I migliori diffusori di oli essenziali del 2023

Confronta i migliori diffusori di oli essenziali del 2023 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
45,00 €
Amazon
21,12 €
mediaworld
44,98 €
Prezzo Forte
71,44 €
Sorgente Pharma
31,99 €
Risparmia in Farmacia
47,30 €
Farmacia Loreto
21,12 €
ePRICE
62,00 €
Bpm power
73,78 €
Farmacia Leone Online
32,40 €
Redcare
27,50 €
Amazon
76,32 €
Meafarma
32,89 €
La Tua Farmacia On Line
28,89 €
MondoTop
84,80 €
Farmacia Tozzi
33,65 €
1000 Farmacie
31,18 €
Amazon
37,00 €

Dati tecnici

Tipologia

Atomizzatore

A piastra

A ultrasuoni

A ultrasuoni

A ultrasuoni

Alimentazione

A batteria

Cavo

Cavo

Cavo

Cavo

Carica

Boccetta olio essenziale

Gocce

Serbatoio

Serbatoio

Serbatoio

Durata carica

8 h

1 h

24 h

14 h

n.d.

Altre funzioni

Autospegnimento

Funzionamento intermittente

Luci colorate, suoni rilassanti, funzionamento intermittente

Luci colorate

Materiali

Plastica

Ceramica

Plastica

Ceramica e legno

Plastica

Dimensioni

12 x 8 x 11 cm

10 x 14 x 15,5 cm

9 x 13 cm

21,5 x 19,5 x 18,5 cm

n.d.

Punti forti

Funzionamento senz'acqua

Si spegne da solo dopo 58 minuti

Per locali fino a 50 m²

Materiali di ottima qualità

Utilizzabile con luce fissa, cangiante o spenta

Ricaricabile con energia solare o cavo USB

Calore massimo 45 °C

Ottimo rapporto carica/autonomia

Libreria di 10 suoni rilassanti incorporata

Utilizzo elementare

Compatibile con flaconi da 5, 10 e 30 ml

Termoisolato, si può appoggiare ovunque

Dimensioni compatte e design discreto

Due boccette di olio essenziale incluse

Non necessita di acqua

Disponibile in 6 colorazioni

Illuminazione modulabile su 10 colori

Preserva le qualità degli oli essenziali

Modalità di funzionamento intermittente

Autonomia molto lunga

Telecomando in dotazione

Punti deboli

Nessuna funzione extra

Autonomia breve

Prezzo elevato

Senza timer

Senza timer

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il diffusore di oli essenziali

Ogni casa ha il suo odore peculiare che, per quanto sottile o appena percettibile, la rende unica e diversa da tutte le altre. Esattamente come l’odore della pelle è una miscela unica e individuale che identifica ciascuno di noi, l’odore di un’abitazione è in grado di dirci molto sulle persone che ci vivono.Diffusore di oli essenziali aromaterapiaCosì come uomini e donne spesso amano indossare qualche goccia di profumo che racconti di più sui propri gusti e sul proprio carattere, un’essenza profumata può arredare la casa proprio come un quadro.
Se siete interessati ad acquistare un diffusore di essenze per personalizzare la vostra casa, ma non sapete quale scegliere, in questa guida all’acquisto cercheremo di chiarirvi le idee a riguardo.

Tipologie di diffusori di essenze

Innanzitutto chiariamo che esistono fondamentalmente due famiglie di diffusori di essenze: quella dei diffusori elettrici e quella dei diffusori per così dire “analogici”. All’interno di ciascuna famiglia esistono diverse tipologie di diffusori che si basano su principi diversi per ottenere lo stesso effetto di profumazione dell’ambiente. Vediamo dunque con ordine entrambe le famiglie e tutte le tipologie di diffusori ad esse facenti capo.

Diffusori di oli essenziali elettrici

Questi diffusori alimentati a energia elettrica possono funzionare tramite batterie usa e getta, batterie ricaricabili o tramite cavo della corrente. La modalità di alimentazione non è però l’aspetto più interessante di questi apparecchi, quanto piuttosto il principio di funzionamento che permette loro di profumare la casa.

Diffusori a ultrasuoni

Il principio di funzionamento di questo tipo di diffusore è del tutto analogo a quello di un umidificatore ad ultrasuoni, solo riprodotto molto più in piccolo. In un piccolo serbatoio, solitamente da 200 ml al massimo, viene inserita l’acqua insieme a poche gocce dell’olio essenziale scelto. Una volta acceso il diffusore, la membrana inserita nel serbatoio inizia a vibrare a velocità elevatissime, producendo una nebulizzazione che fuoriesce poi dall’alto e si diffonde nell’ambiente. Diffusore di oli essenziali a ultrasuoniQuesto tipo di diffusore ha dunque anche un lieve potere umidificante e in molti casi permette di regolare l’intensità dell’emissione della nebulizzazione. Praticamente tutti hanno anche luci LED integrate cangianti che possono essere impostate fisse su un colore oppure lasciate libere di cambiare da un colore all’altro ciclicamente.

Diffusori ad atomizzazione

La tecnologia di questo tipo di diffusore è molto simile a quella ultrasonica, infatti anche in questo caso la nebulizzazione avviene tramite la vibrazione ad alta velocità di una membrana. La differenza è che in questi apparecchi non è necessario inserire acqua, ma solamente avvitare direttamente la boccetta di olio essenziale alla filettatura apposita. Diffusore di oli essenziali ad atomizzazionePossono essere presenti funzioni aggiuntive come un timer di funzionamento, un selettore degli intervalli di nebulizzazione e talvolta delle luci LED colorate.

Diffusori spray

Anche questo tipo di diffusore nebulizza l’essenza profumata nell’aria ma, a differenza dei modelli a ultrasuoni, lo fanno attingendo a boccette o fiale premiscelate (di solito di acqua e profumo, solo in alcuni casi di acqua e oli essenziali) acquistabili nei normali supermercati. Diffusore di oli essenziali sprayUn’altra differenza è che l’emissione non è continua, al contrario: l’essenza viene spruzzata solo al tocco di un apposito pulsante, oppure a intervalli regolari o, in alcuni modelli, al rilevamento di un movimento nelle vicinanze.

Diffusori a piastra

Questo tipo di diffusore riproduce il funzionamento dei modelli alimentati a fiamma, che vedremo più avanti. In questo caso l’olio essenziale viene versato puro in una piccola concavità (spesso metallica) nella faccia superiore dell’apparecchio. Diffusore di oli essenziali a piastraUna resistenza a piastra al di sotto di essa la porta a temperatura costante, sufficiente per far evaporare e diffondere l’essenza nell’ambiente, ma non talmente calda da bruciare l’olio e rovinarne il profumo.

Diffusori di oli essenziali analogici

Chiamiamo “analogici” tutti i diffusori di aromi ed essenze non alimentati ad energia elettrica. Le principali tipologie ricomprese in questa famiglia sono due: i diffusori a fiammella e quelli a bastoncini.

Diffusori a fiamma

Anche questo tipo di diffusore, come quelli a piastra, funziona per riscaldamento dell’olio essenziale versato in una coppetta metallica o ceramica. In questo caso, però, il riscaldamento è ottenuto attraverso l’uso di un lumino (una tea light) collocato al di sotto della coppetta.Diffusore di oli essenziali brucia essenzeL’effetto è lo stesso, ovvero l’evaporazione e diffusione dell’essenza, ma in questo caso il livello di calore è difficile da controllare e può capitare di bruciare l’olio se si lascia il lumino acceso troppo a lungo.

Diffusori a bastoncino

Questo tipo di diffusore si può considerare più sicuro di quello a fiamma poiché non utilizza alcun elemento riscaldante. La miscela di acqua ed essenza, contenuta in una boccetta di vetro, ceramica o plastica, viene dispersa nell’ambiente per evaporazione naturale dopo essere stata assorbita da dei bastoncini di bambù in essa immersi.Diffusore di oli essenziali a bastoncini La profumazione è dunque costante fino all’esaurimento della miscela, e in molti casi permane a lungo anche semplicemente lasciando esposti all’aria i bastoncini. L’intensità della profumazione si può regolare aumentando o diminuendo il numero di bastoncini immersi nella soluzione. Il piccolo svantaggio è che, se vorrete cambiare fragranza, dovrete per forza acquistare dei bastoncini nuovi.

Diffusori di oli essenziali e aromaterapia

Secondo la teoria dell’aromaterapia, un diffusore di oli essenziali non ha solo la funzione di rendere piacevole l’aroma della casa, ma è uno strumento che permette anche di sperimentare benefici psicofisici. Ci teniamo a sottolineare che l’aromaterapia è una pratica terapeutica alternativa non riconosciuta dalla comunità scientifica: prendetene pertanto i dettami con il beneficio del dubbio. Qui di seguito ne esponiamo solo a grandi linee i principi.

Aromaterapia: effetti delle essenze sull’organismo

L’aromaterapia rientra nell’ambito della fitoterapia, una branca della medicina che studia l’azione farmacologica sull’organismo delle piante medicinali. Nello specifico, l’aromaterapia studia gli effetti sull’organismo degli oli essenziali delle piante non solo attraverso l’inalazione, ma anche sotto forma di impacchi, massaggi profumati e altre applicazioni a livello locale.
Pur non essendo una terapia scientificamente riconosciuta, non sono pochi coloro che ne riconoscono l’efficacia.Diffusore di oli essenziali essenzeIn questo elenco riportiamo alcune delle essenze più utilizzate ed il loro presunto effetto su mente e corpo:

  • Limone: aiuta a combattere l’emicrania e a regolarizzare la pressione sanguigna. Inoltre favorisce la concentrazione e il buonumore;
  • Eucalipto: aiuta a combattere le infezioni ed i sintomi influenzali;
  • Lavanda: ha proprietà calmanti e rilassanti, oltre ad aiutare a combattere le nausee mattutine durante la gravidanza;
  • Menta: ha proprietà antibatteriche ed energizzanti utili contro l’affaticamento, lo stress e l’insonnia;
  • Salvia: influisce sul sistema riproduttivo ripristinando l’equilibrio ormonale;
  • Bergamotto: ha effetti sull’apparato digerente, stimola l’appetito e favorisce la digestione.

Delle proprietà delle essenze vegetali ci siamo occupati però più nello specifico in una guida all’acquisto dedicata proprio agli oli essenziali: vi invitiamo a leggerla, soprattutto se dovete decidere quale profumo donare alla vostra casa.

Le domande più frequenti sui diffusori di oli essenziali

Quali sono le migliori marche di diffusori di oli essenziali?

Viste le tante tipologie di profumatori per ambienti esistenti, non esiste una marca che eccella a tutto tondo, ma si possono piuttosto trovare marchi di spicco in ciascuna fascia di questo variegato mercato.
Ad esempio, negli ultimi tempi si sono affermate Hypno e Muhà nel mercato dei diffusori a bastoncino, grazie al design delle loro boccette che ricordano quelle di un profumo pregiato e alla foggia dei bastoncini, disponibili anche nella forma a fiore o a farfalla.
Tra i diffusori spray i nomi di maggiore rilievo sono senza dubbio AirWick e Glade, entrambi presenti già da decenni sugli scaffali dei supermercati italiani, ai quali si è aggiunto più di recente Ambi Pur.
Per i diffusori ad atomizzazione il nome al momento di maggiore rilievo è Pranarôm.
Più complicato il discorso per i diffusori a ultrasuoni e per quelli a piastra: per i primi ci sentiamo di raccomandare brand attivi anche nella produzione di altri strumenti in ambito salute, come Medisana e Homedics, o nella produzione di piccoli elettrodomestici, come l’italiana Beper. Per i secondi le due marche che riteniamo offrire i modelli più interessanti sono Puressentiel e Vapo Essentia. Per entrambe queste ultime due tipologie, però, l’offerta è veramente molto ampia, anche da parte di marche totalmente sconosciute.

Quanto costa un diffusore di oli essenziali?

Anche se ovviamente i prezzi cambiano a seconda che si scelga l’uno o l’altro tipo di diffusore, in generale è possibile affermare che il prezzo di un diffusore di oli ossenziali sia sempre modesto. Andiamo però per tipologia e vediamo di quale spesa si tratti:

  • Diffusori a ultrasuoni: 16-43 €. Costosi, ma anche ricchi di funzioni;
  • Diffusori ad atomizzazione: 32-45 €, in assoluto i più cari;
  • Diffusori spray: 4-25 €. Il prezzo può cambiare anche di molto a seconda del numero di ricariche incluse nella confezione;
  • Diffusori a piastra: 23-32 €;
  • Diffusori a fiamma: 10-30 €. Il prezzo varia a seconda dei materiali costitutivi e degli eventuali oli essenziali inclusi nella confezione;
  • Diffusori a bastoncini: 11-36 €. Esistono anche modelli di lusso dal prezzo superiore ai 100 €.

Meglio un diffusore di oli essenziali o un umidificatore?

La risposta a questa domanda dipende interamente dalle vostre necessità e dalla condizione della vostra casa. Se la vostra abitazione è molto umida non è infatti assolutamente il caso di attivarvi anche uno strumento come l’umidificatore che innalza ulteriormente il tasso di umidità, e anche nella scelta del diffusore di oli essenziali sarebbe meglio orientarvi verso modelli diversi da quelli a ultrasuoni che, come abbiamo visto, in minima parte emettono anche umidità.
Al contrario, se dovete anche rimediare ad una situazione di eccessiva secchezza dell’aria, allora fareste bene a cercare sì un umidificatore, ma che abbia anche un’apposita vaschetta o spugnetta per la diffusione di aromi, così assolverete ad entrambe le funzioni con un unico apparecchio.
In condizioni di umidità nella norma potete invece dimenticarvi dell’umidificatore e scegliere tranquillamente il tipo di diffusore che meglio risponda ai vostri desideri.

Il diffusore di oli essenziali fa male?

Come per molte altre cose, anche l’abuso di un diffusore di essenze può portare a conseguenze spiacevoli. Sul lungo periodo, infatti, l’inalazione costante di profumi e nebulizzazioni di oli vari possono portare ad irritazioni del tratto respiratorio. Cercate di usare il vostro diffusore con parsimonia, in modo da evitare che da gradevole profumazione si trasformi a tutti gli effetti in un elemento inquinante.

Come fare un diffusore di oli essenziali fai da te?

Il più semplice da creare con le proprie mani (e anche l’unico che si possa provare a fare senza incorrere in qualche rischio) è il diffusore a bastoncini. Per farlo vi dovrete procurare soltanto:

  • Bastoncini di legno: lunghezza e dimensioni sono quelle degli spiedini, per intenderci, ma il legno deve essere preferibilmente di bambù;
  • Boccetta di vetro: la capienza sta a voi deciderla, l’importante è che la bocca sia sufficientemente larga da lasciar passare diversi bastoncini, ma non tanto larga da favorire l’evaporazione del liquido;
  • Olio essenziale: scegliete in base al vostro gusto il profumo che preferite per la vostra casa. Potete anche mescolare essenze diverse;
  • Acqua: va benissimo anche quella del rubinetto;
  • Alcol: preferibilmente bianco (è però un componente opzionale).

Il procedimento è elementare: all’interno della boccetta dovete mescolare tre parti di acqua e una di alcol (se avete scelto di utilizzarlo), successivamente dovete aggiungere gocce degli oli essenziali da voi selezionati. La quantità dipende da quanto intensa volete che sia la profumazione e da quanta acqua (e alcol) avete usato: indicativamente per una boccetta da 250 ml dovrebbero bastare 20 gocce di olio essenziale.
Una volta preparata la miscela, dovrete solo inserire i bastoncini di bambù: il nostro consiglio è di cominciare con uno o due al massimo e stare a “sentire” quanto intenso sia il profumo sprigionato. Se vi sembra troppo debole potete aggiungere gradualmente altri bastoncini fino a raggiungere l’intensità desiderata.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Diffusore di oli essenziali

  1. Domanda di Carla | 27.11.2019 22:08

    Mi servirebbe un buon diffusore ma non elettrico (dove andrebbe posizionato non ho la disponibilità di una presa di corrente). Esiste?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28.11.2019 09:50

      I modelli con funzione umidificante sono tutti a corrente elettrica: le alternative possibili per la sola diffusione degli aromi (senza dunque la funzione di umidificazione) sono:
      – diffusori a candela (guarda ad esempio il Pajoma 14576)
      – diffusori a bastoncini, venduti con una fragranza a tua scelta (guarda qui che selezione)
      – diffusori portatili a batteria (un buon esempio è l’Eastronic estre01)

  2. Domanda di Anna | 17.10.2019 16:08

    Sono indecisa, dato il costo, sull’acquisto di un diffusore di Anna Paghera. Potreste consigliarmi?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18.10.2019 08:47

      Puoi spendere la metà e comprare un diffusore di buona marca come l’Homedics Ellia ARM-910WT.

  3. Domanda di Cinzia | 25.11.2018 17:06

    Buongiorno esistono dei tipi che si possono utilizzare in presenza di cani?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14.12.2018 15:41

      Non è consigliato l’uso di diffusori con animali domestici a causa degli ultrasuoni.

  4. Domanda di Tiziana | 22.09.2018 08:47

    Buongiorno, i cani sarebbero disturbati dagli ultrasuoni? In questo caso quale diffusore potrei acquistare?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 05.10.2018 12:34

      Sì, cani e gatti percepiscono gli ultrasuoni per cui non consigliamo di utilizzare i diffusori.

  5. Domanda di Angela | 02.09.2018 05:28

    Per un ambiente tendente all’umido è indicato un diffusore di oli essenziali? Quale modello eventualmente??? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 05.09.2018 14:19

      Tutti i diffusori generano vapore, quindi non sono la soluzione ideale per ambienti giù umidi.

  6. Risposta di Qualescegliere.it | 24.08.2018 15:09

    Raramente si trovano informazioni sui dB.

  7. Domanda di Merlo Loredana | 24.08.2018 11:18

    Gli ultrasuoni e gli oli essenziali possono causare danni ai miei gatti?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24.08.2018 14:37

      I gatti potrebbero essere infastiditi dalla presenza degli ultrasuoni, quindi non ci sentiamo di consigliarlo.

  8. Domanda di Gianni | 02.06.2018 14:14

    Salve vorrei un buon diffusore che abbia anche la funzione 30 sec diffusione 30 sec pausa come l’alotoa che si è rotto. O comunque un buon diffusore??

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 07.06.2018 17:03

      Ti possiamo consigliare l’Homedics Ellia. Oltre ad avere la funzione di emissione di vapire intermittente che cerchi, funge anche da lampada e dispone di una libreria di suoni molto rilassanti.

  9. Domanda di Giusy | 27.02.2018 05:50

    Vorrei sapere se ci sono delle controindicazioni per i neonati nell’utilizzo degli oli essenziali

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 08.03.2018 12:16

      Non ci sono controindicazioni, ma consigliamo di utilizzare poche gocce e di oli molto delicati, come mandarino, camomilla, rosa e vaniglia.

  10. Domanda di Catia | 21.11.2017 12:17

    a me servirebbe il migliore con maggior capienza e non rumoroso…

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24.11.2017 11:21

      Ti consigliamo il diffusore Innoo Tech Innoocare 500ml, molto capiente e silenzioso. Lo puoi acquistare cliccando qui, tra l’altro oggi 24.11 lo trovi in offerta.

Il migliore
Pranarôm Soléo

Pranarôm Soléo

Migliore offerta: 45,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Puressentiel Diffusore a calore dolce

Puressentiel Diffusore a calore dolce

Migliore offerta: 21,12€