Le migliori stufe a legna con forno del 2024

Confronta le migliori stufe a legna con forno del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

elettroincassodoc
2.224,97 €
amazon
1.880,00 €
elettroincassodoc
1.235,09 €
lovebrico
1.599,00 €
lovebrico
699,00 €
epriceit
2.388,59 €
missconvenienza
1.890,00 €
zetaidraulica
1.259,00 €
prezzoforte
990,00 €
missconvenienza
2.650,00 €
ferramentavanoli
1.406,00 €
climaconviene
990,00 €
amazon
1.477,41 €

Dati tecnici

Tipo

A irraggiamento

Irraggiamento

A irraggiamento

A irraggiamento

A irraggiamento

Potenza termica

8,5 kW

7,2 kW

7,5 kW

6,5 kW

9 kW

Volume riscaldabile

244 m³

206 m³

215 m³

185 m³

n.d.

Classe energetica

A+

A+

A+

A+

A

Materiale

Ghisa

Maiolica

Ghisa, acciaio

Acciaio

Acciaio, ghisa

Scarico

Superiore

Superiore

Superiore

Superiore, posteriore

Superiore

Piastra cucina

Forno

Dimensioni

1.074 x 66,9 x 86,1 cm

86,9 x 84,3 x 57,2 cm

96,4 x 84,8 x 64,1 cm

59,5 x 86 x 60 cm

87 x 51 x 79 cm

Punti forti

Con forno e piastra cottura

Con cassettone portalegna

Ampio piano cottura

Certificazione ambientale 4 stelle

Elevata potenza termica

Certificazione ambientale 4 stelle

Focolare in ghisa

Certificazione ambientale a 4 stelle

Buona resa termica (85,1%)

Forno di grandi dimensioni

Consuma 23 kg/h

Forno incorporato da 28 l

Incassabile tra i mobili cucina

Ampio vano portalegna

Consuma 2 kg di legna l'ora

Grande cassetto porta-legna

Punti deboli

Calore non omogeneo

Piano cottura in acciaio

Consumo elevato (3,47 kg/h)

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Le stufe a legna con forno

Optare per il riscaldamento a legna o a pellet è tornato di moda negli anni più recenti, principalmente a causa della perdurante situazione geopolitica che ha provocato un vertiginoso innalzamento del prezzo del gas metano.

Il riscaldamento a biomassa costituisce infatti un’alternativa molto economica alla classica caldaia a gas e, progettando con cura l’impianto, consente di riscaldare sia l’ambiente, sia l’acqua per uso sanitario. C’è poi una terza funzione che ha radici storiche molto profonde: la cucina. Oggi come nei secoli passati è possibile installare una cucina a legna, completa di piano cottura e forno, per preparare i pasti mentre si riscalda la casa. Stufa a legna con fornoSe state prendendo in considerazione questa soluzione, continuate a leggere per scoprire tutti gli aspetti che dovrete considerare.

Vantaggi e svantaggi di una cucina a legna

La vantaggiosità di una stufa a legna con forno integrato è facile da spiegare: usa un combustibile economico, permette una cottura rapida e croccante delle pietanze e consente di rinunciare, come minimo nel locale cucina, ad altri metodi di riscaldamento. Prima di fare la vostra scelta definitiva, però, vi invitiamo a considerare anche gli svantaggi:

  • La stufa emana calore anche mentre cucinate in estate, per cui considerate se volete questa come soluzione unica per la vostra cucina;
  • Per imparare a cucinare con la cucina a legna bisogna fare un po’ di pratica, soprattutto per quanto riguarda la regolazione della temperatura;
  • Per mantenere la stufa accesa dovrete periodicamente rifornirla di legna;
  • Stoccare la legna richiede molto spazio e determinate condizioni di umidità.

Se nessuno di questi aspetti è per voi un problema, allora potrete installare la vostra cucina a legna, progettare (o ri-progettare) il vostro impianto di riscaldamento intorno a essa e godere dei vantaggi che offre senza particolari ripercussioni negative.

Le migliori cucine a legna

Vi proponiamo qui di seguito una selezione di quelle che riteniamo le migliori stufe a legna con forno del momento. Ricordiamo che moltissimi brand di ottima qualità si possono acquistare solo direttamente dal produttore e non online, per cui non dovete considerare il seguente come un elenco esaustivo. In particolar modo se avete intenzione di cambiare radicalmente il vostro impianto di riscaldamento è assolutamente necessario che vi rivolgiate a un installatore specializzato.

La Nordica Rosa XXL

La Nordica è uno di quei brand che non ha bisogno di presentazioni: leader nel mercato del riscaldamento a biomassa, ha un catalogo ricchissimo di soluzioni per tutte le esigenze e per tutti i gusti. La Rosa XXL è uno dei suoi modelli di cucina a legna più amati: ha un elevato potere riscaldante (8,5 kW), un ampio piano cottura con due grandi piastre ad anelli, un forno di dimensioni molto generose e un consumo decisamente basso in rapporto alla potenza (2,2 kg/h). È realizzata interamente in ghisa e refrattario e anche dal punto di vista dell’efficienza energetica si comporta benissimo: è in classe A+ con una resa termica dell’85,3%. La certificazione Aria Pulita è a 4 stelle.

La Nordica Rosetta BII

La Rosetta BII è un popolarissimo modello di cucina a legna dallo stile tradizionale, realizzato in materiali di elevata qualità (ghisa e acciaio smaltati), in classe energetica A+ e con un rating Aria Pulita a 4 stelle. Consuma solo 2 kg di legna l’ora e ha un vano forno non dei più grandi, si parla di 28 l circa, ma che permette di impilare diverse teglie l’una sopra l’altra grazie alle guide interne. Il forno ha un pratico termometro integrato nella porta e per regolare la temperatura è necessario gestire la quantità di legna nel focolare; per la temperatura del piano cottura bisogna gestire i registri dell’aria primaria e secondaria (niente paura, è tutto spiegato nelle istruzioni). Riscalda fino a 206 m³ (circa 76 m²).

La Nordica Sovrana Easy Evo 2.0

Se avete già familiarità con la cucina a legna e state cercando un modello che vi permetta di cucinare pietanze più abbondanti, la Sovrana Easy Evo 2.0 va sicuramente presa in considerazione. Sull’ampio piano cottura potrete infatti accomodare anche due tegami contemporaneamente mentre il generoso forno da 41 l può accomodare anche gli arrosti più voluminosi. Il design semplice e lineare non è forse tanto appariscente quanto quello della Rosetta BII, ma le prestazioni non hanno nulla da invidiarle, anzi: la potenza termica è superiore (7,5 kW contro 7,2) e il volume massimo riscaldabile è di ben 215 m³.

Cadel Smart 60

Cadel è un altro brand tutto italiano specializzato principalmente nelle stufe a pellet, ma che offre anche un’interessante linea di cucine a legna. La Smart 60 è una delle più popolari tra queste: il suo design dalle linee moderne ne permette sia l’installazione libera, sia l’inserimento tra i mobili della cucina; offre in aggiunta la scelta libera tra scarico dei fumi posteriore o superiore. Il forno da 29 l ha un’ampia finestra con doppio vetro e termometro integrato; al di sotto del forno e della camera di combustione (rivestita quest’ultima in materiale refrattario) si trova un ampio cassone dove stivare la legna. Il consumo è di soli 1,8 kg/h per una potenza termica di 6,5 kW, con un’ottima resa di oltre l’85%. Può riscaldare locali fino a 185 m³ (circa 68 m²).

Divina Fire Beatrice

La Beatrice dell’italiana Divina Fire è un altro modello dalle linee tradizionali caratterizzato da una potenza termica di tutto rispetto (ben 9 kW) e da un forno di dimensioni generose (ben 36 l) se comparato ad altre cucine a legna. L’ampio piano cottura è realizzato in ghisa, mentre il resto della stufa è in acciaio inox. Sotto il forno si trova un ampio vano per lo stoccaggio della legna, mentre per lo scarico dei fumi l’unico attacco disponibile è quello che si trova sul piano cottura. La classe energetica è la A e infatti i consumi sono piuttosto consistenti (3,47 kg/h), ma la Beatrice ottiene comunque 4 stelle nella scala di valutazione ambientale.

Le domande più frequenti sulle stufe a legna con forno

Dove comprare una cucina a legna?

La scelta migliore è scegliere in primo luogo la marca della vostra nuova cucina a legna e in secondo luogo rivolgervi o direttamente al produttore o a un rivenditore autorizzato. È fondamentale che vi facciate consigliare in merito alla potenza termica corretta per la vostra casa, alle possibilità per l’eventuale canalizzazione e in generale sui costi aggiuntivi necessari per l’installazione (come eventuali opere in muratura). Potete fare a meno di questo passaggio e acquistare la stufa online solo se avete voi stessi conoscenze specifiche in merito all’installazione o se avete un installatore di fiducia che vi possa aiutare.

Quanto costa una cucina a legna?

Se volete “fare sul serio” e cucinare abitualmente o esclusivamente con la cucina a legna, allora avrete bisogno di un modello con un forno e un piano cottura che siano all’altezza di un uso quotidiano: in questo caso vi raccomandiamo di non scegliere modelli al di sotto dei 1.300 € e di preferire per quanto possibile stufe con almeno il piano cottura in ghisa.
Se al contrario volete installare una stufa principalmente come supporto al vostro impianto di riscaldamento e vi piace l’idea di avere a disposizione un fornetto in cui preparare di tanto in tanto qualche leccornia, allora potete scegliere un modello più compatto, a “colonnina”: anche in questo caso consigliamo una spesa minima di 1.000 € per essere sicuri di comprare un modello di buona qualità.

Quali sono le migliori marche di cucine a gas?

Il primo brand da menzionare è sicuramente La Nordica, il cui ricchissimo catalogo include un eccellente ventaglio di cucine a legna e stufette con forno tra le quali sicuramente potrete trovare qualcosa che faccia al caso vostro. Se volete qualcosa di particolare o addirittura volete incassare la cucina a legna nella cucina, allora il marchio di riferimento deve essere Cadel.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato