temperatura massima alla quale un maschio adulto può usare il sacco a pelo dormendo in condizioni di comfort;
  • Temperatura comfort: corrisponde alla temperatura esterna più bassa alla quale una donna adulta può utilizzare il sacco a pelo senza sentire freddo;
  • Temperatura limite: si tratta sempre della temperatura esterna più bassa, ma questa è relativa ad un maschio adulto ed è solitamente circa 5 °C inferiore alla precedente;
  • Temperatura estrema: in questo caso parliamo della temperatura più bassa alla quale una donna adulta può dormire ed essere protetta dall’ipotermia.

Tra questi quattro valori, quello più importante da considerare è quello della temperatura comfort, che può variare sensibilmente in base al grado di isolamento del sacco a pelo. Andiamo quindi ad osservare le tipologie diversificate in base a questo parametro.

Quali tipi di sacco a pelo esistono?

Come per tanti altri prodotti, anche nel caso del sacco a pelo la prima valutazione da fare riguarda le tipologie esistenti sul mercato. Identificare la tipologia più adatta alle proprie esigenze infatti è il modo più semplice per ridurre la scelta ai modelli che effettivamente possono essere utili.sacco a pelo tipologiePossiamo classificare i sacchi a pelo in due modi. Da un lato in base al grado di isolamento: si tratta di una classificazione “stagionale”, che prende in considerazione il grado di isolamento in base ai materiali costitutivi utilizzati.
Troviamo poi una seconda distinzione tipologica, che riguarda la forma vera e propria del sacco a pelo: in questo caso si distinguono principalmente due categorie di sacchi a pelo, quelli mummia e quelli rettangolari.
Senza ulteriori indugi, entriamo nel dettaglio iniziando con le varie tipologie di sacco a pelo in base all’isolamento termico.

Tipi di sacco a pelo in base al grado di isolamento

Nel mondo dei sacchi a peloci sono tre tipi principali di sacchi che si distinguono in base all’isolamento fornito. Le tipologie vengono indicate con il nome della stagione di riferimento: anche se non si tratta di una classificazione ufficiale legata alla normativa europea summenzionata, questa distinzione viene usata dalla maggior parte dei produttori ed è molto utile per iniziare ad effettuare una prima selezione di base dei modelli da considerare in base a specifiche esigenze.

Il sacco a pelo invernale

I sacchi a pelo invernali sono disponibili in due varietà: sacchi con temperature comfort di circa 0 °C e sacchi con temperature di comfort comprese tra -10 e -20 °C (e occasionalmente di più).
Per il puro campeggio invernale, una persona dovrebbe avere un sacco a pelo con una temperatura comfort di almeno -10 °C. In questo caso la piuma d’oca è il materiale isolante preferito. L’isolamento in piuma d’oca fornisce un calore eccellente con una buona comprimibilità, consentendo un imballaggio più facile. A differenza del campeggio estivo, nel campeggio invernale c’è poco rischio che un sacco a pelo si inzuppi (e diventi quindi inutile). Proprio per questo viene usata la piuma, che ha una minore impermeabilità rispetto ad un’imbottitura sintetica, ma offre un maggior grado di protezione dal freddo.sacco a pelo invernalePer quanto riguarda il costo, i sacchi a pelo invernali non sono economici; in effetti, sono anzi molto costosi. Il prezzo molto più elevato deriva da materiali e tecniche di produzione: nei modelli migliori vengono utilizzate abbondanti quantità di piuma d’oca premium per l’imbottitura; bisogna inoltre considerare che, rispetto all’imbottitura sintetica, la piuma d’oca è significativamente più costosa e aumenta quindi notevolmente il costo finale.
Nonostante il prezzo maggiore, chiunque pianifichi un campeggio invernale (o un campeggio estivo in zone con temperature notturne molto basse) dovrebbe spendere tutto il necessario per acquistare un sacco a pelo di qualità elevata: utilizzando un sacco a pelo invernale di qualità, le probabilità di soffrire il freddo durante la notte diminuiscono sensibilmente e si ha una maggiore sicurezza complessiva rispetto a raffreddori o malanni più seri dovuti al freddo estremo.
Insomma, nel caso di pernottamento a temperature basse, è sempre meglio avere un sacco a pelo un po’ “troppo caldo” che uno “un po’ troppo freddo”.

Sacchi a pelo tre stagioni

Il sacco a pelo tre stagioni è il sacco a pelo più popolare e dalla massima versatilità. A causa della loro popolarità, i sacchi a pelo a tre stagioni variano in qualità, da molto bassa a eccezionale, e ciò si rispecchia chiaramente sul costo. In generale, un sacco a pelo tre stagioni con imbottitura sintetica di qualità costa tra i 125 e i 250 €, mentre un sacco tre stagioni in piuma d’oca ha un prezzo comunque maggiore che si aggira tra i 200 e i 350 €.sacco a pelo tre stagioniIl grande vantaggio di questa tipologia di sacchi a pelo, come abbiamo detto, è la versatilità: per poterlo utilizzare in modo confortevole sia in primavera che in estate e autunno è consigliabile optare per modelli che offrano una temperatura comfort entro un range dagli 0 ai 10 °C. Per quanto riguarda i materiali, nel caso dei modelli tre stagioni l’imbottitura sintetica è la scelta migliore. Il motivo è che i sacchi a pelo con imbottitura sintetica si asciugano rapidamente e non perdono tutta la capacità isolante se si bagnano. In netto contrasto, un sacco a pelo in piuma d’oca è inutile una volta bagnato e può richiedere molto tempo per asciugarsi: considerando che nei periodi primaverili e autunnali è possibile imbattersi in piogge frequenti, prevenire questo aspetto è molto importante.
In generale è comunque molto consigliabile evitare che il sacco a pelo si bagni, a prescindere dal tipo di imbottitura: proprio per questo motivo la maggior parte dei prodotti viene venduta con una sacca impermeabile per il trasporto, ed è importante utilizzarla. Inoltre bisogna ricordare che il sacco a pelo, a prescindere dalla tipologia, dovrebbe essere sempre trasportato all’interno dello zaino, in modo da prevenire ancora di più possibili danni legati a pioggia e umidità.

Sacchi a pelo leggeri

I sacchi a pelo leggeri sono ideali per l’estate o per chi vive in luoghi caldi in cui anche durante la notte le temperature difficilmente scendono sotto i 15 °C.
I sacchi a pelo leggeri, come suggerisce il nome, sono progettati per offrire leggerezza, sia rispetto al peso che rispetto all’imbottitura, e massima comprimibilità. In teoria, la maggior parte dei sacchi a pelo leggeri ha una temperatura di comfort compresa tra 5 e 15 °C.
Per ottenere la massima compressione e il minor peso, la maggior parte dei sacchi a pelo leggeri di qualità utilizza un isolamento in piuma d’oca leggera. Questo è uno dei motivi per cui i sacchi a pelo ultraleggeri spesso costano più dei sacchi a pelo sintetici più caldi.sacco a pelo leggeroA causa della loro temperatura comfort, i sacchi a pelo leggeri offrono una bassa versatilità e possono essere sfruttati principalmente in zone con clima caldo e durante i mesi estivi.
Tuttavia esiste un modo per aumentare la versatilità di un sacco a pelo leggero: chi è costretto ad utilizzare questo tipo di sacco a pelo anche in situazioni termiche più fredde (ad esempio i motociclisti che passano attraverso una zona di montagna), può dotarsi di una fodera per sacco a pelo o sacco lenzuolo. Le fodere possono aggiungere dieci gradi in più alla temperatura comfort del sacco; inoltre, il campeggiatore può scegliere di indossare un cappello e indumenti in pile leggero durante il sonno per aumentare ulteriormente la temperatura di comfort. Anche utilizzare un materassino più spesso può aggiungere ulteriore calore e contribuire ad un migliore isolamento, specialmente rispetto all’umidità.
Poiché molti dei sacchi a pelo leggeri sono realizzati con imbottitura in piuma d’oca, i campeggiatori dovrebbero sempre utilizzare una borsa di trasporto impermeabile per mantenere il sacco a pelo asciutto in caso di pioggia.

Tipologie di sacco a pelo in base alla forma

Passiamo ora a vedere quali sono le tipologie di sacco a pelo in base alle loro caratteristiche strutturali. La forma di un sacco a pelo non è strettamente collegata al grado di isolamento, mentre è direttamente legata ad alcuni elementi di design come la presenza di una zip integrale, la possibilità di aprire completamente il sacco per trasformarlo in coperta o la presenza di un cuscino/cappuccio integrato. Vediamo nel dettaglio le peculiarità di ogni forma di sacco a pelo.

Sacco a pelo rettangolare

Questi sacchi a pelo sono squadrati e presentano quindi una forma rettangolare, dove il lato testa e il lato piedi hanno la stessa larghezza. Questi sacchi a pelo danno una sensazione di comfort che richiama molto quella di una coperta di casa: grazie alle cerniere su entrambi i lati (o alla cerniera unica che percorre tutto il sacco a pelo) è possibile aprirli completamente trasformandoli in una vera e propria coperta. Grazie alle aperture laterali e alla forma rettangolare questa tipologia di sacco a pelo offre maggiore spazio per le braccia e le gambe, e permette quindi un sonno più confortevole.sacco a pelo rettangolare Un altro vantaggio è che spesso questa tipologia di sacco a pelo può essere “zippato” insieme a un secondo sacco a pelo identico per creare un sacco a pelo doppio. Questa tipologia di sacco a pelo è ideale per chi ha un po’ più di spazio a disposizione per il trasporto (sono solitamente più ingombranti dei modelli a mummia), per chi cerca un sacco a pelo da usare in camper o caravan e per chi deve usarlo all’interno di baite o rifugi. Sebbene la forma rettangolare sia quella più confortevole, bisogna comunque considerare che con questa tipologia di sacchi a pelo difficilmente si otterrà lo stesso livello di calore di un sacco a pelo a “mummia” (anche se, come abbiamo già visto, l’isolamento termico è più legato ai materiali che non alla forma). Inoltre bisogna ricordare che si tratta di modelli più ingombranti e più pesanti, e quindi meno consigliati per il trekking.

Sacchi a pelo rettangolari doppi e semi-rettangolari
Al gruppo dei sacchi a pelo rettangolari appartengono due sotto-tipologie che presentano le stesse caratteristiche, ma hanno dei dettagli leggermente diversi. I modelli semi-rettangolari, detti anche a barile, sono quasi identici ai modelli rettangolari, con la differenza che in questi casi il lato piedi è un po’ più stretto rispetto al lato testa. Offrono lo stesso livello di comfort per i movimenti notturni, ma sono spesso un po’ più leggeri e un po’ più pratici da portare con sé nello zaino. In questi modelli, al contrario dei rettangolari classici, potrebbero esserci due zip laterali che si aprono e si chiudono solo verticalmente, lasciando il fondo “chiuso”. Inoltre, data la particolare forma non è possibile unirne due uguali per realizzare un matrimoniale.
A questo proposito, parliamo della seconda sotto-tipologia dei sacchi a pelo rettangolari, quelli doppi.sacco a pelo doppio Si tratta di sacchi a pelo con le stesse identiche caratteristiche dei rettangolari classici, con la differenza che permettono di ospitare due persone contemporaneamente. Si tratta quindi, nei fatti, quasi di un quadrato, poiché i lati verticali e i lati testa/piedi hanno quasi la stessa lunghezza. Questi modelli, come è facile intuire, sono particolarmente adatti alle coppie, ma sono pesanti e scomodi da trasportare. Spesso vengono utilizzati in camper o caravan, ma possono comunque essere usati senza problemi anche in campeggio, anche se trasportarli nello zaino è molto scomodo: in questo caso è meglio acquistarli quando si può raggiungere il campeggio in auto, ad esempio per una villeggiatura.

Sacco a pelo a mummia

Questo design è il migliore per chi deve trasportare un sacco a pelo in uno zaino, poiché assicura una maggiore compattezza e un peso più ridotto. La forma del corpo è “conica”: si assottiglia seguendo il contorno naturale del corpo umano, quindi presenta una lato piedi molto stretto, quasi a punta, e un lato testa più largo. Spesso in questi modelli è presente anche una sorta di cappuccio integrato, nel quale viene ospitata la testa dell’utilizzatore.sacco a pelo mummiaIn alcuni casi il cappuccio contiene anche una tasca all’interno della quale è possibile inserire un cuscino da viaggio. Nei sacchi a pelo di questa tipologia la chiusura a zip può essere posta al centro della parte superiore o sui lati e non consente un’apertura completa del sacco a pelo per trasformarlo in una coperta; al contrario molti modelli offrono una zip integrale, che significa che il sacco a pelo può chiudersi completamente lasciando all’interno anche la testa. Questa forma è la migliore per trattenere più calore possibile; bisogna però considerare che questo design non permette di allungarsi e muoversi nel sonno in modo agevole, quindi chi sa già di avere bisogno di maggiore libertà di movimento dovrebbe considerare un design diverso. Per quanto riguarda la temperatura di comfort, come la tipologia precedente anche i modelli a mummia possono essere sia leggeri, sia 3 stagioni, ma possono anche essere invernali e quindi progettati per l’uso a temperature sotto lo zero.

Altre caratteristiche strutturali dei sacchi a pelo

Dopo aver visto le varie tipologie di sacco a pelo passiamo ad osservare una serie di dettagli strutturali che possono aumentare la versatilità e soprattutto la praticità d’uso dei sacchi a pelo. Si tratta di caratteristiche che possono essere trovate su tutte le tipologie di sacco a pelo, a prescindere dalla forma e dalla pesantezza del modello.

Deflettori verticali e orizzontali
I deflettori, ovvero le camere d’aria che permettono all’imbottitura del sacco a pelo di non spostarsi, possono essere verticali o orizzontali. Parlando in termini pratici, si tratta di quelle “cuciture” che rendono l’esterno del sacco a pelo simile ad un giubbino di tipo piumino.sacco a pelo altre caratteristiche La loro presenza è molto importante perché garantisce l’isolamento termico necessario durante la notte. I modelli con deflettori verticali hanno solitamente i deflettori attorno alle cerniere, mentre quelli con deflettori orizzontali possono presentarli solo nella parte della testa e della schiena o lungo tutta la superfice del sacco a pelo.

Sistema anti-inceppamento
Si tratta di un rivestimento per la cerniera che protegge il tessuto del sacco a pelo ed evita che la zip possa incastrarsi.

Footbox sagomato
Simile ai deflettori, è una camera d’aria posizionata nella parte terminale del sacco a pelo che aiuta a mantenere i piedi caldi.

Tasche portaoggetti
Sono tasche poste all’interno del sacco a pelo nelle quali possono essere riposti oggetti di uso comune come smartphone, torcia o altro.

Tasche per cuscino
Come si intuisce, è una tasca posizionata nella parte della testa all’interno della quale può essere inserito un cuscino gonfiabile o da viaggio.

Protezione impermeabile
Alcuni sacchi a pelo presentano una protezione impermeabile aggiuntiva, che può essere rimossa o utilizzata in base alle esigenze climatiche.

Quali accessori si possono trovare in dotazione ad un sacco a pelo?

Oltre alle caratteristiche strutturali aggiuntive, in dotazione ad alcuni modelli è possibile trovare un piccolo kit accessori che contribuisce a migliorare la praticità d’uso del prodotto. Vediamo i più comuni in un breve elenco: segnaliamo che si tratta comunque di accessori acquistabili anche separatamente.

Materassino
Il materassino è fondamentale in molti contesti: alcuni sacchi a pelo presentano un materassino autogonfiante separato, che deve essere usato come base per migliorare ulteriormente l’isolamento termico e aumentare la comodità. L’alternativa sono i classici materassini gonfiabili o i tappetini fitness.

Cuscini
Anche il cuscino può essere fornito in dotazione: è possibile trovare cuscini gonfiabili o comprimibili integrati alla parte per la testa, che offrono un ottimo comfort e permettono di risparmiare tempo e denaro.

Fodera o sacco lenzuolo
Si tratta, come già accennato, di una fodera interna per il sacco a pelo, che può essere integrata, separata o scorporabile. Serve a proteggere il tessuto da sporco e usura e, a seconda dei materiali, può fornire anche un isolamento termico aggiuntivo (ad esempio nel caso delle fodere in pile). Alcuni modelli possono essere anche utilizzati separatamente, come un vero e proprio sacco a pelo aggiuntivo, in caso di temperature notturne più elevate in cui serva solo una protezione minima (ad esempio quelli in cotone).

Le domande più frequenti sul sacco a pelo

Quanto costa un sacco a pelo?

Nonostante molti possano pensare che si tratti di un accessorio mediamente economico, i sacchi a pelo possono presentare una differenza di prezzo decisamente elevata in base ai modelli.
La tipologia di sacco più costosa è sicuramente il sacco a pelo invernale: per garantire un isolamento termico con temperature esterne così basse è infatti necessario utilizzare materiali di elevata qualità ed una serie di dettagli come protezione isolante per le cerniere ecc. In questi casi il prezzo può raggiungere e superare anche i 1.000 €: certamente si tratta di modelli non adatti a tutti, ma solo a chi ha esigenze molto specifiche.
Per il resto possiamo identificare tre fasce di prezzo: i modelli più economici hanno un costo compreso tra i 50 e i 150 €; troviamo poi modelli di fascia media con un prezzo tra i 150 e i 300 € ed infine i modelli appartenenti alla fascia di prezzo più alta che partono dai 300 € e possono raggiungere cifre molto elevate.
Consigliamo di non considerare il prezzo come un indicatore di qualità, ma di valutare in base alle proprie necessità.

Quali sono le migliori marche di sacchi a pelo?

Le marche più popolari di sacchi a pelo sono i brand più affermati nel settore del campeggio e dell’outdoor, che sono di fatto leader nel settore. I brand in questione sono Ferrino, Mammut, Quechua, The North Face, Atomic, Alpine, Columbus, McKinley e Jack Wolfskin. Trattandosi di un prodotto molto diffuso, sono comunque presenti tantissimi altri brand sul mercato, alcuni più noti e altri meno noti, ma specializzati in attrezzature da montagna. Nel caso si scelga un prodotto di un marchio sconosciuto, specialmente se economico, è consigliabile controllare molto accuratamente i materiali utilizzati.

Come pulire il sacco a pelo?

Ecco i nostri suggerimenti per mantenere il sacco a pelo in condizioni igieniche ottimali:

  1. Leggere l’etichetta o chiedere consiglio tramite il sito web dell’azienda: solitamente sull’etichetta viene indicato il modo corretto di lavare il prodotto, che può variare in base ai materiali usati;
  2. Lavare il sacco a pelo al contrario, in modo da rimuovere efficacemente le impurità (sudore, sporco ecc.) dalla fodera interna a contatto con il corpo;
  3. Usare il sapone giusto: per i modelli in piuma è consigliabile scegliere un prodotto per la pulizia che non rimuova gli oli naturali dalle piume. Per i modelli con imbottitura sintetica invece si può usare un classico sapone da lavatrice;
  4. Lavare a mano o con programma delicato: la centrifuga o un lavaggio troppo aggressivo potrebbero danneggiare i deflettori o le zip; è consigliabile optare sempre per il ciclo delicato con acqua fredda. Dopo un ciclo completo, in caso di residui di sapone, si possono eseguire dei risciacqui extra per essere certi che il sapone venga lavato via;
  5. Asciugare completamente: dopo il lavaggio è importante rimuovere il sacco a pelo delicatamente dalla lavatrice e porlo subito in posizione ben distesa, per fare in modo che il peso dell’acqua non danneggi le cuciture. Inoltre è fondamentale fare asciugare completamente il sacco a pelo, meglio se all’aria aperta, per evitare che si formi umidità all’interno.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
Ferrino Nightec Lite Pro 600

Ferrino Nightec Lite Pro 600

Migliore offerta: 134,48€

Il miglior rapporto qualità prezzo
The North Face Gold Kazoo

The North Face Gold Kazoo

Migliore offerta: 235,44€