Le migliori motoseghe da potatura del 2022

Confronta le migliori motoseghe da potatura del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
150,82 €
Cobafer
343,00 €
Amazon
125,00 €
Amazon
98,00 €
Amazon
112,99 €
Agrieuro
150,82 €
Ferramenta Vanoli
356,69 €
Agrieuro
136,57 €
Manomano
159,90 €
Manomano
386,00 €
Manomano
158,54 €
Yeppon
189,99 €
Amazon
430,00 €
Agrifer
165,70 €
Prezzo Forte
193,56 €
onlinestore
174,89 €

Tipologia

A scoppio

A scoppio

A scoppio

A scoppio

A scoppio

Destinazione d'uso

Potatura

Potatura

Potatura

Potatura

Potatura

Potenza motore a scoppio

1,2 hp

1,4 hp

0,9 hp

1,6 hp

1,2 hp

Potenza motore elettrico

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Avvio

A strappo facilitato

A strappo facilitato

A strappo facilitato

A strappo

A strappo facilitato

Lunghezza barra guida

25,4 cm

30 cm

30 cm

30 cm

25 cm

Velocità di rotazione

21 m/s

n.d.

21 m/s

n.d.

11 m/s

Regolazione tensione

Vite

Manopola

Vite

Vite

Vite

Capacità serbatoio

n.d.

269 ml

n.d.

230 ml

230 ml

Capacità serbatoio olio

140 ml

218 ml

n.d.

n.d.

n.d.

Regolazione lubrificazione

Impugnatura antivibrazione

Accessori

Chiave combinata

Nessuno

Catena di ricambio

n.d.

n.d.

Peso

5,11 kg

3,8 kg

3,8 kg

5 kg

3,8 kg

Punti forti

Compatta e leggera

Pensata per potatura di alberi alti

Leggera

Doppia impugnatura antivibrazione

Maneggevole

Buone prestazioni

Leggera

Compatta

Lubrificazione automatica della catena

Leggera

Doppia impugnatura

Avviamento facilitato

Catena di ricambio inclusa

Costo contenuto

Punti deboli

Adatta solo a potatura

Adatta solo a potatura

Pesante

Pochi accessori in dotazione

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

La motosega da potatura

Le motoseghe, e in particolare le motoseghe da potatura, sono essenziali per chi ha numerosi alberi nel giardino, per chi si occupa di un frutteto o di un uliveto in campagna, o per chi usa raccogliere legna da ardere nel bosco. Rispetto alle normali motoseghe, le motoseghe da potatura hanno alcune caratteristiche specifiche che è necessario tenere a mente quando si decide quale sega acquistare.motosega da potatura Ma come scegliere la migliore motosega da potatura e come confrontare i diversi modelli di motosega con modelli alternativi specificamente pensati per la potatura degli alberi? In questa pagina osserveremo tutte le peculiarità delle motoseghe da potatura, approfondendo quando è necessario il loro utilizzo e le differenze principali con le normali motoseghe. Per informazioni su tutte le altre tipologie vi consigliamo di consultare la nostra guida all’acquisto dedicata alla motosega, nella quale abbiamo trattato i modelli a scoppio, elettrici e a batteria. Per un approfondimento invece consigliamo la nostra pagina dedicata alle motoseghe elettriche.

Quando e perché usare una motosega da potatura?

Come suggerisce il nome, una motosega da potatura viene utilizzata per potare alberi e arbusti in giardino, in campagna e/o nei boschi. Si tratta di uno strumento mediamente versatile, che è progettato per lavorare in sicurezza da terra, in altezza o da una piattaforma aerea che supporti il giardiniere quando si arrampica sugli alberi con un’imbracatura.motosega da potatura quando usarla Con una motosega da potatura si potranno quindi sostanzialmente potare i rami di un albero, prima o dopo averlo abbattuto. Con i modelli di motoseghe da potatura più potenti si potranno anche tagliare alberi con tronchi di piccolo e medio diametro; segnaliamo però che questo tipo di lavorazione non è possibile con tutti i modelli, poiché, come vedremo più avanti, la barra guida delle motoseghe da potatura è progettata per lavorare diametri piccoli.
Il motivo per cui preferire una motosega da potatura a una normale risiede quindi nella diversa possibilità di utilizzo: ciò significa che solo chi ha l’esigenza di potare alberi dovrebbe optare per questi modelli, mentre per taglio e abbattimento bisognerà orientarsi verso una motosega classica.

Che differenze ci sono tra motosega e motosega da potatura?

Tra le due tipologie di prodotto ci sono varie differenze, che riguardano soprattutto gli aspetti strutturali: si tratta di caratteristiche peculiari delle motoseghe da potatura che le rendono appunto ideali per questo tipo di lavori dove è necessario un modello agile.motosega da potatura differenze tradizionale
Vediamo in un breve elenco quali sono queste differenze.

Compattezza

Una motosega da potatura è meno ingombrante anche delle motoseghe compatte e di quelle poco potenti; per lavorare sui rami alti infatti è fondamentale che l’ingombro del prodotto sia minimo, così da migliorare la maneggevolezza.

Peso

Questa caratteristica è legata alla precedente; oltre ad essere compatte le motoseghe da potatura sono molto leggere, anche rispetto ad una motosega di piccola cilindrata. Il peso ridotto serve ad evitare che l’utilizzatore si affatichi troppo sollevandola e mantenendola ad un’altezza elevata per tempistiche più o meno lunghe.

Barra guida corta

La barra guida nelle motoseghe da potatura ha una lunghezza che varia da 25 a 35 cm. Nelle motoseghe classiche invece la lunghezza della barra guida può raggiungere anche i 90 cm.

Design della barra guida

Oltre alle barre guida di tipo convenzionale, su una motosega da potatura è possibile montare barre carving, che sono corte e triangolari con punta sottile. Si tratta di un design particolare utilizzato dagli specialisti della potatura di precisione e della cura degli alberi (rimozione del legno danneggiato dalle piante malate), nonché da alcuni appassionati della realizzazione di sculture in legno (scultura con motosega).

Impugnatura

Nelle motoseghe da potatura l’impugnatura posteriore è posizionata sopra la motosega, cosa che contribuisce alla compattezza della macchina. Inoltre, l’impugnatura alta è molto pratica per lavorare su rami alti, perché le leve dell’acceleratore, il pulsante di arresto del motore e il freno della catena sono tutti a portata di mano.

Caratteristiche delle motoseghe da potatura

Dopo aver chiarito i vantaggi delle motoseghe da potatura e le differenze con le motoseghe tradizionali, passiamo brevemente ad illustrare quali caratteristiche devono essere prese in considerazione per scegliere la motosega da potatura più adatta alle proprie esigenze. Ci riferiremo in questo caso sia alle caratteristiche tecniche come alimentazione e potenza del motore, sia a caratteristiche strutturali che impattano sulla praticità d’uso dei vari modelli.

Alimentazione

Le motoseghe da potatura, come le tradizionali, possono avere un motore a scoppio, a corrente elettrica o a batteria ricaricabile.
I modelli a scoppio sono i più acquistati ed hanno una potenza (espressa in Horse Power) che va da 1 a 2,5 hp.motosega da potatura alimentazione
La potenza solitamente non impatta sulla compattezza del prodotto, poiché nelle motoseghe da potatura le piccole dimensioni sono una caratteristica essenziale, tuttavia potrebbe incidere sul peso: un motore più potente implica maggiore sofisticatezza delle componenti tecniche, che peseranno di più. Importante quindi considerare la relazione tra potenza e peso e scegliere un modello che offra le migliori prestazioni al minor peso.
Le motoseghe da potatura elettriche e a batteria offrono spesso ottime prestazioni in termini di potenza, ma sono meno diffuse per via della minore praticità di utilizzo. Come si intuisce, i modelli elettrici devono essere collegati alla corrente, cosa che risulta un po’ scomoda quando si devono potare rami di alberi posti in alto o quando ci si deve arrampicare. Nel caso dei modelli a batteria, che offrono spesso il miglior rapporto potenza/peso, l’ostacolo maggiore è l’autonomia di quest’ultima. In caso di lavori poco impegnativi optare per un modello a batteria potrebbe essere un’ottima soluzione, magari acquistando una seconda batteria da tenere carica ed utilizzare quando la prima si scarica.

Barra guida

Come anticipato trattando le differenze tra motoseghe classiche e motoseghe da potatura, la barra guida ha caratteristiche peculiari. Per prima cosa ricordiamo che le dimensioni saranno inferiori, tra i 20 e i 35 cm: questo è dovuto al fatto che da un lato la struttura dev’essere leggera e bilanciata per permettere di lavorare su rami alti, dall’altro non è necessaria una lunghezza maggiore per la potatura di rami.motosega da potatura lunghezza barra guidaAnche dal punto di vista di forma e design troviamo delle particolarità: la barra guida delle motoseghe da potatura infatti può avere un design normale ed essere come quella delle classiche motoseghe, oppure può essere una barra carving.
Inizialmente pensate per la scultura con motosega, le barre carving presentano una forma triangolare, sono più strette e hanno una punta più definita e non tondeggiante. Il vantaggio di una barra carving è la maggiore precisione, per questo i modelli con questo design vengono preferiti soprattutto dai professionisti.

Dispositivi di sicurezza

Nonostante siano più piccole e leggere, le motoseghe da potatura non sono meno pericolose dei modelli classici: anche in questa tipologia di prodotti troviamo quindi diversi dispositivi di sicurezza necessari a proteggere l’utilizzatore durante la lavorazione del legno. La maggior parte dei modelli presenta un interruttore che permette di spegnere il motore istantaneamente e una leva di bloccaggio dell’acceleratore, che dev’essere premuta per permettere l’accensione.motosega da potatura impugnatura Troviamo poi il freno catena, che interrompe il movimento di quest’ultima in caso di manovra sbagliata, e il fermo catena, che permette di bloccare la catena nel caso in cui si dovesse rompere.
Oltre ai dispositivi di sicurezza della macchina è fondamentale dotarsi di dispositivi di protezione personali, che vi proteggeranno da incidenti o tagli. Indumenti come i pantaloni antitaglio, le scarpe infortunistiche (antitaglio e antiscivolo), il casco e i guanti sono fondamentali. Nel caso in cui prevediate di arrampicarvi sugli alberi per potarli, dovrete prevedere anche l’acquisto di imbracature e moschettoni.

Le domande più frequenti sulle motoseghe da potatura

Quanto costa una motosega da potatura?

Il prezzo delle motoseghe da potatura varia sensibilmente in base alle caratteristiche tecniche del modello, alla destinazione d’uso e alla marca. Nonostante si possa pensare che, essendo più piccole e meno potenti, le motoseghe da potatura abbiano un prezzo più basso rispetto alle motoseghe tradizionali, non è sempre così. I modelli più sofisticati, destinati ai professionisti, possono raggiungere e superare anche i 1000 €.
Il costo medio si aggira intorno ai 200-300 €: con questa cifra sarà possibile acquistare una motosega da potatura di buona qualità che permetterà lo svolgimento dei principali lavori nell’ambito del giardinaggio domestico. Se avete bisogno di una motosega in grado non solo di potare, ma anche di tagliare e abbattere tronchi, il nostro consiglio è quello di optare per un modello tradizionale e non per una motosega da potatura. Alcune case produttrici offrono anche la possibilità di acquistare una seconda barra guida, che può essere progettata per un utilizzo specifico: potrete ad esempio acquistare una motosega classica ed una barra guida carving, da utilizzare per i compiti di potatura.

Quali sono le migliori marche di motoseghe da potatura?

Il principale aspetto da considerare quando si guarda alla marca della motosega da potatura è l’assistenza fornita dal brand in caso di riparazioni o sostituzioni.
Ciò implica che c’è un vantaggio nello scegliere un marchio più noto: brand come Echo, Stihl o Husqvarna offrono infatti una capillare rete di centri assistenza e rivenditori autorizzati su tutto il territorio Italiano.
Online è possibile trovare varie motoseghe da potatura prodotte da marche meno note: spesso questi modelli sono più convenienti a livello di prezzo, ma non offrendo altrettante garanzie per quanto riguarda l’assistenza il risparmio ottenuto in fase di acquisto potrebbe trasformarsi in spese accessorie per riparazioni o nuovi acquisti.

Come usare una motosega da potatura in sicurezza?

Come accennato, le motoseghe da potatura sono leggere e hanno un’impugnatura nella parte superiore del corpo macchina che le rende molto maneggevoli rispetto agli altri tipi di motoseghe, alcuni utenti potrebbero quindi essere tentati di usarle con una sola mano. Questo è assolutamente sconsigliato: tutte le motoseghe devono essere impugnate a due mani.
Per essere sicuri di usare la motosega da potatura nel modo corretto, ecco una piccola lista di suggerimenti:

  • Afferrare la motosega da potatura con entrambe le mani, posizionandole sulle apposite impugnature;
  • Non invertire la presa incrociando le braccia;
  • Non tagliare sopra l’altezza delle spalle;
  • Non tagliare con la punta della barra guida (pericolo di contraccolpo);
  • Non tenere un ramo (o qualsiasi oggetto) mentre viene tagliato;
  • Non cercare di afferrare i pezzi di legno tagliati mentre cadono;
  • A livello del suolo, posizionarsi su un lato della motosega (non dietro di essa), con una postura equilibrata e entrambi i piedi ben piantati;
  • Su un albero, controllare l’imbracatura, trovare una posizione di lavoro sicura e azionare la motosega con entrambe le mani;
  • In tutte le situazioni, indossare indumenti protettivi.

Quali sono le alternative ad una motosega da potatura?

È possibile utilizzare attrezzi da potatura tradizionali (come seghe e troncarami) o potatori telescopici, che possono essere motorizzati o manuali.
Rispetto alle attrezzature manuali, telescopiche e non, con una motosega da potatura si hanno tutti i vantaggi della potenza motorizzata: si potranno infatti tagliare tutti i tipi di legno e di rami più velocemente e con meno fatica. Inoltre, indipendentemente dalla fonte di alimentazione (benzina, batteria o corrente elettrica), con una motosega da potatura si può lavorare vicino alle piante senza rischiare di danneggiarle, poiché a differenza di un potatore telescopico la motosega da potatura offre un maggiore controllo in termini di movimento e precisione.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato